giovedì 13 febbraio 2014

40

I Cavalieri dello Zodiaco, la Saga di Asgard - Parte 9

Nuovo appuntamento con la saga di Asgard dei Cavalieri dello Zodiaco. Siamo arrivati al nono episodio (l'82esimo della serie) e lo scontro tra Cristal e quello stupido, stupido cavallo di Artax giunge finalmente al termine. Perché era scritto nelle stelle, e perché dopo tre episodi di intensi primi piani anche che due palle, senti. Il titolo italiano dell'episodio è "Una tragica fine". Ora secondo voi, così, su due piedi, chi è dei due schiatta? Ah, la suspanza [...]
Dicevamo: Artax, lo stupido, stupido cavallo, e Cristal stanno combattendo nel livello di fuoco di Super Mario. Artax è fresco come una rosa,
il cavaliere del Cigno c'ha pure le mutande sudate e sta per fare una bruttissima fine.
Ma arriva da lontano, come la Contessa Serbelloni Mazzanti Vien dal Mare, Flare di Asgard. Una ragazza che ha sempre avuto un forte ascendente su Artax. Ché tira più un pelo di Flare che un gigante dei ghiacci, recita un noto adagio popolare asgardiano. Ma Flare è determinata! Vuole salvare quel bel biondino siberiano! E così corre, corre, corre, seguendo le indicazioni
 E si fracassa a terra come la povera impedita che è:
 "Ahia a chi te viecch…"
Intanto, per risparmiare minutaggio, ché questa serie di Asgard l'hanno fatta purtroppo al risparmio, lo sappiamo, i due duellanti hanno ripreso la gara di sguardi fissi, insultandosi in silenzio. "Biondino!"
 "No, biondino tu!"
Ma poi Artax ricorda che quello HA PRESO PER MANO Flare appena arrivato, e lui anni a fare da scendiletto e niente, e allora gli partono i bestemmioni pesanti, e col primo PorcOdinoZoff scaglia un'ondata di lava addosso a Cristal.
In quel momento, una piccola stella brilla tra Deneb e Rukh nella Costellazione del Cigno. Una piccola stella marrone: la stella Cag8
Cristal prova a congelare l'ondata di lava con il suo potere delle caramelle friskies, che è tipo sputare per spegnere un incendio.
Con la differenza che qui gli sputi rischia di prenderli lui, come gli fa presente Artax coi suoi capelli a bavette barilla.
Ma mentre è avvolto, letteralmente, da un mare di fuoco, e prega che non gli si vrusci tutta l'armatura del Cigno d'Argento, se no sono razzi amarissimi, Cristal vede apparire lo spirito di Flare, fermatasi un attimo a cambiarsi una rotula. "Ti supplico, cavaliere di Atena, devi aiutarci a salvare Asgard!".
"Se vuoi mi metto pure una scopa in culo e ti ramazzo la stanza", la chiude lì telepaticamente Cristal, che sarebbe un attimo impegnato.
 E la stella marrone brilla sempre più forte nel firmamento.
Ma Cristal non si arrende. E pur continuando a sudare come un manager cocainomane panzone in discoteca con un pezzo tamarro anni 90 in sottofondo, tutto inzaccherato da fare schifo, dice: "È così caldo qui".
L'accademia reale svedese delle scienze si attiva immediatamente per organizzargli una cerimonia a modo, quando gli conferiranno il Nobel per la fisica dei bambini delle elementari.
"Ma tu… come fai… a non sudare?", chiede Cristal, che ormai ha perso tanti liquidi da riempirci il Trasimeno. E parte uno spot di due minuti sul deodorante altolà al sudore Puppatena. Poi segue l'inevitabile flashback spiegone in cui viene mostrato il momento in cui Artak ricevette la sua armatura con l'interno lana-lana, cotone-cotone che non fa sudare.
Quel giorno il giovane aspirante cavaliere, trepidante per l'emozione, vide spuntare l'armatura dalla lava e disse:
"Oh, minchia, ma ci sono due zampe in più! Ma chi l'ha fatta? E non ve ne siete accorti, oh?". E allora fu preso a cinquine molto forti in faccia da Hilda, e capì che doveva starsi zitto. A caval donato non si contano gli zoccoli.
Tornati al presente, quello che gocciola come una padella nello scolapiatti comincia pure a vederci doppio e finisce a scassare di schiena qualche altro montarozzo.
Cristal è di nuovo a un centimetro di naso dalla lava, e se non gli prendono fuoco i capelli è solo perché usa Gel Sputazzin, il gel ignifugo. 
Intanto, a Palazzo, Hilda dà da mangiare al suo uccellino, mentre quelli sono ancora in ginocchio, muti, ad aspettare aggiornamenti.
Megres Cavalieri dello Zodiaco Asgard
Arriva Megres, il fratocugino di Mirko dei Bee Hive, e dice a Orion "Oh, guarda che Luxor è morto, è stato il capellone cinese, a culo".
Allora anche al serafico Orion ci partono i bestemmioni maschili e femminili e tira in ballo il portiere dell'Italia '82.
"Minchia che figura dimmerda", riflette, amareggiato, il capitano degli asgardiani.
"Forse li abbiamo sottovalutati", la butta lì Mizar, ma Orion non è abituato ad ascoltare il parere di tizi col mullet da drogati.
Hilde, intanto, continua a parlare con l'uccello. Una cosa in cui, uh, è molto brava… Ehr.
 Solo che poi l'uccello vola via, e lei, rabbiosa, lo uccide.
"E mo' vulami 'sta ralla!", urla la regina: in antica lingua asgardiana vuol dire Hai avuto quel che meritavi, traditore. Se questa cosa dell'uccello morto è un qualche tipo di metafora, è troppo agghiacciante per pensarci. Andiamo avanti.
Intanto Flare corre lungo la parete di un burrone, lancia un saluto a Pegasus, che si è appena buttato, e prosegue verso il duello in corso. Cioè, ammesso si possa chiamare duello lo scontro in cui le piglia solo uno e l'altro manco si muove per dargliele.
Che poi: usare tutta quella lava e quel fuoco per riscaldare gli abitanti di Asgard, anziché menare il torrone con la storia del popolo infelice tra i ghiacci? Ma no, perché? Pare brutto. Meglio usare la caverna come trappola per gli extracomunitari che ti prendono per mano la fidanzata platonica. Chiaro.
Insomma, Cristal ne prende così tante che gli vola via pure il diadema. O forse è quel cigno stilizzato che cerca di telarsela compresa la mala parata, non è ben chiaro, ma lo scontro sembra finito.
 "E me'! Pare la bomboniera della comunione di mia cugina Ester!"
Ma Cristal si rialza ancora una volta e dice: "Statti fe'! Sto ancora pagando le rate dell'Armatura d'Argento! Metti giù!"
E quando Artax prova a colpirlo un'altra volta con il Fuoco del Meriggio, l'altro biondo tira fuori il colpo segreto: "In nomine tuo, Aquarius!", urla, e nella caverna rimbomba uno strano suono:

Ma ad Artax quelle robe in cui tutti all'improvviso si mettono a cantare, i musical, lì, son sempre state sulle balle, e perciò schiva il colpo grazie alla tecnica asgardiana nota come Allåstaziøne.
La contessa Mazzanti vien dal Flare, intanto, è arrivata fino all'ingresso di una caverna. Suona al citofono e dice: "Chiedo scusa, è questa la grotta di Artax, sì?"
Solo che sull'uscio appare una strana signora vagamente incazzata che risponde: "Ma vi mettete d'accordo a sbagliare tutti apposta o cosa? QUELLA accanto, c'è il cartello. Stavo favendo il sugo, eghe". E Flare, facendole i complimenti per i capelli a cazzimmella, si scusa e bussa alla grotta a fianco.
Giusto il tempo di scattare qualche foto al Cervino di Asgard,
e Flare corre giù, dove trova Artax che sta gettando Cristal, ormai privo di sensi dopo la sboronata dell'Aquarius e DEFINITIVAMENTE SCONFITTO, nella lava. Ma Flare, ovviamente lo ferma:
 "NOOOOO!!! ARTAX!!! C'ABBIAMO LA DIFFERENZIATA!!!"
E lì Artax, che aveva vinto, ricordiamolo, tentenna. Capiamo che ormai è fot*uto, mentre partono le prime note dell'immortale successo asgardiano Servik della Glebåh.
Cuore in fiamme e maschera di ghiaccio, Artax vede la sua bella con Tafano e rimane lì,
 col suo carico di sfaccio e un grande prurito sulla testa.
Flare gli racconta comunque la storia di Hilda plagiata e dell'Anello del Nibelungo, cioè la stessa storia che Cristal gli ha raccontato tre volte negli ultimi cinque minuti.
L'occhio spento e il viso di cemento, Artax manda giù il rospo. Sa che la ragazza ha ragione, e dovrebbe consegnare lo zaffiro e pace, bella raga, se portate le salsicce e le birre la prossima volta facciamo il barbecue. Potrebbe arrendersi, il cavaliere di Asgard, mentre prova le sue coreografie di Lorella Cuccarini. Solo che non funziona così per i Cavalieri di Asgard. I Cavalieri di Asgard devono vincere ogni battaglia, poi perdere per un motivo puerile e venire aggisi con UN colpo. C'è scritto proprio sul contratto.
Flare si è messa in mezzo, ma siccome dietro di lei Cristal lo sfotte
"Cornutazzo! GnéGné! Guarda come le sfioro il fianco così, ohohoh! Cervo a primavera! Grattasoffitti!"
Artax non ci vede più, ed esplode una vampata di fuoco. Cristal afferra Flare per proteggerla, e finiscono tutti e due incastonati in un altro montarozzo. Tra botta e ustioni di secondo grado alle chiappe, Cristal non potrà sedersi per almeno tre mesi.
Altro minuto di primi piani silenziosi sparagnaanimazioni, poi i due si preparano a scambiarsi l'ultimo "assalto decisivo". Come per i suoi colleghi, Cristal è stato preso a calci in culo come un Tango sgonfio, ma vale solo l'ultimo assalto. Nel mondo dei Saint, è la sacra regola della pallina della vittoria al biliardino.
Un solo colpo portato a segno (Uno. 1), la pastetta di Aquarius riconoscente per essere stato aggiso, e indovinate un po' chi vince.
Flare piange addolorata per la sorte del quasi fidanzato, ma Artax, dopo aver pronunciato le sue ultime parole, muore. Le sue ultime parole sono state: "Farti i cazzi tuoi no, eh?…"
Sigla con Pegasus nei cugini di campagna, fine.


GLI ALTRI POST SUI CAVALIERI DELLO ZODIACO
Il primo episodio dei Cavalieri dello Zodiaco
I primi 15 episodi di Saint Seiya: Omega
Gli altri episodi della saga di Asgard


40 commenti:

  1. La scena della contessa Mazzanti vien dal Flare che saluta Pegasus intento nella sua seconda attività vince il premio "best scena dell'anno"!

    RispondiElimina
  2. Se si guarda attentamente si vede che il cigno del diadema di Cristal ha gli occhietti in 3D come gli occhiali che davano coi giornalini anni e anni fa.

    http://i00.i.aliimg.com/wsphoto/v1/1067907764_1/Anaglyphic-font-b-Blue-b-font--font-b-Red-b-font-font-b-3D-b.jpg

    RispondiElimina
  3. La Sacra Regola della Pallina della Vittoria e' alla base della Cultura del Vero Cavaliere. Grazie Doc per un inizio di giornata potente :-)

    RispondiElimina
  4. Doc hai tagliato la scena in cui c'è la battuta finale di Flare: "Cristal attento ad uscire così sudato dalla grotta che ti prendi un accidente, fatti almeno una doccia e cambiati".

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Aggiungo, sembra che Himika abbia in mano un mesto per fare la polenta, la immagino indaffarata vicino al fuoco con un mega paiolo di rame: "Dai suu, ostrega! Chi rompe il casso che gò da mesedà la pulenta!!!"

      Elimina
    2. L'ho scritto apposta che stava girando il sugo :)

      Elimina
    3. Immaginavo, però con un mestolo così grosso fa la salsa per tutti gli Yamatai (o come diresti tu Yamamay).

      Elimina
  5. Non me la ricordavo così pezzente la dinamica di questi scontri... intere puntate di primi piani e flashback sono al limite dell'orchite. :D

    RispondiElimina
  6. Federico Salvan13 febbraio 2014 09:14

    È affascinante come l'asgardiano antico sia simile al cinese mandarino. Ne verrebbe fuori un bel saggio di filologia.

    RispondiElimina
  7. Mica facile trattenere le risate mentre leggo ciò in ufficio XD

    Comunque sono giunta alla conclusione che ci sia una legge fisica in Saint Seiya la quale impone che ogni 3 personaggi, uno debba avere un colore di capelli differente dai primi due: in fin dei conti ci sono più tinte astruse in questa serie che in tutti i video di Lady Gaga messi insieme..

    RispondiElimina
  8. ammetto che non rivedo saint seya (che considero uno dei best ever venuti dal giappone) da qualche anno..però minkia.. gli scontri sono tutti in fotocopia. il cattivo prende a calci il coolo il povero saint. si ripetono i calci in coolo del cattivo per 9/10 dello scontro. parte lo spiegone/flash back. il saint tira un colpo finale e vince. irritante a dir poco

    RispondiElimina
  9. Ahahah, l'incrocio Flare - Pegasus è bellissimo :D

    RispondiElimina
  10. Alla fine quel gel ignifugo mi sa che non se l'era sparso solo sui capelli: suda tanto ma non si fa neanche una bruciatura sto benedetto ragazzo!

    Comunque è epica la faccia che fa Artax quando Flare lo ferma dal fare il Saint Flambè definivo. Sembra stia pensando "Ma, cazzo, di nuovo, tutte le volte che cerco di fare un broccolone alla brace arriva e mi ferma!"

    RispondiElimina
  11. AHAHAHAHA il saluto dalla stradina a segasus giù nel burrone...EPICO.

    RispondiElimina
  12. "Grattasoffitti" mi giunge nuova.
    E adesso via, in un altro burrone.

    RispondiElimina
  13. Flare che saluta Pegasus, cavaliere della costellazione del Burrone, ha vinto.

    RispondiElimina
  14. doc un giorno dovrai dirci il tuo segreto, come cavolo fai a scrivere tanto ogni giorno, giocare guardare film e serie tv rispondere ai nostri post idioti ecc?

    - sei un ricco ereditiero che passa tutto il giorno davanti al pc?
    - hai la capacità di fermare il tempo?
    - hai segregato un gruppo di cinesi in cantina che fa tutto il lavoro mentre ti godi la vita su una spiaggia dei caraibi?
    - sei tu un dio?
    - in realtà se un elaborato programma che ha preso autocoscienza?

    vogliamo la verità



    cmq fantastico come sempre

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E se no è finita che mi chiamo Dottor Manhattan. ;)

      Elimina
    2. stando alle confessioni segrete del doc al leo che si trovano sul tubo trattasi di metabolismo da anziano.

      Elimina
  15. Alla stella cag8 ho rischiato di soffocare, ti prego non smettere mai!!!

    RispondiElimina
  16. Uno meglio dell'altro i post sui cavalieri mezze seghe che le prendono dagli asgardiani! Ma fra quante puntate una nuova esibizione di P(DF)egasus nel tuffo giù dal burrone? Questa volta voglio come minimo un triplo salto mortale carpiato con doppio avvitamento e passaggio nel cerchio di fuoco!

    RispondiElimina
  17. Trovata bellissima la bomboniera di cristal :D effettivamente quello è quel diadema :)

    Artax se mi rocrdo bene aveva come stemma un cavallo dell'agip, per cui a 8 zampe, visto il combustibile che consumava per tenere accesa la grotta di lava ci doveva avere per forza lo sponsor degli sponsi :D

    RispondiElimina
  18. oh, ma starò invecchiando male che il ricordo di queste pastette mi mette tristudine?
    Ma davvero da ragazzino guardavo un cartoneanimato (tuttoattaccato) in cui vincevano i raccomandati con il gol segnato all'ultimo minuto dei supplementari allungati apposta e tanto di invasione di campo tollerata dall'arbitro?
    D'ora in poi solo cartonianimati di donnine nude (e facciamola passare come scusa)!

    RispondiElimina
  19. In questo post ti sei superato: grandioso, Doc!
    Da uno che li ha sempre avuti abbastanzemoltotanto sulle palle, questi biondini dal carattere di cartapesta, in matematica uno-su-bassismo carismatico.
    Arridateci Duck Dodgers tutta la vita!

    RispondiElimina
  20. Morire sulle note di Servo della Gleba penso sia la peggiore umiliazione pensabile da mente umana.
    Il Doc conferma una volta ancora il proprio genio assoluto; egli è l' unico essere in tutta la rete in grado di combinare con maestria rara picchi inarivabili di puro umorismo a strali devastanti in grado di ridefinire il concetto di uomo moderno dalle radici, in poche , pregnanti righe.
    Un moderno Eraclito telematico , profeta oscuro ma ineluttabile di tutti noi trentenni disadattati , nativi analogici ma cresciuti digitali , partiti con i Gig Tiger e finiti con il tablet , tutto durante una sola vita.
    Riporto in particolare la più pregnante testimonianza dell' esimio Dottore , ovvero ...
    "NOOOOO!!! ARTAX!!! C'ABBIAMO LA DIFFERENZIATA!!!"

    sto ancora rantolando dal ridere.

    PS "E me'! Pare la bomboniera della comunione di mia cugina Ester!"
    sempre pensato anche io .

    RispondiElimina
  21. " Nooooo ! C'è La differenziata !! "
    morire felici :)

    RispondiElimina
  22. Commozione, grida di tripudio da tutta la curva antrista, 92 MINUTI DI APPLAUSI!

    RispondiElimina
  23. Divertente , muy divertente.
    Grazie, Doc.

    E un applauso a Drakkan per la battuta finale- finale. ;-)))

    RispondiElimina
  24. Doc, io non so se / quanto tu l'abbia fatto apposta, ma hai scritto il più fine gioco di parole della storia dell'internet:

    "Meglio usare la caverna come trappola per gli extracomunitari che ti prendono per mano la fidanzata platonica"

    il mito della caverna di Platone.
    Basta, hai vinto.

    RispondiElimina
  25. Tra la differenziata, Pegasus in caduta e il "E mo' vulami 'sta ralla!", non si che per cosa ghignare prima x,D

    ps: l'autenticazione tramite OpenID-Yahoo non è proprio il massimo, devo passare ad un metodo più comodo ._.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. [auto-PdF mode ON]

      *non si sa per cosa

      [auto-PdF mode OFF]

      Un sentito ringraziamento alla Swype -.-"

      Elimina
  26. "E' così caldo qui!", no Cristal, è solo impressione.
    Certo che gli sceneggiatori dovevano essere fatti per mettere su una roba del genere!

    RispondiElimina
  27. Sulla stella marrone Cag8 sono letteralmente morta dal ridere! XD

    RispondiElimina
  28. Hilda: Qualunque uccello che non sia mio, è un uccello morto!
    Megres: E non parlava dell'usignolo...

    RispondiElimina
  29. Si sa come gira ad Asgard...Tira più un pelo della dolce Flare che un carro di buoi

    RispondiElimina

I commenti anonimi vengono eliminati dai filtri antispam e, nel caso superino i filtri, irrisi ed eliminati uguale: non usateli.

Related Posts with Thumbnails