mercoledì 12 novembre 2014

80

Giugiaro Vs Bertone

Ogni volta che si discute di macchine belle-bellissime di ieri e di oggi qui sull'Antro, ogni volta che si tiran fuori i nomi delle auto più meravigliosamente meravigliose di sempre, si parla di loro. L'allitterato e assonante Giorgetto Giugiaro e Nuccio Bertone, simboli del made in Italy di un certo livello che, come l'amore che passa, c'era una volta e non c'è più (la Italdesign di Giugiaro è in mano ai tedeschi di Volkswagen, la Bertone ha chiuso qualche mese fa). Due storie incrociate, le loro - Giugiaro ha lavorato per Bertone per sei anni, a inizio carriera - che hanno sfornato dei sogni su quattro ruote accanto a popolarissime familiari di tutti i giorni. Ma chi vince in un'ipotetica sfida? Da un lato le 10 auto di Bertone che ti piacciono di più, dall'altro 10 macchine di Giugiaro. Fight! [...]
BERTONE
ALFA ROMEO BAT-5 (1953)
Quel "BAT", in questo prototipo di inizio anni 50, è ufficialmente l'acronimo di Berlinetta Aerodinamica Tecnica, ma in realtà si è voluta creare la prima, vera batmobile della storia, come si evince da quelle pinne caudali. In un presente alternativo in cui hanno vinto le forze del bene, l'Italia degli anni Duemila è popolata solo da Bat-5.
ALFA ROMEO CANGURO (1964)
Altro prototipo Alfa, una coupé muscolosa e dalle linee morbide, anni avanti rispetto al resto. Nel suo tratto vintaggio, è bellissima anche cinquant'anni dopo.
ALFA ROMEO CARABO (1968)
Chiudiamo questo trittico di prototipi Alfa Romeo con la Carabo, saltata fuori di recente dalle pubblicità fuorvianti di Topolino. Chiamata come un coleottero e sviluppata sulla base dell'Alfa 33, in quel suo verde meraviglia era ed è l'auto perfetta per i Kamen Rider, se i Kamen Rider non fossero così in fissa con le moto. Quel profilo tagliato di netto e la linea super-aerodinamica incollata al suolo (altezza del veicolo da terra: 99 cm) sarebbero stati sviluppati poi per altri veicoli di Bertone, come la Stratos Zero (vedi sotto).
LANCIA STRATOS 0 (1970)
Ed eccola qua, la Zero, dritta dal futuro. Il motore di una Lancia Fulvia 1.6 HF piazzato al centro, linee estreme, 84 cm dal suolo. Fantastica, in tutti i sensi.
LANCIA STRATOS HF (1971)
Ed eccola qua 2, l'auto dei tuoi sogni. La mitica Stratos di Munari e dei Transformers, che col prototipo 0 non ha nulla a che spartire, se non la posizione centrale del motore.
Che macchina, signori. Che macchina. La sigla HF stava per Alta Fedeltà, il motore era quello di una Ferrari Dino 246 e daresti via tutte le tue macchine dei fighetto della Sobny per averne una anche solo per un giorno.
LAMBORGHINI COUNTACH (1972)
Da Saetta/Wheeljack passiamo a Freccia/Sideswipe/Lambor. Disegnata da Marcello Gandini (lo stesso della Stratos, della Lamborghini Miura e della Fiat X1/9), che all'epoca lavorava per Bertone, la Countach è rimasta in produzione dal 1974 al 1990, quando è stata soppiantata dalla Diablo. Il nome, e l'hai scoperto solo ora leggendolo su wikipedia, deriverebbe da "un'espressione piemontese che indica stupore e meraviglia". Pensa l'avessero chiamata Lamborghini Minchiaoh!, il ridere.
ALFA ROMEO PANDION (2010)
Con un deciso balzo in avanti arriviamo ai giorni nostri, e più precisamente a questo Prototipo progettato su Saturno. 450 cavalli, il nome del falco pescatore, il frontale con la faccia di un Cylon di BSG, gli interni illuminati da luci color fantascienzo, le portiereparafanghi dell'esagerazione esagerata.
NUCCIO BERTONE (2012)
Altra concept car, la Nuccio Bertone porta il nome del patriarca, l'uomo che ha ereditato una carrozzeria dal padre Giovanni e per 50 anni (è scomparso nel '97) ne ha fatto una fabbrica di meraviglie. Il parabrezza enorme da Stratos Zero, di quelli che ti scheggiano il vetro e lo porti da carglass quelli si impiccano, quei montanti laterali arancioni. Sembra una macchina del futuro, dalla quale ti aspetti scendano da un momento all'altro un astronauta non pasticcione o una pheega astrale.
E infatti.
NUOVA INNOCENTI MINI MILLE (1972)
La decima e ultima macchina della selezione bertoniana è... oh, ce l'aveva tuo nonno. Son sentimenti.

GIUGIARO
BIZZARRINI MANTA (1968)
La produzione di Giorgetto Giugiaro e della Italdesign è molto più vasta, il che ha reso più difficile scegliere solo 10 modelli. Ma comunque. Il primo prototipo tirato fuori dopo la fondazione della Studi Italiani Realizzazione Prototipi S.p.A (la futura Italdesign), nel '68, è questo mirabile esempio di malvagità su quattro ruote. Motore 8V Chevrolet potenziato a 400 cv, 330 km/h di punta, realizzata in QUARANTA giorni per portarla al Salone di Torino. All'interno ha tre posti affiancati, con il guidatore in posizione centrale.
ALFA ROMEO IGUANA (1969)
Altra concept car totalmente malvagia, da far pilotare ai poliziotti di un qualche mondo distopico governato con pugno di ferro, cuore di stagno, burattino. Strutture portanti in acciaio lasciate a vista e semplicemente spazzolate, coupè a due posti, motore centrale, primo motore V8 (230 CV) per l'Alfa.
MASERATI MERAK (1972)
Derivata dalla sorella maggiore Bora, la Merak seguiva il trend dell'epoca (motore V8 in posizione centrale) e aveva una linea che ricorda la Ferrari Dino. È rimasta in produzione fino all'84 e ne sono usciti dalla fabbrica poco più di 1.800 esemplari.
LOTUS ESPRIT (1975)
Auto di serie prodotta in varie incarnazioni fino al 2004, sogno dei recensori di videogiochi albionici dei primi anni 90 e, di riflesso, di tutti i videogiocatori italiani che leggevano i loro pezzi. È l'auto del James Bond di Roger Moore (ne La spia che mi amava la vediamo anche in versione sottomarino) e della mitologica serie Lotus Esprit Turbo Challenge per Amiga e altri home computer coevi.
LANCIA DELTA (1979)
La berlinetta che avrebbe scolpito il proprio nome nella storia dell'automobilismo a suon di sgommate. Nella successiva incarnazione HF Integrale, il mitico Deltone, regina dei rally e simbolo di un'epoca.
DELOREAN DMC-12 (1981)
Da un mito all'altro. Portiere ad ali di gabbiano, rivestimento in acciaio non verniciato, Marty McFly e Doc Brown a bordo. Della DeLorean si è detto a queste coordinate di tutto, ma chi vuole può approfondire (ri)leggendo questo post sulla storia di Ritorno al Futuro,
o quest'altro sull'ancora più rocambolesca avventura di John DeLorean.
MAYA (1983)
Prototipo superfantascienzo pensato per il mercato americano e appena uscito da una puntata di Capitan Power o da uno spin-off fan made di Tron. Linea a cuneo come la Mangusta e la Tapiro, motore Ford da 250 cv, comandi del quadro raggruppati su un disco al centro del volante.
BUGATTI ID 90 (1990)
Incrocio pericoloso tra futuro e tradizione: la cupola superallungata che forma un'unica curva, i cerchi della Bugatti Royale del 1926. Il risultato è un proiettile talmente aggressivo che se fissate questa foto per altri 25 secondi poi vi ritrovate con un occhio pesto.
LAMBORGHINI GALLARDO (2002)
Evoluzione del prototipo (Jerry) Calà del '95, il mostro da 610 CV guidato anche da Homer Simpson, sogno proibito di una generazione. È rimasta in produzione fino all'anno scorso, quando è stata soppiantata dalla Huracán. Nel giallonero dei colori antristici è ancora più mostruosamente mostruosa. La macchina dei fighetto definitiva.
QUARANTA (2008)
Un prototipo con cui Giugiaro torna alle origini, alla Manta del '68: quaranta come gli anni trascorsi e i giorni che c'erano voluti per assemblare quel modello. Tra le due, continui però a trovare più fantascienza la prima.
RENAULT 21 (1986)
Chiudiamo anche qui, per par condicio familiare, con un altro mattonazzo, la Renault 21 comprata da tuo padre nel 1990. Allora sembrava una gran bella macchina. Allora.

E questo è quanto. La doverosa postilla, prima di veder piovere decine di commenti con su scritto Ehhhhh hai dimenticato questo e quello: come per ogni listone postato a questi lidi, questi sono i tuoi gusti e le tue dieci macchine per designer, non hai dimenticato niente, grazie. Voi però avete facoltà di uscirci le vostre e di decretare il vostro vincitore. Già, dimenticavi: chi vince tra Bertone e Giugiaro per te? Vince il Paese che ha avuto il gran culo di ospitarli entrambi, il nostro.

80 commenti:

  1. Assolutamente fantastici entrambi , e senza voler essere PdF, ma solo per Giustizia al mio cuore di bimbo hai dimenticato la X1/9 Fiat di Bertone, un piccolo sogno

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dimenticavo di dire " per tutte le tasche " . Maledetto pad ultrasensibile al tocco ! Buona giornata Antro

      Elimina
  2. Quando nel 1990 ero a militare...campanellini....il vice comandante della caserma aveva una LANCIA DELTA HF INTEGRALE MARTINI LIMORTACCISUA.

    Un giorno in quanto resposabiledella cucina mi dice:"Ferrà, accompagnami dal fornitore che devo trattare uno scarico...guida tu che c'ho la sciatica.... ma piano col piede!"
    La mezz'ora più bella della mia gioventù.

    RispondiElimina
  3. Perché ho l'impressione che entrare ed uscire dalla Stratos 0 non fosse proprio comodissimo?
    http://25.media.tumblr.com/hSvCVC7kkp90dke2Oo5GnQS8o1_500.jpg

    RispondiElimina
  4. Risposte
    1. Però oggi ti compreresti un'audi.
      Non so come siamo riusciti a farci comprare, anzi a svendere, uno dei tesori italiani ( le case automobilistiche )

      Elimina
    2. Perché abbiamo smesso di investire nella ricerca e sviluppo, come in tutti i settori.
      In Italia non abbiamo materie prime, non abbiamo manodopera a buon mercato, oggi non abbiamo più nemmeno il cambio favorevole.
      Abbiamo la secolare eccellenza nel "know-how", come si dice ora, in tanti settori compreso il tecnologico e il design, ma se non investi i bei prodotti non arrivano

      Elimina
    3. Mezza verità, nel senso che metà è colpa dello Stato e metà delle Industrie e i loro "capitani" con visione settecentesca del lavoro.

      La combinazione è letale perchè le imprese non hano alcun interesse ad assumere e quando lo fanno NON scommettono sui giovani e sul ricambio generazionale ma tendono a fossilizzare i posti "col grano" a dirigenti cariatide, spesso anche parenti di o amici di, e a trattare i giovani come schiavi sottopagati.
      In questo modo 0 ricambio generazionale (che il giovane si trita le palle e ti manda affanculo, scappando all'estero se è di talento) e il settore industriale lo devi svendere per non fallire a chi se lo compra ;)

      FONTE
      8 lunghi anni di lavoro nello schifo dell'ingegneria elettroferroviaria italiana. Lavorato con tutti i grandi, tanti complimenti e pacche, stipendio da commesso.

      Elimina
    4. Si torna sempre li,in Italia dal dopo guerra in poi avevamo uomini, idee e ingegno a tonnellate ed eravamo avanti (pensate solo alla Olivetti) in tutti i settori...ma se lo sono mangiati tutto una classe dirigente privata e non che dire vergognosa e poca!!

      Elimina
    5. Ma lo Stato chi è scusate? E' la mentalità che è cambiata. Non esiste più la cultura dell'investimento, del rischio, dell'impresa, che era la linfa vitale di uno stato privo di grandi risorse come il nostro. Ci siamo adeguati a un modello economico che per noi non va bene, abbiamo perso l'identità.
      Poi, i "capitani" e i "baroni" esistevano prima ed esisteranno sempre, purtroppo.

      Elimina
  5. русский спамер12 novembre 2014 09:13

    La Canguro secondo me e' belissima, con un minimo di aggiustamenti potrebbe tranquillamente essere venduta anche oggi. Veramente splendida. La Countach e' un altro capolavoro, prima o poi mi piacerebbe riuscire a comprarmene una...

    RispondiElimina
  6. grande Doc!!!

    Lancia e Lancia Stratos, oltre la morte ....la Stratos fu peraltro l'unica creazione Bertone prodotta in serie dalla Lancia che fu più "carrozzata" da Pininfarina e Zagato...

    ecco, tra Giugiaro (Italdesign) e Bertone, io preferisco proprio il terzo incomodo Zagato e i modelli del designer Ercole Spada: la Fulvia la Flavia e la Flaminia Sport...sino alla bellissima Hyena, su meccanica Delta Integrale che, nel 1992, non trovò nemmeno uno straccio di interesse nella orripilante gestione Cantarella - Romiti...

    ... piccola consueta pdfungiata lancistica.... come molti sapranno, uno dei due prototipi Stratos Zero fu utilizzato persino nel film "Moonwalker" in cui il re del pop si trasforma proprio nel prototipo....

    ...e che si poteva trasformare in una macchina qualsiasi?!?

    RispondiElimina
  7. veder passare ancora oggi qualche tamarro reduce degli anni '90 col Deltone Martini o quello giallo mette quasi tristezza e nostalgia, quando solo 15-20 anni fa ridevi per il mullet del guidatore col gomito di fuori

    RispondiElimina
    Risposte
    1. veramente il tamarro ha di solito altri veicoli... a volte anche la delta contraffatta ...non certo il Deltone Martini (5 o 6) da 60.000,00 Euro!!!!

      Elimina
  8. Faccio una domanda all'antro tutto perché è sempre stata una mia curiosità
    Ma che fine fanno i prototipi fantascienzi? Ma poi sei io fossi paperon de paperoni e volessi comprarmi la alfa Pandion pagandola anche millemila dollari potrei farlo?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. русский спамер12 novembre 2014 09:29

      Beh, i soldi possono tutto.
      Magari se il prototipo e' stato prodotto in un solo pezzo l'azienda se lo tiene ben stretta nel proprio museo, ma sicuramente se gli offri tipo 20 milioni di dollari ti aprono una fabbrica appositamente per produrtene una tutta tua :-)

      Elimina
    2. Ah ok quindi esisto dei musei solo di questi prototipi qui. Però non ci credo che mai nessuno gli sia venuta l'idea di comprarsi un prototipo assurdo
      Cavolo con tutte le cazzate che si comprano gli sceicchi! Bha
      Grazie per la risposta XD

      Elimina
    3. Come sempre esiste una terza via: se hai i soldi veri puoi acquistare un modello, tenerti la scocca e andare da qualcuno degli ultimi carrozzieri in grado di costruirti tutto da capo (tipo Castagna). Un certo Glickenhaus l'ha fatto, usando la base di una Ferrari Enzo (!) per farsi fare una versione moderna della 250 GTO. La trovi come Ferrari P4/5

      Elimina
    4. I prototipi della collezione Bertone sono stati venduti tutti. I primi di valore che vendettero furono le Alfa B.A.T. per vagonate di milioni ad un collezionista Giapponese, per qualcosa come 3 milioni di dollari a macchina se non ricordo male.
      In più recenti aste hanno venduto anche tutte le altre concept Bertone, oltre ad alcune stradali tipo una Miura.
      Pininfarina ha venduto la Modulo a James Glickenhaus quest'anno (sono tutti con le pezze al culo).
      I prototipi non marcianti non valgono neanche molto: la Lancia Sibilo sempre di Bertone (Gandini) è andata per 95mila euro.
      La Bertone (disegnata da Giugiaro, se non sbaglio) Testudo, marciante, è stata venduta a poco più di 300 mila euro e qualche anno fa la Maserati Boomerang di Giugiaro era stata venduta a 700mila dollari.

      Elimina
    5. La P4/5 non c'entra nulla con la 250 GTO, è una reinterpretazione della 330 P4 originale

      Elimina
    6. Giusto, ero col cellulare e non so perchè ho scritto 250... sorry

      Elimina
  9. Le macchine del passato erano piu' futuristiche, quelle attuali sono un po' passate (idee retro', tanti remake) e quelle future? Avranno idee presenti?

    Deliri a parte, per me vince Bertone, che ha progettato la mia personalissima macchina del cuore, la Countach. E se lo dice uno che non va matto per le auto e viaggia pure piano...

    RispondiElimina
  10. Non c'è nulla da fare... mi mettessero di fronte una Lamborghini, una Ferrari, una Porche e la Lancia Delta HF Integrale e mi dicessero: "Scegli quella che vuoi, ragazzo!"...
    A "Scegli" io starei già partendo in derapata sulla Delta gridando "Ah! Avete lasciato le chiavi nel cruscotto, suckers!!"

    RispondiElimina
  11. Ma quello 0 dopo il nome Stratos si riferisce alla visibilità laterale? :)

    RispondiElimina
  12. Sono tutte bellissime ma io ho semprr avuto una fissa x la Lamborghini Countach quindi la scelta cadrebba sicuro su quella, anche l'avessero xhiamata Lamborghini Minchiaoh. :-)

    RispondiElimina
  13. tantissimo rispetto per Giugiaro che ha fatto cose bellissime, ma per me la questione non si pone.

    Cioè, Bertone ha disegnato la Stratos Alta Fedeltà. Che quando la sbloccai (versione rally CREDO del '77) in Gran Turismo 2 tipo piansi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Secondo la wiki di GT, la versione stradale della Stratos c'è in Gran Turismo 2, 4, 5, 6 e PSP. Quella da rally negli stessi giochi più il 3 A-spec.

      Elimina
    2. Io sono rimasto giusto al 2, dopodiché i giochi di guida che non contemplassero tizi che scendevano dalla macchina mettendo a soqquadro le città persero attrattiva :') maledetto GTA3

      Elimina
  14. Grande post Doc...io voto Bertone, anche solo per l'accoppiata Stratos + Countach.
    Ma in realtà il mio voto va a Marcello Gandini, direttore di Stile Bertone per 14 anni dopo che Giugiaro mollò lo studio.
    Miura, Countach, prima serie 5 BMW, Citroen BX (innovativa), Carabo, Stratos, ha lasciato veramente il segno nel design automobilistico.

    RispondiElimina
  15. Uno sbavazz sulla Lamborghini Minchiaoh, tutte le Stratos e sulla HF nazionale.
    Per qualche recondito motivo, appena ho visto la Nuccio Bertone, mi è partita in automatico la colonna sonora di Tron Legacy in testa.

    RispondiElimina
  16. Non sono mai morto dietro alle automobili e faccio pure schifo a guidare (e grazie anche agli occhi fotosensibili non ho manco la patente), ma queste auto sono fighissime. E' curioso come questi vecchi progetti avessero linee che sembravano dire "Uè, son come l'auto di un SuperRobot!" mentre quelle di adesso (almeno ai miei occhi) dicono "Uè, son così tondeggiante che sembro un Buondì Motta!" XDXD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. PS = ed in effetti fra la Triper (l'automobile di General Daimos) e la Lancia Stratos 0 c'è più di una somiglianza. Non penso sia stato un caso XD

      Elimina
  17. Riguardo la Lamborghini Gallardo ricordo che ne regalarono una alla polizia stradale di Cosenza Nord.
    Oltre a fare servizio sulla Salerno-Reggio non era raro trovarla in giro in città.
    Ricordo che la prima volta che la vidi fare un posto di controllo davanti la sede della motorizzazione civile feci ben quattro volte il giro da semaforo a semaforo fino a quando (ridendo) non mi mostrarono la paletta.
    Scesi dalla mia vecchissima punto tutta scassata già con i documenti in mano al grido "ppèppiacì fatemi dare un'occhiata dentro!!!"
    Rimasi in compagnia della stradale per oltre mezz'ora asfissiando i poliziotti e soprattutto il guidatore (ci volle una patente speciale per guidarla in servizio) tanto che rischiai l'arresto per lesioni (gli ruppi abbondantemente le scatole a tutti e due). Riuscii finanche a farmi una foto seduto dentro :D

    Quella fu l'unica volta della mia vita in cui fui felicissimo di essere fermato dalle forze dell'ordine!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahaha. Fatto uguale una volta che la beccai a Quattromiglia, vicino al casello Cosenza Nord. Il poliziotto alla guida, semisdraiato nell'abitacolo, mi fa: "Attento al rombo". Parte e il vruuum fa tremare le mutande di tutti gli abitanti del quartiere...

      Elimina
    2. adesso pare che sia andata in pensione.... ma è stata sostituita degnamente dalla huracan!!!

      http://www.poliziadistato.it/articolo/view/33523/

      Elimina
  18. Qualcuno ricorda la Countach con linee fluo guidata da Automan?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. русский спамер12 novembre 2014 11:24

      Cursore...

      Elimina
    2. Amavo quella macchina, il che mi fa propendere per Bertone.
      Sono arrivato a sognare la countach automan in uno strano delirio notturno dove il supereroe ero io e i poteri mi venivano dati da una bomboletta di Ubik... peccato che avevo tredici anni, Ubik non l'avevo ancora letto e neanche sapevo chi fosse Dick...
      Doc, ci credi?

      Elimina
    3. Tranquillo, sniffare i tappi dei pennarelli ha dato effetti simili a tutti noi: è normale :D

      Elimina
    4. Davvero pensi che ci siano i solventi dietro la precognizione?

      Elimina
  19. Non per fare il PDF, ma è già stato detto che la Canguro è stata disegnata da Giugiaro stesso (così come la Giulietta Sprint Speciale, ad esempio) quando lavorava proprio in Bertone?
    Comunque il mio voto va alla Bertone per tutte le meraviglie create nell'epoca di Marcello Gandini, la vera firma di tutte le astronavi su ruote che hai postato. Gandini ha continuato a disegnare grandi auto anche dopo la Bertone, come la EB110, per dirne una.
    Se devo scegliere la mia giugiarata preferita è sicuro la Esprit, che infatti ha forme gandiniane, come anche la Boomerang per dirne una.
    Triste comunque che entrambe le aziende siano finite così.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. tra l'altro epica (probabilmente solo per me, visto che è mal considerata dagli appassionati), l'unica Ferrari fatta da Bertone/Gandini, ovvero la 308 (e 208) GT4, prima marchiata Dino e poi Ferrari a tutti gli effetti

      Elimina
  20. Lamborghini Countach, tutta la vita, non so neanche il perchè, per quanto ci siano altri modelli ben più elaborati o "fighi", la Countach ha qualcosa nelle forme che me la fa preferire a qualunque altra auto da "ricconi"

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Idem come sopra, avendo il trucco dei soldi infiniti nella vita vera sarebbe la mia macchina della vita.. quindi voto Bertone e tutti a casa XD

      Elimina
  21. Ah mi spiace ma Bertone a mani basse,non c'è storia non c'è partita!
    La batmobile,la Stratos,La Countach sono tutte stupende dannazione.

    RispondiElimina
  22. Gallardo a mio avviso imbattibile nelle sborromacchine, come auto " reale " imbattibile la Delta integrale.
    Patacca la Delorean nonostante la linea e la storia , e come ingegnere non posso sopportarla.

    Epperbilanciare le figoosità leggetevi queste..
    www.autodimerda.it

    traccui
    http://autodimerda.blogspot.it/2011/11/delorean-dmc-12-by-enry-gus.html

    in particolare a me piace la recensione della Fiat Regata..ache perchè ho ben presente l' incrocio descritto nell' articolo ! LOLZ

    RispondiElimina
  23. per un attimo ho pensato: che c'entra il cardinale Bertone con Giugiaro? poi mi sono ripreso :P
    comunque per me si equivalgono, hanno fatto entrambi la storia ed alcuni design sono molto simili

    RispondiElimina
  24. mi è venuto un flashback delle elementari in cui si giocava alle carte delle auto,delle moto e degli aerei.. (con outsiders tipo CARRI ARMATI)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. русский спамер12 novembre 2014 12:07

      Le "Quartetto" :-)

      Elimina
  25. una delle mie cose da fare prima dei 40 (perchè i 30 sono dietro l'angolo ormai :( ) è prendermi una DeLorean... #KITTesencula!
    ho visto che viene sui 30k$ (fattibilissima con il cambio favorevole), ma in quanto macchina di 40 anni come sarà? cioè un macinino marcio inside o è comunque buona come una appena uscita dal concessionario?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se cerchi una DeLorean sul mercato americano dove costano nettamente meno che funzioni e non abbia troppe ammaccature ovvero non necessiti del cambio delle carene (si trovano anche sui 10.000 $) e poi la fai mettere a posto e la importarti ti costerà meno di 20.000,00 euro.

      Elimina
  26. io dico Giugiaro: PANDA tutta la vita.

    RispondiElimina
  27. Doc: l'Alfasud... E ho detto tutto...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Da parcheggiare nel parcheggio, cantando sappiamo cosa.

      Elimina
  28. Oh, ma la Lamborghini Countach farcita di pheega del film "The great cannonball run", vogliamo parlarne? Eh? Capitan Chaos vi saluta.

    RispondiElimina
  29. Sono entrambi due grandi, anche se dicendo Bertone in realtà penso a Gandini. Comunque ne cito una di Giugiaro a cui sono particolarmente affezionato: l'Alfa Romeo Brera, soprattutto nella versione concept, quella con le portiere ad ali di gabbiano. E' un peccato che la versione in serie non sia andata benissimo, soprattutto per limiti di meccanica, ma per me resta una delle auto più belle mai concepite. Agevolo due immagini:

    http://www.omniauto.it/awpImages/photogallery/2010/11805/photos1280/alfa-romeo-brera-concept_5.jpg
    http://www.omniauto.it/awpImages/photogallery/2010/11805/photos1280/alfa-romeo-brera-concept_6.jpg

    RispondiElimina
  30. Vedo che l'avete già nominata in tanti, ma non mi stupisco, anche per me quella della Countach rimane la linea più iconica di sempre.
    Quindi vince Bertone, ma soltanto indirettamente, visto che a disegnarla davvero è stato il suo pupillo Marcello Gandini.
    La mia preferita in assoluto è rigorosamente la Countach di prima generazione, la LP400:
    https://farm4.staticflickr.com/3551/3802764893_56353071d2_b.jpg
    Per me una delle poche auto che viste da dietro ti suscitano le stesse sensazioni che provi quando fissi il Q di una bella fanciulla in hot shorts.
    Ci hanno fatto pure un manga, chiamato appunto Countach! XD

    A proposito, sempre di Gandini è anche la macchina dell'uomo tigre, la Lamborghini Espada, che poi sarebbe una riproposizione sotto altro nome della sua precedente Jaguar Piranha.
    http://yo.spc.free.fr/Gallery/Lamborghini/part%20I/Lamborghini-Espada.jpg

    RispondiElimina
  31. Tra i gioielli dell'Italdesign io sono sempre stato innamorato della Nazca C2, su base BMW e spinta da un bel V12 da 5 litri. Va là che bel figurino

    http://2.bp.blogspot.com/-Zqf2qsnWGnw/TcARdXv-SNI/AAAAAAAEX2k/-6WFwoAwrTA/s1600/carscoop-nazca-1_1.jpg

    RispondiElimina
  32. Le lacrime, la bruschettanza! Non posso non amare questo post, da figlio di appassionato e collezionista di auto d'epoca che è stato contagiato dall'amore per questi gioielli. Auto da sogno, ma se proprio dovessi scegliere con la pistola alla tempia mi butterei sulla Delta HF Integrale, che ha quell'intrinseca unione col mondo bello bello del rally!

    RispondiElimina
  33. Io voto Bertone!

    Cioè, Giugiaro ha tirato fuori dei capolavori come la Delta o la DeLorean però Bertone è stato quello che ha mantenuto un profilo alto in quasi tutto quello che ha fatto (non solo Stratos)

    Evviva l'Italia, evviva la Bulgaria.

    RispondiElimina
  34. Quando leggo così tante volte il nome Alfa e Lancia,piango per la gioia.

    RispondiElimina
  35. A proposito della Renault 21.
    Anche mio zio ce l'aveva e mi piaceva un sacco per via del tachimetro digitale.

    Non riesco a decidere, ma di un soffio vince Bertone.

    RispondiElimina
  36. Eh, dai, come si fa?
    A chi vuoi più bene a mammà o a papà? Appppippobbaudo. Baffangù. :)

    RispondiElimina
  37. Hai detto: "In un presente alternativo in cui hanno vinto le forze del bene, l'Italia degli anni Duemila è popolata solo da Bat-5" Ti correggo Doc. Nella realtà attuale l'Italia è popolata solo da Bat-1 (letto in inglese, ça va sans dire...).

    RispondiElimina
  38. Per me vince Bertone, nel mio cuoricino di appassionato di auto.

    Momento PdF:
    - per dovere di cronaca, la 33 a cui ti riferisci è la "Tipo 33 stradale", col v8 centrale, non la 33 derivata dall'Alfasud :)
    - Si chiama Strato's per i più PdF
    - L'Innocenti Mini ce l'aveva mia mamma, non mio nonno XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. volendo essere ancora più PDF si poteva buttare lì che la Gallardo non li ha mai avuti 610 cavalli (quella in foto ne aveva 500 tondi) e che quella è la potenza dell'Huracán

      Elimina
    2. V8 2000 cc bialbero con iniezione meccanica Spica 16 candele, 230 CV e 260 Km/h con uno 0-100 in 5.6" anche se la stampa dell' epoca lo rilevò a 4.9".
      Uno dei più potenti 2000 aspirati della storia.
      Alfa Romeo, quando la tecnologia è(ra) arte.

      Elimina
  39. Bertone, sua la Countach (l' auto di Automan, ndPdF), sua la Stratos (la Zero è l' auto in Moonwalker di Michael Jackson, ndPdF 2), sua la Ritmo Cabrio (DOC vai a fare 5 minuti all' angoletto che non l' hai messa nel listone Giordano).
    DOC piccola precisazione PdF, se l' Iguana è del 69 (gran bell' anno) allora il V8 non è il primo per l' Alfa Romeo, visto che la Tipo 33 è di 2 anni prima...
    Giugiaro però ha fatto la Panda...

    RispondiElimina
  40. Pare abbastanza ovvio che qui manchi la OSI Bisiluro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E io le ultime righe del post le ho scritte per perder tempo, eh? XD

      Elimina
  41. L'Alfa Romeo BAT-5 è l'auto più bella che abbia mai visto, e l'ho scoperta solo ora!

    RispondiElimina
  42. Alla Stratos 0 sono venuto.

    Non mi intendo molto di macchine, ma mi piacciono un sacco le linee delle concept car e fra le 2 case presentante indubbiamente la BERTONE colpisce duro sui miei gusti reiterate volte. Poi c'è la Lamborghini Compact, amata da sempre.

    RispondiElimina
  43. bellissime tutte quante.
    Ma sulla mini mille ho pianto.... è bellerrima....

    RispondiElimina
  44. La Bugatti ID 90 è fighissima.

    RispondiElimina
  45. Per quanto riguarda Bertone,mi sembra manchi la Fiat X1/9

    RispondiElimina
  46. E Pininfarina non ce lo mettiamo in gara?

    Comunque per me vince Bertone non fosse altro per la Countach e la Stratos!

    RispondiElimina
  47. Uhm... il commento ieri non è partito, peccato. Comunque il mio voto va alla Mini, ce l'aveva mia mamma fino al 1989 e faceva un suono tutto particolare quando mia mamma scalava marcia che mi sembrava di essere su una macchina da rally.
    Detto questo, resto per Bertone, la Stratos è la Stratos!

    RispondiElimina
  48. di solito i post sulle auto sono gli unici che salto a piè pari, ma stavolta non ho potuto fare a meno di leggerlo, dato che qui si parla di arte (spt per la mini mille).
    Vabbe', vi saluto e torno a mordere l'asfalto con il mio Foresight da me battezzato 'Grey Wind'

    RispondiElimina
  49. https://www.youtube.com/watch?v=aAk27BvWpsg basso carismatico!

    RispondiElimina

I commenti anonimi vengono eliminati dai filtri antispam e, nel caso superino i filtri, irrisi ed eliminati uguale: non usateli.

Related Posts with Thumbnails