venerdì 21 marzo 2014

51

I supplenti di Capitan America: tutti gli altri eroi e villain Marvel stelle e strisce

Oggi scade l'embargo, perciò l'Internet verrà popolato dalle prime recensioni di Captain America: The Winter Soldier, come quelle di Leo e di RRobe. Te però all'anteprima non ci sei andato mica, e perciò per leggere la tua di recenZione toccherà aspettare settimana prossima. Nel mentre, a) non vuoi sapere niente LALALALA non sento LALALALA, e b) parliamo comunque di Capitan America. Cioè, più o meno. L'altro giorno ti sei chiesto Ma quanti tizi con un costume stelle e strisce ci saranno mai stati nell'Universo Marvel? E la risposta è: un frappilione. Come sempre, quel "tutti" nel titolo del post = "tutti quelli che ti ricordi", no precisinate della fungia, no rotture di mazzarella, no-no. Andiamo? Andiamo [...]

U.S. AGENT
Soldato, testa calda e cagnolone portagiornale del governo, John Walker è un ex soldato e bressler della Unlimited Class Wrestling, la federazione bresslinistica della Cosa. Dopo aver indossato il costume di Super Patriota (vedi sotto) ed esser stato il nuovo Capitan America (da Captain America vol. 1 #333 fino al numero 350, settembre 1987 - febbraio 1989), su Captain America #354 Walker diventa U.S. Agent. Indossando un costume nero... usato, perché era quello utilizzato da Steve Rogers durante il periodo in cui si faceva chiamare solo The Captain, il Capitano.
Durante la saga Maximum Security (dicembre 2000 - gennaio 2001) e in una sua miniserie personale del 2001, U.S. Agent ha indossato questa uniforme da poliziotto antisommossa. Poi è arrivato il Giudice Dredd a mollargli un paio di cinquine forti in faccia chiamandolo Ricopiò, e ha smesso.
SUPER PATRIOT
Prima di diventare il supplente di Capitan America e poi U.S. Agent, dicevamo, John Walker ha assunto l'identità di Super Patriot/Super Patriota (Captain America #323, novembre 1986). Non si è trattato però né del primo né dell'ultimo Super Patriota dell'Universo Marvel.
Nel luglio del 1969 era apparso infatti su Nick Fury: Agent of S.H.I.E.L.D. #13 questo tizio, un terrorista xenofobo dai calzini agghiaccianti,
e un terzo Super Patriota, Mike Farrell, avrebbe fatto capolino nelle storie di Cap negli anni 90, per poi volare nel paradiso dei supertizi scusagni su Captain America #439 (Maggio 1995).
Tutti questi Super Patriot non vanno ovviamente confusi con il flippotrippissimo SuperPatriot (scritto tutto attaccato) della Image, comprimario del Savage Dragon di Erik Larsen e poi protagonista di due miniserie disegnate in modo meravigliosamente meraviglioso da Dave Johnson. Fine della parentesi, torniamo al Marvel Universe.  
BUCKY BARNES
Il Capitan America del redivivo Bucky, l'ex Soldato d'Inverno che indossa una versione più scalciaculica del costume del suo mentore - allora un attimo morto - a partire da Captain America Vol. 5 #35.
Già che siamo in argomento, e visto che qualcosa di simile appare nel nuovo film, buttiamo lì anche il fatto che una volta tornato dalla gita parrocchiale nell'Aldilà, Cap abbia indossato questo costume qui, mentre se ne andava in giro con i Secret Avengers.
AMERICAN DREAM
Shannon Carter, nel futuro dell'universo MC2 (Terra-982) versione femminile di Cap, alla guida degli A-Next, formazione dei Vendicatori piena di figli e nipoti di, come neanche la redazione del TG5.
AMERICAN PANTHER
Quando nel 2011 sono apparse le prime copertine e i primi sketch di Francesco Francavilla su questo personaggio, hai creduto (te e tutti gli altri) si trattasse di una versione stelle e strisce di Pantera Nera, all'epoca gestore pro-tempore della testata di Devil e protettore di Hell's Kitchen. In realtà American Panther (Black Panther: The Man Without Fear #521, settembre 2011) era un misterioso villanzò, bracciò destro di Hate-Monger.
AMERICAN EAGLE
Jason Strongbow, suggestivo supereroe nativo americano dal look zingarissimo (prima apparizione: Marvel Two-in-One Annual #6, ottobre 1981).

Negli ultimi tempi è riapparso sulla testata dei Thunderbolts, con un look decisamente meno risibile donatogli da Mike Deodato Jr. Se staccate per un attimo gli occhi dal coolo di Songbird lo trovate lì, al centro.
IRON PATRIOT
Norman Osborn che gioca a fare Iron Man E Capitan America in una botta sola (Dark Avengers #1, marzo 2009).
In seguito una variante di questa armatura patriottica sarebbe finita a James Rhodes (War Machine) su suggerimento di Phil Coulson dello S.H.I.E.L.D. (Secret Avengers vol. 2 #6).
CITIZEN V
Di Citizen V, con addosso vari costumi più o meno bandierosi, nell'Universo Marvel ce ne sono stati SEI: tra gli altri, tre membri della famiglia Watkins e il villanzò Helmut Zemo, quando ha messo in piedi i primi Thunderbolts.
PROTOCIDE
Clinton McIntyre, cavia dell'ennesimo esperimento per creare super soldati, diventa un burattino dell'AIM e poi una nemesi di U.S. Agent e Capitan America. Prima apparizione: Captain America Vol. 3 # 28 (aprile 2000).

ANTI-CAP
Altro imitatore villanzò di Cap con le pigne nel cervello, apparso per la prima volta nel 2004, su Captain America and The Falcon #1. Alla fine di quella storia, decide di prendere un treno. Di faccia. Ciao, Anti-Cap, bel nome da pirla.

CAP-UNISHER
Il Punitore ha indossato in almeno due universi i colori di Capitan America. Se ne parlava in questo post qui.
NUKE
E parlando di psicopatici dal grilletto facile, ci buttiamo en passant una citazioncina anche di Nuke (Daredevil vol. 1 #232, luglio 1986), supersoldato fuori come lo Shuttle, con la bandiera americana tatuata sulla faccia e una grande passione per le pillole.
RED GUARDIAN
Non c'avrà i colori della bandiera USA, ok, ma essendo un clone di Capitan America con tanto di scudo, parliamo anche di lui. Il Guardiano Rosso è un super-eroe sovietico che, esattamente come la Dinamo Cremisi, ha avuto un inverosimilione di identità segrete: almeno otto tizi diversi hanno indossato nel corso degli anni i panni di Red Guardian,
peraltro in tutta una serie di varianti del costume originale. Questo dovrebbe essere il penultimo e si chiama Anton. Anton e basta. Degli altri tristerrimi super-eroi comunisti si parlava in questo post qui.

PATRIOT
Patriot degli Young Avengers, Eli Bradley, è stato il secondo eroe Marvel a usare questo nome di battaglia (Young Avengers #1, aprile 2005). Giocare al Capitan America, del resto, è una tradizione della famiglia Bradley.
Come narrato dalla miniserie del 2003 Truth: Red, White & Black, infatti, nell'America del 1942 alcuni soldati di colore vengono sottoposti al programma per Super Soldati. L'unico a sopravvivere è il nonno di Eli, Isaiah Bradley, che prenderà il post di Cap in una missione. In un futuro alternativo (Captain America vol. 4 #28), Isaiah diventa presidente degli USA.
E poi c'è il figlio di Isaiah e zio di Eli, Josiah X, che appare nella miniserie The Crew (luglio 2003). Ora, il listone giordano di chi ha vestito almeno una volta il costume di Capitan America tende all'infinito, perciò questo è il link, abbassate quegli indici da PDF e andiamo avanti.
Dicevi poco sopra che il Patriot degli Young Avengers è il secondo eroe Marvel a portare questo nome. Il primo Patriot, Jeffrey Mace, debuttò su Human Torch #4 (primavera del 1941), per poi apparire nell'Universo Marvel moderno su Marvel Premiere #29 (aprile 1976). Di questa squadra di eroi della Seconda Guerra Mondiale guidata da Bucky, i Liberty Legion, faceva parte anche Miss America (in alto a destra sulla copertina), super-eroina stelle e strisce nata su Marvel Mystery Comics #49 (novembre 1943) e membro anche della All Winners Squad e degli Invasori.

BATTLESTAR
Lemar Hoskins appare per la prima volta su Captain America vol. 1 #323 (novembre 1986) e il percorso che lo porta a diventare l'eroe Battlestar è piuttosto lungo. Alla sua prima apparizione sulla scena, infatti,

Lemar e altri due tizi sono i B.U.C.K.I.E.S. (Bold Urban Commando), finti sostenitori di Capitan America che attaccano Super Patriota (John Walker) che sta denigrando pubblicamente Rogers. I tre vengono facilmente sconfitti, ma è tutta una farsa organizzata dal manager della lega bresslinistica Unlimited Class Wrestling per mettere in risalto il suo Super Patriota.
In seguito Lemar diventa un Bucky troppo cresciuto (il quinto Bucky della storia) e infine Battlestar.
E gli altri due Bold Urban Commandos che fine fanno? Assumono le identità di Right Winger e Left Winger e poi, uh, assistono a un'esplosione un po' troppo da vicino...
FREE SPIRIT E JACK FLAG
I due sidekick di Capitan America nel terrificante periodo delle armature e di tutte quelle altre mimmate, a metà anni 90. Free Spirit debutta su Captain America vol. 1 #431 (settembre 1994), mentre Jack Flag sul numero 434 (dicembre 1994). Di recente Jack Flag ha preso a calci i Thunderbolts e vissuto un'avventura, letteralmente, cosmica con i Guardiani della Galassia.
NFL SUPERPRO
Super-eroe giocatore di football, protagonista della serie personale omonima durata 12 numeri (tra il 1991 e il 1992) e scritta da Fabian Nicieza. Calata nel Marvel Universe, questa serie su licenza della NFL mostrava come il protagonista, Phil Grayfield, non fosse solo un buon giocatore di football americano, ma anche...

...di basket e di baseball. E se ci davi un Tango ti segnava in rovesciata da settanta metri a occhi chiusi.
TEAM AMERICA
Una banda di giovini le cui madri erano state sottoste ad agenti mutageni dall'Hydra. O qualcosa del genere. Cumpa di tizi in muturetta dai nomi improponibili (Honcho, Georgianna, Cowboy...), il Team America fece la sua comparsa su Captain America vol. 1 #269 (maggio 1982). In seguito al team fu dedicata una serie mensile, chiusa con il numero 12, e la squadra cambiò nome in Thunderiders su Thing #27 (settembre 1985).
MAJOR VICTORY
Vance Astro è un eroe proveniente dal futuro alternativo di Terra-691, il mondo dei primi Guardiani della Galassia. In seguito a spasso su Terra-616 (il Marvel Universe tradizionale), come Marvel Boy nei New Warriors e in tempi più recenti insieme ai Guardiani della Galassia attuali, Astro è stato per un certo periodo (Guardians of the Galaxy vol. 1 #19-20) Major Victory, sorta di versione punk-giovanil-tamarra di Cap.

E ora una carrellata veloce di altri Capitan America alternativi provenienti da varie dimensioni del Multiverso Marvel (dove "altri" ≠ "tutti"):

Commander A: Kiyoshi Morales, Capitan America del 25° secolo (Captain America Corps #1, giugno 2011) proveniente da Terra-11831.
Il Capitan America di Age of X (2011), da Terra-11326.
Il Capitan Nord America di Terra-717, sceso in campo durante la Guerra di Secessione,
visto su un What If del febbraio 2006 disegnato dal nostro Carmine Di Giandomenico.
General America da Prelude to Deadpool Corps (Terra-3010).
Il pezzentissimo Capitan America di Liefeld durante Heroes Reborn.
Il superbadassico Cap dell'Universo Ultimate.
Il Cap Bruce Willis sfregiato di Terra X (Terra-9997).
Super Soldier, frutto nell'Universo Amalgam della fusione di Cap e Superman.
La Capitan America donna del Mangaverse, Carol Danvers (Terra-2301).
Il Capitan America gladiatore incontrato dagli Exiles su Terra-5692.
Il Cap villanzò dei Revengers, durante la saga Realm of Kings (Terra-10011).
Yeoman America, il Capitan America della realtà alternativa creata da Morgan Le Fay's su Avengers Vol. 3 #2 (marzo 1998).
Rojhaz, il Cap proveniente dal futuro e adottato dagli indiani nella saga 1602 (Terra-311). E ti fermi qui. Perché si è fatta una certa, e perché di universo alternativo in universo alternativo
poi si finisce a parlare del Cap superpezzente con lo scudo di plastica del film del 1979 (per la cronaca, Terra-600043) e di quello fors'anche più pezzente con le orecchie di gomma del film del 1990 (Terra-697064). La prossima volta, semmai, parliamo di Fighting American e di tutti i tizi stelle e strisce delle altre case editrici. Cioè, forse.

51 commenti:

  1. Oddio, non per fare il precisino della fungia ma manca il General America (o Colonnello? Manco mi ricordo) dei Marvel Zombies. Forse è lo stesso di Prelude to DeadPool Corps ma ho i miei dubbi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sia chiaro, non voglio fare il solito che la figura del rompiscatole. Dicevo ciò solo per amor di completezza. Ti prego Doc, non bannarmi! ;(

      Elimina
    2. Era Colonnello America e volendo si può pure aggiungere T'Channa, figlio di Pantera Nera di quell'universo che aveva il cervello di Rogers dentro il cranio.

      Elimina
    3. C'è un motivo ben preciso per cui in questi listoni giordano sulla storia del Marvel Universe non includo mai i tizi di Marvel Zombies. E il motivo è che mi stanno sul pazzo, perciò preferisco fingere che quella roba non sia mai esistita :D

      Elimina
  2. Merita menzione anche Capitan Messico, ucciso da Machine Man in Marvel Zombies 3. Durato il tempo di una vignetta circa

    RispondiElimina
  3. Apperò, ce ne sono di patriottici tra i supereroi eh? Non credevo!
    C'è un filino filino di mania di protagonismo nei stelle e strisce, ma in effetti devo ammettere che un supereroe in tricolore non farebbe lo stesso effetto! :P

    RispondiElimina
  4. Si, dai su Fighting America e altri... io ci sto! ;)

    RispondiElimina
  5. Bravo Doc...quasi tutti! comunque molto simpatico come sempre!

    RispondiElimina
  6. Doc, concedimi un pdf moment:
    American Son

    https://dcomixologyssl.sslcs.cdngc.net/i/4205/13542/c6c508731214e83392e77ffc680ba54c.jpg?h=c5cf982473635217ad05f8fdf4f9eecc

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che poi, 'sto povero American Son, me l'ero perso per strada anche nel post sulle armature di Iron Man e amici/nemici vari. Che m'avrà mai fatto, dico io...

      Elimina
  7. Fanne uno anche su Invasori e compagnia.

    RispondiElimina
  8. Azz, mi so accorto che ti sei dimenticato del Cap degli anni 50 Doc, shame on you.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Maaaaa, esattamente, giusto per sapere, quale parte di quel "tutti" nel titolo del post = "tutti quelli che ti ricordi", no precisinate della fungia, no rotture di mazzarella non ti è chiara? :D

      Elimina
  9. Doc, ma una rece del film di CAP anni 90, prima che esca "The Winter Soldier"?

    RispondiElimina
  10. Personalmente ho sempre avuto un debole per il costume di US Agent. Quello di Super Soldier della Amalgam non si può vedere!!!

    RispondiElimina
  11. "La prossima volta, semmai, parliamo di Fighting American e di tutti i tizi stelle e strisce delle altre case editrici. Cioè, forse."
    Cioè, sì, dai!

    RispondiElimina
  12. cos'hai tirato fuori, Nuke! Adesso sono costretto a rileggermi tutto quel ciclo di storie!
    Proprio in questi giorni sto leggendo la saga d Nomad, ci sono una serie di tizi insignificanti che cercano di diventare Cap, direi che questo post casca a fagiuolo!
    I miei preferiti sono US Agent e ovviamente il Cap con la pistola, il soldato D'Inverno.

    RispondiElimina
  13. Anche perché mi sa che se andiamo a cercare anche tutti i vari supersoldati patriottici inventati da Kirby e compagnia durante la Golden Age per prendere Hitler a cavucintucù, davvero si fa notte. Sbaglio o il Re aveva poi ammesso di averne creati un dozzilione e che poi Cap era quello che aveva avuto più successo?
    E comunque questi sono i post migliori.
    Ah Doc, bravo che mi hai citato en passant Maximum security, un crossover del cacchio semidimenticato a cui tuttavia sono legato per ragioni affettivo-anagrafiche.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non solo. Cap nasce come clone, a sua volta, di un certo personaggio... ma ne parliamo presto.

      Elimina
  14. Ma veramente i film li hanno contestualizzati nel multiverso marvel? O_O

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, principalmente con le varie versioni dell'Official Handbook of the Marvel Universe. L'Universo dei film Marvel Studios, a partire dal primo film di Iron Man, è Terra-199999. Quello dei cartoni Marvel - almeno dal cartone degli X-Men dei primi anni 90 in poi - è Terra-92131. Qui, per chi volesse, c'è un MEGAELENCO delle terre alternative Marvel e DC...
      http://www.marvunapp.com/master/earthteaz.htm#numbered

      Elimina
    2. qui un nerdometro rischerebbe di esplodere

      Elimina
  15. Bello bello
    Però adesso ho l'ansia da prestazione per il 26...

    RispondiElimina
  16. comunque questo post conferma una cosa: l'iconicità e la potenza di cap come personaggio derivano 90% dal personaggio e 10% dalla bandiera: se metti la bandiera addosso a un pezzente esso rimane un pezzente. Questo per dire contro a quelli che dicono che cap è tutto all-american-stelle-e-strisce-pezzentò.

    RispondiElimina
  17. Approposito, che fine ha fatto Eli Bradley? Io è un po' che non tocco fumetto (sigh) ma l'ultima volta non c'era nei giovani vendicatori.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si è scoperto che era un drogato di gene mutante , se ne va ,lo convincono a tornare, viene ferito gravemente, gli fanno una trasfusione col sangue del nonno, torna nei Giovani Vendicatori per andare a darle a Destino il quale ammazza Cassie Lang. Eli si sente responsabile della morte e scioglie i GV. E non si vede più

      Elimina
    2. ero arrivato a quel punto lì, grazie Pier

      Elimina
  18. Il Mangaverso è qualcosa di atroce. Custodisco un numero che raccoglie diverse storie. Lo potrei usare come strumento di tortura.

    RispondiElimina
  19. Grazie, i miei orizzonti culturali adesso sono più vasti.
    Tra due minuti mi rimarranno in mente solo Songbird e quel camel-toe di American Dream.

    RispondiElimina
  20. Il Capitano di Terra X è il più bello di tutti, una specie di barbaro seminudo avvolto solo dalla Bandiera Americana.
    Anzi, quasi tutte le rivisitazioni di quella saga sono le più belle di tutte.

    RispondiElimina
  21. Poi uno dice perchè una decina d'anni fa hai mollato tutto e ora alla soglia dei 40 vai a recuperare roba Corno e ristampe varie.
    Alla marvel per quasi 30 anni han sfornato meraviglie (un nome una garanzia?) una dietro l'altra poi dal dopo Shooter in poi ha deciso di mandare tutto in vacca.
    PS
    Io ho solo adorato il costume nero e il nome secondo me geniale di U.S.agent

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ti capisco, ultimamente provo piu' gusto a rileggere un masterwork di Hulk o dei Vendicatori piuttosto delle storie nuove degli x-men.

      Elimina
    2. IDEM

      Poi siccome all'epoca leggevo solo Ragno e Mutanti mo' sto recuperando dal mondo Vendicatori e co e Devil :D e mi godo vero BUON fumetto Marvel

      Elimina
  22. Sono un poco in imbarazzo... di tutti i personaggi presentati ne conoscevo poco meno della metà.. Onestamente non sono mai stata troppo interessata alle avventure di Cap, ma ora non so perchè sento la necessità di recuperare... chissà se sarà lui il personaggio misterioso che si dovrebbe aggirare per il set di Aosta (da oggi ufficialmente la città più triste d'italia??!!!??)..

    RispondiElimina
  23. Uh, c'entra sega... volevo dire, OT: sul sito di Comic Book Resources è partito l'annuale mega torneo a sondaggio Marvel contro DC. E' una stupidata, ma al primo turno (girone A DC e girone A Marvel) c'è Ciclocchio contro Nightcrawler: sarebbe un peccato non approfittarne per far stravincere il lombricone :-D

    Il link è questo: http://goodcomics.comicbookresources.com/2014/03/20/comics-should-be-goods-6th-annual-march-madness/

    Girone "Marvel street level".

    Più IT, invece, leggendo sullo stesso sito ci sono delle indiscrezioni su una certa incarnazione di Cap che potrebbe comparire nel terzo film...

    RispondiElimina
  24. Grande! Però ti sei perso Clint "Occhiodifalco" Barton che ha indossato la bandiera convinto da Tony Stak (sembrava che in quel periodo dovesse ammollare quello scudo a qualcuno a tutti i costi!) appena prima di Bucky versione cromato, mentre Cap era pseudo-morto.

    RispondiElimina
  25. Un altro tizio in armatura red white & blue è Detroit Steel, apparso su Invincible Iron Man 25 (scritto da Matt Fraction), però fa solo finta di fare il supereroe e fa "il cagnolone portagiornali" per le H.A.M.M.E.R. Industries. Ma per cosa sta H.A.M.M.E.R.?

    RispondiElimina
  26. Ecco perchè il mio costume aveva le pezze....me l'hanno dato usato!!!!
    Maledettimarveltaccagni.

    RispondiElimina
  27. A me Cap non è mai piaciuto più di tanto, sarà che è un All American Boy, sarà che quando è in solitaria è un fessacchiotto o che quando è in compagnia si senta in dovere di comandare tutti, al di fuori di Civil War per me è un pagliaccio.

    RispondiElimina
  28. Caro doc, che bellissimo post questo su Cap! Me li ricordo praticamente tutti (non per fare il PDF ma...io avevo letto che Protocidio si chiamava in realtà Carl McIntyre...vabbè, può anche essere che hanno sbagliato loro a scrivere il nome!). Ricordo specialmente quando Protocidio ha dato una fracca di cazzotti a U.S.Agent, quest'ultimo poi che aveva lavorato anche con quella squadra di vigilantes chiamata LA GIURIA.
    Poi...non so se te lo ricordi, ma degli eroi e villanzò a stelle e striscie è figurato anche lo Spezzabandiera (Flag-Smasher) che era stato risvegliato per una storia di Cap del 2000.
    E poi vabbè...il mitico SUPER SOLDATO del BELLISSIMO e GRANDISSIMO Universo Amalgam! (Sì, continuerò a tesserne le lodi in eterno ;) )

    RispondiElimina
  29. A me piaceva anche il Cap dell'universo 2099, che era la marionetta di Herod (mi sembra si chiamasse così)

    RispondiElimina
  30. A me piace ricordare il Colonel Abdul Al-Rhaman, il "Capitan Azerbaijan" dei Liberatori in Ultimates Vol. 2

    http://superherosguide.files.wordpress.com/2011/05/darth-maul-lightsaber.jpg

    http://img3.wikia.nocookie.net/__cb20110124064001/marveldatabase/images/8/8b/Abdul_Al-Rahman_%28Earth-1610%29_02.jpg

    RispondiElimina
  31. Mi permetto una divagazione che il post m'ha scatenato, ho immaginato una serie sui Thunderiders in una salsa più "Sons of Anarchy". Ora che Ghost non ha più la muturetta si è liberata una nicchia per i bassisti carismatici su due ruote e il "Marauder" - espressione del potere mutante del gruppo - mi sembra il candidato ideale.

    RispondiElimina
  32. Troppe stelle e strisce in questo post, troppa america!
    Però è interessante :D

    RispondiElimina
  33. Forse sarò l'unico, ma mi manda sempre un po' in confusione quando, negli elenchi, metti la foto rappresentativa di ogni punto sopra al suo titoletto e non sotto. Va be'

    RispondiElimina
  34. Prima volta che scrivo nel blog, quindi abbiate pietà di me ...
    Mi permetto di citare un'altra versione Amalgam di Cap tratta dalla miniserie TERZA GUERRA MONDIALE pubblicata in chiusura del periodo Rinasciverso: Rogers veniva fusionato con Spartan del WildCats di casa Image. Aggiungo poi che per un brevissimo ciclo narrativo intitolato BACK IN BLACK lo stesso Falcon indossava la bandiera. Non so a che ciclo Mangaverse si faccia riferimento, ma io ricordo solamente la relativa versione di Cap presidente degli USA e comandante dei Vendicatori modello "tizi che pilotano un robottone".
    In chiusura: perchè niente Nomad?

    RispondiElimina
  35. Non per fare il precisino della fungia, ma mancherebbe William Naslund, aka Spirito del '76 http://img2.wikia.nocookie.net/__cb20050408034506/marveldatabase/images/0/03/Spirit_of_76_001.gif

    RispondiElimina
  36. Bella monografia Doc.

    Mi sono letto la recensione del film del '90.. Super LOL! :-))))))

    RispondiElimina
  37. RecenZione...sono commosso...;), gran post comunque!

    RispondiElimina

I commenti anonimi vengono eliminati dai filtri antispam e, nel caso superino i filtri, irrisi ed eliminati uguale: non usateli.

Related Posts with Thumbnails