giovedì 19 dicembre 2013

34

Agents of S.H.I.E.L.D. S01E10, Arrow S0208 e S02E09 (il circolino dei telefilm)

Agents of SHIELD 1x10 Arrow 2x8 2x9
Messo a nanna fino a febbraio The Walking Dead, c'è da parlare dell'unico episodio di dicembre di Agents of S.H.I.E.L.D. e degli ultimi due di Arrow, con l'arrivo di Flash. Come sempre, no spoiler, tranquilli [...]
AGENTS OF S.H.I.E.L.D. S01E10
"THE B
RIDGE"
"Unico episodio di dicembre" nel senso di unico episodio di dicembre. Dopo le due settimane di sosta, questa puntata e poi ciccia, altro stop fino al 7 gennaio. Perché? Boh. Ci hai voluto crederci. Hai sperato che fosse finalmente un episodio decente, col fatto che tirava tutte le fila del discorso, dal superpapà del pilot a questi nemici potentissimi di Centipede che c'hanno il contratto di solidarietà e vanno al lavoro solo nei giorni dispari. Mostrando alla buonora lo straccio di continuity che gli si chiedeva dall'inizio. Poi ci sono un paio di dialoghi riusciti (come lo scambio cinesechemena - Skye) e per un po' il tutto sembra addirittura avere un senso, il che rende "The Bridge" ipso facto migliore di tutta la tolla precedente. Ma migliore di "merdina" non è necessariamente una sufficienza da ultima interrogazione a giugno. 
Ah, ah, ah! La gag migliore di tutto questo 1985.
A spegnere le tue timide, ingiustificate speranze, le solite battute trite e ritrite e poi trite ancora, me lo faccia sottile per piacere ché mi serve per la lasagna (qualcuno dovrebbe spiegare agli autori di Agents of P.I.P.P.E. che no, riciclare gag viste ovunque, dai Simpson a Provolino, non fa ridere); i momenti superflui da Libro Cuore con Coulson-Garrone, bonario Papà Barzetti col tono da venditore di polizze; la scazzottata girata malissimo, con contorno di consuete arrampicate sugli specchi per spiegare perché lo S.H.I.E.L.D. abbia migliaia di agenti, ma li lasci sull'Elivelivolo a giocare a FIFA; il modo in cui è stato impiegato l'unico supertizio a disposizione; quella roba TERRIFICANTE, fantozziana del camion davanti al mirino. È come se per una legge non scritta, per ogni cosa buona che Agents of P.I.P.P.E. riesce a combinare, deve subito piazzare lì due enormi cazzate a compensazione. Zero pathos, zero tensione, zero divertimento, zero zero, sette. 
Non è che ti diverta essere duro con questa serie, non ne parli male con il gusto di farlo, intendiamoci: come tutti, speravi in qualcosa di grandioso. Capito che quell'aggettivo non è presente nel dizionario dei parenti impastettati di Ciccio Whedon, hai settato le tue aspettative su "qualcosa di decente". Finora non l'hai visto neanche solo lontanamente, trovandoti davanti una roba scritta malissimo e organizzata peggio. Sì, la storia del giro di boa, che la Whedon Family (doppio schiocco di dita) prima ha navigato a vista in attesa dei dati e mo' invece occhio, tutto il resto. Una storia che però non ti ha mai convinto fino in fondo: cioè, era davvero necessario buttare mezza stagione? Non si poteva partire subito focalizzando l'attenzione su un tema e spalmandolo su più puntate? Come fatto da qualsiasi serie degli ultimi 15 anni, grossomodo? La buona notizia è che nel prossimo episodio si scoprirà finalmente come sia tornato in vita Coulson, così magari la smette di farcelo a peperini con la sua resurrezione. Forse.
ARROW S02E08 e S02E09
"THE SCIENTIST
", "THREE GHOSTS"
Due puntate tra le migliori di Arrow in assoluto, per quanto ti riguarda. Belle compatte, dense di roba e con le mimmate ridotte davvero al minimo: non a caso, visto che alla sceneggiatura di entrambe ha messo mano Geoff Johns. Finalmente anche nei flashback dell'isola succede qualcosa, son stati buttati lì un paio di spunti interessanti e si arriva filati al soddisfacente cliffhangerone finale, da sigaretta post-coito. Non eri sicurissimo all'inizio di questo Barry Allen giovincello e logorroico, ma devi dire che non l'hai trovato malvagio e ti sei gustato anche le origini di Flash. Così come quella storia del trucco facciale del vigilendi e la solita vagonata di citazioni per i lettori di comics.
Tanto per cominciare
Pur con tutti i suoi limiti da telefilm in cui si incontrano in giro sempre le stesse persone e che segue sempre la stessa rigida struttura, pur con quell'alone fortissimo da serie anni 90 che la contraddistingue, Freccia  si è dimostrata una serie capace di andare anche oltre quel sei a giugno, con episodi come questi due. E nel farlo, ha già piazzato le basi per il nuovo serial dedicato a Flash (l'episodio pilota è in lavorazione), ampliando l'universo telefilmico degli eroi DC e, al contempo, le basi per un possibile film sulla Justice League. Il pantheon di eroi sul grande schermo limitato della DC ha lasciato carta bianca al network CW, laddove i film Marvel hanno rappresentato più che altro una zavorra per la Whedon Family (doppio schiocco di dita), un'infinita serie di paletti all'interno dei quali si sono destreggiati come potevano e sapevano. Cioè malissimo. 
E prima che qualcuno faccia il brillante, sì, sai bene che il tono di Arrow è molto diverso da quello di Agents of S.H.I.E.L.D. Solo che sai anche che nessuno ha obbligato la seconda a scegliere quello da commedia scema con i momenti drammatici sbagliati. Per vedere qualcosa di simile ad Arrow nell'Universo Marvel, toccherà aspettare le serie Netflix sui Marvel Knights, dicevamo. Per ora, beh, per ora niente. 
Apriamo il circolino, deboscia: quel che pensate di queste serie o delle altre che state seguendo. Discussione libera, ma NIENTE SPOILER. Come sempre, chi proprio deve, usi a inizio commento il tag [SPOILER], o è un Fitz-Simmons.

34 commenti:

  1. Mah, pure con la micro mascherina Oliver è riconoscibilissimo se appena appena il cappuccio non gli fa ombra.
    Gira che ti rigira questa storia mi ricorda un pò il principio di Sailor Moon: basta che ti cambi il vestito e nessuno ti riconosce più.
    Dai Oliver, fatti prestare una maschera seria e coprente, chessò, da Batman..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il capostipite dei nascondi identità è Supes!
      In Kingdome Come all' ultimo Wonder Woman lo pigghia pure per coolo...

      Elimina
  2. Ho recuperato un po' di Arrow ed effettivamente non macina male od, almeno, ci sono ai margini di miglioramento. Per Agents che dire ...... Mah

    RispondiElimina
  3. Appena ho finito la seconda stagione di Person of Interest mi ricupero tutto Arrow. Approposito di Arrow c'è Roy Harper (Arsenal)?

    PS OT: ieri ho letto il quarto numero di Red Hood and The Outlaws ed è peggiorato tantissimo visto che le parti interessanti le hanno lasciate su altre testate, maledetti.

    RispondiElimina
  4. Arrow era partito in sordina quanto AOS era nato per scalciare culi. Siamo arrivati al puntio che Arrow prende a schiaffi forti AOS, poi si ferma giusto il tempo di farsi un caffè e poi riprende. E fa benissimo.

    RispondiElimina
  5. Per me agenti of shield resta un grande boh nonostante lo guardi e fino a 6 mesi fa fossi un marvel zombie. Il motivo del mio boh è questo continuo negare l'esistenza di superpoteri. Esistono solo quelli visti nel film avengers. La telepatia ? Non esiste. La telecinesi ? Nemmeno. E compagnia cantante. Ora le questioni sono due: 1) la marvel/whedon hanno deciso che la serie non tiene conto di ciò che non viene prodotto dalla trimurti Marvel/ABC/disney per non fare pubblicita; 2) la serie è stata concepita come una sorta di "Marvel for dummies", un corso di recupero per quei over 40 la cui conoscenza Marvel si limita forse ai film (però che senso avrebbe negare una serie di poteri comunque facenti parte dell'universo Marvel, solo perchè non prodotta dalla suddetta trimurti, e sicuramente noti al pubblico perchè ormai accettati dall'immaginario collettivo attraverso ). Boh. Mi sfugge l'impostazione del tutto

    RispondiElimina
  6. AoS serie senza capo né coda. Arriva finalmente l'episodio che si ricollega agli altri e me lo chiudono così. Mah. Arrow sono indietro, recupererò visto che meritano.

    RispondiElimina
  7. Razionalmente vi do ragione, ma di fatto, quando ho scoperto che non sarebbero uscite nuove puntate di AOS fino a gennaio, mi è spiaciuto molto di più che per la lunga sospensione di TWD (non che la quarta stagione sia esaltante, ma è una serie che seguiamo e resta ferma 2 mesi).
    Clopin, mi pare che i poteri vengano negati solo dal duo Fitz-Simmons, di fatto nelle puntate vedi cose scientificamente non spiegabili, compresi i poteri, non sempre di origine tecnologica.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Appunto. Nell'economia della serie mr. & mrs. Faccettesmith sono gli informatori scientifici dello spettatore. May/Buffy è quella che risolve i problemi. Kentozzi 2.0 è il prendibotte, Coulson il collegamento con i film Marvel, Skye l'alterego dello spettatore che riceve le informazioni dagli altri personaggi a seconda dell'occasione. Non é un controsenso che in una serie basata sulle spie ed i segreti lo spettatore abbia una conoscenza dei segreti superiore a quelli che dovrebbero conoscere proprio quei segreti ? Che senso ha in una serie ambientata nell'universo marvel, introdurre di volta un superpotere, negarne l'esistenza e poi ammetterla ? Non è fringe o x-files, quello è lo shield e siamo nell'universo marvel, i poteri li si potrebbe pure dare per scontati no ? Ripeto boh

      Elimina
  8. Ma Joss Whedon da quanto tempo non ne azzecca più una? Vai a capire poi perché neh!

    Per esempio "Firefly" aveva un'ottima sceneggiatura (con un paio di puntate veramente belle), ma una realizzazione pacchianissima, terribile ... come sia riuscito a fare "Serenity" per me rimarrà sempre un mistero, anche se ne sono molto contento, trovandolo un bel film.

    Insomma ho fatto bene a non filarmi mai "Agents" e pretendo rispetto per "Arrow", un ottimo prodotto con le peggiori premesse.

    RispondiElimina
  9. Ci starei a guardarli, ma poi mi prende l'isteria.

    RispondiElimina
  10. Ndò è finito il mio commento, mah avrò avuto delle sviste prima.
    Anyway, è da 4-5 puntate che Arrow mi sta prendendo veramente bene. Cioè, lo vedo dalla prima stagione, ma sempre così, tanto per vedere che succede, ma ultimamente stanno calcando sulle cose fighe da metterci e il fattore "cose super" della seconda stagione sta aiutando tanto. Quindi boh, al netto delle mimmate (my two cents: ste madonnine che piangono sangue, come scelta stilistica, iniziano a darmi noia) diverte. L'altro giorno pensavo che mi dava più o meno (meno) quel divertimento della serie animata degli anni 90 di Batman: eroe mascherato, cattivi, menare, altri cattivi da menare e così via. E quello mi basta. E sarà per questo che, al contrario, della squadra fantascienza di casa Marvel mi sta fregando sempre meno. Di questo passo rischia che col tempo che sarà passato quando riprenderà, se ne sento parlare mi esce un "Agents of S.H.I.E.L.D. chi?"

    RispondiElimina
  11. Quando venne annunciato AoS, il mio nerd interiore esultò e iniziò a urlare "abbracciamoci forte e vogliamoci tutti bene". Questo perché l'idea di una serie ambientata nel Marvel universe apriva orizzonti incredibili, la possibilità di introdurre personaggi interessanti ma magari non abbastanza da giustificare un film in solitaria e via dicendo. Ora, al midseason finale, posso tranquillamente dire di aver preso una cantonata. Nella mente di chi produce e scrive AoS, "ambientata nell'universo Marvel" vuol dire "facciamo due battute a puntata su uno dei film dei Marvel studios e solo su quelli". Fine. Serie probabilmente uccisa da un hype over 9000 che si è poi scontrato con la dura realtà dei fatti: questa è la produzione Marvel meno ispirata sinora. Emblematico il fatto che preferiscano introdurre personaggi creati ad hoc e privi di qualsiasi interesse, come il supertizio, piuttosto che usare personaggi di serie Z. Mi dispiace per Clark Gregg/Agent Coulson che probabilmente è l'unico che ci crede lì dentro. Apprezzabili le arrampicate sugli specchi dei Whedoniani che non si rendono conto che questa serie, con Whedon, ha ben poco a che fare.

    Dall'altra parte, Arrow svetta e si prepara a sganciare super-pappine alla concorrenza. Il doppio episodio del midseason è unabbbomba, c'è TUTTO. A differenza di AoS, Arrow non perde occasione per sbatterci in faccia che è una serie tratta da un fumetto. Lo fa nei toni, nelle storie, nelle citazioni: praticamente ogni dettaglio è marchiato DC comics. La rivelazione dell'ultima puntata è ottima (pensavo se la sarebbero giocata più avanti, e son gasatissimo), e anche la gestione di Barry Allen (non ancora Flash) mi ha convinto. Cinque alti a tutta la produzione e ci vediamo presto.

    RispondiElimina
  12. Sinceramente PIPPE inizia ad andarmi davvero stretto, solo l'episiodio con il berserker asgardiano era in tono davvero marvel. Questa continua negazione dell'esistenza dell'universo Marvel mi sta stancando notevolmente. Ci voleva tanto a introdurre personaggi minori, sia dello SHIELD che tra i nemici? Un Prowler, una Silver Sable, chessò Pantera Nera, un Tarantula mercenario sud americano e così via. E come avere a disposizione un supermercato e ostinarsi a cucinare pasta in bianco...
    Invece Arrow... oh Arrow! Io l'universo DC non l'ho mai amato molto, ma due sono i personaggi DC che hanno lasciato un segno in me, uno è Lobo e l'altro è Deathstroke the Terminator, del quale ho divorato tutta la serie a fumetti! Vederlo originarsi in Arrow e diventare un supervillain fichissimo... ho avuto i brividi quando nel pilota della prima stagione ho visto la sua maschera appesa a un palo, è una stagione e mezza che aspetto di vedere Slade Wilson dare il meglio di se. Vabbè, poi anche Oliver non è male... XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. é quello che dico sempre anch'io,con un pò di personaggi marvel cazzuti ma non troppo famosi potevano buttare su una squadra niente male,invece hanno preferito una squadra di sconosciuti che si coprono di ridicolo

      Elimina
  13. Arrow devo recuperarlo, cioè, è già sul pc, ma ogni volta ho una scusa per fare altro, sarà che avevo visto già le prime sei puntate su Italia 1 e mi era sembrato un Beautiful della Dc, mah, giuri che prima o poi recuperi tutto!

    Di altre serie, ho finito la mini "Luther", veramente ma veramente bella, ora mi accingo a guardare American horror story e Almost Human!

    RispondiElimina
  14. A mio parere, gli agenti ci faranno ciao ciao con la manina dopo la prima stagione. Ah una cosa che mi sono ricordato anche se è OT: facevo gli scout a Mantova e mi hanno sempre detto che il nostro santo era San Francesco e non San Giorgio...Mah!?!

    RispondiElimina
  15. SPOILER




    a quanto è quotata Skye figlia di May e/o di Coulson?




    FINE SPOILER

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cacchio è vero!!

      Punterei più su Coulson, che c'ha il cuoricino tenero SPOILER cyborg.

      Elimina
  16. Qualcuno mi sa dare conferma/smentita della notizia che i telefilm targati DC sono scollegati dai film? Cioe' questo Flash non centrerà una benemerita con l'eventuale che si vedrà in un ipotetico film della giastislig?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Da quello che avevano detto i produttori di arrow, il discorso non è mai stato affrontato con il settore cinematografico, per cui al momento si fa finta che i due universi siano separati per poi (si spera) unificarli al momento giusto. Questo implica, per il momento, nessun riferimento diretto a Superman, Batman e relativi comprimari di grosso calibro, ma lascia carta bianca per l'esplorazione del resto del DC universe. Quando arriverà (se mai accadrà) il film della JL allora prenderanno una decisione. Non sarei troppo ottimista a riguardo, comunque.

      Elimina
    2. Per quanto si sa ora, ad ogni modo, Flash e Arrow nel medesimo "universo narrativo", la serie sul Commissario Gordon e quella su John Constantine no, il reboot di Wonder Woman non ho idea, ma pare che lei ci rimarrà malissimo, Hourman ancora non si sa ma speculazioni del fandom (di cui non faccio parte) sul Mirakuru/Miraclo si sprecano.

      Elimina
  17. Come un Fox Mulder qualunque, "I want to believe" in Agents of S.H.I.T. ancora un po'. Sulla rete le dichiarazioni della produzione di una maggiore adesione all'universo Marvel si sono finalmente fatte strada (su una mi pare anche di averti taggato Doc) e magari alla ABC riusciranno a fare ammenda alla tragedia che questa serie si è dimostrata fino ad ora.

    Riguardo alla questione dei poteri sollevata da Clopin, in uno degli highlights sulla serie che ho letto in Comic Book Resources parlano specificatamente di questioni legali in relazione al fatto di poter presentare mutanti (e quindi poteri innati) nel roster dei personaggi, vero è che - come dice Leonurgle - un Tarantula, una Silver Sable (non un Pantera Nera che mi sembra troppo grosso come calibro, ma di questo se ne potrebbe riparlare in quanto almeno un Producer ha nominato Wakanda senza contestualizzarla troppo) un Paladin o qualche altra mezza tacca del genere avrebbero potuto anche scovarla, per quanto abbia paura che essendo legati a doppio filo ai diritti del Tessiragnatele sussistano gli stessi problemi legali.

    Sul fronte Arrow, diciamocelo, sto godendo come un riccio e mi piace alla grande. Tra le ultime cose che ho letto su questo "universo narrativo televisivo", tra l'altro, anche la possibilità di una nuova serie (forse anche questa come Flash gestita a livello di Spin-Off) basata sul personaggio/poteri di Hour Man.

    Altre serie che sto guardando/ho guardato in questo periodo:

    Ripper street (bella serie inglese - conclusa la seconda stagione)

    A young doctor's notebook (miniserie - capolavoro alla seconda stagione appena conclusa)

    Misfits (una stagione conclusiva MEH per una serie che ha scalciato cooli in passato)

    The almighty Johnsons (serie scazzona, girata con due centesimi bucati ma dal tema per me irresistibile, già alla terza - e purtroppo, a quanto si dice, ultima - serie e che vede tra i protagonisti l'attore che interpreta il nano Fili ne "Lo Hobbit" )

    The tomorrow people (serie di mutanti pezzotti molto scarsa, classico guilty pleasure visto senza nemmeno troppo pleasure quando altro non c'è e la donna non me la da)

    Almost Human (serie fantascienza un po' ROTFL un po' no sulla convivenza tra Androidi e Umani in un futuro che blablabla)

    Real Humans (versione bella e matura dello stesso tema, ma con un budget decisamente più risibile)

    Once upon a Time/Once upon a time in Wonderland (tentativi perfettamente riuscito della ABC di plagiare il capolavoro del fumetto "Fables" rendendolo più scialbo e meno coinvolgente)

    Revolution (altra serie fantascienza che fa davvero pena e schifo ma se la si paragona ad altre che sono a giro sembra quasi avere un suo perché)

    Dracula (con il principe delle tenebre più out of character del secolo, una specie di Tony Stark di inizio secolo che vuole difendere il mondo dalla lobby dei petrolieri usando le scoperte scientifiche di Nicola Tesla per favorire un progresso tecnologico-industriale ecocompatibile - una serie che ha un timbrodi WTF?!? grosso come la piramide di cheope stampato su).

    Queste, al netto delle sitcom, le mie visioni settimanali. Qualcun altro ne segue una o più?

    RispondiElimina
  18. L'unica parte di P.I.P.P.E. che mi ha ispirato è stata il riferimento badass a Cap America col babbo 007 che spostava il mega coso per tutto il campo da football ed alla domanda "Ho battuto il tempo di Capitan America?" il coach scazzato gli fa "Neanche lontanamente. #likeaboos

    Per il resto la solita fuffa. Che poi cos'è, la famigliola di Whedon è sottocontratto? Cristo i pareri negativi li prendono a cannonate da ovunque, cosa aspettano a cacciarli fuori a calci nel culo??
    Forse Whedon aveva previsto la cosa e non ha firmato per rigirare e scrivere il secondo The Avengers se non gli davano il posto alla sorellina e famigli? -.-"

    RispondiElimina
  19. E scusa se faccio il PdF, Doc, ma la frase "degli ultimi due di Arrow, con l'arrivo di Flash" non è classificabile come [spoiler], secondo i tuoi criteri? Giusto per chi gli episodi non li aveva ancora visti...

    Cmq sì, sono buoni, se non fosse per la morte di quel certo personaggio XY solo perché quell'altro personaggio si getta in ginocchio; ecco, quello mi è sembrato un po' affrettato, dopo quello a cui era sopravvissuto il personaggio XY...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ehr, no. Perché del fatto che sarebbe arrivato Flash si era parlato abbondantemente anche qui sull'Antro, e perché non si tratta di un colpo di scena: l'episodio inizia con Barry Allen.

      Elimina
    2. Ehr... qui (giacché in altri post, invece, anche su film o altre cose che sono ormai caduti in prescrizione, mi pare stai solitamente molto attento al riguardo) credo tu dia per scontate troppe cose: che chi legge un post abbia seguito anche tutte le discussioni precedenti, il che non è detto; e che chiunque sappia che l'identità segreta di uno dei Flash sia, appunto, Barry Allen, il che altrettanto non è detto.
      Io, la scritta [spoiler] l'avrei messa, giusto per... ma magari è che mi prude ancora che qualcuno (non qui) mi abbia rovinato il nono episodio della terza stagione di GoT.
      Salutoni, e buone cose natalizie!

      Elimina
  20. Boh...c'ho lo scoramento anche io. E mi son battuto come un leone per sta serie. Nella puntata 12 introducono Blizzard, nemico di Ironman, ed è un regazzino che non prende in niente, quindi niente tuta, niente caratterizzazione e probabile morte a fine episodio. Nemico della puntata.

    Ma loro hanno un piano. Oh, convinti.

    Spero che l'episodio 11 sia bello come sembra nel promo, dopodichè mollo anche io. E Dottore sai quanto son statu urtante nel crederci nonostante tutto.

    RispondiElimina
  21. il vero problema Doc è che non segui Sons Of Anarchys e perdi tempo con quella merda ASSOLUTAMENTE NON DI WHEDON!!

    RispondiElimina
  22. Fermi tutti: puntate scritte da Geoff Johns????? Mi tocca recuperare la serie anche solo x godermi queste uniche sue partecipazioni *.*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ha scritto anche alcuni episodi della prima serie. Vado a memoria, quelli con la Cacciatrice.

      Elimina

I commenti anonimi vengono eliminati dai filtri antispam e, nel caso superino i filtri, irrisi ed eliminati uguale: non usateli.

Related Posts with Thumbnails