lunedì 12 agosto 2013

66

In giro per Shinjuku e Ikebukuro (Japan Tour 2013 - Giorno 4)

Dopo due giorni di maratona, diego armanto, eravate talmente distrutti che c'è stato bisogno di una mattinata di disimpegno, cui però è seguito un pomeriggio di disimpegno, uguale, perchè un violento acquazzone superconcentrato vi ha mandato a montefuji tutti i piani. Insomma, avete trascorso la mattinata a bighellonare per Shinjuku, facendo I scemi nei negozi di cose strane, e il pomeriggio a Ikebukuro. Gran finale con giro di pizza ad alta tensione e Shinjuku vista dall'alto. Con gli occhi di... Ciclope?!? [...]

Nel negozio di cose strane e meravigliose tipicamente nippe che vedrete nel video di oggi (in fondo alla pagina), avevano anche dei temibili Oreo tarocchi, i Cream-O
E a proposito di tarocchi.
In un negozio di Bic Camera c'erano delle statue giganti fatte coi Lego. Con enormi cartelli con su scritto Non Toccare, ignorati da frotte di bambini giapponesi iperattivi. Soggetti ritratti: Luke Skywalker, suo padre con l'asma grave,
 le protagoniste sgallettate di una linea Lego per bambine
 e Gigino 'U Ualleroso.
Dopo l'acquazzone siete finiti a Ikebukuro con Alessandro Anr102 e Riccardo. Il quartiere era sorvegliato dall'Ultraman col pacco
A Ikebukuro si nasconde anche un negozio di retrogaming sconosciuto ai più. La sua esatta ubicazione è nota solo a chi sa eseguire alla perfezione il gesto del minollo
 Dentro, in un paio di metri quadrati scarsi, IL MONDO:
La Red Bull qui la vendono anche in lattine più piccole, da 200. Fa schifo uguale, ma le dipendenze sono dipendenze, oh.
Un negozio di bassi con effetto carisma +10 per tutto il party. Gli strumenti erano fissati ai sostegni e non era possibile sollevarli. Per i furti? No, per i terremoti.
In chiusura di serata, si diceva, tu e il Duffo siete saliti sulla torre nord del palazzo del governo metropolitano di Tokyo: l'osservatorio al 45° piano permette di godersi la città dall'alto. Peccato solo che a) ci sono troppe luci, che rendono le vetrate la fiera dei riflessi,
e b) eravate circondati da tizi con macchine fotografiche da millemila trilioni di yen. A far le foto con l'aifonz passavi per pezzente, in buona sostanza. Ma comunque.
Al centro dell'osservatorio c'erano dei negozietti di souvenir, un megaconcentrato di personaggi e icone simbolo del Giappone,
come ad esempio le calamite e le mutande con Darth Vader che porta a pisciare il camminatore AT-AT davanti alla torre di Tokyo.
Ma vendevano anche gli occhiali di Ciclope. Una forza oscura ti ha spinto a indossarli, e quando lo hai fatto si è impossessata di te. Vedevi improvvisamente il mondo con occhi diversi. Sentendoti un superprecisino di livello Omega e, soprattutto, un bel po' coglione (boom! Ventimilaecinque!). 
Tornati giù, nel percorrere il pezzo di strada fino all'albergo, avete incrociato un quasi dekotora, uno di quei camion meravigliosamente zingari col cassone personalizzato che qui vanno molto forte.
Foste stati negli USA, sarebbe stato figo fargli il gesto (della maniglia, non del minollo) e sentir suonare le trombe, ma a Tokyo, come noto, i veicoli per circolare non devono produrre alcun rumore. Zero. Altrimenti poi quando passa una Ferrari, come quella che ha incrociato in direzione opposta il camion un microsecondo dopo questa foto, gli appassionati non riescono a sentirne bene il rombo. NoRumoreNo, quindi
ma in compenso, a sorpresa, anche SìAnguriaSì. Leggete la descrizione del cocomero gonfiabile. Lì dove parla di piacere marino. Dice che un uomo grassoccio nordafricano ne ha ordinato trenta. Videoriassunto della giornata, con robe di ridere, la prova della Dr. Pepper interrotta da Mothra, i nuovi concorrenti del concorsone sui ristoranti fintoitaliani e tutto il resto, fiiiiit:



LE ALTRE PUNTATE DEL REPORTAGGIO DA TOKYO

66 commenti:

  1. Mannaggia, sarà che ho saltato la cena ed è l'una di notte passata ma io stavo credendo molto in quella pizza... non sono nemmeno sicura che il lapidario commento finale mi abbia dissuaso del tutto dal bramare lei o il salamino beretta (in realtà mi sono trovata a bramare qualsiasi cibo vi stiate scofanando)

    Credo comunque che alla fine di questa serie di video potrei mandare una formale proposta di matrimonio a Duffman.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In quanto sosia indistinguibile di russelcrò, il Duffman conquista donne e falene mutanti assassine ovunque.

      Elimina
  2. a rigor di logica nei ristoranti fintoitaliani ci trovi finticibi fintoitaliani quindi trovare una fintopizza fintoitaliana non mi sorprende più di tanto, se poi un fintoRasselcrò ci dice che è una fintoSpizzico non si può che non essere d'accordo,o perlomeno in fintodisaccordo.

    RispondiElimina
  3. Duffman epico! peró nella mia personale classifica Il Vigore continua a vincere! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I maledetti erano chiusi. Anche se erano aperti. Cioè, il locale era aperto ma chiuso. Chiaro, no?

      Elimina
    2. La famosa teoria del gatto di vigore, semplice!

      Elimina
  4. alle mutande col faccione dì Cristo sono morto.
    Sulla pizza, a kanda c' è devilcraft, pub con cucina internazionale e pizzeria california style.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci sono anche molte pizzerie che fanno vera pizza napoletana, eh. Noi si scherza sui nomi buffi dei locali scamuffi, ma le pizzerie degne di questo nome non mancano. Ti fanno pagare 15 carte per una margherita, ma non mancano.

      Elimina
    2. E meno male aggiungo!
      Ma il devilcraft è consigliato, dicono la fa buona, quest' anno cerco dì andarci

      Elimina
    3. Anche negli iu es ei una margherita napoletana uè uè costa 15 dolla. Ma sei a Tokyo. Va bene così.

      Elimina
    4. A Milano la pizza non costa molto meno.

      PS: tutti mi chiedono se Tokyo è cara... bhé per il milanese medio non è cara, soprattutto per il cibo.

      Elimina
    5. Lo chiedono anche a me, io quando gli dico che con 10€ mangi ci rimangono male, poi gli dici che hai lasciato 80€ di Sushi a Nihonbashi allora sono più contenti.

      Elimina
  5. Ahahahahahahah!!!! Domanda: quanto costa il retrogaming in Jap? Ho visto delle console senza scatala, che prezzi hanno? Puoi fare anche alcuni esempi di titoli più e meno famosi? Grazie in anticipo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In linea di massima, meno che sulla baia. Poi dipende. Per certi titoli il risparmio è enorme, per altri più contenuto. Ma comunque costano meno (e la ragione è anche piuttosto evidente: molti dei vendor che trovi su ebay se li procurano lì).

      Elimina
  6. Ha ragione il Duffman: la Dr Pepper fa schifo, non so come si fa a berla... sa di sciroppo per la tosse! Blah!

    RispondiElimina
  7. Mothra!!! Mooothraaa!!!! sappi che sono morto dal ridere...

    RispondiElimina
  8. Sono completamente scioccata dalla parte finale del video, la pizzeria, in cui si può chiaramente udire una donna giapponese parlare A VOCE ALTA RIDENDO.

    What sorcery is this?!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La domenica si vedono delle scene di delinquenza assolute.

      Elimina
  9. Quante perle da questo documentario su Tokyo! mitico Doc, poi ci fai il resoconto dei debiti accumulati in questi giorni.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Uh... No. Ma non vedo l'ora di tirar fuori il prossimo DTT. ;)

      Elimina
  10. Pesce Pappare Italia comunque è inarrivabile...

    RispondiElimina
  11. Ma il Duffman si è adeguato all'ambiente, e dunque parla a voce bassissima, o sono io che sto diventando sordo?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Qui si parla a voce bassa, per sembrare meno italiani e più rasselcrò. L'ascolto delle nostre meenchiate, d'altro canto, rende chiaramente più sordi.

      Elimina
    2. Allora credo proprio che diverrò sordo, e amen!

      Elimina
  12. La "Spizzico Avanzata" potrebbe essere un'idea per rilanciare la catena ormai in decadenza

    RispondiElimina
  13. Doc, come si intitola la canzone che usi per la sigla iniziale dei video? sono 3 giorni che mi viaggia senza sosta in testa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È la sigla giapponese del primo Gundam (per questo si sente quel Gandamuuu).

      Elimina
    2. Fiotti di sangue a raffica...
      http://youtu.be/djfL4DS155I

      Elimina
  14. doc, a ikebukuro esiste un posto (che sulla guida era riportato come nekobukuro, ma poi chiedendo indicazioni a quel nome la gente faceva spallucce) dove puoi andare e passare del tempo con dei gatti, dargli da mangiare, ma anche leggere manga e rilassarsi in loro compagnia. che è una cosa tipo stranissima per noi italianzi, ma i giappi spesso non possono tenere animali in casa e queste sono le loro uniche occasioni. si pagano tipo 200 yen per 10 minuti. C'hanno dei micioni enormi, che si papperebbero Zelda prima che tu possa dire Rasselcrò.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esistono anche dei negozi (ne abbiamo visto uno ieri) con i cagnolini e i gattini bellissimi e costosissimi (anche 2000 carte) perché piccoli-piccoli. Poi, quando i cuccioli crescono, settimana dopo settimana il loro prezzo si abbassa. E quando sono ormai "vecchi" (tre-quattro mesi) non si sa che fine facciano...

      Elimina
    2. Hai presente quelle fette di carne teneriissima dentro il Ramen?
      http://www.seriouseats.com/images/20110317-ramen-hacks-04.jpg

      Elimina
    3. Presto detto: visto che ormai non sono più piccolissimi e quindi kawaii, non li vuole nessuno e finiscono al canile e siccome da lì non escono perchè nessuno li vuole, finiscono soppressi.

      Elimina
    4. È anche peggio. Il giro al canile, pare, in molti casi non glielo fanno fare nemmeno. :(

      Elimina
    5. Non so chi sia più "fortunato" frai due casi. Ora non so se nel frattempo è cambiato qualcosa (nel 2009 era così, poi non so) ma a differenza nostra, gli animali per sopprimerli li gasano e non è molto pietoso come metodo: lo fanno perchè costa meno che praticare le iniezioni. Mi spiegava un mio conoscente che vive là, che i giapponesi non sono contenti, ma che di testa non sono capaci di piantare un casino pubblico come succederebbe ad esempio da noi, per far cambiare queste disposizioni amministrative.
      E' triste (per usare un eufemismo) ma anche questo è il giappone. :(

      Elimina
  15. Finalmente vediamo qualcosa di veramente giapponippo in questo viaggio del Doc in Nipponia! Altro che museo Ghibli e altre americanate: Star Wars e Ciclope, protettori del Giappone dall'alba dei tempi :D Al solito bellissimo reportaggio *_* Che io mi ci stò segnando tutti i posti per quando ci vado a trovarci gli amicici in Giappone e ci dico "Ci dobbiamo fare il Doc tour eh? Non si scappa!" Ma prima di partire ce lo portate il Boia ad una seratina al Vigore (sempre in cima alla classifica 2013 a mio parere)? Magari riserva delle vigorose sorprese fintoitaliane.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È il mio sogno. Chiaramente, però, quelli de Il Vigore non ci vogliono. Non sono pronti a tanta pubblicità gratuita.

      Elimina
    2. Io a Nagoya ho trovato il ristorante ufficiale degli appassionati nipponici dell' Alfa Romeo, io da alfista come ho notato il biscione da lontano mi sono avvicinato pensando a un officina o al massimo un concessionario vintaggio, invece....
      https://fbcdn-sphotos-h-a.akamaihd.net/hphotos-ak-prn1/310666_4699164843911_2045315779_n.jpg

      Elimina
  16. È roba da riderci "Spizzico avanzato" :D complimenti, sarebbe da adottare come giudizio possibile alle pizzerie, sulla Guida Pirelli.

    Vedo con piacere che il Duffman riesce finalmente ad emergere, pur essendo posto spesso come vittima sacrificale di Apreda nei suoi video (ma perchè il Doc sa bene che il dolore fa bene all'Arte). Certo ricorda un po' l'esperto Michele. Quello di Glen Grant? Non proprio...

    http://www.youtube.com/watch?v=pvBw7G611uM

    Apreda artista e i suoi musI ispiratori : "Dammi più emozione, flash. Dammi più robottitudine, flash"

    Apreda che sa che il "dolore fa bene all'Arte" e quanto motiva il soggetto dell'Opera: "con la via crucis dell'orso gigante"

    RispondiElimina
  17. Ehm... ulteriori informazioni sulle mutande di cristo...?

    RispondiElimina
  18. ad Ikebukuro, nel 2009, sono incappato nell'Ultraman Festival e quasi per caso mi sono gustato un episodio dal vivo di Ultraman! : http://youtu.be/hxRErYTCM9c

    RispondiElimina
    Risposte
    1. vero, sono quelle piccole perle nerd che solo Tokyo sa regalare! ^_^

      Elimina
    2. Più che piccole perle, Tokyo è un impepata mi cozze, muscoli, e vongole per un nerd/otaku!

      Elimina
  19. doc, rilancio ufficialmente la richiesta per un video finale con il meglio della faiga locale!

    facciamoci riconoscere che siamo italiani! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Uh, temo non sia possibile. Non per niente, eh, ma non vorrei finire in galera. O trovare le mie cose davanti la porta di casa quando rientro...

      Elimina
  20. Sono felice che un dolce tipico newyorkese come la Bagna Cauda sia riconosciuto anche all'estero.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono quelle tipicità che tutto il mondo invidia all'arte culinaria nuovayorkese. Come le papate 'mpacchiuse e il panforte.

      Elimina
  21. La capacità dei giapponesi di riuscire a concentrare una quantità inimmaginabile di emozioni in una sola occhiata continua a stupirmi.
    "Spizzico Avanzato" mi ha steso :D Se lo avesse sentito uno dei cuochi dalle vive parole del , avrebbe fatto seppuku li sul posto.
    Tokyo di notte dall'alto fa molto Los Angeles 2019...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ramen, nebbiolina e umidità sono quelli.

      Elimina
  22. Scusate, ma al solo sentir parlare di televendite e acciaio 18/10 non ho potuto fare a meno ti postarlo...
    http://www.youtube.com/watch?v=aOQBpCzUyuk

    RispondiElimina
  23. Io vorrei approfondire la questione di 008

    RispondiElimina
  24. "Le mutande con le banane... le banane sono pero' molto piccole" ... Non glielo dire che si offendono. :)

    Doc, ma una visione e recensione/commento dell'ultimo film di Miyazaki appena uscito in Nippolandia ("Kate Tachinu") riesci a farla prima della fine del viaggio?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non riusciamo ad andarci, purtroppamente. Ad ogni modo, preferisco vedermelo in un idioma comprensibile quando sarà :(

      Elimina
    2. E' comprensibile. Speriamo solo di non dover attendere molto. Nel frattempo, ti linko il trailer con sottotitoli in inglese: http://www.youtube.com/watch?v=PhHoCnRg1Yw

      Elimina
  25. A costo di prendere coppini sulla nuca da tutti gli antristi, con vero spirito samurai, dirò: gli occhiali di Ciclope sono una figata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io li ho presi . Li metto per andare in giro in auto :D così anche se mi ci siedo sopra o li calpesto chissene. E poi essere precisini alla guida serve

      http://dx.com/p/novelty-funny-single-lens-sunglasses-white-112151

      dalla cina anche in spedizione gratuita . ci metteno circa 50 giorni ad arrivare ma arrivano .

      Elimina
  26. La Dr Pepper è una bomba!!! L'avevano portata in Italia ma non era stata capita!!!!
    Come bere l'amaretto di Saronno analcolico!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tutta colpa di gente insensibile come il sosia di rasselcrò.

      Elimina
  27. Certo che trovare Ciclope in Vacanza è uno shock!

    RispondiElimina
  28. Un Ultraman così l'ho visto anche a Roma!
    Cmq magnifico viaggio :=)

    RispondiElimina
  29. Ma di preciso...questi Oreo....di che sanno?

    Io pensavo fossero solo dei Ringo col biscotto nerissimo.
    Poi in un telefilm americano un personaggio spiegava ad un altro che bisogna leccare il contenuto e buttare i biscotti.
    Allora sospetto che i biscotti siano terribili e non come quelli dei Ringo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma gli Oreo e i loro tarocchi (io li ho comprati al Lidl, ad esempio) ci sono anche quì. Impossibile mangiarli come i Ringo, cioè aprirli e mangiare prima un biscotto, poi leccatina alla crema e altro biscotto. I biscotti degli Oreo sono un po' più friabili e meno dolci mangiati alla Ringo style...quindi me li infilo in bocca interi e aspetto che si sciolgano :D.

      Elimina

I commenti anonimi vengono eliminati dai filtri antispam e, nel caso superino i filtri, irrisi ed eliminati uguale: non usateli.

Related Posts with Thumbnails