domenica 11 gennaio 2015

25

Denim Musk, per l'uomo che non deve chiedere... troppo?!? (Supervecchietti)

Prima puntata di Supervecchietti: il trio dell'assaggio di Junk food Junkie alle prese con i dopobarba di trent'anni fa che ancora sopravvivono negli scaffali polverosi di qualche supermercato. In questa prima, muschiata puntata, il Denim Musk e il suo incredibile fascino alcolico. Plus: il grande segreto di Chuck Norris... [...]

Il canale youtubico dell'Antro è sempre qui; il sito di Nunzio - se volete scoprire quale sia l'esatta pronuncia di cudduriaddru, metti - lo trovate qua; Il Duffo, invece, sta su Twitter, followatelo. Aqua velva, stiamo arrivandova.

25 commenti:

  1. E che mi trovo la domenica pomeriggio?
    Una nuova rubricozza dell'Antro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Robe di ringere, che io ce l'avevo da pischello nei tardi anni '80.

      Elimina
  2. Amarcord... Anche i vostri nonni adoperavano il loro dopobarba per disinfettarvi tagli, contusioni e sbucciature, quando eravate piccoli?! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nonno usava il Flod, 90° e dopo la barba era fuoco liquido.

      https://www.google.it/url?sa=i&rct=j&q=&esrc=s&source=images&cd=&cad=rja&uact=8&ved=0CAcQjRw&url=http%3A%2F%2Fwww.o-lorenzi.it%2Fshop%2Fit%2F1726-floid-after-shave-classico.html&ei=AIeyVOjRBJPnavyLgNAM&bvm=bv.83339334,d.bGQ&psig=AFQjCNEU3MLJBQ0RnfcL2n72qtkNTF_K1w&ust=1421072517471046

      Elimina
  3. Da quando il paki sotto casa mia vende il Demin Musk a 2 euro è il mio dopobarba preferito, uso anche il bagnoschiuma Demin Musk. Per colpa vostra sono anche l'unico consumatore dei succhi di frutta thai della Foco. Il paki ringrazia. Non è che vi paga lui?

    RispondiElimina
  4. DOC sono un consumatore abituale insieme a mio padre e vorrei solo segnalare la linea completa XD
    http://www.conter.com/brand_denim_after.html

    RispondiElimina
  5. Ce l'ho ancora, una bellissima botticina vintage vicina a quella di blue jeans versus, che uso.... beh per pulire gli armadi...

    RispondiElimina
  6. Ne possiedo diverse confezioni, dono annuale di una Zia che e' convinta che mi piaccia .....

    RispondiElimina
  7. Mio nonno usava il pino silvestre e io ne ho una bottiglietta che sniffo nei momenti di nostalgia Canalis....tipo dopo la lettura del post di Natale.

    RispondiElimina
  8. Per anni il regalo di compleanno/Natale/festa del papà/laqualunque più amatodiato da papà.

    St'anno a Natale, dopo decenni di latitanza, grazie al Denim ho sistemato, nell'ordine, padre (nella confezione natalizia con pochette, bagnodoccia e regolabarba), cognato, suocero e tizio X (troppo complicato spiegare chi fosse, e poi chissene).

    Si, shameonme.

    PS: Ti segnalo pure una terza versione: il Denim Gold.

    RispondiElimina
  9. Si vede che Nunzio sa come fare, lo schiaffo mi ha fatto cappottare sul posto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. comunque la sua giustificazione dello schiaffo ha senso: la "mboffa" ti desensibilizza la guancia così il dopobarba non brucia!

      Elimina
  10. doc, mio nonno usava la lametta di sicurezza, il pennello di pelo di coniglio per la schiuma, l'alcol denaturato e alla fine si passava la pietra allume... praticamente le usanze (barbare, di peggio c'è solo rambo col coltello a secco!) di 60 anni fa!

    RispondiElimina
  11. non so se sia ancora reperibile, ma non dimenticate 'la prima volta che ho incontrato Rockford c'era aria di tempesta'! (che io pensavo fosse quello dell'Agenzia)

    RispondiElimina
  12. La rubrica dell'assaggio del dopobomba :D

    RispondiElimina
  13. C'ho ancora il Pino Silvestre (mezzo pieno) a forma di pigna :) . Se serve...

    RispondiElimina
  14. Il Denim Musk c'è stato, c'è e ci sarà, ricordo da bambino (completamente imberbe) averlo usato come mostrava Nunzio, a mò di Kevin di Mamma ho perso l'aereo, ha avuto su di me lo stesso effetto, ma ho reagito con un'espressione più virile.
    No sul serio, è uno dei motivi per cui alle mie prime rasature non ho mai usato il dopobarba o qualsiasi altro profumo.
    Dannata brodaglia caustica.

    RispondiElimina
  15. Chi si ricorda il Mennen (con quel nome...)? A me piaceva il dopobarba al pino dei Monaci Camaldolesi, lo so che fa strano :-)

    RispondiElimina
  16. l'ho usato l'ultima volta prima di andare a discutere la tesi, nel 2005.
    da che mi spuntò la barba usai solo quello, e forse un paio di volte la versione 'bifasica' azzurra.
    poi un giorno me ne capitò per le mani uno senza alcol e scoprii che non era necessario, per forza, trasformarsi le guance in due tostapani a ogni rasatura.

    RispondiElimina
  17. La nonna di mia moglie, quindi per estensione mia nonna "acquisita", ne ne ha regalato uno tipo 5 anni fa per un compleanno..uso? per 3-4 anni come disinfettante post "spremitura brufoli e/o peli incarniti" poi è finito nello sciacquone.

    RispondiElimina
  18. Ed ecco che mi scopro un supervecchietto… :(

    RispondiElimina
  19. Mi salvo di poco dall'essere un Supervecchietto....

    RispondiElimina
  20. "Un uomo che sa, vedere guardare, guardare capire... Le storie del mare..."
    Rockford...

    RispondiElimina
  21. Acqua Velva c'è, la mattina per te... È freschezza fantasia e felicità,
    Acqua Velva sul tuo viso e ritorna il sorriso...

    RispondiElimina
  22. Ma il bifasico non c'è più?

    RispondiElimina

I commenti anonimi vengono eliminati dai filtri antispam e, nel caso superino i filtri, irrisi ed eliminati uguale: non usateli.

Related Posts with Thumbnails