martedì 23 dicembre 2014

85

Mobile Suit Gundam, i film (Gundamiana)

È tempo di riesumare la rubrica Gundamiana, arenatasi sulle buone intenzioni degli esordi, per tornare alle origini della saga. Ad Amuro Ray e al suo RX-78-2, alla serie da cui tutto è partito, Mobile Suit Gundam (機動戦士ガンダム, Kidō Senshi Gandamu, 1979). Per ripercorrere l'epopea della Base Bianca e della sfida (perlopiù a distanza) tra Amuro e Char Aznable si possono seguire due vie: sciropparsi tutti e 43 gli episodi originali, oppure limitarsi ai tre film di montaggio: Mobile Suit Gundam The Movie I, Mobile Suit Gundam The Movie II - Soldati del Dolore e Mobile Suit Gundam The Movie III - Incontro nello Spazio. Anche perché non sono dei semplici film di montaggio […]
Probabilmente non staremmo qui a parlare di Gundam e a montare suoi modellini, trentacinque anni dopo, se non fosse per questi tre film, i primi due dei quali arrivati nei cinema giapponesi nell'81, il terzo l'anno dopo. Alla sua prima run televisiva, infatti, Mobile Suit Gundam aveva ricevuto un'accoglienza piuttosto freddina da parte dei giovani spettatori nipponici. Troppo diversa, troppo avanti rispetto al genere (peraltro già in declino) dei Super Robot, e per di più mandata in onda al sabato pomeriggio, in concorrenza diretta con vari programmi (anche sportivi) molto seguiti. È stato il successo delle repliche e di questa versione condensata per il grande schermo a far decollare il fenomeno Gundam e tutta la sua plasticosa appendice capace di macinare godzillioni di miliardi di yen da oltre un terzo di secolo.
Il doppiaggio italiano ha Fabio Boccanera come voce di Char
e Luca Ward per quella di Gihren.
Nel realizzare questi compilation movie, si diceva all'inizio, Yoshiyuki Tomino non si è limitato però a un'opera di mero taglia e incolla. Al di là dell'aver lasciato sul pavimento della sala di montaggio tutta una serie di lungaggini, come richiesto giocoforza dal minutaggio dei tre film, l'autore ne ha approfittato per estendere con delle nuove scene le battaglie di Solomon e A Baoa Qu, approfondire alcuni discorsi (specie quello sui newtype, che qui salta fuori prima rispetto alla serie) e soprattutto per eliminare alcuni aspetti dell'anime originale in cui erano ancora molto forti gli echi del genere Super Robot. Niente più Gundam Hammer e Beam Javelin (il mazzafrusto e il giavellotto), niente configurazione G-Armor (il carrarmato perugina ottenuto dall'aggancio di Gundam e G-Fighter) o i ridicoli Zakrello di Zeon, un GunCannon per Hayato al posto del suo Guntank quando la White Base torna nello spazio (ché lì un carro armato non è che serva a molto…), e così via.
Dei tre film, quello che ha subito di più l'opera di condensamento è probabilmente il secondo, che lascia fuori molto, passando da uno scenario all'altro aggrappato alla voce del narratore.
Gundam è, lo sappiamo tutti, il primo di una nuova stirpe. E per quanto pur guardando questa versione riveduta e corretta proposta dai film sia chiaro da dove viene la serie - ci sono pur sempre il robot principale e due robot di supporto, con il tizio schivo (e stronzo), quello basso, quello cicciottello e la ragazza pilota, tanto per dire - si capisce altrettanto chiaramente dove Tomino voglia andare. Una rappresentazione della guerra che trasloca semplicemente nello spazio, su lontane colonie o in punti della Terra sconvolti dallo scontro tra macchine giganti, i drammi, le dinamiche, la disperazione di una guerra reale. Quello di Gundam è il racconto della Seconda Guerra Mondiale con i mobile suit al posto di aerei e carri armati. Ci sono i nazisti di Zeon con il loro Hitler (Gihren, si diceva), e ci sono poveri soldati, da una parte e dall'altra, finiti in un conflitto più grande di loro.
È disponibile da qualche giorno il cofanetto Blu-Ray italiano con i primi 22 episodi della serie (il secondo, con le restanti 21 puntate, uscirà il 25 febbraio). I tre film sono disponibili invece in DVD, sempre nel catalogo Dynit.
Lontano anni luce dalle pippe esistenziali di uno Stupishinji Ikari, Amuro è un ragazzo che si offende, soffre, lotta, si innamora. Lui, protagonista e salvatore della patria grazie all'appiglio tana-libera-tutti dei newtype, è pur sempre carne da cannone come gli altri, da passare nel tritacarne di un conflitto in cui ogni love interest di qualcuno dei protagonisti viene sadicamente eliminato per accrescere lo spessore drammatico dell'anime. Matilda, Lalah, Miharu (la piccola spia incontrata da Kai), Sleggar. Ma ti piace ricordare anche e soprattutto i piloti senza nome di GM, Zaku e Rick Dom che nell'ultima battaglia alla fine del terzo film urlano il nome dei compagni o dell'amata un secondo prima di esser trasformati in cenere cosmica. Lo stesso esercito di Zeon non è la solita carrellata di villanzoni. A popolarne i ranghi troviamo anche soldati spesso in contrasto con la leadership degli Zabi, come il corretto, a suo modo nobile Ramba Ral e lo stesso Char, sospeso tra i suoi propositi di vendetta e l'ossessione per il nemico newtype Amuro. Le scene dei nemici che parlano e addirittura scherzano tra loro nelle zone neutrali, a partire dall'incontro tra Amuro e Char su Side 6, restano così avanti da fare il giro.
Kai Shiden, il bassista carismatico della cumpa: da teppista a riluttante, un po' vigliacco eroe di guerra. Si tratta del personaggio preferito di Tomino
Considerazioni sulla carica innovativa dei contenuti a parte, si tratta di tre bei film. Dal ritmo serrato, ben animati e con delle ottime musiche. Con tanti personaggi memorabili, del charadesign che per lunghi tratti (lasci fuori giusto gli Z'Gok, che ti hanno sempre fatto troppo orsettoni della morte) scalcia ancora i cooli a nastro al giorno d'oggi, e una serie di spunti sci-fi che hanno fatto scuola, e non solo nel campo degli anime robotici. C'è qualche personaggio che dall'opera di condensamento ne esce inevitabilmente un minimo più appiattito (pensi soprattutto a Bright e Hayato), ma non se ne perde comunque la caratterizzazione: è solo il succedersi degli eventi piuttosto rapido a richiedere uno sforzo in più per coglierla tra le righe. Lo stesso Tomino, con un film tutto nuovo come Mobile Suit Gundam F-91, del resto, incapperà di nuovo nel medesimo problema della confusione da precipitevolissimo dei sentimenti.
Il terzo film è quello con la maggior percentuale di materiale nuovo. In più punti lo stacco tra il "girato" vecchio e quello inedito è piuttosto evidente.
Tre film che ti senti di consigliare a tutti. Per chi di Gundam sa poco o nulla, e ha sempre desiderato di avvicinarsi alla saga, non esiste punto di partenza migliore. Ce la si cava in circa sette ore complessive. Certo, manca qualcosa, ma mandando giù qualche salto di troppo dovuto al montaggio, il risultato è comunque molto godibile. Con quel finale toccante che, oggi come trentaquattro anni fa, ti fa sentire in colpa per aver fatto il tifo in un gioco in cui le persone muoiono a milioni. Il problema è semmai che tutto il resto, anche le cose migliori che sono venute dopo, non regge il confronto.
Amuro non è il solito orfano. Ha ancora i genitori, ma la madre lo rinnega dopo che lo vede sparare a un nemico, il padre si è bevuto il cervello. La guerra, in qualche modo, glieli ha portati comunque via entrambi.
Pur lasciando completamente da parte il discorso nostalgia e il legame con la storia di Amuro/Peter/Marina Rei, non hai mai trovato infatti nulla, nell'Universo di Gundam, di altrettanto avvincente. Forse perché il messaggio di Tomino, la sua rilettura del genere robottoni con i mech visti come semplici macchine da battaglia, due eserciti in guerra e l'assurdità di quest'ultima da qualunque punto la si guardi, era perfettamente compiuto già qui. Ma di questo avremo modo di parlare nei prossimi appuntamenti con Gundamiana, ché hai deciso di rimetterti sotto e provare a dare un minimo di continuità alla rubrica. Cioè, ci provi. Cioè, se non ti abbiocchi di nuovo guardando Gundam Reconguista in G.

Piuttosto, NON VEDI L'ORA che parta tra qualche mese la serie di quattro OAV tratta da Gundam Origini di Yas, uno dei tuoi manga preferiti di SEMPRE.

GUNDAMIANA:
Mobile Suit Gundam: il contrattacco di Char  
Mobile Suit Gundam F91
 

85 commenti:

  1. Ma con la tecnologia visiva che c'è oggi, come sarebbe una trilogia di film "live action" su Gundam? Non ci hanno ancora pensato?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    2. Affidando ai giappi un'opera di quel tipo c'è il rischio che arrivino a pioggia un sacco di ciuffi emo molesti.

      Elimina
    3. Sono ancora traumatizzato da G-Saviour, il tv movie del 2000, per poter pensare a un altro Gundam live action. In Giappone, intanto, stanno costruendo un Gundam VERO, che non muova solo la testa come quello di Odaiba... No, sul serio.

      Elimina
    4. quando si renderanno conto, purtroppo, che un mecha antropomorfo non ha alcun senso di esistere, ripiegheranno sul guntank come forza di difesa :D

      Elimina
    5. Sacrilego!!! Come osi.....
      La Terza Guerra Mondiale verrà combattuta su robot giganti! O al massimo telecomandati come i droni.

      Non ti sento, blah blah blaH....

      Elimina
  2. Mi scuso in anticipo per l'OT.

    Leggendo questo post mi è venuta in mente una cosa che mi è capitata la scorsa domenica. Avevo un po' di parenti a casa per un pranzo prenatalizio tra cui il figlio 15/16 di un mio cugino. Il cuginetto guardava incuriosito l'action-figure della Revoltech di un Kerberos di Jin-Roh chiedendomi se fosse qualcosa che proveniva dal qualche sparatutto lontanissimo parente di Wolfenstein. Logicamente ignorava totalmente cosa fosse e che fosse il capostipite di tutti quei soldatini disumanizzati e cattivi che si vedono in una valanga di videogiochi oggi in commercio.
    Tutto questo sproloquio per dire che leggendo questi post si possono molte volte apprezzare le origini di alcuni topos del mondo immaginario moderno come il Kerberos con il suo elmetto tedesco della 2° guerra mondiale e gli occhi rossi o il gundam con tutti i suoi fratocugini e le serie successive che ha ispirato come Patlabor e Macross che devono molto a questa opera di Tomino.
    L’antro ti impara la cultura, mica pizza e fichi.

    RispondiElimina
  3. iniziai a leggere il manga, mai finito, anni orsono. e me lo riclrdo bellissimo e molto intenso. i personaggi di uno spessore notevole, secondi solo a quelli di berserk.
    piccolo ot, è solo da qualche settimana che mi sono addentrato nell antro (ripetetelo 3 volte velocemente :) e devo farti i miei complimenti per tutto quello che hai nel blog. una manna per il mio spirito ultratrentenne (classe '79)
    fine ot

    RispondiElimina
  4. Mi sciroppai l'intera saga di film di gundam RX78 un paio d'anni fa, e come allora, la trovai fantastica! La versione più adulta cinematografica per la versione adulta dello Zione. Mi è rimasta nel cuore almeno quanto la serie vista 30 anni fa. La cosa meravigliosa è che alla fine dei film ti rimane quel sense of wonder tipico di quando eri piccolo, quello che ti rendeva capace di sognare anche d'avanti ai pupazzoni di gommapane di serie come Izen Borg.

    La stessa cosa per la serie di OAV Stadust Memories che però al contrario dei film dell'RX 78 vanno assimilati per tutte le puntate della serie, lasciando da parte il film di montaggio "L'ultima scintilla di Zion" che invece è fatto malissimo. Ma su questo penso che ci ritorneremo quando ne farai la recensione DOC ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La scorsa estate avevo lasciato a metà la serie. Potrebbe essere uno dei prossimi candidati per Gundamiana, ma NON il prossimo, perché tocca a... ;)

      Elimina
    2. Concordo, il film di Stardust è inguardabile...

      Elimina
  5. Ragazzi a chi piace Gundam straconsiglio Aldnoah Zero,è fantastico!
    (si sono ossessivo ma è davvero bello)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Visto dietro tuo consiglio ed in effetti spacca

      Elimina
    2. "recuperato" . Vado in fiducia eh ^_^'

      Elimina
    3. Vai Tetsuo che è una figata unica!

      Gianluca benvenuti nel club a te e alla scimmia per la seconda serie :)

      Elimina
    4. Ahahah! Presente nel club!

      Elimina
  6. ok ragazzi,una domanda:considerando che io ho sempre e solo amato i Super Robot (come si evince e dalla mia icona) e che non ho mai apprezzato Gundam,devo dire che recentemente mi sto cominciando a interessare ai real mech,quindi vorrei recuperare un pò di Gundam.
    Qualcuno di buona volontà può farmi una cronologia dei film(non serie) della serie ufficiale da guardare?
    Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Film dell'Universal Century, quindi.
      Non sono tantissimi:
      Questi tre.
      I tre film di montaggio di Z Gundam.
      Il contrattacco di Char (vedi post).
      Gundam F91 (vedi post).
      Stardust Memory - film di montaggio della serie di OAV.
      The 8TH MS Team - idem.
      G-Saviour - film live action.

      Non mi pare ci sia altro, lasciando fuori, visto che hai parlato di serie, anche le serie di OAV. Man mano che riempiremo le caselline di Gundamiana, magari approfondiamo la cronologia.

      Elimina
    2. Beh doc gli OAV potrebbero ancora andare bene,tanto di solito non sono tantissime puntate,comunque grazie mille per la cronologia :)

      Elimina
    3. e scusami L'ultima scintilla di Zion va dopo Stardust Memory giusto?

      Elimina
    4. Come scrive Lo Zione in un commento poco sopra, L'ultima scintilla di Zeon è il film di montaggio di Stardust Memory (serie di 13 OAV).

      Elimina
    5. Aggiungo che il primo film di questa trilogia, insieme a molta altra roba di Gundam e a tonnellate di altri anime, è in streaming gratuito (e legale) sul sito vvvvid.it (con quattro V).

      Elimina
    6. si lo so,infatti chiedevo la cronologia proprio perchè li ho trovati tutti su VVVVID e non sapevo l'ordine in cui guardarli :)

      Elimina
    7. Personalmente io sto riguardando tutta la saga (ci sto mettendo anni perchè sono molto leeeeeeeeeento) e faccio così:
      - I primi 3 film RX78 dal Doc descritti in questo post
      - Stardust Memories la completa serie OAV (personalmente ti sconsiglio il film di montaggio "L'Ultima scintilla di Zion" perchè secondo me non è proprio il massimo
      - Z Gundam la trilogia di film con le scene inedite (la serie in italiano "Non Esiste"...
      - ZZ Gundam, che non ne hanno fatto dei film ma in teoria riesci a reperirla... ;D ma non è proprio necessaria a livello della "Guerra anno uno" anche se in teoria ne conclude le vicende (alla fine c'è anche Marino Rei che ritorna)
      - Contrattacco di Char (film) che chiude la saga

      Poi se vuoi approfondire la Guerra di Anno uno dell'universal century puoi vedere:
      - Gundam 8th MS (seie di OAV)
      - Gundam 0080 (serie di OAV)
      - Gundam G-Saviour

      in fine ci sono i "Seguiti apocrifi" che in teoria non fanno parte della Guerra Di anno uno (universal C.) ma si svolgono molti anni avanti nella stessa linea temporale
      - Victory Gundam (serie animata)
      - Gundam F91
      - Gundam Wing (ebbene si)
      - Gundam Age
      - Turn A Gundam (di cui esistono anche 2 film di montaggio)

      Rimangono completamente non in continuity e alternativi
      - G-Gundam
      - X-Gundam (che è una rilettura della serie RX78)
      - 00 Gundam (che però in alcuni casi lascia intendere che sia una sorta di "prequel" della prima serie)

      Di serie ce ne sono altre ma non le ho viste, se segui questa traccia, secondo me ti fai una buona idea della serie in genere ;)

      Elimina
    8. Unicorn (te l'eri dimenticato), F91 e Victory fanno effettivamente parte dell'UC, gli altri no.

      Elimina
    9. Acc... la mia dimenticanza è dovuta al fatto che non ho mai visto Unicorn, però in effetti non saprei nemmeno dove collo care la saga... -_-... Sono O.F. se ti chiedo di cosa parlano e se meritano?

      Elimina
    10. ma quindi Gundam Age, Turn a Gundam e, soprattutto, l'orrido Gundam Wing (tranne per alcuni mech) sono nella linea temporale dell'UC? premetto che Age e Turn ancora non li ho visti... ma da cosa si capirebbe?

      Elimina
    11. no, a tirarla per le orecchie solo turn A gundam può essere considerato nella linea temporale della serie originale, la UC, ma ambientata moltissimi anni dopo.


      Comunque tra tutte queste serie, di cui molte purtroppo orrende, dimenticate la prima serie di gundam seed che è ottima e da guardare molto più di wing o 00

      Elimina
    12. Ci vogliamo anche inserire gli OAV di Gundam Igloo 1 e 2 .
      Sono sempre UC anche se in CG.
      Non mi sono dispiaciuti per niente .

      Elimina
    13. @ wargarv: infatti, si vede anche nei titoli di coda di TAG il collegamento con le prime serie, mentre nella serie AGE (che si svolge nell'Advance century mi pare) in alcune puntate si fa riferimento velato al fatto che in passato c'è stata la guerra di Anno uno (vedi il dipinto a casa del protagonista del primo segmento oppure gli Zaku, qui vecchissimi modelli, pilotati da veterani in guerra tra loro) però sono tutte cose "è così ma non è così.." io le ho inserite perchè consderati universalmente "futuri possibili", però ecco diciamo che ce li ho un po forzati..

      Elimina
    14. Unicorn è ambientato una quindicina di anni dopi la Guerra di un anno. Protagonisti sono Banagher Links, figlio illegittimo di Vist, l'a.d. o giù di lì della Anaheim Electronics, monopolista di fatto della tecnologia terrestre e coloniale ed Audry Burne alias Mineva Zabi. In un intreccio fittissimo di clan e fazioni (i Vist, i Marcenas, la federazione, la Londo Bell, gli Sleeves...) i due devono capire cosa è e dove si trova la Laplace's box, che potrebbe cambiare il destino delle colonie.

      ROVINATORE
      Una gran confusione di personaggi che agiscono ognuno per conto suo e cambiando fazione ad ogni oav, un cattivo, il clone wannabe di Char, Full Frontal dal nome da spogliarellista, l'aspetto a banditore di un circo ottocentesco e la personalitá di un pesce rosso, mecha che si evolvono in successivi power up da fare invidia ad un sayan, un finale che richiede una notevolissima sospensione dell' incredulitá.....Insomma se trovi qualcuno che ti presta i Dvd prova a guardarlo ma senza troppe aspettative...IMHO naturalmente...

      Elimina
  7. A scanso di equivoci come serie ufficiale intendo l'universo ufficiale,quindi non gundam wing etc

    RispondiElimina
  8. Preso il cofanetto con la raccolta dei 3 DVD un anno per una manciata dieuro, fa e mai guardato. Bene, ora so cosa fare nelle vacanze di Natale.

    RispondiElimina
  9. (Mi è scappata la tastiera, sorry)

    RispondiElimina
  10. mamma quanto sono belli questi film.. la trilogia è, a mio parere, infinitamente superiore alla serie animata, diversamente a quanto accaduto con Zeta Gundam (i cui film riassuntivi sono uno scempio). Comunque credo che l'unico prodotto degno di portare il marchio Gundam (a parte l'oggetto di questo post) siano gli oav (e film riassuntivo, per quanto sacrificato) di 0083, un vero capolavoro. E lo dice uno che si sta rivedendo più volte in ordine cronologico tutte le serie prodotte (mi è piaciuto persino Gundam X..). Invece qualche consiglio sui manga di Gundam degni di essere letti? mi pare di capire che Origins merita :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Origins è per me un capolavoro assoluto. Sono un grande fan delle opere di Yas, ma questa è fantastica. Mecha design, storia, personaggi: ha tutto, ed è un complemento perfetto alla serie originale. Altri manga veramente belli di Gundam, pur avendone letti un botto, non ne ricordo.

      Elimina
    2. Il manga non credo abbia riscosso molto successo in Italia e questo è riscontrabile dal fatto che ha avuto una serializzazione travagliata non motivata dalla serializzazione in Giappone e il prezzo di copertina era stato ritoccato quasi subito verso l’alto così da rendere profittevole la pubblicazione da parte della casa editrice benché le copie vendute fossero poche. E' un manga più maturo della serie tv (per quel poco che ho visto della serie) e forse ha pescato solo tra il pubblico degli appassionati senza coinvolgere minimamente i più giovani. Nei primi numeri c'è anche una intervista agli autori che spiega quali sono state le modifiche apportate per rendere la serie più attuale eliminando gli elementi anacronistici. Un esempio: Amuro legge sul display del Gundam la procedura di attivazione del robot e non tira fuori un mega manuale di istruzioni cartaceo come nella serie oppure quando esplode uno dei primi Gundam usato per i test l’esplosione danneggia la colonia spaziale mentre nella serie classica le esplosioni non avevano solitamente ripercussioni sull’ambiente circostante.

      Sulla baia e alle fieri la serie completa dovrebbe trovarsi a prezzi nettamente inferiori a quelli di copertina, attenzione solo che anche i primi numeri abbiano la sovraccoperta, inizialmente ne erano sprovvisti.

      PS: Doc hai letto Legend of Mother Sarah.

      Elimina
    3. Beh, in alcune cose il manga di Yas probabilmente si rivela superiore e più sensato alla serie originale. E poi ho amato quel flashback lunghissimo su Zeon e l'apertura delle ostilità e quanto é approfondito Char come personaggio.

      Elimina
    4. @Drakkan: yep, molto bello.
      @Wraith: this. Modernizza dove deve (Amuro studia il progetto del Gundam al computer, non sul manualone delle istruzioni), ma soprattutto approfondisce. Tutta la parte sulle origini di Casval e sorella e sull'inizio delle ostilità è bellissima. Ha senso secondo me anche aver invertito cronologicamente Odessa e Jaburo.

      Elimina
    5. Non credo le scarse vendite siano colpa dei giovani,il problema è la fantascienza che piace a poche persone.
      Mi includo nella lista,pur essendo un ex giovane (classe 77)il fumetto l'ho mollato dopo i primi numeri trovandolo noioso.
      Ho sempre preferito il fantasy e di conseguenza i super robot,mentre le poche cose di fantascienza che mi piacciono le apprezzo per il motivo sbagliato,tipo Star Wars per i Jedi,le spade e quant'altro.

      Elimina
    6. Ma Gundam Thunderbolt? Nessuno è in grado di dirmene qualcosa? Nel bene o nel male

      Elimina
    7. 0080, War in the pocket, che fu la prima miniserie dopo l'originale è, a parer mio, una piccola, imprescindibile, opera morale...

      Elimina
    8. @Tommaso: del primo numero di Gundam Thunderbolt (carino) si parlava qui http://docmanhattan.blogspot.it/2014/08/hammer-di-nuovo-in-edicola-alan-ford-gundam-thunderbolt.html

      Elimina
  11. Ah! Doc: Guardando Reconguista in G, ti sei fatto un'idea o ti sei sempre abbioccato? Io sono all'episodio 10 e non so ancora bene cosa pensare. Bambinata o che altro? In ogni caso secondo me i personaggi sono un po' piatti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La premessa sembrava originale, ma a) nei primi episodi accade davvero poco, b) la qualità delle animazioni crolla dopo la prima puntata (vecchio barbatrucco), c) troppi rEgazzini idioti. Sono alla sesta, non so se ce la faccio ad andare avanti.

      Elimina
    2. Beh, e poi si sente un casino che il charadesign é del tipo di Eureka Seven se non erro, tutti questi tizi che sembrano hipster. Su una nave da guerra. Comunque dopo c'è uno spunto interessante, che non spoilero perché sono buono! E comunque mi ha dato piuttosto fastidio che nessuno ti spiega alcun che del contesto e dei termini che usano a nastro per fare i fighi, ma é una cosa che c'era già in Eureka Seven, quindi, in un certo senso me lo aspettavo. Per dire, il fatto che non si possa andare nello spazio perché la religione dell' ascensore lo impedisce é figo ma lo ho dovuto capire da me. Non so. (*oppure lo si dice nell'episodio 4 che non sono riuscito a pescare nel torrente, spiegano tutto nel 4 vero? Lo sapevo*) Quello delle animazioni lo avevo notato anche io, alcune sono terribili.

      Elimina
    3. Tomino dice che "i bambini non capiranno certi punti della trama, ma li capiranno in seguito quando rivedranno la serie". Il problema è che: a) è un guazzabuglio anche per gli adulti; b) non so quanti bambini saranno motivati a rivedersi la serie solo per "capirla".

      Elimina
  12. bell'articolo corro a procurarmi l'edizione dvd, ho riletto pure quello di evangelion 1.11, ma proseguirai analizzando anche la serie animata di evangelion oppure ti sei fermato con i 3 film?

    RispondiElimina
  13. Di gundam già ampiamente detto cosa vale la pena e cosa no, secondo me alla lista di cose UC da guardare ci sono anche i 6 OAV in 3d graphic di MS IGLOO prima e seconda serie (NON GUARDATE LA TERZA SERIE MAI :D)

    Della roba non UC effettivamente di decente ci sta nulla a parte
    Gundam SEED (che è davvero ottimo, alcuna cg e qualche non-morte) anche qui solo prima serie, il resto non esiste ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi stai trascurando il VERO capolavoro, G-Gundam, con il Gundam torero, quello sirenetto etc. :D

      Elimina
    2. Gundam SEED me lo consigliano tutti, tuttavia non sono mai riuscito ad andare aventi fino al 5°/6° episodio chissà perchè, proprio non mi è piaciuto (gusto personale). Invece G-Gundam, con i suoi combattimenti alla Dragon Ball è veramente un mito (scherzo) il gundam Mulino A Vento olandese è qualcosa di incredibile... XD
      Però alla fine ci sono gli Ester Eggs con camei veramente fighi



      [SOILER?]
      Nell'episodio finale tuttotutti x2 contro Devil Gundam, compaiono L'RX 78, lo ZZ Gundam, Zambit e Daitarn 3!!! (storia vera!)

      Elimina
    3. gundam seed devi "resistere" effettivamente qualche episodio troppo citazionista della UC, poi migliora parecchio....oh poi che non piaccia può pure essere eh mica è una colpa :D

      Elimina
    4. wargav, mi hai convinto! Voglio dare (anzi darmi) un'altra possibilità con questo anime, me lo riguarderò (partendo magari dall'episodio 5...) :)

      Elimina
  14. uno dei motivi che mi ha fatto scegliere il suo nick-name è proprio questo: Amuro non è un Deus ex machina, è solo un elemento della storia (per quanto centrale).


    SPOILER

    Se ci pensiamo, giustamente non ha neanche punti di contatto con i super cattivi (a parte un fugace e risibile scontro con Kycilia su un mobile armor nella serie). L'unico che elimina di persona è Dozle, tra l'altro facendo un favore ai 2 Zabi (in quanto scomodo).
    Garma viene abbattuto dalla Base Bianca (o meglio dalla sua stupidità), Degin, come già detto, viene ucciso da Giren, a sua volta eliminato da Kycilia e quest'ultima, in una scena veramente epica, da Char.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. [ROVINATORE]
      ...
      ...
      Il compimento della vendetta di Char è davvero un momento super epico. Fa il paio con la decapitazione di Gihren da parte della sorella poco prima.

      Elimina
    2. che difatti avrei considerato tra i bastardi anime/manga la peggiore tra i due :D
      Vista soprattutto alla luce di the origin ;)

      Elimina
  15. Sono l'unico che ha apprezzato pure Z Gundam di UC?

    Pecca forse di una caratterizzazione minore sulle tonnellate di personaggi inseriti e 50 episodi erano pochi per tutti.
    Ho apprezzato il senso di confusione dovuta a un governo che non aveva polso e quindi varie fazioni si contendono il controllo. Molto più drammatica della prima serie oltre ad un bel finale, ovviamente secondo me.

    Ho odiato Char's Counterattack, hanno distrutto tutta l'evoluzione del personaggio avvenuta in Z.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, perchè? Z-Gundam è veramente figo, è "L'impero colpisce ancora" della saga Gundam!



      [Rispoiler]
      C'è l'invertimento di ruoli dove i "cattivi" (se si può parlare di buoni e cattivi in gundam) sono la Federazione che vuole istaurare il regime militarista dopo la Guerra di anno 1 e gli eventi di Stardust memories...

      Elimina
    2. Z Gundam è un capolavoro anzi "Il Capolavoro", poche storie, come dice Lo Zione Lardass è il non plus ultra di Gundam, la serie originale però perché i film non li considero.
      Il solo personaggio di Quattro è immenso, la sua caratterizzazione da sola si mangia l'intero cast, gli antagonisti e vecchi protagonisti, tanto è vero che di punto in bianco sono stati costretti ad infilare Paptimus Scirocco per compensare lo strapotere del tenente Quattro Bajiina. Troppo avanti per l'epoca.

      Elimina
    3. Invece per me Z gundam è superficiale e l'inizio del declino di tutta la saga.
      Gundam trasformabili a gogo ogni due secondi uno nuovo che bandai ha da cacciare un modellino, protagonista stupido, antipatico e insopportabile, personaggi minori senza alcuno spessore che cambiano fazione quanto io cambio le mutande, mille sottotrame aperte di cui chiuse 3 o 4, le altre ammazziamo tutti e buonanotte, storie d'amore profondissime nate tra gente che s'è vista mezza volta (four....dai su four e il suo psycho sono la summa della cacchiata).

      No grazie sempre trovato una serie ampiamente sopravvalutata, troppo anni 80 in tutto e troppo troppo orientata alla vendita dei modellini ;)

      Elimina
    4. La serie di Zeta Gundam ha l'unico difetto di avere il finale aperto (come il giá citato L'impero colpisce ancora) malamente concluso in ZZ Gundam.
      Per il resto è superiore di gran lunga alla serie originale come analisi psicologica e caratterizzazione dei personaggi, soprattutto Quattro ed Emma.
      Ed alzi la mano chi non ha esultato nel vedere un certo personaggio urticante come una medusa nelle mutande schiantarsi contro un asteroide... :-)

      Elimina
    5. Che morte ridicola sopratutto.

      Elimina
    6. @Viola
      Emma approfondita?!?!?!?!?!
      mah direi proprio no

      Elimina
    7. Ovviamente è questione di opinioni ma Emma mi sembra un personaggio a tutto tondo, passionale ma anche maturo, l'opposto della capricciosa Reccoa che cambia uomini e bandiere solo per soddisfare il suo mostruoso egocentrismo. Le altre donne della serie sono meri camei (Mirai, Frau) o sono delle psicopatiche (Four, Rosamia) o delle cattive stereotipate (Haman).

      Elimina
  16. parziale OT: un' altra cosa che mi fa impazzire (positivamente) è che non viene MAI (nelle serie, nei film e nel fumetto) rivelata la causa della morte di Zeon Deikun. Ok, tutti danno per scontato sia stato avvelenato da Degin, ma a conferma di questa teoria ci sono solo l'ultimo gesto di Zeon e le farneticazioni di quello sciamannato di Jimba Ral (che, non contento di avere un nome stupido, ne ha dato uno da pornostar al figlio, che giustamente è diventato uno 'scemo di guerra')

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nella serie animata Ramba Ral è ancora un personaggio dignitoso. In Origini diventa uno scemo e prima ancora della guerra, visto che rischia la vita sua e dei suoi uomini per andare a prendere il gatto viziato di Artesia, che senza la padroncina non mangia la pappa!

      Elimina
  17. Oltre a quelle evidenti dalla WWII, si posson cogliere anche altri riferimenti storico-letterari: la guerra Zeon-Federazione è un pò la Guerra di Secessione Americana, il termine mobile suit è stato mutuato da mobile infantry (Starship Troopers), Char Aznable è praticamente la versione fantascienza del Conte di Montecristo (il fatto che si chiami come un cantate gianfransuà non credo sia casuale).

    Su Reconguista in G, dico soltanto che si potrebbe apprezzare meglio se prima si è visto Turn A Gundam, di cui Reconguista sembrerebbe un prequel anteriore di svariati decenni.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quindi in Turn A Gundam si spiegano tutti i pastrocchi e buchi di trama che io non capivo? Tipo "il dogma"?

      Elimina
    2. mah, non proprio, ci aggiunge i suoi direi :D

      però l'improbabile discorso doppio della principessa della luna e le musiche della kanno sono belle :D

      Elimina
    3. Aznable, se ben ricordo, si chiama così semplicemente per la passione di Tomino per le canzoni di Aznavour… francese d'adozione ma armeno di nascita: dubito che Edmond Dantes c'entri in qualsivoglia modo

      Elimina
  18. Trilogia semplicemente fantastica. Imbattuta secondo me da tutte le successive produzioni di Gundam. Daje Doc, vogliamo più Gundam nell'Antro! ;)

    RispondiElimina
  19. Questo articolo capita proprio a fagiolo, Doc! Contando che, eccetto qualche puntata a random della prima serie quando ero piccolo, non ho mai visto nulla di Gundam, ma sono interessatissimo alla prima serie (del resto dell'universo, per ora, mi frega poco), ero intenzionato a rimediare i box in DVD (i soldi sono limitati e il Blu-Ray per una serie del 1979 non so quanto possa migliorare...), ma proprio l'altro giorno ho visto che su VVVVID c'erano questi film. Io resterei comunque dell'idea di vedermi la serie originale, e magari di recuperare in seguito questi film, ma secondo te questa riedizione cinematografica è in tutto e per tutto migliore della serie? O è più un "non ti perdi poi molto"?
    Insomma, vale la pena vedersi la serie o in questi film c'è già tutto quanto di bello ha da offrire Gundam?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Effettivamente, anche io ho una curiosità simile. Analogamente a te, di Gundam vidi solo qualche sporadico episodio qua e là quando ero ragazzino; siccome non riusciva proprio ad attirarmi ed ero più preso da altre serie dalla formula più "classica". Ora però, da qualche anno a questa parte mi è sorta la curiosità verso la serie. Sentendone parlare bene un po' ovunque, vorrei guardarla/leggerla, però non ho idea da dove iniziare cronologicamente. Da dove partire. Qualcuno può aiutarmi?

      Elimina
    2. io inizierei dalla serie originale: secondo me le ingenuità (e ce ne sono a pacchi) più che far gridare al wtf possono solo far sorridere (cosa che non guasta mai). Anzi, secondo me sono quasi un valore aggiunto, che fa risaltare la grandezza generale della storia.
      Poi comunque non perdere i film, che sono comunque un lavoro di raccordo e rifinitura notevole

      Elimina
  20. Mi sa che mi tocca recuperare un po di cosette.

    RispondiElimina
  21. I film non li ho ancora visti, pur avendoli, ma rimedierò.
    Gundam… per me ancora oggi il massimo.
    Intrigante, intelligente, formativo… Non mi vergogno a dire che ha un posto tutto suo nel mio retroterra culturale, che trascende di gran lunga la 'semplice' passione per la fantascienza che mi porto dietro fin da bambino. Era il 1979-80 quando veniva trasmesso da qualche tv privata dalle mie parti… ricordo che un giorno mi ritrovai in città, avevo fatto tardi impegnato in chissà cosa, e tornando a casa in autobus avrei sicuramente perso l'inizio della puntata del giorno… pertanto, 14enne che aveva visto ben poco del Mondo, presi… un taxi, con l'ansia di non avere abbastanza soldi per pagarlo, pur di tornare in tempo. Ebbi successo.
    Una trilogia 'live' sarebbe una cosa incredibile, ma dovrebbe esser fatta dagli americani e con notevole ispirazione, e rispetto dell'opera originale. Il rischio 'adolescenti emo' è davvero troppo concreto in un'opera di fattura nipponica: se ad esempio qualcuno ha visto il recente 'Eien no Zero', vera celebrazione del noto caccia Mitsubishi, sa cosa intendo...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Volevo vedere il film, visto che parla degli Zero, ma ne ho letto le peggio cose. Tipo che è una roba supernazionalista che presenta i kamikaze come tutti patrioti dediti al sacrificio. Veritàde? E, a parte tutto, le scene di volo come sono? Meritano una visione?

      Elimina
    2. Beh, sfondi una porta aperta... l'aviazione militare, e la Storia bellica in genere, sono la mia passione principe... non per niente sono anche un (mediocre) modellista statico. Peraltro anni fa ho fondato e continuo ad amministrare un forum a riguardo... non posto il link per correttezza. Comunque, tornando sull'argomento: il film suddetto fa parte di un trend cinematografico di 'superproduzioni' a sfondo bellico partito negli anni 2000. C'é senza dubbio un'ambiguità di base, ed è facile leggerci del revanscismo, tuttavia non è niente di nuovo se andiamo a leggere fra le righe dell'intera produzione 'di genere' nipponica: il bushido, perlomeno millantato, non viene mai messo in discussione... Gli altri film a cui mi riferisco sono 'Otoko-tachi no Yamato', del 2005, che racconta l'ultimo, inutile, sacrificio della nota super corazzata e 'Ore wa, kimi no tame nikoso shimi ni iku' del 2007, incentrato sui kamikaze.
      Film effettivamente credo mai distribuiti al di fuori dei confini giapponesi, e questo la dice lunga.
      Li ho visti tutti, anche se reperirli non è stata una passeggiata (così come trovare degli accettabili sottotitoli in inglese). Quest'ultimo film, ad essere onesti, è la fotocopia degli altri due... con eroi tormentati, che pur nel dubbio finiranno per immolarsi in nome della patria, ed insopportabili flash forward (si parlava di attori 'emo'...) in epoca contemporanea, con tanto di fantasmi ed inserti onirici.
      Grafica computerizzata discreta, anche se non a livello americano, ed una buona ricostruzione storica: in questo film vediamo un bel florilegio di aerei... Oltre al Mitsubishi A6M2 ed al più tardo A6M5 vediamo anche gli Aichi 'Val', i 'Kate' e la triste fine dei Devastator alle Midway... poi dei P-38, P-51ed Hellcat, fra gli altri...Comunque credo che la visione valga la pena. Nota: La Tamiya ha messo in vendita versioni speciali dei propri Zero, in 1:72 ed 1:48, con le decal anche degli esemplari usati dal protagonista del film.
      Io, dopo averlo visto, non sono riuscito a trattenermi ed ho costruito due Zero A6M5: un vecchio stampo, obsoleto, Revell (adoro il vintage) ed un ottimo Academy (ambedue nella 'gentleman's scale', ovvero l'1:72).

      Elimina
    3. Grazie per la recensioncina la volo: se lo trovo me lo guardo. Quanto al link del forum, posta pure (e grazie per esserti posto il problema: la gggente sull'Internet non sa più dove stia di casa la netiquette).

      Elimina
    4. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    5. Beh, grazie, gentilissimo.
      Il forum è mab.forumfree.it
      'MAB' sta per… modellismo alla buona, nel senso che, ispirandomi ai siti di modellismo britannici, ne feci un ambiente 'open', aperto a tutti. Sembra una stupidaggine ma, come al solito, in Italia gli hobby si affrontano sempre con enorme impegno, competizione, invidie, etc etc… La maggioranza dei forum a riguardo, nella sostanza (nella forma ovviamente non lo ammetteranno mai), sono passerelle per (presunti) artisti, solo apparentemente inclini a condividere la loro passione con neofiti e con chi, come il sottoscritto (per pigrizia e mediocre mano) non si dedica al modellismo come redivivo Michelangelo davanti ad un blocco di marmo… Se per caso in futuro ti servisse sapere qualcosa di questo mondo, dai piccoli numeri qui in Italia (proprio per i motivi che ti dicevo), chiedimi pure.
      Ovviamente fra noi c'é anche chi costruisce modelli scifi e, guarda caso, Gundam è sempre gettonatissimo...

      Elimina
  22. Ok, fatemi spendere due parole per Gundam Unicorn, tanto per aggiungere l'altra campana:

    Gundam Unicorn e' la cosa migliore che sia successa nell'Universal Century dalla serie originale. La', l'ho detto.

    7 OAV di un'ora l'uno (tranne l'ultimo, che e' supersize), sono il vero epilogo della saga dell'UC: io Gundam l'ho riscoperto quest'anno (lo ricordavo molto vagamente da piccolo, da noi non si prendeva granche' il canale) e su consiglio del mio spacciatore di gundamicita' ho iniziato con 00 (che ho apprezzato per un sacco di motivi, e trovo perfetta come prima serie per chi non ha mai visto niente di Gudamoso), seguito da Unicorn.

    Lo so, ho fatto tutto a rovescio.

    Poi ho ripreso tutto dall'inizio, ed ho rivisto Unicorn, ed ho colto tipo 1 milione di riferimenti in piu'.

    Perche' Unicorn e' davvero la chiosa finale dell'UC, tira deliberatamente fuori dai cassetti impolverati un sacco di vecchi design, inanella una serie di citazioni e strizzatine d'occhio che riescono pure ad essere rilevanti. Lo so che ci sono serie ambientate dopo nell'UC, ma QUESTO e' il finale.

    Doc, veditelo. Di sicuro ha aiutato averli visti tutti di fila: se avessi dovuto aspettare un anno tra uno e l'altro mi sarei dimenticato pure io i dettagli della cospirazione e delle fazioni.

    Highlight, senza ROVINAMENTI, tanti:

    * Animazione, regia, coreografie dei combattimenti e colonna sonora ECCELLENTI
    * Un sacco di design di mobile suit ottimi (riesce perfino a far sembrare fighi i grunt mass produced della Federazione come i Jegan, o quelle mappine trasformabili di Z e ZZ)
    * Niente comedy/farsa (ZZ non l'ho finito, non si poteva vedere)
    * Personaggi, soprattutto secondari, a cui ti affezioni (e se non ti partono le lagrime napulitane con un paio di scene, tieni davvero il cuoredipietra come Famedoro). Suberoa Zinnerman probabilmente mio personaggio UC preferito di sempre.
    * Doppiaggio in inglese molto ben fatto (provato a sentire due scene in italiano su vvvid: pollice verso, evitare come la peste. Freddo, banale e da 'canimaledetti')
    * Trama e personaggi con parecchi strati, che viene MOSTRATA e non SPIEGATA, si gusta pure di piu' alla seconda visione.

    Note dolenti... a sorpresa, il design del Gundam! Almeno, a me lo Unicorn ha lasciato abbastanza freddino, sia in configurazione base tutta bianca che in Destroy Mode. Gia' meglio il Banshee, ma di poco. Non sono brutti, ma gli manca qualcosa.

    RispondiElimina
  23. Si Doc,mi hai convinto a riprendere in mano il Gundam,subbito ordinai i box della serie originale!!
    Per ripartire dove ero rimasto,al 1980.

    RispondiElimina
  24. Appena uscito ho acquistato il dvd e visto tutto in un fiato.
    Magari facessero un film con personaggi in carne ed ossa !

    RispondiElimina

I commenti anonimi vengono eliminati dai filtri antispam e, nel caso superino i filtri, irrisi ed eliminati uguale: non usateli.

Related Posts with Thumbnails