sabato 5 luglio 2014

182

Cantanti, la voce maschile più bella (Saturday night sondaggismo)

Nella seconda parte di quello che doveva essere un dittico di sondaggismi, ma che invece si è trasformato strada facendo in un trittico - ma l'ultimo, sabato prossimo, non sarà sui cantanti - ci andiamo ad occupare dopo le cantanti di settimana scorsa dei cantanti masculi. Ossia: qual è il cantante che secondo voi ha la voce più bella? [...]
Questo post non si apre con quella foto di Freddie Mercury per caso. Dell'ascolto forzato della discografia completa dei Queen e di quel tuo amico che paragonava la voce di Freddie Mercury a quella di Freccia Nera degli Inumani dicevi in questo vecchio post di quattro anni fa. E beh, dovessimo fermarci a una valutazione oggettiva della pUtenza canora assoluta, non sapresti far altro che fermarti ai baffi di Farrokh Bulsara, meglio noto ai più come Mercury, Freddie. Solo che qui si parla di bello, e se è vero com'è vero che la bellezza è negli occhi di chi guarda, allora è anche nell'orecchio di chi ascolta. Sort of. E insomma ognuno può tirar fuori il bello che gli pare e gli altri muti, con le braccia conserte. Ché ognuno. Perciò per te la faccenda si risolve nel solito scontro fratricida tra i frontman degli unici due gruppi di cui ti piace ogni singolo brano sine eccezioni, vale a dire l'Alex Kapranos dei Franz Ferdinand


(The Dark of the Matinée, da Franz Ferdinand, 2004)
e il Robertino Smith dei Cure. Un brano a caso, facciamo tipo, boh, Just Like Heaven

 (da Kiss Me, Kiss Me, Kiss Me, 1987)
Ma per non fare quello che parla sempre e solo dei Cure, salvi Kapranos e cavoli e voti il primo. Fatto. Uff!Bene, ora tocca a voi cultori della deboscia. Qual è il cantante con la voce più bella secondo voi? E perché? Una sola scelta a testa, un perché un minimo convincente, niente listoni giordano, niente commenti anonimi. Chi sgarra ci facciamo fare lo scherzone dello spavento a cazzimma da Freccia Nera. 

182 commenti:

  1. Anche per me La voce più bella è quella di Roberto Fabbro (Robert Smith) e l'apoteosi viene raggiunta col brano Play, B-side del singolo di High dall'album Wish...ascoltare per credere!

    RispondiElimina
  2. Kevin James LaBrie dei Dream Theater.
    E ho detto tutto.
    Bye
    Oscar

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quando espande, espande... ma è gallinaceo... (cit.)
      Visti 18 volte dal vivo.... 19 con quello di quest' inverno!
      a noi ci piace anche quando steccava di brutto tra il 94 e il 99

      Elimina
  3. Steve Buscemo5 luglio 2014 08:09

    Steve Perry dei Journey.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mother Father è la mia preferita di tutta la discografia dei Journeu dove non c'è un disco UNO che non mi piaccia, pure Dream after Dream tiè...

      Elimina
  4. Dopo aver pensato di dire senza indugio Freddie Mercury (mito assoluto) mi butto invece su Matt Bellamy dei Muse! Grande voce, timbro perfetto per le loro musiche e un falsetto da pelle d'oca.. e dal vivo fa la sua porca figura.

    RispondiElimina
  5. Per quanto mi riguarda dico Chino Moreno dei Deftones.

    RispondiElimina
  6. se parliamo di voci, il primo che mi viene in mente è Elvis Presley, ma se parliamo di cantante che ti sparaflashi un sacco, il tuo preferito, allora, senza dubbi, direi Bob Dylan.

    RispondiElimina
  7. Michael Jackson. Voce sublime, capace di raggiungere note altissime e bassissime, capace di usare il falsetto come nessun altro, ma anche di cantare in modo cupo o rabbioso, insomma di tutto. Senza contare che ha scritto alcune tra le canzoni più belle e famose della storia.

    RispondiElimina
  8. Michael Kiske non ce n'è per nessun altro!!!

    RispondiElimina
  9. Posto che Freddy era un DIO, e che nessuno può anche solo lontanamente pretendere di avere un millesimo della sua ARTE...

    [MODE Pdf / ON]

    Lui era un GRANDE perché dotato di grande cultura, era un compositore sopraffino, un genio capace di creare le mode e cavalcarle, era insomma un concentrato di genialità ed eclettismo

    Ma se ci fermiamo al titolo del sondaggio, la sua voce, per quanto adatta al concentrato di talenti che aveva, NON era bellissima di per se, in certi tratti era molto acuta e non sapeva spaziare su registri bassi, dimostrandosi così poco duttile. [MODE Pdf / OFF]

    Senza scomodare i vari Caruso, Pavarotti ecc. ... (che comunque a me piacevano poco, e più per il mito accessorio che avevano attorno), una voce che (PRESA DI PER SE, quindi SOLO COME VOCE) è quella di Enzo Draghi

    Potessi sentirlo sui testi dei Queen, credo che mi farebbe un ottimo effetto anche oggi (30 anni fa poi anche di più).


    PS:
    :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho dimenticato di chiudere per bene il discorso citando la VERA risposta:


      Fabrizio De Andrè

      Elimina
  10. Robert Plant dei Led Zeppelin.
    Più per riconoscenza che per merito.

    RispondiElimina
  11. Come il tuo amico anche io penso che Freddie non si batte.
    E sì, anche noi quando quell'anno andammo in gita sul pullman mettevano "Greatest Hits II" a rotazione...

    RispondiElimina
  12. Freddie, Sebastian Bach, David Draiaman, Devin Townsend, un sacco di gente....ma a dire un nome secco senzadubbio Mike Patton, che ha cantato TUTTO (Heavy Metal, Funky, Rock, Rap passando per Luigi Tenco, Gino Paoli e musica da pornazzo anni '70)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. MONDO CANE!!!!!!!!!!!!!!!!!!
      una grande interpretazione di un classico di Celentano con un Paci demoniaco alla tromba!
      http://youtu.be/HmgO1H6fkG4

      Elimina
  13. Freddy Mercury. Voce fantastica e che non annoia mai

    RispondiElimina
  14. Uhmmmm a pari merito Axl Rose e Robert Plant. Non riesco a decidere. Il primo perché ha una flessione vocale mostruosa, energica, rabbiosa e potente, molto caratteristica. Robert è un Dio che si provoca un orgasmo mentre canta. Indeciso!

    RispondiElimina
  15. Elvis Presley! Non parlo dell'Elvis anni '50 di tutti frutti o di quello anni '60 delle stupide canzonette dei film (anche se un paio meritano molto assai) parlo dell'Elvis dal 1968 al 1977 con canzoni assolutamente sublimi come If I Can Dream o le sue cover di My way e Bridge Over Troubled Water...

    RispondiElimina
  16. Forse Glenn Hughes, considerati pure gli anni che ha (nel senso che la sua voce non ha risentito degli anni)

    RispondiElimina
  17. Trovare LA voce è un casino, anche perché per molti siamo influenzati dalle canzoni, altri dal vivo sono completamente diversi. Ci sono frontman poi che sul palco guadagnano punti, altri che avresti preferito essere a casa ad ascoltare il disco.. Detto questo avrei voluto vedere dal vivo sia Freddy Mercury che Robert Plant per darti la risposta giusta.. Dovendo sceglierne uno considerando solo la voce, direi Plant.

    RispondiElimina
  18. Indeciso tra Rob Halford e Eric Adams e Bruce Dickinson.
    Entrambi hanno estensione vocale, tecnica, carisma e capacità di tenere il palco come pochi.
    Ma il primo ha creato lo stile per tutti quelli venuti dopo, anche a livello di testi, abbigliamento e comportamenti.
    Poi Victim of Change dal vivo è una di quelle cose che ti cambiano la vita.

    RispondiElimina
  19. Liam gallagher del periodo 95-98 perchè urlava, non cantava, ed era gesù sceso in terra con la tuta dell'umbro (cit)

    RispondiElimina
  20. Mike Patton, nei suoi vari alter ego. Avrei detto Ozzy, ma ha avuto un declino negli anni che me l'ha fatto un po' riconsiderare

    RispondiElimina
  21. Quelli nominati finora sono bravissimi Cantanti (la C maiuscola è voluta) ma l'artista della voce è Demetrio Stratos.

    (non so se è un commento doppio ha scazzato la pubblicazione la prima volta)

    RispondiElimina
  22. Visto la foto che apriva il posto ho subito pensato a Freddie.Poi ci ho pensato e ho deciso : Freddie !!!!!!!!!!Vero,in assoluto non era una voce limpidissima ma aveva una estensione vocale che pochi cantanti al mondo possono vantare e in pochissimi possono raggiungere.Passava da un falsetto estremo a note molto basse agevolmente.E in piu' dopo 30 anni mi emoziona ancora.
    Se devo citarne un altro dico De Andre'.

    RispondiElimina
  23. In mente m'venuto Mike Patton come primo nome, poi ho vagato e vagato con la mente.
    Poi sono tornato indietro nel tempo ed è lì che non ho avuto dubbi : Frank "the voice" Sinatra.

    RispondiElimina
  24. Io vado con Matt Berninger dei The National (quello di Castamere non versione "giullari sigurrosi"). E' mononota (cit), ma quella nota è così bassa che mi si arrovellano le interiora quando la sento.

    RispondiElimina
  25. Sarò banale, ma Freddy Mercury perchè oltre ad avere una voce della madonna universalmente riconosciuta in todo el mundo, era un grande songwriter e un grande showman. Aveva tutto quello che serviva ad un cantante, tutto quello che serviva per far vivere una show, per divertirsi, per intrattenere. Ha creato nuove basi su cui i cantanti devono basarsi.

    RispondiElimina
  26. Freddie Mercury forever.
    Per le emozioni-sensazioni che provo quando lo ascolto.

    RispondiElimina
  27. Giò Di tonno, in questo pezzo specialmente (il finale di Notre Dame de Paris). Incredibile cosa possa fare la voce di una persona...
    https://www.youtube.com/watch?v=3SFwub1GBXc

    RispondiElimina
  28. Mark Lanegan perché mi mette sempre i brividi e ha la capacità di cantare quello che vuole (anche i pezzi non suoi) e lo fa diventare unico.

    RispondiElimina
  29. Ho l'intera discografia dei Queen a casa. Sono cresciuto con la voce di Freddy Mercury, perciò la mia scelta è Freddy Mercury.

    RispondiElimina
  30. Johnny Gioeli!! https://www.youtube.com/watch?v=lSfc29RuD10

    RispondiElimina
  31. Dopo anni di lurkaggio godereccio mi paleso per rispondere al sondaggio del sabato :)
    Dico Matt Berninger dei The National, gruppo mediofamoso in ammeriga e ignorato prepotentemente qua in Italia nonostante, tra le altre cose, abbiano partecipato a svariate soundtrack (tipo Portal 2 e Games of Thrones per dire).
    Vabbuò la mia l’ho detta, bella Doc! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grande anche io li conosco. Ampiamente sottovalutai a mio parere...Matt ha una grande voce, anche se non è il mio cantante preferito.

      Elimina
    2. E siamo già in tre qua nei commenti.
      Al quarto scatta il set di pentole in regalo xD

      Elimina
  32. Volevo fare un solo nome ma mi è davvero impossibile scegliere tra questi due: Mario Musella degli Showmen e Demetrio Stratos dei Ribelli.

    L'unica pecca è che il primo è durato troppo poco, ma il timbro vocale è praticamente da sogno.
    Il secondo faceva della voce un vero e proprio strumento, un mito.

    RispondiElimina
  33. Che sforzo incredibile non fare un listone.
    Oggi scelgo Fish dei Marillion.

    RispondiElimina
  34. La Voce ? Magari la Voce del Rock ? Allora ci sono solo 2 nomi : Elvis The King , anche se la faccenda si complica per la difficolta' di divere personaggio e dioti canore , poi, come potenza vocale il solo, unico, compianto Ronnie James DIO,. Ascoltare la sua Kill The King Live e' oltre ogni limite .

    RispondiElimina
  35. Dave Gahan. Perchè a 52 anni, nonostante il calo di stile dei Depeche Mode, riesce ancora ad emozionarmi con il solo timbro vocale.. fino a qualche tempo fa avrei potuto dire Martin Gore ma negli ultimi anni ha preso troppo uno stile gospel, mentre Robert Smith è dai tempi di Wild Mood Swing che i pezzi li canta tirandoli un pò troppo via..

    RispondiElimina
  36. Bono...nei primi album degli U2 è da pelle d'oca
    Ancora oggi riascoltando i dischi tra la fine degli 80 e i primi 90 mi esalta quella voce così particolare...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo pienamente. Per me Bono aveva una voce molto più bella di Freddie. Il timbro di Bono è uno dei più belli che la storia del Rock abbia mai avuto. Freddie per me ha avuto una voce potente ma NON bella di natura. Ci sono stati cantanti che hanno avuto timbri e voci molto più belle. Ma i Queen sono nel mito e perciò oramai distaccarsi dal pensiero di massa "Mercury è il migliore cantante della storia" è diventato "pericoloso". Sono felice che ci sia qualcuno che riconosca anche altri meriti di altri grandi artisti!

      Elimina
    2. Bono è stato il migliore cantante degli anni '80. Una voce e un timbro senza precedenti nella storia del Rock.

      Elimina
  37. LucaAusDresden5 luglio 2014 10:27

    Tim Buckley che sulle note alte ti porta in paradiso, e Scott Walker che su quelle basse ti porta al centro della terra. Se poi posso, vorrei dare la mia risposta anche al sondaggio sulle cantanti, perché mi pare che nessun altro abbia citato la bravissima Sandy Denny.

    RispondiElimina
  38. Qui potrei andare di listoni giordano perché se settimana scorsa ero certissimo di Elizabeth Fraser qui potrei fare almeno cinque nomi, ma siccome non si può scelgo David Sylvian dei Japan.

    RispondiElimina
  39. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  40. Essendo vecchia dentro, Domenico Modugno :). Voce pulita e limpida.

    RispondiElimina
  41. Dura non fare il listone giordano in questo caso, però sforzandomi ti dico Ronnie Van Zant dei Lynyrd Skynyrd. Una voce un po' blues che raggiunge dei bei picchi sia negli alti che nei bassi.

    Per inciso ero molto indeciso tra lui e Peter Hammil, dei Van Der Graaf Generator. Interprete eccezionale e songwriter incredibile.

    RispondiElimina
  42. Otis Redding.

    Poi mi piacciono tanti cantanti d'area metallica: Rob Halford su tutti, Phil Anselmo, RJ Dio, Layne Staley.

    Cantanti più in generale rock: John Fogerty, Ronnie Van Zandt, David Lee Roth

    Mercury? Fastiodosissimo.

    RispondiElimina
  43. La settimana scorsa, subito dopo la prima parte dell'ex dittico, ci ho pensato. E ho deciso per Sinatra dopo aver combattuto col pensiero di Freddie e aver pianto per l'amatissimo Bowie. Diciamo che Bowie vincerebbe sicuro se il sondaggio fosse su L'ARTISTA, maiuscolo.

    RispondiElimina
  44. Johnny Cash, sopratutto negli ultimi album fatti quando ormai vicino alla fine del suo cammino...

    RispondiElimina
  45. Senza spoppeggiare troppo e dire degli scontati virtuosi come Michael Jackson o Freddy Mercury, o in là con gli anni Otis Redding o Chat Baker, una delle voci che mi è personalmente più piaciuta in tutta la mia vita è quella di Chris Cornell.

    RispondiElimina
  46. Otis Redding anche per me! Il soul è stato la mia passione durante la prima adolescenza e Otis aveva una voce incredibile. Poi sono passato ad altro e ho apprezzato i vari Plant, etc...

    RispondiElimina
  47. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  48. Doc, i tuoi sondaggismi mi mettono sempre in difficoltá...... Freddy é Freddy, difficile non amare i suoi virtuosismi vocali, ma essendo stato quotatissimo io rilancio con Chris Cornell degli Audioslave !!!!!

    RispondiElimina
  49. Escludendo Freddie Mercury, unico giocatore del suo girone, direi Steve Perry.

    RispondiElimina
  50. La più bella secondo me ? Uhmm... Morrissey degli Smiths, meritevole di una messa cantata in Vaticano.
    La mia preferita però è quella di Bono prima maniera (sino a PoP), epica e commovente. Poi sono arrivati i SSSoldi e se ne è andata la voce, sostituita dalla stronzaggine.

    RispondiElimina
  51. Poi se a nessuno venisse in mente esisteva anche un certo Jeff Buckley. No, così eh...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Jeff Buckley ottima voce, è un peccato che sia morto così presto...

      Elimina
  52. scusatemi ragazzi... con questo post corro il rischio di essere banale ma se il titolo del sondaggio è LA VOCE più bella e non le canzoni più belle... ci sono solo 2 risposte possibili :
    1) THE VOICE : Franchino Sinatra
    2) Jonny Cash

    nel caso non conosciate (nel senso che non avete mai ascoltato SERIAMENTE nessuno dei due)... beh è giunta l'ora di rimediare.

    Ripeto: voci, non canzoni. Demetrio Stratos aveva una tecnica impareggiabile (ma ci metterei dentro anche il cantante dei Focus, gruppo progressive olandese degli anni 70) ma la sua voce non era bella.
    Sinatra non è stato chiamato "the voice" a caso.

    RispondiElimina
  53. I Buckley, Morrissey (sentire "Please, Please, Please" per credere), Leonard Cohen, Michael Stipe...
    Poi a me piaceva un sacco il povero Ian Curtis, ma son gusti.

    RispondiElimina
  54. IsmaelDenolisos5 luglio 2014 11:59

    Liberi di non apprezzare il genere musicale che lo ha lanciato con i System of a Down, ma io credo che, volendomi limitare al panorma musicale attuale, una delle più belle voci maschili sia quella di Serij Tankian. Estendendo il discorso ad un contesto generale, anche il mio voto va a Freddie Mercury

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grande Serij, voce STUPENDA

      Elimina
    2. Concordo!!
      E dal vivo è qualcosa di spettacolare!!!

      Elimina
  55. Marvin Gaye,senza alcun dubbio.

    RispondiElimina
  56. Dave Gahan, perché ancora oggi, al milionesimo ascolto, quando in Strangelove arriva al primo "pain! will you return it!" ho i brividi.

    Comunque così non vale Doc! Questo è proprio un sondaggismo da listone giordano, ho scelto lui e mi sento in colpa per almeno altri due o tre che ho escluso, ma che mi hanno regalato emozioni tali da non meritarlo assolutamente!

    RispondiElimina
  57. Io dico Under Pressure e sono in pace col mondo perché li prendo entrambi

    RispondiElimina
  58. Se siete nati negli anni 70 Barry White è un po' Vs. padre.

    RispondiElimina
  59. Ecco, lo sapevo me ne è venuto in mente uno che non avevo citato. Dopo aver elimintato il post precedente, dico Scott Stapp, il cantante dei Creed (una band christian rock).
    UN paio di canzoni su tutte: One e My Own Prison.

    RispondiElimina
  60. Mercury fuori classifica nel pop-rock, ma faccio lo snobbone vecchio di sinistra e cito Demetrio Stratos, negli Area e da solo

    https://www.youtube.com/watch?v=AdinKtm0Ark
    https://www.youtube.com/watch?v=dfBBHEEr4xg

    RispondiElimina
  61. Coso li, Roberto qualcosa, quello che cantava in quel gruppo che aveva il nome di in dirigibile, led qualcosa... non ricordo bene

    RispondiElimina
  62. Rob Halford dei Judas Priest la più impressionante
    Bruce Dickinson degli Iron Maiden la più carismatica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bel commento idiota, non ho risposto al sondaggio ahaha.

      Non saprei chi scegliere tra i due. Forse Bruce.

      Elimina
  63. Johnny Cash. "Una voce così grande da far diventare piccolo il mondo" (cit.)

    @Sordità: Stratos non vale. Lui non era un cantante, era... boh, il padre di Freccia Nera, tanto per restare nel solco di quanto detto dal Doc? Bestiale. Mostruoso. Un dio.

    RispondiElimina
  64. Se la domanda fosse stata "miglior frontman in generale", credo ci siano ben pochi dubbi sul fatto che Ferdinando Mercurio regni incontrastato.

    Se mi si chiede di giudicare solo la voce, dico pure io Eddie Vedder.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io di dubbi ne ho più d'uno, veramente. David Lee Roth, Alice Cooper, Dee Snider, James Brown, Tina Turner sono stati tutti quanti showman/women del suo livello, ma giusto per tirar fuori i primi che mi sono venuti in mente.

      Elimina
  65. Pare strano che nessuno citi Andre Matos... negli anni novanta era il cantante metal per antonomasia :)

    RispondiElimina
  66. Devo dire che a me Freddie, Frank e Micheal mi piacciono da morire... ma la voce che mi fa venire i brividi appena l'ascolto è quella di Chad Kroeger, il cantante dei Nickelback. Lo adoro è una voce che mi fa capitolare!

    RispondiElimina
  67. Pur essendo un fan di vecchia data dei Cure, non posso non dire "KURT FOREVER". C'è stato un ballottaggio con Jim Morrison ma alla fine l'ha spuntata lui.

    RispondiElimina
  68. Risposte
    1. Bella scelta! Ma ti piace anche quando combatte contro Jojo?

      Elimina
    2. Jojo? il manga? non l'ho mai letto, ma so che c'era un personaggio ispirato a James Dio.

      Elimina
    3. Esattamente, e per la precisione si chiama Dio Brando, che sembra una bestemmia ma è un tributo a Ronnie James Dio e Marlon Brando, ed è un villain molto carismatico. In generale comunque Jojo è pieno di citazioni al cinema e, soprattutto, alla (buona) musica.

      Elimina
  69. Eh Doc, A sto giro sondaggismo difficile difficile....

    Freddie per me E' IL Cantante, quello con la C maiuscola.
    4 Ottave di estensione vocale, un falsetto che porta via le pareti di casa, scelte stilistiche durante le canzoni di una bellezza, a mio avviso, non paragonabili a quelle di nessun altro artista.
    Assolutamente fuori scala.

    Se devo scegliere però una voce che mi dà emozioni vado su Ted Neeley. Il suo Jesus è il migliore di sempre ed ogni volta che per caso/per scelta mi capita di riascoltare il musical, è sempre come la prima volta.

    RispondiElimina
  70. Desmond Sunflower5 luglio 2014 12:45

    Freddie, ora e per sempre. Sono al livello di fondamentalista, tanto che quando ascolto altri cantanti mi sembra quasi di tradire, toh.

    RispondiElimina
  71. Senza voler scomodare l'unico Dio, Freddie Mercury, su due piedi direi il cantante dei Temper Trap, di cui non mi sovviene il nome. "Trembling Hands" mette davvero i brividi.

    RispondiElimina
  72. Roberto Tiranti. Estensione pazzesca!
    https://www.youtube.com/watch?v=csQVAiTqhxY

    (lui fa il faraone)

    RispondiElimina
  73. Mi dispiace, Doc, ma stavolta sono costretto a sceglierne tre, per la precisione uno a decennio, e per farmi perdonare allegherò anche un brano per ciascuno di loro.
    Indubbiamente Freddie Mercury aveva una tecnica impareggiabile, ma i cantanti che occupano uno spazio speciale nel mio cuore sono:

    -Per gli anni 70 Robert Plant dei Led Zeppelin, un esempio random di quanto versatile fosse la sua voce può essere la bellissima Thank You, dall'album Led Zeppelin II: http://youtu.be/yfDo9AE5r8w

    -Per gli anni 80 Jon Bon Jovi, dei Bon Jovi, ci sono molte canzoni in cui da prova della sua potenza con acuti impressionanti, ma invito tutti voi a sentire questa demo di Always, in cui alla fine esegue il ritornello in una tonalità ancor più alta: http://youtu.be/RRD3xidAhM4

    -Infine, per gli anni 90 dico Eddie Vedder dei Pearl Jam, la sua voce profonda e piena di pathos rende inconfondibile ogni brano dei Pearl Jam, e il brano che secondo me esprime al meglio questo aspetto è la famosissima Black: http://youtu.be/jjdw1KLJP_8

    RispondiElimina
  74. indeciso tra George Michael e Jeff Buckley.

    Quindi scelgo Caruso.

    RispondiElimina
  75. Chris Cornell senza se e senza ma

    RispondiElimina
  76. Eddie Vedder! ma più per campanilismo!

    RispondiElimina
  77. Come persona ancora vivente direi Mike Patton.
    Altrimenti Freddy Mercury

    RispondiElimina
  78. Io voto la voce dolcissima, sexy e vellutata di Stevie Wonder.

    RispondiElimina
  79. James Blake. La sua voce è come una coperta calda.

    RispondiElimina
  80. E anche qui un ex-aequo: Jeff Buckley e Demetrio Stratos. Il primo ha una voce vellutata e preferisco la sua Hallelujah da quella cantata da Rufus Wainwright. Il secondo perché cavolo! Ha usato davvero la voce come uno strumento

    RispondiElimina
  81. Potrei dire Demis Roussos, per ovvissimi motivi, ma metto invece la meravigliosamente toccante, rabbiosa ed emozionante voce del recentemente scomparso Francesco di Giacomo del Banco del Mutuo Soccorso, che non sarà mai rimpianto abbastanza, soprattutto in questo paese dove ci sono artisti di quel livello e si preferisce invece piangere la scomparsa di cantanti pop dal mito costruito a tavolino...

    (P.S.: mi fa piacere vedere nelle risposte qui sopra Stratos e Modugno)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi sarebbe piaciuto essere il primo a citarlo, ma sono arrivato tardi... Stratos è fuori scala, con la voce ci faceva qualunque cosa, ma Di Giacomo era meraviglioso. Punto.

      Elimina
    2. A una grande anima corrispondeva una grande voce, fatta di emozione pura.

      Elimina
  82. Mi stacco da tutte le musiche schitarrate citate ora e voto Horace Andy.

    RispondiElimina
  83. La mia top 3 comprende sempre Mercury, Stratos e John de Leo. Ma se tecnicamente il secondo è forse irraggiungibile, e il terzo riesce a trovare ottimamente delle mediazioni tra tecnica e melodia (pur nella sua sperimentazione) dico Mercury al momento per una questione di emozioni.
    Di cantanti che adoro ce ne sono a bizzeffe, caratteristicissimi, unici e fondamentali per me e per la storia della musica, ma questi tre sono sempre ad alternarsi in testa per me

    RispondiElimina
  84. Mah, difficile da dire, io sono particolarmente devoto a Max Cavalera, cantante dei vecchi Sepultura, però da li a dire che è un grande cantante ce ne passa.
    Come potenza canora e tecnica ce ne sarebbero super validi (molto più di Freddy Mercury) a mio avviso, come Michael Kiske degli Helloween o Michele Luppi dei Vision Divine, però credo che andrò invece sul timbro, che alla fine è la cosa più importante e ora come ora che mi viene in mente uno dei miei preferiti è Warrel Dane dei Nevermore.

    RispondiElimina
  85. Premesso che Freddie Mercury mi metterà sempre i lacrimoni addosso per svariati motivi e il Chris Cornell visto qualche giorno fa a Verona è tutt'ora un mostro, scelgo Jeff Buckley: la voce pù vicino a quella di un angelo...

    RispondiElimina
  86. Come per la femminile prima rispondo poi leggo, anche se l' avevo nominato con l' altra voce...
    Jorn Lande, cantante norvegese ex Malmsteen tra gli altri.
    Una voce incredibilmente versatile, potente, con un range ampio.
    Lo conobbi 15 anni fa quando uscì il disco degli Ark, non The Ark, quelli di It takes a fool to remain sane, ma questi, ROLL THE CLIP!
    http://youtu.be/djjZ1zWq44I
    E' tutt' ora il cantante più forte della galassia di Vega assieme a Sir Russell Allen dei Symphony X, tant' è che hanno fatto 3 dischi in duetto; gente programmata per non steccare.
    Qui in una delle mie preferite del 1° dei 3 album, dura distinguere le vosi quando si alternano.
    http://youtu.be/D1WliSDsjGQ

    RispondiElimina
  87. Ian Gillan (finchè ha retto) inarrivabile per chiunque.

    RispondiElimina
  88. Non sapevo che i Franz Ferdinand avessero ancora un seguito qui da noi.

    Per me la voce del cuore è Matthew Bellamy dei muse con i suoi falsetti e licenze poetiche sulla sillabazione delle parole.
    Degno erede del Dio del rock britannico, il mai troppo citato Freddie Mercury.

    RispondiElimina
  89. Io dico Jeff Buckley per i virtuosismi, per la qualità della registrazione di Grace, per la delicatezza di alcune composizioni e per l'aggressività di altre.

    RispondiElimina
  90. Demetrio Stratos... perché pochissimi lo ricordano fra i grandi

    RispondiElimina
  91. Voto il caro Nick Drake (c'è qualcuno che ancora lo ascolta?). Ha inciso tre album (1969, 1970, 1972), ha fatto tre capolavori. "Mica fischiett"!!!

    RispondiElimina
  92. tralasciando l'ovvio Mercury direi anch'io Rob Halford (ha estensione, abilità esecutiva, carisma, tutto) e Ronnie James Dio per la voce "rock"

    RispondiElimina
  93. Ce ne sono davvero tante... non so proprio come rispondere :)

    RispondiElimina
  94. Troppi...troppi...ma se chiudo gli occhi e mi dimentico chi sia(beninteso,gli voglio bene e lo stimo)voto l'attore/cantante/buontempone Jack Black!Cosi',per fare la voce fuori dal coro...e versatile e' versatile,ammettiamolo...

    RispondiElimina
  95. avevo la certezza matematica che questo sarebbe stato il tema del post, nonchè della foto che avrebbe campeggiato all'inizio.
    Se per la voce femminile la scelta era facile, per quella maschile è pressochè obbligata, e mi stupisco che non sia stato ancora citato. Per cui mi limiterò a ripostare quella che è tornata a essere la suoneria del mio cellulare (sostituito per un breve periodo oscuro della mia vita da un pezzo gianfransuà, ma questa è un altra storia): http://www.youtube.com/watch?v=7V97ahVeoas
    nonchè il suo pezzo che preferisco in assoluto:
    http://www.youtube.com/watch?v=pLBD-YNtmVo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ops, lo davo talmente per scontato che ho dimenticato di dire il nome: il grande Nicolino Caverna!

      Elimina
  96. Ronnie James Dio a mani basse! Anche se la voce cui sono più affezionato è quella di Bruce Dickinson. (2 conta come Listone del Giordano?)

    RispondiElimina
  97. Pino Mango
    https://www.youtube.com/watch?v=Azq9K4Sztcc

    RispondiElimina
  98. Direi Stratos, ma la bellezza ecc. ecc. per cui Ian Gillian di Deep Purple Mk2. A parte l'estensione MOSTRUOSA (solo Ronnie James Dio se la batte) aveva (non è morto, ma ormai...) la capacità di spaziare sui registri scuri e bluesy. E mi spiace, Robert Plant (hats off) non lo vede manco, figuriamoci quel pischello deficente di Axel Rose...

    RispondiElimina
  99. in questo periodo preferisco voci come Mark Lanegan o Tom Waits e a loro va la mia preferenza

    RispondiElimina
  100. the boss. capace di essere potente, ma soprattutto caldo, intimo, presente e di dar vita ai personaggi delle sue storie
    poi direi tom waits o eddie vedder

    RispondiElimina
  101. Ognuno ha la sua voce preferita ,quella che gli fa venire i brividi,che magari non sono mostri di tecnica o potenza (e ce ne sono tanti che ha me piacciono):
    Ma Freddie Mercury non lo batte nessuno!ed e' un dato di fatto,nessuno puo' dire il contrario! E anche chi non lo sopporta non nega il grande talento..
    potenza,estensione,tecnica,acuti,falsetti,voce limpida,rauca,bassa,alta,pulita,dolce,cattiva

    RispondiElimina
  102. Direi Ronald James Padavona , in arte Ronnie James Dio

    RispondiElimina
  103. Freddie fuori concorso, tipo quando danno i punteggi, boh, del pattinaggio o dei tuffi e tolgono dalla media il più alto e il più basso.

    Quindi dico l'altro nome che mi è venuto in mente senza stare troppo a pensarci: Johnny Cash. Non la voce migliore in senso tecnico, di gran lunga non l'interprete che ho ascoltato di più, ma quello il cui timbro *da solo* mi ha emozionato di più. La voce di un uomo che ha vissuto e sofferto, di uno da prendere sul serio, una voce da vecchio già quando era giovane. Figuriamoci quando è diventato vecchio davvero. Per me l'esempio più lampante è la cover di "Hurt" dei Nine Inch Nails; pezzo che amo molto anche in versione originale, ma quando Cash canta "I wear this crown of thorns / upon my liar's chair" in confronto fa sembrare Reznor un ragazzino che ha bisogno di dire le parolacce per colpire a fondo. Secondo me invece la voce di Cash da sola aggiunge tutto uno strato di significato alle canzoni - sue e altrui.

    RispondiElimina
  104. srvolando sulla indubbia mediocrità dei queen, tolta la voce, direi ROberto Pianta dei dirigibili di piombo

    RispondiElimina
  105. Ginny Hermione6 luglio 2014 08:53

    Ce ne sarebbero a pacchi, ma pesco nel mucchio Ville Valo degli HIM per le suggestioni che sa creare con i suoi gorgheggi, p.es. in "Join me" o in "Gone with the wind" e per la disinvoltura con cui passa dai detti gorgheggi melodici a vocalizzi più rock, p.es. in "Killing loneliness" o in "Wings of a butterfly".

    RispondiElimina
  106. Freddie era irraggiungibile per estensione, intensità e interpretazione, ma del resto era veramente la regina assoluta degli show, ancora oggi mi fa venire i brividi ascoltare suoi pezzi.

    Delle "nuove" leve direi senza dubbio Chris Cornell, il degno erede di tanto hard rock anni 70, di un pelo mi supera Eddie Vedder, ma Cornell è veramente di quelli che mi da la carica.

    RispondiElimina
  107. Secondo me come voce, il migliore rimane frank sinatra

    RispondiElimina
  108. Condivido tanti fra i citati, quindi vada per il non menzionato John Lennon, perché fra le tante cose che musicalmente ho imparato ascoltandolo, ricordo che era un buon allenamento per l'orecchio giocare a capire chi cantava cosa tra le canzoni dei Beatles.

    RispondiElimina
  109. Dire che i Queen erano mediocri lo trovo davvero esagerato,possono non piacere e questo lo capisco ma come professionalita' non erano secondi a nessuno..fin troppo ossessionati dalla perfezione..
    non saranno i padri di un genere come i Led Zeppelin,Non faranno Rock puro come gli AC-DC,non saranno stati impegnati politicamente come gli U2,non saranno stati cattivi quanto i Metallica ma sono stati un gruppo con mille sfumature che saltava dal heavy,all hard al pop,all'orchestra al funky alle ballate e che cercava sempre nuove strade senza mai fossilizzarsi su propri successi e senza mai seguire le mode del momento

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo su ogni sillaba :)

      Elimina
    2. da vecchio fan ossessivo dei queen da persona che a 13 anni aveva tutti gli album i live e i video, arrivato a conoscere il resto suonando mi sono reso conto che levando 4 o 5 album, fino a jazz o ad hot spot al massimo e già li, il resto va bene per la pubblicità della maionese levando un 10 brani

      Elimina
    3. E' vero ,fino all'80 erano piu' "sporchi",piu' "rock grezzo":dopo sono diventati di un orecchiabilita' evidente.che con alti e bassi e' comunque un loro pregio...lo stesso Mercury diceva (troppo modestamente): "le mie canzoni sono come le lamette usa e getta"..

      Elimina
  110. Ian Gillan dei Deep Purple tutta la vita.

    RispondiElimina
  111. Freddie Mercury, anche per valore affettivo.
    Ma non sottovaluterei neanche Meat Loaf, David Coverdale (Deep Purple, Whitesnake), e Johnny Cash.

    RispondiElimina
  112. Io sto con gli ippopota... No, volevo dire che sto con Chris Cornell

    RispondiElimina
  113. Joakim Brodèn dei Sabaton: potenza e ignoranza allo stato puro

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma non vale,Joakim non è un cantante umano,è un Aesir,gli altri non reggono il confronto scusa

      Elimina
  114. Ovviamente Albano!
    Argh...un portale verso un'altra dimensione si è aperto in camera mia e mi sta trascin....

    RispondiElimina
  115. Dave Gahan e Serj Tankian. Le foci profonde mi fanno vibrare le corde dell'animo =)

    RispondiElimina
  116. a sorpresa mi trovo a scegliere Alex Turner degli Arctic Monkeys, canzoni mediocri cantate da lui diventano stupende, menzioni d'onore per varietà e tecnica a Serj Tankian e per la personalità a Eddie Vedder

    RispondiElimina
  117. a me piacciono i vocioni sofferenti, quindi sto con Matt Berninger dei National e con Stuart Staples dei Tindersticks

    RispondiElimina
  118. Ufff... Sono sempre in ritardo con i sondaggissimi... comunque il mio voto va a... dunque... volevo di re Dio (Ronnie James, Dio quello vero!) però poi alla fine se devo pensare a uno che ha (almeno aveva) una bella voce penso immediatamente a Geoff Tate, cantante e leade dei Queensryche, ascoltare per credere: https://www.youtube.com/watch?v=nsC6ybaefwM

    RispondiElimina
  119. Anche per questo sondaggio non so cosa rispondere. Freddie Mercury è chiaramente il primo candidato, potente, delicato, arrabbiato e poetico... ha tutto, supportato da testi e canzoni degni di tale livello.
    Poi però se penso a tutto il resto della musica che ascolto ci sono sfumature che a Freddie mancano e che sono fantasticamente coperte da altri cantanti (Bruce Dickinson, Eric Adams, Dio, ma anche Giuliano Palma, Zach de la Rocha, Elvis, Dave Grohl, ...). Insomma, ognuno dei citati (e smetto che sennò parte il listone Giordano multiplo) ha una o più caratteristiche, sfumature e timbriche che al povero Freddie mancavano. Per dire: una Tie your mother down cantata da Dave Grohl o da Ronnie James Dio avrebbe avuto il suo perché, e credo che tanti altri pezzi fatti da altri cantanti avrebbero reso meglio. Però di universale, carismatico, energico, geniale come Freddie c'è stato solo Freddie. E quindi io voto lui.

    RispondiElimina
  120. Freddie (senza la y!) sempre e comunque!
    Ci metterei dietro anche il buon Steven Tyler che non è mai da buttare!

    RispondiElimina
  121. Freddie Mercury senza ombra di dubbio!

    RispondiElimina
  122. Certo una sola scelta è veramente brutto brutto :(
    Comunque detto questo, la mia scelta è Mike Patton, perché è un genio assoluto della musica.

    RispondiElimina
  123. Da sempre innamorato pazzo della voce del Principe di Minneapolis (una classe infinita, qualunque cosa canti, anche le robe più commerciali), voto però a mani basse per Bobby McFerrin. Sì, quello di "Don't worry be happy", canzoncina stupidina che ha fatto per arrotondare un po', ma è un cantante veramente sovrumano, al cui confronto a mio avviso Stratos impallidisce (non troppo però eh...).
    Basti pensare che ai concerti si presenta da solo sul palco, perchè non ha bisogno di una band: arpeggia tutti gli strumenti con la voce con una precisione e un'eleganza impressionanti. Qui un esempio:
    http://www.youtube.com/watch?v=37DHXrFfwrE
    I live piano-voce con Chick Corea (uno che il piano lo strimpella benino...) sono spettacolari, i due partitono dall'impossibile per arrivare al sovrumano... Sentite ad es. questa versione di Spain (con intro tratto dal Concierto de Aranjuez di Joaquìn Rodrigo):
    http://www.youtube.com/watch?v=_o2RS8WfcbY
    Qui invece Bobby canta (!) la partitura del Volo del calabrone di Rimskij-Korsakov:
    http://www.youtube.com/watch?v=nxr6Gu31Qms
    Mi spiace per Freddie, che è stato il mio mito per anni, ma qui siamo su un altro pianeta...

    RispondiElimina
  124. Quello che per me deve trasmettere una bella voce maschile: Gerard Depardieu.

    RispondiElimina
  125. Avevo già risposto concordando con il primo nome che hai citato!
    Un' altra bella voce, anche se completamente diversa, è quella di Eddie Vedder!

    RispondiElimina
  126. D'accordissimo con chi ha detto Sinatra, se non lo avete ascoltato bene, fatelo.... Voce incredibile. Pi "gggiovani"(???) EddieVeder. Tutta-la-vita. C'è più testosterone nella sua voce che in uno spogliatoio del 6 Nazioni.

    RispondiElimina
  127. Non volendo mettere in mezzo gli scontati Elvis o Sinatra, io dico Mike Patton perchè non solo ha di base una bella voce ma perchè con quelle corde vocali è in grado di fare qualsiasi verso.

    RispondiElimina
  128. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  129. Augusto Daolio dei Nomadi. Basta ascoltare Suoni per capire perché mi piace.
    (Rigorosamente versione live, eh!)

    RispondiElimina
  130. Chris Cornell è inarrivabile... Bono Vox gli si avvicina.

    Freddie Mercury ha la voce perfetta per le canzonette da bimbominkia antelitteram dei Queen (con l'eccezione della sempibelliffima Who Wants To Live Forever).

    RispondiElimina
  131. uno tra henry rollins e lou reed

    RispondiElimina
  132. Se la giocano Jorge Lande e Daniel Gildenlow. Sono in grossa crisi. Aiutatemi.

    RispondiElimina
  133. Premesso che bella voce deve andare a braccetto con belle canzoni, dico dopo lunga e sofferta analisi (e risparmiandomi/vi il listone) Derek Shulman dei Gentle Giant, perchè si.

    RispondiElimina
  134. Bono Vox negli anni '80 aveva una voce molto più bella di Freddie. Non parlo di potenza (e anche lì si potrebbe discutere) ma di timbro! Bono aveva un timbro che ti seduceva in ogni nota! Voce squillante quanto tenebrosa. Aveva un grande controllo di note alte e basse e cantava in falsetto con una facilità bestiale cambiando 4 registri in pochissimi secondi!

    RispondiElimina
  135. Bruce Springsteen! un timbro inimitabile e una voce rock, ma non troppo e comunque non blues, il boss è il boss, il boss è Bruce.

    RispondiElimina

I commenti anonimi vengono eliminati dai filtri antispam e, nel caso superino i filtri, irrisi ed eliminati uguale: non usateli.

Related Posts with Thumbnails