giovedì 27 febbraio 2014

39

I Cavalieri dello Zodiaco, la Saga di Asgard - 10

Cavalieri Zodiaco saga Asgard Mime
Dopo solo TRE puntate, la lunga sfida di sguardi tra i due biondini dei ghiacci è finalmente terminata e la saga di Asgard dei Cavalieri dello Zodiaco può andare avanti. Episodio 83 della serie, "Una triste melodia": ché quando il gioco si fa maschio, Mime e Andromeda li lasciano in tribuna [...]
Dicevamo: la sfida di sguardi tra Cristal e Artax, lo stupido, stupido cavallo è finita ovviamente con la morte di quest'ultimo. Grecia - Asgard 3 a 0 col trucco, palla al centro. La croce, come spregio finale, al povero Artax ce l'hanno fatta di ghiaccio, così se falliscono nella loro missione e i ghiacci di Asgard si sciolgono, ciao ci'. I perfidi.
Cristal, però, vede Flare priva di sensi. E siccome si tratta della ragazza cui deve la vita, e se è svenuta è solo perché si è presa un colpo destinato a lui, con grande senso di responsabilità il cavaliere del Cigno...
 dice "Kiki, te l'affido", e se ne va.
Filini facci lei, ché da svenuta non può più usarla come scudo umano. Kiki, povero ragazzino sfruttato a cottimo e mezzo assiderato perché ancora in canottiera, ubbidisce.
Nel castello di Asgard, intanto, Hilda di Polaris inizia a capire dopo la terza pappina che come squadra hanno qualche problema in difesa, in effetti.
Sventola così il rischio esonero davanti al naso dell'allenatore, Orion, che accampa scuse tipo Mazzarri, e se la prende con la campagna acquisti
"L'avevo detto io che Luxor non era pronto per la serie Asgard, presidentessa…"
Ma una voce rassicura Hilda. "La volontà dell'anello del Nibelungo e mia ti garantirà la vittoria! Dimentica Atena", grida qualcuno, mentre il mare si copre di fucsia. Quel qualcuno, chiaramente, è Barbie con una di quelle macchinette per camuffare la voce.
E Hilda ride. Ché con l'Algida Stronza dalla sua parte, le possono mandare contro pure Godzilla e Galactus, stirazzi.
Nel frattempo, Pegasus arranca su una scalinata. Il cavaliere non sta bene.
Un improvviso dolore di panza l'ha colto lungo il cammino. Crampi addominali terribili. Forse sono stati i colpi di Thor!, si dice il cavaliere prediletto da Atena. O forse le uova strapazzate di stamattina. E il freddo. Soprattutto il freddo. Ma cosa fare? Come tornare a far bruciare il proprio cosmo al massimo, per portare a termine l'impresa da raccomandato che l'attende, liberandosi del cagotto? Questi e tanti altri interrogativi annebbiano la mente di Pegasus. Devo fare qualcosa!, si dice alla fine.
E si getta di nuca in un altro burrone.
Intanto, in una baita tra le nevi, Kiki il piccolo rattuso mette in pratica quello che ha appreso guardando gli episodi zozzi di Georgie e un paio di film di Gigi e Andrea.
Rilassato in fondo al burrone, finalmente nel suo habitat naturale, Pegasus ricorda come ha ottenuto quell'armatura nuova.
 Ossia come Mur e altri quattro cavalieri d'oro,
Ioria, Scorpio, Toro, Virgo, hanno forgiato a lui e ai suoi amici i nuovi completini corazzati, in un modo molto semplice:
 versando il proprio sangue sopra i rottami di quelle vecchie.
"Oh! Ma che minchia fate! Si prendono le infezioni!", avevano detto i quattro cavalieri di bronzo in segno di profonda gratitudine.
"Non temete, siamo tutti donatori avis", gli aveva risposto il grande Mur. E anche "Vai a fare bene a questi caz*i di rEgazzini, vai".
E così il rito era andato avanti per alcuni minuti, finché Toro non aveva detto "Oh, ma quando se ne vanno questi? E quando arriva il corriere con le armature cinesi nuove? Io qui mi sto a sentir male co' 'sta pagliacciata, Mur!"
Proprio in quell'istante suonò il citofono: "L'SDA, signò. Ho cinque colli per Mur dell'Ariete. Ci sono da pagare 4.000 dracme per la dogana". E tutti felici, i cavalieri poterono tornare a guardarsi la televisione. Tutti tranne Andromeda, ché c'avevano di nuovo sbagliato il colore dell'armatura.
 "Rosa! Sul catalogo l'avevo ordinata rosa! Eghe!"
"Grande Mur, cavalieri d'oro, grazie proprio una cifra per le armature nuove!", aveva detto Pegasus, il Cavaliere della Pastetta. "Usatele bene", gli aveva risposto Toro, "ché son così care che per farvele avere ci siamo dissanguati… AH-AH!". Ma nessuno aveva riso e gli altri cavalieri d'oro l'avevano guardato storto.
Fine dell'amarcordo da burrone. Torniamo al presente: Phoenix è ANCORA a pheeghe in Svezia, Sirio sempre a schiacciare una pennica… e Andromeda?  Andromeda finora niente scontri, ché si era imboscato al bar.
Dal suo castello, Hilda percepisce la natura… sensibile di Andromeda, e decide per fair-play di farlo scontrare con il suo di ragazzino problematico, Mime. "Sento la sua dolce musica da qui", dice la regina dei ghiacci, e poco dopo anche Andromeda sente una melodia "dolce e triste":

(se non l'avete capita, vi siete persi questo post e quest'altro. Correte a leggerli e poi datevi un pizzicotto da soli per penitenza. O gettatevi in un burrone, quale delle due vi viene più facile).
A suonare quelle note tristi, dedicate a Cosenza ad Asgard, è Mime, cavaliere del Nord dall'armatura flippotrippissima e dall'animo delicato. "Sei forse un musico?", gli chiede Andromeda, sveglio come un morto di sonno.
"Il musico di tua sorella che gonfia i canotti”, gli risponde Mime, risentito.
Bello, musicista e pure rude: ad Andromeda ci scoppiano i cuoricini dell'amore negli occhi.
Solo che poi bisogna combattere, prenderle per un paio d'ore e poi vincere a coolo l'incontro, perché così prevede il contratto co.co.pro. da cavaliere di Nuova Luxor, e allora Andromeda scatena le sue catene, ritrovandosi cioè senza nulla in mano (questa è un po' astratta).
Ma la catena si blocca a mezz'aria, senza colpire Mime e quindi ribellandosi al volere del suo padrone! "Atta boy", le dice Mime, regalandole una ciotola di croccantini per catene.
Ad Andromeda gli si smoscia la catena. Son problemi. Cose delicate, ché è un attimo che uno finisce su Internet a comprare intrugli cinesi. "La mia catena! Come farò ora ad arrivare ad Asgard?!?", si chiede angosciato il cavaliere della costellazione dei salvaslip.
"La catena che usi serve solo contro chi vuole combattere, ma io stavo qui a suonare i celebri successi di Mario Gualtieri, e quindi ciccia", lo irride Mime, cavaliere di Benetn… Bentesa… Benagol… Benatsen… del Nord. Cavaliere del Nord.
Che poi il fatto del non voler combattere è una cacchio di palla, e infatti dopo un secondo Mime lo attacca con i raggi laser dalle dita da popstar anni 90: queste catene magiche di oggi le metti nel sacco con niente, guarda. Andromeda decide così di difendersi
ed entra in configurazione cubista. Le casse sparano un vecchio successo degli Ace of Base e in pista si fa consumo di acidi e galatine scadute calate nella vodka alla frutta,
finché non scoppia la ressa per avere in omaggio le magliettine tamarre, e Andromeda viene travolto.
“Mime, ti prego! Io conosco la tua vera natura!”, lo supplica Andromeda, una volta ripresosi. "Come diavolo fai a sapere che il mio vero nome è Mimmo?", si sbilancia quello, spiazzato.
 "Me l'ha detto Barbie!"
Ma Mime, al secolo Domenico Caligiuri, è già altrove. Grazie alla sua cetra magica ha generato una serie di versioni di se stesso, creandosi una band da solo e anticipando così quel video degli OutKast di una ventina d'anni. Andromeda, disperato, fa mulinare le sue catene più e più volte,
  fino a quando non riesce a catturare l'avversario.
 "Bravo, solo che questa è un'illusione", gli dice Mime,
 "E hai preso 'sta bella cippa".
Dopo averlo usato per spazzare a terra, Mime Mimmo si avvicina ad Andromeda e gli dice: "Ma che ti aspettavi? Siete voi che ci avete invaso! Siete voi che avete invaso Asgard!"
E Andromeda, perduto nei suoi occhi rosso topo e in quei baffetti da sparviero, risponde: "Oh, minchia, ma lo sai che c'hai ragione? È vero!".
E così Andromeda si arrende. Piange, in ginocchio, e si arrende. Vittoria a tavolino, Atene - Asgard 3-1 e finalmente inizia la rimon…
Certo. Ti pareva. Gli appare lo spirito del fratello e gli racconta la rava e la fava, lo facciamo per il mondo, e questo e quell'altro.
E così Andromeda, cavaliere della costellazione della Coerenza, è di nuovo in piedi e pronto a lottare. Ma prima di farlo, Andromeda chiede solo una cosa al fratello: va bene il supporto e tutto, ma come mai non alza il coolo e viene a dargli una mano, con quella sua armatura nuova? "Uh, le tipe di qui fanno dei numeri che… ehr. Sono in missione top secret per conto di Atena", gli risponde Phoenix, "Non posso dirti n… La voce va e v… non si sente ben…". E mette giù il collegamento telepatico a tradimento.

GLI ALTRI POST SUI CAVALIERI DELLO ZODIACO
Il primo episodio dei Cavalieri dello Zodiaco
I primi 15 episodi di Saint Seiya: Omega
Gli altri episodi della saga di Asgard

39 commenti:

  1. E speriamo che non valga la regola " Ti bastono tutto l'incontro ma se mi colpisco una sola volta hai vinto l'incontro " dei Cavalieri Raccomandati di Atena . E che le melodiose note di " Buonanotte Asgard " siano propizie

    RispondiElimina
  2. Questa serie me la ricordavo più incalzante mentre vista con i tuoi occhi, in molte parti, è veramente morta di sonno.
    I cavalieri con la lira mi sono sempre piaciuti infatti mi sono comprato Orfeo della lira che ha una armatura fighissima. Meno interessante il generale degli abissi con il piffero.


    OT Ieri sera ho visto Green vs Red - Lupin in raggioblù (per inciso non mi ha entusiasmato) e appena finito ho visto che davano Il Castello di Cagliosto su Iris, con una qualità video però pessima. La cosa interessante che in Green vs Red il Lupin Verde si guarda Il Castello di Cagliosto in un vecchio cinema e i titoli di coda sono sul tema del film di Miyazaki.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io i cavalieri con la lira non li abbozzo molto, però orfeo è un grande e ha una delle armature più fighe di sempre, completa e massicia tipo cavaliere d'oro. Cmq quella che secondo me è l'armatura più bella sta proprio in questa serie... l'armatura di odino.

      Elimina
    2. hanno usato anche il vecchio doppiaggio milanese e non l'ultimo definitivo. SIGH che paccata!

      Elimina
    3. A me invece il "generale col piffero" tanto per ribadire l'ambiguità dei vari musicisti in saint seiya (giusto orfeo aveva la donna ma non sembrava comunque convintissimo, penso fosse bisex :D) piace tantissimo a livello di armatura, poi viene mime con armatura asimettrica (altra cosa che ho sempre apprezzato) e solo per ultimo il "macho" orfeo.

      Per il discorso Asgard, purtroppo, era una serie davvero mortissima di sonno, a me piacque tantissimo principalmente perchè dopo ANNI di loop sulle varie reti regionali con interruzione alla 5 casa o giu di lì, FINALMENTE c'era qualcosa di nuovo sui cavalieri.
      Rivista dopo, come tutti i fller in generale, era ancora più moscia del già in declino tono della serie con nettuno

      Elimina
    4. @War
      la tua classifica è capovolta rispetto alla mia. Personalmente amo le armature d'argento ma trovo un po' troppo barocche quelle dei generali degli abissi benché mi sia comprato quella di Dragone del Mare (Kanon è troppo forte).
      Comunque i cavalieri in genere non erano mai molto virili salvo alcuni casi. Orribile lo Specter che combatte contro Orfeo, giusto per chiudere con i musici sait seiya.

      Elimina
    5. LOL lo sfigato egiziano :D
      Si anche li kurumada stava gia all'ammazzacaffe i design delle armature del kuru per me, oltre a prendere schiaffi da quelle di araki, sono apprezzabili sono in alcuni casi dove non esagera troppo, come fa invece con le armature divine e simili.

      I generali degli abissi ancora stavano su un livello armatura d'oro, non mi piacciono tutte ma sirya lo apprezzo :)

      Elimina
    6. Boh probabilmente un pò tutta la saga dei Cavalieri è morta di sonno... o per lo meno comincia a diventarlo dopo che lo stesso canovaccio viene riciclato più e più volte.E nuovamente , e poi ancora , e di più.
      Teniamo anche conto che , essendo questo solo un interludio per la " seconda parte" sottomarina , i protagonisti non possono soffrire troppo , quindi i soli cattivi sono protagonisti delle scene merolose, ed ecco la minestra riscaldata all' ennesima potenza delle conversioni in buoni last minute della tristezza. ( All' inizio, invece , ricordo che i cavalieri erano molto meno sdolcinati coi propri avversari, giungendo spesso e volentieri a veri e propri sfottò; e quest' ultimi almeno avevano la decenza di restare cattivi fino alla morte )

      D'altro canto il design e la caratterizzazione dei personaggi di Asgard ( non le oscene armature dei cavalieri del paese dal debito pubblico impazzito ) sono indovinati, l' ambientazione è decisamente originale, e Hilda è un carismatico pezzo di fringuella che si mangia le inquadrature ( al contrario di candy candy flare) .
      Trovo questa parte molto migliore dello scontro contro Nettuno; lì , letteralmente, la serie d'inabissa nella fossa delle marianne della noia più totale , del trito , ritrito e riscaldato peggio del panino dell' autogril, nella pura inflazione di potere degli scontri senza un domani e senza un perchè, conditi da sdolcinati qui pro quo sullo schieramento scelto prima di morire;
      con sommo spread della mia pazienza, che non mi ha mai permesso di vedere le ultime puntate , per KO tecnico e getto dell' asciugamano sul televisore.
      tra bestemmie e sputi .
      Sono poi convinto che i cloni dei supercattivi, tipo Caio di Kenshiro oppure Nettuno , , siano intrinsecamente più sfigati degli originali, e come tali indegni della resurrezione . Se ne stessero nell' oltretromba , e ci facessero almeno il favore di crearci un nuovo cattivo decente!!! E invece no, li vanno costantemente a ripescare come nelle telenovelas o alle elezioni: nel più bello che sembravano scomparsi, cambia il simbolino , la pettinatura e/o il nome, ma la storia è sempre la stessa.

      Elimina
    7. Orfeo è stato anche il mio primo (di tre) modellino del catzo.
      Troppo cool(o).

      Elimina
  3. "Quel qualcuno, chiaramente, è Barbie con una di quelle macchinette per camuffare la voce" geniale! XD

    RispondiElimina
  4. doc, però alla fine a Ikki avrei fatto dire "Gulash gulash... ngulash a mamm't!"

    RispondiElimina
  5. Mi pidieffizzo un attimo per un paio di correzioni:

    "E Flare ride. Ché con l'Algida Stronza dalla sua parte, le possono mandare contro pure Godzilla e Galactus, stirazzi."

    Lì è Hilda :P

    ""Oh! Ma che minchia fate! Si prendono le infezioni!", avevano detto i quattro cavalieri di bronzo in segno di profonda gratitudine."

    Qui intendevi quattro cavalieri più Andromeda ché c'ha chiaramente il ruolo di pulzella da salvare, giusto? :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. [PDF mode]
      Io continuo a leggere "quattro cavalieri di bronzo", mentre nell'immagine si vede che sono tutti e cinque...
      Mi sa che hai corretto solo uno dei due errori segnalati da Mattley.
      [/PDF mode]

      Elimina
  6. Mime è il più figo di Asgard pochi qaatsi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. se non c'era Orion anche pure, ma tra armatura e cheat vari attivi (unlimited cosmo, unlimited energy, unlimited armor) lo rende per me solo secondo :)

      Elimina
    2. Tempo addietro si è fatto un sottosondaggismo sui cavalieri. Ma possiamo sempre tirarne fuori uno sulle armature più molto fichissime, al di là di chi le ha indossate.

      Elimina
    3. Megres!!! Megres!!! :P

      La smetto, è più figo Orion.

      Elimina
  7. "cavaliere della costellazione della Coerenza"
    letto
    "cavaliere della costellazione della Cosenza".

    Devo leggere più lentamente.

    RispondiElimina
  8. sui giudici sono morta. defunta.kaputt. addio mondo crudele.

    RispondiElimina
  9. Oddio oddio...seguico questa rubrica solo per i cartelli per Asgard che mi fanno scompisciare!
    Da oggi la seguirò anche per Phoenix che va a fighe pseriando diventi un nuovo tormentone!
    PS: Pegasus il fondo del burrone l'ha arredato da tempo!

    RispondiElimina
  10. Secondo me, ad Andromeda, l'armatura fuxia, glie l'ha ordinata Barbie di nascosto XD

    RispondiElimina
  11. Ma com'è possibile che mentre guardavamo il cartone non ci rendessimo conto dell'ostinazione con cui ripetevano sempre gli stessi schemi? Cioè, così su due piedi, senza fare nessuna ricerca (oltre, s'intende, alla lettura di questa memorabile cronaca di partite vendute: probabilmente la hilda, non avendo più i soldi per pagare gli stipendi ai giocatori e il riscaldamento del campo, ha dovuto scendere a patti con i maneggioni di atena) me ne vengono in mente già diversi:

    - pegasus affronta i bestioni di tre metri;
    - pegasus cade dai burroni (oltre ad essere un odioso pdf raccomandato e piangina è anche un fo..uto simulatore: dopo quanti episodi accusa i colpi di Thor, prima di cadere nell'area-crepaccio avversaria?);
    - sirio si cieca
    - andromeda affronta (?) i cavalieri "sensibili" come lui (va però detto che mime, lira a parte, è un po' meno "sensibile" rispetto allo standard, soprattutto se paragonato a pesci, rispetto al quale pure luxuria sembrerebbe un fiero araldo del celodurismo)
    - phoenix interviene per parare la "sensibilità" della sor...fratello, fratello.

    In ogni caso, anche se il mito dei cavalieri mi è un po' franato, le armature rimangono bellissime, così come l'idea di associarle ad una costellazione e, più in generale, ad una mitologia.

    RispondiElimina
  12. Post esilarante!!! Ma passiamo alla vera domanda: miss svezia in figura chi è? 😉😉😉 Complimenti Doc questa rubrica è spettacolare!

    RispondiElimina
  13. "E hai preso sta bella cippa!"

    Mi tirano le budella e la mascella ogni volta che leggo questa tua serie, probabilmente è la mia preferita dell'antro, che quella di Omega era sì esilarante ma era impossibile smettere di pensare a quanta merda sia stata continuamente spalata sui CDZ da quando sono tornati in auge una dozzina di anni fa.

    Grandissimo Doc, sei ogni volta impagabile!

    RispondiElimina
  14. Doc, pensavo proprio oggi che sarebbe carino dedicare un post ai vari tentativi di imburranamento\accoppamento del cavaliere dell'Aprilia (stamattina stavo per twittarti, poi, all'intrasatto, mi hanno trascinato in un CED...)
    Sarebbe uno spreco non poter giudicare quel popò di atleta..eghe! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Burronismo senza limitismo, esa-ge-ra-re (cit).

      Elimina
  15. Il Burrone elevato a figura retorica. Grazie Pegasus e grazie Doc.

    RispondiElimina
  16. I giudici sono spettacolari Doc!!!!

    E la rubrica di Asgard la miglior dell'anno insieme a "la prima puntata non si scord.....eh?"

    la. Saga di Asgard a ripensarci ora aveva i nemici + caratterizzati di tutto SS tranne i Gold, ma in effetti a rivederla attraverso i tuoi commenti davvero tende ad allungare troppo il brodo.

    Complessivamente cmq meglio di Nettuno che alla fine si salva solo per la figaggine dei Bronzini che diventano Gold e per Kanon.

    Poi mi permetto di spezzare una lancia a favore di Andromeda, che nel fumetto è molto meno Ikki-dipendente e molto + cazzuto. Ad esempio è sempre il secondo ad ottenere gli upgrade (settimo senso, impanatura dorata per il cloth, God Cloth) e quando decide di combattere sul serio scalcia cooli a dovere ....

    RispondiElimina
  17. Ahahah che risate! Quando Pegasus camminava su quella scalinata stretta stretta di fianco al burrone ho pensato: "Dimmi che non si butta.. dimmi che non si butta.." e poi il tuffo da pieni voti.. e io sono morto! Ahahah

    RispondiElimina
  18. "Rilassato in fondo al burrone, finalmente nel suo habitat naturale..." sono morto, il campione mondiale di burronismo ha colpito ancora. :D

    RispondiElimina
  19. Questa volte le risate le ha sentite anche la mia ragazza al cellulare che parlava mentre io, snobbandola, leggevo il post.
    Son cose che non si fanno, serve preavviso per i post ad alta percentuale di risate fragorose!

    Poi, le parti di Pegasus che cade nei burroni fanno semplicemente schiattare.

    RispondiElimina
  20. oddio oddio son qui sdraiata dal ridereeeeeeee!!! il bello è che da ragazzina i CdZ li prendevo sul serio ....ehrrrrr.....

    RispondiElimina
  21. stupenda :D (come sempre d'altronde...)

    RispondiElimina
  22. "Ad Andromeda gli si smoscia la catena. Son problemi. Cose delicate, ché è un attimo che uno finisce su Internet a comprare intrugli cinesi. "La mia catena! Come farò ora ad arrivare ad Asgard?!?", si chiede angosciato il cavaliere della costellazione dei salvaslip."
    Rotolo di brutto! Ahahah!
    Andromeda è sempre stato una mega lagna.

    RispondiElimina

I commenti anonimi vengono eliminati dai filtri antispam e, nel caso superino i filtri, irrisi ed eliminati uguale: non usateli.

Related Posts with Thumbnails