giovedì 11 dicembre 2014

61

Hercules - Il guerriero (Poppicorni Muviz)

Hercules il Guerriero recensione the rock
A parlar male dei film scemi, a scrivere quanto sono scemi, appunto, son bravi tutti. Ci sono però film scemi che, nel loro essere film scemi, quell'oretta e mezza se la portano via senza troppi pensieri. Film che non vedresti mai al cinema, ma che se te li presta un amico in raggioblù, te li porta la corrente o li danno su sky, li guardi e riesci pure a non annoiarti. Quei film ai quali non avresti dato due lire, e invece. Quei film senza troppe pretese, senza troppe storie, senza troppe. Nasce così, in questo preciso istante, Poppicorni Muviz, una terza rassegna cinematografica dell'Antro - le altre, per chi fosse arrivato qui per caso e se lo stesse chiedendo, sono SuperFantaScienzo e Nuovo Cinema Guaglione - dedicata perlappuntamente a quel genere di pellicole ignoranti lì. La prima? Hercules - Il guerriero (Hercules, 2014), di Brett Ratner. Sì, quello con The Rock, esatto […]
Da non confondersi con l'ALTRO film di Ercole del 2014,
Hercules - La leggenda ha inizio (The Legend of Hercules) di Renny Harlin
Tratto da un fumetto di Steve Moore - autore inglese amico di vecchia data di Alan Moore, scomparso lo scorso marzo - una miniserie di cinque numeri pubblicata nel 2008 per Radical Comics e disegnata da Admira Wijaya, Hercules - Il Guerriero parla appunto della Thracian War indicata dal sottotitolo del fumetto. Quando hai saputo, mesi addietro, che le fatiche di Ercole sulle quali era incentrato il trailer rappresentavano solo un vile trappolone, ché erano solo l'antefatto e il film parlava d'altro, sei rimasto piuttosto perplesso. 
Ma il succo, invece, è proprio quello: Ercole spogliato del mito e visto come riuscita operazione di marketing. Un uomo molto forte ma privo di agganci reali con le alte sfere olimpiche, a capo di una banda di mercenari che campa grazie alle leggende che quell'uomo con la felpetta con cappuccio di pelle di leone si porta dietro. Non è tutto. Il film accoppia a questo approccio originale alla figura di Ercole una dose abbondante di ironia. Non involontaria, come accade spesso per questi neo-peplum polpettoni pieni di attacchi in salto alla 300 e di gente che digrigna i denti senza paura alcuna di cader vittima del bruxismo, ma voluta. L’ironia delle battute sceme a favore di camera che fanno ghignare lo spettatore, da action movie anni 80 con SchwarzeWillis.
Atalanta, l'eroina di Bergamo
Poi, chiaro, i personaggi sono tutti rigidamente aderenti a precisi stereotipi: la bella amazzone scaricatore di porto, il bassista carismatico della cumpa, il wildchild muto, il rEgazzino fuori posto, il saggio scherzone, l'alleato rancoroso, il nemico Biondo di Luzzi, il sovrano sosia di Luca Toni. C'è il solito, scontato drammone familiare a stemperare i toni da stupidera, e The Rock - con un mocio vileda di quelli importanti in testa - fa le facce da poveraccio tutto il tempo. Ma si lascia guardare, condizione essenziale, si diceva all'inizio, dei Poppicorni Muviz. 
Una seria candidatura all'Oscar come miglior culo non protagonista duemilaquattoquattordici
Saranno le aspettative prossime allo zero, ma l'hai trovato più divertente di quanto pensassi. Alcune battaglie sono ben coreografate e sottolineano ogni esagerazione strizzando l'occhio allo spettatore; la storia è gradevole e azzarda addirittura il sorpresone scooby-doo (telefonassimo, ma oh); Brett Ratner come regista non è proprio l'ultimo degli stronzi. Alla fine molto, molto meglio di quella poottanata in 3D su Conan. Ah, c’è pure il culo di Irina Shayk. Parola (se non hanno usato una controfigura. Nel qual caso: complimenti alla controfigura).
Voto? Non ci sono voti per i Poppicorni Muviz: un film scemo è solo guardabile o meno. E questo, come recita quella stellina sorridente, per te lo è.

PiEsse
Sì, sai di aver promesso un milione di anni fa un post sul telefilm anni 90 di Hercules, quello con Kevin Sorbo. Prima o poi arriva, eh. Forse. Ma per l'intanto, se siete abbastanza vecchietti come chi vi scrive, beccatevi questi tre chili di bruschette appena sfornati:

Mostri e mostrilli, e nessuno che uccideva quell'insopportabile centauro.

Hercules - Il Guerriero
recensito da DocManhattan il 2014-12-11
Rating: 3

61 commenti:

  1. io l'ho visto al cinema, sono uscito dalla sala abbastanza soddisfatto. il film non va oltre la sufficienza, intendiamoci, ma l'idea di un Ercole umano che gioca sulle leggende a suo carico e' veramente bella e azzeccata. Peccato secondo me che l'unico che creda al film sia Dwayne Johnson, gli altri sono tutti da minimo sindacale, e, a parte la meravigliosa scena del sollevamento cavalli, secondo me il tutto e' stato realizzato con un paio di euri. Divertente e' comunque molto divertente, quindi va sicuramente visto.

    RispondiElimina
  2. Kevin sorbo, per chi lo ricorda, è il motivo per cui a molti della nostra generazione si ghiaccia il sangue nelle vene solo a sentire il nome "hercules". Ancora più indegno ai tempi era però "young hercules" riadattamento teen dello stesso. Ottima nuova rubrica doc.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pensa pure a questo: Young Hercules= Ryan Gosling.
      Da una poottanata s'è tirato fuori una gran carriera il ragazzo.

      Elimina
    2. Va be, dai, Kevin Sorbo si è poi riscattato con la serie "Andromeda"...
      o no?!? ;-)

      Elimina
    3. gosling sarà pure considerato figo e bravo ma la macchia nel cv rimane indelebile :D
      dopo hercules sorbo lo ricordo come papà ritrovato del "commissario gordon" in oc 3a serie ;)

      Elimina
  3. Filmone Scemo + Peplum = Ok hai la mia attenzione :-)
    Sfruttero il periodo natalizio per una visione e che i Film Scemi restino con noi .
    P.S. Non puoi colpire con quelle bruschette a tradimento

    RispondiElimina
  4. bellissima rubrica :D grande doc

    RispondiElimina
  5. Tutti a prendere a pernacchie Kevin Sorbo e il suo Hercules, ma in fondo almeno una volta l'abbiamo seguito tutti.
    In fondo, c'è un po' di Iolao in tutti noi =D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Assolutamente!
      Sperando sempre che nn ci sia un po' di hercules dentro a iolao O.o
      XD

      Elimina
    2. Se consideri che nel mito Iolao è il nipote di Ercole (in quanto figlio del fratello "quasi gemello") la cosa diventa ancora più inquietante XD

      Elimina
    3. LOL
      Non è facile una vita da eterno Robin...
      Ma quando a un certo punto diventava tipo cattivo, che brutto ha fatto anche a voi? Per me lì è morta la serie

      Elimina
  6. L'ho visto proprio l'altro ieri :D non mi è dispiaciuto, The Rock poi mi fa una simpatia esagerata e non è nemmeno così atroce come attore come si potrebbe pensare.

    RispondiElimina
  7. Io non gli ho perdonato la mossa kansas city del trailer. Ero andato al cinema per vedere the rock spararsi le 12 fatiche di ercole ed invece mi sono beccato una storia su una sconosciuta guerra di Tracia. Lo stesso the Rock poi era molto più muscolato quando ha fatto l'ultima puntata del serial Fast & Furious che non nel ruolo di Ercole. Sono uscito dal cine con un grande vabbé.

    RispondiElimina
  8. Io aspettavo la tua recensione su hercules da quando è uscito al cinema
    Io nn sono andato a vederlo perché avevo troppa paura della capperata del secolo.... Mannaggia vedi? A saperlo magari sarei andato XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ps lasciate stare il povero sorbo! Era inguardabile ma riempiva i pomeriggi a noi giovincelli degli anni 90
      Un po' di bruschette me le lascia devo dire

      Elimina
  9. Oh, ecco un film divertente da vedere. Era ora di procedere alla decriminalizzazione delle pellicole "poco serie" dopo anni di austerita'. Forse alla fine arriveremo anche a considerare quelli che io chiamo "filmoni": Bad Taste, Braindead, filmografia Troma o, in tempi piu' recenti, Zombeavers e Sharknado.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma perché non Robotropolis a questo punto... :D

      Elimina
  10. Va be', per essere un film "scemo" è "scemo"; però queste pellicole da mordi e fuggi a me piacciono. Per intenderci, una certa qualità di base, deve esserci a priori, ma ogni tanto quando guardo le rubriche e le anteprime sulle prossime uscite, sento spesso la mancanza di un tipo di cinema leggero, casinista e spensierato come quello action degli anni 80/primi 90. Senza troppe pretese e nulla di trascendentale: storia classica, buono contro cattivo con personaggi ben distinti, senza che si prenda troppo sul serio, sceneggiatura lineare che non annega proprio in un maremoto di "vabbbè!". A volte ci vorrebbe proprio. Ah, e Doc, complimenti per questa nuova rubrica.
    P.S. Ti prego, se non l'hai visto rimedia al più presto: "Against the dark". Uno dei film più pezzenti che uno possa mai vedere nella vita. Tanto brutto da essere quasi bello. Veramente, guardalo e facci un post.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. SPOILER! SPOILER! SPOILER!
      Riguardo il buon vecchio Steven Seagal, dico solo un numero: 31.
      https://www.youtube.com/watch?v=hIoRZd5YJ7U

      Elimina
    2. Ahahahahah!! Il buon vecchio e caro Steven... Sempre più simile a una specie di salsiccia in abiti succinti. E a pensarci bene, anche i movimenti somigliano a quelli di una salsiccia che sfrigola sulla piastra per troppo tempo. Anzi, e ti dirò, secondo me, ormai lui è solo una marionetta in balia di quell'essere malvagio sulla sua testa che ha assunto le sembianze di un parrucchino.

      Elimina
  11. Ottima rubrica per recuperare film da guardare nei momenti di transizione tra le pause delle varie serie.
    Io l'ho visto, e a mio parere, è una visione piacevole e una buona idea della riscrittura del mito di Ercole, HappyStar confermata (^_^)

    P.S.
    Ma le recensioni post film da cinematografò non ricadono nel sottoinsieme "Rassegne cinematografiche" ?! (O_o)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, ma quelli son film di ogni tipo che guardo al cinema: a parte questo non hanno un tema comune, come avviene per quelli fantascienzi (SFS) e con-e-per-guaglioni (NCG).

      Elimina
  12. Generalmente i film che vedono per protagonista Dwayne Johnson non sono male. Non sono certo capolavori ma molti di questi si lasciano vedere volentieri (il migliore, forse, "Il tesoro dell'amazzonia"), un po' come per gli action moovie anni 80, come hai già fatto notare.

    RispondiElimina
  13. In Poppicorni Muviz, allora, ci sta. Perché ErQl'est è uno di quei film a cui non avresti dato due lire, ma dopo averlo visto, nemmeno una. Tavanata galattica. Che se poi ripenso a The Barbarians, diventa neorealismo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Uè, non toccarmi i Barbarian Brothers! Sono cresciuto (male...) con quel film! :-)

      Elimina
    2. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    3. Ok, allora io prendo l'ascia e tu la spada...

      XD

      Elimina
  14. ma cribbio! Non ricordandomi visivamente the mighty hercules (ne ricordavo solo la canzone chissà perchè) non avevo mai fatto caso a quanto il character di hercules sia identico al Superman di Bruce Timm (il character designer di batman e tutte le serie scritte da Paul Dini per la tv) o meglio il contrario, ma tu guarda, che Timm si ispirasse a un certo stile retrò lo avevo immaginato ma qua siamo quasi a livello fotocopia!
    PS: chissà se lo ha mai citato come fonte di ispirazione per il suo stile...qualcuno ne sa di più?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. entrambi i media (o meglio, per Timm e tutto il Timmverse è così) si rifanno ai corti dei fratelli Fleischer con Superman degli anni '40.

      https://www.youtube.com/watch?v=o1bb5T-WBRY

      oltre alla loro importanza visiva, hanno presentato per la prima volta Superman che vola, visto che anche nel pilot (primi minuti del primo episodio) si ribadisce che è capace "solo" di saltare un palazzo con un balzo...

      Elimina
    2. wow competentissimo! come avevo scritto immaginavo si rifacesse a materiale retrò (in questo caso la fonte è decisamente questa) ma nel caso di hercules, complice una sintesi grafica diversa da quella dei fleischer si ha veramente una soluzione grafica davvero simile, per intenderci non mi rifersico al mood o alle caratteristiche somatiche del personaggio ma allo "stile" grafico utilizzato. In ogni caso grazie mille per l'info!:)

      Elimina
  15. Io ce l'ho hercules cartone col suo set completo anello del potere e cintura con la H :D
    Comunque era un maledetto satiro il ragazzino da uccidere se mi ricordo bene ;)

    Per hercules film io conosco chi ha fatto gli effetti speciali e non posso parlarne male...quindi sto zitto ;)

    RispondiElimina
  16. Chiamatemi scemo ma io considero Dwayne Johnson un attore ingiustamente sottovalutato.

    RispondiElimina
  17. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  18. Ah, mi preme far notare che nel cast c'è anche l'anti Irina Shayk: Barbara Palvin... la mia personale presidentessa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Evitai la visione al cinema perché lessi, non ricordo dove, che le parti con la Palvin sarebbero state tagliate.
      È vero?

      Elimina
    2. Probabile. La versione home video si chiama non a caso Extended Sarcazz.

      Elimina
    3. Probabilmente le hanno tagliate causa rosicatio isterica delle altre

      Elimina
  19. Bella rubrica! Se la tratti bene come il resto del blog possono saltar fuori alcuni "capolavori" sottovalutati/dimentica/spernacchiati.
    Comunque questo Hercules l'ho visto al cinema. E hai ragione al 1.000 per 1.000. Classico film da domenica pomeriggio in divano con pop-corn in mano. Film semplice-semplice ma con quel sapore ingenuo degli anni '80 che non guasta.
    P.s.: quando The Rock ha "lanciato" il cavallo il cinema è esploso!

    RispondiElimina
  20. aaaargh! Il cartone di Hercules con l'anello che da la superforza (come se fosse una lanterna verde) era l'orrore di noi regazzini della bassa terronia!

    Infatti, quando in piena febbre per l'Hercules Sordo chiedevamo ai nostri genitori di comprarci le cassette con il tf suddetto, questi puntualmente tornavano a casa con le raccolte di episodi di questa serie animata... ci sono cose che non sono cose!

    RispondiElimina
  21. Pienamente d'accordo Doc! Aggiungo, sempre che altri non mi abbiano preceduto, che come Schwarzy era il corpo ideale per il Conan anni 80 Rocky è il suo corrispettivo per l'Ercole del 2000...

    RispondiElimina
  22. Figa la recensione e figa la nuova rubrica, voglio vedere anche la stellina che piange quando ci tireremo fuori un poppicorni brutto ;9

    ps: Tutti volevano vedere cremato l'orribile centauro del cartone di Hercules, ma ancora peggio era il suo corrispettivo fantascienzo:
    https://www.youtube.com/watch?v=0kHRl9_B_f4

    RispondiElimina
  23. Direi che è una rubrica perfetta che mancava.Di questi filmi poppicorni ce ne sono una vagonata.Tipo Pompei. Detto ciò a me lo ha portato la corrente ma ancora è da guarda'

    RispondiElimina
  24. Pollice in su per la nuova rubrica, ogni tanto ci vuole un bel film "spegnicervdllo".
    Questo era in lista, probabilmente sotto le feste me lo sparo

    RispondiElimina
  25. Doc, se non hai visto "Hugo Cabret" al cinema, recuperalo. Infatti il tuo pistolotto introduttivo a questa rubrica mi ha ricordato di quando l'avventura del ragazzino di Montparnasse è arrivata nei cinema. Ero entusiasta del trailer e ho chiesto a mio marito di andare a vederlo, ma lui alla cassa del multiplex mi ha detto "Ma no, è un film per bambini" e ha preso i biglietti per "Com'è bello far l'amore". Poi il consorte è uscito dalla sala scornacchiato dicendo che avevamo visto una ciofeca e io gli ho fatto pagare pegno: siamo andati a vedere "Hugo Cabret" la domenica successiva. E lui questa volta è uscito dal cinema felice perché avevamo visto un bel film. Insomma, "Hugo Cabret" è stato per mio marito un Poppicorni.

    RispondiElimina
  26. bella rubrica doc.
    sai che per ANNI sono stata convinta che kevin sorbo fosse morto? aspetto anche io due parolette sull'hercules anni 90 (e pure su xena???)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. naahh! Kevin Sorbo compare anche nella 1x04 di "Non fidarti della stronza dell'interno 23"

      Elimina
  27. Visto al cinema, ma il biglietto era a Euro 3.50, ci può stare! E non ricordo il culo di Irina, stò diventando ricchione o è solo nel blu-ray? Comunque, dite quello che volete, a me l'Hercules di kevin Sorbo piaceva! (e quello Marvel, per sfruttarne il traino, si era fatto crescere i capelli e tagliato la barba). Quanto al cartone, posso dire solo una cosa:OOOOLIMPOOOOOOOO!

    RispondiElimina
  28. visto al cinema pe la simpatia che ho sempre nutrito per The Rock. Concordo con te al 100% doc, film godibilissimo per una serata spensierata, l'idea di fondo della "smitizzazione" del mito in una mera campagna pubblicitaria per guadagnarsi la pagnotta è lo spunto che rende più godibile il film giustificando, anzi incoraggiando, le battutine sceme e i siparietti. Nota a margine per i titoli di coda dove vengono svelati i segreti delle 12 fatiche

    RispondiElimina
  29. Forse un po' troppo Pdf, magari un po' O.T., magari un po' di tutto, ma... parlando di Kevin Sorbo... nessuno ha visto quel latrato spernacchiante di "KULL IL CONQUISTATORE" con lui come protagonista? O l'ho visto solo io?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No! no! L' ho visto pure io e mi sono anche divertito, anche se non si dice...

      Elimina
  30. Non ce l'ho fatta a vederlo, ma credo che le recupererò presto.
    Bell'idea quella di non dar voto a questi film.

    RispondiElimina
  31. Oh, io mi ero divertito! Unica pecca: non c'era nemmeno un cameo di Kevin Sorbo.... ma come fai a fare un film su Hercules senza un cameo di Kevin Sorbo (che, ricordiamolo, è veramente Hercules)?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Perche' non Lou Ferrigno, gia' che ci siamo?

      Elimina
  32. Magari si potrà votare con i torrenti o muli......tipo.... Merita 3 muli......so cose.....

    RispondiElimina
  33. non gli avrei dato due lire, anche perché non esistono più e quindi è dura trovarle, però anche per me è un guardabile poppicorni muvi.

    RispondiElimina
  34. Visto ieri,è un peplum realizzato bene e senza troppe esagerazioni,ti fa passare quella bell'ora e mezza un tranquillità e relax :)

    RispondiElimina
  35. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  36. Hey Doc!Effettivamente un bel post sull'Hercules con Kevin Sorbo sarebbe apprezzato ; ) !

    RispondiElimina
  37. Questo film per me è stato una rivelazione, ma a mio parere è vero che si capisce che potrebbe non essere un semidio ma le sue origini sono poco chiare, perciò qualche natura sovrannaturale io gliela appioppo. Dato che le "Tracian Wars" sono avvenute in un periodo in cui i miti ellenici già esistevano questo eroe potrebbe essere il reduce di tali storie e per qualche motivo ha perso la sua immortalità(tipo:"preferisco essere mortale ed essere eroe sulla terra piuttosto che fare il portinaio sull'Olimpo")e col tempo persino lo stesso Hercules dubita di quelle storie ecc. ecc...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. la continuity coi miti greci fa acqua da tutte le parti.. ad esempio iolao ricorda in una scena gli " eroi del passato " ulisse ed achille. i quali comunque secondo il mito dovevano ancora partire per Troia ...

      Elimina
  38. L' ho visto insieme col marmocchio ieri sera .
    Tutto sommato devo dire che si fa guardare bene, anzi devo dire si fa guardare proprio fino alla fine. Un paio di personaggi sono proprio indovinati ( il veggente ed il protagonista). La regia non è proprio da pezze-ar-kulo, la trama tutto sommato esiste e pure con i colpi di scemo divertenti il giusto. I combattimenti fanno abbastanza pietà , ,ma che vuoi pretendere.

    Premio speciale culo del film comunque non ad Irina ma all' attrice che interpreta Alcmena..

    Grazie Doc per la segnalazione, sto apprezzando la rubrica, veramente.

    RispondiElimina

I commenti anonimi vengono eliminati dai filtri antispam e, nel caso superino i filtri, irrisi ed eliminati uguale: non usateli.

Related Posts with Thumbnails