martedì 22 ottobre 2013

56

I Cavalieri dello Zodiaco, la Saga di Asgard - Parte 3

Cavalieri dello Zodiaco saga di Asgard parte 3
Bassismo carismatico sperticato
Dopo la sortita di Mizar a Nuova Luxor e le chiacchiere dell'episodio successivo, la saga di Asgard dei Cavalieri dello Zodiaco entra finalmente nel vivo con la puntata 76, intitolata a scanso di equivoci "Prima Battaglia". Ce la farà il minchietta Pegasus a sconfiggere il Mitico Thor (quell'altro), cavaliere di Asgard alto tre metri? See, alla pleistescio [...]

Riassunto delle puntate precedenti: Hilda di Polaris ha sbagliato bigiotteria e combinato un casino pazzesco. Atena e i suoi cavalieri devono sbaragliare i sette saint di Asgard e hanno solo mezza giornata per farlo, ché alle 21 c'è la telenovela su Rete 4 e Lady Isabel non se la può perdere, non ci sono caz*i. Pegasus, Cristal e uno svogliato Andromeda corrono perciò verso il castello di Polaris, ad Asgard Centro, sfidando il vento gelido del nord e la contentezza di Peter North.
Lady Isabel, intanto, frena lo scioglimento dei ghiacci mostrando dei vecchi video di Licia Colò con gli orsi polari per sensibilizzare la gente. Comprarsi un giubbottino ancora non se ne parla, pare.
Il cosmo di Atena è vasto!, dice Flare, la sorella in fuga di Hilda. Ma anche a culo non scherza, gli anni passano per tutti, aggiunge sottovoce, e il cosmo di Atena scricchiola pericolosamente.
Dopo sette milioni di scalini, i suoi tre cavalieri arrivano finalmente in cima. Dove trovano un cartello:
Ma proprio in quell'istante, la catena di Andromeda ha un'erez… segnala un pericolo: c'è chiaramente un fusto asgardiano lì nei paraggi.
 Dal nulla spuntano infatti due armi rotanti!
Minchia Goldrake!, gridano all'unisono i cavalieri di Atena. None, guardate meglio, risponde una voce. Sono due asce!
Minchia Getta Robot 1!, riprovano quelli, meno convinti. Solo allora il cavaliere di Asgard decide di mostrarsi, scuotendo la testa.
Chi sei cavaliere?, gli chiede Pegasus quando Thor appare dalla tormenta. Oh, ci siamo sfidati con gli occhi dieci minuti fa, coso: SVEGLIA!!!1!!, risponde l'asgardiano, fissandolo rancoroso dai suoi tre metri d'altezza.
Che cosmo!, pensa Cristal.
Che cagotto!, pensa Pegasus.
Che pacco!, pensa Andromeda.
Nella sua armatura immensamente flippotrippissima, che tanto per iniziare sembra una vera armatura e non dei parafanghi incollati su una calzamaglia, Thor se la ride.
Il primo a farsi avanti è ovviamente Andromeda. Questa è la mia catena!, urla.
No grazie, uso il bullock, risponde Thor, mentre la polvere di diamanti di Cristal lo riveste di una patina di ghiaccio. I tre giuvinotti di Atena si lanciano all'attacco, convinti che Thor sia ormai inerme.
Ma c'è questo piccolissimo particolare, ecco, a cui non hanno pensato i tre luminari: QUANTO SE NE SBATTERÀ MAI UN CAVALIERE DEL NORD, UNO CHE VIVE NEL FREDDO GELIDO DI ASGARD, DI UN PO' DI GHIACCIO?
Un'infiocchettatissima. Ma dove diavolo l'avete rimediata quell'armatura, pezzenti?, chiede Thor. Ve l'hanno data con i punti di vincicampione?
 E attorno a Thor si appiccia un cosmo tale...
 ...che perfino Cristal suda freddo.
Un istante dopo, Andromeda viene fulminato con una scarica di corrente glaciale viola a basso consumo energetico. Dopo un po' si riprende, e i tre si appartano per un conciliabolo sul da farsi, tipo riunione di condominio.
Pegasus, in quanto pozzo di scienza, si fa avanti per affrontare Thor da solo. "Facciamo come al Grande Tempio! Vediamo chi arriva prima!", la butta lì.
Mmmmh, fanno gli altri due. Ché di farsi di nuovo il culo a tarallo per far fare bella figura a lui non hanno poi tutta questa voglia, sai. Ma poi pensano che l'alternativa è affrontare il gigante con le asce:
Mentre Cristal e Andromeda fuggono, Pegasus lo scienziato, non contento di dover affrontare un tizio alto tre metri, armato di asce e con il nome di una divinità asgardiana e di un supereroe Marvel, ha la felice pensata di dirgli (testuale, giuri): "Non è poi granché la tua ferraglia: fabbricata a basso costo?".
Thor gli ride in faccia, in una posa da bassista carismatico che fa tre volte il giro, strappa il numero di telefono a Michonne e torna al punto di partenza tra gli applausi scroscianti del pubblico.
Le asce che Pegasus era convinto di aver respinto con il suo fulmine della piccola pugna, con il suo attacco pugnet…, sono missili a ricerca che spazzano via i due fuggitivi
Fabbricata a basso costo tua mamma in bikini, dice Thor, prima di svelare al nemico il grande potere che si cela nel suo doppio Mjolnir: Vi dovevate asganandi, cedi.
Eh?!?
PUPPA. Uno a zero.
Dopo un paio di altre sboronate completamente fuori luogo del ciccino di Atena, Thor si rompe le balle e sfodera il suo attacco: il BRACCIO DI TITANO (o Titanic Hercules).
Hai sbagliato mitologia, ignor… prova a ribattere il grande PdF di Nuova Luxor, prima che la papagna viola di energia gli tolga la parola,
sei denti e la voglia di vivere.
Pegasus si fracassa contro una parete ghiacciata e rotola a valle. Tutti quegli scalini da rifare, eghe.
Poi Thor lo calpesta come una pompa per gonfiare i canotti, il che fa vivere a Pegasus un brivido di nostalgia.
Thor si accorge però che qualcosa non va. Quel cavaliere ha il cosmo azzurrino dei grandi raccomandati.
Ce lo dico ad Atena! Ti faccio buttare fuori! Mio padre conosce il preside! Ahia mamma!, si lamenta Pegasus, facendo ricorso a tutto il suo potere gnegnè.
Pegasus riprova con il suo attacco del fulminello, ma Thor PARA A UNA MANO come Ed Warner, umiliandolo. Bel colpo, complimenti, vai a raccogliere origano alla discesa di Paola, si complimenta il cavaliere di Asgard.
Altra cinquina viola del Titano e Pegasus finisce a terra tramortito, con il sangue disegnato con la penna rossa che gli cola dalla faccia.
Pegasus tenta inutilmente di trasformare lo scontro in una gara a chi fa l'angelo nella neve più bello, ma Thor gli volge le spalle e si allontana.
In quel momento appare a Pegasus Castalia, che gli dice: Pegasus, non cominciamo ad ammaccare le solite figure dimmerda, oh! Sai quanto mi è costato farti avere di nascosto quel settimo senso? SVEGLIA!!!!1!!
Sette minuti di pippe introspettive e flashback di quando ha sconfitto Toro e Ioria più tardi, Pegasus è di nuovo in piedi e raggiunge Thor.
 Il saint di Asgard cerca di colpirlo di nuovo col braccio di titano,
ma Pegasus ha attivato il settimo senso, riesce a vedere il braccio di Thor e lo blocca. Dannato cheater bimbominchia.
Steso da una sorta di piledriver improvvisato dal rEgazzino, Thor si rialza dolorante e Pegasus ne approfitta vigliaccamente per colpirlo di nuovo con il suo fulmine del discount. Thor è a terra!
 Ce l'ho fatta, l'ho sconfitto!, esclama Pegasus.
'STA BELLA MEENCHIA, risponde Thor, in asgardiano antico, pronto a continuare lo scontro. Senza un graffio e incazzato come una tigre con un'afta.
Castalia? Cosa posso fare, Castalia?, chiede Pegasus allo spirito della sua insegnante. E ora?
E ora so' caz*i, gli risponde quella.

Se volete che CONTINUI tipo settimana prossima, fate girare a nastro sui socialcosi, deboscia, su.


POST COLLEGATI
Il primo episodio dei Cavalieri dello Zodiaco
I primi 15 episodi di Saint Seiya: Omega 

La saga di Asgard parte 1
La saga di Asgard parte 2

56 commenti:

  1. Bellissima come sempre Doc.!! Già al "Minchia Goldrake" ero piegato in due. Ma le asce allora erano a ricerca di calore?

    RispondiElimina
  2. Ah, Thor e le sue inquietanti basette a punta che gli arrivano praticamente sotto gli occhi. Si vede che ad Asgard erano rimasti solo barbieri un pò miopi.

    RispondiElimina
  3. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. maledetta tastiera volevo dire torna , ma non mi fa mod il messaggio buh

      Elimina
  4. Grande... ;-)
    Che figure di melma che fa pegasus

    RispondiElimina
  5. ma che caz mi dice non hai i diritti sei pezzente , è poi mi elimina il mex hghhg,dicevo che ogni volte che vedo pegasus, preso a calci in cooolo mi torna il buon umore

    RispondiElimina
    Risposte
    1. anche a me!!!organizzo un tifo con cori da stadio ogni volta che lo pestano a sangue!!!!ahahahaha

      Elimina
  6. Mi ero dimenticato quanto fossero ridicoli i tagli di capelli dei Sainti di Asgard. Letteralmente fatti con l'accetta, direi.
    Vero però che le loro cloth erano più che dignitose, si vede che sono state ideate apposta per essere viste a colori su schermo, anche se quella del gigante lancia-asce mi sembra quella meno elaborata del lotto.
    Senza nulla togliere a Kurumada, che l'unica cosa che sa disegnare son proprio le cloth.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ad Asgard va fortissimo la tinta verdina per i capelli.

      Elimina
  7. Ho sempre amato i Cavalieri ma non ricordo per quale recondido motivo alcuni episodi li ho sempre zompati a pie pari e questo è uno di quelli.

    Doc vojo l'episodio 2.1!

    RispondiElimina
  8. Pegasus preso a legnate: come iniziare bene la giornata!

    RispondiElimina
  9. Qualsiasi sia la serie e l'avversario, le caratteristiche di Pegasus sono sempre le stesse:

    -prendere mazzate;
    -svenire e avere crisi mistiche;
    -cadere nei burroni (sport praticato con costanza impressionante!!!);
    -farsi schiacciare da avversari grossi il doppio di lui;
    -avere il momento di giramento e lanciare un singolo colpo alla velocità della luce, annientando avversari decisamente più meritevoli di lui.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo, è anche inevitabile pensare che PDFegasus si scelga SEMPRE il primo avversario di ogni serie e che quest'ultimo è quasi sempre alto come Mazzinga (es: Cassios; Geki dell'Orsa; Docrates; Toro; Thor; Mazinkai.....no, quello no)

      Elimina
  10. Mi ha sempre lasciato perplesso i fatto che dalla seconda serie in poi le armature non avessero alcuna protezione nelle parti basse. A parte l'armatura di adromeda, che ne era sprovvista anche nella prima serie. Si vede che ha fatto tendenza.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo è un rigore a porta vuota, ma mi fermo, se no divento monotematico ;)

      Elimina
    2. Nella prima parte, nel manga, le "armature" sono decisamente precursori a queste della saga di Asgard/Nettuno, in fatto di disegni. Nell'anime invece vennero ripensate quasi da zero perché, in fondo, c'erano tonnellate di possibili modellini da vendere. Se avessero realizzato quella roba che aveva pensato Kurumada, ne avrebbero venduti tre in croce.

      Elimina
    3. Però i cavalieri d'oro e submarine il gonnellino para-palle lo hanno tenuto. Questione di esperienza?

      Elimina
    4. Più che altro, nella seconda serie hanno ridisegnato le armature rendendole molto più simili a come le ha disegnate Kurumada nel manga. Per questo fanno molto più schifo rispetto alla prima...

      Elimina
    5. gia spiegato lo rispiego:
      Armature v1: Nell'anime sono state COMPLETAMENTE ridisegnate da Araki e dai chara designer, con SOMMA incazzatura di kurumada, perchè erano ritenute oscene (non a torto...). Nel manga le armature si sviluppano "logicamente" diventando senmpre più coprenti (quelle gold in teoria erano la "massima evoluzione e difatti coprono tutto il corpo), all'inizio sono praticamente due bracciali due ginocchiere una cintura senza gonnellino e un cerchietto in testa (GIURO!).

      Armature V2: Nell'anime dopo il grande tempio le armature si ALLINEANO AL MANGA anche se LE V2 ANIME NON SONO TUTTE v2 MANGA, Pegasus e Dragono hanno difatti avuto delle evoluzioni da raccomandati per cui le v2 anime sono la v4 di pegasus manga e la v3 di sirio manga.
      Le armature V3 (hades) sono v5 pegasus, v4 sirio e v3 per tutti gli altri :)

      Elimina
  11. gira che ti rigira i Saint sono comunque il pane tuo: di tutti i megameravigliosi post che tiri fuori quelli che mi fanno sempre sbellicare di più son quelli con protagonisti il pisquano del pegaso e compagnia bella :D

    inoltre a leggere mi viene sempre in mente quanto Asgard rappresenti il caso più unico che raro di serie filler più figa del manga originale: se escludiamo il solito celeberrimo Grande Tempio, è sempre stata la parte del cartone che m'ha appassionato di più. Sarà per quello che poi da adolescente m'era presa la fissa col viking metal

    RispondiElimina
  12. Che poi Thor è uno di quei pochi cavalieri "sani" di mente. Se ricordo bene viene sgamato da Hilda mentre gli faceva fuori i cerbiatti per via della crisi, e lei ci dice "oh ma invece di rovinarmi la riserva di caccia vieni a farmi da giardiniere! La paga è buona, ti passo il trilocale col camino e ci scappa pure *occhiolino* l'extra *occhiolino* ". E che fai, il choosy?
    Grandissimo uomo (U.U)

    RispondiElimina
  13. - Pegasus riprova con il suo attacco del fulminello, ma Thor PARA A UNA MANO come Ed Warner -

    - Pegasus tenta inutilmente di trasformare lo scontro in una gara a chi fa l'angelo nella neve più bello -

    Mi fanno rotolare per terra dalle risate!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In che puntata Ed Warner para ad una mano? Io ricordo chiaramente la parata ad una mano di Price su tiro di Bruce Harper e per rendere ancora più sborone il tutto, Benji nemmeno guarda la palla ma ha lo sguardo verso il basso, con gli occhi coperti dal berretto per giunta.

      Elimina
    2. il sommo bassista carismatico il mitico Benji!!!

      Elimina
  14. i cavalieri di Asgard li fecero proprio sgravati, ancora mi chiedo come li abbiano batuti tutti (megres a parte che era una discreta sega :D)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dai Megres non è poi così sega, batte pesino Marin / Castalia che è un cavaliere d'argento (i miei preferiti). E' solo un gran bastardo rispetto agli altri.

      Elimina
    2. Megrez era l'unico a usare l'astuzia, poveretto, avendo capito che contro un branco di ragazzetti semianalfabeti urlanti poteva usare uno o due trucchetti psicologici e farli fuori TUTTI uno dopo l'altro.
      Peccato che a un certo punto la sua escalation venga rovinata da Yoda in persona, senza l'intervento di quello gnomo impiccione sarebbe stato tutto più semplice.

      E sulla forza della povera Marin posso solo dire che Saint Seiya è un manganime parecchio maschilista.

      Elimina
    3. Drakkan con tutto il bene ma Marin la mena pure il ciccione SENZA COSMO al grande tempio....per cui :D
      Megres si vede che tutti lo corcavano di botte se non avesse usato l'inganno, anche perchè le anime della natura è un colpo davvero ridicolo ^^;;;
      Una bella sveglia e ciao a te e all'anime deli meglio :D

      Elimina
    4. Beh Megres è a tutti gli effetti la versione Saint di Loki,

      Elimina
    5. Wargarv guarda che Marin mena, ohooo!

      Che ti devo dire a me Megres piace e non lo trovo figato, mi piace più di Thor che chiava solo delle gran legnate e basta :-(
      Comunque mi sento offeso e non te la cavi aggiungendomi agli amici di google :P

      Elimina
    6. dai l'anima de li morti, la spada de foco....è er cavaliere de Verdone :D

      Elimina
  15. Obbedisco e condivido, ma non so dove l'ho mandato: tenevo le occhiaie inondate di lacrime.

    RispondiElimina
  16. Credevo di essere sufficientemente immune alla nostalgia canalis, ma questi post mi bruschettano sempre l'occhio

    RispondiElimina
  17. Al "Puppa! Uno a zero." mi è uscito il caffè che stavo bevendo dal naso... :_D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ....anche a me! Stesso destino sulla stessa frase!

      Elimina
  18. Povero Pegasus, ne piglia sempre una caterva ogni volta che tocca a lui.

    RispondiElimina
  19. pegasus credo sia il protagonista pdf più insopportabile della storia (e la concorrenza è spietata) lui i suo fulmine di sta cippa che infrangeva la prima legge della termodinamica zodiacale
    "la stessa tecnica non funziona per due volte di seguito su un cavaliere"

    ancora adesso non mi spiego come faceva a star simpatico a tanti miei compagni (gente a cui ho tolto subito il saluto ovviamente)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. vero, per tutti gli altri solita frase "eh no bello 2 volte nn funzicala stessa tranva" a lui invece la seconda volta del fulmine de sta beneamata cippa era sempre la versione plus ultra 2.0 super al 18esimo senso+++ e pensare che all'inizio lo amavo....poi m'è salito il veleno episodio dopo episodio e adesso nn mi resta altro che vedermi e rivedermi Shaina che lo pesta come un tamburello e ci godo assai. Bei tempi.

      Elimina
  20. Di Pegasus mi facevano morire le introspezioni, dette sempre con il tono di un uomo grasso e peloso che sta per raggiungere l'orgasmo.

    Ah, il Getta Robot. Guardavo i cartoni da bambino, sulle televisioni private zingare. E la sigla mi confondeva, dato che diceva "Jet" e non "Getta", ma che ci vuoi fare, era il PdF in me che prendeva il sopravvento.
    Esisteranno i pupazzi del Getta Robot che possono combinarsi? Da bambino me li sognavo.

    RispondiElimina
  21. Che cosmo!, pensa Cristal.
    Che cagotto!, pensa Pegasus.
    Che pacco!, pensa Andromeda.

    Sto morendo, roba da farmi rischiare il licenziamento, ti prego non smettere mai, a sti livelli puoi commentare l'intera saga dal primo all'ultimo episodio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Intanto proviamo a finire la saga di Asgard. Perciò: fate girare! ;)

      Elimina
  22. Doc, questa serie non l'ho mai vista.
    Confido nella tua cronaca di tutte le puntate, a questo punto.

    RispondiElimina
  23. Cioè...fare il tifo per i "cattivi" sapendo pure che perderanno...mi sento triste. Però Doc ho riso come un idiota!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. That's the spirit. Tanto lo sappiamo che senza magheggi e pastette, gli asgardiani con questi bronzetti ci lucidavano il pavimento del castello.

      Elimina
    2. diciamoci la verità, nella maggior parte dei casi i cattivi vincerebbero a mani basse, sorseggiando una tazza di te

      purtroppo il bene deve trionfare perché si, non importa quando il cattivo sia intelligente, figo, forte, potente e ricco, il buono pirla, stupido e incompetente deve vincere....che rabbia


      fin da piccolo ho sempre tifato per il lato oscuro e continuerò a farlo, anche se so che perderà, VIVA IL MALE!!!

      Elimina
  24. Quell'episodio me lo ricordo molto bene!
    Cavolo... mi stava facendo venire il latte alle ginocchia

    RispondiElimina
  25. Thor vs Ioria : Il Sacro Leo atomizza prima le due asce e poi l'asgardiano. Tempo stimato di combattimento: 3 minuti

    Thor vs Mur: Il muro di cristallo respinge le asce al mittente, poi con il teletrasporto (Mur è un pacioccone) l'Asgardiano viene spedito in Himalaya. Tempo stimato : 2.5 minuti

    Thor vs Virgo: Muori invasore del sacro suolo di Asgard! Risposta : OM! Tempo stimato 5-6 secondi

    Thor vs Scorpio : sebbene non ami molto questo cavaliere d'oro, gli basterebbero poche cuspidi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. bastava Shaka di Virgo da solo a sterminare tutti, santi di athena compresi che crisbio!!!

      Elimina
  26. alla foto di thor con bella in mostra "l'attrezzatura sotto la vita" ho subito pensato ad Andromeda che diceva "minchia che pacco!" ahahahahahhahaha ti ho letto nel pensiero Doc prima ancora di leggerti!!!

    RispondiElimina
  27. :D

    Fantastico il cartello "Per Asgard Centro 2450 Km", ci sarebbe stato benissimo nella puntata!!

    Ma il top per me è

    "Il cosmo di Atena è vasto!, dice Flare, la sorella in fuga di Hilda. Ma anche a culo non scherza, gli anni passano per tutti, aggiunge sottovoce, e il cosmo di Atena scricchiola pericolosamente."

    Grandissimo Doc, non vedo l'ora di leggere la prossima puntata!

    RispondiElimina
  28. con la scena finale c'è pure il lancio di mutande da parte di michonne!

    l'unica cosa che non mi piacque del cartone all'epoca era il design filiforme con cui venivano fatti i personaggi e soprattutto il modo di correre che sono sicuro non mancherai di approfondire in seguito. ogni podista si ribellerebbe alla posa delle braccia tipo le ali di Polymar.

    ps: il cartello è geniale :D

    RispondiElimina

I commenti anonimi vengono eliminati dai filtri antispam e, nel caso superino i filtri, irrisi ed eliminati uguale: non usateli.

Related Posts with Thumbnails