venerdì 20 settembre 2013

61

Il manga di Attack on Titan - L'Attacco dei Giganti, X-Mickey, da e per i fan dei Cavalieri dello Zodiaco e il super-eroe di Verona

Nuova infornata di letture recenti che ti sono piaciuteti, ti. Dal manga di Shingeki no Kyojin a tutta quell'altra roba di cui parla il titolone qui sopra. Veloci, dai, ché devi tornare a giocare a GTA [...]
State seguendo l'anime di Shingeki no Kyojin/Attack on Titan come vi si era consigliato di fare? Vi siete sciolti pure voi come neve in un fornetto davanti alla puntata 22? Vi siete beccati già il sorpresone della 23? Per portarti avanti - letteralmente - con la storia, hai iniziato a leggere anche il manga da cui tutto è partito. Questo fumetto del giuvinotto classe 1986 Hajime Isayama, pubblicato in un bimestrale da Panini con il titolo L'Attacco dei Giganti.

Ora, il problema principale del manga di Isayama, come noto, è il fatto che questo mangaka utilizzi uno stile volutamente frenetico e non sai quanto volutamente sgraziato, con alcuni primi piani e soprattutto le figure intere sui campi lunghi che sembrano abbozzati a china da un fanzinaro di fine anni 80. Nonostante questo, e detto che l'anime può contare su tutto l'apparato audiovisivo per disintegrarti la gioia di vivere con episodi come il summenzionato numero 22, il manga ti ha tirato dentro con le orecchie comunque. 
Perché alcune cose riesce a fartele centellinare meglio, perché puoi tornare indietro e capire esattamente chi sia quel tizio in mezzo ai vententra personaggi dell'armata ricognitiva, perché, così, ora sai già che stanno arrivando alcune puntate ZOMG su una scala da zero a spacchiamo tutto. E sì, anche se Mikasa su carta è un po' meno bellissima. Solo: quando diavolo esce il volumetto numero 10? Cioè, sono passati due mesi dal 9, ci siamo, ve'?
Nel recuperare il meglio della Disney che ti eri perso a cavallo tra la fine degli anni Novanta e l'inizio del decennio successivo, ti sei sciroppato negli ultimi due anni le tre serie di PK e la bellissima Mickey Mouse Mystery Magazine, ma non avevi ancora letto nulla di X-Mickey, altro spillato in formato grande con il grande PdF protagonista di "storie da brivido". Giusto qualche giorno fa hai trovato in edicola una di quelle raccolte Disney da quasi quattrocento pagine, Tutto Disney 59 (5,70 euros), intitolata appunto X-Mickey: all'interno, una selezione di 11 storie della testata (che tra il 2002 e il 2004 collezionò 30 uscite). Così hai preso la palla al balsamo e ti sei fatto un giro in compagnia di Pipwolf, il licantropo che assomiglia una cifra a Pippo, Manny, la versione superalgida di Minni, e tutti gli altri. 
Qualità delle storie discreta, tirando una media tra gli alti e i bassi. Cioè, a parte Topolino (ah-ah). Brividi, ovviamente, zero, ché il target era sempre quello di giovincelli del settimanale: più che un Topolino Dylan Dog, un Topolino alle prese con i suoi soliti gialli, ma in mezzo a un sacco di gente con un vestito halloweeno addosso. Merita? Nel complesso sì, dai. Un paio di storie di Francesco Artibani e Bruno Enna ti sono piaciute in particolar modo. Ma visto che questa è la rubrica delle letture consigliate, in caso contrario non staremmo qui a parlarne.
Chiudiamo con due volumi che ti hanno spedito i ragazzi di Cyrano Comics. Il primo è Pigeon-Man: un super-eroe di Verona, alter-ego di Erminio Sfighelli, con un aggeggio teNNologico per scagazzare addosso alla gente. Detta così sembra la solita parodia un po' mimma, ma la cosa flippotrippa di Pigeon-Man (5,60 euros) è che il protagonista è un totale schizzato iperviolento, un idiota che uccide la gente convinto di rappresentare il Bene, circondato da nemici fuori di melone. Tipo un Moai gigante? Tipo. Oltre ad alcune interviste (tra cui una al Leo nazionale), il volume ospita varie storie del personaggio, quasi tutte scritte (e un paio anche disegnate) da Enrico Bante, con la collaborazione di una serie di altri disegnatori, in tutta una gamma di stili diversi.
L'altro è Hell's Bells: un tributo, come chiarisce il sottotitolo, ai fan dei Cavalieri dello Zodiaco. Circa 150 pagine di storie a fumetti di appassionati italiani che omaggiano le varie serie di Saint Seiya, un paio di fan fiction, un'intervista agli autori della trasposizione live action italiana dei Cavalieri. Dentro ci sono anche i lavori di persone note alla platea antristica, come le illustrazioni di Marco Albiero, le strisce comiche di Stefano "The Sparker" Conte, i contributi di Roberto "Shiryu" Branca e le armature disegnate da Fa.Gian, che hai come idea sia l'antrista Fa.Gian. Un concentrato di fandoom italico (e non solo: ci sono anche le strisce in stile Peanuts di Koff e Leite) dei Cavalieri, in buona sostanza, senza un prezzo vero e proprio, in quanto - si legge in terza di copertina - pubblicazione non a fini di lucro, da intendersi come tributo eccetera eccetera. Solo per uberaficionados della saga, ovvio, ma se vi considerate tali, e lo trovate alle fiere o in fumetteria, buttateci un occhio. Altro? Sì, l'illustrazione di Orion/Sigfried di Dubhe di Vera Gentinetta scalciacooli e tira giù i nomi a due a due finché non diventano dispari.


 

61 commenti:

  1. Esco dall'ombra e da buon PdF topolino style ti chiedo: "Doc, ma Dragonero arrivato al 4 nonchè alla chiusura di una saga e all'inizio di una nuova avventura non lo vogliamo più recensire?"

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il 4 l'ho preso ma non l'ho ancora letto. Più in là, magari, facciamo il punto.

      Elimina
  2. In italia abbiamo davvero un grosso fandom Cavalieristico, escono fuori tante cose particolari e bellissime, come questo progetto...

    RispondiElimina
  3. Mi tenta in particolare X-PdF. Doc, ma la serie (animata) Avengers Assemble? Ieri ho visto la prima puntata, pescata in lingua originale: qualche aspetto/dettaglio un po' così, ma rispetto alle premesse (facciamo una cosa ultimate, per tutti tutti), potrebbe essere interessante.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Visto solo il primo episodio. Non mi è piaciuta granché. Ho visto anche "Hulk e gli agenti dello SPACCO" (trad. libera): non ho digerito per due giorni.

      Elimina
    2. Io avevo aspettative basse: mi piaceva molto "Earth's mightiest heroes", tra l'altro faceva una carellatta sulle grandi saghe dei vendicatori senza banalizzare troppo; poi l'hanno chiusa annunciando che avrebbero fatto questa serie più Disney/Ultimate/Movie whatever.

      A me alcuni aspetti della trama garbavano, es.
      SPOILER a) i vendicatori sono sciolti, e si riuniscono perchè c'è "grosse crisi" b) la prima puntata finisce "a metà" (non proprio cliffhanger tipo serie di Batman degli anni '60) FINE SPOILER
      Il disegno di alcuni personaggi meno, così come il fatto che un personaggio tiri fuori pistole enormi non si sa da dove (ma l'ho visto a ora tarda, magari era un'impressione mia).
      Però, appunto, rispetto alle basse aspettative iniziali, non mi è sembrato male, ma l'ho visto ad ora tarda, in inglese, lo sguardo non era lucidissimo, e come sempre prevale il "cuore", quando ci sono i Vendicatori (motivo per cui Ultimate Spidey l'ho trovato carino ma l'ho mollato l'anno scorso...)

      Elimina
  4. Dove hai trovato i manga de L'Attacco dei Giganti? Sono esauritissimi ovunque °o°

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sulla baia e pagando. Io l'ho seguito dal primo volume perché mi ha attirato la figura del gigante colossale.

      Elimina
    2. Il problema della "baia" è che son tutti annunci che sarebbero da segnalare: spacciare di vendere i primi due numeri a prezzo di copertina e obbligare a spese postali almeno 3/4 € al di sopra del reale prezzo, è da bastardi. Mi stupisco che ebay continui a permettere un abuso del genere.
      Memorabile in questo senso un annuncio di 1€ per un albo rarissimo con 50€ di spese postali.

      Elimina
    3. Quelli sono gli annunci fatti da e per i 14enni che pensano di essere già più inteligenti della media.
      Ho visto e qualche asta serie fatta da fumetterie c'è.
      Poi se uno non ha fretta arrivano le ristampe (e le ristampe delle ristampe).

      Elimina
    4. Si trovano, infatti. Il 4, che mi mancava e che è esaurito anch'esso, l'ho preso a una piccola fiera tenutasi a Lamezia lo scorso week-end. A meno del prezzo di copertina, visto che c'era lo sconto fiera...

      Elimina
    5. Dimenticavo: le ristampe pare siano imminenti

      Elimina
    6. Uscita la settimana scorsa la ristampa del 2, a novembre esce quella dell'1.

      Elimina
    7. Doc, ti odio... dopo aver letto la tua rece sulla serie Shingeki no Kyojin ho cercato dal mio spacciatore di fiducia il manga e... MALEDETTO, non sono riuscito a staccarmi fino a quando non ho letto l'ultimo episodio uscito in nippolandia...

      ora sono in crisi di astinenza feroce!!!

      Elimina
    8. MI inserisco OT x ebay. Tra commissioni di venduto e prezzo per il "compralo subito" sulle SS ci si specula da sempre. La magagna del prezzo alto delle SS è per aggirare la % sul venduto che va a ebay.
      Siccome ha il monopolio dell'attenzione online se vuoi vendere a una certa cifra e non aumentare per rientrare anche del quasi (non ricordo bene) 9/10 % che va a ebay bisogna fare così.
      Non è lecito ma in mancanza di alternative.
      PS
      NON SONO un venditore ebay anzi

      Elimina
  5. Il fan book dei cavalieri mi intriga, specialmente se vi hanno partecipato degli antristi.
    L'Attacco dei Giganti mi ha un po' stufato, ho da parte il numero 8 e 9 da leggere; adesso aspetto il 10 e li leggo di fila.
    Sono più interessato a vedere come si evolve Sprite (come la bevanda) e dove van a parare l'autore di 6000 Rokusen visto che l'idea e buona ma tirandola alla lunga diventa "frusta" (dal dialetto del basso Piemonte: logora).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Drakkan, lo pensavo anche io, ma "frusto" si trova anche sui dizionari, proprio con quell'accezione :-)
      http://www.garzantilinguistica.it/ricerca/?q=frusto%201
      http://www.grandidizionari.it/Dizionario_Italiano/parola/F/frusto_1.aspx?query=frusto+%281%29

      Elimina
    2. Non pensavo fosse italiano. Ho usato quel termine che usa di rado mia Moglie (che è del basso Piemonte - sono sicuro!) perché mi fornisce istintivamente l'idea di logoro/consumato.

      NOTA USO TEMINI DESUETI: in casa mia i miei non hanno MAI usato la frase "vado dal panettiere" preferendo "vado dal prestinaio". Questo termine è presente nel dialetto milanese ma anche sul dizionario:

      http://www.grandidizionari.it/Dizionario_Italiano/parola/P/prestinaio.aspx?query=prestinaio

      Elimina
    3. Mai usato e scoperto solo di recente (ma io sono del "medio Piemonte" :-)
      Un buon dizionario però ti segnala se una voce è desueta, gergale o regionale, es. il Garzanti indica prestinaio come "region. centr., sett.)
      http://www.garzantilinguistica.it/ricerca/?q=prestinaio

      Elimina
    4. Questo blog ti impara le cose di brutto

      Elimina
  6. Doc, la Planet Manga ha dichiarato che per "questioni tecniche" il 10 non uscirà prima di gennaio 2014, eppure in Giappone è già uscito ad aprile scorso. Se vanno avanti di questo passo è un incubo.
    Proprio per ovviare al nervoso dei ritardi della buona casa editrice, mi son letto pur i capitoli usciti solo in giappone (fino al 49, che dovrebbero corrispondere al tankobon 12), tradotti amatorialmente da qualche pazzo. Senza fare spoiler, stanno per succedere cose splendide.

    Ma non illuderti, quando arrivi al 49 dici lo stesso: FATE USCIRE IL PROSSIMO!!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. PS E se ci fai caso, il 9 si chiudeva con un: "Continua a settembre"...grazie..

      Elimina
    2. Tu mi addolori, barone. Rido solo perché baronebirra mi fa tornare in mente il "vendo birra! Ah! Ah! Ah!" della sigla travisata :)

      Elimina
    3. Meglio ancora il "Fendo Birra", con ratzinger.

      Per tua info, han fatto anche la sigla 2, ma non è venuta bene come quella.

      Elimina
  7. Ho sfogliato il primo volume de "L'attacco dei giganti" almeno 50 volte dal giorno in cui è uscito in Italia pensando che forse poteva piacermi... ma non ce l'ho fatta. I disegni non sono "volutamente sgraziati": sono proprio brutti! Non posso farcela. L'anime l'ho recuperato però. Sto al terzo episodio.

    RispondiElimina
  8. Dell'anime ho visto solo il primo episodio e sono rimasto sorpreso, non mi aspettavo tutta questa violenza... Mi piace! :D
    Volevo recuperare i 9 numeri, ma non ho organi da vendere, neanche un misero pianoforte, e i soldi li sto risparmiando per prendermi il 3DS XL :c

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E non hai visto ancora niente... ;)

      Elimina
    2. Allora lo continuerò sicuro, appena ho del tempo libero!

      Elimina
  9. ciao Doc. Sono contento ti siano piaciuti i nostri volumozzi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Però rosico. Ché super-eroi superscemi e superviolenti qui non ce ne abbiamo.

      Elimina
    2. Di grazie, se mi venisse in mente di acquistare il volume dove posso andare a pescarlo?

      Elimina
    3. trovi i volumi Cyrano Comics in tutte le fumetterie: siamo distribuiti da Pan.
      Il metodo più veloce, in ogni modo, rimane recarsi qui:

      http://cyranocomics.blogspot.it/p/shop.html


      e scusate il piccolo spazio pubblicitario...

      Elimina
  10. Mah... l'autore dell'Attacco dei Giganti non è che volutamente disegna rozzo...Sarebbe come dire che Kurumada disegna l'anatomia umana alla cippa di cane volutamente XD; no no, è che è proprio lui che non sa disegnare, ma si vede.
    Fatto sta che ad Isayama faccio la hola ed un applauso, per come ha rotto molti stucchevoli stereotipi del fare manga: primo fra tutti, il protagonista che risolve tutto SOLO perchè è il protagonista.

    Comunque volendo cercare, l'Attacco dei Giganti è leggibile online in inglese ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ho scritto che disegna male di proposito, attenzione. Ho scritto "uno stile volutamente frenetico e non sai quanto volutamente sgraziato". Tradotto: "ha fretta e ha le mani un po' fucilate"

      Elimina
    2. Eh eh, ok Doc. L'avevi messa giù talmente moderata che non avevo inteso ;)
      Oppure è il caffè che non mi è ancora entrato in circolo... XD

      Elimina
  11. Pigeon Man l'avevo letto pure io! Mi ha fatto spaccare la storia del Tizio Grosso

    RispondiElimina
  12. Attack on Titan l'ho pescato nel torrente, sia manga che anime, il primo ho dovuto aspettare che asciugasse...

    Proprio ieri sera ho visto il cartone (come si diceva 'na volta) fino alle 3 di notte e sono arrivato alla 7^ puntata.

    Qualcuno (?) si chiederà perché fino alle 3 e sono arrivato solo alla settima?

    Non ho mai saltato la sigla iniziale, canticchiando "fendo birra... nani in bocca qua o là n'hai"

    Bellissimo comunque, grazie Doc per la dritta

    RispondiElimina
  13. doc, 2 ottobre 2013:

    http://antoniogenna.com/wp-content/uploads/2013/09/3019.jpg

    state tonnati!

    RispondiElimina
  14. Insomma mi pare che qualcuno si sia preso bene con Shingeki no Kyojin... :D

    A questo punto però ti chiedo: mi pare di capire che il Manga numero 9 sia già più avanti con la storia rispetto all'anime 23... Molto avanti? Grazie.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Almeno un cinque o sei puntate avanti, direi

      Elimina
  15. Complimenti al Doc per la sagacia, ha proprio indovinato...

    ... Isayama disegna male :p

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci avevo presoci. Guarda, Fa.Gian., non ti rompo le balle per farmi un'armatura personalizzata giusto perché c'è già chi ci sta pensando :D

      Elimina
    2. Considera che non disegno da due anni e non so quando riprenderò.

      Se hai così tanta pazienza chiedi pure, hai visto mai... ^^

      Elimina
  16. io non ho resistito e sono andato di scan...ora sono in trepida attesa

    RispondiElimina
  17. passa al lato oscuro delle scans doc! (se poi compri i volumi non è neanche illegale no?) Comunque shinjeki mi sta facendo impazzire, un solo capitolo al mese è decisamente troppo poco...
    p.s. Se posso fare un pò di consigli per gli acquisti consiglierei a tutti il manga "Moryo's Box" da poco pubblicato dalla star comics e che ha in comune con questo il fatto di avere disegni di cacca ma essere lo stesso un mezzo capolavoro, in questo caso del genere mistery/horror.

    RispondiElimina
  18. Ho letto tutti i numeri in inglese usciti fino ad ora e mi è piaciuto moltissimo(shingeki no kiojin intendo). Che ne pensi del giochillo che uscirà a breve in jappolandia su 3ds? Gli screenshots per quel che valgono non mi paiono malaccio...

    RispondiElimina
  19. [Pdf mode ON]: Si ma "Tributo ai fanS" non si può leggere... [Pdf mode OFF]

    RispondiElimina
  20. Certo che dal Dylan Dog anni novanta a "Pigeon-Man"...... il fumetto italiano è crollato a capofitto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mmmhh, no, non mi riesce proprio di paragonare una testata Bonelli che leggevano tutti a una piccola produzione di genere comico-parodistico.

      Elimina
    2. ...Chissà perché Dylan Dog lo leggevano tutti, mentre Pigeon-Man è una piccola testata semisconosciuta, vero? o_O;;

      Elimina
    3. Ma è proprio quello il punto. Una piccola testata semisconosciuta non puoi paragonarla al fumetto di punta in quegli anni della maggiore casa editrice del Paese. O altrimenti gira un film te, una roba indipendente con quattro amici, di qualunque tipo. Io, senza guardarla, vengo e ti dico che se il cinema italiano da Il Gattopardo è arrivato al tuo film, è crollato a capofitto. Oppure paragona Eco a una fan-fiction autoprodotta che non hai letto. Battisti a due amici con una chitarra che mettono un video su YouTube e fanno venti spettatori alle serate.

      Elimina
    4. Può anche darsi, sì.... però io, in questo caso, la vedo diversamente.

      Non è che "Pigeon-Man è di scarsa qualità perché è essenzialmente un fumetto sconosciuto", bensì il contrario, "Pigeon_man è un fumetto sconosciuto perché è essenzialmente di scarsa qualità".
      Viceversa, quindi, non è che "Dylan Dog è di alta qualità perché è un fumetto famosissimo", ma invece "Dylan Dog è un fumetto famosissimo perché è di alta qualità".

      Il fatto che sia pubblicato dalla Bonelli non conta; hanno pubblicato anche tanti altri fumetti che non hanno avuto lo stesso successo - proprio perché non erano validi come Dylan Dog.

      (E, se si vuole continuare a scambiare la causa e l'effetto, possiamo dire che Pigeon-Man non lo pubblica la Bonelli proprio perché non è di qualità, e non il contrario.)

      Premetto che tanta mia ostilità verso Pigeon-Man, beninteso, deriva da un certo mio disgusto personale verso certe produzioni eccessivamente ciniche, becere, alla South Park per intenderci. Soprattutto quando vedo che diventano il trend dell'epoca.... brutta cosa.

      Elimina
    5. La Bonelli non pubblica super-eroi, né tanto meno parodie di super-eroi. In ogni caso, non è che porti un fumetto tuo e quelli te lo pubblicano. Non funziona così. Non ieri, non oggi, magari neanche in futuro. Detto questo, in base al tuo ragionamento, il Rat-Man autoprodotto per due anni da Ortolani (tempi pre-Panini) o meglio ancora le sue storie sulla fanzine Made in Usa erano fumetti di merda perché non li pubblicava la Bonelli e li conoscevamo in quattro. Ho capito.
      A prescindere da tutto, si dovrebbe giudicare un fumetto dopo averlo letto. Nel caso più che legittimo (il tuo) in cui del genere di appartenenza non freghi nulla, commentarlo comunque come se lo si conoscesse non so a cosa possa servire. Ma oh, fai pure.

      Elimina
    6. Eh certo che il genere lo conosco, altrimenti mica commenterei?

      Per inciso: se esce, chessò, una nuova telenovela chiamata Diamanti, e tu, tizio che odi le telenovele dopo aver visto qualche puntata di altre telenovele sparse, senza aver mai visto Diamanti dici subito che quel programma ti pare una boiata.... nessuno può dirti che non puoi esserne sicuro visto che non hai mai visto Diamanti. Nessuno. Perché è una telenovela, e per esserlo, deve seguire i dettami delle telenovele.

      Per questo io posso dire che Pigeon-Man non è assolutamente il mio genere, perché ripeto, il becero e il volgare iper-cinico non mi piacciono. (Sul serio, "un tizio sfigato si veste da piccione e caca in testa alla gente": ho bisogno di leggerlo per poter capire di che si tratta?)

      Per quanto riguarda Bonelli, poi, il mio era un esempio, ma visto che vuoi la precisione, eccola: Bonelli non pubblica fumetti dello stile di Pigeon-Man perché sa che la loro qualità non corrisponderebbe a quello che il pubblico si aspetta da loro.

      Non ho ben capito il tuo discorso su Rat-Man, non seguendo io neanche quel fumetto (per ovvie ragioni che avrai capito: i miei gusti personali non coincidono).... stai dicendo che lo conoscevi prima che diventasse famoso? Uh.... complimenti.....? Così sembri un hypster, Doc! :P

      Elimina
    7. Non stavo dicendo quello. Stavo cercando di farti capire perché il tuo discorso "Dylan Dog>fumetto poco noto" è una delle robe più assurde che io abbia mai sentito. Ma lascia stare, sarò io che non mi so spiegare.

      Elimina
    8. No, no, forse ho capito.
      Se ho colto il senso, mi pare che stai dicendo che è ovvio che Dylan Dog sia bello, perchè è prodotto da una testata famosissima, eccetera.

      Ma secondo me, non è necessariamente così. Se un fumetto quasi "indie" è ben fatto, diventerà famoso.

      Ecco, io non ce lo vedo Pigeon-Man a diventare famo-...... spetta, e South Park. E Family Guy.

      Lasciamo perdere, o la contraddizione della mia logica farà implodere l'universo!!

      Elimina
  21. Concordo su "Shingeki no Kyojin" (L'attacco dei giganti): una buona trama e disegno funzionale.
    Peccato aver perso le magliette di Uniqlo, l'anno passato in Giappone...... E' da lì che mi è preso la voglia di leggere il manga.

    Perchè non parlare di "I am Hero" ché siam fermi al n°9..........

    RispondiElimina
  22. Ho finito i 3 volumi della storia di Nintendo: primi 2 belli, il secondo bello a metà (non mi è piaciuta la seconda parte dove si narra delle peripezie del NES nella terra dei Gianfransuà, va bene che i libri sono scritti da un Gianfansuà, ma mi aspettavo una cosa più globale) e poi se leggo "la storia di NES" voorei un minimo sapere perchè Nintendo decise di modificare (esternamente) Famicom per il mercato occidentale.

    Adesso ho nel "caricatore" la storia di Zelda e la storia di Mario, ma nel frattempo ho tre libriccini della Rowling (il quiddich attraverso i secoli, le fiabe di Beda il bardo e "animali fantastici: dove trovarli") presi dopo aver divorato in circa 6 mesi tutti i 7 libi del maghetto di Hogwarts

    RispondiElimina
  23. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  24. Oh, X-Mickey, mi scende la lacrimuccia. Sarà che al tempo ero giovine, ma certe storie mi prendevano un sacco. Tipo quella dell'hotel con le pareti dipinte con la gente che urlava, chissà se c'è nella raccolta. Mi sa che va a finire che me la compro.

    RispondiElimina
  25. Bravo Doc!
    Stai facendo delle belle letture.
    Dovrei iniziare anch'io a leggere l'Attacco dei Giganti

    RispondiElimina

I commenti anonimi vengono eliminati dai filtri antispam e, nel caso superino i filtri, irrisi ed eliminati uguale: non usateli.

Related Posts with Thumbnails