giovedì 22 maggio 2014

59

Il season finale di Agents of S.H.I.E.L.D., Gomorra, House of Cards

Agents of Shield S01E22 season finale
"Tu fai P.E. Baracus. Di là!"
Dopo qualche settimana senza Circolino dei Telefilm, rieccoci qui, ché c'è da parlare di come sia finita la prima stagione di Agents of P.I.P.P.E., ma anche delle altre due serie che stai seguendo, Gomorra e House of Cards. Ovviamente ZERO SPOILER, tranZilli [...]

AGENTS OF S.H.I.E.L.D.
Beh, ti sei discretamente goduto la 22esima e ultima puntata della stagione, "Beginning of the End". Un episodio in cui i parenti di Whedon hanno infilato di tutto: c'è un po' di A-Team, c'è un po' di dramma da discount, ci sono le gag alla Whedon (una in particolare, alla fine, da SBRUOTFL), ma soprattutto c'è la sensazione che quello che sta succedendo serva a qualcosa, abbia un certo peso anche nel Marvel Universe cinematografico. Dopo una stagione trascorsa a girovagare a Sticazzilandia, dopo puntate su puntate inutili ammucchiate nella prima parte della season, finalmente la squadra P.I.P.P.E. è diventata nell'ultima manciata di episodi un elemento di quell'universo filmico lì, e non solo una banda di comparse cretine sullo sfondo. Dice: ah, vabbè, ma se si sono ripresi alla fine, se dall'orrido degli esordi la serie è risalita lentamente verso il decente, riuscendo nel rush finale a rendersi addirittura interessante, è tutto ok, no? Non proprio. Gli spettatori di questa puntata 22 sono stati negli USA meno della metà di quelli seduti davanti al televisore per la prima. La serie ha continuato inesorabilmente a perdere pubblico, episodio dopo episodio. Perché accade questo strano fenomeno per cui molta gente, se trova inguardabile una serie, la molla e non torna più. Che la seconda stagione debba quindi partire a razzo e a quel razzo tenersi aggrappata dal primo all'ultimo minuto ti sembra piuttosto pacifico. O si imbocca da SUBITO la strada che porta al buono, o c'è rischio di finire sul ceppo del boia. Ci riusciranno? Boh, speriamo.
HOUSE OF CARDS
Di House of Cards (aka "la serie preferita di Obama") stai seguendo come detto la prima stagione in italiano su Sky Atlantic. Che sia una serie incredibile l'hai già scritto l'altra volta, che Kristen Connolly sia bona, pure, perciò non hai molto altro da aggiungere. Se non, forse, che Frank Underwood lo vorresti troppo come tuo amministratore di condominio. Basta riunioni pallose rese ancora più pallose da incazzosi condomini anziani che non capiscono una ralla: arriva Francis e, tramite una fitta rete di favori e complotti, zittisce tutti in tre secondi. Raus.
GOMORRA
Di Gomorra, la serie molto vagamente tratta dal romanzo di Saviano e avente per showrunner lo Stefano Sollima di Romanzo Criminale, si è parlato molto ancor prima che la serie debuttasse su Sky. A molti napoletani non è andato giù che si realizzasse una nuova opera di fiction legata al crimine organizzato locale, perché questo contribuirebbe a dare all'esterno una visione negativa della città. Ora, non sei di Napoli e quindi puoi limitarti a una tua visione, per l'appunto esterna, della faccenda. E la tua visione è che in Gomorra i protagonisti parlano napoletano e sono di Napoli (e dintorni), ma non si vede Napoli. Si racconta la storia di questi camorristi e i loro pericolosi giochi di potere, tra guerre e alleanze, ma se non fosse per il dialetto, potrebbe trattarsi della periferia degradata di una grande città qualsiasi. In Gomorra non si vede Napoli come in Romanzo Criminale non si vedeva Roma. Nei tanti Paesi esteri in cui le due serie sono state vendute, a guardarle doppiate o sottotitolate, perdono gran parte della loro connotazione geografica. Vero, in Romanzo Criminale c'era anche il distacco temporale ad aumentare la distanza tra il vero e la finzione, ma per il resto siamo lì. Il problema semmai, come sempre, era evitare di trasformare i personaggi in personaggi positivi. 
Problema che Gomorra dribbla calcando la mano, quanto e molto più di Romanzo Criminale, sui loro aspetti più turpi. Ciro, il protagonista, compie nei primi episodi alcune azioni semplicemente agghiaccianti. Dice: sì, ma la serie com'è? Ottima. Come Romanzo Criminale, la consideri una delle migliori serie mai sfornate in Italia. Il che, nello scenario desolante di fiction idiote per signore e pezzenterie varie, nel grande deserto del Gobi della TV italiana, non sembrerebbe questo grande complimento, ma oh, proprio perché in quello scenario desolante si brancola da anni, quando una serie fatta come si deve arriva, non vogliamo dirlo? E diciamolo, porca pupazza. Di questa serie valida avremmo dovuto fare a meno? Egoisticamente ci piazzi come risposta un bel no. Quando I Soprano andarono in onda per la prima volta, negli USA ci furono forti proteste da parte della comunità italoamericana: fosse passata la linea del non si fa, avremmo perso uno dei serial più belli di sempre. Qui, riconducendo con le debite proporzioni il discorso al nostro cortile, secondo te è più o meno la stessa cosa. Ma ti piacerebbe sapere cosa ne pensano lorsignori debosciati, soprattutto i ragazzi di Napoli.

Settimana prossima, se finisci con il recuperone degli episodi perduti, parliamo di com'è andata negli ultimi tempi al Vigilàndi. Detto questo, questo, apriamo ufficialmente il Circolino dei Telefilm. Cosa ne pensate di queste tre serie? Quali altri serial state seguendo? Come vanno? Discussione libera ma niente SPOILER. Se proprio dovete, usate il tag [SPOILER] all'inizio del commento.   

59 commenti:

  1. Ciao Doc, da antrista di Napoli, sottoscrivo in toto il tuo pensiero.
    Nient'altro da aggiungere, hai detto tutto ciò che si doveva dire a riguardo.

    RispondiElimina
  2. DOC! Il circolino dei telefilm si e la saga di asgard (aka il campionato di tuffo libero in burrone) no? Altro che qualche settimana, son passati secoli. Questa è discriminazione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Credo di averlo scritto già millento volte, ma ripeto: c'è tempo per un solo riassuntone a settimana. Quando finisce GoT, si riprende. Se non mi passa la voglia prima... :)

      Elimina
    2. voglia passata a forza di rotture di coglioni direi :D

      Ognuno ha una o più rubriche preferite ma essendo uno spettatore nemmeno pagante, uno va su un blog, legge, da un opinione positiva o negativa che sia, ma ste cazzo di pretese su "fai quello, fai questo, scimmia ballerina" per me son fuori dal mondo....cioè nemmeno sarebbe da star li a spiegarlo cacchio ma le basi dell'educazione, senza contare che soprattutto il genere parodia piu lo fai forzatamente più vien fuori una schifezza...boh vabbe parole al vento ma stamattina si vede son piu polemico del solito.

      Elimina
    3. Beh, dai, su. Ha fatto solo una richiesta: il tono era ironico. Non hai idea della gente che è venuta a bussarmi virtualmente alla porta quando settimana scorsa il riassuntone di GoT è arrivato - come ampiamente preannunciato - con un giorno di ritardo :)

      Elimina
    4. Doc, lungi da me avanzare pretese! Mi fa piacere che hai capito il tono ironico e, aggiungo io, affettuoso dato che ormai a certe rubriche si finisce per "voler bene", ma anche alle nuove ci si affeziona subito!
      @wargarv: educazione impone di non offendere gratuitamente nessuno, c'è modo e modo per esprimere un opinione... un'altra volta sforzati almeno di "leggere tra le righe" prima di sentenziare!

      Elimina
  3. House of Cards l'ho fatto scoprire a mio suocero dandogli le primi puntate ed ora mi ha chiesto quando gli passo le altre, è già in astinenza.

    Un protagonista che fa il politico e si chiama di cognome "sottobosco" può far intuire qualcosa ma non prepara alla visione di uno che riesce a metterlo in der posto a tutti come vuole facendosi dire anche un sonoro GRAZIE!
    Bellissima serie, non c'è che dire.

    RispondiElimina
  4. Buongiorno ! Dunque lo Shield lo segue soprattutto la mia signora,io gia' urlavo alla vaccata dopo le prime due puntate e l'ho mollato subito (dando quindi forza alla tua tesi) ma mia moglie ci ha continuato a seguirlo,ci ha.Io ho visto ieri l'ultima puntata trasmessa un paio di giorni fa e presa a se non era male (ovviamente non sapevo una ceppa dello sviluppo della trama).HOC non mi dispiace : bravissimo Spacey,mellilfluo e carogna a mille.Lo e' ancora di piu' Robin Wright che sembra un po' la versione ammmmericana della Sig.ra Savastano di GOMORRA ,serie che mi piace veramente molto.Interpretata bene,sceneggiata bene e diretta bene.Hai ragione che non si "capisce" ce si svolge a Napoli e lo notavo proprio ieri che recuperavo le ultime due puntate svolte in parte a Barcellona.Ed e' questa secondo me la sua forza : si stacca molto dal "provincialismo" italiano e si respira un aria internazionale anche se si svolge in casa nostra.E' reso tutto in maniera molto realistica e credibile.Anche se l'esponente della cosca avversaria sembra Scialpi...E ogni puntata spero che il piccolo Savastano si prenda una criccata di mazzate...punto tutto sui narcotrafficanti sudamericani...

    RispondiElimina
  5. Delle tre che hai messo nel post seguo solo "House of Cards" e "Gomorra", entrambe strepitose. Gomorra è un gioiellino pari se non superiore a "romanzo criminale", una roba che se non ci fosse Sky non vedremmo mai (fa rima e c'è). Gomorra è cruda, con dei personaggi sfaccettati e bastardi, ma da qui a pensare che siano una glorificazione della vita criminale e di certi personaggi o uno spot anti-napoli mi sembra esagerato ed ingiusto.

    RispondiElimina
  6. Antrista napoletano (ci si è visti al comicon)

    Non ho ancora visto Gomorra la serie, però apprezzai il film, una delle "megliocose" partorite dal cinema italiano negli ultimi anni, un cazzottone nello stomaco per gli americani abituati ai soprano, ma poetico come pochi.

    Sono pienamente d'accordo nel mostrare il lato più turpe di Napoli e provincia, sia perchè, appunto , può essere di fatto trasportato in molte realtà omologhe, sia perchè un documento sbattuto crudo nello stomaco delle persone può avere più di un effetto positivo su genti più o meno napoletane.

    Le lamentele, se poi si va a guardare bene, derivano da quella frangia, ormai piuttosto diffusa a Napoli, di pseudo "leghisti del sud" che, sfruttando alla grandissima la regola del "se ci sono problemi la colpa è solo degli altri", si sono costruiti un microuniverso di Napoli "bellissima rovinata dal piemontese cattivo" "prima si stava bene" (nel 1800...). Rosiconi come pochi, permalosi come pochi, completamente privi di autocritica e autoumorismo.

    meglio che i panni sporchi possano guardarli tutti...

    RispondiElimina
  7. la prima puntata di gomorra non mi aveva convinto del tutto, poi però cresce sempre di più ed è una vera bomba!

    RispondiElimina
  8. di gomorra non m'è piaciuto il fatto che tutti parlassero in napoletano stretto quindi o lo vedi subbato o vai avanti con le immagini....

    IMHO il cinema italiano deve uscire da questa mentalità per cui gli attori italiani o non sanno recitare (e fanno le fictions) o devono parlare il dialetto per risultare veri, per differenziarsi dai film stranieri che, quando vengono doppiati, parlano una lingua standard! Insomma, l'abisso tra produzione italiana e il resto (99% della roba che vediamo) sta in parte pure in ciò, quasi che fossero recitate in 2 lingue diverse!

    Da quel che mi risulta, nel Padrino o nei Soprano in originale nessun attore parlava un idioma che tagliava fuori il 95% degli spettatori americani, e quindi non capisco perchè invece da noi dobbiamo attuare questa scelta editoriale...

    Indipercui aspetto Gomorra doppiato o ciccia :P

    RispondiElimina
  9. Gomorra piace giusto ai fan di Bossi che spalano merda sul sud, la mafia è ovunque e ormai molto più al nord che a Napoli, ma fa comodo dire il contrario.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mafia e Camorra hanno spalato così tanta merda sul Sud che, al confronto, i vari Bossi e Salvini sono dei poveri principianti.

      C'è sicuramente la tendenza a "pensare male" di Napoli ma, da parte nostra, non deve assolutamente partire questa "censura orgogliosa": è solo un'altra forma di omertà, imho, più insidiosa ed inconsapevole.

      Elimina
    2. Da persona nata e cresciuta al sud, concordo. Partendo da "La mafia è altrove" si finisce al "Saviano ci ha inguaiato tutti" in un attimo. Parlare delle cose non significa crearle, e il tenerle nascoste non giova a nessuno. Quanto a quello che scrive Marco, le mafie non esistono "molto più al nord". Sono arrivate al nord perché sono arrivate OVUNQUE, proprio mentre tutti si giravano dall'altra parte fingendo che il problema non esistesse. Fino a qualche anno fa, la gente non sapeva neanche cosa fosse la ndrangheta.

      Elimina
    3. Giusto Doc! condivido..
      Parlando della serie, appena trovo un momento per riprendere le puntate passate, mi sa che passerò qualche ora in casa per mettermi in pari con Gomorra, dato che, come dici, è bella come Romanzo Criminale, che considero opera d' arte.

      Elimina
    4. Concordo Doc!A Napoli, Gomorra (il libro) aveva spaccato in due (o anche in tre o quattro) la città ed i pensieri...ripeto in questa sede, quello che ho detto ai miei concittadini migliaia di volte: tutto quello che ha scritto Saviano, noi napoletani, italiani, cittadini della terra, lo scopriamo adesso, o lo lo sapevamo già? Facciamoci un esame di coscienza và..(per eventuali considerazioni benevole, malevole e filosofiche sulla mia città ed i suoi figli ci vorrebbero post e post e post...)

      Elimina
  10. Agents of SHIELD ha avuto un buon finale.
    FitzSimmons mi ha distrutto, però.
    Speriamo la prossima parta subito col botto altrimenti ciao e buonanotte.

    Non ho ancora visto Gomorra, ma da Napoletano ti posso dire che la mia reazione è stata "Esticazzi". Ad indignarsi sono stati neobobbonici e persone falsamente interessate alla città; questi ultimi sono semplicemente una sponda lagnosa-lamentosa che "politicizza" ogni problema (o presunto tale) per chissà quale fine (imho).
    Poi, a dirla tutta, per quanto monumenti, golfi e panorami possano essere bellissimi, Napoli è comunque ANCHE questo, quindi "Esticazzi" l'indignazione.

    In ogni caso, parlando sempre di Gomorra (ignorando che tratta di problematiche a noi vicine), non mi attira molto il genere, ma conto presto di darle un'occhiata, anche perché me ne parlano sorprendentemente bene.

    RispondiElimina
  11. AoS alla fine non mi è dispiaciuto, ha avuto i suoi alti e bassi, ma per me alla fine un 6 politico se lo porta a casa.
    La scena SBRUOTFL è per caso la Coulson-Garrett? :D

    HoC è strepitosa! Vado in astinenza ogni volta che l'episodio finisce...
    Francis è talmente un bastardo che fa il giro e gli si vuol bene, un amore/odio proprio.

    RispondiElimina
  12. Doc, troppo abbottonato su AoS, io ero già in astinenza da recenZioni :-)
    Le altre non le sto guardando, appena trovo tempo di finire Breaking Bad e True Detective, provo a iniziarle...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Provale, perché meritano. Peraltro Gomorra è iniziata ora e son solo 12 episodi, mentre House of Cards è a quota 26 (due stagioni). Nulla di troppo impegnativo, insomma.

      Elimina
    2. Grazie, di corsa. Nel senso di "of course", perchè ultimamente i miei ritmi sono lenti: sono ancora alla seconda stagione di Breaking Bad, non riesco a fare molto di più che tenermi al passo con Agents of Shield e Game of Thrones (e prima Walking Dead).

      Elimina
  13. "Doc, hey Doc" restando in tema Marvel

    http://www.imdb.com/title/tt3475734/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Yep. Ma la scimmia la conservo per Daredevil e le altre serie Netflix :)

      Elimina
  14. sto seguendo AoS mentre disegno ,al momento attira la mia attenzione come una puntata di beautiful.Vorrei dire una cosa su Gomorra,trovoassurdo che in italia si facciano bene solo un tipo di serie,la cosa piu innovativa che ho visto e' stata la web serie Lost in Google che consiglio vivamente a tutti

    RispondiElimina
  15. da antrista-lurkatore di Napoli (vabbè, provincia, ma ormai è tutto un napolume senza soluzione di continuità)...ecco un IMO interessante link su P.I.P.P.E. pig :-)

    http://screenrant.com/agents-of-shield-finale-explained/

    Bye
    Oscar

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Interessante l'articolo sulle pippe,se la famiglia whedon prendesse spunto c'è spazio per grandi miglioramenti

      Elimina
  16. Non posso che concordare su Gomorra e House of Cards. Due serie veramente ottime e ormai aspetto con ansia la messa in onda ogni settimana.
    E poi finalmente una produzione italiana che non mi fa venire voglia di cavarmi gli occhi per quanto è brutta!

    RispondiElimina
  17. Maledette serie ammazza vita sociale, House of Cards era già nella lista dei "prima o poi" non ho tempo D:
    So, niente più circolino fino alla fine di GoT?

    RispondiElimina
  18. Da campano ho sempre detestato fortemente quell'atteggiamento autodifensivo assunto da certa cattiva politica,quella che se per esempio si parla di mafia in TV parte col mantra "eh pero' il sole sicilianooooh,gli agrumiiiiih,i carretti sicilianiiiiih" ,per cui ben venga Gomorra la serie (con tutto che il libro non mi aveva convinto fino in fondo dal punto di vista della narrazione,al contrario del film che era di ben altra caratura da quel punto di vista) e ben venga il solito,bravissimo Sollima.

    Insomma,e' una serie che finora mi ha convinto pienamente;ottimo il cast,in particolare l'attore che interpreta il capoclan Don Pietro,veramente impressionante e convincente.

    Ps. ci sarebbero anche i nostalgici dei Borboni,quelli convinti che il meridione fosse il paradiso terrestre prima dell'unificazione,ma quelli e' meglio tenerli a distanza e riderci su ogni tanto.

    Riguardo altre serie live action che sto seguendo,sto in piena "febbre da calzamaglia",visto che ho finito da poco Power Rangers RPM (imperfetta,breve ma con parecchi spunti interessanti e complessivamente piacevole),sto seguendo l'ultima serie dei Super Sentai,ToQger (un po infantile e il tema "ferroviario" lascia decisamente il tempo che trova...ma e' perfetta per visioni "disimpegnate",e il design dei cattivi e' da applausi) e sto pianificando di guardare Jetman,che visto che e' considerato il miglior Super Sentai di sempre e omaggia palesemente i Gatchaman non posso evitarlo!
    House Of Cards lo recuperero' in futuro,lo prometto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La migliore... dopo Kamen Rider Ryuki :P
      Jokes aside, segui anche le serie KR? Cioè, a parte quella roba con la frutta...

      Elimina
    2. I Kamen Rider non li seguo,ma anche con loro prima o poi saldero' il conto,frutta a parte.
      Pero' devo fare un segreto inconfessabile: a me il costume di Kamen Rider Fourze...






      piace.
      Ecco,l'ho detto.
      Ciao tessera dell'Antro,mi sa che dobbiamo separarci.

      Elimina
    3. Doc, mi spiace, ma Kamen Rider Frutta si sta pian piano rivelando il seguito spirituale di Ryuki per alcuni versi e tende a essere abbastanza cupo dopo un cetro numero di episodi.
      P.s. Anche se io non faccio testo, le mie serie preferite sono Den-O e Decade.

      Elimina
  19. Ho una teoria su Agents of Vabè:Buffy l'Ammazzavampiri era partita molto male ed è continuata per 7 stagioni,DollHouse era meglio ed è durata solo 2 stagioni,Firefly era meravigliosa ed è stata cancellata dopo 15 soli episodi,...do you see the pattern? Agents ha fatto cacare all'inizio ma è migliorata un po' e quindi dovrebbe reggere per un 5-6 stagioni

    RispondiElimina
  20. Doc, antrista napolegno, sono Francesco, quello del wrestling e del cugino "pentito" con gli Oreo al Comicon ;). Gomorra va promossa, perché é girato e recitato bene. Questa é una realtá, ci sino persone bieche, affaristi, animali, doppiogiochisti.... a Napoli (come in altre cittá) c'é anche questo e va fatto federe, magari per prenderne meglio le distanze e aumentare la consapevolezza di certe cose.... non nascondiamo i rifiuti sotto il tappeto.... c'é veramente bisogbo di dirlo che Napoli é fortunatamente ben altro ?

    RispondiElimina
  21. Il finale di AoS è stato mediocre, peggiore (regia e sceneggiatura) rispetto all'ultima manciata di puntate e-- OH guarda, l'han scritta i famigli di Whedon... -.-''

    Davvero, Jed e mogliettina dovrebbero starsene a casa loro ed occuparsi unicamente di sganciare più quattrini possibile per aumentare i budget delle puntate (che presumo si aggiri attorno ai 6-7 dollari + un paio di goleador), quindi affidare il tutto a scrittori PROfessionisti.

    SPOILER

    Ed ora che ci faccio caso, dell'ultima puntata mi è rimasto in testa (davvero) solo FitzSimmons sott'acqua, Nick Fury in scene dirette ad un livello che dire amatoriale è un complimento e... Boh, basta... Ah sì, il fantomatico segreto sulla tizia 22enne carina che - ci scommetto - nemmanco gli autori sanno di cosa si tratti, stilando liste interminabili di superpoteri o quel cacchio che è nella speranza di spararne uno figo da spiattellare in una qualche puntata futura.

    Carina l'idea che Coulson debba ricostruire lo SHIELD, ma, ehm... Non può economicamente farlo: lo SHIELD non era una specie di agenzia
    supersegreta sostenuta dagli USA o addirittura più paesi? Dove pensa di trovarli i fondi?
    E se il futuro SHIELD sarà l'ormai scontato gruppetto "famiglia felice", per un totale di tipo 6 individui, beh allora NON è lo SHIELD, ma un gruppetto di idioti eccessivamente emotivi impegnati ad armeggiare un qualche giocattolone al di fuori del budget per essere mostrato in azione, e quindi fuffa... ... .. ... Che serie inutile.

    P.S.: sì, lo guarderò lo stesso, combo: sono un Marvel-fan idiota + serate sprecate che si prospettano....

    RispondiElimina
  22. Metto un bel tag [SPOILER] preventivo.




    Il finale di Aos mi ha sostanzialmente deluso. Ci sono buone cose ma, secondo me, vengono superate dalle mimmate.

    Cosa mi e' piaciuto:
    - le sottotrame della stagione vengono tutte chiuse ad eccezione di quella di Skye, che comunque di fatto non si evolve
    - vengono gettate le basi per la stagione 2, col passaggio di consegne Fury-Coulson. Bel momento, idealmente potrebbe addirittura avere un impatto sul MCU, ma in realta' penso che non ne avra' alcuno. Sono pronto a scommettere che da qui al duemilacredici non verra' piu' fatta alcuna menzione dello Shield nei film Marvel.
    - Ward e' rimasto cattivo, temevo la mimmata suprema della redenzione+morte per ammmore di Skye. Spero comunque che rimanga confinato in prigione e non torni subito nel cast della stagione 2. Triplett in una manciata di puntate mi e' sembrato piu' in palla e meno lesso.
    - May vs Ward parte seconda. M'e' piaciuto, ci credono.

    Cosa non mi e' piaciuto:
    - Nick Fury, eccezion fatta per il confronto finale con Coulson. Salva Fitz-Simmons sbucando provvidenzialmente fuori dal nulla, fa altrettanto con Coulson e la regia ci regala un montaggio OSCENO del combattimento finale che ammazza completamente la tensione. Capisco che probabilmente non sono riusciti ad avere tutti gli attori coinvolti sullo stesso set, ma e' stato davvero un momento pessimo.
    - Dopo tutta la pappardella sott'acqua, Fitz doveva morire. Punto. Salvarlo equivale a rimangiarsi tutto.
    - La fine anticlimatica di Garret che esplode in un tripudio di miccette.
    - Perche' far vedere continuamente il Gravitronium... e basta?? mi aspettavo il botto, invece niente. E' li'. Fine.

    Bon, l'hanno rinnovata quindi la guardero', non mi sarei comunque strappato i capelli in caso contrario. Spero di vedere piu' coesione tra le puntate.

    Aspetto il resoconto sul finale di Freccia, Doc, che anche su quello ci sara' tanto da dire!

    RispondiElimina
  23. Io, essendo di Napoli, posso dire che questi cammorristi parlano come se fossero in una commedia di Edoardo. Nessuno parla più così.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io invece trovo che il lavoro linguistico su Gomorra sia stato fatto molto bene. Se ci fai caso gli attori un po più in la con gli anni parlano un napoletano più "pulito", più classico, dando l'effetto che dici tu da "commedia di Edoardo"; effetto tra l'altro dovuto anche all'epoca dalla necessità di pulire il dialetto per renderlo più comprensibile ad un pubblico italiano. I protagonisti giovani al contrario usano una parlata molto diversa, più volgare e moderna che si differenzia anche nel tono e negli accenti.
      Non credo che Edoardo avrebbe approvato il napoletano di Ciro Ailander :)

      Elimina
  24. Dunquesi, per quanto riguarda lo Shield, mi ci sto incaponendo...non mi intrippa, ma voglio capire dove va a parare, quindi in una sagra di autolesionismo, per ora, lo guard....
    Su Gomorra, da napoletano emigrato (pè campà, come cantava qualcuno), il discorso è più ampio; non vorrei essere polemico o spiacevole, ma credo che il punto non sia la serie (ottima), bensì la strumentalizzazione che taluni individui ne fanno....salvo scoprire che tali esseri sono poi in grado di condizionare le masse (un po' come la Forza, che sulle menti semplici...)
    Vediamo, adesso che Iovine ha deciso di collaborare, dov'è il vero far west!:) L'italia è unica ed indivisibile, ma noi italiani?Baci&Abbacchi

    RispondiElimina
  25. Da Antrista : a me AoS e' piaciuto. Certo mimmate ogni tanto e molti Guarda la' (tm) ma gobibile nel complesso e nella seconda parte della stagione oserei un " moderatamente avvincente " . Speriamo in una Season 2 di qualita' .

    Come Antrista Napoletano : Gomorra - no way. Non mi e' piaciuto il libro e la tematica , cosi' come racvontata e' ROTFL, paradossale e figlia del becero luogo comune. La serie e' indubbiamente realizzata bene ma ha un tasso di realismo vicino a quello di Alf l'Alieno. Va' guardata -se si vuole - in quest'ottica, ma non e' una guida turistica di Napoli e dintorni .

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Credo che chiunque dotato di una minima quantità di cervello non incorra nel pericolo di prendere Gomorra (libro, film, telefilm) per una guida turistica!

      Elimina
  26. AoS: contrariamente a quanto sostiene il Doc dall'inizio a me questa serie è piaciuta dalla prima all'ultima puntata, certo non mi aspettavo una serie tv ai livelli dei film e quindi non sono rimasto deluso, poi da Capitan America in poi è stato un crescendo
    HoC: serie che mi riprometto di recuperare come tante altre (Arrow in primis, le ho scaricate e appena riesco una bella maratona9
    Gomorra: no grazie
    Doc che ne dici del ritorno di Jack Bauer?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ninzò. Magari più avanti a 24: Live Another Day ci butto un occhio. Per ora non è che me ne freghi più di tanto. 24 era una serie intrippevole perché, agli inizi, muy originale. Tornare da Bauer quattro anni dopo l'ultimo episodio... boh, temo la minestrina riscaldata.

      Elimina
  27. Sto guardando Gomorra pervasa da un forte senso critico e un'attenzione smodata (insomma nu' stress) e nonostante le prime due puntate non mi abbiano fatto impazzire, con le altre la scimmia ha preso prepotentemente possesso delle mie spalle. Come hanno già detto altri antristi napoletani, scegliere di non raccontare le cosche criminali non le fa certo svanire e per quanto riguarda le esagerazioni (che secondo me non sono neanche tante)... è un telefilm! Racconta una storia basata su fatti veri ma romanzati per adattarli al mezzo televisivo, come successo anche per l'indimenticabile Romanzo criminale.

    RispondiElimina
  28. Doc, dai un'occhiata a penny dreadful

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È quello con Frankenstein? Com'è? Deeeettagli, please :)

      Elimina
    2. Prima puntata senza infamia e senza lode, la seconda migliora, soprattutto il finale WTF.
      Io un po' di speranza ce l'ho, dai...
      E ci stanno Eva Green che pheega è pheega, e Josh Hartnett con la parrucca! :D

      Elimina
  29. Gomorra mi sta convincendo. E io non sono tipo da telefilm

    RispondiElimina
  30. onestamente prima di vederla ero imbufalito, da napoletano puro, mi sembrava l'ennesimo tentativo di marciare su una città abbandonata da tutti, invece devo ammettere che è fatta bene, ma soprattutto mi ha fatto riflettere che il problema non è il genere in se stesso il problema, ma il fato che sia diventato unico, un tempo napoli era teatro dei film di totò e troisi, oggi solo di camorristi, per di più in un periodo dove gli alti palazzi fanno finta di non vedere ciò che è sotto gli occhi di tutti, detto questo la serie è ottima, gli attori evitano le copiatura americane tentate dalla tv pubblica per mostrare un realismo brutale, qui non c'è genete d'onore come Mickey Corleone o tipi cazzuti alla montana, ma umani pieni di difetti disposti ad ogni atto riprovevole per un posto al sole. Per il disposto della location, sarà che sono napoletano, ma è difficile di non capire che ci si trova a secondigliano vedendo le vele, mia madre che ci è anche cresciuta a napoli, ma in un altro quartiere, riusciva persino ad indovinare via e quartiere, ma come detto, lei è cresciuta a forcella, perciò credo sia solo una cosa sua.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. chiedo scusa per alcuni errori di battitura, ma sono le 3 di notte e crollo, sorry

      Elimina
  31. Ciao Doc, sono nuovo e questo blog mi piace tantissimo.
    Per quanto riguarda Gomorra io da Napoletano non la sto seguendo, anche se trovo corretto ciò che dici ma un po' dispiace che ogni serie sulla mafia/camorra sia sempre ambientata qua al sud...a quando la serie EXPO? ;)
    A me hanno consigliato come serie anche "The Crazy Ones" e "Da Vinci's Demons". Ma, ora come ora, sono impegnato a recuperare Heroes e Lost.

    Se posso consigliare io due serie, così, a freddo direi Sons of Anarchy (ho una scimmia assurda per la sesta serie) e The Blacklist, bellissima sorpresa, anche più di Homeland.

    PS complimenti ancora per il blog!

    RispondiElimina
  32. Nessuno segue Justified? Per me è favolosa, speriamo che adesso che Leonard Elmore non curerà più la sceneggiatura non cali troppo. Da guardare rigorosamente in inglese, la traduzione è raccapricciante

    RispondiElimina
  33. Domanda seria in quanto sono un pò confusa...ma Gomorra la mostrano in due versioni tipo in napoletano stretto come scrive qualcuno ed in napoletano molto meno stretto? Mi spiego...io vengo dall'estremo nord eppure non ho nessun problema a capire quello che si dice nella serie. Ero preoccupata di dover trovare i sottotitoli e invece non ho molti problemi. Quindi tornando alla domanda iniziale...ci sono due versioni oppure ci si lamenta per nulla? :)

    RispondiElimina
  34. commento molto in ritardo, ho visto un episodio e mezzo di gomorra. bene fotografia e qualche scena; però, per quanto mi riguarda, per una serie che vuole appunto essere denuncia, documento, fatti sbattuti dritti nello stomaco dello spettatore, pecca enormemente di esagerazione.

    Da napoletano sono, come dissi, d'accordo sul produrre un qualcosa del genere, che le proteste (magari macchinate ad arte per dare pubblicità aggratis) sono solo una nuova faccia dell'omertà; però è ridicolo, dopo tutta l'attenzione data a posti (ci abito vicino, è un eterno quiz del dove è ambientato il posto x) e personaggi, rendere più o meno tutti, i boss in particolare, delle ridicole macchiette.

    E' un'esagerazione, negli arredamenti e nei modi di fare "di folklore locale" che stona enormemente col tono realistico che si vorrebbe dare al tutto.

    Passando oltre il primo attentato, chè magari sarà avvenuto qualcosa di simile UNA volta, con gran dispendio in luogo pubblico di smitragliate a caso e bombe a mano, trovo ridicola l'isterica figura del boss.

    Come avrà potuto un citrullo del genere arrivare dove sta? Una macchietta isterica (dai modi di fare presunto risoluti) degna della serie "i picciotti di animaniacs" ben attento a staccare accuratamente ogni forma di intelletto nel momento in cui ci sono decisioni da prendere. Insomma diventa troppo presto tutto un pò troppo luogo comune sui camorristi, le loro usanze, i loro gusti in fatto di arredamento ecc ecc ecc

    E quando "eddie il bello" col padre si recano a casavatore a chiedere scusa? come diavolo avrà potuto fare quell'opera d'arte a quell'altezza con la collaborazione di? non è precisinismo, è che a ogni passo, a ogni mossa del boss e dei suoi derivati, ti viene da pensare "scienziato, perchè hai fatto questo?" "perchè fai questo casino con un carico che deve arrivarti?" "perchè vuoi fare una strage basandoti su vaghe informazioni?"

    insomma, per quanto mi riguarda, hanno sbagliato il consulente, hanno reso tutto una caricatura a uso e consumo dell'idea che si sono fatti quelli che non sono del posto; e questo lo pone quasi sullo stesso piano o quasi di quelle fiction sulle forze dell'ordine

    Insomma...

    il film era un capolavoro, questo direi di no... ma finirò di vederlo per trarre ulteriori conclusioni.

    Sì, sono deluso, mi aspettavo molto di più a guardare i primi minuti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In effetti [spoiler] Pietro Savastano è un idiota e inanela una serie di furbate da premio fetecchia
      Episodio 1: comanda un massacro inutile organizzato alla caxxo dove crepano i suoi fedelissimi
      ep 2: ammazza il traditore sbagliato, si fa perculare da Ciro, si fa arrestare coi soldi in macchina, prova a corrompere i poliziotti fallendo, si fa beccare con droga non sua in tasca...
      ep3: si trova un nuovo amico in carccere e gli presta la sua camicia fortunata per il processo; risultato, massimo della pena, l' amico s'ammazza e se ne accorgono dopo un paio d'ore.
      ep4: supergenio anche qui. Combina 4 rivolte carcerarie, fa il duro, gli danno il cellulare e ordina un massacro... ma ovviamente è una trappola ed è intercettato !!! La polizia chiaramente sente tutto e non fa nulla a parte spedirlo al 41 bis!!!

      INsomma ne combina una per colore...

      Elimina

I commenti anonimi vengono eliminati dai filtri antispam e, nel caso superino i filtri, irrisi ed eliminati uguale: non usateli.

Related Posts with Thumbnails