martedì 23 luglio 2013

128

20 cose che forse non sapevate su Highlander - L'ultimo immortale

Nuovo appuntamento con la rubrica 20 cose che forse non sapevate su, questa volta incentrato su un film del 1986 che è stato un flop enorme al botteghino ma che tutti hanno visto almeno dodici volte. Pure tredici. Highlander - L'ultimo immortale: ne resterà soltanto uno, le canzoni dei Queen, MacLeod con le scarpe da tennis italiane, i bressler e tutto il resto. Si va? Si va [...]

20 - Come da tradizione della rubrica, anche nel caso di Highlander Christopher Lambert fu solo l'ultima scelta della produzione, dopo aver collezionato un numero consistente di no e di ciao. Più che l'ultimo immortale, l'ultimo della lista. La parte di Connor MacLeod doveva andare a Marc Singer (all'epoca sulla cresta dell'onda grazie a V - Visitors), ma Singer era impegnato. Si pensò a Mickey Rourke, ma pure lui era impegnato (probabilmente ad andare a pheega), e pare si fece anche il nome di Hulk Hogan (vedi sotto). E quando pure si pensò finalmente a Lambert, c'era un piccolo problema: l'attore, nato nello stato di New York ma cresciuto nella Svizzera gianfransuàofona con la sua famiglia sin da quando aveva due anni, non spiccicava grossomodo una parola d'inglese. Aveva già girato un altro film americano, vero, ma era Greystoke - La leggenda di Tarzan, il signore delle scimmie, e in tutta la pellicola non è che parlasse granché. Risultato: corso d'inglese accelerato per Lambert, che perlomeno ha potuto doppiarsi da solo per la versione francese di Highlander.
Et voilà, l'édition gianfransuà!
19 - Dicevamo: Hulk Hogan. A voler dar credito a una fonte non esattamente imparziale, cioè Hogan stesso, al bressler venne offerto il ruolo di Connor MacLeod. Il risibile sostenne in un'intervista di aver rifiutato la parte perché "concentrato sulla sua carriera" di bressler.
E sì, stiamo parlando dello stesso Hulk Hogan che, dopo Rocky III, avrebbe interpretato capolavori del mavattiafareungiro come No Holds Barred (1989), Cose dell'altro mondo (Suburban Commando, 1991) e Forza Babbo Natale (Santa with Muscles, 1996).
Ma comunque. Sul ring che si vede all'inizio è in corso un incontro 3 contro 3 di bressler della AWA, la American Wrestling Association, in cui aveva militato lo stesso Hogan fino al 1983. Gli atleti in questione sono i Fabulous Freebirds (Terry Gordy, Buddy Roberts e Michael Hayes) contro Greg Gagne, James "Jumping Jim" Brunzell (poi parte del tag team The Killer Bees con Brian Blair in WWF) e Tonga Kid (ribattezzato Tama in WWF. Con Haku avrebbe formato gli Islanders). Tonga Kid, al secolo Samuel Larry Anoa'i Fatu, è il gemello di Rikishi e il cugino di Dwayne Johnson, The Rock. Aveva un altro fratello bressler, lo scomparso Umaga.
18 - Clancy Brown fu a un passo dal rifiutare il ruolo di Victor Kruger/il Kurgan. Dice: troppa violenza? No, macché: allergia.
Temeva che tutte quelle parti in lattice da appiccicarsi in faccia e sul collo gli avrebbero regalato un prurito terrificante. Brown è apparso in molti altri film, da Le ali della libertà a Starship Troopers - Fanteria dello Spazio. Molto attivo anche nel doppiaggio dei cartoni, è, tra gli altri infinitomila lavori, la voce di Hulk Rosso nella nuova serie Hulk and the Agents of S.M.A.S.H., quella di Ade in God of War III
e quella di Mr. Krabs in Spongebob Squarepants
17 - Tutte le scene con Ramirez furono girate in una sola settimana, perché Sean Connery aveva altri impegni. L'attore scozzese scommise con il regista del film, Russell Mulcahy, che non ce l'avrebbero mai fatta. E perse la scommessa.
In quei pochi giorni, Sean Connery e Christopher Lambert divennero molto amici e fu proprio Lambert a insistere perché il collega apparisse anche nel seguito, Highlander II - Il ritorno
"Bell'amico!"
Per la parte di Heather MacLeod, la moglie di Connor, sostenne un provino anche Virginia Madsen, la sorella di Michael Madsen (il quale - subtrivia - non ha mai voluto vedere le pellicole in cui Virginia appare nuda). Il ruolo poi andò a Beatie Edney, ma la Madsen sarebbe stata comunque pucci-pucci con MacLeod, qualche anno dopo, in Highlander II - Il ritorno.
16 - Il film fu un bel floppone di quelli pesanti. Costato circa 16 milioni di dollari, ne raccolse in tutto il mondo poco meno di 13. Buona parte degli incassi arrivarono però dall'Europa (8 di quei 13 milioni), dove in VHS e con le repliche TV la pellicola conquistò pian piano lo status di film cult. Il che fu purtroppo, col senno di poi, un guaio terrificante, perché convinse chi cacciava il soldo a tirar fuori tutta una serie di sequel, uno più vergognosamente brutto dell'altro. In sequenza: Highlander II - Il Ritorno (diretto sempre da Russell Mulcahy, 1991)
"Guarda, un povero spettatore!"
Highlander III (di Andrew Morahan, 1994)

Highlander: Endgame (di Douglas Aarniokoski, 2000, con il Duncan MacLeod del telefilm, Adrian Paul)

Highlander: The Source (di Brett Leonard, 2007, il primo senza Lambert)
A questo vanno aggiunti il telefilm Highlander: The Series (in Italia solo Highlander, 1992-1998), quello con Duncan MacLeod, l'immortale vestito come Fiorello al Karaoke
la serie a cartoni gianfransuà-canadese Highlander - La serie animata (1994-1996)
e il film d'animazione giapponese Highlander - Vendetta immortale (Highlander - The Search for Vengeance, di Yoshiaki Kawajiri, 2007), in cui hanno tradotto nel modo sbagliato la frase "There can be only one" ("Soltanto uno di noi resterà in vita", anziché "Ne resterà soltanto uno"). L'hai letto su wikipedia, eh, ché non l'hai mai visto.
15 - Ramirez è nato in Egitto nell'896 avanti Cristo. Il che significa che quando incontra Connor nel 1541 ha 2.437 anni. Cotiche. Connor MacLeod è nato invece in Scozia nel 1518 ed è diventato immortale a 18 anni, nel 1536, dopo la battaglia con il Kurgan. Nella New York del presente in cui lo vediamo a spasso nel film, quindi, ha 467 anni. È ancora guaglione.
14 - La sequenza iniziale, con la telecamera che gira attorno al ring su cui si sta svolgendo l'incontro di bresslinz, venne realizzata grazie a una sistema computerizzato di gestione della macchina da presa, mossa lungo quattro cavi. La tecnologia, nota come FlyCam, era stata messa a punto da Garrett Brown, operatore passato alla storia come l'inventore della Steadicam.
13 - I Queen avrebbero dovuto incidere un solo brano per il film, ma dopo averne visto un'anteprima si scimmiarono a tal punto che ne misero giù degli altri. Brian May scrisse "Who Wants To Live Forever" mentre tornava a casa in taxi dopo la proiezione, Roger Taylor partì da una frase che Connor usa nel film per descrivere la propria immortalità, "It's a kind of magic", per comporre "A Kind of Magic". Questo singolo darà anche il titolo all'album omonimo, sorta di colonna sonora non ufficiale del film (visto che non ne uscì una): sei brani su nove di A Kind of Magic erano presenti in Highlander. "One Year Of Love", che nel film fa da sottofondo alla scena nel bar con Connor e Brenda, non venne mai stampato come singolo in Europa o negli Stati Uniti, ma ottenne un enorme successo in Giappone. Un altro brano interpretato dai Queen per il film, una versione del tema di New York, New York, non venne però incluso in A Kind of Magic, né in nessun altro album dei Queen. Last but not dixan, "Princes of the Universe" sarebbe diventata la sigla del telefilm con Duncan Fiorello.
12 - Nel film, Connor dice di essere nato a Glenfinnan, sulle rive del lago Loch Shiel. Il castello che si vede all'inizio di Highlander, quando i MacLeod vanno alla guerra, è però il castello di Eilean Donan, sulle rive del Loch Duich. E fin qui. Per poter girare quelle scene, il parcheggio del castello venne ricoperto da tonnellate di torba e frasche. Venne inoltre dipinta una finta parete che copriva un'abitazione troppo moderna nei pressi del ponte. Le comparse vennero pagate 25 sterline l'una, con un bonus di altri 10 bigliettoni se si portavano da casa il proprio cavallo…
11 - Questa la sanno tutti, ma hai visto mai: le scintille prodotte dall'urto delle spade erano, come noto, generate da dei cavi collegati alle lame e fatti passare attraverso i vestiti degli attori. Al capo opposto di ciascun cavo c'era una batteria per auto, ma una spada veniva collegata al polo positivo e l'altra a quello negativo: quando cozzavano, bam, scintille. Il che spiega peraltro perché le scintille che si vedono durante il combattimento semi-finale nell'acqua sul tetto siano finte, aggiunte in post-produzione. Non era tanto sicuro giocare con l'elettricità immersi nell'acqua fino alla vita, dice.
10 - Non essendo un rEgazzino come Marty McFly e i tizi dei Goonies, Connor non indossa le Nike ma un paio di sneaker italiane che hanno fatto epoca, le Diadora Borg Elite. Borg come Bjorn Borg, non come quei tizi invadenti di Star Trek. C'era anche la versione con la firma del tennista sulla striscia colorata, giusto per.
9 - Il primo duello del film avviene nel parcheggio del Madison Square Garden, solo che quello non è il parcheggio del Madison Square Garden. I produttori volevano girare quella scena a Londra, ma i parcheggi sotterranei londinesi avevano un soffitto molto più basso di quelli americani. Così si scelse un mercato coperto della frutta e lo si riempì di macchine.
8 - I titoli di testa del film, quelle scritte rosse su fondo nero, erano all'inizio solo del testo placeholder, in attesa di piazzarci i titoli veri. Ma ai produttori piacquero e si decise di lasciarli lì, in onore al vecchio adagio hollywoodiano Sparagna e cumparisci.

7 - La scena della chiesa venne girata in una vera chiesa di notte, con il permesso delle autorità religiose. Ma nel sentire le battute di Clancy Brown, i preti dietro le quinte si fecero ripetutamente il segno della croce. Lo sanno tutti, del resto, che gli amici di Spongebob sono creature infernali.

6 - Gregory Widen butto giù lo script di Highlander mentre frequentava un corso di cinema all'UCLA, ispirato dal film I Duellanti di Ridley Scott e da una visita a un museo di Edinburgo durante una vacanza estiva: nel vedere un'armatura, immaginò cosa sarebbe successo se l'uomo che l'aveva indossata secoli prima fosse stato ancora vivo. Widen vendette lo script ai produttori del film per circa 200mila dollari.
5 - Il soggetto originale di Widen era però molto diverso da quanto si vede nel film. Più tetro e violento, divergeva in molti punti dalla storia di MacLeod raccontata dalla pellicola. In quel primo script Connor era nato nel 1408 e non nel 1518, non era sposato, si allontanava volontariamente dal suo villaggio anziché essere cacciato; Ramirez era nato in Spagna nel 1100 e non nell'antico Egitto; il Kurgan non era un folle sanguinario ma un cavaliere letale noto semplicemente come the Knight; gli immortali potevano avere figli, e perciò si vedeva Connor alle prese con la propria progenie diventata anziana come la moglie. Ma, soprattutto, nella versione di Widen non c'era alcuna Adunanza e quindi niente premio per chi restava in vita: una volta ucciso il Cavaliere, Connor era preda di un dolore fortissimo e la storia si chiudeva lì, lasciando lo spettatore a domandarsi cosa ne fosse stato di MacLeod.
4 - Lo scontro finale tra MacLeod e il Kurgan avrebbe dovuto svolgersi in cima alla Statua della Libertà, ma era troppo complicato e costoso. Allora si pensò a un parco dei divertimenti, ma alla fine si scelse il tetto dei Silvercup Studios, studi del Queens utilizzati per girare video, pubblicità e serie TV. Durante il combattimento si vedono chiaramente i cavi usati per tirare giù l'insegna al neon, e una volta terminate le riprese i danni a quel tetto erano tali che fu impossibile rimettere tutto a posto e girare una seconda volta il duello. Buona lì e tutti a casa. Ah, col fatto che Lambert come noto è tremendamente miope, non può portare le lenti a contatto e sul set non vede in buona sostanza un'infiocchettatissima, è già un miracolo che qualcuno non sia finito decapitato per davvero.
3 - Il regista di Highlander, Russell Mulcahy, veniva dai videoclip, e si vede tantissimo. Autore di un frappo di video per i Duran Duran, Elton John e molti altri artisti britannici, portò il suo stile fatto di fast cutting in sede di montaggio anche in questo film. Per la scena finale, dopo la decapitazione del Kurgan, Mulcahy aveva ideato un altro combattimento per Connor: un drago spettrale sarebbe emerso dal corpo del Kurgan e MacLeod avrebbe dovuto affrontarlo per ottenere infine l'agognato premio dell'Adunanza. Figo, ma i produttori poi l'hanno svegliato e gli hanno detto Oh, ciccio, son tutti visionari coi soldi degli altri.
2 - Tutti sapete che Christopher Lambert avrebbe interpretato Raiden nel film Mortal Kombat. Ma quello non è l'unico collegamento tra Highlander e il dio del fulmine parruccone della saga di picchiapicchia. Nello stesso anno in cui uscì il film, il 1995, Clancy Brown diede infatti la propria voce a Raiden nella serie animata Mortal Kombat: Defenders of the Realm.
1 - Durante lo scontro tra il Kurgan e Sunda Kastagir (Hugh Quarshie), si vede un ameno signore con la coppola a bordo di un'auto. Quell'ameno signore con la coppola è Frank Dux
"E...pistas...si!!!"
Esatto, il Frank Dux che ha ispirato Bloodsport/Senza esclusione di colpi con Jean-Claude Van Damme. Maestro delle arti marziali e ideatore di un particolare stile di ninjutsu, lui al Kumite si è battuto davvero. Forse. Perché è venuto fuori a un certo punto che i suoi trofei erano finti e il Los Angeles Times ha sgamato che era tutta una frottola. Sia quel che sia, e nonostante oggi vada per i sessanta, non è il tipo con cui staresti a discutere per un parcheggio, ecco.
Altri tizi famosi in Highlander? Diversi, ma per non fare notte ti limiti a un nome. Angus MacLeod? Il capoclan con la barba la pellicciona nera? È l'attore scozzese James Cosmo. Molti anni dopo, l'avremmo rivisto in TV sempre con la barba e un altro pelliccione nero addosso: 
like a boss (Giulio Cesare).


128 commenti:

  1. Un altro bel post interessante! - anche se vuoi mettere le 20 cose su fermati o mamma spara... XD

    Dopo Highlander 2 ho smesso di vedere i film della serie,e in effetti noto che le immagini dei suddetti sequel sono un pò agghiaccianti XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao elisabetta tra tutti i sequel forse il 3 è il meno peggio uno sguardo a quello lo darei, come per escaper from new york il secondo capitolo di highlander, non esiste difatti in tutti gli altri non c'è menzione ne riferimenti al 2 capitolo

      Elimina
    2. Esatto Highlander 2 non esiste,NON ESISTE!NON ESISTEEEE!!!!NON è MAI STATO GIRATO!!!CHIARO?CHIAAAROOOOO?!!

      Elimina
    3. E' la stessa cosa che dico sempre su Indiana Jones 4 XD

      Elimina
    4. L'unico vero Indiana Jones 4 è The fate of Atlantis :)

      Elimina
    5. HL2 me lo ricordo perche' e' stato il mio primo film "pacco". Dopo anni in cui al cinema trovavo sempre robe memorabili (Ghostbusters, Robocop, Ritorno al Futuro etc.), per la prima volta uscii dalla proiezione deluso, pensando "ma, allora i film possono essere anche brutti?". L'inizio dell'eta' adulta, in pratica.

      Elimina
    6. Però lo storyboard di Highlander II lo fece Juan Zanotto. Solo per questo per me è un cult.

      Elimina
    7. Highlander II è uno di quei seguiti così brutti da riuscire a sciupare anche il primo film. Per fortuna, è stato disconosciuto anche dal regista e da Lambert, il quale girò il terzo anche come "ammenda" per il secondo... In effetti c'è riuscito solo in minima parte (la scusa usata per far tornare immortale Connor è scabrosa) però son d'accordo, tra i vari seguiti forse è l'unico vedibile. Son d'accordo anche con questo: il secondo film e ciò che racconta NON ESISTE. Questo ci salva. Una breve nota sulla serie: secondo me è vedibile, prendendola per quel che vale, ed inserisce un paio di cose interessanti (la reminiscenza nera, gli osservatori, il primo immortale, Methos) anche se purtroppo ad un certo punto le stagioni subiscono un inesorabile tracollo fino alla tragicomica ultima stagione... ed anche le buone idee, come Methos, vengono vanificate dall'assurdità del contesto (prima l'immortale più vecchio di tutti, poi divengon due, poi quattro, poi cinque...). Speriamo non facciano mai il remake del primo, come sembrava dovessero fare...

      Elimina
  2. James Cosmo era anche Campbell sr. in Braveheart, o mi distraggono i baffi?

    RispondiElimina
  3. Uno dei miei film preferiti di sempre,grazie Doc per questa puntata di 20 cose.

    E soprattutto grazie per aver ricordato James Cosmo come vecchio orso e non come Babbo Natale in Le Cronache di Narnia :D


    Preferisco ricordarlo come il nonno guerriero di BraveHeart ;)

    MMM,ma sto tizio qui ha mai fatto parti che non fossero medievali\fantasy?

    RispondiElimina
  4. Grazie Doc, per questo post, è il mio 2 film preferito, secondo solo a 1997 fuga da New york !!
    cotiche come dici tu, lo so quasi a memoria, la cosa del finale della statua della liberta, la sapevo, inoltre nella scena dopo lo scontro con il militare fissato con l'autodifesa, c'è una scena che nella prima proiezione , successivamente al primo passaggio televisivo fu rimossa, ossia il Kurgan che si scalpa da olo allo specchio, da li la battuta di connor in chiesa dove lo prende in giro per il taglio di capelli, ed il kurgan che risponde mi sono travestito, bene io ho comprato 3 dvd e almeno 3 videocassette, ma tale scena non la ho mai più trovata, chiedo quindi alla comunità venia se qualcuno la avesse ne sarei moooolto grato :)

    RispondiElimina
  5. mai considerato più di tanto...
    (come il 90% dei film che recensisci, ma questa è un'altra storia...)
    però momento emozione vera quando sono stato al castello dove lo hanno girato
    le highlands sono un posto incredibilerrimo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dai mica è colpa del Doc se i tuoi gusti in fatto di cinema fanno pietà e schifo :)

      Elimina
    2. tutto giusto
      infatti io leggo per abbeverarmi alla fonte della saggezza filmica (credici..)
      :-)

      Elimina
    3. Allora mi sa che sei ancora parecchio assetato ;)

      Elimina
  6. Fermati o mamma ti decapita.
    Oltre a notare la monoespressione di Lambert durante tutto il film, chiederei: ma 20 cose che forse non sapevate su Bloodsport/Senza Esclusione di Colpi?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La monofaccia Lambert ce l'ha durante tutta la sua vita.

      Elimina
    2. Voto anche io Senza esclusione di colpi o (se si può tornare anche ai '70) una puntata su un film di Bruce Lee per celebrarne i 40 anni dalla morte?

      Elimina
  7. questa è stata la grande botta di cxxo di una carriera altrimenti altamente scadente per c.lambert. io i film li ho visti tutti, gli ultimi 2 - che sono quasi rari - li trasmisero un annetto fa proprio di questi tempi in terza-quarta serata su italia1. la serie tv ai tempi la trovavo bellissima, SPOILER ---poi però muore tess, duncan va a parigi, richy si scopre immortale e hanno rovinato tutto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo

      La serie fu bellissima fino a quando non uccisero Darius e inserirono gli Osservatori.

      Elimina
    2. In pratica l'hanno commissariato. :)

      Elimina
    3. Anche a me la serie tv piacque parecchio!
      Per caso mi sono rivisto qualche episodio poco tempo fa, nelle trasmissioni in quarta serata su Italia 1 dove ho avuto modo di rivedere Richy che per botta di culo diventa immortale!
      Se non sbaglio nel primo episodio compariva anche Lambert.

      Elimina
    4. Beh, Lambert ebbe un bel successo internazionel già con "Graystorke", il film su Tarzan che andò bene pure in nord america. Poi uscì "Subway" che ebbe successo in patria e quindi Highlader, inspiegabile flop negli U.S.A., successone in Europa! Poi che è successo non lo sò! O melgio si, i film non sono più stati all' altezza penso a parte secondo me "2013 - la fortezza", che è da un bel pò che non rivedo.

      Elimina
  8. Anche per me è uno dei film preferiti, credo di aver tranquillamente superato le 13 visioni, il secondo mi ha fatto veramente pena e schifo, anche perchè con la storia che gli immortali venivano da un'altro pianeta mi hanno tolto il gusto mistico del film.
    In compenso ho seguito con piacere la serie tv, e se posso dirlo Tess era una gran pheeega!! :)

    RispondiElimina
  9. Mi associo e quoto chi dice filmone e postone. Detto questo non ho idea di dove cominciare:

    1) ad Eilean Donan Castle hanno girato vari film e almeno più di uno era con Connery (lì hanno girato Entrapment);

    2) ad Eilean Donan Castle appena inizia la visita guidata ti invitano a comprare il dvd di Highlander per invitare gli amici a casa e dire “Phuff... l'ho visto” oltre a farti notare che gli indigeni non sono madre lingua inglese ma la loro lingua è il gaelico;

    3) dimenticavo, a chi interessasse ad Eilean Donan Castle fanno anche i matrimoni a chi può interessare;

    4) tra i brani che compongono A Kind of Magic si sente addirittura l'effetto sonoro dei colpi di spada (Gimme the Prize o Don't Lose Your Head, non ricordo) e nel mitico video di Princes of The Univerve Lambert accenna un duello con Freddy che combatte con l'asta del microfono.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dimenticavo, dell'anime ho visto circa una decina di minuti e vi assicuro che fa pena e schifo.

      Elimina
    2. I colpi di spada sono in Gimme the Prize che addirittura comincia con il radiogiornale che ascolta il Kurgan sul corpo senza nome trovato decapitato al Madison Square Garden e si sente anche il suo commento:"I know his name" :)

      Elimina
  10. adoro questa rubrica, un po' meno il film....o meglio è un film cult della mia infanzia ed è sicuramente un bel film (rivisto ben più di 13 volte) , ma in quel decennio è uscita troppa roba di valore per mettere questo anche solo nella top ten, nella top 20 magari si


    la cosa che mi piace di questa rubrica è riscoprire come si ingegnavano per fare gli effetti speciali prima della computer graphic, e con ottimi risultati per giunta...adesso invece solo cg e i risultati fanno pena (chi ha detto fiamme finte fatte col paint?)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nella scena finale si vede perfettamente la corda che solleva Lambert dal pavimento. E i vetri esplodono davvero, non è un green-screen. Saranno i classici vetri sintetici da film ma vabbè..

      Elimina
  11. Highlander 2 andai a vederlo al cinema, ancora mi picchio quando qualche volta ci penso, ora scusate vado a darmi 20 frustate con il gatto a nove code.

    RispondiElimina
  12. Rammento Higlander 3 solo per una particolare scena ricca di patata in bella mostra, che in età post-puberale alla domenica pomeriggio nel cinemino dell'oratorio, era proprio un bel vedere.
    Il resto è storia.

    RispondiElimina
  13. Subtrivia: il MSG aveva/ha l'esclusiva per la WWF, ma probabilmente essendo il 1986 McMahon cheideva una barca di soldi ad apparizione e quindi si optò per l'AWA spacciandola per la WWF.

    Hogan fu in AWA tra il 1981 e il 1983 vincendo anche due titoli del mondo non riconosciuti all'epoca, ma che magicamente compaiono nella sua personalissima conta di titoli vinti.

    RispondiElimina
  14. Gimme the prize è il brano con le spade...e con le cornamuse...e con la frase del Kurgan (di neilyounghiana memoria) "I have something to say: It's better burn out, than to fade away!". Mia canzone preferita dell'album assieme a Pain is so close to pleasure, tra l'altro.

    RispondiElimina
  15. Diciamocelo chiaro e tondo.

    Premesso che è uno dei capisaldi della mia giovinezza filmica, il prodotto è stato salvato da due cose: i nerd che lo hanno portato allo stato di culto praticamente a forza e le musiche dei Queen. :D

    E senza queste ultime ho i miei dubbi che i nerd ci sarebbero riusciti a salvarlo.

    Rimane, per me, uno dei fiilm che ricordo con più affetto... sarà che ho sempre avuto una fissa sull'immortalità e le spade. :D

    Cheers

    RispondiElimina
  16. La cosa che mi ha sempre lasciato perplesso di Highlander è quella che di fatto scatena tutta la sottotrama poliziesca: a un certo punto la poliziotta confronta Connar e gli spiega che la spada di Ramirez "non dovrebbe esistere", perchè è fatta usando una tecnica che non esisteva al tempo in cui è stata creata. Se non ricordo male, la frase esatta è "dimostrare l'esistenza di un'arma simile sarebbe come provare l'esistenza di un boeing 747 mille anni prima dei fratelli Wright".

    Frase pheeghissima, ma se uno ci pensa su, l'unica "magia" di Ramirez è di essere molto vecchio, non di viaggiare nel tempo. Se a Ramirez un signore giapponese regalò quella katana in onore del suo amore per la figlia, quella katana evidentemente poteva essere costruita in quel periodo. Quindi è semplicemente un caso di scienza moderna ignorante di quanto fossero bravi i giapponesi a fare spade, niente di soprannaturale.

    E' una cosa che se non ci pensi ti passa via così, e di fatto scatena tutta la trama (perchè è da quell'arma "impossibile" che Brenda comincia a interessarsi a Connar, fino a scoprire che è immortale con la scena del confronto delle firme).

    Ho ragione o sono io che non ho mai capito niente?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mi sa che hai ragione tu

      Elimina
    2. Effettivamente se ci si ragiona su è proprio così!!

      Elimina
    3. Il fatto è questo,la tecnica che il costruttore di spade usò per costruire la katana a Ramirez venne UFFICIALMENTE scoperta parecchio tempo dopo in giappone,ma il costruttore l'aveva già scoperta molto prima,posso ipotizzare che la spada di Ramirez fosse l'unico esemplare costruito con quella tecnica dal costruttore giapponese e perciò con la morte del costruttore la tecnica sia andata perduta finchè secoli dopo non è stata scoperta di nuovo.

      Per fare un parallelismo sarebbe come essere da sempre convinti Colombo abbia scoperto l'America e poi trovare tracce di un insediamento europeo datato secoli prima del 1492
      Infatti i Vichinghi arrivarono in America prima di Colombo ma della notizia si perse traccia nella storia fino a che non arrivò Colombo e la scoperta dell'America divenne ufficiale,esattamente come avvenne per la tecnica usata per la spada di Ramirez

      Elimina
    4. Non hai capito nulla. :D

      Nel film, quando Ramirez spiega a Connor il discorso del non poter avere figli e dello sposarsi, gli dice che la katana che porta al fianco è stata forgiata per lui nel 593 Avanti Cristo, quindi quasi 2000 anni prima che i giapponesi usassero la tecnica della ripiegatura nelle spade. ;)

      Inoltre, se vogliamo essere proprio precisini della fungia, nel 593 a.C. nemmeno esisteva il Giappone come lo consideriamo noi, ma solo una serie di "città stato", e uso il termine città in modo moooooolto lato, che con il Giappone feudale e la cultura samurai non ha praticamente nessun collegamento. ;)

      Aggiungo che il nome del fabbro, Masamune (pronunciato all'americana "masamuni") era il nome di un famoso fabbro giapponese del tredicesimo secolo.

      Con questo finisce la lezione di storia, grazie a tutti. ;)

      Cheers

      Elimina
    5. Andhaka. Scusa, ma continuo a non capire.

      Se la spada è stata fatta nel 593 avanti Cristo, è evidente che POTEVA essere fatta nel 593 avanti Cristo e che è la poliziotta (o la scienza moderna in genere) a sbagliare quando crede che non si potesse fare.

      La spada non ha nulla di soprannaturale. Brenda crede di sì. E si sbaglia. Quello che non le torna, ovvero che sia impossibile che una spada tanto antica sia fatta così, deriva dal fatto che lei (e molti altri, forse tutti) è ignorante di quanto fossero bravi i giapponesi nel 593 avanti Cristo.

      E come trovare un Boeing 747 datato col carbonio 14 al 2000 avanti cristo. Le reazioni possibili sono due:
      1) Mio dio! Qualcuno ha viaggiato nel tempo!
      2) Mio dio! Credevamo che nel 2000 avanti cristo si tirassero le pietre, e invece sapevano già costruire aerei!!!

      La poliziotta giunge alla conclusione numero 1.
      Ma se ci pensi, la conclusione giusta è la 2. Che non ha nulla di sovrannaturale. Solo che, siccome la frase sovrannaturale ci stava bene, nel film l'hanno messa. Ma è a tutti gli effetti una supercazzola per lo spettatore, se ti ci fermi a pensarci. :)

      Elimina
    6. L'ottimo Andhaka ha spiegato tutto con accuratezza, aggiungo che anche la forma della spada non è coerente con l'epoca poiché le spade di quel periodo erano ancora dritte e di stretta derivazione dalle spade forgiate in Cina.

      Elimina
    7. No Drakkan.. l'Ottimo Itlas ha spiegato tutto, non Andhaka.

      La forma della spada potrà anche non essere coerente, ma è un FATTO che la spada fu fatta nel 593 e che la sua creazione non fu sovrannaturale. Un signore di nome Masamune la fece, e la fece così, e la fece per Ramirez.

      Quindi i casi possibili sono tre:
      1) Brenda ha sbagliato la datazione della spada
      2) Ramirez ha mentito
      3) La spada fu fatta in un modo strano, geniale e innovativo molte centinaia di anni prima che questo diventasse la norma. E nessun studioso di armi lo sa.

      Siccome non ci sono motivi per supporre la 1) o la 2), dobbiamo dare per buona la 3). Il che implica che la spada di Ramirez è una scoperta storica di grandissime proporzioni, ma non è "impossibile" come sostiene Brenda.

      Elimina
    8. NOOONEEEE

      Mettila così,un altro esempio:nell'antica roma si "poteva" costruire un cannone,gli elementi per costruirlo,il metallo c'erano già,così come gli elementi chimici per fabbricare la polvere da sparo.
      Ma in occidente nessuno sapeva come fare fino a dopo il 1200.
      La scoperta della poliziotta equivale a scoprire un cannone e datarlo al periodo di Giulio Cesare.
      Farebbe capire che un brillante inventore aveva già scoperto le armi da fuoco secoli prima la scoperta ufficiale data dai resoconti storici ma che la sua scoperta per motivi misteriosi sia andata perduta finchè qualcun'altro non l'ha riscoperta e diffusa nel mondo rendendola ufficiale.
      La frase "dimostrare l'esistenza di un'arma simile sarebbe come provare l'esistenza di un boeing 747 mille anni prima dei fratelli Wright" non significa che un boeig 747 è finito indietro nel tempo ne che i boing 747 fossero comuni prima dei fratelli Wright,significa che un brillante scenziato,un Leonardo Da Vinci per esempio,aveva già costruito un aereo prima dei fratelli Wright ma che non aveva diffuso la sua invenzione e quindi il volo con l'areoplano fosse andato perduto fino a che non lo riscoprirono i fratelli Wright

      Elimina
    9. Ma no, la poliziotta non crede che qualcuno ha viaggiato nel tempo, ma solo che, appunto, la spada sia un qualcosa che nessuno sospettasse potesse esistere. ;)

      Su questo hai ragione, nel film si attestava che quella spada precorreva così tanto i tempi della storia ufficiale che era come trovare un reperto del secolo X ben 2000 anni prima.

      Poi, storicamente parlando, ovvero nel mondo reale, una spada così è decisamente troppo assurda come elemento singolo, ma questo è un altro discorso. ;)

      Elimina
    10. Aggiungo, come fatto notare da Drakkan, che le spade di allora erano completamente diverse dalle katana come tipologia, forma e utilizzo.

      Highlander ha fatto un bel mischione di elementi "famosi" sulle spade giappo con un pelo di "misticismo" da due soldi. ;)

      Cheers

      Elimina
    11. Caro Jan Mattys, credo che la risposta possa essere la 3bis.
      Ho sempre immaginato che Ramirez, avendo girato il mondo antico, avvesse raccolto molte nozioni nei campi più disparati e fornito lui stesso gli spunti al fabbro per la creazione della spada. Poi il fabbro non avendo discepoli non ha potuto e saputo tramandare quanto appreso e rielaborato.

      (Mi queste sono le discussioni nerd che preferisco)

      Elimina
    12. In una scena tagliata si vede chiaramente che la spada, Ramirez, l'ha comprata alla Standa.

      Elimina
    13. è vero, nella versione ganese del dvd c'è la famigerata scena del mercato, da metà in poi dite la stasse cosa solo che iniziate le frasi con NO.

      Cmq la spada è stata inventata da un genio che poi è morto, la pergamana dove erano scritte le istruzioni per forgiarne di nuove è stata mangiata da uno gnu e lo gnu l'ha defecata, la merda ha concimato un albero di pesche, un fabbrò molti anni dopo mangiò una delle pesche (o mangiò direttamente la merda di gnu, non ricordo) e gli venne in mente un nuovo modo per forgiare le katane.
      Questa è la storia dello gnu magia pergamene o del fabbro mangia merda (non ricordo)

      Elimina
    14. Secondo me è una supercazzola degli sceMeggiatori.

      Elimina
  17. Shoryuken Rage23 luglio 2013 09:48

    Questo e' il film per eccellenza con cui capisci se stai parlando con una persona che i film se li vede o parla per sentito dire,in quanto tuttora nel mondo reale,gode di una fama spropositata,nata grazie alla presenza di Sean Connery e ai Queen.

    La serie animata di Highlander,ai tempi di "solletico",la seuivo molto scettico,ma se non mi sbaglio,la trovai comunque molto piacevole

    RispondiElimina
  18. Mi pare di capire che l'unico sequel ben riuscito di Highlander è Spongebob, giusto (tutto pur di dimenticare gli orrori di Highlander 2)?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. a mio parere personale l'unico seguito decente è il capitolo 3 dove se non ricordo male c'è un collegamento ocn la spada che citiamo sopra :)

      Elimina
    2. A me il telefilm non dispiaceva.

      Era un po' grezzo e soffriva dell'epoca in cui fu fatto, ma nel complesso era persino meglio strutturato rispetto al film. ;)

      Cheers

      Elimina
  19. Aggiungo per gli amanti della Scozia, che le scene di addestramento su quei massi altissimi a picco sul mare, nel training montage tra Ramirez e Connar, sono girati nella (meravigliosa) Isola di Skye.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Aggiungo che il ponte che permette di raggiungere l'isola è a 10/15 a piedi dal castello e sull'isola c'è una delle migliori distillerie di whisky al mondo: la Talisker.

      Elimina
    2. TALISKER!!!! Ecco Doc, ci starebbe bene un " 20 Cose che non sapete sul Talisker " :-)

      Elimina
    3. (10/15 minuti - dimentico sempre di rileggere)

      Ho idea che il Doc non possa / non voglia parlare di alcolici benché il Talisker sia un Whisky da applauso.

      Elimina
    4. Concordo per il Talisker e rilancio di Oban!

      Elimina
  20. Adagio hollywodiano "Sparagna e cumparisci."

    Sono morto.

    RispondiElimina
  21. Oooohh.. Finalmente ho capito perché l'egiziano si chiama Ramirez! Grazie infinite, Doc.

    Adesso resta da capire perché abbiano scelto uno scozzese per interpretare un egiziano e uno svizzero - che non prende parte neanche a una barzelletta - oriundo per fare uno scozzese.

    RispondiElimina
  22. Ora voglio 20 cose che forse non sapevate su Labyrinth!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mmm Storia Infinita già dato...
      mica sarà Willow?!?

      Elimina
  23. minchia,
    sempre adorato questo film! ma non sapevo fosse stato un floppone al cinema!!!
    seguivo molto anche la serie televisiva quando la davano in seconda serata... almeno fino a quando non mi ha stancato!
    a proposito di sequel, c'era un tamarrissimo videogioco su Atari Jaguar (http://atariage.com/Jaguar/boxes/b_Highlander_front.jpg) con l'ignobile struttura alla Alone in the Dark!

    RispondiElimina
  24. Aspettavo con ansia la foto di Lambert/Raiden, sapevo che non sarei rimasta delusa!

    RispondiElimina
  25. Non avevo idea che fosse stato un flop al cinema, negli anni '80/primi '90 io e i miei amichetti delle elementari eravamo discretamente scimmiati... è anche vero che lo avevamo visto per lo più già al tempo del passaggio televisivo (i più ricchi in vhs), ma credo sia indicativo che per la mia generazione "highlander" e "immortale" siano diventati pressoché sinonimi :) ("oh, mio cuggino è finito nel fosso in bicicletta con triplo salto carpiato e non si è fatto niente!" "ma he è, Highlander?").

    E devo dire la verità, l'ho rivisto un paio di anni fa aspettandomi di esserne delusa e invece ho continuato a trovarlo godibile, malgrado l'espressività da tostapane di Lambert. Clancy Brown d'altra parte negli anni è diventato uno dei miei caratteristi preferiti, anzi, direi che è stato sottoutilizzato considerato come è riuscito a reggere una parte da coprotagonista in Carnivale.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. PS: è un'impressione mia o Lambert nella locandina in cima al post assomiglia in modo inquietante a Christian De Sica?

      Elimina
    2. Natale sulle Highlands? :D

      Elimina
    3. Sta proprio urlando "Oddiochedddolore"

      Elimina
  26. Lo vidi al cinema appena uscito e mi piacque tantissimo, il montaggio e la colonna sonora mi stregarono.
    Almeno all' inizio rimasi interdetto difronte a Lambert: non mi capacitavo che una persona con uno strabismo cosi evidente potesse recitare la parte dell' eroe ma poi arrivò Ramirez\Connery e ogni dubbio venne fugato, se Lui (il Mito) gli dava fiducia dovevo farlo anch' io!
    Clancy Brown è veramente spaventoso e cattivo in quel ruolo mentre Roxanne Hart me la ricordo bella donna.
    Gimme the Prize troppo metallozzio!

    RispondiElimina
  27. Anche stavolta splendido post, Doc! Ed un altro cult da rispolverare...:D

    RispondiElimina
  28. ma nessuno che sa o ricorda il fatto che ho citato della scena tagliata ?

    RispondiElimina
  29. Perchè le patatine Highlander non sono state citate?

    RispondiElimina

  30. Sbaglio o Clancy Brown era anche il poliziotto cattivo di Cimitero Vivente 2 ?

    RispondiElimina
  31. Noooo Hulk Hogan!!!
    Che peccato...
    Il cartone animato me lo ricordavo, ma era un impresa vederlo che lo facevano a Solletico su Rai 1

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il mitico solletico! Quanti bei pomeriggi di sole passati a casa davanti alla TV

      Elimina
  32. ehi doc, dopo questo collegamento aspettiamo l' articolo sul mortal kombat del 1995 e quella trashata del suo sequel!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Più in là, sicuramente. Cioè, subito dopo Fermati, O Mamma Spara. ;)

      Elimina
  33. Clancy Brown mi è piaciuto un sacco nel (brutto) film di Starship Trooper, anzi direi che è stata proprio la cosa migliore del film, a true badass.

    James Cosmo ha sempre la stessa età, si vede che è nato con la barba. Ed ora che ci penso, la faccia mono-espressiva di Lambert mi ricorda quell'altro stoccafisso di Jon Snow (quello del telefilm per intenderci)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lambert, almeno, c'ha la scusa di non vedere a un palmo dal suo naso. Non è monoespressivo, è che proprio guardava più o meno verso la telecamera. La versione che piaceva alle donne di Mr. Magoo.

      Elimina
    2. Clancy Brown interprete di "lost" chi lo ricorda ?

      Elimina
  34. Vale come sequel il gioco di ruolo live che venne organizzato alla fine degli anni '90 in cui i partecipanti avevano una spilletta di riconoscimento e se trovavi un altro "immortale" dovevi sfidarlo (usando apposite armi di gommapiuma)?
    Lessi il regolamento su un sito (anni dopo) e mi pare di ricordare che il premio finale fosse un viaggio in Scozia.

    RispondiElimina
  35. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  36. 1)- "La parte di Connor MacLeod doveva andare a Marc Singer (all'epoca sulla cresta dell'onda grazie a V - Visitors), ma Singer era impegnato."

    Beh, si è rifatto nel telefilm come rivale immortale di Duncan MacLeod:
    https://www.youtube.com/watch?v=QEvproeDGh0


    2)- Esistono anche dei videogiochi...

    3)- Non dirmi che non sai nulla della chicca spin-off del telefilm "Highlander: The Raven":https://www.youtube.com/watch?v=th9HcRjZc7M

    4) Il quarto film continua dal primo (non proprio rispettando la continuity) per unire idealmente il primo film alla serie, dando a Duncan MacLeod/Adrian Paul il titolo di protagonista definitivo... e infatti è proprio lui che taglia la testa al povero Connor MacLeod/Adrian Paul.

    Oltre ad averla tagliata anche al giovane immortale Richie Ryan "per errore"!

    5)C'è in arrivo il remake del primo film:
    http://www.badtaste.it/articoli/ryan-reynolds-lascia-il-remake-di-highlander

    RispondiElimina
  37. Doc non so se è bello da dire ma l'immagine mi ha fatto venire in mente che ho una action figure della versione gianfransuà-canadese di MacLeod. Se gli schiacci la gamba verso l'interno abbassa il braccio per dare la spadata. Grazie perché per anni mi sono chiesto chi diavolo fosse quel tipo con i capelli rossi e il codino :D

    RispondiElimina
  38. Ecco, i vari sequel della serie mi hanno sempre creato un gran mal di testa; praticamente:
    Highlander 2 e' il sequel del primo e "sfora" orridamente nella fantascienza per dare una spiegazione all'esistenza degli immortali;
    Highlander 3 ignora il 2 e si collega direttamente all'originale;
    la serie tv (e di conseguenza Highlander:Endgame) ignorano il 2 e il 3 e danno un seguito "ufficiale" all'originale; l'unico cambiamento e' che l'Adunanza in realta' non c'e' ancora stata e la battaglia tra McLeod e Kurgan alla fine del primo film era uno scontro come tanti e non quello tra gli ultimi due immortali rimasti.
    Praticamente e' come se ogni sequel appartenesse ad una linea temporale differente e portasse avanti la storia dell'originale in modo indipendente dagli altri...
    Highlander:The Source invece non l'ho visto. Qualcuno sa dirmi com'e'?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ero convinto che il 3 fosse un antefatto del 2 quindi non turbasse la continuity dell'1 e del 2.

      OT E' carino il film che Lambert ha girato con il cattivo del 3 (Mario Van Peebles), Gunman. In quel film recita anche il capitano Picard.

      Elimina
    2. Errata corige: "antefatto dell'uno" e non del due.

      Elimina
    3. @ Za-gor-te-nay tutto giusto tranne il fatto che a quanto ho capito io l'adunanza è un'idea cancellata con End Game e l'anime giapponese... da entrambi infatti si evince in maniera abbastanza chiara che il "ne rimarrà solo uno" è ormai inteso come "ne rimarrà solo uno tra i 2 duellanti"!

      Elimina
  39. So we would live until the late age (her) / while I would never die just like Highlander /
    but not like Sean Connery, better like Christopher Lambert
    young through the centuries!
    but without cut the head!

    RispondiElimina
  40. la serie tv con Duncan McFiorell è forse l'unica cosa decente dopo il primo film per quanto allungata fin troppo coi guardoni amici/nemici. L'impostazione ghiacciolifera del III non era da buttare via del tutto, forse anche una diversa idea spaziale poteva funzionare, chesso una sonda perduta, peccato per l'insistenza magiciccia e le minkiate generali. Il IV dove non ho osato andare oltre è di una inutilità sconcertante, recupera il passato solo per distrugge la serie tv. Cartoni da pernacchia.

    RispondiElimina
  41. ah, Highlander, un film che si muove tra l'epico e il tamarro con la leggerezza di una shorthorn ubriaca di Lagavulin... Comunque non si può negare la presenza di trovate visive esaltanti, abbondantemente saccheggiate da molto cinema di lì a venire (vedi la cinepresa che entra nella pupilla del protagonista, etc..). Inoltre ha l'indubbio merito di aver portato alla ribalta internazionale l'haggis!
    Anche a me aveva fatto molto ridere il fatto che Connery fosse l'unico attore principale scozzese, e non interpretasse uno scozzese.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Qui si va fuori tema a parlare di Lagavulin... XD

      Elimina
    2. O di Oban...
      Dato che ti vedo un intenditore.. prova il Knob, bourbon americano spettacolare.
      Se noti bene in una scena del film Ramirez ne beve un bicchiere..

      Elimina
  42. E' tutto molto bello!

    Però io certi flop non me li riesco a spiegare!
    Non è un capolavoro ma è un bel film e poi "acchiappa".
    Come mai il passaparola non ha funzionato? Perchè non c'era internet?

    RispondiElimina
  43. Sono questi post e questi commenti che ti fanno dire: "che bello essere antristi"

    RispondiElimina
  44. Un altro dettaglio interessante: durante la battaglia fra i MacLeod ed i Fraser, le comparse scritturate per combattere erano ubriache fradicie, di conseguenza non fingevano di darsele di santa ragione: lo facevano per davvero. In particolare uno di loro, un bestione alto due metri e grosso in proporzione, dopo una ripresa partì di corsa urlando come un matto e mulinando uno spadone, scomparve nella bruma e nessuno poi ebbe il coraggio di andargli a richiedere costume e spada.

    RispondiElimina
  45. Giusto per dire una cosa ovvia e un po' fanboistica, l'unico immortale della faccenda rimane Freddy Mercury.

    RispondiElimina
  46. Uno dei miei film preferiti di sempre!
    L'ho amato durante la mia adolescenza! Anche il 3 non era male. Il 2 ovviamente non esiste. Persino quando avevo la scimmia per Highlander e lo vidi mi dissi" Ma che cacchio è 'sta roba? Alieni? Ma vaffancuore! Ignoriamo tutto vai..." :-D

    La serie televisiva mi piacque molto ma la programmazione su Italia 1 fu disastrosa! Se non erro, sbagliarono pure a collocare in ordine delle puntate. Oltre a fare repliche random e non proseguire con le stagioni. Dovrei rivedermela un giorno. Anche se è vero come avete sottolineato che dopo un po' si sminchia... :-)

    RispondiElimina
  47. ricommento: E poi nel film ci sta una delle più belle battute della storia del cinema.
    "Mi chiamo Candy"
    "Scommetto che sei dolce"

    RispondiElimina
  48. Rimane uno dei pochi tentativi europei di battere Hollywood sul proprio terreno e anche solo per questo merita massimo rispetto.

    Ricordo un buon livello di "hype" in Italia, segno che produttori e distributori ci credevano (per dire, la roba di Terry Gilliam passava di solito senza alcuna grancassa: se guadagnava era di puro passaparola) - e credo che sul lungo periodo si siano rifatti più che bene delle spese.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già, in quel periodo in effetti uscirono produzioni europee che rivaleggiavano con hollywood. Vedi anche "La storia infinita".

      Elimina
  49. Se specifico che Clancy Brown è stato anche l'antagonista di quella meravigliosa occasione perduta del fantasy mondiale che è stato la serie "Carnivàle" della HBO, faccio il PdF?

    RispondiElimina
  50. Nuoooooooo Marc Singer, il protagonista del film zingaro per antonomasia: The beastmaster!!!

    RispondiElimina
  51. E visto che per me è un film che in alcuni momenti potevi pure cambiare un attimo su raitre, indosso i panni del PDF per dire che il kilt è un'invenzione del settecento e quindi le scene spadistiche le potevano girare con la tuta (e quindi la cosa vale pure per le culate di cuorebravo).

    RispondiElimina
  52. dall'età di 6 anni il mio film preferito!

    RispondiElimina
  53. Doc, hai mai visto la serie animata? Io la adoravo, soprattutto il tema musicale!

    RispondiElimina
  54. Arrivo tardi, non sarò letto da nessuno :) ma è veramente una mancanza non citare tra le principali interpretazioni di Clancy Brown, il Fratello Justin protagonista cattivo del serial Carnivale. Serial ricoperto di premi, ma che allo spesso immaturo pubblico italiano, risulta sconosciuto.
    Non a caso nel Wiki inglese dell'attore, questo è il 3° ruolo rilevante citato nella sua biografia. Ruolo che addirittura scompare nella pagina Wiki italiana sull'attore! :-PPP

    RispondiElimina
  55. Uno dei miei film preferiti degli anni '80. L'avrò visto una ventina di volte. Il secondo non mi è dispiciuto affatto. Il terzo era ridicolo com Mario Van Peebles pieno di piercing! Lui e Cristopher nel '94 fecero insieme anche Gunmen: amiconi... Nel poster di Highlander 3 sulla targa dell'auto c'era scritto "HLR 3", che truzzata!

    RispondiElimina
  56. appena visto su Italia2, cercavo info riguardo la colonna sonora e mi sono trovato qui...
    qualcuno saprebbe dirmi la tracklisting?
    ringrazio anticipatamente

    lelamedispadaccinonero.blogspot.it

    RispondiElimina
  57. a me Highlander II ha sempre affascinato tantissimo.

    ok,la continuity è totalmente sballata,riscritta.ma SE lo si vive come un Elseworld,il film in se..è fantastico sotto tutti i punti di vista.anche piu del 3,che è piu classico,ma in fondo è il primo film in tono minore

    RispondiElimina
  58. Mitico! ^^ Me lo devo giusto rivedere! Lo presi in VHS in una collana assieme a Robocop e "Codice magum"! ^^

    "che è stato un flop enorme al botteghino"

    In nord-america. In parte dell' Europa, tra cui da noi è stato un successo!

    RispondiElimina
  59. Quello non è assolutamente Frank Dux.
    Ero convinto di aver già lasciato un commento del genere cmq...

    RispondiElimina
  60. Lo sto rivedendo ora su "Airis", per me, vista l'età e l'ammore per quel gruppo chiamato Regina, resta al pari di BTTF un filmone!
    Ho ancora la musicassetta originale, in plastica bianca, non suona quasi più:-(
    A parte i cavi che sorreggono Lambert a fine film, cosa di cui mi sono accorto anni dopo, in questo istante si sente da una macchina Hammer to fall, altra cosa che mi era sfuggita...
    Concludo: filmone, stracolonna sonora da paura, seguiti? Quali seguiti;-)

    RispondiElimina

I commenti anonimi vengono eliminati dai filtri antispam e, nel caso superino i filtri, irrisi ed eliminati uguale: non usateli.

Related Posts with Thumbnails