giovedì 16 gennaio 2014

63

Jeeg Robot d'Acciaio: com'è andata a finire

Finale Jeeg Robot d'Acciaio
Dopo la prima puntata, dedicata al finale mariomerolo di Capitan Harlock, torna la nuova antrorubrica Com'è andata a finire. Questa volta si parla di Jeeg: non dell'ultimissimo episodio di Jeeg Robot d'Acciaio - il 46, Verso la vittoria - che era solo un episodio di montaggio con i momenti salienti dell'intera serie, ma quello precedente, il 45, Fino all'ultimo respiro. Come si concludeva lo scontro tra Hiroshi e il tamarrissimo Imperatore del Drago? E c'era ancora più rosa e fucsia che in un film di Barbie, come nella prima puntata del cartone? (sì) [...]

L'esercito Haniwa si prepara all'attacco finale: i soldati, con le loro acconciature da catananne pugliesi, e i robot senza i soldi per la vernice sono pronti, tutti in ginocchio su una scalinata storta e pericolosissima.
Maestà, che se fa? chiede il servile Ikima, detto Il Biondo, rivolgendosi all'Imperatore del Drago, capoccia degli Haniwa da quando ha preso il posto della regina Himika, aggidendola per ringraziarla di averlo riportato in vita (episodio 29. Vai a far del bene alla gente, vai). I soldati catanannici con l'elastichino alle ginocchia, come sempre, ridono. Di lui.
Questa volta dobbiamo vincere! Costi quel che costi! Non possiamo sopportare un'altra sconfitta!, risponde l'Imperatore con la stola di drago-lapin, col tono di un allenatore di Lega Pro a rischio esonero.
Mavagnisca, 'stu capi 'i muntune, pensa il meno servile Amaso, il ministro con la congiuntivite grave. L'altro ministro di Himika, Mimashi, quello che c'era scoppiato un raudo in faccia, non c'è più, ché l'ha ucciso l'Imperatore (episodio 32).
 Titolo giapponese altamente drammatico!! Con quattro punti esclamativi!!
Poco dopo, in un hotel di Tokyo, Amaso si confonde tra gli avventori grazie alla sua tenuta tipica da cameriere giapponese degli anni 70.
Sta spiando Hiroshi, che è ancora acciaccato dal violento scontro con l'Imperatore del Drago nell'episodio precedente:
Jeeg tutto tagliuzzato pure in testa = Hiroshi con una benda. Sui capelli. Aaaaanyway, Hiroshi ha portato Miwa e la famiglia a cena in questo hotel.
La madre, con la solita espressione felice di una condannata a morte e vestita di viola per menare sfiga, chiede a Hiroshi se, d'ora in poi, trascorrerà un po' più di tempo con loro. Sembra una domanda innocua…
…ma scatta il dramma. Qualcosa tormenta Hiroshi, lo affligge, mentre partono le note tristi di una tromba.
Hiroshi, che c'è? Dillo a mamma tua, gli chiede la madre. Mamma, ho deciso: domani andrò a sfidare il Grande Imperatore!, risponde il ragazzo, fiero e risoluto.
Vabbè, Hirò, ma mi raccomando la maglia di lana! Copriti! E torna per le 10!, ci dice la mamma, che non è mai stata esattamente una volpe.
Questa volta voglio andare fino in fondo!, dice Hiroshi, con le sue basette da mezzo chilo l'una. E Miwa chissà che si pensa, e diventa tutta rossa in faccia. Proprio a scanso di equivoci, Hiroshi continua: Affronterò il Grande Imperatore: o morirà lui, o morirò io!
Mayumi, la sua sorellina, dice allora (giuri): FRATELLINO MIO, STARAI VIA MOLTO TEMPO? Tutta sua madre. Il professor Shiba, dentro al suo computer, picchia forte la testa contro il monitor.
Ma all'improvviso va via la luce, ché ad Amaso iniziavano a penzolare sul pavimento i testicoli rocciosi. Il rosa rassicurante del mondo di Jeeg precipita in un blu tenebra. Minchia, è il compleanno di qualcuno. E che due coglioni, pensa il piccolo Shorty, lì accanto a Miwa.
Hiroshi va a riattaccare la corrente, mentre un terremoto scuote l'edificio. Ma appena torna la luce, qualcuno tenta di aggiderlo con una spada. 
Sono i soldati catananni! Hiroshi ne stende uno con una mossa di judo appresa quando non lo invitavano alla feste delle medie,
ma il secondo ci fa un dropkick volante uattà. Dopo una breve colluttazione, Hiroshi riesce a darsi alla fuga, inseguito dai soldati Haniwa.
Raggiunto il tetto, parte il trenino sulle note di Disco Samba. Per sottrarsi a questa barbara usanza stracciamaroni da veglioni e feste di compleanno,
Hiroshi si trasforma! Purtroppo nella versione 2.0 urénda del cyborg, nata per vendere altri pupazzetti.
Ma mentre Hiroshi prende quegli sgherri a frustate e cavucincù, la terra trema ancora! Tra la popolazione vestita di rosa è il panico!
Il terreno inizia a spaccarsi e Miwa spedisce in taxi quei tre fracassaciufoli fino alla Base Antiatomica,
giusto in tempo per vedersi sbucare sotto i piedi il mostro Haniwa Elek (Ereki). Per un ripassino sui meglio mostri guerrieri Haniwa, c'è questo post qui
 Villanzone oltre che mostro, Elek prova ad aggidere la ragazza,
 lanciandole delle frecce chiaramente fucsia.
Ma Hiroshi la salva e le dice Miwa, alza il culo e corri a prendere il Big Shooter. E passami pure a prendere la gazzetta e un pacchetto di camel, muoviti.
E Miwa ubbidisce, muta, lasciando il Batman del Catanzaro ad affrontare il mostro.
Quest'ultimo, tra i primissimi amanti del tuning, prova ad affettare Hiroshi in due come una mela,
ma il ragazzo giapponese evita i fendenti della sua spada semplicemente camminando all'indietro. Anche se il mostro è in corsa. E ha gambe lunghe trenta volte le sue. #vabbè
Belek, se ti dai una minchia di mossa, eh, gli suggerisce Amaso da sopra un palazzo.
Allora Belek intrappola Hiroshi in una tela, ovviamente elettrificata. Sarebbe una situazione già di per sé molto umiliante per Hiroshi.
 Anche se non ci fosse sua mamma a guardarlo in diretta TV.
Il professor Dairi capisce che quando il gioco si fa duro, i duri iniziano a giocare. Solo che loro non ce n'hanno, e allora manda a chiamare il Mechadon.
 Miwa, intanto, INVESTE Amaso col Big Shooter e lo butta di sotto,
giusto tra i piedi di Belek. Amaso muore per l'impatto. Gran bella figura dimmerda, complimenti, puntualizza il mostro guerriero, ancora indispettito per il ripiglio di prima. Il Big Shooter viene abbattuto dalle frecce esplosive di Belek,
proprio mentre spunta davanti alla Base Antiatomica la Fortezza di Himika, ceduta all'Imperatore del Drago con regolare passaggio di proprietà, tagliandata, a una delle capo di morto c'ha pure cambiato gli anabbaglianti.
L'imperatore, i capelli a tortano e le occhiaie profonde per la sua condizione di uomo solo, intima a Shiba di arrendersi, o i suoi soldati distruggeranno la Base Antiatomica.
 Sooca, roscio!, gli risponde Shiba con l'altoparlante.
 Al grido di Imo Babbari, parte finalmente l'attacco,
al quale il professor Dairi risponde facendo bombardare l'INTERA MONTAGNA. Grazie tante, professòòòòAAARGGH!, urlano i contadini che abitano da quelle parti. Ma i soldati e i robot sono migliaia, e in un attimo sciamano attorno alla Base. E il Mechadon, in tutto questo?
 Ha mangiato pesante /battutona. Don libera Hiroshi dalla rete,
mentre il professore sveglia Miwa, che stava schiacciando una pennica, facendole rimettere in volo il Big Shooter. Darsi una mossa, scat-ta-re!
Il Mechadon viene bersagliato dalle frecce del mostro Hawiwa, che continuano a cambiare forma per distrarre il nemico.
Hiroshi spicca un grande salto e, proprio mentre Miwa gli lancia i componenti,
 si trasforma nella testa di Jeeg.
Dice: scusa, ma la testa non dovrebbe essere gialla, rossa, grigia e nera a questo punto? Su, non facciamo i soliti precisini, andiamo avanti. 
Il cielo è abbastanza rosa! Daje!, pensa Jeeg. Le forze del bene vinceranno!
 RAGGIO PROTONICO!
Solo che il mostro Belek solleva un palazzo e ci fa specchio riflesso senza ritorno, non mi hai fatto niente, faccia di serpente, ci sei rimasto male, faccia di maiale.
Allora Jeeg chiede ordina a Miwa gli astrocomponenti, i nuovi accessori tamarri, si trasforma in un superslittino volante e bombarda il mostro Haniwa,
 che esplode in una serie di loghi del detersivo ariel.
 È più o meno a questo punto che l'Imperatore del Drago si alza in piedi
 e tira fuori i bestemmoni potenti, maschili e femminili.
Soldati Haniwa e robot dell'Imperatore sono arrivati intanto al portone della Base Antiatomica. Dove, educatamente, bussano. Siamo della TNT! C'abbiamo un pacco per il professore, provano a buttarla lì. Ma il professor Dairi, assieme ai suoi meccanici della McLaren, non abbocca.
L'Imperatore ha schierato nel frattempo un altro mostro, Bado. Con le ali rosa, che hai visto mai.
I raggi laser del mostro bicefalo colpiscono Jeeg. Mentre si dimena in preda al dolore, Hiroshi viene raggiunto dalla voce di suo padre, il professor Shiba.
 Hiroshi, stai calmo. Ragiona, gli dice il professore. 
 Son tutti robot giganti col coolo dell'altri, riflette amaramente Hiroshi.
Ma suo padre non diceva così per dire. Chiede a Dairi di poter passare al controllo della navicella spaziale della base e la porta in cielo, lassù in alto nel blu fucsia.
L'Imperatore la prende come una sfida, dà un paio di colpi di acceleratore e si butta all'inseguimento strombazzando col clacson.
Il professore dice di volersi sacrificare per la pace del mondo e il fucsia, e lo fa annuendo con il suo mento a forma di testicolo gigante.
Alla guida della navicella, il professor Shiba si lancia in un attacco kamikaze contro la Fortezza.
L'Imperatore molla allora i comandi della Fortezza a Ikima. Vado a comprare le sigarette. Filini facci lei, gli dice, e fugge con la sua astronave personale.
La navicella rotante guidata dal professor Shiba falcia le teste di drago ornamentali e si schianta contro la Fortezza, una frazione di secondo prima che Ikima possa dire MAPORCAPUTT…!!!, e morire.
A bordo della sua astronave, l'Imperatore bombarda Jeeg, finché questi non riceve da Miwa dei nuovi componenti, liberandosi di quelli che c'aveva prima. Consumismo robotico.
 Esci!, dice Jeeg all'Imperatore. Esci che ti rompo il cul… e affrontami.
 E l'Imperatore esce
e carica di fulmini la sua spada, lì, davanti all'ingresso di Gardaland, diventando di nuovo grande quanto Jeeg.
È l'ora dello scontro finale! C'è pure il drago sputafuoco! I bambini sotto il metro non pagano!
La vampata di fuoco disintegra immediatamente la gamba destra di Jeeg, che, azzoppato, esplode doppi magli perforanti a raffica. Ciccia.
 Allora prova con i raggi Delta a spaghetti. Una cippa.
Senza una mezza gamba e con la spada dell'Imperatore piantata nel petto, Jeeg trema tutto. Non starà mica per…
 Sì, esplode in mille pezzi.
Oh, e statt'attento! Ci facciamo male!, dice l'Imperatore, riparandosi dai rottami di tibia e osso sacro di Jeeg. Fine, il male ha vinto.
Ma no, scherzone, la testa è ancora integra, e allora Jeeg lo colpisce con l'attacco della capatammocc' 
e quello rimedia una botta sul culo terrificante. Il fantasma della regina Himika, sullo sfondo, gli alza un dito medio gigantesco.
Hiroshi ordina allora a Miwa il TERZO set di componenti, più una copia della Settimana Enigmistica con penna bic funzionante e un daiquiri. E muoversi.
L'Imperatore sale in groppa al mostro Haniwa e si prepara allo scontro frontale con Jeeg, che ha montato i missili super-perforanti e le catene da neve.
Musica della sigla a tremila, mostro e Imperatore spaccati in due con i missili perforanti. Grande fungo atomico della giustizia, nel cielo di nuovo tutto fucsia delle forze del bene.
 E mo' portami a casa, donna, ché ci sono i panni da stirare!
 E Miwa, commossa, ubbidisce.
L'abbiamo sconfitto!, dice tutto tronfio il professor Dairi, prima che i suoi meccanici inizino a prenderlo a coppini sulla nuca fortissimi dicendogli di non allargarsi.
 E tutto è bene quel che finisce bene. Miwa si dà all'autoerotismo,
mentre Hiroshi, che ora c'ha pure le mani fasciate, non vogliamo sapere perché, urla Paaaadreeee! Convinto di aver ormai perso, stavolta per sempre, il suo papà.
Che c'è, Hiroshi?, gli risponde quello, che ANCORA non è morto-morto, una piaga, non ci se ne libera.
Grazie per avermi infilato una campana nel petto, trasformato nella capa di un robot da combattimento e tutto il resto, gli dice Hiroshi, prossimo alle lacrime.
Ma io ti avevo chiesto solo un motorino della Tomos.


POST COLLEGATI
La prima puntata di Jeeg Robot d'Acciaio
15 mostri guerrieri Haniwa da ricordare

63 commenti:

  1. "Grazie per avermi infilato una campana nel petto, trasformato nella capa di un robot da combattimento e tutto il resto, Ma io ti avevo chiesto solo un motorino della Tomos."
    Basta, sta frase vince su tutto XD

    RispondiElimina
  2. Sei pagato dalla Ariel! Hai tutti i dischi di elvi spresli! Sei sponsorizzato dai televisori Miwar!!!!
    tztz.

    RispondiElimina
  3. Il colpo segreto della Capatammoc conservato per lo scontro con il Signore del Drago ..... GeNIAlE

    RispondiElimina
  4. Di questa puntata ho un ricordo terribile, tipo che era la peggio animata di tutta la serie.
    Doc, confermi o devo iniziare una cura di fosforo?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci sono parecchie brutture, ma non è animata tanto peggio di altre. Più che altro, in diversi punti non è animata affatto, perché c'è un abuso di primi piani statici (erano finiti i soldi?). Sia quel che sia, c'è roba di oggi (un nome a caso, fa rima con "rinnega") animata e disegnata molto, molto peggio.

      Elimina
    2. Forse mi sono espresso male usando il termine "animata", volevo riferirmi alla qualità generale e ad alcune illogicità, tipo che a Jeeg rispuntano magicamente gli avambracci subito dopo aver sparato i missili perforanti.
      Poi vabbeh, Saint Seiya Ommerda è un caso (disperato) a parte XD

      Elimina
    3. Possibile che i soldi fossero agli sgoccioli, anche perché la puntata successiva era a costo zero: probabilmente erano stati pagati 46 episodi, ma il budget era stato sforato. Anche le serie ammerigane infila(va)no episodi di recupero per recuperare sui costi, solo che in genere un 10% circa dell'episodio doveva essere orignale, evidentemente in Giappone sono più elastici.

      Ciò detto, l'episodio recap, all'epoca, lo trovai stupendo.

      Grande post.

      Elimina
    4. Ho scritto recuperare dopo recupero, ma non posso più recuperare il commento. Vabbè, recupererò in seguiro.

      Elimina
  5. Eppure... Cieli fucsia a parte, dopo trent'anni siamo ancora qui a parlare di lui.

    RispondiElimina
  6. Certo l'ultima puntata era disegnata veramente in modo becero...

    @mattley si ti ricordi benissimo! Disegni Osceni!!!!

    RispondiElimina
  7. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  8. Fantastico Doc. Il calcio di karate citazionistico degli Elii è un tocco di classe. ;)

    RispondiElimina
  9. A me è piaciuta in sacco anche "il seguito" : Kotetsushin Jeeg.
    Non avevo mai visto la fine del jeeg originale e dopo questo post non capisco allora come hanno legato le due serie (resto vago per non spoilerare).
    Kotetsushin Jeeg secondo me va visto solo per i disegni (visto che avete sollevato la questione disegni nella serie originale).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Kotetsushin Jeeg non è un seguito della serie originale anni 70, ma un seguito del manga che è moooooolto differente rispetto alla serie tv classica.

      Infatti Hiroshi è un cyborg vero e proprio e questo, oltre alla campana di bronzo, gli permette di trasformarsi in Jeeg. Diciamo che vanno viste separatamente. ;)

      Cheers

      Elimina
    2. Sono almeno un paio d'anni che mi riprometto di scrivere un post su Kotetsushin Jeeg. #primaopoi

      Elimina
    3. Diciamo meglio. KotetsushinJeeg è un seguito! Ma è il seguito di una storia modificata rispetto a quella del cartone. Diciamo che è un seguito distopico.
      E il manga è diverso sia dal cartone storico che dalla premessa modificata KotetsushinJeeg.
      Diverso in tante piccole cose ovviamente, non un racconto completamente diverso.

      Elimina
    4. Il manga finisce con l'avvento di Ryuma (l'imperatore), mentre in Kotetsushin Jeeg c'è di nuovo Himika...

      Elimina
  10. Aaaaarrgh!! Tutto quel rosa e fucsia!! I miei occhi!!
    Comunque se lo scontro finale fosse finito con la capata di Jeeg e la botta all'osso sacro dell'Imperatore, credo che questo sarebbe stato il peggior finale di battaglia tipo di sempre, da ROTFL gigantesco!

    RispondiElimina
  11. Fantastica! Consumismo robotico mi ha fatto morire!

    Doc ma hai mai pensato alle spese che sti poveri giapponesi dovevano sostenere in quel periodo tra ricostruzioni, progettazzioni e manutenzione dei vari robottoni (senza parlare del nepostismo che dilagava stile famiglia Kabuto)?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Comer ricordava il doc nell'ultimo post sui robottoni, in Trider G7 il signor Kakikoji conteggiava compulsivamente i costi dei singoli colpi sparati :-)

      Elimina
  12. Letta venti minuti fa in metro. Sto ancora ridendo XD

    RispondiElimina
  13. Che ghignate :-)
    Vi segnalo una rarissima fotografia dell'attacco con missili super-perforanti (le catene da neve LOLLE) http://images.goodsmile.info/cgm/images/product/20091023/2455/7060/large/6d5bde531dbc8c63ee8802ac5cd0e54f.jpg

    RispondiElimina
  14. Però gli ultimi episodi erano sempre a modo loro epici (tranne Daitarn 3 che aveva un finale bellissimo ma malinconico). Io vidi il finale 46 montaggio all'epoca e capii subito di essermi perso qualcosa...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'episodio riassuntone 46 me lo sono rivisto ieri sera assieme a questo. Alti momenti di mariomerolitudine.

      Elimina
  15. Ricordo che quando vidi Jeeg rimasi molto perplesso per questo finale molto "tirato via"... il combattimento finale si risolve con due missili perforanti che uccidono il cattivo... MAH!

    Poi nell'ultima parte della serie c'è un'escalation assurda di componenti osceni e/o tamarri: Jeeg ha fatto tutta la serie con due trivelle e poco altro e improvvisamente in ogni puntata gli regalano qualcosa di nuovo da mettersi, manco fosse il suo compleanno... e i super-missili perforanti, e gli idro-componenti, e gli astro-componenti, e gli scudi perforanti... sembrava che avessero comprato in saldo uno stock di magazzino di superarmi! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I pupazzetti. Dovevano vendere altri pupazzetti, e, in stile tokusatsu, hanno inguacchiato Jeeg con una versione cyborg pezzente e componenti brutti. La versione slittino con gli astrocomponenti è inguardabile :)

      Elimina
    2. Forse Hiroshi era invidioso del fornitissimo guardaroba di Barbie (la produttrice della serie)(lo si capisce da tutto quel fucsia) e quindi spinse per un rinnovo totale della collezione autunno/inverso e trivella/cavallo.

      Elimina
    3. E non dimentichiamo l'utilissimo e utlizzatissimo Antares, il robocavallo risolutivo della ubercazzimma che si vede tipo in due puntate poi si stufano di disegnarlo :D

      Elimina
    4. @Wargarv
      stai attento a dire che Antares è inutile e senza senso che qualcuno l'ha pure comprato.

      Elimina
    5. Nuovi pupazzi -> nuovi gadget -> nuovi disegni -> mancato riutilizzo di disegni precedenti -> budget sforato -> disegni di melma e episodio di montaggio. Ci sta. ;-)

      Elimina
  16. L'imperatore non è stato doppiato correttamente, quando alza la spada al cielo con dietro il castelllo di Gardaland dice "Per il potere di Grayskull", è lampante. Sicuramente a titolo di imprecazione.

    RispondiElimina
  17. Io mi sono commosso, grazie Doc!

    RispondiElimina
  18. Sì ma io vorrei spezzare una lancia a favore dell'imperatore e proclamarlo perlomeno vincitore morale... cioè, il robot lo ha schiantato comunque... siam bravi tutti a vincere con il ricambio... eghé! Cioè, volevo vederlo Jeeg a vincere a capocciate...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se può farti piacere, in due casi Jeeg... perde!

      Quando Jeeg fa incursione nel regno Yamatai, ad accoglierlo c'è il primo mostro dell'Imperatore, appena risvegliatosi, e Jeeg deve tornare in superficie per non soccombere: fa bella figura distruggendo il mostro che stava fuori a spupazzarsi il Mecadon.

      Quando avviene la rivolta dei ministri di Himika, Jeeg è bloccato in fondo a un lago, alla mercé del mostro Aniwa, che viene richiamato in aiuto dell'imperatore che è assalito da Mimashi e da un suo mostro...

      Elimina
  19. sono morta dal ridere.... grazie Doc

    RispondiElimina
  20. L'ultima immagine e l'ultima frase sono un'accoppiata divina. esigo un ridoppiaggio del finale dell'episodio :-D

    RispondiElimina
  21. Doc articolo ispiratissimo, l'ho appena letto della pausa pranzo cl bar e credo mi abbiano preso per scemo a ridere da solo! citazioni geniali e immagini mentali comiche (il tuning, la festa delle medie e tante altre...) grazie!

    RispondiElimina
  22. no ma scusate, quando l'imperatore brandisce la spada con tanto di fulmini e un castello dietro alle spalle...non vi ricorda qualcosa?? asd


    ci mancava giusto lo slippino di pelo


    cmq grande doc, ho riso come un cretino :D

    RispondiElimina
  23. Leggermente OT, ma nel prossimo Twisted vogliamo questo:

    http://www.disneyunited.com/blog/wp-content/uploads/2012/10/disneyrobobuilderbig.png

    RispondiElimina
  24. Questo me lo ricordo abbastanza bene che lo vidi tipo 5 volte :)

    RispondiElimina
  25. Scusate, nel riassunto mi sono perso qualcosa... che fine fa il mostro bicefalo "Bado"?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Viene distrutto dai missili perforanti, assieme all'Imperatore che lo sta cavalcando: "mostro e Imperatore spaccati in due con i missili perforanti"

      Elimina
  26. SO già che quando ci saranno i post per la prima puntata e per l'ultima puntata di Pollon (.... perché ci saranno, vero Doc :-) ?) la iena ridens smetterà di ridere al mio cospetto (ubi major, minor cessat)

    RispondiElimina
  27. Non credo esistano spoiler per i cartoni di 30 o 40 anni fa... cmq occhio a chi legge.
    Se i creatori avessero immaginato, nel loro presente, il successo futuro, chissà se avrebbero prestato maggiore attenzione alla cura e ai dettagli dei finali...
    Molte serie jap finiscono un po' a cacchio o, perlomeno, non risultano essere all'altezza (in qualità, in coerenza, in "tenuta" emozionale) delle storie che hanno narrato per tanti episodi. E' il caso di Jeeg ma ce ne sono altri.
    Il finale di Goldrake, ad esempio, (parlo della mia serie più cara) è altrettanto risibile (purtroppissimo) mentre appena prima ci sono momenti altissimi: il sacrificio di Gandal, ministro con onore, che uccide se stesso per fedeltà al suo re, l'addio in lacrime di Actarus alla sua amata Robina con morte di Zuril per mano di Alcor. Singhiozzi ancora oggi!
    Nell'ultima puntata, dopo che Mizar dona dei semi di fiori a Maria versandoglieli in mano (nemmeno una bustina, Mizar??), c'è il SupermomentoMarioMerolo: l'addio con il grande amico Alcor, in volo, con una prova di handling a sbattuta d'ali dei veicoli spaziali. Però, va riconosciuto, la fine di Vega è banalotta e troppo facile e poi il SuperGoldrakeOmega fa cagarissimo.
    Cosa c'è di peggio? Che qualche affarista ollivudiano decida di far cassetta sfruttando i nostri sentimenti per mettere in campo cialtronate tipo Transformers (soprattutto i seguiti) senza rispettare non tanto la storia di per sè, ma quello che ci ha fatto vivere, "il percepito" di quegli anni. Dovendo rivolgersi a dei 40enni, è naturale che dovrebbero aumentare lo spessore di molti passaggi, ma senza perdere di vista il bambino che resiste in ognuno di noi e senza offenderlo. In questo, lo saprete bene quanto me, lavoro straordinario di Odisseo nel trailer di qualche anno fa Ufo King Goldrake. La storia può cambiare, evolvere, farsi più drammatica, addirittura ribaltarsi, ma l'amore e la passione per un lavoro traspaiono sempre e il vile denaro è solo conseguenza, non obiettivo primario. I miti nascono così.
    Spostando il tutto all'adesso, Doc, è semplicemente quello che fai tu da queste pagine sempre godibili ma soprattutto sempre dense di passione. Senza quella, qualsiasi cosa è vecchia -se non morta- ancor prima di nascere.
    Grazie di questo post, al solito notevolmente divertente ma mai solamente questo.

    RispondiElimina
  28. ROTFL! Grande post, doc!

    Ma anche Nagai che ricicla sempre le solite cose non si può vedere!
    A parte il cyborg 2.0 UGUALE al costume di Actarus, pregasi notare Jeeg senza una gamba e con la spada conficcata. Sembra tanto la scena (una delle più figherrime di sempre) dello scontro fra il Grande Mazinga e il Generale Nero...
    :-D

    RispondiElimina
  29. "Il cielo è abbastanza rosa! Daje" è una frase grandiosa! E almeno al ristorante Hiroshi non era vestito da Elvis!

    RispondiElimina
  30. Non conosco questo cartone (lo so; me ne vergogno molto) ma devo dire che mi piacciono molto i design ultramegagiapponesi dei cattivi. Come se noi facessimo un cartone coi mostri alieni che, guarda che caso, indossano la toga e sono minotauri e meduse. :)

    RispondiElimina
  31. Grande, come sempre!!
    Rammento a malapena l'ultima puntatona di Jeeg, mio idolo pre adolescenza e durante, e mi è sempre rimasta una domanda "Siamo mica sicurisicuri che Amazo, il roccioso, sia morto daVerodaVero?"
    Sul serio, non era così chiaro!

    ISA

    RispondiElimina
  32. "Grazie per avermi infilato una campana nel petto, trasformato nella capa di un robot da combattimento e tutto il resto ..." delirio di denti esposti :D

    Miwa fa sempre professoressa porca anche dopo 30 anni .
    Tanta roba.

    E c'è un motivo se Hiroshi vestiva come Elvis ...

    http://www.youtube.com/watch?v=A8dn6DkeSOU

    RispondiElimina
  33. Questa nuova rubrica sui finali mi esalta ancor di più che quella sulle prime puntate. Grazie Doc, per i tuoi post: non è moltissimo che mi sono avvicinato all'Antro, ma me lo sono spulciato per bene e devo dire di non aver mai letto una banalità che sia una...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie e benvenuto a bordo. Vai Brooklyn!

      Elimina
  34. Qui si ride e si piange....e poi ridi di nuovo e poi pensi a quanto tempo è passato e poi ridi di nuovo...
    Grazie!

    RispondiElimina
  35. Il motorino Tomos!!!!!!
    miticooo

    RispondiElimina
  36. Colpito dal Big Shooter... Amaso NON muore affatto!
    Rialza la testa e l'inquadratura stacca! Verificate, se avete la puntata!

    Proprio da questo dettaglio non ho gradito il recente reboot di Jeeg, avrei preferito un sequel con Amaso (capace di dare vita alla roccia come Himika) che prepara un esercito di mostri, sfruttando magari anche quello, rimasto intatto, che Jeeg affrontò nell'episodio in cui scese nel regno sotterraneo quando fu risvegliato l'Imperatore.

    RispondiElimina
  37. Forse qualcuno già l'ha detto, forse no...
    Doc, ti segnalo "LE AVVENTURE DI GIGGIG", 7 mini episodi di circa 2-3 minuti (tratti dagli originali) doppiati in napoletano da Alessandro Siani. Qui una playlist:

    http://www.youtube.com/watch?v=5tqXzlMBBSw&list=PL9fX8VGnWe-kd4dfejN23Dbe_-tNirUSe

    Da quel che ho letto delle tue origini anche sorrentine, credo ti sia comprensibile. Buon divertimento

    RispondiElimina
  38. Se Jeeg va (acora oggi) lo dobbiamo anche al grandissimo Roberto Fogu.. perché tuuUUU TU SEI JEEG!!

    RispondiElimina
  39. Esiste gia' un libro per questa roba? Ma anche solo con questo pezzo, eh.

    RispondiElimina

I commenti anonimi vengono eliminati dai filtri antispam e, nel caso superino i filtri, irrisi ed eliminati uguale: non usateli.

Related Posts with Thumbnails