giovedì 15 gennaio 2015

55

Asterix in edicola, Goldrake, Topolino di Casty, Golem di LRNZ, Mitsuru Adachi, Kor One

Puntata nuovamente da leggere, dopo le ultime tutte video, per Microletture. Tanti i volumi che ti va di segnalare oggi, da Asterix al Topolino di Casty, da un altro libro su Goldrake a Mitsuru Adachi, da LRNZ a Kor One di Capone e De Angelis, perciò non dilunghiamoci oltre, passate a ritirare il gettone della giostra e via che si vaaaa /tamarr90smusicplaying

Se c'è qualcuno a cui non va di fare della pubblicità alle robe della gazza sei te, per i motivi che sappiamo. Bisogna però essere onesti, perché la collana di Asterix è davvero ben fatta. Un volume a settimana, cartonato, a un prezzo - 5 carte e 99 - che sembrerebbe giusto onesto, vista l'esigua quantità di pagine di ciascuna storia (meno di cinquanta). A far pendere l'ago della tua personalissima bilancia verso il Melicomprotutti è stata però non solo l'occasione di avere finalmente tutti i volumetti di Asterix in un'unica collana, ma l'apparato redazionale a corredo di ciascuno. Una decina di pagine con approfondimenti seri, tratti da testi francesi sulla storia del gallo con i baffi e del manipolo di irriducibili suoi compari: tonnellate di curiosità e dietro le quinte che svelano tanto per iniziare l'enorme mole di inside joke e strizzatine d'occhio alla Francia contemporanea. Il volume uscito l'altroieri, Asterix e il Regno degli Dei, ad esempio, è tutta un'accusa ben poco velata da parte di Goscinny e Uderzo all'urbanizzazione selvaggia che stava colpendo Parigi a inizio anni 60. Sono Pazzi Questi gianfRansuà.
Si è detto più volte, a queste coordinate, di come le storie di Topolino scritte da Casty siano il principale motivo che ti abbia spinto - su dritta dell'amico bressler Manuel - a tornare a leggere il Topo alle sogliole dei quaranta. Topolino Platinum Edition raccoglie parte - sfortunatamente non tutte, mancano ad esempio Topolino e la marea dei secoli o quella da Ai confini della realtà pubblicata sul numero 3000 - le storie più belle scritte da Casty negli ultimi anni. Da Topolino e il segreto della balena nera a Topolino e gli ombronauti, da Topolino e il magnifico Doppioscherzo al fantascienzo Topolino e il mondo che verrà. 7 euro e 90, 370 pagine e quel concentrato di atmosfere vintagge e storie incredibilmente attuali, ma soprattutto di Topolino deprecisinodellafungizzato, che solo Casty sa tirar fuori. Se volete riappacificarvi con il grande PdF di Topolinia, o semplicemente leggere del gran bel fumetto Disney, accattativillo.
Short Program Girl's Type (Star Comics, 272 pagine, 7 euro) è l'ultimo di una serie di volumi dedicati da Star alle storie brevi di Mitsuru Adachi, l'autore di celebri spokon manga, in particolare sul baseball, come Touch (da cui è stato tratto l'anime noto in mediasetlandia come Prendi il mondo e vai) e H2. Anche in queste sei storie si parla - perlopiù - di sport e amori giovanili, anche se quella più lunga, divisa in due parti, è incentrata su un teppista che finisce a lavorare in un bagno pubblico. Poetica del quotidiano e dei buoni sentimenti, per quel tipo di storie molto semplici, se vogliamo, che però riescono in alcuni casi a restare impresse grazie allo stile unico di Adachi. Se non avete mai letto nulla di suo e non sapete da dove cominciare, questo o uno dei precedenti volumi di storie brevi sono un ottimo punto di partenza.
Golem è un pet project cullato dal suo autore - Lorenzo Ceccotti in arte LRNZ - per vent'anni. Un progetto così personale che rappresenta un po' la summa dell'arte di LRNZ, autore di cui abbiamo parlato a queste coordinate soprattutto per le sue copertine, che spaziano dai libri ai fumetti, passando per copertine di dischi come quello di Kenobit. La storia di Golem (Bao, 280 pagine, 25 euro) è di per sé molto semplice: una Roma del futuro calata in una distopia iper-consumistica in cui il giovane Steno si troverà alle prese con un'eredità dal peso enorme. Ribelli contro cattivi, i primi a far cerchio attorno al ragazzo del destino, ché a dirla così avessi detto. A far brillare Golem, al di là della meraviglia visiva in cui LRNZ mixa tavole realizzate con diversi stili e frutto delle influenze più varie, da Masamune Shirow a al fumetto occidentale, dai videogiochi alla pittura figurativa, sono però tutta la simbologia con cui la trama viene personalizzata e il modo incredibilmente credibile con cui quel futuro prende corpo. Sulla scena dei bancomat con il gioco a premi incorporato sei stato un minuto fermo ad applaudire mentalmente. Gran bello anche il cattivo che piange, va detto.
Kor One (Editoriale Cosmo, 96 pagine, 3 euro) è un volumetto in formato bonelli autoconclusivo che raccoglie una storia cyberpunk a base di androidi e cazzotti. Storia realizzata molti anni orsono da Ade Capone e da un giovane, ma già mostruosamente bravo, Roberto De Angelis per L'Eternauta, e in seguito riproposta dalla Liberty di Capone. Scorre bene, costa poco e ha quel sapore da racconti cyberpunk a base di disperazione e tecnologia giapponese che purtroppo non si portano più. La quarta di copertina promette il ritorno in edicola nel corso di quest'anno di un altro personaggio di Capone, Lazarus Ledd.
Goldrake la Storia di un Mito, di Jurij Gianluca Ricotti (Minerva Edizioni, 240 pagine, 16 euro e 90), non è tanto un libro su Goldrake, quanto sull'impatto che il robot di Nagai ha avuto sul nostro Paese, allora ancora a digiuno di robottoni giapponesi. Contiene infatti il testo di decine di articoli pubblicati all'epoca, interviste a doppiatori e curatori delle sigle, un lungo resoconto dei film di montaggio e delle differenze tra le versioni mandate in onda in vari Paesi, con documenti di grande interesse per i fan, come il depliant con cui la TV francese Antenne 2 vendette la serie alla RAI. La mimmata all'origine del nome italiano del cartone, Atlas Ufo Robot, le polemiche per la violenza, gli articoli sui famigerati computer che sfornavano gli anime già belli e pronti. 
Ma, personalmente, ti sei gustato anche e soprattutto le 60 pagine a colori conclusive, in cui - grazie all'impressionante collezione dell'autore - vengono mostrati giocattoli e gadget di ogni tipo legati a Goldrake, dai giochi Fabianplastica a quelli in regalo con le caramelle Sperlari, dai fumetti italiani ai canotti a tema. Un difetto? Un lavoro di editing più accurato avrebbe evitato qualche typo e reso forse più snello e chiaro qualche passaggio del testo, ma in quanto a mole d'informazioni sulla vita italiana di Goldrake non c'è niente di paragonabile in giro.

Bene, anche per questa volta è tutto. A voi il microfono, deboscia: cosa state leggendo/avete letto di bello negli ultimi tempi?

55 commenti:

  1. Opperbacco Kor One qui da me non l'hanno distribuito per niente, lo aspettavo molto. Devo dire che la Cosmo si sta veramente stimando con tutte queste pubblicazioni, in questi mesi: Erinni, Winter World, Madison...
    Poi il fatto che una botta e via e ti togli il pensiero, molte miniserie e autoconclusive, come alle medie: quando ti stancavi di un prof, dopo qualche ora ne arrivava un'altro ;) Il Ritorno di Laziarus Led mi fa gola...

    RispondiElimina
  2. Lo splendido volume che raccoglie i primi 18 albi, approfondimenti e tavole di quel gran popò di fumetto che è Saga. Poi ci sarebbe la Notte del presepe vivente di La Rosa...

    RispondiElimina
  3. Il Topolino Platinum lo dovrei provare. La storia di Casty su Topo 3000 non mi conquisto', ma non abbandono la speranza di ritrovare Mickey-storie di qualita'.

    Short Program mi sembra di averlo letto anni fa - forse e' un'edizione diversa? I manga di Adachi mi piacevano molto per la loro calma e delicatezza - il mio preferito e' Rough - ma, come ammettono i suoi stessi personaggi in Slow Step - sono fondamentalmente tutti simili.
    Quando sono arrivato ad H2 ho detto "no, basta! Ancora baseball!".

    Ultimamente ho letto i volumi recenti della ristampa del Topolino di Gottfredson (volumi 5 e 6, Fantagraphics) (oh, le vecchie storie mi mancavano proprio). Molto belli, e includono alcune storie storiche come la banda degli idraulici e la prima apparizione di Macchia Nera.

    Altra cosa abbastanza attinente che ho letto di recente e' "La fortezza della solitudine" di Jonatham Lethem, racconto della vita di un ragazzo ambientato a Brooklyn tra anni '70 e '90, tra risse, razzismo, droghe, partite con lo spaldeen (tipo il Super Santos di Brooklyn) e fumetti di supereroi (come si capisce dal titolo). Una storia affascinante di una fetta di mondo che conosco molto poco, consigliabile.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. short program era una raccolta di sue storie brevi, questo si chiama short program girls type e quindi CREDO sia una raccolta "nuova" rispetto a quella che hai letto (e con te anche io :)).
      Concordo con te sul discorso che dopo i primi anni hadachi si è adagiato sulle sue tematiche e i personaggi e le storie si somigliano tutti...troppissimo

      Elimina
    2. Short Program è una collana di 4 volumi e questo è l'ultimo. Non è quindi nè una ristampa nè una nuova edizione, è proprio un nuovo volume di storie inedite.

      Elimina
  4. Paolo Pugliese15 gennaio 2015 09:06

    Sto comprando anch'io Asterix per gli stessi motivi che hai scritto tu. Mi hai fatto incuriosire su alcuni titoli, come Golem e Goldrake. Per il resto, tra le varie cose che ho acquistato ultimamente consiglio l'acquisto del volume Moon Knight: Dalla morte, scritto da Warren Ellis, con una nuova prospettiva del personaggio, oltre al primo numero della miniserie Sandman Overture di Neil Gaiman pubblicata dalla Lion. Consiglio anche il recupero di tutta la ristampa della Panini di due personaggi di culto come Concrete e Madman. Infine, tra tra le mie letture più recenti segnalo Archer and Armstrong della rediviva Valiant perché è una lettura divertentissima e visivamente accattivante: una sorta di buddie movie a fumetti con tematiche fanta-storiche e di cospirazione, con trama on the road. A mio modesto avviso la serie migliore di questa casa editrice, pubblicata in volume ( ne sono usciti finora 4) dalla Panini.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Paolo Pugliese15 gennaio 2015 13:41

      Errata corrige: sono 3 i volumi di Archer and Armstrong, non 4.

      Elimina
  5. In edicola ultimamente ho comprato solo e soltanto Adam Wild e il primo numero della collana di DVD di Jeeg, l'unico robottone insieme a Daitarn III che ha veramente fatto breccia nel mio cuore.

    Interessante Golem ma sti volumi della Bao continuano a costare sempre di più, 25 carte per un fumetto sono tanti... troppi forse.

    Kor One mi interessa ma recuperare la roba della Cosmo è da mal de panza, visto che su 10 edicole forse in una lo riesci a trovare, forse.

    Per il resto mai letto niente di Mitsuru Adachi perché parlando dei sentimenti da adolescente ho sempre schifato le sue opere visto che non mi è mai interessato l'argomento, manco da adolescente o pre-adolescente.

    Di recente mi sono comprato i 5 numeri usciti di Jormungand; ormai leggo i manga solo e soltanto se hanno tendenzialmente un qualcosa di disturbante. Jormungand parla di un ragazzino soldato che odia le armi e fa il mercenario e della sua datrice di lavoro Koko, una giovane mercante di armi che ha il suo variegato piccolo esercito privato di guardie del corpo. Carino soprattutto per i personaggi che si mostrano più o meno tutti gentili e divertiti mentre nascondono un animo spietato, un tòpos nel manga.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. PS: Asterix mi attira ma con l'arretrato che ho da leggere sarebbero solo altri volumi pronti a prendere polvere.

      Elimina
  6. sto acquistando anch'io Asterix ed è davvero spendido l'approfondimento in coda a ciascun volume. Per "Il regno degli Dei" sinceramente ho pensato che si trattasse di una parodia di Pernasconi quando Giulio Cesare dice di voler costruire un quartiere residenziale d'elite a pochji minuti da Roma chiamandolo Roma 2!!!

    RispondiElimina
  7. Cartonati??! A sei euri? Caspita, se non avessi già tutto Asterix, in buona parte prime edizioni, farei la follia.

    (Lo so che è la Gazza, ma vogliamo parlare di Jeeg per la prima volta in Italia e in versione integrale? No, non ne vogliamo parlare...)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. meglio non parlarne va visto lo scempio fatto coi filtri video che manco un fansubber 12enne con virtualdub/avisynth lo faceva cosi schifoso

      Elimina
  8. Come si acquista il libro su Goldrake? ??

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io l'ho trovato dagli amazzonici ;-)

      Elimina
    2. Io l'ho trovato direttamente in edicola,se lo ordinavi dal sito casa editrice per tempo ti davano il poster omaggio.
      Oggi l'autore dovrebbe essere a Bologna per la presentazione ufficiale

      Elimina
    3. Sì vabbe libreria ^^
      Mi son sbagliato

      Elimina
  9. Ah Asterix è settimanale e non mensile? Che palle, dovrò recuperare quelli persi -.-"

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Chiedi in edicola oppure:
      http://store.gazzetta.it/fumetti/asterix/mXisEWcWnfkAAAFKF.oprjO9/ct

      Elimina
    2. Sono ancora scappati appena un paio di volumi ;)

      Elimina
    3. Trovati! Grazie lo stesso :D

      Elimina
  10. Il volume di Goldrake l'ho acquistato dagli amazzonici insieme ad un altro libro "Anime d'acciaio" che costa 35€ ma per i collezionisti di robottoni jappi è come una bibbia.

    Doc mi permetto di consigliare a te e a tutti gli antristi/e la mostra di Treviso "Dai samurai a Mazinga" con alcuni pezzi da sturbo!!! e già che ci siete fate un giro a Treviso perchè è una città stupenda, io no c'ero mai stato e sono rimasto veramente colpito. Tra l'altro abbiamo pranzato nella trattoria di fronte al museo e ci siamo trovati molto molto bene.

    RispondiElimina
  11. Oddio, sinceramente, sia Asterix che Topolino, ammetto che in generale non mi sono mai piaciuti, quindi mi lasciano alquanto indifferente. Però quel "Kor One" mi intriga parecchio. Per il resto, sono secoli che non passo in edicola, e l'ultima volta che ho provato a fare una collana "allegata" a qualcosa, è stata la riedizione in formato librone di Dylan Dog. Che tra l'altro ho pure abbandonato arrivato al numero 10. Per il resto, in attesa di reperire il nuovo libro di Umberto Eco, sul fronte letterario sono impegnato con l'allucinante "Trilogia di Valis" di K. Dick mentre sul versante fumettistico, siccome erano tipo quindici anni e più che non leggevo fumetti Marvel, sto reperendo i volumi autoconclusivi della collana "Gold".

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I volumi della collana Gold della Marvel sono i migliori insieme alle raccoltone Devil Dinosaur, Inumani e tutto quel bellissimo materiale dei vecchi anni che stanno ristampando. Se vuoi un consiglio è uscito da qualche mese il volume con tutte le storie dell Squadrone Supremo degli anni ottanta, costicchia ma è una chicca! ;)

      Elimina
    2. Grazie per il consiglio. Credo che lo farò. Anzi, orientativamente sapresti dirmi quanto viene, così mi organizzo. Siccome ho messo gli occhi su un paio di volumi di Hellboy e una ristampa di storie di Dredd, quindi non vorrei trovarmi "impreparato" andando in in fumetteria. Anche perché mi sono imposto di non cacciare mai più di venti euro per volta.

      Elimina
    3. Ouch! Come prezzo mi sa che non ci siamo perchè il volume raccoglio praticamente tutto il ciclo di storie degli anni '80 completo comunque ti faccio vedere:

      http://www.paninicomics.it/web/guest/search_product?search=squadrone+supremo&gaq=squadrone+supremo#

      io l'ho preso scontato ma siamo sempre sui 25,00€

      Elimina
    4. Eh, stica! Un prezzo decisamente "elegante". Quindi è da rimandare purtroppo. Caso mai al mese prossimo o fra un paio al più.

      Elimina
    5. Si, in effetti costa molto però tieni conto che è un "vocabolario", copertina cartonata e tutto il resto, dopo averlo portato a casa non sapevo neanche dove metterlo XD

      Elimina
    6. русский спамер15 gennaio 2015 18:41

      Io sto svendendo tutti i 100 numeri de Le Grandi Saghe, se ti interessa recuperare un po' di Marvel :-)

      (doc, ovviamente sega pure senza pieta' se ritieni necessario)

      Elimina
  12. Topolino platium edition è veramente ben fatto, lo presi anch'io vedendola di fianco alla black edition (consigliata anche quella da te, doc) :-)

    RispondiElimina
  13. Ciao Dottore, volevo solo dirti che ti lurko sempre e con cura estrema, e non commento mai perché mi basti tu, così, come il corsivista di un giornale che non può esistere a cui non sentirò mai il bisogno di mandare mail. (e W LRNZ.)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :*
      Un saluto a te e al Kenobitto, ché vi ho pescati entrambi nei ringraziamenti di Golem in qualità di basisti lombardi :)

      Elimina
  14. anche io sto prendendo Asterix per i tuoi stessi motivi!! Un' edizione veramente ben fatta!!! poi leggo manga molto atipici... Assassination Classroom e The seven deadly knights.... oltre a tanti altri....

    RispondiElimina
  15. OT: Doc hai sentito che Kris Anka e Kevin Wada stavano lavorando ad un Marvel Swimsuit Special, che purtroppo non si farà più?

    RispondiElimina
  16. A chi ha sottomano un volume di questa edizione di Asterix: se è possibile, traduzione e adattamento. Almeno metà della mia collezione originaria è andata perduta, e ammetto che prima di prendere questi vorrei sapere se e quanto sono differenti da quelli della mia infanzia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sto leggendo "Asterix e il giro di Gallia" e mi sembra uguale a quello vecchio che ho io (non so se è una prima edizione, era dei miei, cmq i dialoghi sono identici)

      Elimina
  17. Shokichi Komachi15 gennaio 2015 12:57

    Ho letto i primi 6 volumi di Terra Formars: bello, splatter sensato e personaggi fighissimi (come si evince dal mio nick, il mio preferito è il calabrone gigante asiatico, ma anche Akari e la "formichina" nnon mi dispiacciono.
    Poi ho quasi finito il secondo libro de "il trono di spade" (inteso i libroni grossi): bello ma essenzialmente non è successo niente di che a parte una morte eccelente.

    RispondiElimina
  18. Topolino è diventato un perfettino a causa della questione New Deal che ha costretto gli artisti e gli animatori a renderlo un personaggio più positivo, ma se si vanno a vedere i primi non era nulla di tutto questo, idem per le storie di Gottfretson, anzi era parecchio stronzolo! Non è un caso poi che l'abbiano lentamente soppiantato con Pippo e Paperino, protagonisti di cartoni molto più cattivi e scorretti! Quindi Topolino ha anche sofferto della loro popolarità e quindi è stato anche svuotato di ogni sfumatura, diventando il precisino della fungia tanto disprezzato! Casty quindi a livello di caratterizzazione del personaggio ha fatto un lavorone!

    RispondiElimina
  19. Per l ultimo libro che hai presentato ci farei un pensierino

    RispondiElimina
  20. Le nuove uscite di Asterix mi stanno facendo impazzire dalla gioia :D
    Che bello, dovrebbero fare più uscite così!

    RispondiElimina
  21. Bello Asterix, lo sto prendendo. Ma gli costava tanto pubblicarli in ordine cronologico?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi son chiesto anch'io le ragioni di questa scelta. Cosa mi son risposto? Che son partiti da quelli più famosi per far decollare la collana. Sarà forse un caso che il terzo volume, quello di questa settimana, è uscito contemporaneamente all'arrivo in sala del film che ne è stato tratto? Noirobertigiacobbi crediamo di no.

      Elimina
    2. grazie Doc m'hai ricordato l'uscita del film che me l'ero scordata :)

      Elimina
  22. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  23. Golem: stavo per scriverti di leggerlo... Letto qualche settimana fa. Oltre alla buona analisi fatta e alla complessità simbolica dentro Golem, ai rimandi metterei Otomo, Moebius & tutta linea chiara, Scozzari e un pizzico di Ranxerox (by Tamburini e Liberatore). Ma è uno dei miglior libri del 2014 o 2015?

    As the Gods will: non è un capolavoro, però è divertente, intrigante ed ha un buon ritmo. E' un pò alla Saw, per adesso. Letto 2 su 3 usciti. La serie, credo la prima, è composta da 5 volumi, stampati da Star Comics. Incuriosito dal film, non visto, di Miike Takashi.

    Viewpoint: arrivati da qualche giorno e ancora da finire di sfogliare. Tre raccolte di LRNZ da lui prodotte che raccolgono concept, copertine ecc fatte in molti anni: roba visivamente bella.

    RispondiElimina
  24. Sto per leggermi il 3 e il 4 di Saga, così come a giorni mi leggerò Dimentica il mio nome di Zerocalcare.
    Per il resto, gli esami mi bloccano un po', ma da poco ho finito il primo volumone di Akira di cui avevo visto solo il film, ed è veramente eccezionale. Poco a poco prenderò anche gli altri.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho letto " Dimentica il mio nome" una sola parola..... Bello. Molto Bello.....

      Elimina
  25. DOCMANHATTAN, TI PREGO, LEGGI QUESTO COMMENTO!
    Scusa per il titolone per attirare l'attenzione, è semplicemente che c'è una cosa a cui tengo molto che tu legga. Di cosa si tratta? Beh, mi sono appena fidanzato con una ragazza fantastica, e il merito... è anche tuo! Perché, mi chiederai. Perché ho conosciuto questa ragazza su internet, per la precisione io avevo condiviso il tuo articolo "La prima puntata non si scord... eh?" su Capitan Harlock in un gruppo sui manga e gli anime, e lei notandolo l'ha commentato. Ci siamo fatti delle grasse risate commentandolo, abbiamo scoperto di amare entrambi le opere di Matsumoto (fidati, tra i ragazzi della mia età siamo in pocho ad apprezzare Harlock e simili), e parlando poi abbiamo scoperto di avere molte altre cose in comune, ci siamo visti più volte dal vivo (abitiamo un po' distanti ma il modo si trova, tra fiere del fumetto e cose varie), e alla fine abbiamo capito di essere fatti l'uno per l'altra. Con questo ti volevo dire che il tuo blog sa raccogliere molte bellissime passioni, ed essere un punto di riferimento per chi le pratica, il tutto con una spruzzata di simpatia e comicità che solo tu sai tirare fuori. Ti ringrazio ancora per aver dato la "scintilla iniziale" alla mia storia d'amore, come si dice in questi casi, "Galeotto fu l'articolo, e chi lo scrisse"! :D

    Ciao Doc, e continua sempre così! :D

    RispondiElimina
  26. Vedi che andare in giro con il camper di StranAntrAmore è servito? :D
    Felicissimo per voi: in quanto fan di Harlock, fate parte delle forze del bene e vi meritate tutta la felicità del mondo ;)

    RispondiElimina
  27. Io ora mi sto leggendo centu ry di moore- O'Neal, ma golem mi intriga parecchio. Ne approfitto per chiedete un aiuto: tempo fa lessi su qualche sito di una graphic novel sulla storia di un padre e figlio che attraversano un bosco nel quale ci sono dei pericoli. Qualcuno la conosce

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tre ombre di Pedrosa? Se è quello, se ne parla in un vecchio Microletture qui sull'Antro.

      Elimina
  28. Grazie DOC! A quando uno slogan sul blog del tipo "hai problemi di cuore? Vuoi sapere tutto sulle graphic novel? Chiedi al dr. Manhattan!
    "

    RispondiElimina
  29. Asterix costa troppo.

    Topolino ha l'etichetta "platinum" senza proporre storie secondo me degne dell'appellativo (c'è forse "Il cobra bianco", o "La spada di ghiaccio" o "Casablanca"?).

    Kor One mi incuriosisce, ma la copertina mi mette soggezione.

    Goldrake... Ok, ma 'sto "Atlas" che ci portiamo appresso da un errore delle redazioni francesi?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, è una raccolta di storie di Casty, ci stanno storie di Casty :)

      Elimina
    2. Per me "platinum" va usato per altre raccolte disney...

      Elimina
  30. Ho letto di recente (trovato in una biblioteca di quartiere) Icaro di Moebius e Tanguchi. Opera bellissima che mi ha fatto gridare all scadalo quando ho scoperto che è rimasta incompiuta. Tra le opere in corso consiglio caldamente l'Attacco dei Giganti (in libreria, ed Panini). Superato l'impatto con una grafica inizialmente molto essenziale la storia cattura subito l'attenzione; sin dai primi volumi, facendo attenzione ai dettagli apparentemente secondari, si intusce che la trama va ben oltre al mero scontro Giganti vs umani, che sangue e massacri sono solo il coperchio che chiude una realtá molto più inquietante....

    RispondiElimina

I commenti anonimi vengono eliminati dai filtri antispam e, nel caso superino i filtri, irrisi ed eliminati uguale: non usateli.

Related Posts with Thumbnails