martedì 28 ottobre 2014

23

The Walking Dead S05E03, il riassuntone

The Walking Dead s05x03 recap
"Allora? Chi fa il chierichetto? Su, decidere!"
Nuovo appuntamento con i riassuntoni di The Walking Dead. In questo terzo episodio della quinta stagione ("Four Walls and a Roof", "Un tetto e quattro mura"): suspanza, morti ammazzati, morti viventi, morti morti, minacce, mancanza di rispetto religioso, pulmini della scuola e un sentito omaggio a Fracchia la belva umana [...]

Previously on AMC's The Walking Dead: Rick e il resto della cumpa hanno conosciuto un prete caghella, Bob non è più un tipo così in gamba.
Il capo dei cannibali continua con il suo pippone pazzesco sul senso della vita, mentre gioca a misuriamoci la manina con gli zombie al di là del vetro a prova di cannone della scuola in cui si trovano. Parla, parla e parla,
tanto che Bobenthal a un certo punto gli dice Oh, mi taglieresti pure le orecchie? Per cortesia.
Ma quello niente. La rava, la fava, la puntata di Quark sugli orsi. E questo fatto che la tipa aggisa da Carol era sua madre e lui ora vorrebbe vendicarsi. Non fosse che Carol e Daryl sono, uh, corsi all'inseguimento dei rapitori di Beth. O qualcosa del genere.
Ma prima, un altro po' di informazioni nutrizionali. Le donne, dice, sono più saporite, specie quelle più carine. Cannibali ma esteti, eh, non chiamiamoli selvaggi.
Bobenthal piange a dirotto. Piangi perché sei disperato?, gli chiede quello. No, piango perché mi hai frantumato i testicoli, logorroica testa di pene munita di frangetta!
Poi, per farlo stare zitto, Bobenthal capisce che è arrivato il momento di tirare fuori lo STACCE™ dalla manica: Io sono stato morso e voi siete più fottuti di una p0rnodiva campionessa di mischioni gangbanghi allyoucanficc!
Tra i cannibali è il panico: c'è chi sputa, chi si tocca le balle troppo tardi, chi legge un libro di Moccia per rimettere.
Intanto, Sasha la-non-grigia si è messa a cercare Bob, anche lei di nascosto e al buio,
ma armata di fucile d'assalto con mirino agli infrarossi e lanciarazzi lasciatole gentilmente in comodato d'uso gratuito da Commandoarol.
Sveglia come un ghiro letargico, scruta le frasche a media distanza ma non si accorge degli zombie a venti centimetri dal suo naso e viene aggredita.
Arrivano il fratello Tyreese e Rick, che si sono accorti anche dell'assenza di Daryl e Carol. D'altronde quella è una chiesa: appena ci mette piede, un sacco di gente non vede l'ora che arrivi l'assoluzione per andare al bar a comprare le pastarelle.
Tornati nell'edificio, Sasha se la prende con il prete, accusandolo di essere il responsabile delle sparizioni e minacciandolo con un coltello.
Allora Rick interviene e le dice No, Sasha, non si fa così, non si minacciano così le persone!
SI MINACCIANO COSÌ: PARLA, BASTARDO!
Padre Gabriel racconta così la sua terribile, telefonatissima storia: quando è scoppiata l'epidemia zombie ed è stata "bombardata Atlanta", ha chiuso le porte della chiesa. Ai fedeli che erano fuori e urlavano disperati continuava a ripetere dalla finestra Oh, tranZilli, è solo un po' d'influenza, prendetevi una zerinol e passa tutto. Signora Gionchetti, mi raccomando le prove del coro venerdì sera, eh!
Purtroppo la cosa del coro poi era saltata.
CHIUDO SEMPRE LE PORTE, continua a ripetere un disperato padre Gabriel, ancora incapace di farsi una ragione per la bicicletta che gli hanno ciulato gli zombie.
Ma dall'esterno arrivano dei rumori: i cannibali hanno riportato indietro al negozio Bobenthal quando si sono accorti che il prodotto era avariato. Rick urla a tutti di trascinarlo dentro, mentre esplode dei colpi a caz*o di cane con la pistola così, per far vedere che è lui che comanda, per fare il gallo sulla munnezza.
Intanto (2), un graffitaro antrista anonimo ha lasciato la firma sul muro.
Poco dopo, Bobenthal sta raccontando tutta la storia per filo e per segno, compresi tutti i voli pindarici frantumazebedei del capo-cannibale Gareth, così gli altri gli dicono Ok, basta così, Bob, mo' riposati che è meglio.
Ma Bobenthal mostra a Sasha il morso che ha sulla spalla.
La ragazza, che non è esattamente un'aquila, dice Vabbè, non ti preoccupare, facciamo del sesso sicuro: ti metto un preservativo legato sulla spalla!
Segue riunione condominiale per decidere le sorti di Bobenthal. Glenn dice che per lui è okay tenerlo, purché si approvi anche la sostituzione dei citofoni.
Ma la riunione viene interrotta da Abraham, perché bisogna portare faccia-di-pirla Eugene a Washington DC.
Rick però gli dice che l'autobus non può partire se prima non tornano Daryl e Carol, che son scesi all'autogrill per un camogli, due cornetti e un nastro di caramelle a ciuccetto.
Per calmare gli animi, Rosichina si offre di andare con Abraham e il suo gruppetto se loro accettano di aspettare fino all'indomani. Abraham rifiuta, dopo averle squadrato il culo, e dice ad Eugene di prepararsi per la partenza.
Solo che deve chiamarlo due volte, ché il genio è così genio che ancora non ha ancora imparato come funziona quella cosa chiamata nome.
Ma attenzione: parte la ribellione di Eugene.
Fine della ribellione di Eugene. Durata della ribellione di Eugene: 0,7 secondi. Rick e Abraham stanno quindi per decidere a cazzotti chi debba prendere l'autobus e chi farsela a piedi, ma Glenn interviene e promette che lui e Maggie lo seguiranno il giorno dopo. Hanno sempre sognato di farsi una foto davanti alla statua di Lincoln.
Intanto (3), di là, Bob sta facendo le sue confessioni da moribondo a Sasha. Cose che un uomo può dire solo quando non ha più nulla da perdere. Tipo: Ma lo sai che quei jeans grigi che ti piacciono tanto ti stanno davvero DIMMERDA, ti fanno proprio il culone? E lei muta, perché quello sta morendo e cosa gli vai a dire.
Intanto (4), Rick sta preparando il piano di battaglia per aggidere Gareth e gli altri antropofagi ("mangiatori di blog"). Il piano è molto semplice: contare sul fatto che quelli li credano tutti omo.
Ma Rosita la Caliente non è d'accordo, ché lei nella vita uomini, donne, quel cargo battente bandiera liberiana.
Rick allora richiama tutti all'ordine, ricordando di cosa sia capace questa gente
Segue siparietto tra Sasha e il fratello, e l'omone orsacchiottoso Tyreese sa bene quali siano le parole giuste da dire a una donna incazzata e assetata di vendetta:
 Le parole giuste per farsi mandare a fancoolo.
Così, per l'ennesima volta, lei va a combattere e lascia il fratellone a casa, a leggere le copie di Famiglia Luterana impolverate.
Rick, duc, fac, fer se ne vanno così alla guer,
ma Gareth e i cannibali, complessino di bossa nova degli anni 70, fanno lo stesso, dirigendosi alla chiesa. Tipo l'inseguimento finale di Fracchia la Belva Umana con polizia e carabinieri. I cannibali bussano allora alle porte della chiesa. Chi è?, chiedono da dentro. Siamo i testimoni di Geova. Ma quella è una chiesa, non attacca.
Così quelli sfondano la porta ed entrano, la maleducazione, l'invadenza, la villanzoneria, proprio.
Il logorroico ovviamente parla e parla e parla, che prima dell'apocalisse zombie l'unico contatto del cellulare che non gli aveva filtrato le telefonate era il customer care dell'operatore.
Tutto questo chiacchiericcio serve unicamente a far incazzare l'implacabile Carl Norris, l'unico di tutta la cumpa in grado di headshottare gente da un chilometro a occhi chiusi, di spalle, facendo zumba.
E mentre Eugene fissa un cartello spiritual-motivazionale che parla di stupidità, chiedendosi il significato di quella buffa parola,
Judith piange, svelando dietro quale delle due porte si siano nascosti Carl e gli altri. Quello che Gareth il minchione non sa è che quello della piccola Scalciaculi non è pianto: è un urlo di battaglia.
Ftùp, ftùp, e il cervello di due cannibali finisce a decorare le pareti. Rick e gli altri hanno fatto il controscherzone sotomayor.
Mettete giù quelle armi, dice Rick, incazzato a livello tipo tizio che ha appena comprato l'auto dei suoi sogni e coglie sul fatto una minchia ambulante che la rigando la fiancara tutto contento. Gareth non capisce, brandisce fiero il suo cacciavite e si becca uno ftùp in una mano pure lui.
Gli altri comprendono di essere con le chiappe all'aria e in procinto di esser travolti da una mandria di bufali infoiati, e metton giù le armi.
Quello che segue, quel dialogo, è un concentrato di badasseria niente male. Il tipo si chiede perché siano ancora vivi, alzando all'avversario la schiacciata sottorete super STACCE™ con effetto umiliante +50. E li macellano tutti come ovini sotto copertura, capri spiatori.
Per l'orrore a cui assistono i suoi occhi, pari solo a quella volta che era tornato prima da scuola e aveva trovato il papà che giocava all'idraulico con la mamma, Tyreese perde la sua collezione di sticker dei Mio Mini Pony e non riesce più a trovarli.
In compenso, Michonne ritrova la sua spada.
Padre Gabriel, ci dispiace per tutto questo sangue.
Tranzilli, domani chiamo lo zombie della perpetua e ci faccio pulire tutto.
Il giorno dopo è il momento del drammatico saluto a Bobenthal.
Ci mancherai!, gli dicono tutti, addoloratissimi. Non ci scorderemo di te… coso, lì, come ti chiami.
Ma quando c'è da finire Bob prima che si ridesti, ci pensa Tyreese. Un nero in meno nello show è una chance di sopravvivenza in più. Ora deve solo gufare fortissimamente il prete.
E insomma, tutto è bene quel che finisce con un sacco di morti ammazzati. Il gruppetto di Abraham se ne va a Washington, e in tutto questo non abbiamo mai visto Rosita la Caliente nuda. 
Una vergogna. Uno schifo. Fosse stata una serie HBO, fosse stata.
Ma con loro, per tener fede agli accordi, devono andare anche Glenn, Miss Xilitolo e Rosichina, che è diventata tipo il cagnolino di Glenn e Maggie.
Fate i bravi, mi raccomando! Non fatevi fregare la merendina dai bulli a scuola! La carta igienica la tengono nascosta i bidelli!
E parlando di cose da scuola, sulla mappa che ha dato a Rick, Abraham ci ha scritto il messaggino di scuse, ammettendo di essere un bucodiculo.
Poi Rick scambia due chiacchiere con Tyreese, mentre si mettono a scavare una fossa. Vuole sapere come sia arrivato a Terminus, ma soprattutto perché diavolo indossi quel berretto di lana anche se sta sudando a bestia come adesso.
Quella sera, Padre Gabriel cerca di creare del feeling con Michonne, ché oh, loro so' protestanti, ma dal bosco arriva un rumore. Michonne sfodera la sua katana,
e dal buio spunta Daryl. Ormai qui va così, la gente va e viene, nessuno dice un cacchio di niente. Ma Carol? Beth? Alla prossima puntata, per la quale la preview promette un tasso di WTF da sfondare il tetto. Vedremo. Purché non salta fuori quel Morgan o qualche altro nero, a Tyreese va bene così.

Come sempre, deboscia, se questo riassuntone vi è piaciuto e volete si vada avanti per tutta la stagione, fate girare su tutti i social-cosi dell'Internet come se non ci fosse un oggi pomeriggio.

I RIASSUNTONI PRECEDENTI

23 commenti:

  1. Ammiro la strategia e lungimiranza di Abraham, che nel prendere Glenn, Maggie e RosiCa (da non confondere) ha lasciato all'altro gruppo il più alto tasso di neri pro-capite che si sia mai visto nel telefilm.
    La prima decisione veramente sensata in cinque stagioni, applausi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. "Squadra Abraham, con me. Squadra redshirts, andate con Rick/Kirk"

      Elimina
  2. Mai visto un episodio in vita mia....letto sto riassuntone e...cazzarola la serie è indietrissimo col fumetto e anche parecchio diversa in alcuni punti. le cose tragicomiche dei personaggi (messe in risalto dal solito grnadioso post) so' identiche però :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fatto salvo, purtroppo, il nerfaggio di molti personaggi del fumetto, a partire da Andrea. Trasformata qui, prima di farla fuori - grazie al cielo - ne La Cretina™.

      Elimina
    2. prima o poi mi guarderò la serie. Ho capito che sono abbastanza diverse per successione di eventi e caratterizzazione personaggi. Mi divertirò a capire cosa c'è , cosa manca cosa è stato rovinato e cosa migliorato.
      Non so se segui ancora il comics americano però da qui in poi nel fumetto ne succedono delle belle!

      Elimina
    3. Sono abbonato al cartaceo USA dai primi numeri. E sì, ne succedono delle belle, anche se il post All Out War ancora non mi convince.

      Elimina
    4. Gaizka Mendieta28 ottobre 2014 15:47

      Massy, secondo me ti divertirai a capire cosa è stato rovinato. E basta :)

      Elimina
    5. Non credo che il post All Out War abbia convinto qualcuno.

      Comuque è abbastanza carina la stanza che hanno dedicato a TWD (il fumetto) a Palazzo Ducale a Lucca Doc, se ti capita passaci.

      Elimina
    6. Indovina un po' chi ha scritto i testi per quella mostra... ;)

      Elimina
  3. da apocrifo (non avendo letto il fumetto) direi che la serie, che si stava schiantando nella popò, sta cercando di risollevarsi. la prossima puntata beth-centrica sicuramente le darà un'altra bella spinta. verso il crepaccio

    RispondiElimina
  4. Sarebbe figo un incontro rapido con Lee, Kenny e la cumpa del Walking Dead Telltéils ad Atlanta. Ma poi ci sarebbe un altro nero e Tereesa non la prenderebbe bene...

    RispondiElimina
  5. In tutto questo Miss Xilitolo della sorella dispersa se ne sbatte allegramente! Ottimo riassunto Doc, come sempre.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. "Maggie, ma tua sorella?"
      "Quale sorella?"

      Elimina
  6. Comunque hai smesso di seguire Arrow quando proprio alla terza puntata diventa una figata assurda! No, proprio no, decisamente no, scherzavo.

    RispondiElimina
  7. "ché lei nella vita uomini, donne, quel cargo battente bandiera liberiana."
    mi citi borotalco..idolo!

    RispondiElimina
  8. Io quello che continuo a non capire è dove voglia andare a parare il piano di Rick (sempre che ne abbia uno, ovvio). Cioè, sì, ok, girovagare a casaccio nei boschi è fighissimo, si incontra gente, si fanno cose. Soprattutto si rischia la vita a razzo in mille situazioni di ridere...
    Però, dicevo, che senso ha tutto questo? Giri a vuoto senza una meta, fermandoti nella prima baracca che incontri per strada sperando che sia abitata da gente un po' meno rustica di Willie il giardiniere? Boh...

    Poi magari lo ha anche detto da qualche parte e mi è sfuggito. Non è che stia proprio lì con gli occhi sbarrati a seguire tutti i risvolti interessarotfl di questa serie...

    P.s. che poi un vetro a prova di cannone della scuola piena di zompi si è crepato. Prevedo già un'evoluzione telefonatissima della trama che comprende l'orda dei suddetti zompi, un portone chiuso e un prete a cui puzza la pelle...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il piano di Rick è bighellonare nei boschi, allungando la serie fino all'infinito e oltre.

      Elimina
    2. Quindi adesso, dopo Freezer e Congelatore, devono arrivare Cell e il gemello malvagio di Majin-bu...

      Elimina
  9. Si direbbe un'intossicazione alimentare.

    RispondiElimina
  10. Mi spiace ma mia moglie voleva vedere Grey's Anatomy e vi assicuro che quello è orrore vero ahaaa :D

    RispondiElimina
  11. Ultimamente mi sono accorto che si cerca di riallinearsi al fumetto quindi mi diverto a pensare chi farà cosa e come. Ad esempio Bob sostituto di Dale in queste ultime puntate

    RispondiElimina

I commenti anonimi vengono eliminati dai filtri antispam e, nel caso superino i filtri, irrisi ed eliminati uguale: non usateli.

Related Posts with Thumbnails