martedì 9 giugno 2015

67

Game of Thrones S05E09, il riassuntone

Game of Thrones Riassuntone S05E09
"Va' come si vede bene casa mia!"
Penultimo Riassuntonedì della stagione, boyz, ché siamo già arrivati al nono episodio della quinta serie di Game of Thrones/Il Trono di Spade. Pochi STACCE™, tanta azione fatta male, la triste storia dell'omino HBO che ha perso il posto di lavoro. Come sempre, i Riassuntoni™  precedenti li trovate tutti qui. Come avrebbe detto il primo Daario, giostraio dell'Est con voce da microfono, inserite i gettoni, via che si va /tamarrmusicplaying [...]
Fan-faaan-farafafàn-farafaaaaan. Nel campo dei boy-scout Amici del Gelone fa così freddo che ogni minzione ti diventa un'installazione d’arte contemporanea. L’unica a non sentirne è Melisandre, perché si mantiene, uh, sempre in attività. Ma qualcosa rapisce l’attenzione della sacerdotessa del fuoco...
Melisandre corre fuori dalla tenda e vede che metà accampamento è in fiamme:
Minchia, il dio R’hllor s'è ‘mbriacato!, pensa la donna di Asshai Troja, mentre delle cavalcature in fiamme le corrono davanti:
"Bella zio, Melisà!"
La mattina dopo, Stannis fa i conti dei danni con il Cavaliere degli Alluci Valghi e Ser Ber Tolaso, della protezione militare. A quanto sembra, quel gran bastardo di Ramsay ha davvero fatto tutto con 20 uomini. Dove per “tutto” si intende lanciare un po’ di raudi e fialette puzzolenti da lontano e fuggire dopo aver suonato tutti i citofoni dell’accampamento.
Ser Cipolla, fedele, insopportabile Grillo Parlante sempre nelle orecchie, chiede a Stannis cosa intenda fare ora che non hanno più abbastanza risorse da RTS per avanzare su Grande Inverno o ripiegare verso il Castello Nero. “Sua maestà, ci dice, che cosa ha in mente di fare adesso…?”
“Ok, e a parte il threesome con sua moglie e quella maiala?”
Intanto, Jon Snow, Tormund l’inchiappettaorse, Edd l’Addolorato, il gigante Wun-Wun, cucciolo scherzoso, e una marmaglia di pezzenti del nord arrivano alla barriera. Solo qualche tempo prima non li avrebbero fatti passare, ché alla gente dell’estremo nord quelli di Westeros ci dicono Terroni! e non li vogliono, perché mettono il prezzemolo nelle vasche da bagno.
E sì, in mezzo alla cumpa ci sono anche le figlie della giovane MILF ammazzata: loro non sono morte, ok. Lo dici giusto per i 250 che ti hanno fatto notare la cosa sventolando la bandiera del sindacato precisini della fungia. Le bambine, in ogni caso, hanno proprio l’aspetto di giovani selvagge appena uscite da un collegio svizzero e scocciatissime perché laggiù non ci sono campi di badminton e tornei di burraco e pinella, che pizza.
“Oh, fateci entrare, ché ho dimenticato su le chiavi. Non fate gli stronzi!”
“Puppa, gionsnò”, gli risponde dall'alto quello. Ma poi Jon si fa avanti e fa valere tutto il suo carisma da leader e le doti oratorie apprese dal padre:
“Giuro che se non mi fai entrare ti faccio diventare la fidanzata di Wun-Wun! Ché se quello ti inc*la, ti opera in un colpo solo anche di tonsillectomia”.
E allora Thorne fa aprire, grida "Bentornati, mi siete mancatissimi!" e corre a nascondersi.
La valanga di bruti attraversa la barriera senza fermarsi. C’hanno tutti il telepass.
Ma i guardiani della notte non sono contentissimi di veder passare i loro ex nemici, pure se questi c’hanno portato le pastarelle e una bottiglia di stock 84 come stimanza. I barbuti uomini del Castello Nero guardano malissimo i Bruti salvati allo sterminio degli Estranei. Ora manco più di un branco di tagliagole ti puoi fidare, poi per forza che questo mondo sta andando a Cersei, signora mia.
Fortuna che in mezzo a quei poveri strazzoni c’è il gigante
e allora tutti con le chiappe strettissime a stender tappeti rossi e lanciare petali al loro passaggio.
“Oh, me la sono fatta a nuoto, ‘na stanchezza. Che c’avete due quintali di polase?”
Ma Jon ancora non ha fatto i conti con il suo vero capo,
il datore di lavoro di Satana, l’unico in grado di prendere a coppini forti sulla nuca gli Estranei e costringerli a giocare allo schiaffo del soldato.
“E dai, su, facciamoci una risata, Olly, chettefrega”
“La risata ta va' fa con mammata misteriosa, minghiù. Nun ti piglià cunfidenza, o supra u beni 'i mamma morta ti chiavo le mani in faccia finché non ti faccio diventare biondo come papà mio Lichtsteiner”.
Poi arriva Thorne, camminando come un pinguino a causa delle mutande di ferro che ha indossato.
“Ci mancava solo il cacaminchia”, pensa Jon, e infatti quello attacca subito un pistolotto:
“Hai un buon cuore, Jon Snow. Ci farà uccidere tutti”, gli dice. E Jon, se fosse davvero un leader, un personaggio di peso in questo mondo stronzi, gli tirerebbe su uno STACCE™ da record; chiamerebbe indietro il gigante e gli regalerebbe Thorne come custodia da pene; gli ricorderebbe che farsi scavalcare in carriera da un bastardo più giovane di una trentina d’anni è una roba che neanche nei ministeri più pieni di nipoti di politici.
Ma siccome è un babbo di minchia ignorante, resta lì in silenzio, muto. Il fantasma della povera Ygritte dal cielo gli sputa, ma quel gesto d’affetto si perde in mezzo alla neve.
Intanto (2), Stannis sta giocando a Risiko da solo, ma viene interrotto dal suo braccio destro. L’ha mandato a chiamare perché vuole affidargli una missione importante: tornare al Castello Nero e farsi dare dall’analfabeta rifornimenti, cavalli, un paio di casse di campari - in ossequio al vecchio motto Baratheon 'nu campari per u cumpari - e la collezione di giornaletti sporchi in braille di Maestro Aemon.
Ser Davos fa presente che il Primo Cavaliere del re non dovrebbe mai allontanarsi da lui
“Tu fai eccezione: puzzi”, gli risponde Stannis.
Ma Falangetto sente puzza di bruciato - ahah - e cerca di portar con sé almeno la piccola Due Facce, perché ha come idea che Stannis in sua assenza voglia fare un bel falò di famiglia. Non CON la famiglia, proprio DI. Ma l’aspirante re dei Sette Regni non vuole saperne e ci dice di accomodarsi un attimo fuori dalle balle.
Shireen sta rileggendo una copia pirata del libro di Ciccio Martin, quello che nel loro mondo è probabilmente l’ultimo libro della saga e invece nel nostro, con un titolo grossomodo simile, fortunatamente non lo è, ché è ormai ufficiale che The Winds of Winter arriverà in tutte le librerie il prossimo febbraio del 2097. Ormai ci siamo.
Il libro racconta di Ser Byron Swann e di come, per uccidere il drago gironzolante Vhagar, sia finito carbonizzato. “Ahaha, l’hanno vrusciato vivo, ti rendi conto? Che ridere!”, dice Shireen. “Aspetta”, le dice Davos.
Ma per consolare la rEgazzina, il cui primo falò nella vita potrebbe essere anche l’ultimo, senza manco le birre salate perché qualcuno le aveva messe a bagno nell’acqua di mare e le canzoni di Battisti cantate malissimo, il suo alunno le ha portato un regalo:
“Una statuina di quel povero cornuto ubriacone di tuo zio”.
Intanto (3), a Dorne, dudu-drù, in cerca di guari, Jaime incontra il Principe Doran
e subito viene accolto con uno sbuffo di noia dalla figlianipote Myrcella, che sta dando una mano al suo giovane fidanzato Trystane a… no, niente, gli sta dando una mano e basta, guarda che faccia lui.
Jaime prova a farle la scenatina da padre geloso sul vestito troppo scollato, e lei, pensando sempre di avere a che fare con lo zio, lo zittisce con aria sempre più scojonata.
Il principe Doran non ha preso benissimo questa cosa della missione stealth di Totò e Peppino, quando sarebbe bastato spedire una racCorvandata prioritaria come fanno tutti. Coi corvi col teletrasporto, in questo mondo, le comunicazioni viaggiano più veloci che su una connessione Internet con fibra a 100 mega.
Ma Jaime spiega che è lì per due ragioni: 1) perché se no non scoperà mai più nella vita, 2) perché da Dorne è arrivato un messaggio intimidatorio di stampo zoomafioso: una vipera con in bocca la collana di Myrcella.
"Mbè? Che c’è? Cazzo ti guardi?"
Ellaria Mazzamauro sfotte il suo signore, accusandolo di non voler far la guerra con i Lannister,
e si becca il più fantozziano, ducacontico degli STACCE™. "Brindiamo a Tommen primo, re degli Andali, la tribù di Speedy Gonzales, eccetera eccetera!". E tutti stanno per brindare e per urlare È un bel re! Un santo! Un apostolo!, ma Ellapepparia non partecipa:
“Sì, brava la scienziata, mo’ il tappeto in lavanderia ce lo porti te”.
Doran rispedirà Myrcella ad Approdo del Resto, ma solo a tre condizioni. Condizione A), Trystane dovrà andare con lei. Accolta. Condizione B), Trystane prenderà il posto del defunto Oberyn nel consiglio ristretto. Accolta. Condizione C), visto che lì mo’ son tutti superbigotti e gli hanno chiuso il bordello a Ditocorto, non è che si può far arrivare qualche professionista contorsionista? In nome della fratellanza dei popoli, eccetera eccetera?
Accolta.
Ma quella non ci sta e accusa per la VENTISETTESIMA volta il cognato di non averci le balle, a tal punto che a quello finalmente gli si frantumano,
e la rimette al suo posto. Cioè, non proprio in mezzo alla strada dove l’ha trovata il fratello, in senso figurato. La donna, stizzita, accusa il colpo e se ne va. E, oh, ciccia, STACCE™. È il gioco.
Poi Jaime chiede cosa ne sia stato di Bronn, non sapendo che è giù nelle celle a guardare tette. Doran gli fa presente che a un pezzentone che ha rifilato un cazzotto nei denti a un principe dalle loro parti in genere non è che ci regalano le chiavi della città. Ma magari son loro ad essere troppo rancorosi, eh. Poi lascia decidere a Trystane e il giovane, preso dalla sua Risotta, dice di voler perdonare Bronn, ma a una condizione…
“No, eh!”, risponde Jaime, pensando al culo della figlianipote.
Intanto (4), giù nelle segrete, la tizia che faceva i film con Raul Bova e quell’altra, PoRcahontas, passano il tempo con i giochini scemi dei riflessi che si fanno in genere da ubriachi quando nel pub c’è musica dimmerda.
Ma mentre quelle scherzano e si prendono a cinquine forti in faccia e si scambiano vezzeggiativi, come nelle migliori famiglie, Bronn viene portato su a gelo-tra-gli-ospiti-landia.
“Ma che bella compagnia! Mitici! E che bella casa, signora mia! Si vede che c’avete molto gusto nell’arredamento di interni, uh, qui in finta-Arabia e…”
“Bronn, accanna. Ti restituiranno la libertà, MA c’è una condizione…”
“No, eh!!!”.
Ma per sua fortuna gli danno solo una gomitata violentissima nei denti.
Intanto (5), a Braavos Giovanna Braavos, la piccola pacchiana del Presepe ottocentesco Arya/Lanna,
venditrice di lupini, braccialetti oba-oba, vongole, cozze e minghie di mare, prosegue la sua missione per assassinare Mimmolino il Pedofilo Ammiccante.
Ma l’attenzione della giovane avvelenatrice viene rapita dall’arrivo a Bravoos di Lord Tyretto, in quanto accompagnato da quel viscido stronzo unticcio di Meryn Trant, uno dei destinatari della preghierina dell’odio di Arya.
E mentre il Tirello prova a corrompere il funzionario di Equibraavos con una colazione pezzente da McDonald’s,
il Chitemmùmetro di Arya supera ogni livello di guardia.
Così, mentre quello minaccia il fermo amministrativo di tutti i carretti di Approdo del Re,
e il pagliazzo rubizzo mandato da Cersei prova a cavarsela con le canzoncine zozze di Alto Giardino, la villetta comunale di Westeros,
Arya segue i soldati della guardia in un bordello, dove per una volta non si intravede manco mezza donna nuda. L’omino HBO, licenziato ingiustamente come l'A-Team due puntate fa, fa gestacci davanti al televisore ai suoi ex colleghi fino a provocarsi un ecchimosi nell'interno gomito del braccio sinistro.
Messosi a suo agio con un pigiamino di pelle di daino, Trant si dimostra, oltre che uno stronzo viscido e spregevole, anche un amico di Mimmolino. Gli presentano infatti una pheega e dice che è troppo vecchia, gli mandano un'altra tizia più giovane e dice che è troppo vecchia e probabilmente manco una nipote di Mubarak, la terza con le treccine da film zozzo tedesco pure. Alla fine gli portano una bambina, e tutto il pubblico a casa non vede l’ora che Arya gli faccia ingoiare tutte quelle ostriche giganti e ruvide. Non dalla bocca.
Poi Arya torna dal maestro Giacchini e gli racconta un paio di papocchie, ma lui sa che sta mentendo: l’ha vista mentre faceva filone infrattandosi in quella sala giochi.
Intanto (6), a Dorne, Doran, principe che tipo c’ha un fratocugino che faceva casini nel nuovo Battlestar Galactica, mette Ellaria Mazzamauro di fronte a una scelta. O abbandona i suoi propositi vendicativi da quattro soldi, o muore.
Lei, essendo una donna tutta d’un pezzo, irriducibile più del villaggio di Asterix, si getta ai suoi piedi e ci bacia le mani piangendo, vussurìa, abbiate pietà!
Le tre Teenage Mutant Ninja Vipers, prive della loro leader, assistono impotenti alla scena. In quella famiglia, pensano, l’unico ad averci davvero i coglioni è il canarino. 
Ma la Signorina Silvani non è ancora vinta. Va a trovare Jaime, che sta facendo la paginina delle i sul suo quadernino, brav'appapà, e gli butta in faccia quella storia dell’incesto con Cersei, segreto vincitore del Pulcinella’s Secret Prize di Westeros nelle ultime quindici edizioni.
Jaime fa la solita faccia di circostanza, ma lei gli ricorda che in vita sua le manca solo la gangbang con gli elefanti. E giusto perché si stanno ancora organizzando.
Intanto (7), la piccola Due Facce sta giocando con il suo Mio Miny Cervo.
Poi arriva il padre e parlano del libro che sta leggendo
"E che diavolo ne so, chiedicelo a Ciccio Martin", risponde Shireen,
prima di chiedere avventatamente al papà se può fare qualcosa per aiutarlo. Stannis, soffrendo moltissimo, urla a quelli là fuori di preparare la diavolina, veloci!
Quando Shireen, the princess of Powereen, capisce cosa sta per capitarle, inizia giustamente a urlare, ma Melisandre le dice “Vai tranzilla! Usiamo cerini Pic Indolor”.
La poverina si dispera, mentre la legano al palo, e i genitori la guardano così, glaciali, ché se esisteva anche lì il Telefono Azzurro li facevano minimo bombardare.
La moglie di Stannis un po’ ci prova a fermarli, o forse vuole approfittarne per spingere anche nel fuoco quella zoc*ola pom*i*ara ché da quando è arrivata lei, brutta baldr*c*a… C’è vento, non si sente bene.
Il “morto del 9° episodio”, ormai una tradizione per Game of Thrones, è così la figlia di Stannis? E STIGRANRAZZI, pensa all’unisono il pubblico a casa patito di balistica. Fischi dagli spalti. E a proposito di spalti:
intanto (8), al Colosseo di Mereen, un posto pieno di bancarelle e di tizi travestiti da centurioni che scocciano i turisti, si sta svolgendo la nuova edizione dei Giochi senza Frontiereen.
La Nana Ciglioparrucca, Missandei la perata, il nuovo consulente a progetto Tyrion e Daario il Suupplente occupano la tribuna vip, subito sopra la numerata ospiti non paganti. Manca il promesso sposo di Danana, Lionel Ricciolo,
ma no, eccolo, era un attimo andato a spedire una raCcorvandata a Stannis, ché i Baratheon lo vogliono in famiglia. Un cornuto in più, uno in meno. Fanno entrare i gladiatori provenienti da Montecruccolo Inferiore, ma nella coppia regale le cose vanno già malissimo. Sarà che a Danacosa quei giochi di morte non vanno giù, sarà che Daario si appoggia da dietro a Lionel Ricciolo per fargli sentire la presenza:
TUMP. TUMP.
La regina dei rotoloni infine fa partire la gara, Trois, Deux, Un, Fiiiiit, e Lionello cerca di riaffermare la propria dignità, in quella situazione imbarazzante, raccontando del SUO passato nell’arena
ma viene zittito all’istante. Cornuto e STACCIATO all over again.
Daario va avanti con le sue buffonate, e lei lo guarda con quell'espressione da Dopo ti consumo, anche se il piccoletto su cui puntava Daario finisce decollato due secondi dopo. Oh, quello è pur sempre il Suupplente, mica un professorone.
Ma mentre anche Tyrion si diverte a prendere per il culo il Ragionier Cornutelli, Danana sente una voce familiare nel gruppo di nuovi gladiatori che hanno preso il posto di Grattachecca e Fichetto:
tipo manco quegli ex ossessivi che chiamano alle due di notte per rompere i coglioni.
Il piano di Ser Zerbino è ormai chiaro: andare a letto con un sacco di gladiatori e scappare all’alba dopo averci scritto sullo specchio Benvenuto nel mondo della pietrazzite.
Daenerys li fa subito combattere, sperando che almeno questa Royal Rumble se lo porti via, ma, agile come un bradipo con la sciatica, Ser Vo della Gleba prima fa fuori un nero grosso con l’ascia che gioca per il Regno Unito, poi sta per essere trafitto da un insopportabile gianfransuà d’importazione con la faccia da cugino di Fazio, ma viene salvato all’ultimo secondo da un altro concorrente, lo svizzero montanaro armato di lancia.
Grazie alle sue schivate al rallentatore, Jorah sconfigge anche il lanciere che gioca in casa,
poi afferra la lancia dello sconfitto e la scaglia verso la tribuna VIP!
Ma il suo bersaglio non è la Ciglioparrucca, quanto uno dei tizi mascherati che hanno piantato tutti quei casini in città! Un ninja dei rondò veneziano che voleva aggidere Danana! Sulle tribune scoppiano violentissimi tafferugli tra gruppi ultrà, gli schiavi normali contro i tizi col mascherone.
Anche Lionello viene aggiso, nell’indifferenza generale, mentre i celerini Immacolati dimostrano ancora una volta di non servire a una mazzarella fritta e vengono travolti dai veneziani. I guerrieri invincibili di ‘sta meerenchia. E mentre Jorah, perdonato al volo per causa maggiore, e Daario accompagnano via la regina,
anche Tyrion si lancia nella mischia, salvando Missandei e tirandosela dietro. Chiamalo stronzo. Magari ce n'è. Magari lui può darle quello che altri uomini non possono darle. Specie Verme Grigio.
Ma il gruppo dei fuggitivi si trova davanti all’improvviso un’altra ondata di piena di quei tizi del carnevale,
tra cui, lì a sinistra, Gigino il Grosso.
I fuggitivi sono circondati. Quelli, però, attaccano ordinatamente, uno alla volta, a uso mostri dei cartoni giapponesi, ché basterebbe aspettare mezz’ora per aggiderli tutti.
La scena serve a comunicare allo spettatore la più farlocca sensazione di pericolo che si sia mai vista. Una sensazione esacerbata dalla sguardo da filodrammatica di Missandei, che prende per mano la sua signora. Qui, se c’era ancora l’omino HBO, alla puntata successiva minimo ci scattava il limone lesbo nella vasca idromassaggio.
E? E arriva la cavalleria, il figlio ribelle della mammina dei draghi. “Ma’, sono a casa! Ce ne sono ancora polpette nel freezer?”
“Piano con quel motorino! E non fumare, ché ti fa male!”
Ma Drogon, il drago che fa uso di sostanze stupefacenti, nomen omen, non l’ascolta. Spacca uno dei tizi mascherati e ne vruscia un gruppetto, prima di mettersi a fare gli anelli di fumo e l’alfabeto coi rutti.
“…urpEFFE… ehrrGEEE…”
Poi Danacosa va a sfilare dal collo della bestia una delle lance scagliate da quei pezzenti, che preferiscono restare lì immobili a prender fuoco anziché tagliare la corda, e il drago è molto riconoscente con la madre per il gesto:
“urpACCAAAAAA…”
Obnubilata da quel megarutto, Daenerys non capisce più niente e salta in groppa al drago e vola via.
/Limahlmusicplaying
Coro di “Mei cojoni” a cappella.


I Riassuntoni™ di GoT tornano martedì prossimo. As come sempralways, se questo vi è piaciuto a) commentate, b) fatelo girare su tutti i socialcosi che conoscete, plìs.

LE PUNTATE PRECEDENTI:
Stagione 5, episodio 1
Stagione 5, episodio 2
Stagione 5, episodio 3

Stagione 5, episodio 4
Stagione 5, episodio 5
Stagione 5, episodio 6
Stagione 5, episodio 7
Stagione 5, episodio 8

67 commenti:

  1. Stannis è appena salito nela mia personale classifica di quelli che meritano di morire male, lentamente ed il prima possibile.
    Spero che finisca scuoiato vivo dai Bolton.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono con te ma hai notato che più sono stronzi più rapidamente ed indolore muoiono?

      Elimina
    2. Si, Martin è un trollone di una quintalata.

      Elimina
    3. Che se lo inculino i sette dei,i vecchi e nuovi,possibilmente tutti assieme appassionatamente.Ci sono rimasta davvero troppo male!!!!

      Elimina
    4. Nah, Stannis non deve morire male.
      Ramsay deve morire male. Melisandre deve morire male.

      Stannis deve fallire miseramente e rendere vano il sacrificio di sua figlia, poi vivere da esiliato/prigioniero una vita lunga e piena di rimorsi.

      Elimina
    5. Sono d'accordo con Filippo. Vivere sapendo di avere fallito e sacrificato sua figlia è decisamente più giusta come punizione.

      Elimina
    6. Diversamente dalle previsioni del Doc, il rogo della bambina mi ha fatto davvero male. Ma davvero. Fanculo Stannis. Fanculo la sua sacerdotessa del cazzo. Fanculo Martin: Fanculo gli sceneggiatori e il regista di questa puntata. Fanculo tutti. Ora scusate, ma mi stanno uscendo le lacrime per la rabbia. E non è una battuta.

      Elimina
  2. Ma in america farà più scandalo lo stupro matrimoniale o la minorenne al rogo?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sai che stavo pensando la stessa cosa? :D

      A leggere in giro c'è rabbia verso Stannis per il gesto, pietà per la povera figlia vrusciata, ma nessuno che si è inalberato come per Sansa messa sotto... mondo strano, eh? :D

      Cheers

      Elimina
    2. Be' c'è anche da dire che nel mondo reale il rischio di torture alla Ramsay o di roghi sacrificali è abbastanza ridotto, mentre stupri, violenze domestiche e coniugi abusivi sono esperienze per cui passano un terzo delle donne e anche parecchi uomini, quindi diciamo che su questa corda si è molto più sensibili...

      Elimina
    3. come già detto a suo tempo, atteggiamento ipocrita essere sensibili solo quando fa comodo ;)

      Elimina
    4. Come se ci fosse qualcosa di strano che non tutte le persone hanno la stessa sensibilità.
      Meno male anzi, aggiungerei, se no sai che palle.

      Elimina
  3. Si è già detto a questi lidi che il principe Doran è praticamente Alessandro Preziosi con una spruzzata di Neri Marcorè?
    Comunque, molto toccante la scena del perdono con Daenerys che accetta la mano di Sir Friendzone, ma in tutto questo lui non avrebbe tipo quel problemino di psoriasi? E per non farci mancare niente, Danana due secondi dopo la passa a Missandrei, roba che manco nella Los Angeles degli anni '90...

    RispondiElimina
  4. la situazione dell'arena-fuga col drago-tyrion non è brutta perchè differente dai libri (dove comunque già era na cagata)....è proprio una cosa se possibile resa ancora peggio che nei romanzi e che messa così davvero non ha senso e significato, visto che non si è mai "sentito" lo strapotere dei figli dell'arpia nè la difficoltà che ha costretto la nana a sposarsi il trapassato lionel.

    La parte di Dorne sta a livello Lino Banfi su una scala da Alvaro Vitali a Gassman

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me è parso strano che i figli dell'Arpia fossero così tanti, da quello che avevo capito erano un gruppo di nobili reazionari, non un piccolo esercito.
      Poi nella scena dell'arena stavano sgozzando altri nobili, e anche questo mi è sembrato fuori tema.

      Elimina
  5. La parte a Dorne è davvero resa malissimo... senza tutti i personaggi di contorno che c'erano nei libri non si capisce dove vogliano andare a parare...

    E fossi in Jon io non darei le spalle a BimboGigi nella decima puntata che quello c'ha proprio lo sguardo che fa spavento.

    Cheers

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sento già il profumo di quoque tu gigine fili mihi

      Elimina
    2. per la Barretta! (di Kinder cereali)

      Elimina
  6. E' così completamente Elioelestorietesica la citazione "benvenuto nel mondo della pietrazzite" per Ser Vo Della Gelba che ti stimo non a palate, ma di più! Top come sempre!
    E chi non ha pensato a Falcor, ha avuto un'infanzia pessima. Che vengano aggggisi dal BimboGigi!

    RispondiElimina
  7. 'mazza quanto mi son cascate le palle sul finale fatto con un c-64 a cassette...
    Che Sir Swann, poveretto, l'hanno bruciato solo per colpa di quella stronza di Odette.

    RispondiElimina
  8. Quando ho visto Daenerys allontanarsi in groppa al drago ho avuto una rivelazione illuminante: dall'anno prossimo avrò dieci ore libere in più.

    Che stagione scadente. In questa puntata poi,tra Stannis totalmente snaturato e Dorne, si sono davvero superati in squallore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahahahah l'ho pensato anch'io quando ho visto il drago cavalcato laStoriaInfinitaStyle =) inoltre, che finale è??? Cioè Danacosa sale in groppa e parte, NESSUNA arpia ricomincia ad attaccare (?) e i 4 stronzi rimasti a terra rimangono la a guardarla...senza FUGGIRE... ??? fugguite sciocchi! >.<

      Elimina
  9. Il principe Doran ci avrà forse un frato cugino in Battlestar Galactica, ma di certo c'ha un frato gemello dalle parti di Star Trek. ^^
    Tra l'altro la sua mi pare una delle figure più mortificate rispetto ai libri. A sostegno dell'opinione diffusa che la parte di Dorne sia una delle peggiori di questa stagione.

    RispondiElimina
  10. Ma invece di tirare al drago 'ste lance, bastava tirarne una in fronte al biondismo di Venere. No, quelli niente.

    RispondiElimina
  11. Stavo già cominciando a dimenticare certi passaggi dei libri ma, dopo queste ultime puntate, ho smesso di essere sicuro anche di quello che ricordavo. Soprattutto la presenza di Melisandre nell'accampamento invece che al Castello Nero.
    Che poi un giorno dovremo anche smettere di prendere per i fondelli Gionsnò e la sua ignoranza ed occuparci di questa dislessica delle fiamme.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tra l'altro personaggio che nell'ultimo libro ha avuto un PoV e che quindi è partita verso il proprio arco di evoluzione/modifica/spiegazione... che viene allegramente negato nella puntata appena trasmessa.

      Ciccio Martin è bastardo, ma Benioff e Weiss ce la stanno mettendo tutta per superarlo. :D

      Cheers

      Elimina
  12. ammazza che stagione triste... tra l'altro a me della figlia di Stannis fregava caxxi, anche meno del cavaliere delle cipolle quindi la sua morta non mi ha colpito minimamente. E tutti i personaggi cominciano a sembrarmi dei dementi.. a cominciare da quello stalker di Jorah per arrivare a Arya pescivendola. Almeno ci fosse stato l'omino HBO..

    RispondiElimina
  13. Ma nessuno ha notato una certa somiglianza nella scena della fossa di Mereen con la stessa scena in "star wars- l'attacco dei cloni"? Sono identiche... mi aspettavo di vedere Yoda arrivare dall'alto con i Troopers.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho pensato la stessa cosa. Non sapevo se aspettarmi Yoda o Drogon.

      Elimina
    2. uguale. Solo che almeno lì i gruppi attaccavano in gruppo, non prendevano il numeretto come dal salumiere.

      Elimina
  14. Ok... io dopo il rogo della bambina, ho avuto un vero mancamento... Stannis passa dalla lista di quelli che volevo invitare alla mia festa di compleanno, a quelli che meritano di passare la notte in una cella buia con l'Estraneo Mandingo, quello che non ha proprio la pelle bianca e gli occhi azzurri come tutti gli estranei, ma ha altre qualità segrete che tutti gli ammirano a nord della Barriera... fetentone di uno Stannis...

    RispondiElimina
  15. Comunque per chi si annoiava con la nana, spero che non venga trasposto in telefilm la parte che ci sta ora di lei "in solitaria" che è descrivibile come "un gatto attaccato ai maroni" nei libri.

    Spero (un po per tutti), visto che la trovo anche una parte troppo intimista poco rappresentabile in un telefilm, che venga spiegonata con un testo letto da voce fuoricampo e buona li :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sinceramente speravo che la serie prendendo le distanze dai libri riuscisse ad esere un minimo al di sopra del livello: "che due cojoni" ma ahimè questa stagione è stata veramente diludente, spero proprio che non inseriscano la parte delle difficoltà intime di Danana e chiudano in fretta la questione pescivendola di Arya che sinceramente su schermo è più pallosa che nei libri, odio forte per Stannis Vrusciafamiglia e Meryn Pedofilo

      Elimina
    2. Io spero solo che non accada QUELLA ROBA Lì. Già così che due maroni di stagione (che due maroni l'ultimo libro, ok, ma anche le parti nuove), ci manca solo la farsa di [OMISSIS].

      Elimina
    3. Beh basta vedere nel cast della stagione se ci sta o no una certa attrice....se c'è so cazzi pe tutti :D

      Elimina
  16. Dopo i botti e le micette buttate via come se non ci fosse un domani della scorsa puntata, siamo tornati nella mediocrità di tutta la stagione. Peccato, speravo che nelle ultime 3 giornate di campionato avessero voluto regalarci roba grossa. E invece Dorne è di una tristezza unica, la parte di Daenerys (già pallosissima nei libri) qua è soporifera e i combattimenti da sangue&arena sono da sangue-al-naso e basta... Tralasciamo la fuga a bordo di drago che è meglio. Dopo questo, mi riservo di vedere come chiudono perché mi sa che per il prossimo anno hanno perso uno spettatore... Se per caso filmano due ore di Daenerys nel deserto mi sparo davanti alla tv!

    Appunti sparsi:
    - l'omino HBO licenziato è un colpo al cuore! Non si fa così!
    - la data di uscita del prossimo libro spoilerata dal Doc (2097) è cosa buona e giusta. E aggiungo: stiamo buoni che ci è pure andata bene!
    - tirando le somme, quella cosa là, cioè quella tizia là che fa quella cosa là, è in programma lunedì prossimo?
    - e visto che la prossima è l'ultima puntata, e che i tizi dell'HBO hanno lasciato giusto un filo di cose in sospeso, riusciranno in 50 minuti a farci stare dentro tutto o ci sbattono uno STACCE gigante in faccia e rimandano tutto a l'anno venturo?

    Basta, vado a pranzo e poi al mare... Saluti!

    RispondiElimina
  17. Doc,ormai ogni volta che compare BimboGigi rido a crepapelle!E la mia ragazza mi guarda basito...

    RispondiElimina
  18. Questo riassuntone è degno di una nona puntata di GoT!!!!! GRANDE!!!!

    RispondiElimina
  19. Poi ti chiedi perchè il mondo va a Cersei..AHAHAHAHAHA. La battaglia veneziana finale poco credibile, però dai...Falcor basta la parola.

    RispondiElimina
  20. Stannis doveva leggersi Eschilo, così avrebbe saputo che accender figlie invece che ceri nuoce gravemente alla salute e alla solidità della famiglia. Ma il vero scandalo è l'assenza totale di puppe in tutta la puntata. Nella prossima stagione tutte col burqa?

    RispondiElimina
  21. La battaglia finale contro le Arpie l'hanno presa precisa precisa da Assasin's Creed:"uno alla volta mi raccomando,e rispettate la coda,i numeri si prendono alla macchinetta li in fondo"

    RispondiElimina
  22. Durante le inquadrature del volo della Ciglioparrucca a cavallo di Falc... -ehm- Drogon, mi è sembrato quasi avessero copiato dalle scene di Harry Potter quando gioca a Quidditch, con tutte quelle bandierine sulla sommità degli spalti... che brutta sensazione!

    RispondiElimina
  23. Ma Lionel Richie lì non era il promesso sposo della regina? No perché ancora un po' e lo prendeva per il culo pure il bibbitaro che sicuro stava passando sugli spalti.
    Ben ti sta Lionello, così impari a metterti con una stronza di primissima categoria solo perché c'ha i soldi (e i draghi).

    RispondiElimina
  24. http://i.imgur.com/tSeB5iF.gif

    questa gif riassume il mio pensiero su questa quinta stagione,per quanto riguarda shireen la sua morte è di un'inutilità pazzesca.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Scena pesante e disturbante sicuro, inutilità vedremo.
      Nessuno può escludere che questo evento non ci sia nei prossimi libri.
      Dovremo solo aspettare il 2096 per verificare.....

      Elimina
    2. Si tratta di un sacrificio, fatto da un padre nei confronti della sua unica erede, fino a quel momento difesa contro tutto e tutti nonostante abbia il morbo grigio, solo per far cambiare il tempo metereologico.
      Roba che magari bastava un teru bozu alla finestra...

      Nel libro il sacrifico, che è telefonatissimo ci sarà, sarà fatto: 1) lontano dal padre, 2) per far risorgere AA, quello vero

      Elimina
    3. Ipotesi interessante, ma per far risorgere... altra gente, non è stato necessario un sacrificio... sarebbe un po' incoerente che per il "vero" AA serva.

      Cheers

      Elimina
    4. Boh, non vedo altrimenti perchè Martin abbia detto che comunque il rogo di Selyse ci sarà, anche nei libri, e alla morte di JS non ci credo nemmeno se lo vedo.
      Ho fatto solo 1+1 magari sbaglio perchè comunque quello che scrivi tu non è sbagliato.

      PS mi piace tantissimo il fatto che usi il cheers alla fine di tutti i tuoi post, sono tornato da poco da casa di un mio amico che vive vicino a Bristol e mi era entrato in testa anche a me dopo due giorni come saluto :-)

      Elimina
    5. scusate l'ignoranza e il rischio SPOILER, AA sarebbe?

      Elimina
  25. Voglio Stannis e Melizozza in una botte chiodata all'interno e rotolata via per il pendio... ripristiniamo le care, vecchie abitudini degli antichi Romani, pliiiiiiiiiisssssss

    RispondiElimina
  26. Il fratello di Oberyn in questo episodio ha mollato un paio di STACCE da fuoriclasse :D

    Invece la morte di Shireen mi ha veramente sconvolto, quasi quanto il red wedding (non ho letto i libri). Ora mi chiedo, servirà davvero a qualcosa? Fara capitolare i Bolton? O ci dimostrerà che Melisandre è un bluff?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Probabilmente avrà l'effeto doppio dell'antigelo dei russi: 1) sciogliere i ghiacci e 2) far ubriacare i soldati di Stannis a sufficienza da farli assaltare grande triste inverno

      Elimina
    2. sconvolto anche io.
      io tra le possibili conseguenze ci metterei anche una insurrezione del lord della cipolla e/o ammutinamenti degli uomini di Stannis.

      Elimina
    3. Che poi, non capisco: con quell'altro che c'aveva "sangue di re" era bastata una sanguisuga, che con un ritellino magico banale ha fatto crepare ben due persone su tre (almeno mi pare)... e mo' non bastava? Doveva proprio arrostire su figlia?

      Elimina
    4. c'ho pensato anch'io. Si vede che avevano finito le sanguisughe. Oppure, visto il freddo, faceva piacere il falò.

      Elimina
  27. Ellapeppa ! solo ora mi son accorto che la "mazzamauro" è Indira Varma !
    ed è colpevolmente vestita !
    Riassumete l' omino delle scene zozze ! Se mancano per soldi pago io !

    RispondiElimina
  28. Ci stava bene come citazione anche un "salta a bordo Legolas" di avengeriana memoria no?

    RispondiElimina
  29. le scene nell'arena: licenziati quelli di hbo hanno assunto i programmatori di assassin's creed "no , mica dovete attaccare, dovete aspettare. uno alla volta. per cortesia"

    RispondiElimina
  30. L'omino HBO è andato a lavorare per quelli di Highschool DxD, lì il lavoro non gli mancherà mai, anzi gli hanno dato due aumenti di stipendio

    RispondiElimina
  31. [Avvocato del diavolo ON] Quanti uomini sarebbero morti di freddo se Stannis non avesse preso quella decisione? Mettiamoci nei panni del padre (o della madre) di uno di quegli uomini: ti hanno coscritto il figlio, mandandolo a crepare dall'altra parte del mondo assieme a centinaia di altri: che opinione avreste del Re se questo non fosse disposto a sacrificare la sua di figlia per sostenere la sua causa? Non pensereste: "Tutti eroi con la prole degli altri"? Non appoggio la sua decisione, eh, ma tutto sommato la capisco. [Avvocato del diavolo OFF]
    Detto questo:
    1) Potevano quantomeno sedarla con una secchiata di latte di papavero e 2) se Stannis avesse davvero avuto i coglioni avrebbe nominato Davos come tutore per la figlia e sarebbe salito lui sulla pira.

    RispondiElimina
  32. Avete visto che cazzuta la permanente di Danana che resta immobile anche quando vola sul drago? C'ha i capelli scolpiti nella balsa!!! Un effetto di volo fantastico, davvero. Ho rimpianto tantissimissimo La Storia Infinita, che ha appena scalato la classifica degli effetti speciali di cavalcature immaginarie.

    RispondiElimina

I commenti anonimi vengono eliminati dai filtri antispam e, nel caso superino i filtri, irrisi ed eliminati uguale: non usateli.

Related Posts with Thumbnails