giovedì 15 maggio 2014

22

Gli eroi del wrestling Hasbro - Gig
(serie 3 e 4, 1992)

Si diceva giusto un paio di settimane fa della linea di pupazzini WWF Hasbro, arrivati qui da noi nei primi anni 90 come Gli eroi del Wrestling Gig. Dopo le prime due serie, uscite a cavallo tra il 1990 e il 1991, oggi si va a dare un'occhiata alla terza e alla quarta, entrambe del 1992, le ultime ad approdare in Italia. O almeno questo c'è scritto su uichipìdia. Sgt. Slaughter, Koko B. Ware, Mr. Perfect e soprattuttamente il tag team più molto tanto fichissimo della storia del bresslinz, i Legion of Doom [...]

  
SERIE 3 (1992)
HULK HOGAN #3 (con Hulkaplex)
Terza serie, terza iterazione per gli atleti più celebri della WWF dell'epoca. Ma mentre il pagliazzo Hogan, per la prima volta ritratto con la bandana in testa, ci guadagna...
ULTIMATE WARRIOR #3 (con Warrior Wham)
...del Guerriero salta fuori una terza (e ultima) versione con costumino viola supertozza e, diciamolo, bruttarella forte.
GREG THE HAMMER VALENTINE (con Hammer Slammer)
Finisher altrimenti nota come "terribile martellata", come leggiamo sul blister italiano tradotto come gli altri da Gigino l'Autodidatta incapace. Per saperne di più su quel bell'uomo di Valentine e sul suo mullet agghiacciante, o su tutti gli altri bressler citati in questa sede, andate a ripescarvi questo e quest'altro post. 
  EARTHQUAKE (con Aftershock)
Il buon (?) John Tenta, uno degli heel più flippotrippissimi della vecchia WWF. Completo di tatuaggio zarro con la capa di tigre sul bicipite destro, il suo pupazzino è probabilmente uno di quelli venuti meglio dell'intera serie.
TYPHOON (con Tidal Wave)
Stesso discorso, grossomodo, per il suo vecchio compagno di tag team, l'altro Natural Disaster, Typhoon. Fred Ottman avrebbe lasciato la WWF di lì a poco, finendo in WCW fino al fallimento della federazione, nel 2001. Nel frattempo, ha avuto modo di rendersi protagonista di uno tra i momenti più LOLLevoli della storia mondiale del bresslinz, indossando la maschera di Shockmaster (membro della prestigiosa elite dei 15 bressler più ridicoli di tutti i tempi).
SGT. SLAUGHTER (con Sgt. Salute)
Altro gimmick storico in quegli anni lì, l'heel antiamericano per antonomasia, chiamato a prendersi i fischi e le pernacchie del pubblico yankee per far fare bella figura al pagliazzo o ad altri eroi stelle e strisce come Hacksaw Jim Duggan munito di palanca.
Sul retro della card itaGliana leggiamo che agli americani non piaceva "il suo atteggiamento troppo militare" e soprattutto che "ha commesso una serie di scorrettezze nel mondo DEL WWF". Tipo le dita negli occhi ai panda, cose così.
MR. PERFECT #1 (con Perfect Plex)
Nella versione italiana "colpo della vendetta", che non c'entra un'infiocchettatissima, ma vabbè. Primo pupazzino della linea dedicato a Mr. Perfect (nella serie 8, nel '94, ne arriverà un altro con il costume azzurro).
KOKO B. WARE (con Birdman Bounce!)
Quella sagoma di Koko, accompagnato dall'inseparabile pappagallo Frankie. Koko (all'anagrafe James Ware) è uno dei pochi bressler di questa rassegna pupazzosa ancora in vita, ma il povero Frankie non è più tra noi: è morto in un incendio nel 2001!
TEXAS TORNADO (con Texas Twister)
Il povero Kerry Von Erich, membro della dinastia bresslinistica dei Von Erich. La sua è una triste storia di dolore e disperazione: aveva perso il piede destro nell'86, in seguito a un incidente, ma aveva continuato a fare il wrestler grazie a una protesi. Assuefatto agli antidolorifici, sarebbe morto suicida un anno dopo l'uscita di questo pupazzo, nel '93. Secondo quanto racconta Bret Hart nella sua autobiografia, Kerry gli aveva confessato anni prima di voler uscire di scena, distrutto dalla morte di quattro dei suoi fratelli (due dei quali suicidi).
BRUTUS THE BARBER BEEFCAKE #2
(con Beefcake Flattop)
Passiamo ai pupazzini che ti mancano di questa serie, con foto pescate dall'Internet. Seconda action figure per Brutus il barbiere, dopo quella (con costume viola) della prima serie. Anche questa aveva come accessorio le cesoie.
THE BIG BOSSMAN #2 (con Jailhouse Slam)
Ditto per Big Bossman: questa seconda versione si differenzia dalla prima (serie 1) perché il personaggio è più magro e non porta gli occhiali da sole.
MACHO MAN RANDY SAVAGE #3 (con MACHO MASHER)
Qui la situazione si fa un attimo più complicata, perché questo Macho Man è identico a quello della seconda serie, tranne che per l'assenza di scettro e corona come accessori e per una scritta diversa sul retro del costume: "Macho Man" anziché "Macho King".

SERIE 4 (1992)
THE UNDERTAKER #1 (con Tombstone Tackle)
Passiamo alla serie 4, della quale - tag team a parte - hai solo questo Undertaker. Se qualcuno di lorsignori debosciati ha i pupazzini che ti mancano e vuole disfarsene, ci butti un fischio, ci. Dicevamo: il primo Undertaker, un giovanerrimo Mark Calaway in versione becchino supervintaggia. Una seconda versione arriverà con la serie 8 (1994), con cappotto nero, barba e capelli scuri anziché rossi e niente eyeliner.
RICKY STEAMBOT (con Steamboat Springer)
Il vecchio The Dragon, con il suo vestito da scuola di samba al carnevale di Rio.
BRET HITMAN HART #1 (con Hart Attack)
Di questa action figure esistono due versioni: la seconda si differenzia dalla prima perché Bret ha la pelle più abbronzata, il cuore viola sulla canotta e occhiali e polsini di un fucsia più aggressivo. Una terza versione arriverà in seguito con la serie 8 (1994), con occhiali argentati, canotta fucsia e pantaloni neri.
THE BRITISH BULLDOG (con Bulldog Bash)
Il grande Davey Boy Smith, membro della storica coppia dei British Bulldogs insieme a Dynamite Kid, l'avversario per antonomasia di Tiger Mask. Ci dev'essere troppa polvere in questa stanza: senti come un progressivo imbruschettamento dell'occhio. Andiamo avanti.

TAG TEAM SERIE 4 (1992)
THE LEGION OF DOOM
Con la serie 4 arrivarono altri due tag team, che andavano ad unirsi ai tre proposti dalla serie 2. E che tag team. Hawk (con Hawk Attack) e Animal (con Dooms-Dayer), i Legion of Doom: del perché i Legion of Doom fossero la coppia più flippotrippissima della vecchia WWE hai scritto a queste coordinate un milione di volte. E a loro è ovviamente dedicato il fumettino scemo che vi aspetta tra un paio di foto.
THE NASTY BOYS
I tamarrissimi Nasty Boys, Brian Knobs (con Nasticizer) e Jerry Sabbs (con Punk Pounder). Fino a qualche anno fa, i Nasty Boys erano ancora in giro in TNA, con il loro look da cattivi ciclostilati di un picchiaduro a scorrimento Sega dei primi anni 90. E ok, anche per questa volta dovrebbe essere tutto: lasciamo la parola al pagliazzo.

GLI EROI DEL WRESTLING HASBRO - GIG, SERIE 1 e 2 (1990-1991)

22 commenti:

  1. I Legion of Doom è un tocco di genio! Perché nessuno ci aveva mai pensato prima!?

    RispondiElimina
  2. Guardando questa rubrica mi sembra di entrare in un negozio di giocattoli dell'epoca. Quanti bei ricordi.

    RispondiElimina
  3. Ma il sgt. Slaughter, sbaglio o era uno dei protagonisti del cartone G.I.Joe? Uno dei buoni... mi pare...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ti sbagli, addirittura usano/rubano il suo dna per creare Serpentor.

      Elimina
    2. Oltre ad apparire nella serie, il Sergente è stato anche il testimonial della linea di pupazzini dei GI Joe: agevoliamo il filmato.

      Elimina
  4. il primo Undertaker... praticamente, Umberto Tozzi...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahah :)
      La matrioska più grande di Umberto Tozzi.

      Elimina
    2. e il suo manager di allora, Paul Bearer (mi pare...?)... praticamente, Sandro Paternostro

      Elimina
    3. Vero :)
      E quel tizio con la faccia tutta rossa che sembrava Maurizio Mosca? Com'è che si chiamava?

      Elimina
    4. Era lui? Me lo ricordavo più pienotto e rubicondo in faccia. Ma sì, era lui :)

      Elimina
  5. Alla battuta dei Legion of Doom sono letteralmente cappottato dalle risate!

    RispondiElimina
  6. No, vabbe' : Legion of Doom + Victor Von Doom = Epic Win ( ma cosi' si vince facile Doc :-) )

    RispondiElimina
  7. Ma l'avete vista la foto di Bret Hitman Hart?
    Ragazzi che fica quell'espressione! Bravissimo lo scultore del viso.
    Al confronto tutti gli altri sembrano Big Jim grasso.
    Secondo me quello è il meglio riuscito della serie anche se è difficile scegliere.

    RispondiElimina
  8. Quell'Hulk Hogan era eccezionale!
    Noi marmocchi dell'88 facevamo la gara per averlo

    RispondiElimina
  9. Peccato che zio Vince non ci abbia pensato all'epoca: d'altronde, se RoboCop poteva andare in Tag Team con Sting (versione Corvo), perché mai il buon (?) Destino non poteva fare da manager dei LoD? :D

    RispondiElimina
  10. Oh my god, dove siete finiti pupazzini miei, dove sei ring, dove siete anni miei privi di peli pubici e di pensieri tristi....
    Tranne la serie 4, io e mio fratelli li avevamo praticamente tutti e fino a pochi anni fa credevamo fossero ancora lì da qualche parte, se non che capimmo che per nostro padre "porto le vostre cose in garage" sottintendeva anche "le porto lì e dopo 5 minuti nel cassonetto". E con loro tutti i pupazzi Masters e ghostbusters (Real e non real).
    Bruschetta anche per me su British Bulldog.

    RispondiElimina

I commenti anonimi vengono eliminati dai filtri antispam e, nel caso superino i filtri, irrisi ed eliminati uguale: non usateli.

Related Posts with Thumbnails