mercoledì 13 agosto 2014

69

Dredd - La legge sono io (1995)

Dredd la legge sono io Stallone recensione poster
C'è che ti eri finalmente deciso a scrivere un post su Dredd, il film del 2012 con Karl Urban, ma poi hai pensato che per fare le cose per bene, locatelle, occorreva prima fare un passo indietro. Partire dal terrificante film con Stallone del 1995, Dredd - La legge sono io (Judge Dredd, di Danny Cannon). Sgombrare il campo dagli inevitabili paragoni misurati da apposito occhio. Cavarsi il dente. Perciò oggi parliamo di quello, domani della pellicola di due anni fa, deal? Deal [...]
Se lo chiedi al regista, l'inglese Danny Cannon, ti dice che è colpa di Stallone. Che la sua idea di un film di satira superviUlenta della società e del sistema giudiziario (= il suo clone di Robocop) è stata affossata dalle ingerenze dell'attore, che aveva in mente una commedia d'azione e c'ha infilato milioni di battutine sceme da Marion Cobretti del futuro. Tu sei il male, io sono la figura di melma ridicola.
Se lo chiedi a Stallone, ti dice che le cose non sono andate come sperava (= buongiorno principessa). Che le opportunità offerte dalla storia, come la landa desolata all'esterno di Mega City-One, non sono state sfruttate adeguatamente. E ti dice anche che proprio non capisce questa polemica montata ai tempi dai fan del fumetto inglese, sul fatto che il Giudice Dredd non si toglie quasi mai il casco, mentre lui nel film lo mette via dopo un quarto d'ora.
Se lo chiedi a John Wagner, co-creatore del personaggio insieme a Carlos Ezquerra nel 1977, ti dice che questo Giudice Dredd non ha NIENTE a che fare con quello dei fumetti, casco o non casco.
Se infine lo chiedi a un qualsiasi povero cristo che diciannove anni fa ha speso delle lire vere per andarlo a vedere al cinematografò (eccolo!), ti dice che Dredd - La legge sono io è uno dei più chiari esempi di un certo modo di fare film fantascienzi che ha caratterizzato buona parte degli anni 90, dopo i fasti del decennio precedente. Un certo modo DIMMERDA. E te lo dice con l'aria affranta ma composta tipo il Giudice Dredd che soffre dentro ma cerca di non darlo a vederotfl nella foto qui sopra. Subito prima di mettersi a urlare.
 Forte. Con la bocca storta, così.
Il problema di Dredd - La legge sono io, di questo enorme incidente ferroviario in galleria da 70 milioni di petrolcucuzze, non è riducibile però alle faccette del protagonista e alle sue battute che neanche i tamarri delle medie con il codino e il motorino truccato dell'epoca. Sono le quattro idee confuse e vecchissime assemblate in una di quelle sequenze di eventi che vendono preconfezionate al discount di Hollywood. Il concetto di base dei gemelli diversi nati dalla provetta e ora antagonisti non sarebbe neanche da buttare (Kojima, un paio d'anni dopo, non l'ha buttato mica), ma il tutto è incartato in una confezione regalo fatta di sbadigli e vabbè grossi quanto una casa.
La metropoli del futuro clonata da quella di Rick Deckard, il buono accusato ingiustamente, il mentore aggiso, il gombloddo telefonato prima ancora di comprare il popcorn all'ingresso, l'inseguimento con le moto volanti. Tutto talmente derivativo da sembrare un super b-movie e non una produzione ad alto budget.
Se poi ci metti la spalla comica pescata dal Saturday Nighy Live (Rob Schneider)
e gli inquietanti momenti fintoseri, come l'agghiacciante giuramento muto davanti alla statua della giustizia, il risultato non può che essere un oscar conferito tra gli applausi dall'Academy delle mimmate.
Salvi solo i costumi di Gianni Versace 
(quelli dei giudici scartini, non quello di Dredd, le cui enormi decorazioni dorate sembrano fatte con gli incarti del Toblerone), la canzone sui titoli di coda scritta ed eseguita dai Cure ("Dredd Song") 
e naturalmente quella ever-supertopolona di Diane Lane, nonostante le orecchie disegnate da Eiichiro Oda. Già che siamo in argomento, il resto del cast:
 Armand Assante nei panni del villanzone Rico, fratello di Joseph Dredd,
e Max von Sydow nei panni di quello che si chiede ma chi diavolo me l'ha fatto fare?
 Guest starring: James Remar, l'Ajax del 2080,
Scott Wilson (Hershel di The Walking Dead), qui a capo di una cumpa di cannibali fanatici deformi, ma rompicojoni uguale,
 Jack di Tekken
e Joan Chen, che essendo l'unica mezzacinese tira fuori ovviamente i calci di kung-fu. Regolare.
E quella mezza presidentessa giapponesina di Blade Runner ce la metti giusto per il brano dei Cure. Discussione libera, ma concentratevi su QUESTO film, ché del Dredd del 2012, come detto, si parla domani.
E a chi non rispetta le regole arriva Stallone e ci fa la faccia storta, mghhh.

Dredd - La legge sono io
recensito da DocManhattan il 2014-08-13
Rating: 0,5

69 commenti:

  1. Mi chiedo perché in molti film, il cattivo ha dalla sua parte una bella donna orientale come ne Il corvo.
    E' perché si dà l'idea della donna arrendevole? Boh.
    Comunque in originale deve essere uno spettacolo. Comico, ma sempre uno spettacolo. Non riesco neanche a pronunciare bene "law" ovvero "legge"
    E detto ciò mi vado a riguardare la recensione del Nostalgia Critic: https://www.youtube.com/watch?v=Cujj92Q_pQE

    RispondiElimina
  2. Quando avevo 8 anni mi ricordo che mi piacque, c'è da dire che poi non l'ho piú visto.
    Avevo un bel ricordo ma mi sa che tocca riguardarmelo.

    Peró la scena dei mutanti mi ricordo che sfiorava il limite del ridicolo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E pure ammè, ma mi sa che la colpa va ricondotta tutta al fatto che avessimo 8-10 anni.

      Elimina
  3. Adesso mi beccherò uno tsunami di pernacchie fino ad affogare nella saliva, però "Dredd, la legge sono io" in finale è un bel filmbrutto(®).

    Capiamoci bene: se visto come un cinecomics basato sul bellissimo personaggio di 2000AD fa tristemente schifo, ma se contiamo anche che all'epoca i diritti del personaggio se li comprò la DC Comics per schiaffarlo come macchietta in crossover tipo con Batman, si, insomma, in quel contesto il character aveva un suo perchè.

    Completamente fuori dalla sua controparte del 2012 che ommiodiolàc'èStallonechemifissaestaperstorcereilmentononsiparlafinoalprossimopostscusaDoc, Il Dredd Stallonesco era una specie di action hero con tutina già vista che faceva le mimate di Hollywood. Uno scempio per chi aveva comprato quei 4 volumetti di play special della P.Press e si ricordava benissimo CHI ERA IN REALTA' IL GIUDICE, però ad uscire dal cinema o da casa di quel tuo amico fissato con Slay con cui ti eri noleggiato il film, alla fine ti aveva divertito.
    Nel mondo del cinema c'è stato di peggio, tipo The Shadow - L'Uomo Ombra oppure Mortal Combat II. Ve lo ricordate Mortal Combat II, vero?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. "oppure Mortal Combat II. Ve lo ricordate Mortal Combat II, vero?"

      Posso farla una pdfata, eh? Posso? Posso? :D

      Elimina
    2. L'Uomo Ombra è quel che è, ma non è che il materiale originale dal quale è tratto sia molto meno mimmo. XD

      Elimina
    3. L'Uomo Ombra! Ecco un altro suggerimento per SuperFantaScienzo :D

      Elimina
    4. L'uomo Ombra è quel che è, non c'è scampo ormai per me!!!

      Elimina
    5. L'uomo Ombra Sa ...AHAHAHHAHHAHAH !!!
      (scusate)

      Elimina
    6. Un verso da ghiottone ad Alfredo per la meravigliosa cit.

      Elimina
    7. Ditemi quello che volete ma per me l'uomo ombra (film e fumetti) piace un frappo e lo reuputo migliore di molti personaggi odierni.

      Via con la crocifissione in sala mensa.

      Elimina
  4. L'unica cosa che mi è rimasta è la canzone dei Cure.

    RispondiElimina
  5. nonostante tutto il mondo è unanime nel definirlo un film brutto...e lo è, a me continua a piacere un casino

    forse perché non ho mai letto il fumetto asd

    RispondiElimina
  6. Saro' sobrio e misurato ..... Dreed è una cagata pazzesca ( seguono 43 minuti di appluasi scroscianti9 ed è una cagata perchè fallisce nel suo essere polically uncorrect, perchè , per una volta , in un film così - come in un film su Lobo - ne puoi tirare fuori - anche- un filmaccio da ultradestra da "campo hobbit negli anni 70" in italia o da polizziottesco tipo " Milano calibro 9 " o " La Polizia odia " ed invece ci tiri fuori una commedia/action movie di quelle mimme e tristisssime . U an occasione sprecata .

    RispondiElimina
  7. MENZOGNA! LE PROVE SONO CONTRAFFATTE!

    RispondiElimina
  8. PDF iniziale "presidentesse"?

    A parte questo sono tra quelli che l'ha visto al cinema e posso dire che preso per quello, una vaccata, non è poi male.
    Concordo comunque sull'analisi che ritiene il film un frankestrin di mimmate e stereotipi fantascienzi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Presidentesse della lega pillolari giapponesi del futù.

      Elimina
  9. a me come film all'epoca da digiuno del fumetto non è sembrato malissimo, anzi mi piaceva pure tranne quando c'era Schneider che quello proprio non l'ho mai sopportato.

    Certo a rivederlo oggi sono 90 minuti di whatthefuck?!? tipo quando scoprono che la foto di lui da piccolo era un fotomontaggio perchè dietro c'era ancora l'originale, come se fosse uno di quei dipinti farlocchi che poi casca lo stucco e si rivela dietro un Leonardo originale ROTFL

    E Max von Sydow negli anni ha fatto tante mimmate così, solo per bilanciare il karma per essere stato l'attore prediletto di Bergman!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In effetti, per un ragazzino dell'epoca, che non aveva mai letto i fumetti di Dredd, tipo me, il film poteva anche essere piacevole, sebbene ben lontano dall'essere un capolavoro.

      Certe cose però ovviamente erano da "Eeehhh?" già all'epoca, tipo la già citata foto ritoccata con l'originale ancora dietro (fai una cosa del genere e poi diffondi il file originale -con tutti i layer- in formato Photoshop, invece che esportarlo in jpg -senza layer-? A parte che anche nel mondo reale ci sono state delle belle gaffe di documenti pubblicati con delle parti "annerite" per motivi di privacy o segreto industriale, ma che bastava selezionare con il mouse per riuscire a leggere...), o la pistola che avevano usato non si sa come a sua insaputa (quando gliela avevano presa e riportata?), usando il suo dna (ma Rico e Dredd erano omozigoti? Sono così diversi... Se uno dei due fosse stato geneticamente modificato, anche il suo DNA avrebbe dovuto cambiare, no?)... anche se al momento non ricordo tutti i dettagli della trama, sono passati parecchi anni...

      Elimina
  10. A me che non avevo mai letto il fumetto, il film in se non fece schifissimo, semplicemente mi sembrò la versione triste di Demolition Man..

    RispondiElimina
  11. Come "Grafica" A me gli ABC warrior mi sono sempre piaciuti un mucchio.
    E parla uno che nei primi anni 80 andava in pellegrinaggio da Feltrinelli a comprare i volumazzi della 2000AD del giudice.
    Certo, il film è unammerda, totale. Ma gli ABC....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. l'ABC è la cosa più bella del film (assieme a Joan Chen IMHO).
      Chissà se ne esiste una action figure decente.

      Elimina
    2. Aggiungo, a beneficio di chi non lo sapesse, che gli ABC Warriors sono protagonisti di un altro fumetto di 2000 AD, creato a fine anni 70 da Pat Mills. Quello che si vede nel film è a tutti gli effetti un cameo/omaggio alla serie, compagna di testata del Giudice Dredd. Quanto alle action figure, ricordo qualcosa della 3A Toys qualche tempo fa, ma dovrei controllare.

      Elimina
    3. Grazie Doc, col nome della ditta ho potuto cercare meglio, ma è uscito solo questo..... che sembra uscito da Megaman.
      http://1.bp.blogspot.com/_r1SQLTkwm8Y/TNkmKaXJDFI/AAAAAAAAA5Y/ST7YfzcsSh0/s1600/mongrolweb.jpg

      Elimina
  12. Mettiamola così: definire Dredd "pezzente" è peccare in generosità. E parlo da persona che aveva visto il film anni prima di aver conosciuto l'universo di 2000AD.

    Va comunque rimarcata una cosa: Stallone che urla "IUBBITREIDELO!" è qualcosa che rimarrà per sempre negli annali delle perle di umorismo involontario.

    RispondiElimina
  13. l'unica eredità di questo film, almeno per me e i miei amici è poter gridare in situazioni random tipo: multa trovata sul parabrezza della macchina et simili, la frade "IO NON HO INFRANTO LA LEGGE!! IO SONO LA LEGGE!!" ecco l'unica frase bella in un intero film..peccato che fosse mutuata sicuramente dalla controparte cartacea (mai letto), ma mi ci gioco l'aquilotto della lindt sulla spalla di sly, prodromo della figura da maestro chocolatier(cit.) che fa nel film....

    RispondiElimina
  14. La sera nella quale ho visto questo film, avevo appena finito di vedere (sempre al cinema) Batman Forever: Judge Dredd mi fece l'effetto benefico di una tisana depurante, quindi avrà tutti i difetti del mondo, ma gliene sarò sempre grato. :-P

    RispondiElimina
  15. Zio bono! io adoro Dredd, questo è un film di meLma!!! L'atro invece parliamone...

    RispondiElimina
  16. L'ho visto e non me ne ricordo neanche mezzo secondo!
    Chissà perchè...

    RispondiElimina
  17. Posso essere sincero? Quando leggo recensioni su questi toni, mi chiedo se davvero ho un così cattivo gusto in fatto di film. 😅

    Sia chiaro, non ritengo Dredd un capolavoro, però nemmeno così malaccio. Diciamo un film divertente, degno di qualche pop corn e una bibita durante una serata di pioggia. Non so se rendo l'idea.

    Sarà che non sono fan del fumetto originale... 😅

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    2. Anche a me, ragazzino completamente digiuno dal fumetto, il film Dredd non dispiacque, seppur alcuni dei i suoi limiti mi fossero evidenti già all'epoca, vedasi mio post più in alto (nota a margine: non l'ho visto al cinema, ma in tv).

      Comunqe, ricordiamoci che il parere su un film è una cosa molto soggettiva. Quello che per uno può essere un quasi-capolavoro, per un altro può essere una quasi-cagata (con o senza i "quasi").

      Giusto per fare un esempio, credo che, nonostante alcuni difetti, Pacific Rim sia piaciuto molto al Doc (http://docmanhattan.blogspot.it/2013/07/pacific-rim-la-recensione-senza-spoiler.html - io non mi esprimo, non avendolo visto), mentre c'è a chi non è proprio piaciuto... vedasi ad esempio questa strip di Bigio:

      https://www.facebook.com/fumetticrudi/photos/a.453313091396113.108141.319077388153018/555700861157335/?type=3&src=https%3A%2F%2Ffbcdn-sphotos-f-a.akamaihd.net%2Fhphotos-ak-xap1%2Ft1.0-9%2F1002487_555700861157335_859798665_n.jpg&size=677%2C960&fbid=555700861157335

      (tratta da The Author: https://www.facebook.com/media/set/?set=a.453313091396113.108141.319077388153018&type=3 - Per chi non lo sa, Bigio è l'autore del webcomic "Drizzit" http://www.shockdom.com/webcomics/drizzit/)

      Elimina
  18. Ho ricordi troppo vaghi per giudicare, ma quasi quasi lo ripesco per una serata tra amici a commento libero! (Peschiamo film brutti e facciamo a gara di battute).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho fatto la stessa cosa con "Batman & Robin". Se lo guardi come guarderesti Adam West, ti ci diverti anche. :D

      Elimina
  19. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai presente quella parte del modulo commenti in cui c'è scritto che i commenti anonimi sono tempo perso? Ecco.

      Elimina
    2. hum forse era il mio che chrome ha caricato male....

      Elimina
  20. Salvo solo il cameo di
    Ian Dury come rigattiere e mean machine angel. Per il resto ricordo solo che ero nella mia prima vacanza studio in Inghilterra da 15enne e ho comprato il libro del film. Ho rischiato di vederlo in inglese, ma non ne abbiamo avuto la possibilità, sul tubo si trova.
    Saluti

    RispondiElimina
  21. quanti ricordi "strappagli gambe e braccia, la testa tienila per dopo"

    RispondiElimina
  22. A me Dredd era piaciuto. Quando ero piccolo(10/11 anni) me lo ero visto e rivisto come ogni altro film di Stallone. Forse era perchè apprezzavo la mascolinità esagerata delle pellicole del signor Boccastorta, ma a distanza di anni mi piange il cuore a parlare male dei suoi film. E Dredd, essendo per giunta "fantascienzo", mi piaceva anche più di altri. Poi vabbè, del Dredd dei fumetti non conosco nulla, quindi su quel tipo di paragone non mi pronuncio neanche, anzi mi fido della tua opinione Doc.

    RispondiElimina
  23. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  24. Demolition man & Judge Dredd is the same movie with and without the helmet!!! XD

    RispondiElimina
  25. Volevi scrivere un post sul nuovo Dredd con Karl Urban e poi ti sei detto "Chi ??????" (cit.)
    Non sono mai riuscito a capire se fosse Stallone a non voler uscire dal quel tipo di personaggio (per incapacità o per motivi politici sarebbe da definire) o se glielo imponessero che tanto i soldi li pigliavano ugualmente. In ogni modo gli anni 90 hanno fatto scempio di copyright fumettistici, quando questi ultimi venivano via per una manciata di lupini. Oggi, quanto meno, se ci provi devi rischiare un Titanic di soldi, o essere l'Asylum.

    RispondiElimina
  26. Perchè arrivi Diane Lane che se deve n'frange (scusa sto guardando la serie di Gomorra)?

    RispondiElimina
  27. Oh, a me questo film è sempre piaciuto. Sarà che sono un fan dei b-movie..

    RispondiElimina
  28. Dredd è l'ennesima buona prova di Sly Stallone: più che un attore, un INTERPRETE, della stessa scuola di Nicola Gabbia. Essi non han bisogno di grandi espressività per sottolineare le emozioni nei vari momenti del film, perché essi, di fatto, VIVONO il loro personaggio. Se qualcuno in una pausa durante le riprese avesse chiesto a Sly chi fosse, egli avrebbe risposto "Dredd". Indossandosi prima il casco regolamentare.

    Sintetizzando: doveva essere "necessariamente" una versione più edulcorata del fumetto, e pertanto la scelta naturale era di riempire i vuoti suddetti con chili e chili di fantascienziate di metà anni 90 (vd. alla voce TimeCop, il già-citato-nei-commenti Demolition Man, ecc.). Non è un bel film, ma nemmeno un orrore: si lascia guardare con un mix di affetto e ROTFL.

    RispondiElimina
  29. Vedendolo da ragazzino rimasi traumatizzato...
    E non dico altro!

    RispondiElimina
  30. Lammerda proprio. Si può dire lammerda in TV?
    Stirazzi, tanto non siamo in TV: lammerda proprio.

    RispondiElimina
  31. Concordo su tutto inoltre Stallone la sua commedia fantascienza l' aveva già avuta con Demolition Man.
    Per la cronaca a me il Dredd con Karl Urban è piaciuto alquanto.

    RispondiElimina
  32. Dredd '95 e' uno di quei film di cui preferisco negare l'esistenza, tipo Alien Resurrection, ma faro' uno strappo alla regola per dire la mia su questa bella prodezza cinematografica.
    Ho notato due atteggiamenti diversi su questo film: chi non conosce il fumetto l'ha guardato e sorbito tranquillamente, nonostante non sia nulla di speciale. I fan del fumetto (poco numerosi in Italia) si sono scocciati, perche' quest'ultimo ha una forte personalita', mentre il film di Stallone non solo ne ha una diversa, non ne ha proprio NESSUNA, cioe' e' una nullita' di film. Lo stesso Stallone ha fatto molto meglio, con i suoi film degli anni 80.
    Ah, se penso che all'epoca era cosi' atteso che a Londra giravano persino i taxi con la locandina del film... Drokk!
    Vabbe', tra un po' ci rifacciamo la bocca con Dredd 2012...

    RispondiElimina
  33. In vista della recensione di DREDD (2012), me lo sono appena visto.
    Gustoso direi.
    Piccolo ot: https://www.youtube.com/watch?v=_lrN_uF6ROI

    RispondiElimina
  34. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  35. Da vedere solo per Diane Lane in completi attillati e gianduiotti sulle spalle!

    RispondiElimina
  36. comunque la canzone dei cure non è stata scritta apposta per il film, robert l'aveva già scritta prima. lui dice che ancora non sa bene perchè ha accettato di farla usare per il film...

    RispondiElimina
  37. Mai cagato il fumetto, per cui a me, a livello di B movie, piacque.
    Ovviamente non va preso sul serio come vorrebbe, anche per me una sottospecie di demolition man

    RispondiElimina
  38. Mmm, non so, non ho mai letto il fumetto e questa potrebbe essere la ragione per cui, in fin dei conti, il film non mi è dispiaciuto (lo vidi poco dopo l'uscita e l'ho rivisto non molto tempo fa). La trama è piuttosto banalotta (eufemismo), ma trovai l'ambientazione interessante e ben realizzata. Poi, ripeto, magari è un giudizio derivato dal fatto che non avevo aspettative.

    RispondiElimina
  39. Caro Doc, purtroppo devo dissentire sul tuo giudizio.
    Ho amato quel film al punto da... Beh, puoi vederlo qui. ;)

    RispondiElimina
  40. Premetto che non sono un fan del fumetto, nel senso che non ho mai avuto l'occasione di leggerlo, però a me nella sua ignoranza da film d'azione dei primi anni 90 mi piace, boh poi va beh io son di parte, adoro tutti quei film li ignoranti con Stallone, son riuscito a non farmi dispiacere anche Cobra

    RispondiElimina
  41. Oddio che brutto film.Lo vidi unicamente come fan di Stallone e non potei far altro che constatare il declino inesorabile del mio eroe anni '80.
    Una chine inesorabile che a mio modesto modo di vedere si fermo' solo una 10ina di anni dopo.A meta' anni 90 cominciava a passare di moda come attore di azione e tentava con le commedie poi torno' all'azione ma senza il supporto di sceneggiature e registi decenti.Povero Sly.
    Mi ricordo che lo trovai (non l'ho mai piu' visto) un film confusionario,infantile,con delle battute sceme che piu' sceme non si puo'.Schneider veramente odiosissimo.Il resto del cast : un grosso punto interrogativo su come un attore come Von Sydow abbia accettato di fare sto film.No cioe' lui ha girato con Bergman e Friedkin...
    70 milioni di petroldollari buttati nel cesso...

    RispondiElimina
  42. Io di questo film salvo:
    Stallone con la bocca storta e il casco! Perchè, porca miseria, è proprio identico al vero giudice...e non per niente è stato scelto lui.
    Salvo per deformazione professionale il robottone da guerra che viene acceso...perchè è fatto benissimo! Tra il comico e il serio...un design divertente e pauroso allo stesso tempo.

    Ma la mia opinione su Freff conta poco. Conta poco perchè io sono forse l'unico in rete che ha visto il Dresd del 2012 e gli è piaciuto un casino!!! In rete ho letto solo critiche. Ci sono rimasto male perchè appena finito di vederlo ero convinto che in rete erano tutti daccordo con me e invece....mah..strano...per me è davvero una delle migliori trasposizioni di un fumetto in film...più fumetto che film...forse epr quello lo criticano tutti.

    RispondiElimina
  43. Non conoscevo il personaggio più di tanto. Era un film confusionario già per l'eooca eppure ne conservavo un ricordo piacevole a livello di sensazioni, ma non mi ricordavo un accidenti o quasi della trama. L'ho poi rivisto di recente, tipo un mese fa in pausa pranzo e l'ho trovato abbastanza anonimo e privo di pretese eppure non lo giudico troppo male.

    RispondiElimina
  44. Secondo me il trucco è cavarsi l'occhio del paragone. ;)

    Della serie: io che il fumetto, al tempo, non sapevo nemmeno dove stava di casa, l'ho sempre trovato un film abbastanza gradevole. :P

    RispondiElimina
  45. In realta' fa parte di quella serie di film che "guardi" facendo altro perche' non c'e' bisogno di seguirli, diciamo che fanno compagnia :P

    RispondiElimina

I commenti anonimi vengono eliminati dai filtri antispam e, nel caso superino i filtri, irrisi ed eliminati uguale: non usateli.

Related Posts with Thumbnails