mercoledì 19 novembre 2014

33

Il Thor Hot Toys di The Dark World e il Myth Cloth EX di Toro, la doppia recensione

Toro Myth Cloh EX Thor Hot Toys recensione
Un'altra doppia recensione per Toys in the Attic: questa volta si parla dell'ultimo Myth Cloth EX dei Cavalieri dello Zodiaco, Aldebaran del Toro, e del pupazzone Hot Toys di Thor tratto dal film Thor: The Dark World. Toro e Thor, va' le coincidenze della vita, alle volte. Un paio di fumettini scemi e una comparsata di Kentozzi e [OMISSIS] compresi nel prezzo [...]
Partiamo da Toro. Questi sono la confezione - il classico Pandora Box, ma molto più largo di quello degli altri Myth Cloth Ex - e il suo contenuto, smistato in tre vassoietti di plastica.
Il corpo di Toro senza armatura è molto tanto inquietantissimo, ché gli hanno fatto le coscione molto più grosse di quelle degli altri Myth (e volevi pure vedere), ma lasciato il busto sottile, tanto va coperto con un pezzo d'armatura.
Questo è infatti Toro pronto per la festa: le uniche parti della sua tutina nera lasciate scoperte dall'armatura sono quelle porzioni di coscia sopra gli stivali.
Tutti i pezzi dell'armatura sono in ferro, tranne quelli soliti per tutte le uscite della linea EX (l'elmo e i copripugni), con l'aggiunta questa volta del corpetto che copre la pancia del Cavaliere, di plastica anch'esso.
Ovviamente, per chi non gradisce l'elmo integro,
il corno sinistro è rimpiazzabile da quello spezzato da Pegasus grazie alla potente pastetta di Atena. Breve inciso: a te Toro è sempre piaciuto, perché un cavaliere massiccio e buono, l'Haggar di Final Fight dei Cavalieri dello Zodiaco. Perciò questa cosa che aveva fatto la grande figura dimmerda di fronte al super-precisino-raccomandato ti ha sempre dato noia. Ma comunque. Fine dell'inciso.
Le personalizzazioni apportabili al pupazzino sono diverse. Ci sono ad esempio ben quattro facce extra (volto adombrato del mistero, accigliatissimo peopericoli, accigliatissimo peopericoli occhi chiusi, accigliatissimo peopericoli risatona),
oltre a una COPPIA DI BRACCIA EXTRA. Dice: e a che servono?
a piazzare Toro a braccia conserte durante il gioco del silenzio a scuola. Prego notare che per permettere la posa in questione, la placca pettorale dell'armatura va sostituita con una più piccola, presente nella confezione. Entrambe le braccia extra sono tutte di plastica, senza parti in metallo.
Gli altri accessori sono rappresentati da cinque paia di mani aggiuntive e dal mantello di plastica,
come per gli altri Cavalieri d'Oro della linea EX diviso in tre parti, in modo da poterne variare l'ampiezza
Insomma, a badasseria siamo messi molto bene. Ma a stazza?
Toro è alto nettamente più degli altri Cavalieri d'Oro o di Bronzo EX (qui lo vediamo accanto a Crystal, recensito qui) e anche parecchio più massiccio. Basti pensare che pesa quasi il doppio rispetto agli altri Myth della linea EX. Lo avresti fatto forse leggermente più alto,
ma oh, va bene anche così (tenete presente che nella foto qui sopra i cavalieri in seconda fila, come Sirio, sono sulla basetta...). Tuo Myth EX preferito in assoluto dopo il superbadassico Dohko di Libra. Costo: detto che, come sempre, con i pre-order si risparmiava un po', ora si trova intothewild sopra le 90 carte. Quando lo si trova, perché da un sacco di parti è finito in sorudu-autu.
Passiamo al Thor Hot Toys di The Dark World, il terzo pupazzone dedicato dai maledetti hongkonghesi tentatori al Dio del Tuono, dopo quelli del primo film e di The Avengers. La scatola riproduce la capoccia di Mjolnir, il martello di Thor, ma purtroppo è in plastica e cartone e non in uru. Vergogna.
La faccia del pupazzone, una volta tirato fuori dalla scatola, fa semplicemente paura. Un piccolo Chris Hemsworth, per la gioia dei suoi fan e soprattutto delle sue fan. Un po' di foto:
I capelli, come sempre accade per i pupazzoni con una folta chioma, non sono il massimo, ma viene difficile pensare una soluzione alternativa alla plastica, perché l'uso di parrucca con finti-capelli-veri farebbe troppo bambolotto che rimorchia Barbie fuori da un locale di strappone.
Il livello di dettaglio, a ogni modo, è incredibile. Il modo in cui hanno reso i toni dell'incarnato, la barba, gli occhi. Nella foto qui sopra sembrano scuri,
ma basta farci cadere la luce di Argan per vedere che sono chiari.
Questi, per fare un raffronto, sono i volti dei due pupazzoni precedenti. Non c'è paragone con l'occhiodi.
Anche il costume è molto curato, in un sovrapporsi di parti in gomma, plastica e finta pelle.
Ditto per Mjolnir, ovviamente in metallo e con inserti metallici sull'impugnatura.
Le braccia del pupazzone sono rivestite da una tutina in gomma che da un lato rende questo Thor molto più figo, in quanto parente prossimo del look alla Oliver Coipel del dio del tuono, dall'altro limita i movimenti delle braccia, come vedremo tra un attimo.
Discorso opposto per gli arti inferiori: l'articolazione delle ginocchia è lasciata libera di strafare, perché lì il pantalone in pelle è sufficientemente largo e gli inserti in stoffa sul ginocchio aiutano, mentre quella delle caviglie è facilitata dalla divisione degli stivali in due parti, proprio a quella altezza.
Il foglietto delle istruzioni mostra comunque l'angolazione massima di ogni articolazione delle braccia. Il risultato è che è impossibile sollevare completamente un braccio sopra la testa, e per le pose richiama-fulmine e lancia bestemmioni in asgardiano tocca accontentarsi di qualcosa di questo tipo:
"Perite, Troll delle montagne e dell'Internet!!!"
Di questo Thor esiste comunque anche una versione smanicata, la "Light Asgardian Armor Version", con il 50% di grassi in meno e senza zuccheri aggiunti.
Discorso accessori: al di là di un tondo Doni del portale di Bifrost, da ricomporre utilizzando i tre pezzi di cartone rigido trovati nella confezione (i tuoi sono leggermente incurvati e richiedono la compagnia di un vocabolario di greco per qualche giorno...),
c'è pochino. Quattro paia di mani extra, snodi e borchie del mantello di ricambio, basetta e mantellina nera da illusionista,
indossata da Thor in una scena del film, ricorderete. Questi accessori sono ovviamente di stretta pertinenza del Dio del Tuono, perché nessuno può toccar...
Dicevi: nessuno può tocc...
 Vabbè.

TUTTE LE ALTRE RECENSIONI DI HOT TOYS, MYTH CLOTH, ACTION FIGURE, ROBOT GIAPPONESI E PUPAZZAME VARIO

33 commenti:

  1. Grandissimo il playmobil boia con il martello di Thor! xD

    RispondiElimina
  2. Al playmobile boia le restrizioni umane non ci fanno nulla!
    Ma non hai detto quante carte ci vogliono per il dio biondo del tuono :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nuovo, da 180 bombe a salire. Io ho avuto il granchiùl di prenderlo da un collezionista, di secondo giro. Risultato: nuovo ma a metà prezzo :)

      Elimina
    2. Dai a metà prezzo ci si può pensare
      180 onestamente sono una follia O.o

      Elimina
  3. iiiihhhhhh..... adoooooooro i fumettini scemi di ridere!

    RispondiElimina
  4. Pensavo di averti spedito quello con dentro i mattoni... NOOOO!!! :P

    Toro tra i Cavalieri d'Oro è uno di quelli che mi è sempre piaciuto poco, proprio per le figure di merda che colleziona sia nell'anime sia nel fumetto. E' bello grosso ma non è poi così forte, per dirla tutta mi è sempre sembrato il più debole in assoluto. Questo non toglie che il pupazzo è fatto veramente bene.

    Thor, come ti avevo già detto, mi piace ma mi avevano lasciato un po' perplesso le foto che avevo visto in giro perché mostravano il pupazzo con questo capello che sembrava bagnato/unto. Vedendo le tue foto devo assolutamente ricredermi sui capelli. E' però un vero delitto che non possa alzare le braccia, Thor che alza il martello è la posa in cui tutti vorrebbero vedere il Dio del Tuono.
    Visto che questo difetto è stato riscontrato in Thor e in Snake spero non ci sia nel Soldato d'Inverno e in Cap.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma va là... Aldebaran è tra i più forti in assoluto, paga il suo essere il primo Gold Saint da affrontare e quindi funge molto da "livello introduttivo", oltre ad aver già scoperto che Athena era il bene e quindi ha fatto da telepass...

      Se si fosse impegnato a quest ora al grande tempio si mangiava tutti i giorni "brodo di bronzino"

      Elimina
    2. Purtroppo tutti i personaggi con tutine in gomma hanno GROSSI limiti nel movimento e si sconsiglia di tenerli in pose strane perche col tempo le suddette tutine possono rompersi o deformarsi.

      Io personalmente non esagero ma in posa ce li voglio mettere per cui diciamo che me ne frego relativamente, alla fine me li compro per tenerli, non per rivenderli quando e se aumentano di prezzo ;)

      Le tutine tipo l'ultima del DX batman di nolan reagisono molto molto meglio a queste manipolazioni.

      Per i saint...si vabbe sono tutti potenti uguale diceva kurumada..una sfida tra gold da vita a una guerra infinita perchè si equilibrano diceva....toro se si fosse impegnato e aveva 5 palle era un flipper....è forte ma non si applica :D :D?

      Suvvia, per quanto si è visto nell'anime e nel fumetto originali ci sono gold fuoriscala, gold medi e gold scarsi.
      Gli scarsi, purtroppo, sono cancer, pisces e aldebaran che vengono presi a schiaffoni un po da tutti....non è un caso che aldebaran sia l'unico gold a schiattare nell'invasione del santuario di ades, dato che gli altri due erano già schiattati coi bronzini (e hanno preso pizze in faccia da mur DA SOLO) e che venga umiliato anche nel filler dai gemelli del gol di asgard.
      Con tutta la simpatia aldebaran forse mena giusto death mask, tra i suoi fratellini gold.

      Poi lasciamo perdere (ulteriori) cavolate inventate in serie posteriori (qualcuno ha detto lost canvas?) dove gold iperpotenziati NEL PASSATO hanno poteri NUOVI rispetto a quelli del futuro :D (o ci sono cavalieri che da soli fanno tutti i 12 colpi dei gold o athena exclamation che ne richiede tre :D esaggggggeriamo :D)

      Elimina
  5. Mi rendo conto solo ora che qualcosa di terribile è accaduto, che fine ha fatto l'altro Ken del Twisted? Impostore...

    RispondiElimina
  6. Il cavaliere del Toro mi fa venire in mente un altro cliché dei manga/anime dopo la cicatrice a croce sulla guancia: quando un personaggio ha le corna, spesso e volentieri uno dei due viene spezzato: Aldebaran, Zodd l'Immortale di Berserk, Killer Bee di Naruto sono alcuni esempi. Chissà perchè. Magari la cosa richiama una qualche leggenda/storia tradizionale/whatev giapponese? Cosa ne dice Giacobbo?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È la grande legge universale del Ti rompo le corna.

      Elimina
    2. Leggende non ne conosco ma una importante clan feudale del periodo Edo, di cui non ricordo il nome, aveva ottenuto stima e potere grazie ad un valente condottiero, famoso perché portava sul capo un elmo dalle lunghe corna. Ne parla il manga Lone Wolf & Cub.

      Elimina
    3. che la cosa che fa più ridere sono due
      1) traduzione italiana:
      il tuo potere è nelle corna!(WHAT????)
      In realtà era una scommessa tra minchiettasus e aldebaran: se mi spezzi un corno ti faccio passare
      2)incongruenza di kurumada numero 1.000.179:
      Le armature dei gold sono indistrubbbbboli per cui come pegasus possa tagliare un corno a toro era ed è rimasto un mistero insoluto (asgard dove gli spaccano l'elmo è un filler non considerato "canone").
      Circostanza che si ripete con dragone quando taglia il braccio a capricorn...ma vabbe kurumada non si è mai curato della coerenza

      Elimina
    4. "un" non "una", avevo scritto famiglia ma poi ho scritto clan senza cambiare l'articolo Ahaarrr.

      Elimina
    5. Sta cosa del corno spezzato è ben precedente agli esempi citati.
      Per dire: http://www.giocattolivecchi.com/public/_forum_pic/1007204/schermata20111214a10454.jpg
      :D

      Elimina
    6. Secondo me potrebbe derivare dal concetto molto zen di bellezza che hanno i giapponesi. Leggevo di un famoso tori (altare shinto) considerato il più bello al mondo perchè delle sue 4 colonne identiche una era montata al contrario. Al giapponese piace l'asimmetria nella simmetria, per cui immagino che una testa dotata di due corna (simmetriche) di cui una sia spezzata (elemento di asimmetria) sia considerata particolarmente bella.

      Elimina
    7. (di cui uno sia spezzato...)

      Elimina
  7. ... beh... contro Syd di Mizar gli era andata decisamente peggio! (Ok, era stato merito di Alcor in realtà, ma siamo lì...)

    RispondiElimina
  8. I preceenti due pupazzi di thor sembrano uno un bambolotto brutto della serie di action man e l'altro di caprio in cosplay :D

    Questo invece per me gli è venuto davvero tanto tanto bene, peccato per l'armatura che ne limita i movimenti :)

    Per toro myth forse doveva essere più grosso, il busto in plastica invece ce lo hanno tutti gli ex gold, serve a non strusciare metallo su metallo con gonnellino e armatura pettorale dato che questi sono snodati in questa sezione, mentre i gold classici e in generale le armature molto coprenti non erano snodate al busto :)

    RispondiElimina
  9. Bella roba, ma la vignetta finale è geniale :)

    Doc una domanda: cosa ne pensi dei pupazzi Revoltech?
    Che stavo dando una occhiata agli Evangelion

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In linea generale non mi piacciono: molto posabili, ma anche troppo, troppo leggerini e plasticosi. Sono però, d'altro canto, anche molto, molto meno costosi. Qui la rece di quello di Raiden: http://docmanhattan.blogspot.it/2013/12/Raiden-Revoltech-recensione.html

      Elimina
    2. come serie credo che in versione revoltech siano usciti davvero tutti tutti gli eva possibili immaginabili, dai vecchi ai nuovi degli OAV a quelli mai visti come lo 04, a quelli bianchi con le ali del film end of evangelion.

      Come qualità/prezzo PER ME coi revo non ci siamo proprio: costano troppo per quello che alla fine sono, ovvero dei pezzi di plastica a forma di personaggio collegati tra loro dagli snodi revoltech, tutto ad incastro.
      Le migliori realizzazioni degli eva, anche se un pochetto difficili da trovare oggi a meno di non andare a vedere sui mandarake, sono i SOUL SPEC della bandai, che erano economici (40 carte circa), armatura rimovibile tipo myth e fatti molto molto molto bene.

      Elimina
  10. Visivamente il Toro è uno dei migliori cavalieri d'oro, ma alla fine nella storia si rivela essere tra i più scarsi in assoluto... XD

    RispondiElimina
  11. per curiosità ma dalle foto mi pare che il ciuffo del cavaliere del toro e l'elmo siano tra loro incongruenti.
    E' solo una impressione mia o c'è un passaggio tecnico particolare per fargli calzare l'elmo?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per fargli indossare il casco si smontano i capelli.

      Elimina
    2. Praticamente tutti i cavaliere devono essere privati, in tutto o in parte, della zazzera perché gli si possa mettere l'elmo in testa.
      Anche quelli che hanno il diadema al posto dell'elmo (Crystal, Argol, Eris, Megrez ecc...) gli devi levare il ciuffo davanti per mettergli il diadema.
      Per altri ancora gli devi montate l'elmo sulla testa non potendolo calzare direttamente (forse Mizar o Orion, non ricordo).

      Elimina
    3. Grazie, questa domanda rivela la mia ignoranza dell'argomento :)

      Elimina
  12. Non per polemizzare Doc ma le tue vetrinette sono la fiera della salsiccia ^^
    Nessuna bella figliuola?
    Una Powergirl o una Spiderwoman?

    RispondiElimina
  13. A proposito del mantello: tutti i Gold Saint ce l'hanno, ma finisce sforacchiato o polverizzato nel giro di poco dall'inizio dei vari scontri. Forse aveva ragione Edna Mode?

    RispondiElimina
  14. Non è pupazzame ma in termini di RobaBellaDiRiempirciLoScaffale oggi ho ceduto al richiamo del giocattolaio vicino casa e ho preso sia la Ecto-1 che la DeLorean della serie LEGO Cuusoo/Ideas.

    P.S.: poi sono anche andato sul sito e ho visto in votazione una set prossimo ad essere selezionato su Jurassick Park parecchio bellino e con un T-Rex da panico.

    RispondiElimina

I commenti anonimi vengono eliminati dai filtri antispam e, nel caso superino i filtri, irrisi ed eliminati uguale: non usateli.

Related Posts with Thumbnails