venerdì 30 gennaio 2015

44

12 Monkeys, il telefilm de L'esercito delle 12 scimmie

12 monkeys s01e01 s02e02
Spalmare la storia de L'esercito delle 12 scimmie su un telefilm di una dozzina+ di puntate sembra una di quelle idee felici quanto prenotare una cabina con balconcino sul Titanic. Lì film con due stelle di Hollywood e la regia di un cineasta visionario come Terry Gilliam, qui... boh? I vorrei-ma-non-posso delle serie TV? Dei tizi con volti e carriere fin troppo televisivi? Spiegoni ammazza-fascino? Eppure, sarà proprio per le aspettative prossime allo zero, sei uscito dalla visione dei primi due episodi di 12 Monkeys trovandoci dentro del buono. Cosa? Ci arriviamo subito. Niente spoiler, tranquilli [...]

Leggendo i nomi dei personaggi della serie, potrebbe sembrare che quest'ultima si azzerbini davanti al film di Gilliam del '95, seguendone pedissequamente la trama. E invece, surprì, non è così. Abbiamo anche qui un carcerato del futuro spedito in missione per fermare l'epidemia che ha sterminato il genere umano, Cole (lì Bruce Willis, qui il tricoticamente avvantaggiato Aaron Stanford del telefilm di Nikita, già Pyro nel secondo e terzo film degli X-Men), una dottoressa del passato con cui si troverà a interagire, la Railly (20 anni fa Madeleine Stowe, ora Amanda Schull) e un terzo soggetto fuori di melone che di cognome fa Goines (lì Brad Pitt, qui una donna, Emily Hampshire). Stessi cognomi - due nomi di battesimo su tre sono diversi - ma personaggi non perfettamente collimanti, perché la storia, essenzialmente, non è la stessa.
Se già L'esercito delle 12 scimmie si allontanava dal cortometraggio francese del '62 da cui aveva tratto spunto, La Jetée, 12 Monkeys fa altrettanto, rimettendo in discussione background, professioni - la Railly qui è una virologa e non una psichiatra, per dirne una - e soprattutto il ruolo giocato proprio dall'esercito delle 12 scimmie. Non più una falsa pista ma un pericolo fin troppo reale e concreto. Una scelta, quella di discostarsi dalla trama scritta per il film dai coniugi Peoples, che in parte è intelligente calcolo e in parte frutto del caso, visto che questa serie era nata come un progetto a sé, in seguito riadattato per farne un telefilm de L'esercito delle 12 scimmie. Una sorte analoga, in casa SyFy, era già toccata a Caprica.
Lei giovane clone della Kidman, lui ex Pyro, focoso voltagabbana
Non hai ancora ben capito se questa versione della storia ti piaccia o meno, né se sia in grado di tirarsi dietro 13 episodi da tre quarti d'ora l'uno. Inoltre, pur facendo finta che il film non sia mai esistito o che tu non l'abbia mai visto, valutando la serie senza paragoni con l'occhio di, ci sono un paio di cose che ti hanno fatto raggelare il sangue nelle vene. Quei momenti in cui un pinguino gigante con la maschera di Tyrion Lannister copre per intero quanto sta avvenendo sullo schermo reggendo un cartello con su scritto "È una roba per la TV! STACCE™". Quelle mimmate da discount, le scenografie pezzotte, i superspiegoni carpiati a beneficio anche del più distratto e fancazzista degli spettatori del Kentucky nati da matrimoni tra consanguinei per dodici generazioni. Quei momenti lì, avete presente? Avete presente.
Anche il tizio sulla sinistra, quello che sembra Giovanni Floris
senza occhiali (Noah Bean), viene da Nikita
Eppure, allo stesso tempo, ci sei dentro e non vedi l'ora di sciropparti il terzo episodio (in onda in Paninolandia questa sera). Sarà il bisogno di un po' di fantascienza televisiva sana, anche se non proprio di robusta costituzione, sarà che - ne parlavi qui - tutti quei telefilm di super-tizi per supergiovani ti hanno frantumato un attimo i maroni e avevi voglia di qualcosa di diverso. Uno spazio che avresti lasciato volentierissimo a The Man in the High Castle, ma in attesa che Amazon si dia una dannatissima mossa, provi a farti bastare questo. Quello che speri è che, spiegato tutto quello che c'era da spiegare già almeno un paio di volte, la storia si concentri sui personaggi e sui paradossi temporali in cui sono destinati inevitabilmente a inciampare, anche per la gestione del tempo e della possibilità di riscriverlo molto, molto libera e brigittebardò che si è adottata. Vedremo, come disse Matt Murdock.

Ok, deboscia, apriamo il Circolino. Cosa pensate di questa serie? Quali altre serie state seguendo? Come stanno andando? Se proprio vi scappa lo spoiler, utilizzate il solito tag [ROVINATORE] a inizio post. Chi non lo fa è la tredicesima scimmia e finisce fuori dall'orologio.

44 commenti:

  1. Ciao Doc, la serie mi intriga ma aspetto che arrivi qui in Italia (forse fa prima lei che il presidente della repubblica)
    Per il resto è ricominciato Blacklist unico telefilm che seguo per ora e vorrei dare una chance a Le Regole Del Delitto Perfetto.
    Mi pare che una volta seguivi Blacklist... mi sto sbagliando

    OT: Ma un post di eroi sbrilluccicosì a quando?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per post di eroi sbrilluccicosi intendi un post sui telefilm di supertizi, Tonyx?

      Elimina
    2. No quelli sono poco sbrilluccicosì, uno di quelli old school su personaggi strani o versioni di
      L'ultimo (quello sui super paperi) è stato meraviglioso.

      Elimina
    3. E chi lo sa. La prossima volta che qualche tema mi ispira. :)

      Elimina
    4. Le Tegole del Delitto perfetto secondo la mia opinione : Cacca fumante. Superminmmo con il tentativo di esser avvincente come CSI ma anche attento ai ggggiovani.

      Elimina
  2. Se ho quindi capito bene... hanno preso la falsa pista (che il seguirla e scoprirla come colpo di scena appunto falsa, è uno dei punti di forza del film) e ti dicono "no niente, facciamo che invece è proprio vera senza troppe pippe" ? E poi alè, facciamo del personaggio di Brad Pitt una donna, che mi ci gioco la colazione che faranno il triangolino.

    RispondiElimina
  3. ottimo, la metto nello stack per quando la trasmetteranno in italiano.
    Attualmente sto seguendo The Americans, la seconda stagione. A me questa serie piace tantissimo, sara' che le spie non localizzano nessuno tramite smartphone ma sono ancora legate alle vecchie dinamiche travestimenti/microspie, e quindi si mantiene una certa tensione.

    RispondiElimina
  4. Visti i primi due episodi in una unica sessione, moderatamente piaciuta. Non faccio confronti particolari con l'originale cinematografico, anche perché l'ho visto una sola volta e non é tra i miei preferiti. Vediamo come porteranno avanti la vicenda, le mie paure sono sostanzialmente che la tirino troppo per le lunghe, finendo per diventare l'ennesima storia infinita "pochi ribelli vs. cospirazione globale-totale", e che la struttura del telefilm crolli su stessa a forza di salti nel tempo e paradossi (roba da maneggiare con cura, come ci insegna il pilot). Si é comunque guadagnato la mia fiducia e uno slot di 45 minuti nel mio tempo libero.

    (É davvero un peccato che non segua piú Arrow, Doc le ultime puntate stanno regalando alcuni tra i MACCOSA piú grandi dell'intera serie, l'ultima su tutte)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Arrow e io non ci riavvicineremo mai più nella storia dell'Universo, tipo. Oh, i gusti son gusti eccetera eccetera, ma un'altra sola puntata di quel clima da Primi Baci con la musica di tensione sempre negli stessi punti e sbroccavo. Non era più cosa.

      Elimina
    2. Non é che ti si possa dare torto, il clima da tormenti amorosi e storie tese é esattamente dove lo hai lasciato, e credo resterá lí. Idem i flashback che raggiungono dei picchi di inutilitá rari. É che si sono aggiunti una serie di elementi WTF mica da ridere (tipo, che so, Atom trasformato nell'Iron Man dei pezzenti).

      Elimina
  5. segnalo per gli appassionati di serie (anche) inglesi, un meraviglioso episodio extra di black mirror, e la seconda stagione di psychoville. non sara' come il ritorno di Utopia, ma le scimmiette non mancano

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo speciale di Natale di Black mirror è BELLISSIMO, come un po' tutta questa serie da calcio-in-bocca-emozionale

      Elimina
  6. Mah, credo che per ora la salterò a pié pari. Un po' perché amo troppo il film (Willis vs minchietta già non regge), un po' perché sto recuperando già True Detective e ho in programma Fargo, The Strain e (ossignoreperdonami) tra poco ricomincia The Walking MEH. Troppa carne al fuoco.

    RispondiElimina
  7. Onestamente, non so se sia questo il caso ma, come disse Rob Zombie ai tempi a proposito del suo remake di Halloween, "Perché cambiare - stravolgere - un prodotto che di suo è già buono? Se molte cose in passato funzionavano, e funzionano ancora, perché eliminarle o cambiarle?" Vedendo certe "opere", spesso mi viene da pensare a queste parole; e aggiungerei che: un conto è aggiornare per i tempi correnti alcune scene/parti/meccanismi. Un altro paio di maniche è lo stravolgimento completo delle suddette. In maniera, spesso e volentieri, anche stupida tra l'altro. Tipo un esempio così, su due piedi che mi viene in mente è Anderson con i suoi pezzenti film "tratti" dalla saga di Resident Evil. In virtù di questo nel caso specifico di questo serial, giustamente, mi chiedo fra le varie cose: Perché il personaggio di Brad Pitt da maschio è diventato donna?

    RispondiElimina
  8. Volevo un consiglio
    Qualcuno guarda The 100? Ne vale la pena?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. vista la prima stagione: troppo teen drama ma mi rendo conto che mettere come protagonisti persone adulte non sarebbe stato lo stesso. Migliora sul finale...alla fine si fa guardare.

      Elimina
  9. A me invece questi due episodi hanno annoiato a morte... mi sa che passo, se migliora recupererò tutto pi avanti...

    PS
    Comunque da quant'è che Syfy non tira fuori una bella serie?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Perché, di belle vere e proprie ne hanno fatto altre? Ero rimasto a una... ;)

      Elimina
    2. Eh, in effetti... non so perchè ero convinto che Firefly fosse loro, errore mio.

      Elimina
    3. Va detto che quella che gli è venuta bene, però, è una delle robe più fighe degli ultimi vent'anni. Buonissima Serie in Generale, proprio...

      Elimina
  10. Interesse moderato per le scimmie, che il film originale non mi ha mai detto "troppo"...
    Sto recuperando gli Sherlock perduti, continuo a seguire The Flash e P.I.P.P.E. (appena riprendono, e se ho capito ce ne vuole), continuo il recupero di Castle con la futura sposa, e si attendono le calende naziste di The Man in the High Castle.
    Poi oh, gli slot tempo libero sono già full, che almeno un cinema a settimana per legge bisogna spararselo, eghe

    RispondiElimina
  11. pescherò dal torrente e valuterò dopo la visione. Nel frattempo si continua a seguire Fargo, davvero pregevole, si aspettano The Strain, che incuriosisce, e la seconda stagione di Black Sails e poi a spron battuto c'è la sequela di tv series che se non avessi l'app sul cellulare mi perderei episodi su episodi (Blacklist, Constantine, Graceland, Elementary, Sons of Anarchy) alle quali si aggiunge il recupero clamoroso di una serie tv in accordo con la dolce metà - Castle - e l'arrivo di altre serie... Non ce la posso fare

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Fuma, le nostre dolci metà avrebbero potuto essere MOOOOOLTO più crudeli.
      Castle è un balsamo in confronto a Grace's Anatomy e compagnia...
      Dai che ci va di lusso =D

      Elimina
    2. Concordo con Mister Zoro: Castle è un piacere, assolutamente ingiusto anche solo avvicinarlo a quell'ER formato Harmony

      Elimina
  12. I primi due episodi mi hanno convinta abbastanza, vedremo cosa ci offre il terzo!

    RispondiElimina
  13. Giusto l'altra sera ho visto per la prima volta il film. Mi è piaciuto davvero tanto.

    RispondiElimina
  14. Un collega di italiano di mia mamma (professoressa) scriveva recensioni dei film su qualche giornale locale. Ricordo che sconsigliò caldamente la visione de "L'esercito delle 12 scimmie": effetti speciali orriendi, trama confusa e incomprensibile, personaggi discutibili, ecc.
    Andammo lo stesso a vederlo in un cinema di montagna perchè non c'era altro: alla fine, con la bocca ancora aperta per la meraviglia, ricordo di aver pensato che probabilmente ero ancora immaturo, perchè se un professore ti dice che il film è orribile e tu lo trovi stupendo vuol dire che non hai capito niente.
    Adesso SO che non era mio il problema...
    Tutto questo per dire che prendere un'opera caposaldo della storia del cinema come "12 monkeys" e trasformarla in un telefilm zeppo di spiegoni, con la falsa pista che non è falsa pista per semplificare ancora di più, non so, mi sembra una cosa un po' meh...
    Oh, poi magari è figo e ancora una volta sono io a non aver capito niente... :)

    RispondiElimina
  15. Ripeto quanto ho scritto sul forum di Itasa dopo aver visto la prima puntata:

    Onestamente non davo un fico secco a questa serie perché ricreare il tono di ineluttabilità del film mi sembra impossibile (senza contare il talento visionario di Gilliam). Dopo aver visto la prima puntata e beh... diciamo che è ispirata al film ma è tutt'altra cosa e come tale si deve trattare.
    Si lascia vedere, a parte il modo di gestire i paradossi, che è parecchio (ma davvero parecchio) da "discount della fantascienza" che insomma, così son buoni tutti eh.

    Se ci avessero messo Kirk Acevedo come protagonista avrei esultato ma Stanford era nettamente più credibile quando faceva Pyro cioè il minchietto peerla.

    RispondiElimina
  16. A me è piaciuto molto,soprattuto per le differenze di trama che aprono possibilità del tutto nuove,e non vedo l'ora che vada avanti,mi è un pò dispiaciuto il fatto che la parte nell'ospedale psichiatrico sia stata trattata un pò alla leggera.

    Comunque Doc e Antristi se volete letteralmente pisciarvi sotto dalle risate e rotolare sul pavimento guardate:

    MAN SEEKING WOMAN

    Non ho mai,MAI visto una serie così allucinante e demenziale.é incredibile,è la storia di un ragazzo in difficoltà col gentil sesso meglio raccontata che abbia mai visto.
    Guardatelo.
    Sul Serio.

    RispondiElimina
  17. Boh Doc. Sarà che per me, in un prodotto di fantascienza incentrato sui viaggi nel tempo, la gestione dell'elemento viaggi nel tempo deve essere un attimo fatta come si deve, ché a buttarla in caciara a là Looper sono buoni tutti. E qui ho l'ineluttabile sensazione che si vada in quella direzione...

    RispondiElimina
  18. lo so non c'entra un tubo con quanto hai chiesto ma questo luogo è il migliore per fare delle domande sulla pellicola del 95 che mi martellano dalla terza volta che l'ho rivisto:
    1) Chi cavolo è la voce che lo chiama bob e non dire che è nella sua testa perché lo vede anche la psicologa quando si manifesta come vecchio e gli dice quella brutta storia dell'odontiatria.
    2) com'è che dal primo incontro la dottoressa ha già l'impressione di conoscerlo? ok lui l'ha vista da piccolo mentre lo accirevano ma lei?
    3) un post risolutore sulla pellicola di Gilliam a quanto lo vendi?

    Ps: è la prima volta che scrivo ma volevo approfittare per dei complimenti per il blog lo leggo dai riassuntoni di game of thrones e lo trovo geniale a tratti esilarante.

    RispondiElimina
  19. Ah alla fine l'hanno fatto?
    Sto in un altro pianeta!
    Mi metto a recuperarlo :)

    RispondiElimina
  20. Sono incappato in due episodi della seconda stagione di Bored to Death, nel primo c'era un numero di nudi fuori scala, nel secondo una bambola di pezza con la barba ed un'accuratissima vagina di peluche. In tutti e due delle gran belle battute.

    RispondiElimina
  21. Mannaggia agli Smartfon, il mio commento è andato a farsi benedire. Comunque, riscriverollo. Ho guardato i primi due episodi delle Scimmie e non mi sono dispiaciuti: spero solo che il ritmo narrativo si faccia un po' più serrato e si discosti un minimo dal principio di romance che sto fiutando. Per il resto, ho finito di guardare Fargo (spettacolare) e ora sono in attesa del ritorno di The Walking Dead (come le vecchie soap, non posso smettere di guardarlo anche se qualitativamente è al duplice carpiato verso la Gheenna), naturalmente Game of Thrones, ad aprile la seconda stagione di Salem della WGN e sempre della WGN ma più avanti, la seconda stagione di Manhattan. Poi si parlerà anche di Under the Dome ma quella è una questione di masochismo mio, di cui mi vergogno un po'. Come è stato con Terra Nova :v

    RispondiElimina
  22. Caro doc, ancora nessun commento al teaser dei fantastici (mmm) 4? attendo commenti e le relative risate che ne seguiranno.. ;)

    RispondiElimina
  23. Se trovo il tempo provo a guardarla, mi incuriosisce. Ma Doc. "Le regole del delitto perfetto", frutto della mente della Rhimes l'hai vista? O meglio la signora Manhattan la vede? Merita? Questa sera iniziava su Sky Atlantic Fortitude ne parlano bene io la sto registrando.

    RispondiElimina
  24. La serie mi incuriosisce nonostante il tizio di Nikita (ridateci la Parillaud e Reno per pietà) spero sia rimasto il punta dell'este che mi emoziona troppo

    RispondiElimina
  25. Non ho ancora cominciato a seguire questa serie quindi aspetto a leggere i commenti.
    Piccola digressione: proprio ieri sera ho guardato The man in the High Castle e sono rimasto aboccaperta.

    RispondiElimina
  26. Da fan di Gilliam e del film originale darò un' occhiata a questa teen-series travestita da potenziale capolavoro ma che badaben badaben è una mimmata teomondoscrofala .

    Confido speranzosamente di rimanere abbocaperta per The man in the High Castle come il buon @GrazianoVenturi .

    RispondiElimina
  27. Ho appena finito di vedere il primo episodio e tutto sommato mi è piaciuto; carina l'idea di tracciare una linea alternativa in cui il fantomatico e proprio per questo inquietante Esercito delle 12 Scimmie abbia un ruolo concreto e attivo nello sterminio della razza umana. Però mi sa un pò di "End of Evangelion", cioè un qualcosa di alternativo all'idea originale che viene offerto al pubblico perchè fondamentalmente è quello che voleva, rispetto alla trama originale più complessa e meno user friendly. La recitazione varia da molto bassa (il fidanzato della Railly) a buona (la Railly, in ambo i sensi...), mentre per le ambientazioni del futuro mancano ovviamente le ampie panoramiche su un mondo devastato, per evidenti limiti di budget. La cosa che mi ha più deluso è l'assenza di quel tipo di tecnologia fortemente steampunk che caratterizzava i macchinari usati dagli scienziati nel film.

    RispondiElimina
  28. Anche io sono partito da aspettative bassissime e invece tutto sommato questo inizio di stagione me lo sono tutto sommato goduto.
    Però resto sempre convinto che con i prossimi episodi possano velocemente rovinare tutto... :)

    RispondiElimina

I commenti anonimi vengono eliminati dai filtri antispam e, nel caso superino i filtri, irrisi ed eliminati uguale: non usateli.

Related Posts with Thumbnails