venerdì 22 novembre 2013

96

Thor: The Dark World, la recensione senza spoiler

Thor the Dark World recensione no spoiler
Ieri sera, al cinema, c’è stato un momento bellissimo. Un momento capace di toccarti il cuore, commovente, carico di grande umanità. Quando hai accarezzato per qualche istante l’idea di portarti via il poster 3 metri per 2 di Capitan Harlock, prima che iniziasse il film. Il film, avrete intuito, era Thor: The Dark World. Bello? Non proprio. Brutto? Manco. Guardabile? Ecco, sì. Per giocarti subito una citazione che ti è molto cara, praticamente innocuo. Segue recensione senza spoiler, ma con gli effetti sonori brutti copiati […]

Caviamoci subito il dente: c’è, fortunatamente, del buono in Thor: The Dark World. Perché ci sono dei momenti divertenti in senso stretto - le gag aventi per protagonisti Loki, Darcy (en passant: Kat Dennings discreta patata) e l’appendiabiti - e c’è un finale nel complesso decente. Che magari se ci arrivi con l'occhio imbruschettato è solo per quei fot*uti occhialini del treddì, ma decente. Il problema è che tra una gag e l’altra, e prima di arrivare a guadagnarsi quel finale decente e quella scena post-titoli di coda da sbruotfl, tocca sciropparsi tutto il resto. E cioè, tanto per iniziare, un primo tempo palloso, impregnato di combustibile per una stufa a noia.
“Padre, ma va a farti frigga!” /risateregistrate
C’è questo fatto che i film Marvel uscitici dai Marvel Studios sono ormai delle pellicole di Bollywood, giusto un po’ più corte. C’è la scena di ridere, poi il drammone risolto in due secondi, poi un’altra scena di ridere, poi un altro drammone risolto in mezzo secondo, poi gente che limona e il finale col botto. Mancano solo i tipi che scendono in piazza e ballano senza motivo, ma si corre forte il rischio di arrivarci presto.
Tutta quell'ironia, sempre a tuo modesto parere, ci sta, perché rende i tizi in costume più digeribili sul grande schermo, perché il grim and gritty ha fracassato i maroni, perché non siamo più negli anni 90, perchè se poi invece provi a fare il film serio alla Nolan, rischia di venirne fuori comunque una roba come The Amazing Spider-Ciuffo. E anche perché, last but not dixan, di ironia oggi i fumetti Marvel migliori ne sono pieni. 
Natalie Portman e Thor. Il personaggio di Jane Foster è utile per buona parte del film quanto un portapenne durante un conflitto termonucleare, ma è sempre un gran bel portapenne, va detto.
Il problema è che a volte il metodo Bollywood, il concentrato di entertainment da cinematografò con tutti i gusti in un unico bicchiere, funziona bene - Avengers e, per quanto ti riguarda, Iron Man 3 - altre, come in questo caso, non altrettanto bene. Il che, la possibilità che non funzioni proprio bene, è altamente più probabile se inanelli una dietro l’altra delle scelte nella migliore delle ipotesi discutibili. Dice: sì, ma tipo?
Tipo che tutti i, si perdoni il termine, colpi di scena, il regista venuto dai Duran Duran Alan Taylor te li comunichi via telefono venti minuti prima. O che ci siano lì nel mezzo gli inseguimenti aerei fantascienzi degli Star Wars nuovi, quelli che non esistono, con tanto di effetti sonori riciclati. Oppure che vada in scena la grande fiera interdimensionale della botta di cul… coincidenza matuguarda, sponsored by vodafone. O il fatto che trattandosi di un film su Thor, continui a mancare per lunghi tratti di pellicola la giusta dose di epicness, e hai detto fischi. O ancora il ruolo fondamentale giocato per la sorte di Midgard tutta da un pad del Wii U. E così via.
Marco Travaglioscuro
E non affronti nemmeno il discorso dei paradossi o dei dubbi da fridge logic che la visione di Thor: The Dark World scatena postumi, perché alla fine è un film su un dio del tuono che vola appeso a un martello, va bene tutto, dai. In altre parole, le cose piacevoli poggiano su tutto un substrato di mimmate considerevolmente spesso, che lascia a più riprese lo spettatore così:
e il protagonista così:
Ché magari, con un po’ di cura in più, raschiando via un po' di cose, ne veniva fuori una pellicola in grado di spaccare i 9 mondi, e invece no, Thor si è fermato ad Alfheim. Giusto qualche chilometro prima di Eboli. Fosse finito così il film, nella semitristezza dopo un buon inizio, saresti uscito dal cinematografò con il morale di uno che è stato pettinato a colpi di Mjolnir. Fortunatamente accade il contrario, e il finale decente infila quanto e come puo’ le mimmate precedenti sotto al tappeto, impedendoti di lasciare la sala con un bruciore ad altezza portafogli e un altro, uh, da un’altra parte. Il che, tutto questo discorso, tradotto vuol dire?
Vuol dire guardabile. Tracciando la solita media tra il buono, il brutto e il cattivo e il mimmo, guardabile. Oppure? Oppure praticamente innocuo, appunto. Epilogo numero uno: no, il poster 3 metri x 2 di Harlock non te lo sei portato via. Per ora.
Epilogo numero due: non ti ha mai abbandonato, durante la visione del film, una sensazione strisciante, come di un qualcosa di terribile che però non riuscivi ad afferrare, a mettere a fuoco. Sempre per quel discorso della fridge logic, l’hai capito solo dopo esser tornato a casa: gli elfi oscuri di Malekith, con quelle maschere lì?
SONO LA VERSIONE MALVAGIA DEI TELETUBBIES. Cioè, più malvagia. Paura, dissolvenza in nero.

96 commenti:

  1. Lo vedrò giusto per curiosità, sapendo di non dovermi aspettare un capolavorone, ma almeno non è noioso/soporifero come Wolverine 2 quindi va bene.

    Comunque la posa della Portamn nella locandina mi pare un pò innaturale, a meno che non stesse pensando "Aho, Thoir, vacci piano con questo martello e vedi di non darmi di nuovo 'na martellata in faccia eh"

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    2. Eli , questa volta, ti sei persa un bel film , concordo con te che il primo, la parte del film post asgard era un po scialba, ed a te ha fatto l’effetto soporifero, ma in questo 2 film si sono superati  molto bello scene comiche azzeccate ed un ottimo loki

      Elimina
  2. 3 spanne se non 4 sopra al primo davvero molto molto bello

    RispondiElimina
  3. L'ultima immagine te la potevi risparmiare che già ho dovuto disinfestare la casa da quelle specie di maniaci con la televisione in pancia e gli attrezzi per il piacere femminile in testa... XDXDXD

    RispondiElimina
  4. Condivido il tuo parere Doc.! C'è una scena che proprio non ho digerito, occhio che arriva lo SPOILER...WARNING.....




    Quando Malekith arriva a Asgard è fa quella cosa brutta alla regina Thor sembra una statua di cera, come minimo dall'incazzatura doveva tirare giù una quindicina di colonne a martellate, invece niente sta li a guardare il babbo che chiange. Al contrario la reazione di Loki l'ho trovata perfetta, ringrazia la guardia con un gesto per avergli portato la notizia, si alza con molta calma e poi swoooosh!! :)

    RispondiElimina
  5. Faccio fatica a inquadrarlo come "film di supereroi" (siamo a metà tra un SuperMan e un Signore degli Anelli, chi lo ha già visto sa a che scena in particolare mi riferisco)...nel complesso mi trovo d'accordo con il parere del Doc aggiungendo che questo capitolo è migliore del primo...forse le gag sono un po' troppe (Selvig è stucchevole), ma meritano molto quelle due con Thor e Loki...se la Marvel voleva replicare il successo dei Batman di Nolan era meglio puntare sul franchise di Thor piuttosto che su Spider-Man o Iron Man.
    P.S. sinceramente non mi ricordavo che Kat Dennings fosse tutta 'sta gran patata (sapete com'è, acconciata da secchiona in un film con la Portman e una valchiria superinfoiata la cosa passa in secondo piano), la googlo e...OHPORCAVACCA! Ho cambiato idea in un silviosecondo (ma durante la notte ha fatto un frontale e gli si sono aperti gli airbag?)!
    P.P.S. Mi immagino i Guardiani della Galassia come una sorta di The Avengers però più ignorante, e la cosa mi stuzzica...sarò accontentato?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nel film non si nota ma la Dennings è una portatrice sana di pere!! :)

      Elimina
    2. La Dennings ti ha colpito (e affondato) di brutto, è indubbiamente bona ma anche Lady Sif non è male soprattutto quando si veste come alla prima del film.

      Elimina
    3. Sarà che mi continuo a ripetere "Come ho fatto a non notare che era una gran pheega già nel primo film di Thor???" Sif (Jaimie Alexander) è un'altra portatrice sana di pheghezza!! Comunque credo che a questo punto dovrò per forza dedicare il prossimo "Angolo della Topa" alla Dennings :)

      Elimina
  6. Beh, da questo e dagli amici dei calci capisco che è un film proprio come mi aspettavo: caciarone e ignorante, ma di quelli a cui, andando senza aspettative, si vuole pure bene (e comunque meglio di Thor 1 pare).
    Comunque un appunto: Kat Dennings è ben più che una discreta patata. :D

    RispondiElimina
  7. ...Comunque a mio avviso Kat Dennings vestita a dovere (non come in Thor che sembra una rincoglionita) è meglio della Portman...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pigliando la portman attuale che SECONDO ME si è incozzita e di brutto, pure per colpa di quel mangiarane del marito millepiede, e la dennings attuale, che si è infighita col tempo del 900%, direi che concordo appieno :D

      Elimina
    2. vero, anni fa la Portman era molto più pheega

      Elimina
    3. Kat Dennings è sempre bellissima. =)

      Elimina
  8. Ma no, dai, sono elfi. Sono gli elfi di fantaghirò...che amarena...
    Vabbé aspettiamo che esca sul torr...in dvd

    RispondiElimina
  9. io ho realizzato la somiglianza coi teletubbies a metà film, dopodichè sono diventati incredibilmente temibiLOL. Inoltre sti elfi hanno una mira che manco li storptrooper proprio.

    RispondiElimina
  10. Grazie per la recensione Doc, vado a vederlo questo weekend e il tuo parere mi rincuore.
    ormai ho capito che questi cinefumettoni li devo andare a vedere con tanto, ma tanto disincanto, e in fondo va bene cosi', purche' divertano.

    RispondiElimina
  11. Allora non sono l'unico che dopo il film è andato a cercare su google Kat Dennings e avere così la certezza che sia una patata di più che discreta potenza!!! :)

    RispondiElimina
  12. doc, 2 cose:
    -i marvel studios stanno floppando abbestia. A parte Iron Man 1 e, in parte, 3 stanno facendo filmetti vuoti per il nerd che si esalta perchè "quella scena è uguale al tale fumetto". Singer e i suoi X-Men sono distanti millenni luce (ed infatti sono della Fox)
    -Kat (MAO!) Dennings è più che patata, solo l'hanno dovuta acconciare in maniera sbrutta perche sennò il nostro vichingo mollava Padmè Amidala e si metteva con la tettona! E non solo per la taglia di reggiseno, ma anche perchè poi si ritrova Lord Fener che gli riga il porsche...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, ma The Avengers è dei Marvel Studios e dei film degli X-Men ne salvo due e mezzo su sei.

      Elimina
    2. A mio avviso The Avengers è stato largamente sopravvalutato. Intendiamoci, non è brutto, ma neanche sto capolavoro. Sulla mia scala rasenta la sufficienza. Molto più interessante e profondo Ironman 3. Sempre imho.

      Elimina
    3. Oddio, più che per i Nerd a me sembra che gli Studios stiano puntando sugli spettatori Casual....condivido il Doc sugli X-Men

      Elimina
    4. e però il picco di X2 non è stato toccato da alcun altro cinecomic marvel... tranne forse SpiderMan 2 di Raimi.

      Guarda caso tutti registi (raimi e singer) che sanno quel che fanno e non dirigono a caso puntando sul mucchio

      EDIT: prima che mi citiate Nolan (altro registone infatti): parlavo di Marvel ;)

      Elimina
    5. Non ho ancora visto questo nuovo Thor sinceramente il primo e Cap non mi hanno fatto impazzire ma erano vedibili da Marvel fan come me. Avengers e Iron Man 1 e 3 mi sono piaciuti molto il 2 un po' meno mentre devo dire che sia gli x-men di Singer che gli Spiderman di Raimi non mi sono piaciuti affatto (non conto Amazing Spiderman che lo considero vera melma).
      Negli X-men secondo me era perfetto il cast, tranne Rogue che Anna Paquin è una patata bollita, ma le storie proprio no e poi senza un villain come Apocalisse chevelodicoaffare....

      Elimina
    6. A me The Avengers è piaciuto molto perchè era divertente ed epico/appassionante, quel che si chiedeva e si chiede ai fumetti Marvel. I capolavori del cinema sono ovviamente altri, ma ha fatto il suo buon lavoro. Un ottimo film di azione che mette in scena in Vendicatori, un "soggetto" attesissimo, difficile da gestire, e a fortissimo rischio pernacchie...

      Elimina
  13. Ci toccherà vedere anche questo. Alla fine i Cinefumettoni si fanno vedere per forza, o al cinema, o sotto forma di blu ray allegato alle acciughe, o tramite ologramma da induzione subliminale dentro l'Happy Meal. Ecco, questa capacità di diffondersi ovunque, i film Marvel l'hanno davvero ereditata dai fumetti.

    RispondiElimina
  14. Il film alla fine non è affatto male, ma come dice Doc manca dell'epicità che mi aspettavo in un film sul dio del tuono. Carine le battute e le gag, ma infilarcele anche nel combattimento finale distrugge la credibilità sia di Malekit che come loki in Avengers inanella delle figure di tolla notevoli. Che di Thor

    SPOILER



    La scena di lui che prende la metropolitana è atroce, hai 8 minuti per fermare l'apocalisse e ti fai 3 fermate e te la prendi comoda???



    SPOILER

    messo molto più in difficoltà dal secondo di Malekit che da Malekit stesso.

    Spicca su tutti Loki che dopo le figuracce di Avengers recupera dignità e eclissa sia Thor che Malekit occupando la scena quel tanto che basta e sempre in maniera perfetta.

    Alla fine il film è meglio di Armatura Letale, ma come dice Ortolani sempre vittima di Walt Sidius e della sua ossessione di far ridere a tutti i costi. Mi rimane da sperare che almeno Winter Soldier non diventi una comica.

    RispondiElimina
  15. Maledetto! Non potrò guardare i temibili nemici senza rotolarmi dalla risate pensando a Tinky Winky e compagni.

    Che, oh, so' uguali XDD

    Veramente subdola come cosa... c'è mica anche il solo con la faccia da neonato inquietante?

    RispondiElimina
  16. La Portman è talmente scheletrica da far vomitare. La legherei a una sedia e la obbligherei ad una dieta a base di strutto per un paio di settimane, così riprende se non un aspetto femminile almeno un aspetto umano. Ora è Otzi con i capelli... -.-"

    RispondiElimina
    Risposte
    1. senza costrizioni fisiche, ma concordo

      Elimina
  17. Bella Doc, non ho visto il film (lo vedrò Lunedì, se i piani vengono rispettati) per cui non posso entrare nel merito, ma avendo letto la rece tua, quella di Leo e quella dei 400calci un'idea di cosa mi aspetta me la sono fatta.

    Mi ha colpito però un passaggio nella tua rece: "...Tutta quell'ironia, sempre a tuo modesto parere, ci sta, perché rende i tizi in costume più digeribili sul grande schermo, perché il grim and gritty ha fracassato i maroni...". E' davvero così? Nel senso, gli unici approcci possibili sono il drammone g&g (che se sei Nolan viene fuori TDK ma se sei Mangold vien fuori Wolverine il noioso) vs la puntata di Colorado (con le gag di IM3 e i dialoghi di Agents of PIPPE)? Non è più possibile collocarsi nel mezzo, come i primi due Spiderman di Raimi, o sfornare film "seri" ma non necessariamente oscuri, tipo X-Men first class? Lo dico perché anche per Guardian of Galaxy si prospetta un film principalmente di ridere, e inizio a preoccuparmi anche per il nuovo Cap. L'intermezzo comico che smorza i toni è benvenuto, ma è anche benvenuto il momento di fare sul serio quando serve.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il registro comico non esclude secondo me un'altra componente fondamentale dei film sui super-eroi, ossia il tono epico. The Avengers è piaciuto un po' a tutti perché riusciva a fondere molto bene le due cose: pieno di gag, ma quando i Vendicatori si assemblano e assumono quell'aria da calcincoolo per far fronte alla minaccia è partita una carovana di tir pieni di pelli d'oca da distribuire nei cinematografì. First Class (anche quello pieno di gag nel primo tempo, ricordiamolo) anche, sia pure con un dosaggio diverso degli ingredienti. La speranza, ovviamente, è che lo stesso accada per Cap 2.

      Elimina
    2. Per me si sta un attimino esagerando, in questo sono un pochino (poco) più vicino al Leo nazionale.
      le gag cominciano a essere davvero troppe e infilate a forza tipo cinepanettone, per me ci devono essere ma in misura minore.

      Elimina
    3. Quoto wargarv poco sopra (e di rimando, l'Ortolani, le cui posizioni sembrano trovare molti consenti nell'internetto), ma mi permetto di ampliare il mio pensiero. Anche io trovo che comicità e epicness possano tranquillamente convivere. Considero questo uno dei segreti dietro il successo di Iron Man o di Avengers, ad esempio. First class fondeva molto bene le due cose. Le gag della prima parte (fantastico il cameo di Hugh Jackman) sono ben riuscite, danno ritmo al film, vanno ad integrarsi perfettamente nella narrazione. Però poi da un certo punto in poi, vengono giustamente accantonate per far posto all'azione e alla parte più "seria" del film. L'equilibrio, quindi, e il sapere quando e come collocare le gag. Ho paura che la continua ricerca della risata possa finire con l'inficiare la qualità complessiva dei film, che ok, non saranno comunque capolavori indiscussi, ma magari ti fanno passare due ore piacevoli. Poi, sinora mi son piaciuti praticamente tutti i film venuti fuori dai personaggi marvel, tranne forse l'ultimo Wolverine e IM3 un po' deludente, e magari mi sto allarmando senza motivo.

      Elimina
  18. Posso finalmente sfogarmi:

    Ho trovato il film bello, nel senso che non è un capolavoro ma mi è passata liscia tutta la proiezione senza mai annoiarmi però senza mai farmi saltare sulla sedia.
    Il film ha inequivocabilmente tanti difetti: uno dei difetti è che il Thor filmico fa troppo il simpatico e dovrebbe essere più austero, essenzialmente più Dio del Tuono e meno "pezzo di pane" spiritoso.
    Altra cosa sono i cattivi che hanno un capo molto credibile con degli scagnozzi che sembrano i Teletubbies ovvero le armate di acrobati con cui combattono i Power Ranger, gli manca solo il tripudio di miccette quando li menano.
    Belle gag, alcune stupende (le mimmate di Loki quando cammina con Thor sono favolose), ma troppe troppe per Thor, non è Iron Man.
    I soliti buchi nella trama alla Prometheus (sulla scala Prometheus ci fermiamo ad un misero 3 su 5) dove con un paio di guarda là - o botte di culo come direbbe il Doc - risolvono delle situazione che andrebbero spiegate. Altro aspetto negativo è che gli amici di Thor sono delle comparse e non si vedono praticamente mai combattere.
    Il lato positivo più importante è che la scena Walt Sidius con i bambini è stata messa all'inizio senza avere tutta questa importanza come se fosse solo una voce da spuntare su una check list (regazzini? ... CELO!).
    Per me è 4 su 5 e non solo 3 come il Doc.

    RispondiElimina
  19. Io lo metto al terzo posto fra tutti i film di supereroi dopo Avengers e Watchmen, poi c'è un baratro di noia e imbarazzo. A mio parere questo è un film molto divertente con una squadra di attori azzeccatissimi (salvo forse Hopkins che ha mantenuto fuori luogo il registro "classico" di Branagh), la storia funziona, lo spettacolo è ben messo in scena. Le gag e il clima generale da giocattolone permettono di sublimare le coincidenze pilotate come in occasione della telefonata interuniversale. E' sul gradino più basso del podio perchè effettivamente il ritrovamento dell'Aethil è picchiato dentro a martellate ed uno snodo essenziale della trama, altrimenti saremmo al livello di Avengers

    RispondiElimina
  20. Tornando alla diatriba Dennings/Portman, il principale commento di Odino a proposito della fidanza terrestre di Thor è stato http://www.youtube.com/watch?v=Jhjo9g8i-o4.

    RispondiElimina
  21. Guardatevi la Dennings in 2Broke Girl, tra l'altro serie divertentissima, le sue preziose (issime) doti sono ben in vista e a loro volta spesso protagoniste ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. a me non fa ridere, però le "doti" sono sempre al centro della scena!

      Elimina
    2. A me fa ridere e apprezzo molto anche le due doti :D

      Elimina
    3. Giusto per fare un esempio, così, a caso... :) http://www3.images.coolspotters.com/photos/870665/caroline-channing-and-judith-leiber-sequin-cupcake-clutch-bag-gallery.jpg

      Elimina
    4. Concordo, decisamente divertente, specialmente quando prende in giro Han...poi c'è mamma di Stiffler!

      Elimina
  22. Io mi sono bloccato alla scena in cui


    -SPOILER-
    La portaman viene attratta senza motivo verso l'artefatto e poi sempre senza motivo lo tocca
    -FINE SPOILER-
    Me la spigate, che dalle mie parti sono stato aggredito dai Trol!

    RispondiElimina
  23. Doc ma la seconda scena postcredit? Credo sia una delle cose migliori che potessero fare.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A proposito della seconda scena postcredit credo che ormai tutti noi nutriamo la speranza che quella bestia incontri la squadra di Agents of the P.I.P.P.E. e li trasformi tutti nella sua merenda tranne Coulson!!!

      Elimina
    2. Azz me la sono persa, ho visto solo quella del


      SPOILER

      collezionista

      Elimina
  24. Visto e concordo quasi interamente con te Doc, per me però la comicità c'era il giusto, e soprattutto si limitava alle scene sulla Terra, e al solito fatto di Thor che si ritrova in situazioni di tutti i giorni, finchè il registro è questo mi va bene, come hai detto tu riesce a spezzare un attimo il tono del film. Secondo me è il miglior film dei Marvel Studios insieme ad Iron Man e The Avengers...

    Ma dobbiamo parlare della scena Mid-Credits? Parliamone.

    RispondiElimina
  25. Ce lo dico? Ce lo dico.

    FORSE m'è piaciuto pure più di Avengers. (Forse eh, la settimana prossima lo rivedo e decido. Anzi, li rivedo entrambi va)

    Per il semplice fatto che Thor è sempre stato il mio "supereroe" preferito e amo la mitologia norrena tipo 60 miliardi di volte più di quella greco-romana. Mettete insieme mito nordico e citazioni marveliane e io sclero. E in questo film c'erano abbastanza dettagli da farmi strippare.

    [SPOILER]
    BORR FIGLIO DI BURI! IL CORVO DI ODINO! KORG! IL DOTTOR SELVIG HA SCRITTO TERRA 616 SULLA LAVAGNA! LE GEMME DELL'INFINITO! Il Collezionista? MA NO QUELLO È LO STRANIERO! LO STRANIEROOO! *trascinato fuori dalla sala con la camicia di forza* [FINE SPOILER]

    Una cosa che mi ha dato fastidio è l'evidente depotenziamento di Thor, per evitare che si finisca a parlare divinità, che poi è un attimo e finisci a parlare di religione, occhio Disney. Ogni volta che vedo Thor chiamare Heimdall per farsi dare uno strappo mi viene male.

    Comunque, vale eccome il biglietto per me. Anzi, ne vale due.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, credo che Thor sia un po' depotenziato, per l'economia del film (così come i personaggi superpotenti sono in qualche modo "contenuti" nei fumetti, altrimenti sbam, un pugno e finisce la storia.

      A un certo punto
      MINISPOILER
      Odino dice "non siamo dei". Poi però riprende a dire, dei, padre degli dei etc. Forse il senso era "non sono immortali": nel film viene fuori che vivono tipo 5.000 anni, inoltre prima c'era Borr, poi Odino etc.
      Nei fumetti, se ricordo bene, muore Odino e Thor prende il comando; gli dei asgardiani muoiono nel Ragnarock, ma ritornano. Ho letto di recente, credo nell'introduzione di Assedio - albi gazzetta - che a un certo punto Thor capisce che in realtà per gli asgardiani c'è un ciclo continuo di nascita, morte e ritorno, per spezzare il quale decide di portare tutti i suoi pari nella non-esistenza; ma mica la Marvel può restare senza Thor, e quindi una sua "traccia" si imbatte in - guarda caso - Donald Blake, e Thor "rinasce". Qualcosa del genere

      Elimina
  26. Visto il 20 (di solito evito i primi giorni e le anteprime, ma avevo gli spoiler alle calcagna e non volevo rischiare), mi è piaciuto tanto tanto tantissimo. Ma non faccio testo perché già il primo era tra i miei preferiti e l'annosa questione del confronto coi fumetti la salto a piè pari (che senso avrebbe confrontare ancora, ostinatamente, due universi ormai indipendenti?), ho visto esattamente quel che volevo vedere e sono felicissima così. Certo non è un capolavoro, ha i suoi gran difetti e quell'ironia preconfezionata comincia a darmi noia più del magone nolaniano, specie quando (come in questo caso) irrompe sullo schermo a cinque secondi da un momento drammatico rasentando il grottesco, ma non posso dire che non me l'aspettassi: ormai sono convinti che quella sia la formula magica e ce la ripropineranno all'infinito (sigh). Comunque condono tutto in nome del finale e delle due scene dopo i titoli di coda, momenti azzeccatissimi. Ben riuscito, in definitiva.

    RispondiElimina
  27. A me gli elfi oscuri ricordavano un pò i cybermen di Doctor Who (sarà stato anche perchè Melekith stesso ha interpretato DW? MAH!)

    Ma nessun altro ha visto la terza scena post titoli, dove Miley Cyrus frega il Mjolnir a Thor? (^_^)

    https://lh3.googleusercontent.com/-Cgzs5WTxrqg/UjHRsRxgsoI/AAAAAAAAuKI/MrrXMGcEbT8/w504-h864-no/1176386_10151676219552639_1841566440_n.jpg

    RispondiElimina
  28. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  29. In Cina è uscita una versione "alternativa" del film XD
    http://www.badtaste.it/articoli/thor-e-loki-abbracciati-un-poster-di-thor-dark-world-sbagliato

    RispondiElimina
  30. Ciao a tutti!
    Mi avete fugato i dubbi residui....non lo guarderò,nemmeno(visto il mio budget)nei solito cinemino parrocchietto.
    Concordo sulle protagoniste,mi piacciono,soprattutto Jaimie Alexander alias Lady Sif.....eccola che arriva l'epistassi!!!!

    RispondiElimina
  31. Ah, comunque sono i teletubbies la versione malvagia degli elfi oscuri, mica il contrario. Ma dico, ve li ricordate bene i teletubbies? Brrr, erano il TERRORE.

    RispondiElimina
  32. A me il film sul momento è molto piaciuto, ma nel lento tragitto in auto verso casa mi sono in effetti reso conto di più cose.

    Oltre il fatto che quasi tutte le scene del film sono di un telefonato unlimted senza paragoni, in particolare tutta la sezione centrale che dovrebbe essere quella con più tensione, c'è che come dicevi tu, Doc, troppe cose sono affidate alla botta di coolo del caso, manca l'epicità che dovrebbe essere marchio di fabbrica del maledetto dio del tuono (Ma il Thor di Avengers ce lo ricordiamo? "Fulmina quei bastardi". Eh.) e soprattutto ragazzi, soprattutto: LE REAZIONI UMANE.

    Lo dicevi già tu, ma è un punto abbastanza scabroso: Come fai ad inserire dei momenti drammatici come quelli che ci sono in questo film e che, a rigor di logica, dovrebbero essere motori portanti della trama e di sviluppi emotivi del protagonista che conducano la pellicola ad un culmine finale di epicità e genuino momento emozione® nerd e ad inanellarli uno dietro l'altro intercalati da gag e situazioni prive della più basica realtà di causa-effetto?

    Cioè, siamo ben lontani da sofismi di sorta, credo sia il minimo sindacale anche per un film di questo peso, cioè all'acqua di rose in quanto hero-blockbuster.

    Vuoi mettere quanto sarebbe più facile da seguire, accattivante nella sceneggiatura e che hype enorme genererebbe nello spettatore man mano che il contatore del minutaggio aumenta?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Errata corrige: "Brucia quei bastardi".

      Elimina
  33. Per me, i film Marvel sono una cagata pazzesca! (Ne salvo giusto Avengers e il primo Iron man) Ora potete farmi inginocchiare sui ceci e guardare a ripetizione Spider man 3!

    RispondiElimina
  34. A me gli Elfi Oscuri sembrano un incrocio tra questo e questo.

    RispondiElimina
  35. Visto anche io il film,posso dire che confermo l'opinione del Doc, una pellicola discreta.

    Gusto 2 cose:
    -Gli elfi di Malefit mi parevano gli sgherri dei cattivi dei Power Rangers
    -Il Loki simpa della cumpa ha anche un po' rotto gli zebedei
    -Lo scontro finale mi e' davvero piaciuto

    -......e infine,dalla scena di Loki,mi sono accorto quanto Cap risulti una buffonata su pellicola.O meglio, che a conti fatti,piu' che sembrare un idiota con il pigiamino patriottico,non sembra molto altro.

    Povero Capitano.Se solo ti avesse interpretato Bruce Willis......

    RispondiElimina
  36. A questo punto la vogli di vederlo mi è passata un po'... al massimo ci andrò di mercoledì sera col ridotto: quello che mi era piaciuto del primo era proprio il tocco epico di Branagh, mi dispiace molto che abbiamo cambiato registro.

    RispondiElimina
  37. Nella mia scala personale "praticamente innocuo" è una buona spanna sotto "cacata pazzesca" e si traduce in: "con i soldi del biglietto mi ci faccio una birretta".

    A conti fatti mi sa che alla fine ha ragione Ortolani e la Disney sta applicando la meravigliosa ricetta del "meno epica, più risate", che ha applicato per decenni ai suoi prodotti. Alle sue glorie.
    Trasformando Topolino in quel precisetti ipocrita piccoloborghese e facendo di Paperino, in Italia un avventuroso anarcoide, una miseranda spalla comica. Decretandone l'uscita dall'immaginario narrativo e riducendoli ai pupazzoni ridicoli di Disneyland e ad icone da stampare, con una certa indifferenza, sulle tazze da caffè o sulla carta igenica.

    Di questo nuovo corso, onestamente, già mi è bastato "Iron Man 3". Che non è che non mi sia piaciuto... non è che mi sia piaciuto... non è... e basta...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, ma quello lì sopra è il mio "praticamente innocuo", non il tuo, scusa. E mi par di capire che non hanno lo stesso significato :)

      Elimina
    2. Non condivido il fatto che la Disney sia poco epica, ad esempio film di vent'anni fa come il Re Leone o roba recente come Ralph Spacca tutto hanno la loro epicità! Per non parlare della Pixar :)
      Secondo me è vero quello che dice il doc, meno epicità e più comicità servono per vendere il fraciais (so che non si scrive così) Marvel a un fetta di pubblico maggiore.

      Elimina
  38. So che è palesemente OT, ma in questo periodo c'è al cinema il film tratto da uno dei romanzi di uno dei miei scrittori preferiti, e Thor non ha la minima speranza.
    Il Paradiso degli Orchi di Pennac.
    Nonostante la sua spiccata gianfransuatudine, ha già il mio cuore.
    Diavolo tentatore transalpino!

    RispondiElimina
  39. sono vecchio... troppo
    ma non ci vedo ne Jack Kirby ne John Buscema...
    azz ma non potevano pensare al Ragnarök?
    domanda 2
    sono cieco o ma nemmeno fra le comparse (da L: sif agli altri) c'è un figuro figuro che lontanamente somigli a Balder?

    RispondiElimina
  40. Davvero bruttino. A livello di soggetto troppa pigrizia in alcuni momenti e raccordi (come la da te citata scena vodafone) e pochissime idee. Villain innocuo e comprimari nulli. Si salva la mezz'ora centrale con Loki, che comunque aveva il cerone più spesso della storia.

    RispondiElimina
  41. Lo andrò a vedere settimana prossima. Ma nel frattempo mi premeva di dire: sciame (:P) a tutti voi che non avete riconosciuto la guidagalattitudine del "praticamente innocuo". :P

    RispondiElimina
  42. Tre stelle?
    Ma dagli anche una stella sola, va'.

    1) Non ho mai sopportato Chris Hemsworth nei panni di Thor. Non ha il fisico, non ha il carisma, non ha niente. Invece della divinità vichinga bellissima e antica che è nei fumetti, il Thor di Chris è un burino, un truzzo di campagna che arriva in città e si stupisce di vedere le luci e i negozi.

    2) La tizia che fa la fidanzata di Thor è troppo inutile. Odio i personaggi femminili inutili infilati per fare la romance di turno che però non ha niente a che fare con la trama. Si capisce che un personaggio femminile è squallido quando nessuno si ricorda nemmeno il suo nome e la storia fila uguale e bene anche senza di lei.

    3) Asgard mi pare un videogioco. C'è talmente tanta CG che non solo non è credibile come luogo fatato, ma non è credibile nemmeno come scenografia di un film.

    4) La storia, come appunto dici tu, è prevedibile e assolutamente priva di coinvolgimento.




    L'unica cosa bella dei pessimi film di Thor è che grazie al talento di Tom Hiddleston (un attore discreto, che a confronto del poco entusiasmo/talento degli altri sembra un attore bravissimo), hanno dato una nuova immagine di Loki ben diversa dallo sfigatello in calzamaglia che vedevo nei fumetti.

    RispondiElimina
  43. Boh, a me è piaciuto. Tranne l'eccesso di umorismo. E qualche buco narrativo.
    Bello. Mi dispiace leggere tante recensioni e pareri da estremisti e/o pdf.

    Mi si dice dalla regia che c'è un'ulteriore scena dopo la scena post titoli di coda. Che ovviamente ho perso. Chi deve ancora andare, resti seduto finché non chiude il cinema.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. uno dei rischi di questo film è che può far crescere ancor di più il fenomeno Thorki. Aiuto!

      Elimina
  44. L'unica cosa che non mi è piaciuta del film (i motivi per cui mi è piaciuto li ho già scritti in un altro post e non mi va' di riscrivere) sono gli stagisti, e il fatto che diamine, il nono Dottore ha tre dannate battute in croce, non parla praticamente MAI! Se si escludono i dialoghi in lingua elfica che comunque sono un totale di due, la scena in cui parla è una sola, quella con Frigga, e forse anche qualcosa alla fine ma non mi ricordo. Mi hanno sottovalutato Eccleston.

    RispondiElimina
  45. 3.5/5 o 7/10

    bene o male concordo col doc, ma regalo il mezzo voto/voto in più perchè nonostante un po' troppe battute (ridicola e inutile il pg di skarsgard), mi è comunque piaciuto, molto di più del primo, il che implica, che con una calibrazione decente dei momenti seri/epici/guaglioneschi, sarebbe potuto essere un ottimo film; c'è da capire dove iniziano le colpe dei piani alti e dove le colpe della sceneggiatura base.
    Anche se ormai lamentarsi delle battute in un disney-marvel movie è un po' come lamentarsi dell'incapacità di qualsiasi operaio addetto a lavori stradali, in compagnia della propria cerchia di coetanei ultrasettantenni.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. pure a me non è mai piaciuto più di tanto l'appendiabiti nei panni di thor, vista pure la mia venerazione per il thor fumettistico, ma si risolve con una lobotomia nerdistica temporanea autoindotta.

      Elimina
  46. Colleghi antristi, ma è normale voler andare a vedere THOR - THE DARK WORLD al cinema, nonostante il primo capitolo ti abbia fatto schifo, solo perché hai curiosità di vedere il personaggio di Loki interpretato da Tom Hiddleston?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. l'importante è che quando fai i gridolini non togli la visuale ad Ortolani!

      Elimina
  47. Io sono andato al cinema consapevole di andare incontro a quello che comunemente viene definito un "film dimmmerda".
    Sono tornato a casa incredibilmente soddisfatto.

    A sto giro non sono assolutamente d'accordo col Doc.
    Almeno 4 Olivie non gliele leva nessuno, imho.
    E' indubbiamente uno dei film marvel che ho preferito (di solito esco delusissimo).

    La prima scena post credit mi ha fatto balzare sulla sedia (e la scelta dell'attore ha aiutato parecchio!)

    RispondiElimina
  48. appena ho visto la foto degli elfi oscuri sapevo perfettamente quella che avrei trovato sotto scorrendo la rotellina del mouse (comprese le pose)

    RispondiElimina
  49. Ma "Mostly Harmless" nel senso di Douglas Adams o Braben/Bell "Elite"?

    Propenderei per la prima ipotesi, ma anche la seconda non sarebbe malvagia. ;)

    RispondiElimina
  50. Concordo anche io.
    Se non fosse per battute e bimbominkismi, sarebbe anche un film accettabile.

    RispondiElimina
  51. Visto poco fa.
    Niente sproloqui inutili da Nerd che bazzicano in fumetteria, solo una breve affermazione: quello sullo schermo non è Thor.
    Cioè, cazzo, nei fumetti scende dal cielo e fulmina 200 nemici random in un secondo, nella pellicola solo puzze, che due maroni.
    Grande fiducia in Capitan America, speramm'.

    E comunque bravo Doc, divertente e incisivo come solito.

    RispondiElimina
  52. Visto assieme alla delegazione meneghina dell'antro.
    Sono rimasto soddisfatto anche se riconosco che le mie aspettative iniziali erano abbastanza basse: il primo film infatti mi aveva lasciato un po' insoddisfatto.
    Ho trovato molto azzeccate le gag e le battute durante il combattimento: temo che senza si sarebbe risolto in una scazzottata lunga e noiosa come in Man of Steele,
    Non ho apprezzato granché la scelta di mostrare Asgard più come una società tecnologicamente avanzata che come una civiltà maginca. E' vero che dovrebbe essere una sintesi tra le due cose ma avrei preferito qualche raggio laser e luce al neon in meno e qualche fendente di spadone e torcia in più.

    RispondiElimina
  53. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. oddio (o meglio, oddino), che è successo? è stato teleportato anche il commento?

      Elimina
  54. agh, credo di aver capito: devo aver evocato inconsciamente qualche divinità norrena minore anti spoiler! Certo che poteva fare le cose per bene, rimuovendo del tutto il commento...
    forse è meglio che lo fai tu, Doc, prima che lo legga qualcuno che non ha ancora visto il film

    RispondiElimina
  55. русский спамер5 dicembre 2013 00:37

    Appena finito di vedere, aggiungo anche la mia.

    Complice il non esser riuscito a finire di vedere il primo (troppo troppo troppo lontano da uno qualsiasi dei Thor del fumetto), sono arrivato al cinema con il cervello sull'off e lasciando a casa qualunque pretesa di vedere un film su Thor. Aiutato da questo, l'ho trovato un film da 4 su 5, scorre bene, le scene comiche ci stanno, qualche cavolata qua' e la' ma sono comunque nel personaggio di Thor...nel complesso estremamente godibile.

    Rimasto un po' perplesso solo per la sequenza del collezionista. Vabbe'.

    RispondiElimina
  56. Non ci siamo proprio. Sottoscrivo la recensione di Leo Ortolani. Peccato, perche' il primo film targato Kenneth Branagh invece si' che era epico al punto giusto.

    RispondiElimina

I commenti anonimi vengono eliminati dai filtri antispam e, nel caso superino i filtri, irrisi ed eliminati uguale: non usateli.

Related Posts with Thumbnails