venerdì 5 luglio 2013

78

40 copertine di giochi Amiga che spaccavano tutto lo spaccabile

Erano, quegli anni lì, il solito periodo magico tra la fine degli 80 e la prima metà dei 90, anni in cui (anche) su Amiga uscivano giochi dalle copertine bellissime. Tutti pennello, aerografo e sudore di artisti più o meno famosi, e spesso, quando non si trattava di action hero buzzurri con la canotta o del canebabbuino di Shadow Dancer, veri e propri capolavori. Quella che segue non è una classifica di giochi per Amiga, anzi, non è una classifica e basta: sono 40 copertine di giochi per Amiga che ti sono sempre piaciute un casino. Preparate i fazzoletti [...]

Partiamo, perlappuntamente, con un genuino momento emozione©, la cover dello storico Battle Chess
e continuiamo con il meraviglioso, pur nel suo essere gioco parecchio legno, Gods dei Bitmap Brothers. La copertina è di Simon Bisley.
Copertina fantasy con drago gigante d'ordinanza, rocca a forma di teschio e cavalieri che galoppano felici verso il dirupo per Gauntlet III - The Final Quest. L'autore è Peter Andrew Jones, e di lui parliamo tra un attimo. Promesso.
Una cover perfetta per Neuromancer, (notevole) avventura tratta dal romanzo di Gibson in cui, come si legge in quel bollino lilla a destra, ci stavano anche i Devo con Some things never change.
E qui, signori, inchino. Speedball 2, uno dei tuoi tre giochi preferiti per Amiga e una delle copertine più belle in assoluto per il computer Commodore. L'autore è Glenn Fabry, noto disegnatore e, soprattutto, copertinista di serie come Preacher e Hellblazer.
Con Blood Money apriamo la lunga sottocarrellata dedicata ai giochi Psygnosis. Con le loro cornicette nere e degli artwork quasi sempre pazzeschi. Illustrazioni da romanzo fantascienzo abbinate a loghi da disco prog/metal davano vita a capolavori come questo. L'autore è il Peter Andrew Jones di cui si parlava poco sopra, noto per le copertine dei libri-gioco Lupo Solitario e per un godzillione di altri lavori, 
anche nel campo dei videogiochi, con le cover di Black Tiger, Last Duel e tanti altri.
Proseguiamo con la visita guidata alle meravigliose cover Psygnosis (Psyclapse era una sussidiaria della softco inglese) con Captain Fizz Meets the Blaster-Trons di Melvyn Grant, storico copertinista dei dischi degli Iron Maiden
Abbiamo poi l'insettone robotico di Infestation, del celebre illustratore fantasy Roger Dean (copertinista degli Yes)
Armour-Geddon,
 Nevermind (di Ian Craig),
Anarchy (forse una tra le più belle di tutta la produzione Psygnosis, ancora di Melvyn Grant),
 Cytron di Peter Andrew Jones,
 Second Samurai,
E infine Shadow of the Beast
e Obliterator, entrambi di Roger Dean
Il gioco Dark Seed si basava sulle opere di H.R. Giger, e non poteva che averne una in copertina
Lo xenomorfo di Giger veniva invece, occhiolino, citato, occhiolino in quegli anni in ogni dove. Sulla cover di Alien Breed, ad esempio
o su quella di Denaris (in precedenza noto come Katakis, celebre clonazzo di R-Type), che con l'omaggio si spingeva un attimino più in là...
Il primo Cadaver aveva in copertina questa sontuosa illustrazione da libro per ragazzi
mentre per il seguito, Cadaver - The Payoff, si puntò su Simon Bisley. Oltre a questa e a quella di Godz, Biz ha realizzato la cover anche di altri giochi; di sicuro ti vengono in mente quelle di Weaponlord e Heavy Metal Geomatrix, ma sono titoli per console e in questa carrellata non c'entrano una well-loved. Andiamo avanti.
Hai evitato di imbottire questa carrellata con cover tratte dalle locandine dei film, perché così son buoni tutti. Ma quel 2 di Gremlins 2 ti ricorda qualcosa...
 Solo che non riesci proprio a ricordare cosa fosse...
Mah.
Unreal, il gioco fantasy, da non confondere con Unreal, lo sparaspara arrivato diversi anni dopo. Quando le copertine dei videogiochi riuscivano ancora a farti sognare. E ad appiopparti a tradimento un gioco cesso (ma non era questo il caso).
Gli insettoni armati dello storico UFO Enemy Unknown
e la cover delle versioni home computer di Golden Axe, probabilmente la tua preferita assieme a quella dell'edizione Wonderswan Color. L'autore è Dermot Power, copertinista per 2000 AD, illustratore in seguito di molte carte di Magic e conceptual artist per film come Batman Begins e la saga di Harry Potter.
 "Escalabar, Escansala, Eschizibur, Escansa..."
"Excalibur, imbecille!"
 Supremacy, alias Overlord, di Dermot Power
Le copertine dei tre Turrican (piangiamo, ma solo per i primi due) erano tutte e tre fantastiche
A firmarle era sempre Celal Kandemiroglu, artista turco trasferitosi in Germania e autore di tantissime cover per la tedesca Rainbow Arts
Oltre che per i Turrican, infatti (prego notare su questa copertina la presenza di Stryfe, clone del figlio di Ciclope... il coglione! 86! Ah!), e per il Katakis/Denaris visto poco sopra,
Celal ha realizzato le copertine degli sparatutto X-Out
e Z-Out
di M.U.D.S., di Lords of Doom e di numerosi altri titoli.
Le copertine dell'epoca erano talmente colorate e originali che spesso, come nel mercato dei fumetti contemporaneo, si cercava una soluzione diversa, che spiccasse sulle altre. Era ad esempio il caso delle copertine minimal su fondo nero, come quella di Beneath a Steel Sky (e dire che Revolution e Virgin avevano a disposizione Dave Gibbons, che aveva collaborato allo sviluppo del gioco),
di Lionheart
o di Ninja Remix (remake su Amiga del primo The Last Ninja)
A questo punto, visto che siamo quasi alla fine, possiamo tranquillamente sconfinare nel mito e tuffarci nella piscina mariomerola ricolma di lacrime napulitante con Another World (la copertina era del designer del gioco, Eric Chahi)
o con i due Monkey Island (sì, le copertine sono dell'edizione PC. Ma sono uguali, giuri)
del grande Steve Purcell, autore anche di quelle di Zak McKracken and the Alien Mindbenders e di buona parte della produzione Lucas degli anni d'oro
 Chiudiamo con Indiana Jones and the Fate of Atlantis di William Eaken
e con lo Street Fighter 2 per Amiga: la conversione faceva schifo, ma la copertina ti piaceva molto. L'esatto contrario, insomma, del successivo Super Street Fighter II Turbo per Amiga: lì il gioco era in confronto dignitoso, ma la cover qualcosa di agghiacciante:
Non sono tanto Akuma con un tronco di quercia al posto del collo, Dee Jay con l'espressione da maniaco e o Cammy e T. Hawk tutti storti. No, il tocco di classe sono Blanka e Chun-Li con gli stivaletti a razzo come Iron Man. 
Ferma restando la premessa a inizio post (non è una classifica, sono le preferite del qui presente) e che chiunque apra il suo commento con un "Ti sei dimenticato..." verrà perciò esposto al pubblico ludibrio, avete ora facoltà di ricordare le vostre copertine del cuore dell'era Amiga. Le copertine, non i giochi. E no, la scatola in cui tenevate i giochi copiati non conta.

78 commenti:

  1. Andrea Pagani05 luglio, 2013

    Era notevole anche lo stupratore su "Prince of Persia"!
    http://pics.mobygames.com/images/covers/large/1118840184-00.jpg

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Qualcuno mi sa dire, per favore, chi è l'autore di questa copertina di PoP?

      Scusa Doc se sto usando i commenti per una richiesta personale.. ovviamente puoi cancellare il commento se sto infastidendo ;-)

      Elimina
  2. io resto in casa Psygnosis ricordando la copertina di Agony. Mi piaceva un sacco, anche il font del titolo, con tutti quei ghirigori.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. gran gioco, comunque. ricordo di averci fritto parecchi joystick...e la colonna sonoooora aw.
      Basta, la finisco di andare OT.

      Elimina
  3. Eh sì, Monkey Island e, come dice Andrea qui sopra, Prince Of Persia, mangiavano i risi in testa a tutti gli altri.

    RispondiElimina
  4. Per anni ho avuto in camera il mini poster della copertina di Golden Axe, piangiamo.

    Questi mix di nostalgia canalis e lacrime napulitante il venerdì mattina sono un colpo basso, sappilo.

    RispondiElimina
  5. Io sparo la cover di Mega Lo Mania,ad eterna memoria di quanto fossero fusi di testa quelli della Sensible: http://pics.mobygames.com/images/covers/large/1292971130-00.jpg

    RispondiElimina
  6. Ecco, ora sto piangendo in ufficio. Sarai contento, spero?

    RispondiElimina
  7. Che bellissima pucciata nel passato. Ma sai che mica lo sapevo che l'illustratore delle copertine di Black Tiger e di Lupo Solitario era la stessa persona? Meno male che ci sei te che diffondi la cultura, và.

    RispondiElimina
  8. La copertina di Zak Mc Kracken! Zeppa di dettagli con Zak con il filone di pane secco in una mano e la boccia con il pesce nell'altra...bellissima!

    RispondiElimina
  9. Ma ma ma Meravigliosissime!
    Ecco qual'era la parte figa dei giochilli che mi persi, nel mio periodo videoludico...Essendoci nella mia citta' avita un ameno negozio di giocattoli noto per spacciare sottobanco tutti i giochi piratatissimi,non mi sono mai posto il problema delle copertine! D:

    RispondiElimina
  10. Quelle scatolone con immagini così belle erano un incentivo notevole a comprarsi i giochi originali. In camera ho ancora lo scatolone di Gauntlet3, Frontier e un gioco pezzente di bresslinza con un certo Hogan in copertina (ma c'era pure Ultimate Warrior da selezionare). Piango napulitantemente per Spirit of Excalibur, giocone che ho sempre adorato che mi fece sborsare i dindini per un'espansione di memoria. Gioco difficilissimo da finire peraltro.

    RispondiElimina
  11. sto realizzandi che in soffitta a casa dei miei possiedo una fortuna...

    RispondiElimina
  12. Le mie preferite? Troppe :D
    Le prime che mi vengono in mente;
    - Unreal
    - tutti gli Shadow of the Beast(soprattutto quella del terzo), Agony, e tutti i giochi Psygnosis in generale.
    - Lorna, con la cover di Azpiri
    - D-Generation
    - Toki
    - Another World e Flashback
    - tutti i giochi Lucasarts, oltre a quelli citati anche Loom e Zak
    - The Chaos Engine, uno dei miei giochi preferiti in assoluto
    - Piango. Non è un gioco, ma un dato di fatto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah, quasi dimenticavo...QUESTA
      http://www.psygnosis.org/games/killinggameshow/covers/lcover.jpg

      Elimina
  13. Scatole bellissime... già da Battle Chess mi stava venendo giù una lacrimuccia

    RispondiElimina
  14. La mia preferita è - come al solito- quella di Indiana Jones: amore a mille per quella illustrazione ;__;

    RispondiElimina
  15. Fantastiche cover! Grandiose.

    Un sacco di ricordi, davvero!

    Però... a me risulta che il creatore delle cover dei Maiden sia Derek Riggs (http://derek.server311.com/), non Melvyn Grant...

    Almeno le cover più famose, dico... però non li seguo da Seventh Son of a Seventh Son, quindi potrei essermi perso degli autori per strada...

    Questo tanto per fare il PdF... :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    2. Grant è saltato a bordo da Fear of the Dark in poi, e ha curato le copertine di quattro album e due singoli:

      http://en.wikipedia.org/wiki/Melvyn_Grant

      Elimina
    3. Immaginavo mi mancassero dei pezzi. Cmq strano che anche sul sito di Grant non riportino immagini delle cover... ;)

      Elimina
    4. LE trovi qui, per inciso le trovo tutte piuttosto bruttarelle.

      http://www.examiner.com/slideshow/melvyn-grant-iron-maiden-artwork-gallery#slide=11556096

      Elimina
    5. Grazie! IMHO, mille volte meglio il grande Derek Riggs...

      Elimina
    6. Non c'è paragone, anche perchè Eddie è roba sua ;)

      Elimina
  16. Meeeenchia che copertine! O___O
    Veramente fighe. Ottima scelta!

    Certo che se usavano gente di quel calibro (copertinisti degli Yes e Iron Maiden, Bisley, Fabry e compagnia cantante), ti ci credo che ne uscivano robe di un certo livello! :-)

    RispondiElimina
  17. Grandissime copertine Doc.
    Io adoro quella di Black Tiger, da bambino non sapevo chi fosse, lo ritenevo superiore perfino a Elmore (quello del D&D), neanche sapevo fossero sue anche le copertine di Lupo Solitario.
    Seguito da Celal Kandemilogru, che purtroppo è tornato in Turchia ed ha smesso con l'illustrazione per videogiochi.
    In generale US Gold e Psygnosis avevano delle copertine fuori scala.

    RispondiElimina
  18. Alcune illustrazioni sono davvero belle, mi sto facendo un po' di cultura su illustratori che non conoscevo, adesso però sto desiderando un post con almeno 100 (o 1000) copertine di libri di fantascienzia (qualcuno ha detto Urania?), piangiamo...

    RispondiElimina
  19. Se interessa, Beneath a Steel Sky sta aggratis su GOG

    http://www.gog.com/gamecard/beneath_a_steel_sky

    RispondiElimina
  20. perchè, questa è brutta?
    Si, parecchio :-)

    Qui ce n'è una serie, di qualità varia

    RispondiElimina
  21. Considerando che L' Ami lo emulo ancora, ogni copertina è un dardo infuocato nel mio cuore.
    Manca quella bellissima di Heimdall, ma in questo caso giochiamo sui gusti personali su cui giustamente non si transige. :-)

    RispondiElimina
  22. Meglio di una seduta regressiva dallo psicologo.
    La copertina di Barbarian II è stato il mio primo sogno erotico da ragazzino. Lei, non lui e neanche il mostro ammazzato lì sotto. Ma pure adesso che la rivedo!
    L'avevo completamente rimossa ma non dal mio subconscio.

    Mentre quella di Neuromancer mi pare chiaro sia stato il sogno erotico di qualche altro "copertinista" che poi l'ha omaggiata: http://3.bp.blogspot.com/-4g3lKYe992Q/UWp5XE9JoRI/AAAAAAAABh8/C78wABMxIJA/s320/locandina.jpg

    RispondiElimina
  23. Rivedendo le copertine notavo la presenza di un altro parente di Galactus sulla copertina di Turrican 3.

    RispondiElimina
  24. Che meraviglia!!! Dopo il post di ieri che citava Hardware oggi la copertina per Amiga di Neuromancer, aggrazzie!
    Per questioni di cuore cito la cover di Wolfchild che mi piaceva tantissimo.

    RispondiElimina
  25. La cover di Times of Lore, uno dei pochi giochi che ho giocato in quel periodo e che quindi mi sono rimasti nel cuore:

    http://pics.mobygames.com/images/covers/large/1194654163-00.jpg

    E per lo stesso motivo, quella di Bloodwych:

    http://pics.mobygames.com/images/covers/large/1365291416-00.jpg

    RispondiElimina
  26. Eye of the Beholder I e II, ziopino!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Stavo giusto sperando che se ne fosse ricordato qualcuno!

      Elimina
  27. Anche la copertina di Dragon Wars merita, ho la versione per C64 ma credo siano uguali. L'illustratore dovrebbe essere Boris Vallejo (vado a memoria, quindi potrei sbagliarmi su come é scritto)

    RispondiElimina
  28. Cadaver comunque era cazzutissimo, pura isteria isogeometrica. Infinito, crisi di identità reali solamente per raccogliere tutte le monetine. Il gioco preferito di Charles Manson molto probabilmente. Copertina iper evocativa che faceva sognare.

    RispondiElimina
  29. Sto ancora piangendo!!! ma sempre in tema di cover Ricordo male o anche la Rivista "Zap" aveva delle copertine realizzate ad hoc ogni volta...me lo ha fatto tornare in mente Turrican

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Più o meno. La rivista originale inglese, Zzap! 64, aveva delle cover realizzate da Oliver Frey. La Zzap! italiana utilizzò a lungo quelle cover, ma a volte si usavano anche gli art delle cover dei giochi.

      Elimina
  30. giochi copiati, giochi copiati ovunque.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. vengono fuori dalle fottute pareti!!!

      Elimina
  31. Dimenticavo il discorso sulle copertine di Turrican riutilizzate per altri scopi:

    http://www.nick-prosch.de/wp-content/uploads/2011/01/turrican-big.jpg

    RispondiElimina
  32. non ho ben capito la storia del 2 di gremlin 2, c'è qualcosa di sbagliato o sono semplicemente stupido?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. http://www.epcobocce.com/images/bocce-homepage.jpg , I presume =P

      Elimina
  33. Quindi la scatola delle Converse non vale? Peccato, perchè credo sia la cover più diffusa tra gli amighisti olloverdeuorld.

    RispondiElimina
  34. Che bella scopertina Simon Bisley!!!

    RispondiElimina
  35. Bel gioco Another World, peccato avesse Metalmark come protagonista http://www.unlimitedammo.org/wp-content/uploads/2011/03/Another-World-1.jpg

    RispondiElimina
  36. Il bello dell'assurda copertina di Shadow Of The Beast è che il gioco era ESATTAMENTE così.


    Aggiungo Agony, della Psygnosis: http://lnx.webxprs.com/amigamania/web/wp-content/uploads/2011/08/lcover2.jpg


    RispondiElimina
    Risposte
    1. già. tutti e tre. ed erano impestatissimi (trad. difficilissimi) da finire.

      Elimina
  37. Evocativissima quella di Shadow of the Beast! :o

    Pensare come l'umorismo fosse riuscitissimo in Battle Chess, uno dei primi giochi dell'Amiga, la dice lunga su quanto erano avanti!

    RispondiElimina
  38. La mia cover preferita è quella di Elvira, alla faccia di Dermot Power. :p
    Per il resto amavo molto quelle di Steve Purcell, Biz e Fabry ( che fece anche quella di Hulk per Snes e Megadrive).

    Però, pur riconoscendo il fascino delle cover degli home computer, ho sempre preferito gli artwork dei giochi nipponici.

    RispondiElimina
  39. Mannaggia alla memoria, quante di 'ste scatole ho smerciato in quegli anni. E Dune?
    http://www.wiki4games.com/images/3/39/Dune_-_Amiga_cover.jpg
    Lands of Lore l'avete già scritto?
    http://www.mobygames.com/game/lands-of-lore-guardians-of-destiny/cover-art/gameCoverId,27528/

    Poi, se non sbaglio manca Cinemaware all'appello: beccatevi Defender of the Crown, tanto per.
    http://olavra.tumblr.com/post/52097095693/defender-of-the-crown

    Provate a immaginare scatole e pile di K, TGM, ZZAP, buttate via durante uno dei traslochi. Al mio via, scatenate i fazzoletti!

    RispondiElimina
  40. Clicca.Stampa.Incornicia.Appendi.
    Mission accomplished!

    Link, non che ce ne sia bisogno, ma casomai ce ne fosse bisogno... ;)

    RispondiElimina
  41. Sulle prime avevo pensato avessi sbagliato a scrivere, ma grazie a Wikipedia scopro che Psygnosis era una casa produttrice di videogiochi, e non l'Hypgnosis che immaginavo io (a cui erroneamente associo i nomi di Martyn Dean, PAJ e Melvyn Grant, ma loro non ci hanno lavorato, hanno bazzicato la Paper Tiger/Dragon's Dream).

    Sicuro-sicuro che la cover di Gauntlet III fosse di Peter Jones? A me non sembra tanto, anzi mi ricorda di più il barocchissimo John Blanche anche se non credo sia lui.

    E anche quell'Indiana Jones... Boh, per me somiglia tantissimo a quello di Dave Dorman.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fonti. Per Gauntlet III: http://peterandrewjones.net/biography.htm (guarda tra i giochi)

      Per Indy: http://en.wikipedia.org/wiki/Indiana_Jones_and_the_Fate_of_Atlantis (guarda la didascalia sotto la cover)

      Elimina
  42. ecco, ora piango davvero TANTO.
    Non bastavano gli ovvi monkey island e indiana jones, no.
    mi ci metti anche unreal (che l'immagine di copertina era ESATTAMENTE IDENTICA alla schermata di inizio gioco, quella dove potevi inserire la password per le vite infinite che ti ricordi ancora ma non rivelerai MAI, e ragazzi, farla a pixel non è roba da tutti, con quel paint triste che c'era allora...), godz e SHADOW OF THE BEAST. santocielo.
    Rimango in casa Psygnosis anche io e dichiaro le copertine dei Lemmings, così piango come se non ci fosse un domani.(stile totalmente diverso da quelle elencate, ma avevo sempre nove anni e a me i cartoni piacevano, ecco)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. http://www.genesis8bit.fr/images/frontend/L/Lemmings%20(E).png
      http://www.exotica.org.uk/mirrors/ami_sector_one/covers/Lemmings2-1.jpg
      5...4...3...2...1.....oh no.....BOOM.

      Elimina
  43. Ehi, ma quella nella quinta foto, non è mica Samantha Degrenet da giovane??

    Comunque tra le altre mi piacevano le copertine coloratizzime di Robocod e Zool.

    RispondiElimina
  44. La mia preferita rimane quella di "Game Over" prima versione con quel semi capezzolo che usciva fuori dal costume.
    http://gamesdbase.com/Media/SYSTEM/Sinclair_ZX_Spectrum/Advert/big/Game_Over_-_1987_-_Imagine_Software.jpg

    RispondiElimina
  45. Eye of the Beholder per me, grazie.
    Mi son sempre piaciuti gli scheletrazzi badass con elmo vichingo.

    http://pics.mobygames.com/images/covers/large/1139713817-00.jpg

    RispondiElimina
  46. Altro che lacrime napulitante, nostalgia canalis e genuini momenti emozione, questa è proprio LA classifica definitiva per ogni nerd trentenne (o giù di lì). Ricordo che ai tempi le mie preferite erano quelle dei giochi Psygnosis proprio perchè mi ricordavano le cover dei libri game di Lupo Solitario (li ho ancora nella libreria... sigh...). Anche i giochi in sè spaccavano, tra l'altro... E poi Turrican, R-Type, Blood Money, Gods, Black Tiger... titoloni indimenticabili con copertine fantastiche... Altre cover che mi sono rimaste impresse sono quelle di alcuni giochi ben lungi dall'essere capolavori:

    - Baal,
    - Onslaught;
    - Heimdall (una specie di misto tra Diablo, Skyrim e Asterix...);
    - Hybris (quello della navicella con i millemila potenziamenti fighissimi);
    - It came from the desert (in perfetto stile B movie fantascienzo vintaggio).

    RispondiElimina
  47. SpammerRusso05 luglio, 2013

    Doc sono senza parole. Non ho altro da aggiungere. E se non ho altro da aggiungere quando si parla di Amiga non è semplice piaggeria.
    Rimanendo in casa psygnosis/psyclapse suggerisco per l' arredamento terrorpods e Ballistix .

    RispondiElimina
  48. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  49. ad another world, monkey island 1, golden axe, speedball 2 e gods mi ci sono sfondato!
    ma se devo ricordare una copertina (ma anche il gioco era superbo)
    moonstone con stonange, cavalieri e draghi.
    oopps
    scordato la coover:
    http://i2.listal.com/image/1358137/600full-moonstone%3A-a-hard-days-knight-cover.jpg

    RispondiElimina
  50. Non voglio fare il vecchiaccio che dice "eh, le copertine di una volta erano più belle..."; non lo farò semplicemente perchè è così, non c'è assolutamente paragone. Con buona pace delle produzioni moderne, è roba da mandare al macero se paragonata a illustrazioni del genere.
    Questa sola illustrazione in bn presa dal manuale di Inside Brataccas mi fa viaggiare più dei mondi fantascienzi visti al cinema negli ultimi anni, tutti insieme.

    RispondiElimina
  51. Bellissime cover, e molti di questi giochi mi facevano anche impazzire!

    RispondiElimina
  52. Wing Commander II aveva una copertina semplicemente stupenda per chi all'epoca si ricorda che la grafica pre-renderizzata aveva appunto bisogno di essere prerenderizzata, e quindi richiedeva un mazzo tanto per essere fatta e andava apprezzata. L'incredibile JetFighter II aveva una copertina in rilievo fatta a triangoli incrociati con lo stupendo XF-23 Black Widow sopra.
    LHX Attack Chopper prometteva (e manteneva) di tutto come simulatore arcade con un campo nero e un minacciosissimo elicottero stealth visto dall'alto.
    E poi DooM aveva come copertina la schermata iniziale, e non è un caso che il Marine ("DooM guy") sarebbe entrato nell'olimpo dei personaggi ludici in poco tempo...

    RispondiElimina
  53. entropizza05 luglio, 2013

    Che post grandioso..davvero, una valanga di ricordi

    Una delle mie preferite è quella di James Pond 2 RoboCod, assolutamente esilarante...

    RispondiElimina
  54. Ottimo post! E quanti ricordi...

    RispondiElimina
  55. Quando c'è di mezzo l'Amiga piango un secchio per volta °_°

    Di questa selezione mi vince a mani basse Battle Chess di cui avevo appesa al muro una doppia pagina di non ricordo quale rivista con l'immagine di copertina per intero appesa alla camera e ci è rimasta appesa per degli anni T_T


    Tra quelle non presenti era bella la copertina del primo Simon the Sorcerer che tra l'altro era anche un'avventura grafica molto valida.

    RispondiElimina
  56. Sto post è troppa roba, vado a piangere piangendo in un angolo

    RispondiElimina
  57. Mi associo per Eye of the Beholder II (all'epoca manco sapevo giocarci, ma ho tenuto il posterino attaccato dietro la porta per decenni e ho ancora il manuale) e Premiere http://www.mobygames.com/game/premiere/cover-art/gameCoverId,72062/

    RispondiElimina
  58. Oddio quanti lacrimoni... Spedball 2 e Golden Axe...

    RispondiElimina
  59. A parte una decina, è la prima volta che vedo questi titoli. Ma in che anno erano usciti?
    Street Fighter II mi ha immediatamente fatto ricordare il Natale del 1989

    RispondiElimina

I COMMENTI ANONIMI VENGONO ELIMINATI IN AUTOMATICO DAI FILTRI ANTISPAM. QUELLI SUPERSTITI, IRRISI ED ELIMINATI UGUALE. NON. USATELI.

Related Posts with Thumbnails