sabato 2 agosto 2014

83

La canzone estiva definitiva (Saturday night sondaggismo)

Canzoni più belle estate
Una settimana fa, probabilmente fuorviati dalla fuorviante foto dei Righeira in apertura, molti di voi debosciati non hanno compreso la natura del sondaggismo: si parlava di canzoni di questa estate, non della vostra canzone estiva preferita di sempre. Perché? Perché di quello andiamo a parlare oggi [...]

La tua canzone estiva definitiva? Questa. Uno dei brani più belli cantati da Sade con quella sua voce meravigliosa, ché non è un caso se nel video le hanno fatto fare la sirena. Perché proprio questa canzone? Perché ti fa venire in mente l'estate del '93, un'estate come non ne avresti più vissuto. E lo sapevi, eh, lo sapevate voi tutti, in quel gruppo di amici con cui eri praticamente cresciuto, estate dopo estate, e con cui ti trovavi ora a un passo dagli anni dell'università, delle relazioni più o meno a tempo indeterminato, dei viaggi all'estero. Tutta una serie di cose che vi avrebbero allontanato, frammentando irreparabilmente il tempo da trascorrere insieme. C'era questa nostalgia fortissima, questa sensazione di momento irripetibile in quella lunga estate del '93. Il destino vi aveva allargato la comitiva con l'ingresso di tante di quelle ragazze da trasformare la vostra storica e consolidata cumpa in un harem manga. Ce n'era, e ce n'era in tal misura da generare tutta una serie di nuovi problemi di natura gestionale, come raccontavi in un vecchio post di qualche anno fa. Ma soprattutto c'era che eravate supergiovani, capaci di fare sette notti di fila in disco e partecipare nel frattempo a un massacrante torneo di calcetto. Le robe lì, che quando ci ripensi ti chiedi come diavolo hai fatto. Comparse sullo sfondo di una pubblicità della birra o dei gelati, sorridenti pirletti con i tagli di capelli improbabili di quegli anni lì. L'estate del '93 è stato per te uno Stand By Me con dieci anni di ritardo e le robe da protoventenne, e siccome di giorno te ne andavi in giro con questa cassettina di Love Deluxe di Sade nel walkman, ascoltando a nastro - letteralmente - No Ordinary Love, la tua canzone dell'estate, di tutte le estati non può che essere questa, vostro onore.
Ollràit, deboscia. La vostra canzone estiva definitiva. Il vostro brano preferito di tutte le estati. Le regole, tanto per cambiare, son sempre le stesse: UN SOLO BRANO, IL MOTIVO CHE VE LO RENDE MEMORABILE, NIENTE COMMENTI ANONIMI (i nuovi arrivati possono loggarsi o scegliersi un nick da nome/url), NIENTE PULCI ALLE SCELTE DEGLI ALTRI. Votare.

83 commenti:

  1. Un estate italiana, mondiali del 90 in casa, 12 anni, la prima bici, per i miei 30 anni l'ho cantata al karaoke

    RispondiElimina
  2. allora se devo dire quella definitiva, quella che vuol dire estate per me rimane "Vamos alla playa" dei righeira.

    C'è da dire che in gioventù anni 90 c'era quella degli Ace of spades con "all that she wants"

    RispondiElimina
    Risposte
    1. The ace or spade èl' inno dei motorhead, forse intendevi gli ace or base...
      Il pdf musicale che in me ha preso il sopravvento...

      Elimina
    2. Confermo: Ace of base. Non fosse altro che la trasmettevano ogni 3x2 alla radio nell'estate del 1993 che ricordo indelebilmente in quanto è stato l'anno che ho donato obbligatoriamente all'Esercito Italiano.

      Elimina
    3. si scusate lapsus ero appena sveglio :-P
      estate '93 dio come vorrei essere li ORA (tempo e spazio eh)

      Elimina
    4. O.T. Leggendo il Televideo ho letto della notizia degli scout smarriti e ritrovati (in salute) sulla Sila: non ho potuto fare a meno di pensare al Doc e ai suoi racconti di quando era una "Giovane Marmotta"! :)

      Elimina
    5. E sono leccesi come me (esticatsy???)

      Elimina
  3. In vero non ho una ost delle mie estati, ma se mi dite estate (stagione che odio, ndr) a me viene in mente lui con sta cover, ma forse sono traviato dal video...
    http://youtu.be/5GMoLENWsSk

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non sei solo ad odiare l'estate.

      Elimina
    2. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    3. Man mano che la vecchiezza avanza il mio odio per la stagione pre-autunnale cresce. Quindi sei in compagnia (buona??)

      Elimina
    4. Storia della vecchiezza a parte, concordo in pieno.
      sono contento di non essere il solo!

      Elimina
  4. Per una volta faccio l'outsider e devio del tutto dal sondaggione.

    Andando a rileggermi il vecchi post mi sono reso conto che sono gia 3 anni che ti leggo, e sono volati...
    Dire che non posso lamentarmi ne del viaggio ne della compagnoa :D

    RispondiElimina
  5. Innanzitutto grazie per la botta di Nostalgia Canalis nella chiosa, spero di riuscire a riprendermi.
    Come canzone dell'estate mi viene in mente "L'estate sta finendo" dei discutibili Righeira. La canzone in se' e' una robetta un po' cosi', ma la ricordo volentieri per il suo contenuto, perche' fa pensare che e' bene apprezzare le cose belle fintanto che le hai con te, e non sono ancora sparite. E infatti l'ascoltavo in un periodo (88? 89?) quando ero appena uscito dalle elementari, prima che arrivassero nella vita tante complicazioni. "Sto diventando grande, lo sai che non mi va"; e invece m'e' toccato...

    RispondiElimina
  6. Per me la canzone dell'estate che mi accompagna fin da bambino è "Un'estate al mare" di Giuni Russo.
    Sarà la sua voce pazzesca che "fa i gabbiani", saranno gli "ombrelloni oni oni" che da bambino mi facevano tanto ridere, sarà quel signor arrangiamento elettronico di quel geniaccio di Battiato, sarà il testo che senza troppe metafore parla di peripatetiche in ferie, sarà quell'atmosfera leggera e danzereccia che riesce a creare.... Mi spiace solo che sia da sempre troppo inflazionata, ma è lei la mia canzone dell'estate.

    RispondiElimina
  7. Eh, l'estate dei 18 anni è sempre una signora estate.
    Ma la mia estate preferita rimane quella di due anni dopo, al primo anno di università, quando ho conosciuto la ragazza che è diventata mia moglie.

    Sulla canzone estiva definitiva: difficilissimo, troppe canzoni legate a eventi situazionali estivi: i lunghi viaggi in macchina per andare dai nonni in Basilicata (e di cui t'è rimasta chissà come attaccata solo Faccia di cane dei New Trolls); i pomeriggi assolati chiusi in casa a giocare a nastro nella semioscurità delle persiane chiuse, JRPG a video e stereo acceso con a ripetizione tutte le canzoni di L'ombrello e la macchina da cucire di Battiato; le serate temporalesche dopo una calda giornata, sul balcone a osservare i lampi e in sottofondo Louisiana dei Litfiba, financo le sigle degli stage di Street Fighter II mentre ti sbafi un Magnum alla mandorla cercando di apprendere i trucchi dei giocatori più sgamati.

    Mi rendo conto che mi sono allargato con un listone da stracciamento istantaneo della tessera di Antrista, e me ne scuso, ma è l'effetto nostalgia di cui parlavi Ale.

    Ma se devo sceglierne una sola, dico Summer on a solitary beach, sempre di Battiato. Come mi trasmette lei la sensazione dell'estate ideale, nessuna.

    RispondiElimina
  8. Pensavo fosse difficile rispondere al sondaggio della settimana scorsa ma con un colpo di reni avevo detto Caparezza ma questa è impossibile o quasi. Da nerd pantofolaio e misantropicamente non affascinato dalla discoteca non ho una estate da ricordare con amici come citato dal Doc.
    Posto che è abbastanza chiaro che reputo l'estate l'unica vera stagione melma su 4 (soprattutto perché fa caldo) cito una canzone forse centra una ceppa ma descrive in modo idilliaco e agghiacciante l'estate:

    https://www.youtube.com/watch?v=GyeX1zDow3w

    L'ESTATE ENIGMATICA - Baustelle, album I Mistici dell'Occidente

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma anche le vacanze dell'83 :D

      Elimina
    2. Momento PDF di uno che adora i Baustelle: ma non era "l'estate enigmistica"?

      Elimina
  9. L'Estate Sta Finendo. Una delle prime canzoni che canticchiavo prima ancora di andare all'asilo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ad ogni modo, menzione speciale per No Tengo Dinero. Ma non quella dei Righeira, ma delle meteore Los Umbrellos.
      Motivo? Colonna sonora dell'estate dei miei 16/17 anni. Epoi, quanti altri video hanno Ron Jeremy come guest star ? ;)
      https://www.youtube.com/watch?v=VDVcZQbHf54

      Elimina
  10. The summer is magic.
    nulla può essere più lontano da quello che ascolto io ma questa è LA canzone delle estati. 1994, 11 anni per me, l'età in cui inizi a capire qualcosa ma non capisci un cavolo e pensando ai tempi ricordi il sapore pulito del mare, dei gelati buoni davvero, del te alla menta ingurgitato a merenda... e di corona che ti spiega come l'estate sia magica.

    RispondiElimina
  11. La risposta per me può essere soltanto una: Around the World dei Daft Punk,scoperta in realtà in tarda primavera del 1997,anno fondamentale per i miei gusti musicali e per la mia crescita.

    RispondiElimina
  12. "Return of the space cowboy" dei Jamoroquai, e nemmeno nella versione album ma nei remix curati da Morales. Perchè è l'esponente di un genere che non esiste più da quando è stato etichettato (l' acid jazz come il cyberpunk) e perchè festeggiavo i 18 anni; adesso sono alla soglia del 22° anniversario di quel compleanno. E mi fa un po' paura entrare negli anta, dato che difficilmente se ne esce. E statistica.

    RispondiElimina
  13. Pure per me Un'estate al mare è e sarà sempre per sempre la canzone dell'estate definitiva: passava nelle radio fin da quando ero un bimbetto in spiaggia e non avevo problemi alcuni se non quello di aspettare un paio di ore prima di fare il bagno dopo mangiato e cavolate così... canzoni più moderne e legate alle estati adolescenziali ne ho, ma di sicuro quella che mi muove la vera nostalgia è quella immortale di Giuni Russo. :°°°°

    RispondiElimina
  14. forse mi ha censurato il commento per un "'a.zz.o"?

    cmq non ho una canzone dell'estate, è grave dottore?

    RispondiElimina
  15. Per me la canzone dell’estate definitiva, per la mia vita di giovinetto, fu ed è “All Night Long (All Night)”, di Lionel Richie, 1983. Perché? Perché avevo nove anni, e una mia zia da tempo ogni estate mi portava alle bancarelle e mi comprava tutti i libri vecchi che volevo, scegliendone alcuni per me e consigliandomi. Mi fece scoprire Salgari, Verne, Twain e tutta la compagnia di giro. Un pomeriggio estivo, dopo pranzo, dormicchiavo nella mia cameretta della casa avita al mare, nella penombra, dopo aver letto le prime pagine del mio primo romanzo di fantascienza (il primo di millemila), “La fine dell’eternità” di Isaac Asimov (un Oscar FantascienzO), quando da fuori le persiane sentii arrivare le note di questa canzone, a un volume appena percettibile, bastava respirare piano e non far frusciare il lenzuolino. Ecco, questa è la canzone dell’estate della vita, per me.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai vinto: Non per la canzone, ma per la motivazione.

      Elimina
    2. Grande! Ma anche All night long ha il suo perché, dai! Bel pezzo

      Elimina
  16. Sign your name, Terence Trent D'Arby

    RispondiElimina
  17. The final countdown, Europe. Quell'estate eravamo ospiti dai miei zii in Toscana e, una sera, cenammo in un locale della zona, "La strettoia". C'era il jukebox. Avevo una buona scorta di 100 lire. La gente, quella sera, tornò a casa che sapeva rifare l'assolo meglio di John Norum.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. "La gente, quella sera, tornò a casa che sapeva rifare l'assolo meglio di John Norum."


      hahahah mito!

      Elimina
  18. Against All Odds di Phil Collins (grande batterista ma come cantante, Mah!) Lo so, non è un gran pezzo ma riporta all'estate dell'84, alla soglia della maggiore età. Ricorda becciate imbranate e due di picche brucianti.
    Stesso anno di Relax e Born in the Usa ma, per i ricordi, arrivano dopo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. massimo rispetto per l'opinione di tutti, anche per la tua.
      dire di against all odds che non è un gran pezzo e di Phil che non è un grande cantante... consentimi una totale dissenteria sulla tua valutazione. :)
      Ti segnalo, giusto se volessi approfondire, il concerto in dvd "Finally... the first farewell tour" di Collins, del 2005: qualità esecutiva, di canzoni, visiva, di audio etc etc davvero impressionante. Unico (per me gravissimo) neo, l'assenza di Do you remember e di i wish it would rain down, spiegate da lui nell'intervista come una scelta 'per non farlo apparire troppo melenso, sdolcinato'. Non concordo, ma immenso Punxsutawney Phil che ci ha cresciuti con i Genesis prima (assieme a un genio assoluto come Peter) e da solo poi, in modo più leggero, ironico, simpatico e confortante.

      Elimina
  19. Je n'ai marre di Alizée. Sarà una trashata paurosa, ma uscì nel periodo in cui iniziava a crescere il mio vero me stesso, all'interno delle amicizie che tutt'ora durano e considero fondamentali, e ogni volta che la sento parte la commozione, il momento mariomerolo, le lacrimenapulitane, tutto. Non ho idea se fosse una canzone estiva o meno, però l'effetto che mi fa sentire è proprio una sensazione di rimembranza estiva.
    E poi se ti vai a vedere il video in cui balla sul palco di non so quale show è una gnocca assurda, ma questo giuro che non c'entra.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. https://www.youtube.com/watch?v=Q6omsDyFNlk

      Elimina
  20. Era il 1998. C'era Francia '98, la traversa di Di Biagio e Teo Teocoli in panca. Il gioco World Cup 98 si apriva così: https://www.youtube.com/watch?v=0yX_4S4fd-w

    E infatti questa è la mia canzone estiva Tubthumping dei Chumbawamba.

    "I get knocked down, but I get up again

    You're never gonna keep me down!"

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sarà che a WC'98 ci giocai talmente tanto e ci consumai il Joypad prima di partire per le "vere" vacanze (mare, montagna, ecc..), ma pur essendo sicuramente una delle HIT dell'estate '98 (quella indimenticabile della maturità, della patente e di mille altre cose..non è questa la mia preferita..:P).
      Però quante legnate con gli amici!!

      Elimina
  21. Una bella grezzata italodisco del 1985: Cinderella di Martinelli. Mi piaceva davvero tanto. C’era quando mi dichiarari alla mia fiamma di allora ed ella mi rimbalzò alla grande…
    https://www.youtube.com/watch?v=Ar0OaOq79R0

    RispondiElimina
  22. Estate 1996: tshirt Maui, su e giu' per il lungomare con un SI Piaggio con un vecchio amico prima ancora di compiere 14 anni, la mia compagna del primo anno del cuore che gia' se la faceva con quelli del quarto. E in sottofondo Strange World di un tale Ké (Che? Ké).

    RispondiElimina
  23. Dannazione, che bruschette negli occhi! XD
    Direi sicuramente what is love di Haddaway, perché
    1) il brano era zingaro, ma solo il giusto
    2) ha segnato il primo fumetto marvel acquistato, uno dei numeri di mezzo del crossover Inferno degli X-men
    3) ultima vera estate passata in vacanza in veneto dai nonni con sagre di paese, amichetti con cui giocavamo ad una versione molto più cruenta di guardie e ladri con tanto di notturne ed assalti, il tutto con armi fedelmente riprodotte e un sacco di bicicletta (anche nei campi, ero diventato un rookie del mezzo).

    RispondiElimina
  24. Lady di Mojo estate mitica del 1999, ritmica che ti fa sembrare di essere in spiaggia anche a natale (avvento della prima house); la tua canzone doc non è per farti le pulci eh, però è proprio da fine estate, ombrelloni chiusi, vento nuvole primo temprale nostalgia a manetta....però capisco perfettamente come ci si sente.

    RispondiElimina
  25. All That She Wants, degli Ace of Base.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ... bella, anche io la associo ad un bel periodo estivo...

      Elimina
  26. ...il brano dell'estate: Bella d'estate (Mango), senza se e senza ma! ^^

    RispondiElimina
  27. Ce ne sarebbero tante, ma mi atterrò scrupolosamente alle istruzioni del Doc e ne citerò una soltanto: estate 2005, "Feel good Inc." dei Gorillaz: una canzone bella e malinconica per un'estate bellissima e malinconica.

    RispondiElimina
  28. Difficilissimo da dire. Per quando ero piccolo piccolo erano anche per me i Righeira, più avanti invece day for night degli spock's beard. Non era la tipica canzone dell'estate ma la fortissima rotazione dell'album sulla mia Tigra (ah, che bruschette!) la rese praticamente la canzone dell'estate di tutto il vicinato. Era l'estate del 99, finito il liceo, nel limbo pre-universitario. E le bruschette abbondano...

    RispondiElimina
  29. Per la canzone devo pensarci ancora un po', intanto ne approfitto per dire che Sade era più bella di quanto dovrebbe essere consentito ad un essere umano.

    RispondiElimina
  30. Scegliere la canzone più bella delle mie 31 estati è praticamente un'impresa ardua. Allora penso ad una delle estati più bella della mia vita, quella del 2003 (a parte il meteo schifoso con 3 mesi di caldissimo, ma all'epoca lo sopportavo senza problemi). Come canzone vado allora su "Fighter" di Christina Aguilera (ha vinto il ballottaggio con "Magnolia" dei Negrita).

    RispondiElimina
  31. mmm.. sicuramente credo di averla già tirata fuori in occasione di un altro sondaggismo, ma la canzone dell'estate per me è Losing my Religion dei R.E.M... mi ricorda tantissimo quell'estate del 91, i giorni passati al mare con una comitiva affiatatissima, le uscite serali e tutto il tempo rimanente diviso tra l'Amiga, gli anime su Italia 1 e Italia 7 e le partite agli rpg. Davvero un periodo indimenticabile!

    RispondiElimina
  32. Oh finalmente! Non avevo risposto all'altro sondaggio proprio perché di canzoni di questa estate, beh... non me ne veniva nessuna XD

    Per me, la canzone che più di tutte rappesenta l'estate, è la sola e unica "I Remember You" degli Skid Row, ballad metal romantica ed energica che infonde tanta nostalgia per le estati passate, ma allo stesso tempo energia per "affrontare" quelle future, e renderle ancor più memorabili ;)

    RispondiElimina
  33. Ginny Hermione2 agosto 2014 18:24

    Con questo post tradisco la mia vera età, ma comunque. Per me la madre di tutte le canzoni estive è "Into the Groove" di Madonna, estate 1985: avevo 18 anni ed ero in Germania, più precisamente a Norimberga, per la mia prima vacanza studio. Fu la prof di tedesco a portarci all'estero perché suo figlio era grandicello e quindi lei era più libera, a differenza della sua collega di inglese che avendo due bimbe piccole era più vincolata a impegni familiari. Tre settimane meravigliose di cui conservo anche una sensazione olfattiva: le rivivo ogni volta che sento la puzza di fritto che esce da un Mc Donald.

    RispondiElimina
  34. Crying at the discoteque degli Alcazar e Che cosa c'e'(cover by G.Palma)...estate 2001...quella che cambiò drasticamente la mia vita...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahah, il video degli Alcazar faceva spisciare

      Elimina
  35. "Summer is crazy" di Alexia, io classe '81 quasi 15enne nel mio periodo zarro-tamarro-articolo31-nikejordan l' ho ascoltata mesi e mesi, consumando sia l'audiocassetta nel walkman che la Bic per riavvolgerla.

    RispondiElimina
  36. Uhm.."L'estate sta finendo" mi ricorda sicuramente l'addio alle spiaggie, gli ombrelloni chiusi e il magone pre-ritorno a scuola da piccolo..ma non è questa la mia preferita..
    "Notti Magiche" è un'altro must che mi ha accompagnato nei primi anni '90..ma no..neanche lei..
    Recentemente (2008!) mi ha intrippato molto Soundwaves di Angie-Be, con quel sound da ritorno della dance anni '90:
    https://www.youtube.com/watch?v=_GqxExTsdxw
    Ma, come dicevo più sopra, l'estate indimenticabile..quella de "Il lungo addio" o de "Il posto tranquillo" è quella del '98: la maturità, la patente e il senso di libertà..tra le tante hit di quell'estate scelgo i Cornershop nella versione remixata di Fatboy-NormanCook-Slim: Brimful of Asha
    https://www.youtube.com/watch?v=5LBnMRWeV-E

    RispondiElimina
  37. What is love (Haddaway).... era il 93, avevo 13 anni, é stata l'estate che ricordo con piú affetto insieme mia madre... gli anni passano, le cose cambiano..... e purtroppo anche le persone che ami capita che non ci siano piú..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ih ciao, what is love, e chi se la scorda! xD

      Elimina
  38. Allo scorso sondaggismo non ho risposto, perché per me le canzoni dell'estate non esistono, non più, soprattutto in tempi recenti. Appena ho letto il titolo sabato scorso, mi sono venuti in mente un gruppo ed una canzone: per me l'unica associazione mentale possibile. Ma era offtopic, così non ho risposto. Oggi però posso farlo, perché quella canzone era "L'estate sta finendo" dei Righeira. Estate+Musica = per me, solo Righeira.
    Buffo pensare che ci sarebbe un secondo nome sullo sfondo, quello di Giuni Russo ... E poi basta. E sono entrambi nomi di quand'ero più che sbarbata ... sarà un caso.

    RispondiElimina
  39. Vince a mani basse "l'estate sta finendo" che mi ricorda non un'estate particolare ma tutte le estati della seconda metà degli anni 80, le bellissime vacanze a Follonica e la stupenda abitudine, tutte le sante mattine, di accompagnare mio padre in edicola dove prendevo quotidianamente un fumetto nuovo. Per me, avvezzo solo alle pubblicazioni Disney, era l'occasione di sperimentare e fu così che scoprii Bonelli (Zagor in particolare) e Marvel.
    Menzione d'onore per:
    "All that she wants" degli Ace of Base che mi ricorda l'estate del 95 e la scoperta (o almeno così credevo) del "vero ammore"
    "Unforgivable Sinner" di Lene Marlin che associo all'estate 2003 e alla stupenda vacanza post-laurea e pre-lavoro a Ibiza, a tutt'oggi pietra di paragone per ogni vacanza della mia vita. C'era un tizio che si portava dietro in spiaggia una megaradiolona e quindi ce la sorbivamo tipo 10 volte al giorno.
    Perchè sì, nel 2003 si poteva andare in spiaggia con la megaradiolona a tutto volume! Oggi in spiaggia è vietato:
    -ascoltare la radio
    -giocare a pallone
    -usare le pistole ad acqua
    CHE 2 PALLE!!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io Lene Marlin, estate 1999 in Puglia: passavano in continuazione questa e una di Skunk Anansie
      Bye
      Oscar

      Elimina
    2. Ginny Hermione6 agosto 2014 14:55

      Su "Unforgivable sinner" ricordo uno strafalcione di Alessia Marcuzzi durante il Festivalbar: la futura signora del GF disse che il titolo della canzone si traduceva "peccatore indimenticabile" e non "imperdonabile", evidentemente facendo un po' di confusione con "unforgettable" :(

      Elimina
  40. "Sei un mito" degli 883. Ogni volta che la ascolto torno con la mente a quelle estati caldissime e infinite degli anni 90

    RispondiElimina
  41. too much of heaven degli eiffel 65,la si ballava in spiaggia ,la si selezionava ai finto-juke box mentre giocavamo al calcio balilla.le ragazze la adoravano e la spiaggia era caldissima ,era tutto bellissimo.scusate ora vado a prendere la macchina del tempo del dottor destino

    RispondiElimina
  42. Ok, ok, vi butto una tamarrata odiosa ma che non so, l'avrò sentita 'na volta durante un'estate dei miei 12 anni e qualche tempo fa la ripassarono alla radio in macchina: inutile dire che ci venne una nostalgia di quelle vecchie, innocenti estati (che tutti abbiamo vissuto), che c'ha indotto non poche bruschette in da eyes... MIRAGE remixata dal duo Pap 'n Scar.................... Ahah, d'accordo, d'accordo, ecco la tessera, addio è stato un piacere ---> https://www.youtube.com/watch?v=AKIooVbGZJY

    Ma giusto per non lasciarle nel dimenticatoio, altri due pezzi che quando passati più che raramente in radio mi riportano troppo alla mente quei ricordi e quegli odori prettamente estivi che non scorderò mai :'))

    - My Heart goes boom dei french affair ---> https://www.youtube.com/watch?v=-RQHEJgiA_Q

    Quindi menzione d'onore a "La Lunga Estate Caldissima" degli 883, che non so voi ma a me pare descriva appieno le atmosfere di cui stiamo parlando ---> https://www.youtube.com/watch?v=Wuz9dVq8VQ0

    RispondiElimina
  43. Assolutissimamente Rhythm is a dancer degli SNAP, sputata da qualsiasi cuffietta e cassa acustica nell'estate 1992, quando alla modica cifra di 13 anni vedevi sul lungomare di Sottomarina i "giovani" girare in motorino pieni di gafi e dicevi che un giorno sarebbe stato anche per te così! A pensarci oggi, meglio che non sia mai stato così, non lì e non con quei motorini. Ma gli SNAP ci sapevano fare di brutto!

    RispondiElimina
  44. Io dico "Word Up" dei Gun, cover del più famoso pezzo dei Cameo.

    https://www.youtube.com/watch?v=lYzijRRRYxU

    Questo perchè 2 anni dopo (estate 1996) per la prima volta il fatto di essere chitarrista mi fece "conoscere" la bellezza delle groupie ^^

    RispondiElimina
  45. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  46. Se esiste un brano che non appena sento mi trascina in spiaggia è material girl di Madonna, il brano più gettonato al bar di quel bagno di cesenatico nell' 85...e le 200 lire spese appresso ye-ar kung fu..

    RispondiElimina
  47. Estate 1997=Uh la la di Alexia..il motivo? Era l'estate dopo la maturità, quando ti senti già grande e con la voglia di spaccare il mondo; durante un viaggio in brasile con gli scout, dopo due settimane di giungla e leopardi (letteralmente!) Sentirla a palla sulla spiaggia di Fortaleza che sembrava do stare a Miami!

    RispondiElimina
  48. Tropicana - Gruppo italiano; perchè? Perchè mi si è impressa nella mente insieme al ricordo di persone care che non rivedrà più...

    Ciao Babbo!!!

    RispondiElimina
  49. Uhm...io fondamentalmente non sopporto l'estate,in particolare il mare,ma volente o nolente ci ho passato tante estati finche non ho avuto facolta' di scelta.I miei ricordi estivi spaziano da A KIND OF MAGIC,L'ESTATE STA FINENDO,BARBIE GIRL (brrrrrrrrrrrrrrr...) ma se devo dirne una i associo a chi ha detto ALL THAT SHE WANTS degli ACE OF BASE.Il solo pronunciare il titolo mi scatena una serie di ricordi adolescenziali di uno,cioe' io,che un giorno pensava di aver capito tutto,il giorno dopo era un "uomo"allo sbando,mi innamoravo tutti i giorni di una diversa e pensava anche che gli piacesse l'estate.Per poco.
    Poi sono cresciuto,mi sono innamorato per sempre di una sola,gli Ace of Base non hanno piu' fatto una ceppa e le estati le passo in montagna.
    Ma All that she wants e' sempre li ed e' la classica canzone dei ricordi.

    Ho sbarellato col sondaggismo ?Mi inginocchio sui ceci e chiedo perdono.

    RispondiElimina
  50. Bernardo Capriglione3 agosto 2014 23:33

    Estate del 93...e chi se la scorda. Io ascoltavo questa:
    https://www.youtube.com/watch?v=_WcWHZc8s2I

    Forse la bellezza di quegli anni stava proprio in quell'"Ordinary".

    RispondiElimina
  51. ok, ero uno di quelli che allo scorso sondaggissimo non aveva capito quindi già saprete. Per motivi inspiegabili, la canzone DEFINITIVA dell'estate Lardass non è un pezzo metal ma Missing degli Everything But The Girl. Perchè ha un sapore estivo secondo il sottoscritto, così. Si è detto niente listoni giordano ma chiedo al Doc una concessione per lo scorso sondaggissimo che ho sbagliato. La canzonde dell'estate (cioè questa estate) è per me Give Up the Witch, pezzo oscuro dei Venomus Maximum che da fine maggio impera nello stereo della mia auto. Perchè ascoltare del buon occult rock la sera dei lammas estivi non ha prezzo...

    RispondiElimina
  52. La canzone definitiva dell’estate è “si o no” (per tutti, ma non volete ammetterlo) di fiorello, clonata poi da “pliszdongo”.

    Mi porto avanti: canzone definitiva dell’autunno è “la nebbiagl’irti colli” sempre di fiorello, dato il successo hanno poi tolto il testo della canzone dai libri di testo (sussidiari e libri di antologia) perché le case editrici non pagavano i diritti.

    (in realtà non sapevo che scegliere, troppi imbarazzi..)

    RispondiElimina
  53. Beh, diciamo che le estati più belle degli anni che furono sono state per me quelle del 1991 e 1992, di canzoni ne avrei decine, tutte quelle fatte suonare a ripetizione dal juke box del parco dove mi intrattenevo con gli amici tutti i pomeriggi, alcune mattine e svariate sere...
    Tra tutte queste, che non cito per regolamento scelgo quella che forse è stata la più suonata da quel juke box, "Mille giorni di te e di me" di Claudio Baglioni.

    RispondiElimina
  54. Le estati per me sono sempre indissolubilmente legate agli 883...quindi direi Nord Sud Ovest Est!

    RispondiElimina
  55. Hotel in quel dell'altipiano di Folgaria, vicino all'entrata due videgiochi e un jukebox dove dei ragazzi facevano suonare I lose my religion e shiny happy people dei REM. X tutt'agosto di quel 1991 ho sentito solo queste due!
    (e bruschettone nell'occhio a pensare al Golden Axe finito in tutte le salse)

    RispondiElimina
  56. Please Ask me for help dei Telekinesis. E' una grande canzone che ha tutti i crismi per rappresentare lA frenesia e la spensieratezza dell'estate, La canzone che più ho ascoltato nell'estate 2011. L'estate denominata da me "bellissima e terribile" (per questioni sentimentali, of course)

    RispondiElimina
  57. Estate 1996, l'ultima mia estate da "bambino", l'ultima estate davvero divertente con un gruppo di amici che non ho più rivisto e sentito, che ancora oggi se ci penso mi mancano un casino. La stessa comitiva da 3 anni, non avrei mai pensato di non rivederli l'anno dopo e per 15 meravigliosi giorni risuonava come un martello "lemon tree" dei fools garden. E la sola canzone a cui ho legato i ricordi dell'estate più bella, divertente e spensierata della mia vita. Magone a go go e lacrime napulitane MODE ON!

    "I wonder how
    I wonder why
    Yesterday you told me 'bout the blue blue sky
    And all that I can see is just a yellow lemon-tree
    I'm turning my head up and down
    I'm turning turning turning turning turning around
    And all that I can see is just another lemon-tree"

    RispondiElimina
  58. estate 1993
    questa

    https://www.youtube.com/watch?v=w87pDJBObDc

    RispondiElimina

I commenti anonimi vengono eliminati dai filtri antispam e, nel caso superino i filtri, irrisi ed eliminati uguale: non usateli.

Related Posts with Thumbnails