giovedì 14 novembre 2013

83

Le grandi copertine di ringere di Cartoni in Tivù e La Banda TV Ragazzi

Qualche anno fa, ricorderanno i debosciati che già incrociavano a queste coordinate, si è parlato (qui e qui) di Cartoni in Tivù, rivista - prima settimanale poi quattordicinale - della Edizioni TV Milano con i fumettini degli eroi dei cartoni. La cosa più flippotrippissima di Cartoni in TV, esattamente come dell'altro contenitore di cui aveva preso il posto nell'ottobre del 1980 - La Banda TV Ragazzi, Edizioni Edierre - erano le copertine. Disegnate o dipinte, con singoli soggetti o, col passare del tempo, improbabili abbinamenti che, visti con gli occhi di oggi, sono la fiera del WTF. E quindi? E quindi stamattina, grazie al contributo di Gianni Soru, che ti ha inviato una carrettata di immagini, ci andiamo a (ri)vedere le più bellissimanente brutte, bruttissimamente belle. Rischio momenti di ringere altissimo, allacciate le cinture [...]

De La Banda TV Ragazzi escono 30 numeri, tra il marzo e l'ottobre del 1980 (800 lire cadauno). Per quella cosa meravigliosa della supermemoria che si ha da rEgazzini, con l'hard disk mentale ancora vuoto, ricordi  perfettamente quando hai comprato questo numero 1, dove l'hai letto e i nomi di tutti i passeggeri di quel vagone del treno per Torino, compreso U Carcamagnu.
Le copertine ritraevano quasi sempre i robottazzi che andavano per la maggiore in quei mesi lì, e cioè Jeeg,
 Mazinga Z
 e Daita(r)n 3 (tenuto dietro una vetrata per non fargli prender polvere).
Le illustrazioni riprendevano quelle più o meno ufficiali che circolavano su dischi e album di figurine, o rielaboravano pose classiche delle sigle dei rispettivi cartoni, spesso e volentieri con risultati OTTIMI. Guardate là che roba questo Jeeg che mostra orgoglioso il pacco alla Regina Himika
o questo Daitarn 3
 o questo Tekkaman
o, piangiamo, Ken Falco sul suo superbolide, la Hayabusa Special (da notare l'omaggio: gli adesivi che forse ci sono e forse no. Un regalo a sorpresa, letteralmente).
E si potrebbe andare avanti guardandole quasi tutte, cosa che peraltro hai intenzione di fare, quindi mettetevi comodi. Il bello di queste copertine de La Banda TV Ragazzi è che erano tutte pulite: un bel soggetto grande, magari anche discutibile, come i tizi con la situazione tricotica grave di Tekkaman,
o questo Gaiking col mento gigante, ma realizzati da gente capace. E se qualche imperfezione c'era nel riproporre l'eroe più o meno robotico, faceva nulla. Vuoi perché i disegni all'interno erano infinitamente peggiori, vuoi perché non si viveva nell'era di gugol immagini, quegli eroi lì li si guardava perlopiù solo in movimento al pomeriggio in televisione: insomma, era grasso che colava più che a una partita di basket tra i parenti di Jabba the Hutt.
Questo numero qui, peraltro, con Jeeg che passa sborone e gli sgherri di Himika MUTI, in questo momento si trova all'incirca a un metro e mezzo dal tuo orecchio sinistro, nel ripianoikeo delle robe più o meno giapponesi dei robottoni. Dentro c'è una fantastica storia di Gundam in cui non appare mai Gundam. No, davvero. Prima o poi ci butti un paio di scansioni e ce la guardiamo. Andiamo avanti.
Si diceva, copertine tra il bello e il bellobellissimo (non lasciatevi distrarre dall'Haran Banjo scemo, guardate la posa del Daitarn),
 come quest'altra qui con Koji Kabuto e la capa del Mazinga Z
Nell'ottobre dell'80, La Banda TV Ragazzi cessa con il numero 30 le pubblicazioni, mollando il testimone a un nuovo settimanale, Cartoni in Tivù, edito da un'altra casa editrice (Edizioni TV Milano) ma con dietro sempre lo stesso staff. Prova ne è che Cartoni in Tivù si porta appresso fino al numero 45 la testata de La Banda TV Ragazzi in piccolo sopra la propria. Il grande problema di Cartoni in Tivù è che i soggetti piazzati in copertina si moltiplicano, generando clamorose situazioni inedite.
 Come ad esempio Daitarn 3 che rifila un poderoso coppino a Jeeg,
Anna dai capelli rossi che sta per essere tranciata in due dall'ala del Mach Patrol mentre l'Ape Maia orgasma,
 Ken Falco che ci guarda il coolo ad Anna dai capelli rossi,
 Terremoto Stellare degli Astrorobot che mena Jeeg (che aveva fatto di male Jeeg ai colleghi robot? Non partecipava agli scioperi di categoria?),
Tempesta Spaziale degli Astrorobot che, raggiunto da un calcio uattà di Judo Boy, fa diventare Anna dai capelli rossi Anna dai capelli biondi,
 sempre 'sta cacchio di Anna che scrocca un passaggio al Gaiking,
 Tekkaman che cerca di aggidere la Principessa Zaffiro,
 Daitarn che c'ha due palle così.
Poi arriva Capitan Futuro e per tante settimane le copertine son tutte sue
Quasi tutte sue. Scansati un attimo, mostruosa Charlotte, fai il piacere
E che fa Capitan Futuro, il futuro degli eroi con una lavatrice sul petto, su queste copertine? Distrugge dei robot a cazzotti.
Li scassa a cavucinculo
Li strangola
E lo fa, guardatelo, con quel SORRISETTO MALVAGIO
È stato più o meno allora che il robot Greg ha chiesto di poter godere del pensionamento anticipato. Hai visto mai.
Qui abbiamo invece Gackeen il robot magnetico,
qui Kyashan il ragazzo androide,
  qui Judo Boy il rEgazzino violento
(interessato al pacco dello Zambot)
e qui Gundam, il Mobile Suit in crisi mistica che incontra Mosé davanti al castello di Re Artù.
Trider G7 senza gambe,
 Ginguiser (mai vista manco mezza puntata. Gli hai sempre dato picche ah-ah),
Ufo Diapolon che vuole uccidere, boh, Sally la strega?
 E ancora: il trionfale arrivo dell'Uomo Tigre in Italia,
Lady Oscar che vuole prendere a pistolettate queste tizie dei cartoni giapponesi perché non sufficientemente virili da farsi la barba
King Arthur che ha appena decapitato Arnold,
  Lupin che finisce sulla pagina di nera di un quotidiano italiano 
e un grande composé con l'Uomo Tigre, l'Uomo Ragno, l'Uomo Wonder Woman e l'Uomo Berg Katze (anche noto come l'Uomo Zoltar).
Cartoni in Tivù chiude i battenti nel novembre dell'83 col numero 115, dopo esser passata da più di un anno a una periodicità quattordicinale. Su una delle ultime copertine (95) c'è l'Adriano Celentano di Bingo Bongo. Si chiude un cerchio. Il grande cerchio delle lacrime napulitante.

83 commenti:

  1. C'ho una bruschetta nell'occhio....

    RispondiElimina
  2. Vogliamo parlare di quello che Reika sta facendo a Banjo nel quadratino in basso della seconda copertina (nº4)?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. l'ho visto solo ora è in basso a destra.... O).(O

      Elimina
    2. tra l'altro in quell'immagine Banjo deve avere la congiuntivite fulminante, visto il colore degli occhi.
      O è Reika che è particolarmente brava con gli zufoloni...

      Elimina
    3. Direi che è tutto merito di Reika!

      Elimina
    4. Urka la Reika cosa mi combina!!!

      Elimina
    5. Se Reika fa 'ste cose figuratevi la Beauty!

      Elimina
  3. Ommiodio che roba! Alcune di queste cose appena le ricordavo! Comunque Judo Boy interessato al pacco di Zambot vince su tutte (aspetta forse è Sam il ragazzo del West... chi lo sa... comunque Zambot ha vinto bene™ è un gran pacco!).
    Comunque sono sommerso dalle lacrime napulitane e sono solo le 8,30 di mattina :D

    RispondiElimina
  4. anche il Jeeg Robot obeso non scherza!!!

    RispondiElimina
  5. Non parliamo poi della espressione sbarellata da tossica, che Anna dai Capelli Rossi ha in TUTTE le copertine. XDXD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. beh, quei due grammi di felicità avranno fatto il loro effetto..

      Elimina
  6. Muoro!

    Non li ricordavo nemmeno più, ma appena ho visto le copertine, i neuroni si sono fatti traballanti...

    Torno a dire che non puoi uccidermi così!

    RispondiElimina
  7. Ciao Doc, a me quel Capitan Futuro lì che prendeva a sberle i robot mi ricordava qualcosa. Non tanto lui quanto quei robot così anni '50. Ho fatto una veloce ricerca e...Ta da'... un bel copia incolla da Magnus the robot fighter:
    http://d1466nnw0ex81e.cloudfront.net/n_iv/600/1152753.jpg

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Me lo segnalava giusto qualche minuto fa l'amico Loris. Capitan Passato (altrui). ;)

      Elimina
    2. Te lo stavo segnalando anche io ora e mi chiamo Loris. Creepy °__°

      Elimina
    3. Più che altro io capita futuro lo ricordo benissimo ed era un cartone di una noia mortale dove lui vinceva col potere della "scienza" e di azione non è ce ne fosse granchè.
      SIamo per noia OLTRE il livello Kyashan! (detto anche orizzonte degli eventi).

      L'astronave anche a lisca di pesce era abbastanza orrenda, così come l'altro androide marinaio omosessuale con basco mutaforma o il professor cervello su navetta giocattolo :D

      Elimina
    4. D'accordo su tutto, però a me l'astronave col pallonedimaradò davanti piaceva. C'avevo pure un qualche modellino. E no, oggi la trovo agghiacciante, ok.

      Elimina
    5. Doc, in questo blog girano troppi PDF, quella cosa della copertina di Capitan Futuro ripresa da una di Magnus (pubblicato in quegli anni dai Fratelli Spada) volevo segnalarla io. E invece? L'hanno già fatto in tre! So cose che non so cose :D

      Elimina
    6. Credo che il soggetto sia ispirato da un romanzo di fantascienza degli anni 50, bho, forse Edmond Hamilton.
      Era comunque uno dei più grandi PDF che si siano mai visti, secondo(terzo) solo A Capitan Chase (Gorilla) dei Gorilla Force, unico cartone a presentare ben due Precisini della fungia come protagonisti XD

      Elimina
    7. Si, Capitan Futuro è roba vecchia degli anni 40 e lo Zione ha visto giusto sull'autore ^^

      http://www.cable-car-guy.com/images/blog/2010/captain_future.jpg

      Elimina
    8. Parlando dell'astronave di Capitan Futuro mi è venuta in mente una cosa. In un negozio di Saint Malo ho visto una maglietta stupenda con sopra disegnate 4 astronavi:
      - Caccia Tie;
      - Enterprise A (Classe Constitution);
      - Astronave di Capitan Futuro;
      - (Bhooo, non mi ricordo... forse Star Destroyer o Millennium Falcon).

      Bhé, non l'ho comprata e mi sono pentito amaramente.

      Elimina
    9. Non ricordandolo assolutamente, volevo giusto chiedere un parere su come fosse il cartone di Capitan Futuro. Vi ringrazio per le risposte anticipate. Va detto, però, che quest'anno con la Roma stà facendo un campionato fantastico.

      Elimina
    10. Non e' che fosse brutto capitan futuro, era fantascienza un filo piu' adulta, niente super colpi ma un universo futuristico immenso ed un comandante di astronave molto asimoniano

      Elimina
    11. Non e' che fosse brutto capitan futuro, era fantascienza un filo piu' adulta, niente super colpi ma un universo futuristico immenso ed un comandante di astronave molto asimoniano

      Elimina
    12. Ma mica solo Capitan Futuro: molte immagini delle copertine sono copiate da illustrazioni o vignette dei manga originali ( i Mazinga di Nagai e Jeeg )

      Questa ad esempio, di Nagai

      http://i.ebayimg.com/t/MANGA-GRANATA-PRESS-MAZINGA-Z-MAZINGER-Z-n-10-DIC-1992-CLASSIC-OTTIMO-/00/s/NjAwWDYwMA==/$%28KGrHqR,!iYE+nO06UpWBP9BQOTb%28g~~60_35.JPG

      Elimina
    13. Poi quell' Uomo Tigre che corre in avanti mi pare venga da un Black Phanter ( o Spiderman) di non ricordo dove...

      Elimina
    14. Oddio chiedo perdono ma no Capitan Futuro non era assimilabile a "fantascienza adulta" solo perchè era un cartone brutto e noioso :D (Senza contare i pipponi pseudoscientifici molto ridicoli)
      Anche gli adulti a vedere una puntata si sarebbero tartassati i maroni, era fantascienza alquanto ingenua (presa infatti dai racconti anni 50) e banale, tra i cartoni dell'epoca l'unico assimilabile alla larga alla fantascienza anche per adulti era Gundam per rimanere nella fantascienza pura (in minor parte anche zambot o ideon, che però non è mai arrivato da noi), altrimenti nel fantasy fantascienzo molte puntate (neanche tutte) di capitan Harlock o di galaxy 999.
      Il resto lo amiamo, anche capitan precisino, perchè li abbiam visti da piccoli, ma con gli occhi dell'adulto le trame erano carenti, banali e telefonate....come è giusto che siano in prodotti per bambini :) (Attenzione non parlo di TUTTI i cartoni dell'epoca, lady scar ad esempio era ed è di tutt'altra aratura, ma della parte fantascientifica e robottonica davvero si salvano in pochissimi dal clichè e dagli schemi)

      Elimina
  8. Rivista stupenda, soprattutto per un periodo storico in cui, nella giungla delle tv private, non si capiva mai cosa facevano, su quale canale e a quale orario.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sacrosanto!!

      Ai tempi mica era come oggi! Per capire cosa facevano in Tv al pomeriggio/sera era necessario lo zapping feroce tra i canali che nei primi anni ottanta richiedeva spesso l'alzarsi regolarmente dalla sedia per l'assenza del telecomando, e il passaparola con gli amici a scuola.

      Scoprire che su Rete TeleCondominio 19, che si prendeva solo con due fette di prosciutto attaccate all'antennino dell'apparecchio e mantenendo la posa del calcio della Gru di Karate Kid durante la visione, davano Yattaman proprio all'orario in cui la mamma ti costringeva a fare il bagno (e lì le lotte feroci per posticipare) e bullarsene il giorno dopo a scuola.. non aveva prezzo. :D

      Cheers

      Elimina
  9. Capitan Futuro... sto rivedendo la su serie in questo periodo e devo dire che non me lo ricordavo così PdF

    RispondiElimina
  10. son nato troppo tardi per godere questa rivista, ma adesso che li vedo, alcuni disegni di queste copertine catturano benissimo l'anima dei personaggi raffigurati. Ad esempio, si veda Koji che corre davanti al testone dello Zetto: sembra uscito davvero dalle pagine di qualche manga di Nagai, anzi è pure più proporzionato! (almeno rispetto al primo Nagai)
    Ma lo sguardo soddisfatto della Regina Himika che pensa chiaramente al pacco di Jeeg vince su tutto.
    Invece George Minami truccato come una drag queen e Candy Candy con la bocca aperta da bambola gonfiabile non mi faran dormire per molte notti a venire.

    RispondiElimina
  11. Grande rassegna di comicita' involontaria. Bella ad esempio la foto di gruppo del cast di Tekkaman, in cui scopriamo che il protagonista:
    1) va dallo stesso parrucchiere di Temple di Temple e TamTam
    2) e' clamorosamente truccato, tanto da far sfigurare la ragazza, che infatti ci rimane malissimo (tm)

    RispondiElimina
  12. Una sola parola da uno nato nell'89: UAU.

    RispondiElimina
  13. Devo ricordare di leggere i tuoi commenti quando non c'è nessuno in ufficio, o mi licenziano.

    RispondiElimina
  14. Di tutto questo amo molto il fatto che, nelle loro imprecisioni e nel loro stile un po' naif, queste copertine sono molto curate da qualcuno che sapeva disegnare... in contrappunto vorrei ricordare le illustrazioni di alcuni libri di Goldrake, Lady Oscar o Candy Candy... con i disegni degli anime originali fatti ricalcare dai bambini di vari asili d'Italia per risparmiare sulla manodopera... con risultati "super deformed" allucinanti tanto che a volte sembrava di leggere un romanzo horror di gente deforme... :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho a casa il primo numero di Mazinga Z in italiano, cioè fatto in italia. Cioè, c'è Koji (Ryo) che insegue Dublas M2 e Garada al grido di "Yhoooooooooooo, Mazinga". Non si può proprio vedere...

      Elimina
  15. doppio salto carpiato nel passato con bruschetta in un occhio! Coefficiente di difficoltà: settordici!
    me li ricordo tutti, è un problema? Sono malato? O_O

    RispondiElimina
  16. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  17. Guinguiser, il mio robot preferito...ultimamente ho rivisto qualche puntata e non lo ricordavo così pezzentissimo sia nei disegni che nelle animazioni, ma le lacrime sono scese comunque, e ne sono scese tante e mariomerolate...

    RispondiElimina
  18. Lacrime. Lacrime e risa. Mi viene da pianidere.

    RispondiElimina
  19. "Judo SHANG CHI Boy, the Master of the Kung Fu"

    RispondiElimina
  20. Non posso negarlo! Sono felicemente bruschettato.
    E molto sorpreso. La qulaità di certi disegni è impressionante. Tutti si ricordano quei disegni fatti col culo di altre testate. Almeno qui hanno usato disegni promozionali originali per farne la versione a colori (con qualche eccezione che spizza subito per bruttezza).

    RispondiElimina
  21. il coppino di Daitarn a Jeeg e il sorrisetto malvagio di CF mi hanno ucciso

    RispondiElimina
  22. il primo link "Qualche anno fa, ricorderanno i debosciati che già incrociavano a queste coordinate, si è parlato (qui e qui)" è incompleto

    RispondiElimina
  23. comunque, a naso, se il mai troppo lodato Fanboy avesse tempo da perdere, crede che troverebbe anche le altre copertine che hanno ispirato quelle di CF

    RispondiElimina
  24. L'immagine di Adriano Celentano seduto sulle ginocchia di una scimmia è la mia copertina preferita.

    RispondiElimina
  25. ovviamente, oltre ad aver scritto crede anzichè credo, ho dimenticato le virgolette in 'ispirato'

    RispondiElimina
  26. Questi li ricordo bene anche se ancora non sapevo leggere una riga, mio padre me ne portava uno ogni tanto. Non so che fine abbiano fatto però, peccato.

    RispondiElimina
  27. A mio personalissimo avviso, la prima copertina con Capitan Futuro è davvero splendida!
    P.s. Anni che seguo questo blog ed è appena il mio quarto/quinto commento (e stiqatsi???)

    RispondiElimina
  28. ...e si piange...anche per la testata gemella(?) "Noi Super Eroi" e le centinaia di riedizioni e repliche.....anche con altri titoli ("Oggi Cartoni", "I Vostri Eroi", "Fantastico").
    Bello era anche trovarli, come resi (dalla tipica fascia rossa sul dorso e sulle pagine) dentro le migliaia di buste sorpresa da 1000, 1500, 2000 lire...

    RispondiElimina
  29. anche Retronika ci fece un bel post tempo fa:

    http://retronika.blogspot.it/2012/10/gallery-le-favolose-copertine-dipinte.html

    RispondiElimina
  30. Qualcuno conosce il robot-pallasinistra di Daitarn (nella copertina http://2.bp.blogspot.com/-Vp1Lizu4F2M/UoRgYyi_j1I/AAAAAAAA0xw/ghbWG-YyMD0/s1600/Cartoni-in-Tivu%CC%80-12-anno-1981.jpg)?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Terremoto Stellare (in originale Robocules) degli Astrorobot. Il post dedicato alla loro prima puntata lo trovi qui:
      http://docmanhattan.blogspot.it/2013/01/astrorobot-contatto-ypsilon-episodio-1.html

      Elimina
  31. Le copertine di Cartoni in TV sono dei copincolla svergognati e urendi, ma quelle della "Banda", caspita!
    Il Mazinga Z in stile copertina anni '70 è bellissimo (fa pensare contemporanaemente alle copertine della domenicadelcorriere e a quelle dei vari Kriminal/Satanik). Mi chiedo se non sia di Luigi Corteggi.

    RispondiElimina
  32. Oddio !!!!!!Come si possono fermare le lacrime napuletane !!!!!!?????????E come si tolgono valanghe di bruschette dall' occhio ?????????Ogni volta che rivedo tipo il Gaiking vado in apnea...aiutatemi !!!!!!!!;;

    RispondiElimina
  33. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  34. Sarà Judo Boy o quel fazzoletto rossocomunis'm svela un giovanissimo Sam Ragazzo del West (detto dai nemici Il Pistola)? Ma no forse, in effetti si tratta di Sanshiro Kurenai.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. русский спамер14 novembre 2013 18:43

      Judo Boy non portava niente al collo, oltre che non gli assomiglia per nulla. Al netto di licenze artistiche del disegnatore, capelli, lineamenti e fazzoletto sono quelli di Sam Ragazzo del West.

      Elimina
    2. come si diceva un'altra volta, l'assenza di fumetti di Sam nel numero (anche se non è poi effettivamente così sicuro) fanno pensare probabilmente a un Kappei deformed

      Elimina
    3. русский спамер16 novembre 2013 17:58

      E qui mi perdo un passaggio o due.
      Considerato che non c'e' Dash Kappei tra i fumetti all'interno del numero, non vedo la logica nell'affermare che un'assenza sia meno assenza dell'altra :-O

      Elimina
    4. Kappei era anche il nome del pilota dello Zambot

      Elimina
    5. русский спамер17 novembre 2013 13:32

      Ok, mi era sfuggita la cosa. Allora si, ritiro tutto e concordo sull'opzione Kappei deformed :-)

      Elimina
    6. comunque non escluderei che nel tempo libero il pilota dello Zambot giocasse a basket e importunasse le ragazze!

      Elimina
  35. Alcuni di quei numeri li ho... e ci sarebbero un paio di anedotti interessanti al griguardo, che faccio Doc, dico, o li tengo per la primma volta ?
    Ma questa Anna era inquietante, era ovunque, che fossimo nello spazio o nel bem mezzo di uan battaglia tra robot, peggio di un apparizione diabolica....

    RispondiElimina
  36. Non vorrei sbagliarmi ma le copertine con Capitan Futuro mi ricordano tanto (TROPPO?) le copertine di Magnus Robot Fighter edite una ventina d'anni prima dalle edizioni Spada, un plagio?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Leggendo i commenti vedo ora di essere arrivato ben quarto, credevo peggio

      Elimina
  37. Cavolo che copertine magnifiche!
    C'era tutto il meglio dell'epoca...
    Anche se le immagini di Anna dai Capelli Rossi erano inquietanti...

    RispondiElimina
  38. ..e riguardando quella copertina con Ken il Falco, come si fa a non piangere ascoltando questa: http://www.youtube.com/watch?v=-6thw1v8MzE e anche questa serie meriterebbe una "prima puntata che non si scorda mai"! :p

    RispondiElimina
  39. MEEEEEENCHIA!
    Azz, questo post è un colpo forte forte al cuore! :_)

    La prima parte è tutta un "Wow! Epic cover!" mentre sulla seconda parte con i mix assurdi mi sono quasi strozzato! :-D

    Grazie per tutto il ringere, Doc!

    RispondiElimina
  40. Qualcuno mi sa dire se all'interno di queste serie sono mai comparsi fumetti dell'Uomo Tigre?
    So per certo che il contenuto delle copertine di Cartoni in Tivù non corrispondeva agli interni, però magari...

    Sarei troppo curioso di leggere un Tiger Mask autarchico.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si con i disegni di Yoshiko Watanabe che lavorava nelle riviste ed era quella, che per ovvi ragioni avevo lo stile più aderente ai manga.

      Elimina
  41. Ecco ti amo per questi post!
    Grazie!

    RispondiElimina
  42. Se non ricordo male la copertina che possiedi con Mazinga Z, Koji, Pilder e Doct Hell dovrebbe essere adesiva, tempo fà ho smantellato un mio vecchissimo letto dove avevo attaccato le stesse identiche immagini (con le stesse forme). Che tempi!!!

    RispondiElimina
  43. E si insiste con Daitan3 nella prima copertina, pure con il font fantascenzio ma inesorabilmente toppato, son cose che non son cose.

    RispondiElimina
  44. Oh, ma queste copertine di Capitan Futuro sono grandiose: un epico incrocio fra le copertine delle riviste ammerrigane anni '40 e le copertine degli Urania, il tutto in salsa manga!

    E per di più c'ha pure un qualcosa che mi ricorda Space Ace.

    RispondiElimina
  45. Notare che nell'articolo di giornale con l'immagine di Lupin III si parla di Alì Agcà!!! O___O

    RispondiElimina
  46. Fantastico!!! Io conservo gelosamente ancora il "Superlibro dei Cartoni in TV" un pò ammaccato nella mia libreria nerdologica. Che, in quanto ad accozzaglia nerd, la copertina, però, neanche scherza:
    http://digiphotostatic.libero.it/startrek_2013/lrg/ba2a2fbaa8_7305770_lrg.jpg

    RispondiElimina
  47. Tutto il materiale editoriale fine anni 70/primi anni 80 è sempre una preziosa miniera di ricordi e, talvolta, di tresciume (da trash) da collezionare :] Mi chiedo se un giorno qualcuno troverà simili perle in materiale degli anni 90 e 2000, dubito...

    RispondiElimina
  48. riviste storiche, anche se poi molte delle storie contenute (e relativi disegni) lasciavano a desiderare. Secondo me andrebbero scannerizzate tutte, almeno chi se le è perse potrà "sfogliarle" su un tablet o sul pc. Io ne ho diversi numeri, ache di Junior TV e di una testata dedicata interamente a Mazinga Z che qui non sono state menzionate (poi c'era pure quella dedicata solo a Goldrake), Io penso sia un progetto fattibile, che ne pensate?

    RispondiElimina
  49. mi vien da piangere :D
    Grazie!

    RispondiElimina

I commenti anonimi vengono eliminati dai filtri antispam e, nel caso superino i filtri, irrisi ed eliminati uguale: non usateli.

Related Posts with Thumbnails