mercoledì 10 aprile 2013

63

Tomb Raider e Luigi's Mansion 2, i giochi di frignare

I due giochi che ti sei sparato in retina negli ultimi giorni sono due titoli molto diversi fra loro. Ma in entrambi il protagonista è un tizio spaventato che frigna dal primo all'ultimo istante. Sono il nuovo Tomb Raider e Luigi's Mansion 2 (3DS), e solo uno dei due ti è piaciuto davvero. Hint: NON è Tomb Raider [...]

Partiamo allora proprio da Tomb Raider, così ci caviamo il dente, dai. Ci sta questa protagonista spaventata, che trema come una foglia e sobbalza ogni due per tre, 
ma che è anche una giovane perata e con lo zigomo muscoloso di quelli che sappiamo come vengono su, abilissima - si scoprirà di lì a poco - nel piantare frecce addosso alla gente con un arco. Questa giovane donna, che chiameremo PiagnucoLara Croft, un giorno stava comprando biancheria seSSi sull'internet
solo che invece di digitare Yamamay, ti butta nel motore di ricerca per sbaglio Yamatai, si guarda tutto il primo episodio di Jeeg Robot d'acciaio
e si mette sulle tracce della regina Himiko (che è sempre la vecchia Himika, ma con meno tortani in testa). Ora, ci sono alcune cose che ti sono piaciute di questo Tomb Raider del duemilatredici. L'ambientazione, specie per tutta la parte nippoantica; la realizzazione tecnica, perché si vedono tutti i soldi che ci hanno buttato dietro; alcuni momenti divertenti; Sam la giapponesina gnocca; l'uso della piccozza. Ci sono però anche parecchie altre cose che ti hanno downgradato il presunto giocone, il capolavoro di cui avevi letto, il titolo sulla bocca di tutti, in un gioco discreto. Non brutto, attenzione: discreto. Uno di quelli che, una volta arrivato alla fine, ti dici sì, vabbè, e quindi? Ecco dunque un po' di lamentele e musonate assortite:
- I salti. Crystal Dynamics ha notato, così, per caso, che Uncharted vende fantastilioni di copie a ogni capitolo e ne ha tirato fuori un clone sputato. Ok, lo capisci. Questo Tomb Raider è Uncharted, ma con il piccolo problema che un Tomb Raider non può essere (solo) Uncharted. Intendiamoci: a un certo punto a te non frega niente che sia un clonazzo, che Lara faccia la cosplayer perata di Nathan Drake ogni volta che striscia in una strettoia, rimane appesa per il mignolino a una struttura che decide di andare in pezzi proprio in quel momento, o addirittura si trova in situazioni identiche a quelle viste in uno degli Uncharted
tipo questa. Roba che mentre gli sviluppatori di Crystal Dynamics erano al lavoro, fuori c'erano gli avvocati Sony che bussavano alla porta
"Eghe"
Non te ne frega niente. E non te ne frega niente perché il mondo dei videogiochi è pieno di cloni migliori dell'originale, di titoli che hanno preso un'idea e un genere e li hanno fatti evolvere in qualche modo. Ecco, il punto è che non solo Tomb Raider non aggiunge una mazza, ma toglie quello che avrebbe dovuto lasciare al suo posto. Non esiste che in un Tomb Raider i salti non contino una fungia. Parlavi della piccozza, poco sopra, perché quelli sono gli unici momenti in cui sia richiesto un minimo di tempismo; per tutto il resto, anche senza mastercard, c'è un tasto del salto da premere quando vuoi, come vuoi. Tanto non cambia una mazza. In qualsiasi situazione, che salti prima o dopo, Lara allunga le manone come Buffon e su quella sporgenza là in fondo c'arriva comunque. Il salto, uno degli elementi su cui la saga ha incentrato praticamente tutto sin dagli esordi - se togliamo le pere della ravanatrice di tombe - la sfida con il baratro, la componente platform-tutta, sviliti di fatto a un banale quicktime. Neanche tanto quick.
- La protagonista frignona. Anche qui, ti frega zero dell'incompatibilità tra le figure del personaggio spaventato e della sterminatrice accumulatrice di cadaveri. È un videogioco d'azione, mica puoi pretendere, sticacchi. Se vai a vedere, allora non è normale neanche che questa gente stia appesa per il mignolino per ore, con una forza nelle dita che manco un Mobile Suit. Ma c'era proprio il bisogno di lasciare che la protagonista TIRASSE SU COL NASO, ANSIMASSE e PIAGNUCOLASSE per tutta l'avventura? Che fosse praticamente, costantemente un incrocio tra una p0rnodiva e una vecchia catananna spaventata col catarro? E che diavolo di schifo.

- Il brodo. Quello allungato per far durare di più il gioco. Tutti quegli scivoli dell'Aquafan? Quelle sessioni di spara spara a muretti tutte uguali? Perché la caccia sembra una roba buttata lì all'inizio e poi dimenticata? Dov'è la componente survival del gioco, tanto strombazzata alle sue prime apparizioni pubbliche? E perché i puzzle ambientali sono limitati alle tombe nascoste, e anche lì ce n'è mezzo per volta? Sicuri sicuri, amici del Cristallo che non si sta buono e fermo, che per copiare Uncharted occorresse proprio puntare tutta la baracca sul salta-corri-spara-ommioddioprecipitatutto, accantonando il resto da qualche parte? Sviluppare un free-roaming in cui giri in libertà solo se te ne frega qualcosa delle meenchiatine del collectaton, e per il resto via, dritto pe' dritto, salta-corri-spara-ommioddioprecipitatutto? Indicare con un apposito tasto sempre e comunque la via da seguire, sacrificando la componente avventurosa della saga sull'altare del filmone interattivo facilissimo?

- Le scene di morte truculenta. Lara impalata per il collo a un tubo quando sbagli direzione in uno degli ennesimi scivoloni dei Goonies, per esempio. O Lara schiacciata dai sassi o altre scene tipiche dell'iconografia dei martiri protocristiani. Servono a qualcosa? Davvero, siccome no, rendere più splatter le sequenze di morte della protagonista non rende il gioco in qualche modo più maturo, servono a qualcosa? O fanno solo schifo e basta?
- L'arco. È fico piantare in testa una freccia a uno sgherro uscito da una puntata di Lost, ok, e ormai tutti i giochi di questo e di quell'altro mondo devono averci per forza un arco, l'abbiamo capito. E usare quell'arco con le varie frecce col trucco di Green Arrow sa essere di tanto in tanto anche divertente, siamo d'accordo. Solo che quello non è un arco. Per niente. È un fucile: anche da cecchino, alla bisogna, e ci vai di headshot dalla grande distanza con una facilità tanto disarmante che al confronto Guglielmo Tell era un pirla svizzero coi pantaloni alla zuava e la balestra qualsiasi. Quello di Far Cry 3, per intendersi, era e si comportava come un arco: in tutti gli altri giochi di quest'ultima generazione hai trovato solo dei gran bei fucili a corda. 
Passiamo a Luigi's Mansion 2. Ci sta (pure qui) questo protagonista spaventato, che trema come una foglia e sobbalza ogni due per tre, 
ma che è anche il fratello sfigato di un tizio molto più famoso di lui, e che viene trascinato in un'altra impresa folle da una sua vecchia conoscenza, un professore con delle idee bislacche e che parla una lingua incomprensibile
Per farla molto breve, Luigi's Mansion 2 è un gioco di livello Medjugorje, un piccolo, enorme capolavoro, uno dei giochi migliori disponibili oggi su 3DS. I veri videogiochisti in ascolto avranno sicuramente giocato il primo Luigi's Mansion al lancio del Gamecube, e lo ricorderanno come un titolo dalle ottime premesse, non tutte però sviluppate al meglio. Era un gioco bellissimo ma breve, il primo Luigi's Mansion, che finiva proprio sul più bello, lasciando in bocca il retrogusto delle occasioni mancate. Aveva già tutto, ma aveva anche il freno a mano tirato. 
Dodici anni più tardi, in Nintendo hanno finalmente capito che se quel freno a mano lo abbassi, cammini meglio. Decisamente meglio. Luigi's Mansion 2 (negli USA Luigi's Mansion Dark Moon) è un incrocio tra Resident Evil, Ghostbusters, Scooby-Doo e un Metroidvania. 
È tutta una serie di deliziosi dettagli che fanno ridere chi gioca come un cretino (Luigi che fischietta a tempo sul tema del gioco, tanto per dire), è una serie di puzzle di complessità crescente, è la voglia di trovare tutto a colpi di aspirafantasmi e aspiraqualsiasialtracosa Poltergust. È lungo, tecnicamente mostruoso per una console portatile, insomma una goduria. Ha solo due piccoli problemi: far tutto con un solo stick non è il massimo della vita quando devi orientare l'aspiracoso, specie nei combattimenti (no, il Circle Pad Pro NON è supportato, perché Nintendo prima ti vende gli accrocchi inutili e poi se ne scorda. Un grande classico), e il fatto che si salvi solo a fine missione, per una console portatile, è una bella scocciatura. Detto questo, se avete un 3DS dovete comprarvelo tipo ieri. Cinque stelle su cinque sulla scala Wilde,
e fancuore a Mario. L'eroe di famiglia per te è sempre stato il segaligno tizio in verde. Coming up next week: Bioshock Infinite (lo inizi oggi) e Guacamelee! Un... metroidvania con i luchadores? SOLD!

63 commenti:

  1. Concordo sulla piagnisteità di Lara, a lungo andare diventa fastidiosissima. Caruccia la trama, anche se, come detto, allungata a dismisura. Però resta il fatto che si è ancora lontani (purtroppamente) dai livelli dei vecchi TR..

    Su Bioshock infinite posso dire che non mi è piaciuto poi così tanto, vuoi anche x la trama un pochetto astrusa

    RispondiElimina
  2. Emil Sanders10 aprile, 2013

    Bioshock Infinite. lo inizi oggi, lo finisci oggi, 4 ore più tardi XD

    RispondiElimina
  3. non ho il 3ds (di contro ho un odio pazzesco verso nintendo mario e luigi...) quindi per ora passo. Tomb raider me lo accatterò più avanti dal cestone del MediaWorld oppure quando sarà regalato sul PS+.

    RispondiElimina
  4. Doc, nella versione inglese, Lara piange molto meno. Nel senso che il file audio è decisamente meno smoccolato e strappalacrime.
    GiochElo in Inglese.

    RispondiElimina
  5. Avevo già sentito su Ringcast i vostri dubbi in merito al nuovo Tomb Raider, e la fesseria che hanno fatto sui salti è francamente imperdonabile. Come film interattivo magari lo recuperiamo a prezzi pazzi PC. Luigi sembra invece molto interessante, con quei bei baffoni, ma dovrà attendere il suo turno, perché è in arrivo Fire Emblem, e un gioco così lo aspettavo da un pezzo.

    RispondiElimina
  6. ToSo:
    Ecco, vedi? Dannata pigrizia, ché non mi va mai di mettermi a smanettare con le opzioni.

    RispondiElimina
  7. "Detto questo, se avete un 3DS dovete comprarvelo tipo ieri."

    Ecco, così imparo a comprarmi il 3DS. Mannaggia a me.
    /aggiorna la lista acquisti da fare

    RispondiElimina
  8. Precisazione di un precisino della fungia: un arco in mano ad un arciere che sa usarlo è molto più preciso di alcune armi da fuoco, considerando che nelle gare fitarco all'aperto, nella categoria FITA si tira alle seguenti lunghezze 30/50/70/90mt quindi non denigrerei troppo il tiro con l'arco...considerando anche, che se lo viene a sapere SylvesterRamboStallone, sono uccelli per diabetici!!

    RispondiElimina
  9. Andrea Scarpati:
    Sì, ok, in mano a un oro olimpico ci credo. E se lo usa una ragazzina che non ne ha mai visto uno in vita sua e trova un arco vecchissimo in giro per caso? :D

    Ma non intendevo comunque quello: un arco e una freccia funzionano come, uh, un arco e una fraccia. Le parabole, quelle storie lì. In Far Cry 3, per centrare un nemico molto lontano, devi calcolare la traiettoria della freccia. Qui (e in tutti gli altri giochi arcomuniti recenti) no: punti col mirino alla testa e boom, headshot.

    RispondiElimina
  10. a me invece è piaciuto proprio la caratterizzazione del personaggio di lara piagnucolosa :)

    RispondiElimina
  11. Luigi 2, eh? Purtroppo non ho il 3DS. Stavo quasi per comprarmelo quando ho sentito che doveva uscire un nuovo Castlevania 2d alla Metroid. Invece tale "Mirror of Fate" non e' ne' 2d ne' metroidvania, ma un accrocchio strano che come non detto, faccio marcia indietro alla cassa "ci penso un attimo, grazie".

    Mi sa che stasera mi butto anch'io su Guacamelee...

    RispondiElimina
  12. aspetto con ansia l'opinione su bioshock, un gioco che aspetto da tempo

    RispondiElimina
  13. E' di moda fare i remake che non c'entra un well loved con l'orginale, l'obbiettivo è accalappiare i vegliardi con l'effetto nostalgia canalis e i giovini con un gioco facile e clone di un altro di successo.
    Quando l'aspetto pioneristico svanisce le regole del marketing dettano legge, quasi sempre.

    OT @ Doc e Elisabetta
    la serie che ci ha passato Elisabetta fa morire dal ridere.

    RispondiElimina
  14. ...beh se non hai mai tirato con un arco e sei un o una regazzino/a probabilmente ti potrai ritenere fortunato/a se non ti fai male! :-)

    RispondiElimina
  15. Ok mi hai convinto ad acquistare l'ultima avventura di Luigi. Tra l'altro perché non ci parli più approfonditamente del 3DS? Magari farci sapere quali titoli usciti finora vale la pena di comprare. Daiii :D

    RispondiElimina
  16. "In tutti gli altri giochi di quest'ultima generazione hai trovato solo dei gran bei fucili a corda."

    https://www.youtube.com/watch?v=h6yaiAaf0Og

    RispondiElimina
  17. Uhm... lo dicevo che Lara non mi convinceva, sono contento di sapere che avevo ragione. Aspetto con ansia le impressioni su Bioshock, che quello prima o poi me lo compro a priori, recensioni o meno, ma fa piacere avere l'opinione espertissima del Doc.
    Hai visto che hanno annunciato il nuovo Batman Arkham (e la scimmia sale)???

    RispondiElimina
  18. https://www.youtube.com/watch?v=h6yaiAaf0Og

    Ahahahahah!!! questo non l'avevo mai visto!!

    RispondiElimina
  19. Ecco il mio momento da "controprecisino della fungia"! ;)

    Sulla precisione di un arco paragonabile a quella delle armi da fuoco in contesto "Fitarco", sono d'accordo (ho tirato con l'arco per tipo 10 anni), ma c'è un ma...

    Sono d'accordo solo se parliamo di un "setup" da gara... Quindi: "riser" in magnesio, flettenti in carbonio, "V-Bar", stabilizzatore centrale, mirino micrometrico con bolla, "clicker", bottone stabilizzatore, riferimenti sulla corda, frecce in carbonio... Della serie, in gara hai per le mani una macchina che praticamente tira da sola. Tu devi solo saperla tendere correttamente ed assumere sempre e costantemente la stessa postura, svuotando la mente e rilassandoti. Alla "rosata stretta" ci pensa l'arco.

    Nelle foto del gioco vedo che Lara ha per le mani un "compound" nudo e crudo ed un "paleolitico".

    Col primo, senza tutti gli ausili suddetti, forse entro i 20 metri riesci ad essere preciso. Con un "longbow", diversamente, devi proprio essere Robin Hood... ;)

    RispondiElimina
  20. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  21. L'arco può essere un fucile ma in Giappone hanno provato ad usarlo come una mitragliatrice.

    Presso il tempio Sanjusangendo di Kyoto facevano delle gare di tiro con l'arco che duravano un giorno. Il numero di sfrecce scoccate dal singolo arcere era impressionate, con percentuali da cecchino.

    RispondiElimina
  22. @Marte si ovviamente io mi riferivo ad un arco moderno completo (compound o olimpico)...ho visto anche arcieri precisi da far impressione con un long-bow o arco storico, però a bersagli distanti massimo 20mt

    RispondiElimina
  23. Marte, Drakkan:
    C'era una vecchi(ssim)a storia del Punitore, disegnata mi sembra da Erik Larsen, in cui incontrava un vecchio maestro giapponese armato di arco lungo. Poi venivano attaccati da un elicottero da guerra, e il maestro spiegava che con quel pezzo di legno al massimo sarebbe riuscito a colpire qualcosa a dieci metri. O qualcosa del genere.

    Come sottolineavo prima, il punto è proprio la fisica. L'assenza di tiri a parabola che diano soddisfazione. Poi che una rEgazzina impaurita diventi Robin Hood ci sta. Cioè, è un videogioco. Freeman ti è diventato Rambo in un niente.

    RispondiElimina
  24. @Dr.Manhattan "e il maestro spiegava che con quel pezzo di legno al massimo sarebbe riuscito a colpire qualcosa a dieci metri. O qualcosa del genere"..li sicuramente lo sceneggiatore si era ben informato, la tecnica di tiro con l'arco giapponese è considerata una vera e propria arte marziale, conosciuta con il nome di KYUDO, la bellezza di questo tiro non è nè la potenza con cui la freccia scocca dall'arco, nè la distanza che copre dopo esser stata scoccata, ma bensi riguarda la bellezza e l'eleganza del gesto tecnico, particolarmente curato.

    RispondiElimina
  25. Andrè, quando hai un momento spiegami come fa un arco ad essere più preciso di una qualsiasi pistola. Va bene se sei Legolas o Oliver Queen o Clint Barton, ma un oro olimpico si prende quei venti secondi prima di tirare. Non è che tiri a ripetizione e sicuramente non in movimento durante la concitazione. Poi parliamo di archi fatti apposta per colpire a novanta metri, non di archetti di legno tirati su alla uccello di canide perché meglio quello di crepare.
    Con lo stesso principio ti dico che tra un arco di precisione e un fucile di precisione passano almeno due chilometri di differenza.

    Quando un uomo con un arco incontra un uomo con la pistola...

    RispondiElimina
  26. @Art mi riferivo alla pistola e non ad un fucile, sette/otto anni fa la compagnia arcieri di Grosseto sfidò in una gara amichevole i tiratori del poligono sempre di Grosseto, i bersagli erano posti a 18mt (distanza in cui un arco tira nelle gare indoor) ed erano praticamente i dischetti arancioni usati nel tiro al piattello..beh il risultato fu una vittoria decisamente schiacciante per gli archi...una pistola a tranta metri diventa decisamente precisa un arco (moderno ovviamente) è preciso fino a 90mt....è ovvio che io ti parlo di tiri di precisione con tuti i tempi che richiedono al tiratore per aggiustare la propria mira...per quanto riguarda un fucile ovviamente non c'è storia, lo sanno tutti quando un uomo con la pistola incontra un uomo con il fucile, l'uomo con la pistola è un uomo morto...figurati se lo incontra con l'arco!!! :-)

    RispondiElimina
  27. Confermo che, nella versione inglese, Lara è molto meno lagnosa. A me sinceramente è piaciuto un sacco come gioco.

    PS: La scena del vetro che si incrina etc etc prima che in Uncharted si è vista nel secondo film di Jurassic Park, durante la scena del caravan.

    RispondiElimina
  28. A me invece TR è piaciuto parecchio, magari anche solo per il fatto che non ho una console e quindi Uncharted l'ho giusto provato su quella di un amico, quindi un gioco su PC che ne riprende le meccaniche per me è benvenuto, e la resa visiva (ma serve una macchina bella potente) è spettacolare. Bioshock Infinite lo sto giocando in questi giorni e mi piace davvero parecchio, anche se l'UE3 ormai non regge il confronto con altri motori più recenti, fa la sua figura (lo stuttering però è decisamente palloso, bisogna mettere mano al file .ini per ottimizzarlo in attesa di una patch).

    RispondiElimina
  29. vabbè ma l'arco semplice dura 2-3 scenari. Poi lo evolvi in arco di ultima generazione in fibra di carbonio e lo aggiorni fino a mettergli le frecce esplosive... e quando colpisci a distanza devi usare 2-3 frecce per ammazzare un uomo a meno che non lo becchi in testa (ma questo è "credibile")!

    cmq sì, una gestione delle parabole arcuate alla Turok ci voleva, ne ho sentito la mancanza con quel cosino rosso preciso al 100%

    Inoltre, anche la storia della caccia di animali la pensavo diversa: pensavo ci fossero componenti alla The Sims dove devi mangiare per non morire o per recuperare energie, invece è un addon sadico per chi si diverte nella caccia del tutto estraneo al gioco!

    Però è un gran bel gioco, l'ho apprezzato molto!

    RispondiElimina
  30. Doc, ma sai che (fatte le dovute proporzioni) Luigi's Mansion mi ricorda moltotantissimo questo arcade qui?

    http://www.youtube.com/watch?v=j7y6ATDekTw

    Roba del 1991, per intenderci...

    RispondiElimina
  31. Luigi Mason 2 è un giocone con le palle! Bello proprio...

    RispondiElimina
  32. Calogero Kabuto10 aprile, 2013

    Io TR l'ho giocato in inglese e per me è Game of The Year... divertente senza rompere le palle, che qui non abbiamo mica più 12 anni e i giorni da buttare per azzeccare il salto al pixel.
    La storia è un po' stirata, ma bellissimi gli scenari, bellissimi i quick time, e mi è piaciuto pure l'incarognimento contro la tipetta indifesa che alla fine doublegunna dibbestia.

    Uncharted non l'ho mai giocato per carenza di console.

    Bioshock Infinite invece è una palla allucinante a divertimento zero. Per entusiasmarsi per quella trama bisogna essere dei novenni dell'Arkansas ignoranti come capre... in compenso però l'architettura degli ambienti spesso non è male.

    RispondiElimina
  33. Ero molto interessato a Luigi's Mansion 2, lo consigli anche ai deboscia come me che si sono persi il primo capitolo?
    Un saluto Doc :D

    RispondiElimina
  34. Arno_Bleed:
    Son tutti figli di Ghostbusters. Ed è inquietante che nessun gioco ufficiale di Ghostbusters (compreso l'ultimo) sia riuscito a far meglio di Luigi's Mansion nella lotta ai fantasmi.

    TorquemadA, Calogero Kabuto:
    Comprendo, e capisco come a giocarlo su PC senza aver provato prima i tre Uncharted (tre) sembri una roba fresca. Non è mica un crimine, intendiamoci, ma è come apprezzare un libro copiato paro-paro da King perché non si è mai letto l'originale :D

    RispondiElimina
  35. Comunque l'agomento "arcieria" nei films/videogiochi è senz'altro interessante.

    Nelle produzioni cinematografiche, per esempio, non ho mai visto nessuno usare l'arco nella maniera corretta...

    Addirittura, molto spesso puoi vedere attori che impugnano archi destri alla mancina (con l'impugnatura e la finestratura del "rest" palesemente al contrario...) e che incoccano perfino le frecce sottosopra!!!

    Per non parlare della gente che tira con l'arco in orizzontale.

    Cose che non sono cose! :D

    RispondiElimina
  36. Concordo con te Doc sul fatto di Lara.
    Questa d'adesso può essere più realistica ma non è la Lara Croft che abbiamo amato. Cosa aveva di bello la bella Lara? -ovvio la sua sesta naturale-.
    Che non doveva rappresentare la realtà, era semplicemente un personaggio icona, come un personaggio fumettistico, io lo vista sempre così, non lo mai vista come un insulto alle donne o altro. Era bella, era intelligente, era curiosa ed era ricca. Questa modo di rendere più umano o realistico sinceramente non mi piace, ovviamente ci sono lavori che escono bene, ma vedere Lara che fa così sinceramente mi stona come se un domani Capitan America va a fare la fila alla posta.

    RispondiElimina
  37. Ah dimenticavo, Luigi Mansion 2 lo preso al lancio e come nintendaro lo aspettavo da tempo ormai, è un giocone vero e proprio. Peccato che la struttura a missioni rende un po monotona l'esplorazione delle ville. Tutto il resto è bellissimo, divertente e mi ha fatto pure saltare dalla sedia 2 volte- a contrario di Resident evil Revelations che non mi ha fatto per niente paura o non mi ha fatto saltare per niente-

    RispondiElimina
  38. Parliamo di Tomb Raider, visto che Luigi's Mansion 2, nonostante abbia amato il primo, noostante sia già sulla mia lista della spesa futura, non l'ho ancora ne preso, ne provato. Tutte vere le cose di Tomb Raider, dal fatto che il survival, doveva essere implementato molto di più (avere una Bear Gryllis con le pere sarebbe stato troppo una figata), il comparto grafico è probabilmente quanto di più fine visto finora su PS3, la Lara GNé GNé ammetto che non mi da più di tanto fastidio (hanno azzecato il volersi distaccare totalmente da quello che era la vecchia lady d'acciaio dei vecchi capitoli e ci sono riusciti molto bene). Pur essendo d'accordo con quello che hai scritto tu, a me è piaciuto moltissimo come gioco, vuoi per il fatto di dover scalciare culi, vuoi perchè giochi alla Uncharted mi fanno impazzire. Una cosa aggiungerei al tuo punto di vista, la storia. Fa schifo, non ha senso fa acqua da tutte le parti è esclusivamente un pretesto per fare quello che devi fare; Anche in Uncharted la storia non era nulla di eccezionale, ma si svolgeva in una maniera più appassionante, ti faceva venire voglia di sapere cosa succedeva dopo, cosa che tomb raider non mi ha suscitato nemmeno un po', pur essendo molto godibile come gioco.

    RispondiElimina
  39. il doc, sempre più maitre a penser, è finito nella giuria dello spazio bianco (http://www.lospaziobianco.it/72294-top-ten-2012-dr-manhattan) e ha detto la sua. Bravo

    RispondiElimina
  40. Arrh...
    Dopo avergli ammaestrato una scimmia apposta, averla vestita da scalatore e averla fatta arrampicare a fatica sulla spalla del Doc (evitiamo la facile ironia sulla difficoltà dell'arrampicata) per convincerlo a leggere La Vetta degli Idei non mi dice niente. Basta, ti scacello XD

    RispondiElimina
  41. Drakkan, per caso sai in quanti numeri sarà composto la vetta degli dei?

    RispondiElimina
  42. el bombero, Drakkan:
    Oh, m'hanno detto "bastano due parole, almeno per i primi", io che ne so? :)
    Comunque, dopo le infinite discussione fra te e Ultimus, l'ho preso e mi è piaciuto molto.

    RispondiElimina
  43. @elbombero e Doc
    dovrebbero essere 5 numeri anche se inizialmente avevano, se non erro, dichiarato 6.

    RispondiElimina
  44. eh la notte sulle grand jorasses è da brividi

    RispondiElimina
  45. Doc, Luigi l'hai giocato col 3d spento? So che è in controtendenza con l'opinione che hai a proposito del 3d, ma personalmente è una tecnica che mi affascina e seguo da anni e anni e anni (ho iniziato ad interessarmente a 15 anni, ora ne ho 35 XD) e per guadagnarmi un pò di occhiatacce virtuale gli accrocchi inutili e poi se ne scorda. Un grande classico), e il fatto che si salvi sole gli accrocchi inutili e poi se ne scorda. Un grande classico), e il fatto che si salvi solo a fine missione, per una console portatile, è una bella scocciatura. Detto questo, se avete un 3DS doveo a fine missione, per una console portatile, è una bella scocciatura. Detto questo, se avete un 3DS dovei ci metto pure che il 3d autosteroscopico del 3ds non mi infastidisce, anzi, in certi casi mi sorpende quanto sia pulito (per rendersi conto di cosa parlo, basta confrontare i video del relativo canale sul 3DS con quelli, per esempio, dell'LG Optimus 3d: non c'è paragone, lo schermino Nintendo spacca di brutto). In Luigi Mansion come ci sta? Fastidio totale o effetto gradevole?
    P.S.: Proverai anche Fire Emblem?

    RispondiElimina
  46. Dardael:
    Di' un po', il tuo commento l'hai scritto per caso nella stanza rossa di Twin Peaks? :)

    In ordine: no, giocato in 2D. L'ingegnere Coltelino (chi segue il podcast RingCast sa) mi diceva un gran bene della stereoscopia del gioco, ma a me il 3D fa schifo, quindi non saprei.

    Quanto a Fire Emblem, non so. Ma non è esattamente in cima alla mia lista, ecco.

    RispondiElimina
  47. Doc , è appena stato annunciato il nuovo Batman : Arkham Origins , e un titolo per Ps Vita e 3DS ("Blackgate") . In questo momento sulla mia spalla c'è un gigantopiteco.

    RispondiElimina
  48. Io aspetto ancora un tuo parere su Ni No Kuni! :) Mi hanno parlato abbastanza male del sistema di combattimento.

    RispondiElimina
  49. Mr.Lol:
    Puoi farla accomodare altrove, la scimmia. Dai un'occhiata al post a ora di pranzo sulla pagina FB dell'Antro...

    Il Giubba:
    Ormai è andato :)
    Storia così così, ambientazione bellissima, grafica e musiche di altissimo livello (anche se le musiche si ripetono fino allo sfinimento) e sistema di combattimento vecchio come il cucco e poco elastico. Ma gli scontri, alla fine, sono quello che interessa di meno in quel GdR. O almeno per me è stato così :)

    RispondiElimina
  50. L'arco nel 2013 è come il saxofono degli anni '80.

    RispondiElimina
  51. taburn200110 aprile, 2013

    concordo su tutto e anche per me la delusione più grossa sono stati i salti(che nel vecchio tr erano un pò come calcolare la parabola di una freccia)... :(
    speriamo capiscano quale sia la direzione da intraprendere per i prossimi epidosi.

    RispondiElimina
  52. Il nuovo Tomb Raider mi è piaciuto molto, nonostante l'indubbia semplicità ed assenza totale di puzzle, cosa che affligge anche un titolo come Bioshock Infinite, tutto bello spianato e dritto come un fuso fino alla fine.
    Ovvio, manca quel senso di indecisione che sempre più raramente i giochi odierni offrono: si sa sempre cosa fare e come farlo senza pensare troppo. Eppure m'è piaciuto...

    RispondiElimina
  53. Credo sia proprio arrivato il momento di comprare un 3DS.

    RispondiElimina
  54. Sul piagnucolare sono d'accordo, va bene all'inizio ma da metà in poi Lara diventa una furia, quindi non ha più senso frignare... Sul tirare su col naso invece, non è un difetto, anzi! Aggiunge realismo! Lara è su un'isola battuta da venti e tempeste, passa pure per zone innevate, il tutto con una misera canottierina di Intimissimi addosso, è zuppa dall'inizio alla fine e non ha una scorta di fazzoletti.... Non può far altro che tirare su col naso!!!

    RispondiElimina
  55. la gente che spara cacca su Bioshock Infinite proprio non la capisco. certo non è privo di difetti, ma minchia che giocone! e che trama!

    RispondiElimina
  56. Dopo aver finito TR al 100% posso dire questo: rispetto a Uncharted (sempre sia lodato Drake) ho apprezzato il fatto di avere qualche possibilità in più di esplorare. Non è un open world, va bene, ma nemmeno proprio un corridoio (alcune zone lo sono, ma poteva andare peggio, leggi "ultimi FF"). Gli enigmi non erano tanti, ma erano carini secondo me, e intuibili ma non serviti su un piatto d'argento; condivido le perplessità sull'arco, più che altro perché ultimamente dai in mano un arco a chiunque e ti diventa un killer professionista...
    In realtà il problema arco/piagnucolio/sparaspara è un problema unico: partendo dal presupposto che la fanciulla non è un marine, per me va bene che sia spaventata, terrorizzata ecc (cosa che secondo me non giustifica tutti quei sospiri, va bene far sbavare gli ometti ma dai diventa quasi fastidiosa...)... però non mi si può far credere che all'improvviso lo diventi: certi salti, acrobazie ecc ecc mi stanno bene (e solo perché si accetta la finzione del videogioco) se mi dici "è una sportiva/è addestrata", ma una ragazza avventurosa e basta non sarebbe mai capace di farli... e nemmeno un uomo se è per quello (smentitemi se potete): e poi, se ti mandano addosso 20 nemici con granate e supermitra, hai voglia tu fragile virgulto a ucciderli tutti a piccozzate, su...
    Mi sarebbe piaciuto che fosse più verosimile, e questo poteva dire + survival (diamo più importanza alla caccia e al fatto di mantenerci in salute?) e meno sparaspara... magari con un po' di attenzione i più agli enigmi, vuoi un'arma? costruiscitela ecc...
    Ma alla fine: un gioco del genere in quanti lo comprerebbero? Ormai, se l'idea è di vendere tot milllemilioni di copie, nessuno (e la SE soprattutto) si azzarderebbe...

    PS: a me il vecchio Tomb Raider non è mai piaciuto. Mi avevano regalato il 3, mi sono bloccata al terzo livello perché farla muovere era una sofferenza e l'ho piantato lì (apre l'ombrello parainsulti)

    RispondiElimina
  57. A proposito della vexata quaestio "arco da cecchino"

    Tempo fa lessi un articolo (Cracked.com? poesse) in cui si parlava degli artifici idioti che tutti gli sceneggiatori dell'orbe terracqueo si ostinano a usare: ebbene, tra questi c'era l'assioma del mirino. Che il tiro sia fatto con la pistola di Jack Sparrow, con un cannone 160 mm, con una cerbottana o a sputi, l'inquadratura insiste sempre sulla perfetta centratura del mirino.

    A quanto pare il bovaro medio dell'Alabama pensa che la parabola sia quella che raccontava Gesù ai discepoli: se mostrassero l'effettiva correzione da dare ai tiri sulla lunga distanza partirebbero fischi e pernacchioni dalla platea...

    RispondiElimina
  58. ...incredibile, anche in Far Cry Blood Dragon c'è l'arco....

    RispondiElimina
  59. Premetto che con questo TR non ho giocato e non credo che ci giocherò, ma guardando alcuni commenti ho letto che alcuni si lamentano per la scarsa realta del gioco, tipo Lara che armata di piccozza uccide venti nemici armati fino ai denti, oppure esegue dei tiri precisi e millimetrici con l'arco ecc. Scusate ma si sta parlando di un video game, ma perchè i vari medal of honor, call of duty e altri game vi sembrano reali??

    RispondiElimina
  60. Doc diciamocela tutta, Luigi spaccava cooli già all'epoca di "Mario is missing"...cioè, chi altro si sarebbe smazzato ad andare in giro per il mondo a recuperare il fratello??

    RispondiElimina
  61. boh...
    a me questo Tomb Raider è piaciuto un sacco. E giusto per farmi pubblicità, qui il link della mia minirece Tomb Raider. Commento
    Ma ricordo con altrettanta goduria Luigi's Mansion per il Cubotto della Nintendo

    RispondiElimina
  62. quoto la preferenza di Luigi Mario su Mario Mario (che poi vabbè il Miya Master ha sfatato che hanno cognomi nonostante il titolo... perchè ti chiedi ma non importa)

    RispondiElimina

I COMMENTI ANONIMI VENGONO ELIMINATI IN AUTOMATICO DAI FILTRI ANTISPAM. QUELLI SUPERSTITI, IRRISI ED ELIMINATI UGUALE. NON. USATELI.

Related Posts with Thumbnails