lunedì 29 luglio 2013

55

Commodore Computer Club: il cuore e l'orrore

Oltre a tutte le riviste di videogiochi che trovavi in edicola, durante l'era delle cassettine del C64 prima e nei primi anni del dominio Amiga in casa Apreda poco più tardi, compravi anche Commodore Computer Club. Commodore Computer Club della Systems Editoriale era una rivista diversa dalle altre, perché incentrata soprattutto sulla programmazione. Il che significava i famigerati listatoni della morte da trascrivere a schermo sperando di non aver sbagliato qualcosa (e invece qualcosa la si sbagliava SEMPRE), ma anche interessanti articoli sull'hardware dei computer Commodore (all'inizio praticamente il solo C64: i possessori di Commodore 16 e Plus/4 venivano ghettizzati pure lì) che non sempre eri in grado di comprendere, ma vabbè. Al di là delle pheeghe real life spesso e volentieri piazzate in copertina, c'erano un sacco di cose pheeghe anche dentro la rivista. Ma ieri sera, sfogliando un po' di vecchi numeri nel mega-archivio, ti è saltato fuori l'ORRORE. Tenetevi. Tenetevi forte. Un po' di più. Ok, così va bene: andiamo [...]

Dicevamo: su CCC c'erano le recensioni di giochi e programmi, c'erano i listini prezzi ufficiali Commodore,
i listatoni della morte, le FANTASTICHE avventure a fumetti del pilota fantascienzo Primo Giovedini, creato, leggi sui uichipìdia, da Marco Mietta.
C'erano le pubblicità degli altri prodotti Systems, come il primo videogioco dedicato a Dylan Dog (se ne parlava qui), e poi c'era...
OHSSANTOCIELO!!! LICIA DI LOVE ME LICIA IN COPERTINA?!? Assieme al "piccolo bambino dell'Ottocento tanto caro al De Amicis", Andrea?
 Caspita. Anzi, capperi.
Ma che diavolo ci faceva la banda della Cristinona sulla copertina di Commodore Computer Club (numero 53, maggio 1988)? Un articolo di mezza paginetta, all'interno, spiegava che sul "network di Berlusconi" c'era questa serie, "Cantando e ballando con Licia", avente "per protagonisti alcuni giovani appassionati di computer". Sarà. E siccome nella fiction, che in realtà si intitolava Balliamo e cantiamo con Licia (4a serie live action di Licia dopo Love Me Licia, Licia Dolce Licia, Teneramente Licia e Non ti offendere Licia ma cominci a starmi un attimo sui maroni), c'erano questi giovani appassionati di computer, dice, ci hanno infilato dentro pure dei programmi del Commodore 64 "piegati al volere del regista". Per entrare nel mondo dello spettacolo, caro C64, ti chiedono sempre la stessa cosa.
Nella pagina seguente si leggeva dell'iniziativa della Commodore Italiana per rottamare il C64 e ricavarne 200mila lire per passare all'Amiga. Se portavi in un Commodore Point un C/16, un Vic-20 o un Plus/4, ti davano invece 100mila lire. Nel caso di un computer non Commodore, "100mila lire appena". Cioè lo stesso importo, ma siccome non era una roba Commodore, nel Commodore Point prima di farti la permuta ti insultavano.
Prima o poi, articolone carrellata sulle riviste di videgiochi che leggevi da giovine, o magari singoli articoli sulle varie testate. Non hai ancora deciso. Chi volesse, nel frattempo, trova tutte le scansioni (autorizzate dalla Systems) dei numeri di Commodore Computer Club su quella miniera d'oro che è il sito Ready64.it, a questo indirizzo qui. Di vostro, ci dovete mettere solo i capperi. 

55 commenti:

  1. Io ho ancora tutte le cassette e le rivisite...
    Ma avevo (HO, in soffitta) lo Spectrum, il fratellino sfigato, con cui sbavavi sul lato arancione delle cassette e poi ti puppavi il lato blu con i giochetti sconosciuti.

    C'è da dire che però le pubblicità qua e là erano agghiacciandi in effetti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao scusami per caso sai dove posso trovare riviste di C.C.C dal n.2 al 7 ? Mancano solo quelle per completare la raccolta.Graziee

      Elimina
    2. da qualche amico delle elementari di cui non ti ricordavi nemmeno... ;D

      Elimina
  2. L'orrore di Kiss Me Licia non può far passare in secondo piano il coefficiente aereo dinamico in fianco al faccione sconsolato del compianto Michele Alboreto!!

    O si?

    RispondiElimina
  3. "Avente per protagonisti alcuni giovani appassionati di computer"?
    Si, guarda, eran dei nerd proprio. Il massimo che sapevano di un pc era che se fosse stato caldo abbastanza potevi cuocerci su le fettine panate.

    RispondiElimina
  4. io "ai miei tempi" leggevo K... ché TGM era troppo roba da fighetti :D

    RispondiElimina
  5. i listatoni della morte: 150 linee di numeri intervallati da virgole per vedere lo sprite di un palloncino che si muoveva per lo schermo.
    CCC era magnifica, comunque.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Una volta copiai e ricopiai per ore un listatone di quelli incasinati, pieni di quei simboli strani da fare con le combinazioni di tasti. Il "fantastico gioco" che mi attendeva era un generatore casuale di lancio dei dadi. Gran scialare, proprio.

      Elimina
    2. Dopo una giornata di improperi, ricontrolli e vaffa girati all'indirizzo di chiunque, tra me ed il mio fratello riuscimmo a copiare quello che secondo loro era un fantastico gioco di corse automobilistiche... mai visto nulla di più pezzentemente pixelloso, da allora smisi di copiare, il gioco non valeva la rottura di scatole. Forse è per questo che invece di darmi alla programmazione mi sono dato alla psicologia.

      Elimina
  6. A quell'epoca frequentavo le elementati e mi facevano disegnare con il C64 tramite il Logo. Sapevo fare quadrati e triangoli, un programmatore in erba.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io con il Logo avevo dovuto fare una tesina per l'esame di quinta elementare... con un programmino "Teorema di Pitagora" che, una volta inseriti lato maggiore e lato minore, disegnava i quadrati sui lati e ne calcolava l'area... mi sentivo uno scienziato de. M.I.T. ;)
      (mitica tartaruga, mitici comandi SULAPENNA/GIULAPENNA)

      Elimina
    2. quanti pomeriggi a scuola...i miei primi passi.

      Elimina
    3. In prima media seguivo anch'io un corso di Logo. Un corso vero e proprio, pomeridiano, in una sala della scuola altrimenti inaccessibile e piena di Commodore 64 con lettore di floppy, monitor e programmi originali. Sembrava di entrare direttamente nel futuro. Quando venivan fuori quei disegnini geometrici lì, era sempre una pheegata astrale rotante.

      Elimina
    4. L'aula dove andavo io era uguale a quella descritta dal Doc, C64 con floppy. Mi divertivo un mondo.
      A fine lezione spesso lanciavo un paio di comandi: inclinavo di qualche grado la tartaruga e lanciavo una linea mostruosamente lunga che dopo qualche minuto aveva creato sullo schermo un effetto stile tessuto. Quando hai 6/8 anni ti diverti veramante con niente.

      Elimina
    5. Io il commodore l'avevo ma mi dite cosa intendete per "tartaruga"?

      Elimina
    6. Il cursore nel software da disegno Logo è un triangolo che si chiama tartaruga.

      Elimina
    7. Da cui i comandi (nella versione italiana del Logo) Nastarta e Mostarta :)

      Elimina
    8. A me la Mostarta piace sui wurstell!

      Elimina
  7. ... la programmazione del C64 era proprio una roba allucinogena... mezza giornata passata a compilare comandi per riuscire a spostare na cacchio di pallina sullo schermo... leggenda metropolitana dell'epoca: un mio amico diceva che con dei particolari comandi faceva addirittura scattare il contatore della luce... ho sempre pensato che
    A) probabilmente i genitori non pagavano le bollette
    b) s'era visto e rivisto troppe volte "Explorers" in televisione

    RispondiElimina
  8. La mia primissima rivista per C64 credo sia stata Input, quella con i programmi in BASIC che tanto divertivano me e mio fratello più grande.
    Solo con il passaggio alla' Amiga passammo alle riviste come K, Tgm o Computer + Videogiochi.

    RispondiElimina
  9. Che tuffo nella memoria. I LISTATONI DELLA MUERTE. E noi che siamo cresciuti aspettando 20 minuti di caricamento di cassettine su commodere e MSX. E ora che mi incazzo se fa un aggiornamento la ps3. Meh.

    Doc, se serve ho conservato la prima rivista di videogiochi che abbia mai letto in vita mia, che ricordo con affetto, ma aveva delle recensioni tipo barbosissime.
    Si chiamava "Videogiochi" per l'appunto, formato A5 spillato, poi negli anni cedette il posto a C+VG (computer + videogiochi) di cui possiedo ancora tutti i numeri tranne un paio.

    RispondiElimina
  10. Fettine panate? Ho sentito parlare di fettine panate? Dove sono le fettine panate? Mi piacciono le fettine panate. [cit.]

    RispondiElimina
  11. Io da bimbo amighista compravo K e TGM. Tutto bene fino a quando sulla prima uscì la recensione di quel capolavoro di Ultima VII. Da lì cominciò il bisogno di avere un pc. Ma arrivò prima il Megadrive :D

    RispondiElimina
  12. Mio padre ha venduto il suo C64 prima che io nascessi.
    Quando l'ho saputo, ho pianto.

    RispondiElimina
  13. I listoni basic

    c'è da dire che anni dopo che il basic l'ho imparato ho scoperto che c'erano degli errori di stampa e grazie alla cippa se non funzionavano.
    basic qbasic C C++ (e a tempo perso HTML Java e javascript)e anche il visual basic per entrare nel magnifico mondo della metalmeccanica operaia
    yeahhhhhhhhh!
    :/

    RispondiElimina
  14. Ai tempi preso dalla "foca" decisi che avrei usato il mio C64 per programmare e cominciai a seguire una di quelle guide dove ti davano il listone dell'apocalisse di ventordicimila righe per creare una pallina che rimbalzava, dopo due o tre tentativi andati a vuoto mi rassegnai a utilizzarlo solo come videogiochista!!
    A proposito di Apocalisse Doc. devi assolutamente andare al cinema a vederti "Facciamola finita", naturalmente il titolo è stato tradotto a membro di Lama, titolo originale "This is the End"!! Quel film è mitico!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ecco, appunto... la stramaledetta pallina di cui parlavo poco sopra :)

      Elimina
  15. blu il doc sa è vede tutto il film è gia in lista ehehhehe

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gran film, più ci ripenso e più dico figataaaa!!! :)

      Elimina
  16. ricordo un listone galattico....alla fine della fiera si otteneva una bellissima funzionalità: il C64 chiedeva "quanti anni hai?"...a seconda della risposta (12, 24, 62 anni) il c64 se ne usciva con dei terrificanti "ma siamo proprio giovanotti!" oppure "siamo anziani, eh!".

    Inutile sottolienare che io e il resto dei compagni delle medie (leggasi: giovani debosciati zona via Restivo, Palermo, 1985 circa) sostuimmo alla prima domanda il fatidico "quante volte ficchi?" (in palermitano stretto è la copula, l'atto sessuale)....ovviamente, al numero fatidico contenuto nella risposta, seguivano commenti del C64 del tipo "ma siamo dei grandi scop**ori!" o "siamo proprio fr***oni, eh!".

    ...

    RispondiElimina
  17. 10 PRINT "CIAO"
    20 GOTO 10

    patatine, coca e lasci che faccia il suo dovere :D

    RispondiElimina
  18. Le Avventure di PRIMO GIOVEDINI! Se qualcuno volesse approfondire la conoscenza qua ci sono parecchi episodi

    http://www.cbmitapages.it/fumetti/main.htm

    Buffi, ingenui e quant'altro, però a posteriori soffrono solo di "bassi valori di produzione" e tra una fesseria e
    l'altra sono un amarcord niente male :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Figata: ho quasi tutti i numeri di CCC, ma grazie per il link. Le avventure di Primo Giovedini mi piacevano un frappo :)

      Elimina
    2. ciao scusami per caso sai dove posso trovare riviste di C.C.C dal n.2 al 7 ? Mancano solo quelle per completare la raccolta.Graziee

      Elimina
  19. Ho risolto il mistero di Licia e il Commodore! Al piccolo Andrea veniva regalato un computer nell'episodio 24, "Un computer per amico". La menzione dei programmi piegati alle esigenze di copione mi fa ricordare che, forse, Compy (il nome che Andrea dava al Commodore) faceva delle proto-faccine. Inoltre, stando a quanto leggo qui (http://ready64.it/forum/index.php?showtopic=4071), il fratellino di Mirko provava a farlo parlare, riuscendovi dopo quattro episodi. Chi l'avrebbe mai detto che sotto quell'ammasso di ricci si nascondesse un cervellone?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grande, Emilia! Per festeggiare, fettine panate per tutti! :)

      Elimina
    2. E, come colonna sonora, "Bit" (A.Valeri Manera - G. B. Martelli - G. Bobbio), canzone partecipante allo Zecchino d'Oro 1985: http://www.youtube.com/watch?v=fTfQz_3lXTU&noredirect=1.

      Elimina
  20. Io che i listatoni della morte li copiavo da un manuale di Basic sul mio Amstrad con monitor a fosfori verdi (sig), alla vista del robottaccio dello stand della Commodore alla teNnologica fiera Romaufficio (arisig) non ho potuto non pensare a Roboz, l'arancione creazione di Murray "Boz" Bozinsky di Riptide, oggi meglio conosciuto come "Ciao, sono un Mac" (anche no, ma è praticamente l'hipster che sarebbe oggi il nerd di allora)xD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Riptide era un capolavoro.

      Elimina
    2. Durante il mio primo viaggio in Giappone, la mattina presto davano in TV un programma di robot che combattevano. Ma non erano i cosi a rotelle della trasmissione inglese Robot Wars: erano bipedi, e uno aveva l'aspetto di Mazinga, un altro di Kenshiro. SI prendevano a cazzotti, si rialzavano come Bruce Lee e vinceva chi schienava l'altro o lo scagliava fuori dal ring.
      Solo in quel momento ho creduto all'esistenza real life di robot degni di questo nome...

      Elimina
    3. @Ranmaz: come tutti i telefilm investiga/action di quel periodo d'oro (soprattutto se ambientati in località balneari, vista la qualità delle comparse in bikini xD)

      @Doc: io invece sono diventato credente con il Gundam 1:1. E neanche l'ho visto dal vivo. Si può chiamare fede, questa? :D

      Elimina
  21. La mitica CCC numero 1 (che ho potuto toccare con emozione dal vivo ad una fiera , tipo reliquia) aveva in copertina DARIO BALDAN BEMBO . Non aggiungo altro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ritratto accanto... a un cappio?
      http://ready64.it/ccc/pagina.php?ccc=01&pag=001.jpg

      Elimina
  22. Cavoli, mi ricordo quand'ero piccola che cercavo di realizzare la mongolfiera che volava nello schermo! Vorrei tirar fuori di nuovo il C64 per riuscirci.

    (A ben pensarci, poi, si trattava solo di copiare righe di testo, quindi percHé diamine un bambino matematicamente NON ci riuscirà?)

    RispondiElimina
  23. I listatoni della morte!!!
    Su qualche cassetta in soffitta ci dovrebbe essere sempre il programma scritto a metà di un gioco che all'epoca mi sembrava una ficata astrale rotante (tipo clone di Zork). Peccato che era talmente lungo (lo pubblicavano a puntate su una rivista di cui non ricordo il nome), che non sono mai riuscito a finirlo. Quanto tempo perso a copiare comandi! :-/

    E comunque io ero nel gruppo "pezzenti", quelli col Commodore 16...

    RispondiElimina
  24. Che coincidenza assurda,
    poco tempo fa un gruppo di amici di Tumblr,
    ha postato sul loro sempre interessante blog http://yugodrom.tumblr.com/
    alcune copertine scelte della rivista di informatica yugoslava Računari, supplemento della rivista di fantascienza Galaksija.
    Il periodo è quello, gli argomenti pure
    (scrivevano parecchio di Amiga e in un numero
    si parla persino di Unix)
    e anche quella rivista ci teneva ad avere le ragazze
    in copertina (oltre che i listoni di programmazione in serbo)
    http://yugodrom.tumblr.com/post/56615545105/racunari-was-galaksijas-special-edition-for
    http://yugodrom.tumblr.com/post/56615747574/racunari-was-galaksijas-special-edition-for

    Se vi piace vedere di più e avete un infarinatura di lingue slave, troverete a questo indirizzo le scan
    dei numeri integrali e quasi tutte le annate complete
    http://pc.sux.org/indexRA.html
    qui invece tutte le altre, compresa la rivista madre Galaksija; da vedere anche quella :)
    http://retrospec.sgn.net/users/tomcat/yu/revije.php

    L'unica cosa che rimprovero a quelli di Yugodrom è di avere scelto per il loro post alcune copertine al posto di altre che secondo me meritano di più (anche solo per creatività grafica) e vorrei evidenziare qui
    http://retrospec.sgn.net/users/tomcat/yu/magshow.php?auto=&page=1&all=RA_84_12
    http://retrospec.sgn.net/users/tomcat/yu/magshow.php?auto=&page=1&all=RA_84_07
    http://retrospec.sgn.net/users/tomcat/yu/magshow.php?auto=&page=1&all=RA_85_11
    http://retrospec.sgn.net/users/tomcat/yu/magshow.php?auto=&page=1&all=RA_86_09
    http://retrospec.sgn.net/users/tomcat/yu/magshow.php?auto=&page=1&all=RA_86_12
    http://retrospec.sgn.net/users/tomcat/yu/magshow.php?auto=&page=1&all=RA_87_04
    http://retrospec.sgn.net/users/tomcat/yu/magshow.php?auto=&page=1&all=RA_88_04

    Giochi per la vostra estate
    http://retrospec.sgn.net/users/tomcat/yu/magshow.php?auto=&page=2&all=RA_86_07

    RispondiElimina
  25. Mi correggo su Galaksija: non era solo una rivista di fantascienza letteraria,
    era anche e soprattutto una rivista scientifica in senso generale; è famosa tra i collezionisti e gli appassionati di grafica per le spettacolari copertine di metà anni 70

    http://retrospec.sgn.net/users/tomcat/yu/magshow.php?all=GAL_76_04
    http://retrospec.sgn.net/users/tomcat/yu/magshow.php?auto=&page=1&all=GAL_75_06

    RispondiElimina
  26. Grandissimo reperto storico!
    Pensa che la foto con i tizi di Kiss Me Licia mi ha sconvolto

    RispondiElimina
  27. ciao scusatemi cerco disperatamente i numeri dal 2 al 7 di commodore computer club per completare la raccolta,per caso qualcuno è interessato a disfarsene:-) saranno trattati con cura.Graziee

    RispondiElimina
  28. Trattasi di refuso, prontamente corretto nel seguito. Se non ricordo male, ti davano 100mila se rottamavi un Commodore, solo 50mila se portavi una stampante o computer di altre marche.

    RispondiElimina

I commenti anonimi vengono eliminati dai filtri antispam e, nel caso superino i filtri, irrisi ed eliminati uguale: non usateli.

Related Posts with Thumbnails