sabato 22 novembre 2014

144

Il vostro Boss Fight preferito (Saturday night sondaggismo)

Dicesi Boss Fight, nel colorato mondo dei videgiuochi, quel momento in cui il vostro personaggio, archeologacontrecciaeperata, marinedellospazio, guerrierodiqualchetipo, idraulicomustazzato, whatev, incontra uno molto più grosso di leilui che legli vuole fare il coolo a tarallo. A volte, anche senza essere più grosso. Bene, il sondaggismo di questa settimana si occupa perlappuntamente di quello: qual è il vostro boss fight preferito in assoluto? [...]

Laddove chiaramente non si intende quello più difficile, bastardo o bestemmioforo, ma semplicemente quello che vi ha scimmiato di più, tirandovi fuori alla fine un bel Wah! soddisfatto. Oltre a diverse parole di maleducazione pesanti che magari non è il caso di riportare, se gli stavate dietro da oregiorni. Bene, tra i millemila milioni di boss, bossetti e umbertobossi tirati giù nella tua lunga carriera da videogiochista, di memorabili ne ricordi (appunto) tanti. Ti limiti però, nel pieno rispetto delle regole, per dare il buon esempio, a citare solo il più memorabile di tutti: lo scontro con Psycho Mantis nel primo Metal Gear Solid (1998, PSOne). Questa cosa storica e superflippotrippissima dell'abbattimento della quarta parete, con un villanzone che ficcanasava tra i salvataggi degli altri giochi Konami sulla memory card, ti piazzava lì le schermate nere a tradimento e per stendere il quale dovevi cambiare porta al pad. In una parata di boss memorabili come quella sfornata dal primo MGS, la stella più luminosa e, sempre per quanto ti riguarda, la cosa meglio riuscita nella serie di scherzoni al giocatore portata avanti da Ciccio Kojì.
Eeeeee ok, done. Giuvinozz, sapete come funziona: UNA SOLA SCELTA A TESTA, UN PERCHÉ CHE SIA UN MINIMO CONVINCENTE, NIENTE LISTONI GIORDANO, NIENTE COMMENTI ANONIMI, NIENTE PULCI ALLE SCELTE ALTRUI. Chi sgarra ci mandiamo il T-Rex di Tomb Raider sotto al portone.

144 commenti:

  1. Ce ne sono diversi e per diversi motivi, ma se devo proprio scegliere:

    Fire Leo, il bastardissimo boss di Viewtiful Joe. Era difficile e impegnativo soprattutto perché prima di affrontarlo bisognava sconfiggere gli altri quattro boss del gioco già affrontati in forma potenziata, in serie e senza morire mai, altrimenti si doveva ricominciare. Come se non bastasse, era l'unico boss in grado di uccidere con un colpo solo dato che gettava nella lava. Ci ho messo settimane imparandomi a memoria ogni mossa dei boss per superare questa parte del gioco.

    RispondiElimina
  2. The End, da MGS3: Snake Eater. La più bella battaglia della mia vita.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quoto, miglior boss di sempre

      Elimina
    2. Concordo, veramente tattico ed impegnativo, soprattuto ai livelli di difficoltà più elevati.

      Elimina
    3. Quoto. Per farlo coi tranquillanti ci ho messo 5 ore.

      Elimina
    4. E' guardacaso anche la mia scelta, il giorno che ci sono arrivato ci ho riprovato la notte, e per la prima volta ho avvertito parte della tensione di Snake, come se fosse veramente stata questione di vita o di morte.
      Quando ti sorprendeva da dietro mentre eri in modalità scope cercando di individuarlo, ci si rimaneva piuttosto male.

      Elimina
  3. Credo Kangaxx di Baldur's Gate 2. Uno degli scontro più difficili ma anche più soddisfacenti di tutti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo, ma in generale tutti gli scontri con i boss della serie, compresi ID 1 e 2, erano epici. Per me la battaglia più bella è stata contro Isair e Madae su ICEWIND DALE 2

      Elimina
  4. Sempre MGS3, ma The Boss.
    Non perchè il fight fosse difficilissimo, ma perchè la mancanza di un countdown ti obbligava ad agire in fretta. Oddio,verso la fine il countdown c'era, scandito dal bellissimo theme, e per un amante delle entry song come il sottoscritto si trattava di puro e semplice orgasmo videoludico. Ultimo, ma non ultimo, era il preludio a uno dei finali più belli di sempre della mia carriera da videogiocatore.

    RispondiElimina
  5. Quindici minuti che ci penso, e credo che alla fine lo scontro che mi ha fatto tirare più bestemmie e mi ha dato più soddisfazioni negli anni sia stato il duello finale di Medievil, contro Zarok. Erano le mie prime esperienze videoludiche e, ahime, le prime volte in cui il pensiero andava "a un'Eva sofferente, che era anche una città che Ulisse conquistò con l'inganno e un bovino da latte" (cit.). Superata la parte iniziale in cui dovevi salvare gli scheletrini, poi non era difficilissimo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sir Daniel Fortesque ... confesso di aver comprato la PSP solo per quel gioco, e per Need For Speed 5.1.0. per me il migliore di sempre.

      Elimina
  6. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Browser di Super Mario Bros è troppo scontato?

      In alternativa Goru di Mortal Kombat *_*

      Elimina
  7. Leggendo il titolo dell'articolo pensavo proprio a Psycho Mantis. Chi altri? ;)

    RispondiElimina
  8. terramorphous l'invincibile in borderlans2, Lui si che mi ha fatto penare #ALTROCHEKEVINPANCETTAINTREMORS,

    RispondiElimina
  9. Lotta dura tra la vincitrice e gray fox per l'intro ma la vittoria va ad Adele FFVIII, primo incontro nel salvataggio di mio zio che era arrivato li a caso e non allenato risultato, perdere sistematicamente a ogni battaglia, poi presi in mano il gioco da 0 enorme soddisfazione al primo colpo

    Poi la lista sarebbe lunga

    RispondiElimina
  10. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  11. T17 di Body Blows per Amiga (1993) perché finchè non fecero uscire la versione corretta, non si poteva finire causa limite di tempo...

    RispondiElimina
  12. I 3 final boss di Shinobi, da fare senza continua

    RispondiElimina
  13. Amando più i giochi strategici che quelli con i boss non ne ricordo poi tante ma quella che ricordo con maggiore affetto è sicuramente una di quelle di Vampire: The Masquerade - Redemption.
    Per la precisione la penultima boss fight ovvero la prima volta che si combatte contro Vukodlak. Per un po' di giorni ho provato ripetutamente a stenderlo senza risultati, poi l'ho affrontato senza il gruppo ma in uno contro uno contro uno armato di bazooka. Al ventesimo colpo con cui lo colpivo in pieno il boss fight si blocca e il boss dice: "ma tu non ti arrendi MAI!". Non sembrava stesse parlando al personaggio del gioco ma direttamente a me, è stato veramente esaltante.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quante volte ho giocato quel gioco *_* Adoro anche Bloodlines,in cui ogni personaggio,anche ostile, ha una complessità e un carisma assurdo :D

      Elimina
  14. Sephirot in FFVII, Psycho Mantis di MGS, Mephisto in Diablo II

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Listone e zero perché. Ti manca l'anonimato per fare l'amplèin delle regole bucate. E su, dai :)

      Elimina
    2. Pure dal DOC ti fai riprendere. Sei proprio un nerd irrecuperabile ;)

      Elimina
    3. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
  15. Ce ne sarebbero tanti, mi viene in mente Goro di un Mortal Kombat su Ps1. Andavo ancora all'asilo e mio fratello e un suo amico finivano le varie torri molto facilmente mentre io mi schiantavo regolarmente al massimo su Goro che tra l'altro mi faceva paura nel vero senso della parola. Una mattina prima di andare a scuola riuscii a batterlo, lo ricordo ancora oggi come uno dei momenti più felici della mia carriera videoludica, una gran bella soddisfazione.

    RispondiElimina
  16. Yojimbo Nero in Final Fantasy X.

    Batterlo 5 volte consecutive è stato uno smadonnamento tale che alla fine ho esultato

    RispondiElimina
  17. Johann di Rage of the Dragons. Perché mi ci sono voluti due mesi di applicazione continua e un numero considerevole di santi sacrificati sull'altare della bestemmia creativa per tirarlo giù.

    RispondiElimina
  18. Anubis in Zone of the Ender the second runner. Tre scontri praticamente consecutivi, prima quello standard, poi quello con il proprio robottone scassato praticamente disarmato e poi quello finale finalissimo con tutti e due i robot pompati all'estremo. Da sudare freddo per finirlo a difficoltà Extreme

    RispondiElimina
  19. Lo scontro con finale con Xemnas in KH2 perchè me lo ricordo spettacolare,cinematografico e anche un pò impegnativo

    RispondiElimina
  20. Assolutamente la battaglia a mani nude contro Ocelot in MGS4, non tanto per la difficoltà, ma piu che altro per l'atmosfera generale!

    RispondiElimina
  21. Die monster! You don't belong in this world!!

    It was not by my hands that I am once again given flesh.
    I was called here by humans, who wish to pay me tribute

    Tribute? You steal men's souls! And make them your slaves!

    Perhaps the same could be said of all religions

    Your words are as empty as your soul! Mankind ill needs a savior such as you!

    What is a man? A miserable little pile of secrets!
    But enough talk. HAVE AT YOU!!!!!!

    E basta, ho detto tutto. Il resto è noia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bellissimo. Forse il mio boss fight preferito è proprio in Castlevania SOTN ed è il Granfalloon. Perchè? Innanzitutto perché è una palla di zombi a cui cascano pezzi e spara laser, ma anche perché il nome del mostro è una citazione di quel gran genio di Kurt Vonnegut e quindi per forza di cose balza in testa alla mia classifica.

      Elimina
  22. Da videogiochista di lungo corso e con la memoria appannata dovrò per forza di cose rivangare uno dei più recenti.
    Il Metal Gear Ray o quel che l'è di Metal Gear Rising Revengeanze, il primo e vero boss propriamente detto del gioco.
    Grosso, molto grosso, dalle movenze animalesche e feroci, diviso in tre round diversi tra loro, con un esaltante accompagnamento musicale e in grado di mostrare cosa si può fare con un ninja cibernetico dal temperamento caustico.
    Inevitabilmente ci saranno decine di altri boss ugualmente appassionanti che al momento non mi sovvengono, ma questo è il primo che si è affacciato alla memoria, il che è tutto dire.

    RispondiElimina
  23. Il ninja/gray fox di mgs che oltra ad essere la mia boss fight preferita è anche quella di cui conservo un bel ricordo, mio padre non riusciava a batterlo è quando invece ci sono riuscito io mi ricordo che l'ho preso in giro come solo i bambini di 8 anni sanno fare.

    RispondiElimina
  24. Sarei tentato dal scegliere un boss qualsiasi di God Hand, ma dovrei prima decidere quale quindi lascio perdere e scelgo la boss fight con Zero/X in Megaman X5, perché era dall'X2 che volevo un nuovo scontro tra i due e l'hanno fatto nella maniera più coinvolgente possibile, per non parlare poi della musica, che ascolteresti per ore senza stancarti: https://www.youtube.com/watch?v=ed9jkuczzRU

    RispondiElimina
  25. Dracula in Castlevania Order of Ecclesia. Già è difficile, poi ho anche una certa difficoltà a pigiare come se non ci fosse un domani sul DS...

    RispondiElimina
  26. Guilty Gear The Missing Link - PSX

    Justice, questo diamine di mecha (femmina) stile Tekkaman Blade che non riusciva a tenere a bada la propria rabbia durante il proprio ciclo mestruale, e che ti consumava mezza barra anche se paravi le super.

    Mi innamorai all'epoca, e ne sono ancora innamorato.

    RispondiElimina
  27. Alla parola "boss", mi viene da associargli un solo personaggio:
    Geese Howard.

    Stanco di Street Fighter, delle sue file per giocarci e della scorrettezza di alcuni giocatori che si infilavano in un doppio senza chiedertelo, mi buttai su un gioco che se lo filavano in pochi: Fatal Fury.

    Ero partito con l'idea di giocare a qualcosa di scadente, giusto per accontentarmi, ma poi mi ricredetti. Invece era un picchiaduro con una storia, un'ambientazione cittadina dove si combatteva nei vari quartieri ed il boss che prima osservava i tuoi incontri, poi si incavolava e ti mandava contro i suoi sgherri, per poi intervenire in prima persona.

    Geese Howard, boss della città di South Town, boss del gioco Fatal Fury. Lo incontri nel suo palazzo, deciso a farti fuori, ti attacca senza pietà e si difende bloccando le tue mosse e contrattaccando. E se ti batte, ti butta fuori dalla finestra (con la schermata di continua diversa dalla solita). Ma, se lo batti, hai la soddisfazione di buttarlo giù e compiere la tua vendetta, seguita poi dalla carrellata di personaggi con la musica di Street Smart.

    RispondiElimina
  28. Phalanx di Shadow of the Colossus. Perché è un po' Falcor un po' altre cose, perché arrivi lì, in sella ad Agro e ti aspetti di tutto da questa creatura enorme che vola, mentre pensi "Come minchia lo butto giù?", mentre gli sei aggrappato addosso con le unghie e con i denti a decine di metri dal suolo, e invece questa si lascia abbattere così, senza colpo ferire, facendoti cadere nella tristezza e facendoti capire chi è il vero stronzo di tutta 'sta storia: TU...

    P.S. Scommetto che il 99% delle risposte saranno boss di giochi jappi, perché i jappi con tutto che hanno perso terreno rispetto agli occidentali quando si tratta di boss ancora menano. Gli occidentali i boss non li sanno fa. Proprio no.

    RispondiElimina
  29. Non scorderò mai le strizzate in Resident Evil: Nemesis quando stava per apparire Nemesis e non sapevi da dove sbucava ma si cominciava a sentire la sua voce che gridava "STARS". Però concedetemi una menzione vintaggia per Willy, boss finale di Double Dragon con il mitra che al tempo mi ha fatto tribolare veramente tanto

    RispondiElimina
  30. Mmm... come prima scelta che salta in mente, direi che ricorderò sempre uno dei Boss di God Hand, che già di suo aveva dei boss totalmente fuori di testa. Ho dovuto guardare wikipedia per ricordarne il nome, e risulta essere "Shannon: una demone piuttosto piccante dall'insaziabile sete di piacere e con una vena di feticismo".
    Scontro epico e ironico e feticistico...

    RispondiElimina
  31. Tutti i boss fight di Sonic contro il Dr.Robotnik!

    Non perchè fossero super difficili (alcuni lo erano ma dopo essere morti diverse volte si capiva il trucchetto) ma perchè mi faceva ridere che ogni volta tornava con qualche nuova macchina infernale sempre più buffa in stile cartone animato demenziale! :-)

    RispondiElimina
  32. Difficile sondaggio, difficilissimo.
    Ci sono boss fight amati per la loro difficoltá, altri per la bellezza dello scontro, o le trovate, o la bellezza del gioco, o l'effetto spaccamascella o infine la sonora "parola irripetibile"@ TM lanciata alla fine.

    In una lunga e onorata carriera videogiochista metto la final boss fight del gioco che, credo, ho più amato in assoluto per molto molto tempo nella mia adolescenza : Sephirot, Final Fantasy VII e la sua mezzora di evocazione per ogni supernova :)
    Nella mia confessione di sfigo/adolescente ricordo che a Tifa cambiai il nome con quello della ragazza a cui sbavavo dietro...gran giochino :)

    RispondiElimina
  33. Direi l'Omega Weapon in FF7,ricordo ancora le giornate passate a potenziare i personaggi e poi le giornate a bullarmi con l'amico che non ce l'aveva fatta a batterla ^^

    RispondiElimina
  34. Beh beh veh.... e mo??? Anche io avrei messo Psycho Mantis, ma per non essere ripetitivo ti sbatto Raven del primo MGS: il suo discorso e la sua morte scomparendo insieme ai corvi rimangono sempre nella mia mente...... ma tutti i personaggi di MGS sono cazzuti....... ah, lo so lo so, niente listoni giordano, ma fammelo aggiungere dai: la boss fight con Deathstroke in Arkham Origins mi ha gasato non poco...

    RispondiElimina
  35. Il ricordo che mi è rimasto più impresso è lo scontro con il Metal Gear Rex manovrato da Liquid Snake nel primo MGS. Un po' perché era il coronamento di un gioco epico, un po' perché con le sue varie fasi sembrava non morire mai, un po' per il momento epico in cui hai la possibilità di sparare un Stinger in faccia a Liquid Snake MA non lo fai per non uccidere anche Grey Fox! :)

    RispondiElimina
  36. Mercurio (il boss del monastero) di Vampire The Masquerade: Redemption. Un bastardo di prima fila, ti faceva la qualsiasi mossa, tu non gli facevi una benemerita e in più - sia mai che non sia abbastanza - ti mandava in frenesia i membri del party. Va detto che poi uscì una patch che lo depotenziava ma a quell'ora io ero già riuscito a sconfiggerlo (tra miriadi di bestemmioni). A bastardo a terra esanime segue salvataggio tattico e poi urlo di liberazione - seguito dai porconazzi dei miei che certe cose proprio non le comprendevano. :)

    RispondiElimina
  37. Great Grey Wolf Sif di Dark Souls. Il combattimento non è difficilissimo, ma diventa struggente quando azzoppi il boss, fedele fino all'ultimo istante ad Artoryas.

    RispondiElimina
  38. Non so se me la si fa passare, però per me è molto facile:

    Sephiroth alla fine di Final Fantasy VII

    e intendo fine fine, cioè quello scontro che manco è un vero combattimento dove non puoi perdere manco volendo (quindi si, agonismo zero)

    credo che pochi altri momenti videogiochistici mi abbiano segnato così tanto il mio animo, con quel senso d'epicità lì.

    RispondiElimina
  39. Il maledetto nemesis che nn schiattava mai! Te lo rotrovavi in ogni dove,era sfiancante ricordo le parole di Jill quando poi lo accoppa definitivamente: Volevi la stars? Eccoti la stars!

    RispondiElimina
  40. Nessuno che citi qualche boss di mmorpg, che ne so, di WoW? :-)

    Comunque dico il boss finale di Silent Hill 2, l'esperienza più malata mai avuta, combattere contro una forma posseduta della propria moglie defunta (e già uccisa), dolorosissimo il finale di quello che era il mio primo gioco su console (ps2).

    RispondiElimina
  41. Bellissimo lo scontro contro Psycho Mantis! Se c'è una boss fight che mi è rimasta impressa, però, sono le tante contro Bowser di Super Mario 64. Prendere Bowser per la coda e lanciarlo è stato uno dei momenti più memorabili della storia dei videogiochi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quoto al 100%. Tra Mario e OoT non so qual'è ha il miglior boss!

      Elimina
  42. Visto che non vedo limiti sul genere vado di MMO e dico il Lich King versione eroica su WoW.

    Perchè? Perchè ho sempre amato il lore riguardante Arthas Menethil.
    Il fight è sicuramente tra quelli più di difficili tanto che la gilda che lo stirò per prima al mondo lo fece solo dopo l'introduzione di un nerf del 5%.

    RispondiElimina
  43. Se valgono i MMORPG, dico Baium di Lineage II. Figata mostruosa di boss, nonostante le 30 persone e il paio d'ore necessarie per stirarlo. Tonnellate di bestemmie in Teamspeak, ma quanta soddisfazione! Bellissimo. Se fossi un boss, vorrei essere lui!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lineage II, mio grandissimo rimpianto videoludico! Regalatomi a natale senza sapere che per giocarlo occorreva una connessione internet ed un abbonamento. Mai potuto giocare, prima per la mancanza della connessione e successivamente perchè
      vittima di un ingenuo prestito: disco mai più rivisto...Sarà stata quell'esperienza a tenermi lontano dal mondo dei MMORPG (pure da WOW, nonostate abbia giocato a tutti i Warcraft che l'hanno preceduto).

      Superando il momento invidia, rispondo però al sondaggismo del Doc: Andariel in Diablo II.
      Semplicemente mi terrorrizzava: ancora prima di vederla apparire sullo schermo sentivo il suo cazzo di "TEMIMI!" da esorcista, seguito puntualmente dalla sua nova venefica che senza antidoto o pozioni della giovinezza ti uccideva (il danno inflitto dal veleno era troppo veloce per curarti con le altre pozioni).
      Mi spaventava talmente tanto che non appena completavo la missione precedente (bastonare il fabbro e prendere il malus horadrim) con un personaggio, abbandonavo tutto e me ne creavo un altro, con cui ovviamente rigiocavo fino a quel punto... :)

      Quando l'ho uccisa beh, ho finalmente potuto gustare appieno il gioco ed affrontare senza più paura tutti gli altri boss, ben più difficili e balordi.

      Per chiudere rilancio sul sondaggismo: la boss fight più pezzente invece?

      Elimina
    2. Sappi che é ancora attivo, io ci gioco ancora :) soprattutto, é free to play. La grafica é quella che é, ma al cuor non si comanda... :D

      Elimina
  44. E niente.. non sarei capace di scegliere, vorrei tanto dire "tutta la categoria Boss", perchè sconfiggere uno di loro, dei mega villanzoni, sopratutto se la storia del videogioco ti ha preso, ti regala enorme soddisfazione.. detto questo, dovendo scegliere, SHREDDER e prima di lui KRANG nel mio per me meraviglioso Teenage Mutant Ninka Turtles II per NES 8 Bit.. con un mio amico , in due, alla fine, quando vedemmo che non si sdoppiava più il maledetto, e che gli partiva l' elmo, sintomo della capitolazione prossima.. Esultammo e presi dalla foga non badammo più a energie (poche) e vite rimaste (nessuna).. Giù a menarlo come fabbri!! al momento della sua sconfitta, urlo di liberazione.. Che momento.. credo qualcosa come 18 anni fa.. nel cuore!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ehm.. Ninja.. ghghgh.. scusate..

      Elimina
    2. Madonna....che ricordi! Ricordo che la prima volta che finii il gioco fu a casa di un mio amico. Shredder era impossibile da battere o quasi! Coi suoi raggi ti trasformava immediatamente in una tartarughina e crepavi sul colpo!

      Elimina
  45. Io DEVO fare un mini listone (Doc non leggere xD ):

    - Sephirot in KINGDOM HEARTS 1 (difficoltà normale): ero al lv. 78, ma avevo memorizzato a tal punto le sue movenze che le nostre battaglie credo siano state fra le più cinematografiche di sempre --> i miei compagni di scuola assistevano eccitati, ed io mi gasavo altrettanto; vi basti pensare che a Sora eliminavo tutti gli equipaggiamenti, armandolo di semplice KEYBLADE (la prima arma, con statistiche bassissime).
    Ogni suo attacco lo paravo, a cui seguivano contrattacchi di cattiveria, supercombo e soprattutto RIFLESSI! riflessi, riflessi, riflessi, fantastico =D

    - Ok, a molti non dirà molto, ma... Il primo Wizard (grotta di ghiaccio) in FINAL FANTASY IX: il mio primo FF, avevo 8 anni. Ed all'epoca non sapevo cosa fossero gli "allenamenti", il livellare od il concetto di "strategia": tutte cose che imparai succesivamente grazie a questo combattimento! :')

    - Raven (secondo scontro) in METAL GEARS SOLID: che ansia quel suo ansimare ritmato dal marciare di stivali sul ghiaccio!! Mai provata tanta scaga con altri boss....

    RispondiElimina
  46. dragon's dogma - drago primordiale online
    bastardissimo che non calava neanche al liv massimo la vita.
    dovevi tornare in determinate ore per ribeccare lo stesso drago, o usciva un drago più ammaccato

    RispondiElimina
  47. Per me il boss finale di Donkey Kong Country, King K. Rool, il coccodrillone sovrappeso che incontri dopo una vagonata di livelli non facili, ti fa sudare e imprecare finchè non impari alla perfezione il suo moveset e quando pensi di averlo battuto lui ti ha solo fregato e si risveglia dopo i titoli di coda per aggiderti.. una trollata incredibile al videogiocatore infante che ero, cose che ti segnano.

    RispondiElimina
  48. Night terror di Soul Calibur III.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Avevo dimenticato il perché...perché non era per nulla facile arrivarci, non dovevi perdere nessun match se non ricordo male, e soprattutto riuscire a sconfiggere gli avversari del labirinto, in particolare quello con la testa di gufo (Olcadan?).
      Se sbagliavi qualcosa o perdevi un match finivi col "solito" Nightmare.

      Elimina
  49. Death Adder in Golden Axe. Perché è un cattivo superfighissimo, grande, grosso, con un elmo e con un ascia enorme. E poi perché la nostalgia è sempre potente.

    RispondiElimina
  50. Come sempre bell'argomento, io vado più indietro e cito il boss finale di Xenon 2; lo giocavo con un amico sul suo 386, ed era per entrambi uno dei primi giochi..alla fine grande soddisfazione di noi dodicenni..
    Dopo ne sono arrivati molti altri, ma il primo "non si scorda mai"

    RispondiElimina
  51. Direi Ramirez di Skies of Arcadia, probabilmente l'unico J-RPG che ho adorato davvero in vita mia.

    I bei tempi del Dreamcast :'(

    RispondiElimina
  52. Ce ne sono molti di boss bellissimi e divertentissimi, ma di commoventi ne ricordo solo uno, per cui il mio voto va a lui, ed è Sif di Dark Souls.

    RispondiElimina
  53. Il ciccione spadaccino del primo Prince of Persia. Perché sì.

    RispondiElimina
  54. Dato che alla fine forse il boss più figo e geniale della storia del videodivertimento lo hai gia snocciolato te mi sa che ripiego su uno momento di un certo spessore nella storia delle boss fight e andiamo a giorni piuttosto recenti.
    Assassin's Creed 2 quando vai in vaticano e durante la messa salti giu dal trave e prendi a cinquine il Papa dentro la Cappella Sistina e lui, come è giusto che si ci aspetti da ogni buon pontefice, ti spara raggi laser dall bastone e si teletrasporta qua e là. Ragazzi che poesia, che poi raggiunge il suo culmine quando scopri che sotto la Cappella SIstina c'è un'astronave aliena. Bombissima, neanche nei sogni più bagnati di Adam Kadmon.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se il papa è il Grande RatZinger è anche plausibile..;)

      Elimina
  55. Sondaggio tostissimo, dico Sonic 2 ultimo boss che in realtá sono due e cioè il robot sonic e robotnik con l'armatura.

    RispondiElimina
  56. Uuuh.... difficile questa. Ci sono tantissimi boss che mi sono piaciuti qui e lì....
    Il gioco con più boss fighi è No More Heroes 1 ed il suo seguito...
    Direi che come preferito metterei Margaret Moonlight di No More Heroes 2.
    Un Lolita armata di fucile da cecchino/falce, con una soundtrack sotto che prende per il culo il protagonista ed il giocatore medio. Abbastanza pheego.

    RispondiElimina
  57. Dopo un ballottaggio durissimo contro altri agguerriti concorrenti a spuntarla, emergendo dalle brume del 1987, è un boss di R-Type, precisamente l'astronave gigante del terzo livello.

    Probabilmente è il primo caso nella storia dei videogiochi in cui il livello e il boss sono la stessa cosa ed è sicuramente la fase più esaltante di quel gioco, con la tua astronavina costretta a fare il giro per raggiungere il nucleo del vascello nemico evitando al tempo stesso di farsi schiacciare da esso.

    RispondiElimina
  58. Voto per Nemesis di Resident Evil 3 perchè mi ha causato innumerevoli coccoloni saltando fuori all'improvviso gridando "STARS".
    Menzione d'onore per il mitico Dr. Robotnik di Sonic.

    RispondiElimina
  59. Boss alla fine tanti, ma uno rimane nel mio cuore come soddisfazione ed è Omega Rugal in King of Fighters '98 perché pestava come 2 fabbri e riuscire a infilargli qualcosa, dopo aver battutto tutti gli altri team a occhi chiusi, era impresa titanica. Cheap boss SNK XD

    RispondiElimina
  60. Artemia di FFXIII.
    Difficile e con un HP infinito, che stonava molto con la relativa facilità di tutti i boss precedenti.

    RispondiElimina
  61. Lo scontro finale con l'Anubis di Zone of the Enders: second runner. Al di là che in quel gioco tutti gli scontri sono ultrafighissimi, questo è qualcosa di clamoroso per come sfrutta la storia ed il sistema di gioco. Una tripletta super-rapida di mazzate su mazzate con effettini speciali sparsi ovunque e tanta epicità grazie anche ad una delle migliori colonne sonore di quell'era. Credo sia per altro uno dei giochi più sottovalutati di sempre.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
  62. Emerald Weapon di Final Fantasy VII

    Incontri questo mostro in grado di fare un attacco da 9999 danni a tutto il party. Li fa fuori TUTTI. In un colpo solo.
    Non esiste armatura o incantesimo che possa ridurre il danno.
    Non c'è niente da fare...

    E poi scopri la Final Attack Materia, e scopri che la puoi combinare con una Phoenix Summon Materia, e scopri che hai valicato il limite della mortalità. La sensazione di essere dio inclusa in un combattimento.
    Pelle d'oca al solo ricordo.

    RispondiElimina
  63. Lo scontro finale di Street Fighter Alpha 3, sotto la pioggia, contro un M. Bison uber-potenziato (non per nulla, scopriì poi sull'internetto, chiamato Final Bison).
    Non ho mai capito se sia una mia sensazione o una scelta conscia dei programmatori, ma fatto sta che, ogni volta, dopo aver vinto il primo round con discreta fatica, improvvisamente il buon vecchio Bison caccia quella che a Napoli chiamiamo "la cazzimma": diventa capace di parare/schivare mosse anche prima che il giocatore le pensi, comprese tutte le eventuali Super e quella, maledetta, super combo grande quanto TUTTO LO SCHERMO (e, naturalmente, dolorosissima).

    RispondiElimina
  64. Mannaggia...scelta difficile...ok,Lavos di Chrono Trigger.Perche' lo affrontai la prima volta su snes ma non riuscii a batterlo e poi dovetti restituire la cartuccia(era a noleggio).Pensai solo:"un giorno ci rivedremo,e sara' la tua fine.".Anni dopo l'ho rigiocato con la ps1,e ho finalmente saldato il debito.Una delle piu'grandi soddisfazioni della mia vita.

    RispondiElimina
  65. Tower Knight in Demon's Souls. La serie Souls e' fatta tutta di boss impegnativi, e quelli piu' inflazionati sono proprio i cavalieri giganti, ma questo li supera tutti come atmosfera. E' proprio alto come una torre, ha uno scudo enorme, spara persino colpi a energia, e come se non bastasse combatte all'interno di un'arena, circondato da arcieri che gli danno man forte. E quando lo sentivo muoversi metteva davvero ansia!

    Quando alla fine e' andato giu' (in corpo a corpo)... mi ha fatto un grande effetto, e mi ha fatto capire il tema del gioco: non importa quanto siano forti, li puoi battere.

    RispondiElimina
  66. Azz... questa sì che è una domanda da un milione di schiaffazzi. Uabbbboys!
    Bon, indeciso tra Zelda: Ocarina of Time (con tutti i suoi meravigliosi nomi da disco mostro di Goldrake), leviatani inaffrontabili bonus di Final Fantasy VII e memorabili sfide con le farfalle nello stomaco con la voglia di rigiocarmeli subito di Resident Evil 4: il super final fight boss, per me, sarà... sarà... SARA'...
    Dai, vada per Parasitic Armored Arachnid: Gohma, di Zelda: Ocarina of Time. Solo il nome, a quei tempi, meritava la paranoia che metteva.

    RispondiElimina
  67. Scelta stradifficile!
    Riflettendoci mi son venuti in mente tantissimi boss spaccacooli (per lo più di MGS e FF), ma, devo dir la verità, appena ho letto il titolo del post mi è venuto in mente uno degli scontri quasi finali del primo Bayonetta: quello contro la rivale Jeanne.
    Uno scontro tra due personaggi molto simili, dove la reattività, la velocità e l'epicità regnavano sovrani.
    L'ho battuta al primo colpo dopo uno scontro bello lungo, ma avevo i pollici in fiamme.

    Finita la battaglia, ho semplicemente detto "Wow"....


    Vado a riaccendere la ps3

    RispondiElimina
  68. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  69. Yiazmat di Final Fantasy XII... uno scontro talmente lungo che il gioco consentiva di allontanarsi dalla battaglia, salvare e continuare nei giorni successivi... riuscii a batterlo dopo un'unica sessione durata circa 5 ore e mezza

    RispondiElimina
  70. Forse è solo per il valore affettivo del gioco, che se non è stato il primo è uno dei primi che mi ha fatto montare la scimmia quando ero ancora in tenera età; credo che il boss che mi abbia dato più soddisfazioni sia " Clockwerk "
    In" Sly raccoon "

    RispondiElimina
  71. sono una oersona influenzabile...vedo dark souls in copertina e mi viene in mente l'hidra, per epicità e sensazione di combattere contro qualcosa di gigantesco. poi appare psycho mantis....e che gli vuoi dire, per tutte le ragioni dette la più epica delle boss fight. Si pensava al finale di red dead redemption ma... no

    psycho mantis. punto. proprio per quella quarta parete che viene giù. elevò il media videoludioco a livelli quasi insuperati

    RispondiElimina
  72. Dimitri Rascalov in GTA4. Non perché fosse difficile (anzi, una passeggiata rispetto a quelli che vedo citati), ma perché avendo scelto come finale il 'Deal', è stato quello che mi ha fatto stare peggio.

    RispondiElimina
  73. Sondaggismo difficilerrimo, perché i giochi che videogioco abitualmente io, o non hanno boss, oppure devi essere un semidio (o un cheater) per arrivarci...

    Ad ogni modo, mi viene da dire LeChuck... Perché è fratello maggiore, pirata e non morto; manca solo ninja! :D

    RispondiElimina
  74. A memoria non ho avuto soddisfazione piu' grande che capire come uccidere il boss che cammina con le spade in mano (livello successivo all'uccisione del secondo drago) di Black Tiger sul Mame ... e poi finire sto gioco che tantissime 200£ avevo regalato al bar del paese!!!

    RispondiElimina
  75. Sconfiggere il maestro di spada di Melee Island dopo un duello di insulti. Non so se vale.

    RispondiElimina
  76. Probabilmente ce ne sono vari ex-aequo, ma mi viene in mente la difficoltà nello sconfiggere Dark Fact, boss finale del primissimo Ys The Vanished Omens, un antico JRPG della Falcom la cui saga tuttora continua, e che giocai su Master System. Con una prospettiva dall'alto, ci si muove in 8 direzioni su una piattaforma dalla quale non si può scendere, cercando di colpire il boss che si muove libero dai confini della piattaforma lungo gli assi diagonali, e causa un bombardamento di meteore fiammeggianti contro il protagonista, Adol. Oltre ad evitare di morire per le meteore, c'è la difficoltà aggiunta dovuta al fatto che ogni volta che si colpisce Dark Fact, il quadrato di piattaforma in cui l'impatto è avvenuto sparisce, per cui combattendo erodiamo lo spazio di movimento del nostro personaggio. Bisogna aver livellato abbastanza da far sì che finisca prima la barra della vita del boss che non il terreno per muoversi, progettare gli impatti in modo da non rimaner intrappolati, ma soprattutto, bisogna tornare ad equipaggiare l'armatura e la spada d'argento invece di quelle d'oro perché sono le uniche in grado di far danni a Dark Fact, e la cosa viene suggerita solo attraverso un unico pezzo di testo quando si recupera il primo oggetto del set completo, cioè che l'argento abbia poteri speciali contro il male, ma questo dettaglio a ben poco poté in confronto ad ore e ore spese ad accatastare armi e armature sempre più potenti, con il che ci provai almeno 30 volte ad ucciderlo prima di pensare di cambiare equipaggiamento, e d'altronde all'epoca non c'era mica Internet...

    RispondiElimina
  77. Senza ombra di dubbio la Ruby Weapon di FFVII

    Primo, perché ha insegnato a un quattordicenne cosa vuol dire la costanza e l`impegno in cambio di soddisfazioni irripetibili

    Secondo perché nell'epoca del pre Internet, mi ha fatto scoprire la gioia dell inventare la strategia per sconfiggerla, vedendo pubblicato il mio walkthrought completo su ConsoleMania nr 50!

    Fregandomene delle regole devo dire però che tirare giù Yogg Saron
    Con altri 25 amici su WoW dopo 3 settimane di try è stato l'apice della soddisfazione videoludica, ma forse gli MMO sono un mondo a parte...

    RispondiElimina
  78. "Soli, non siete soli ...", ancora oggi ho i brividi.
    Rigorosamente il Nihilanth (Half Life): la suggestione telepatica che ti perseguitava nel gioco, l'approccio nella base aliena, e quel simil feto inquietante gigante sospeso nel vuoto ...
    Un trauma ...

    RispondiElimina
  79. Se rispondo pensando al fascino del combattimento, parte un listone giordano, per cui seguo la nostalgia che mi dice "Ragnaros su WoW (vanilla)".
    Ero una di quelli che gestiva il fight... in 40... in inglese... e l'abbiamo pure tirato giù prestino, quando era il "boss finale".
    Seguono bruschette.

    RispondiElimina
  80. mmmm...... vuoto pneumatico di memoria ma il boss gigante di cui si vedevano solo i piedoni nel Castelvania per play1, serie di bestemmie concatenate a raggio di 3 generazioni in avanti ed indietro nella linea temporale di almeno 5 pantheon comnpleti di divinità più o meno inchiodate ed inutili

    RispondiElimina
  81. Luca Blight di Suikoden 2. Nonostante non sia il boss finale è lui il vero antagonista del gioco, nonchè uno dei cattivi più tosti e bastardi di tutti i videogiochi: lo devi sconfiggere 3 volte (con team di 6 personaggi per volta), ma non basta a farlo secco. Poi lo devi battere 1 vs 1 col protagonista, ma nemmeno stavolta schiatta e per farlo fuori definitivamente ci vogliono le frecce di un intero esercito scagliate contro di lui... Indimenticabile!

    RispondiElimina
  82. Death Adder... sono un nostalgico.

    RispondiElimina
  83. Death Adder... sono un nostalgico.

    RispondiElimina
  84. Cavolo, difficilissimo scegliere, molti sono già stati detti, altri non mi vengono.
    Mi sorprendo nessuno abbia tirato fuori quelli di un God of War qualsiasi.
    Comunque ti dico quello che mi e' venuto in mente appena letto il titolo del sondaggismo: il boss del 4o livello di Rez, quello che poi diventa l'uomo che corre fatto di tutti cubi.
    Non e' il migliore ne' il piu' difficile, ma e' quello che mi si e' materializzato in testa all'istante.
    Non ho dubbi sul peggiore: il piedone con unghia incarnita alla fine di Shadow of the beast.

    P.s. Menzione d'onore anche per l'uomo di lava in Axeley, poi ci sarebbe... E anche....vabbè lasciamo perdere

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Di God of War posso dirti la seconda battaglia di ARES nel primo a difficoltà DIO (cioè estremo): ho terminato tutti i God of War alla massima difficoltà, ma se c'è stato un punto in cui ero vicino alle lacrime è stato proprio quel secondo scontro!!

      Cioè dover parare TUTTO contro i mille Kratos + proteggere la tua famiglia quando con un due colpi tu o loro siete morti, e la cosa fino a quando non riesci a sterminarli tutti... Ahahahah, mamma mia, mai più.

      Mi rode solo di non averlo fatto nella versione rimasterizzata per play3, li avrei potuto vantare il trofeo se non altro T.T

      Elimina
  85. Colgo la palla al balzo per aggiungermi alla schiera degli antristi. Ciao, giovini, ciao Doc.

    Vorrei poter scrivere anche io Sephiroth, ma non ce la faccio.
    Ai tempi avevo già giocato il capitolo precedente e avevo potuto godete di quel piccolo capolavoro che era lo scontro finale contro Kefka.
    Non me ne vogliano i fan del settimo, ma il villain proposto nel sesto capitolo ha sempre avuto, per me, una marcia in più. La prime apparizioni lo rappresentavano come un buffone, un fanfarone e un vigliacco. Ma, ogni volta che si udiva la risata che lo precedeva, era un continuo tirar su l'asticella, in una continua spirale discendente -o ascendente, visto il risultato- nella cattiveria fine a se stessa, nella crudeltà.

    E si arriva a quel "gran finale", con una musica che ancora oggi è da pelle d'oca -consiglio l'ascolto di Dancing Mad, nella versione "distant worlds"- e quella risata, a fine scontro, nel dissolversi. Un clown, un bastardo, un mostro fino alla fine, malgrado fosse diventato una divinità. Letteralmente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi hai convinto, approfitto degli sconti sul PSN e mi accatto FF VI su ps3.
      Com'è il V invece?

      Elimina
  86. Il boss finale di Double Dragon... quando un uomo con la mitragliatrice incontra un uomo col gomito de fero, l'uomo con la mitragliatrice è spacciato XD

    RispondiElimina
  87. Mmm, non è facile, Mi verrebbe da nominare qualche boss di Metal Gear, ma l'hanno già fatto molti qui sopra e non voglio essere ripetitivo. E poi, pensandoci bene, forse la mia vera risposta è un'altra.

    La mia vera risposta è Riku nel primo Kingdom Hearts. Il Riku che si affronta nel laboratorio del castello, davanti al portale. Perché quel gioco mi è rimasto dentro, perché era bello tosto e una volta sconfitto m'ha dato una gran soddisfazione, ma soprattutto perché quello era un punto parecchio importante per la trama, con una certa rivelazione che ti ci faceva rimanere.
    Quindi sì, Riku di Kingdom Hearts

    RispondiElimina
  88. Io voto Hogg, il terzo boss di Cadillacs and Dinosaurs.
    Al tempo ci giocavo al bar, e sconfiggerlo senza perdere la Cadillac era un'impresa in cui non riusciva mai nessuno... E io ci riuscii col braccio ingessato! Momenti di tripudio e commozione indimenticabili!

    RispondiElimina
  89. Doc, se me lo passi, io voto per Nitros Oxide di Crash Team Racing perchè per batterlo su tutte le piste vuol dire che hai davvero capito come si gioca a CTR(personalmente uno dei miei giochi preferiti di semprever).
    Nel caso in cui Oxide non si possa considerare un vero Boss allora voto per Nine Ball del primo Armored Core. Innumerevoli volte sono morto prima di riuscire a vincere e non tanto per la difficoltà del boss in se quanto per il fatto che arrivavi a sfidarlo con pochissime munizioni a disposizione e dopo aver affrontato un altro paio di boss poco prima.

    RispondiElimina
  90. Su Psyco Mantis ne ho da raccontare una bella:

    un mio amico si rovinò clamorosamente MGS perchè lo prese giapponese ben prima della sua uscita PAL (psx modifcata ovviamente). Si rovinò pertanto tutta la bellissima storia del gioco.

    Il bello fu proprio battere il Mantis qua, perchè colca che si capiva di spostare il pad e tutto il resto. Pensate, ci è riuscito in un tempo assurdo colpendolo con un pugno alla volta (se lo attaccavate a mani nude, in genere, un pugnetto se lo beccava e schivava il resto).
    Eroe.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahahah fantastico, forse l'unico essere umano ad averlo sconfitto senza reffarsi del campio di slot... la battaglia gli avrà preso minimo 5 ore xD

      Elimina
  91. Kindom hearts 1 quando ti scontri con riku-ansem...uno dei combattimenti più difficili che io abbia mai fatto, e poi soprattutto la varietá di attacchi del boss sono incredibili

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Comunque i 2 kingdom hearts sono 2 capolavori un po' troppo sottovalutati.
      Il primo lo giocai a ridosso delle ferie natalizie e, complice la "magia Disney" fu una delle esperienze videoludiche piu' intense della mia carriera di videogiocatore.

      Elimina
  92. Alla fine il butcher di diablo. Perchè fu il primo. Perchè c'arrivi la prima volta e parte la sua voce e rabbrividisci. Lo provi a colpire un pò ma dopo poco muori. E ci riprovi. e muori. E muori E muori. Ad un certo punto ti chiedi se il gioco non te lo fa uccidere, cioè il gioco finisce lì più di così non fai. Ma ci riprovi. Lo riempi di frecce che non capisci dove se le mette. Lui ti insegui tu scappi e lanci frecce. Clic Clic Clic Clic Clic... per un interminabile periodo di tempo. Insisti, ci riprovi. Ci riesci. Nok, davvero. Il Butcher si può battere. E tu l'hai fatto. E' tutto finito. E' tutto finito. Poi il gioco continua e ci sono anche mostri più belli, difficili o chissà che. Ma la prima emozione il primo rantolo di morte del Butcher non si scorda.

    RispondiElimina
  93. Vorri dire tanto il livello 100 di bubble bobble per c64 ma la realtà è che ritengo NULLA sia avvicinabile a psycho mantis del primo MGS su PSX.
    I motivi li ha già elencati il doc... ma letti non significano nulla... bisognava viverli, rimanere di stucco dalla sorpresa quando capivi ... quando ti si apriva la mente e capivi che c'era un fottutissimo genio dall'altra parte che ti insegnava come il mondo dei giochi può essere molto di più di quello che avevi immaginato fino a quel momento.

    RispondiElimina
  94. Se lo si può considerare un Boss considero Lord Archimonde di Warcraft III.
    Anche se in realtà non lo si può sconfiggere, finire quell'ultimo livello è qualcosa di epico e davvero difficile da concludere!
    E' una prova di resistenza contro il tempo...

    RispondiElimina
  95. The Amazing Spider-Man vs. The Kingpin (Mega Drive, 1991). Ricordo l'ansia, l'angoscia e il sudore nel dover affrontare Mr. Wilson Fisk mentre la povera M. J. - appesa ad una corda - rischiava di finire in un serbatoio pieno di fiamme (meravigliosamente pixelate).
    Capolavo'!

    RispondiElimina
  96. Psycho Mantis battuto nella versione JAP di metal gear solid.. Senza cambiare porta al pad.. Una prova di resistenza praticamente.. Ancora oggi mi chiedo come feci a finirlo... La parte della sequenza codec sul retro di copertina scoperta assolutamente a caso dopo ore di girovagare senza meta.. Cosi come la tessere da scaldare e raffreddare.. Tutto fatto clamorosamente a caso.. Niente tutorial su YouTube ne gamefaqs all'epoca.. Solo tanto tempo libero e una dose uguale di pazienza.. Bei tempi

    RispondiElimina
  97. L'emerald weapon di final fantasy 7... ci misi un mese a recuperare tutto l'equipaggiamento necessario dopo i vari chocobo training, chocobo races, etc etc... però alla fine, che soddisfazione!!!!

    RispondiElimina
  98. Io direi Poseidone in God of War 3. La serie di God of War ha una collezione di boss fight bellissimi e soddisfacenti, non necessariamente per la difficoltà. Poseidone però si ricollega esattamente al finale di God of War 2, che riusciva ad essere cliffhanger pazzesco ma ugualmente bellissimo, è "registicamente" e visivamente uno spettacolo incredibile (Kratos combatte dal dorso di un titano/foresta le braccia di un enorme mostro mezzo cavallo, mezzo granchio, fatto in gran parte d'acqua mentre scala il monte Olimpo). In breve, riesce ad accogliere degnamente chi aspettava God of War III da anni: ripaga dell'attesa il giocatore e lo rassicura su quello che l'aspetta...con GOW III ho avuto l'hype anche DOPO aver iniziato a giocarci.

    RispondiElimina
  99. Il Sen. Armstrong di Metal Gear Rising: Revengeance.
    Azione pura a tutto spiano, una delle musiche d'accompagnamento più belle che abbia mai ascoltato, e deliri di onnipotenza una volta abbattuto.

    RispondiElimina
  100. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  101. Condivido la tua scelta, Psycho Mantis del primo MGS.
    A parte la mia personale adorazione per tutto il gioco, quella fu una sfida esaltante e divertente. Nessuno ci aveva mai pensato prima e nessuno lo ha poi realmente ripetuto, nemmeno Kojima (ma ho riso tanto quando prende in giro i primi pad ps3 senza vibrazione durante MGS IV)
    Amore di gioventù!

    RispondiElimina
  102. La mia nemesi: 13th Racing, o Devil Car, l'automobile nera che nell'ultima gara di Ridge Racer ti sta ad aspettare ad inizio percorso per poi inseguirti e inevitabilmente superarti, e devi cercare per tutta una lunghissima, interminabile gara di tenerla dietro con le cattive (perchè con le buone non è proprio possibile). Momenti di alto videogioco.

    RispondiElimina
  103. Due boss per NES:

    King Egger in Adventures of Lolo III, coronamento di mesi dietro l'infernale (ma eccezionale) puzzle game, battuta in team da me e mio padre (bhe', se non fosse stato per lui, a 5 anni gli ultimi livelli sono un po' difficilini... xD)

    RoboFatCat di Chip and Dale 2. La sua presentazione ha un voto altissimo in una scala da 0 a NonRimarra'NienteDiTe. Guardatela, e ditemi se non e' un trucchetto niente male

    E una lista dei boss finali che vi hanno deluso? Jafar in Aladdin PC/Genesis. Potenziale troppo sprecato :(

    RispondiElimina
  104. Sulle prime mi era venuto in mente Emerald Weapon di FFVII (double summon, knights e 3 mime)
    però la battaglia più bella resta il Deus di Xenogears (PSone) lui, 4 generali da affrontare, il party al completo su cui formare i team per affrontarli e nessuna possibilità di curare nel frattempo... epico!

    RispondiElimina
  105. non ho il minimo dubbio: il mostro-cacca di Conker's bad Fury Day.
    - Mostro cacca
    - tenore lirico
    - karaoke con i pezzi di cacca che si muovono a sottolineare le parole
    cosa può esistere di più "WAH!" di quello???
    http://youtu.be/b3Dtg6S6tCA

    RispondiElimina
  106. a prescindere dalla difficoltà, Ganondorf di Ocarina of Time. Di una epicità semplicemente senza pari

    RispondiElimina
  107. Psycho mantis!!!
    Che noi cultori di MGS tarocco e in giapponese abbiamo sconfitto "a pugnetti" (intesa come la mossa che Snake faceva quando era troppo vicino per sparare; non pugnette...) perché non avevamo letto che si doveva cambiare la porta del joypad. EPICO!

    RispondiElimina
  108. Da videogiocatore di vecchia data, anche a me ne verrebbero ovviamente in mente davvero tanti, molti dei quali già citati da altri utenti. Sarà per questo che, invece che menzionare uno dei "classici", scelgo l'ultimo, e non nel senso di preferenze, ma l'ultimo che mi ha fatto prima bestemmiare in aramaico, e poi alzarmi in piedi ed esultare fino a perdere la voce. E' passato un po' di tempo, ma ancora ricordo bene quel preciso momento, ed è da allora che cerco qualcosa che mi dia la stessa soddisfazione. Scelgo il Falso Re, di Demon Souls. Per me, numero uno ;-)

    RispondiElimina
  109. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  110. Un gioco molto vecchio: Zelda Link's Awakening per il primo GB ('93) e il suo Nightmare finale..!!
    Tanti incubi per finirlo e la soddisfazione adolescenziale che ricordo ancora con nostalgia Canalis..

    RispondiElimina
  111. per me sempre MGS, però sniper wolf, quando lei muore e Otacon vede il cadavere della donna che amava.... meraviglioso

    RispondiElimina
  112. Premessa: per il gioco che andrò a citare in questo commento, non ero portato quando lo provai.

    UNICA MENTE (Dead Space)
    Già quel gioco è difficile perchè la tua mente si isola in ogni "climax" di terrore da parte dei necromorfi ... Quindi io già ci misi il doppio del tempo che un gamer medio ci impiegherebbe a finire un gioco del genere, ma va bhe xD
    Arrivato al finale ho pensato: merda adesso so' cazzi !! Sapete che vi dico? AVEVO RAGIONE !! Porca eva non bastava che questo Boss fosse il più grosso (persino del Leviatano) ma ti bombardava di necro-schifi ogni volta che lo colpivi ... Ci ho passato due fottuti giorni (tra una pausa di studio e l'altra) ma alla fine ce l'ho fatta !!!! (musichetta AMARO MONTENEGRO)

    RispondiElimina
  113. È vecchio ma non avendolo nominato nessuno lo dico lo stesso: Magus di Chrono trigger. Ho recuperato il gioco essendo già grande ma essendo tra i pochi che sono riuscita a finire tranquillamente del genere mi è rimasto impresso. È il mio boss preferito del mio gioco preferito per il semplice fatto che anche se personalmente non l'ho mai trovato molto cattivo l'atmosfera inquietante da boss spietato di final fantasy c'è eccome, e quando arrivi e parte la musica ecco che nonostante siano pochi pixel immagino il combattimento più epico di sempre. Ammetto che è anche perché ha anche il mio boss theme preferito in assoluto ma la maledetta barriera è una delle poche cose che mi ha dato soddisfazione capire come contrastare invece del colpire a caso continuando a curarmi come finisco a fare nei FF avendo troppi effetti e stati per capire la strategia giusta. Anche se quello vale per tutti i boss tranne forse Azala che è più curati e insisti che "se uso questo farà questo contrattacco quindi mi devo equipaggiare questo" ma quel gioco ha degli ottimi boss proprio per gli schemi di attacco ben distinti dove sembrano veramente tutti diversi. E per me il migliore è Magus per l'illuminazione quando tirando magie a caso capisci perché stavolta l'ha oltrepassata e di solito in quel caso dovresti arrivare a fine canzone che parte con quel momento trionfale che ti fa capire che stai per vincere. E poi è il mio personaggio preferito

    RispondiElimina

I commenti anonimi vengono eliminati dai filtri antispam e, nel caso superino i filtri, irrisi ed eliminati uguale: non usateli.

Related Posts with Thumbnails