mercoledì 20 marzo 2013

54

Letti di recente

Ovvero: un paio di manga, la nuova megasaga Marvel (no spoilerazzi), Capitan Harlock, il PC Engine e, a sorpresa, uno dei romanzi più belli degli ultimi mesi [...]

Da dove cominciamo? Massì, cominciamo da Age of Ultron, la nuova gigasaga Marvel partita due settimane fa e che si trascinerà fino a giugno. Una mini di dieci numeri con il solito corollario (contenuto, promettono) di tie-in. La storia parte subito, come si dice?, in mediaset: Ultron ha conquistato in un-qualche-modo-che-non-sappiamo il pianeta e New York è uno scenario apocalittico, da domani fantascienzo brutto, con in giro le gang di tizi smanicati e con la cresta tipo Robocop o Milanello. È una realtà alternativa? Un futuro lontano? Boh, non si sa. E qui ci fermiamo, per evitare spoilerazzi. Due considerazioni generiche, anzi tre: a) il setting ti piace e non è un caso che il nome della saga faccia il verso a l'Era di Apocalisse: con premesse del genere puoi fare di tutto e renderlo perfettamente comprensibile anche a chi non abbia mai letto un fumetto di super-eroi in vita sua b) Hitch è sempre un mostro, anche se spesso si autoclona le facce (dal numero 6 subentrerà Brandon Peterson); c) otto carte per i primi due numeri su comixology e ancora non è successa grossomodo una well-loved. Pistola te a non aspettare il volume.
Tiger & Bunny è una serie TV nippa del 2011, prodotta dalla Sunrise e con il character design di Masakazu "in vita mia ho fatto una sola cosa buona" Katsura. Planet Manga ha iniziato ora a proporne in volumetti bimestrali il manga (adattamento dell'anime), disegnato da Mizuki Sakakibara. La storia è quella di un mondo in cui i super-eroi sono un grande business televisivo: seguiti dalle telecamere e in continua competizione tra loro per il campionato dei super-sboroni, hanno a che fare con sponsor e direttive aziendali. L'idea è carina, lo stile della Sakakibara molto piacevole e alcuni dei costumi creati da Katsura fichissimi (Rock Bison FTW), ma arrivato alla fine del primo volumetto avevi già voglia di buttarti dal terrazzino. Di solito non è un buon segno.
Sempre parlando di manga, stai seguendo (oltre alla sempre piacevole Bakuman) anche la nuova edizione dell'Uomo Tigre, pur avendo già l'edizione SaldaPress. Dice: perché? Così. Poco da dire sul fumetto, visto che probabilmente lo conoscerete tutti: grandi momenti WTF e signorili ingenuitàvabbè, Tiger Mask che piange un casino (anche con la maschera), Naoto ritratto come il fanciullino di Giovanni Pascoli Tezuka, ma anche un notevole realismo nella resa dei colpi scambiati sul ring. Quanto all'edizione Panini, ok le cover originali (anche se quelle di Camuncoli davano fuoco a qualsiasi cosa) e piace il prezzo contenuto, ma la nuova traduzione si avventura in alcuni punti in un italiano farraginoso e, soprattutto, manca uno straccio di redazionale, una misera paginetta in cui si spieghi, per dire, che molti di quei tizi che si menano lì nel '68 sono veri bressler. Non solo il Grande Baba e Antonio Inoki, ma anche Jack Brisco, Michiaki Yoshimura, Kintaro Ohki, Baron Scicluna e tanti altri. Cioè, lo spazio a fondo albo c'è, che diavolo ci voleva. E sì, anche Mister No, con la sua testa di cippa, esiste davvero. Solo che non fa il bressler. 
Da leggere, su questo artbook di Capitan Harlock del '78, c'è in effetti pochino. Ma signori. Volume di un'ottantina di pagine in stile Roman Album (ma parte di un'altra collana), è tutto zeppo di foto giganti, schede e posterini su Herlock e gli altri personaggi della serie, tanto che arrivato a metà c'avevi già gli occhi abbruschettatissimi.
A quanto hai capito, dev'essere tipo il primo di una serie di tre o quattro volumi, visto che copre solo i primi episodi. Vi piacerebbero un po' di scan? Sì? Ve lo potete scordarVELO, ché c'hai speso trenta carte e a passarlo al fil di scanner si sfascia tutto. Non è bengrimm.
Del primo volume de La Bible PC Engine (in foto, a sinistra) si è parlato a queste coordinate diversi anni fa. Da qualche mese la Pix'n Love, stesso editore francese di quel libro sull'Amiga e di tante altre pubblicazioni analoghe, ha tirato finalmente fuori il secondo e ultimo tomo (in foto, a destra). Se il primo si occupava della storia della gloriosa consolina Nec e dei suoi gigameraviglievoli giochi su Hu-Card, La Bible PC Engine Vol. 2 parla della bizzarra importazione parallela messa su in Francia da un tizio che aveva un negozietto di videogiochi e dei titoli su supporto CD-ROM. Il che vale a dire una quantità enorme di giochilli assurdi e robe zozze del mahjong in mezzo alla quale si nascondono perle assolute e robe da lacrime napulitante e carte di credito in fiamme come Dracula X Chi no Rondo, Sapphire, Gate of Thunder, Pomping World (che non era un gioco sull'industria del p0rno ma il vecchio Pang) e tanto altro. Solo per videogiochisti di un certo livello, per ora solo nella lingua dei gianfransuà. 20 carte, SE riuscite a trovarlo.    
Chiudiamo con il romanzo Il posto tranquillo, di Francesco Tedeschi. Ora, il Teddy è un amico, ma questa non è una di quelle minirecensioni che si aprono con un "Questo romanzo l'ha scritto un amico, perciò è carino". Questa è una di quelle minirecensioni che si aprono con un "Questo è con ogni probabilità il romanzo più bello che il sottoscritto abbia letto negli ultimi sei mesi". Quando una persona che conosci ti fa leggere una sua opera, sapete, c'è sempre un minimo di imbarazzo iniziale. E se poi non ti piace? Glielo dici? E come glielo dici? Si è mica tutti dei mollica dentro. Questo tipo di perplessità, fortunatamente, te la sei lasciata alle spalle dopo tipo le prime quattro pagine. Dopo le prime dieci hai messo in standby tutto il resto per portarti avanti con la lettura. Dopo metà libro eri già nella sfera dell'Opporcapaletta. Una trama a orologeria in cui tutti i pezzi vanno alla fine perfettamente al loro posto; un paio di spunti alla Gaiman, di cui Francesco è tipo uno dei maggiori fan viventi; personaggi riusciti; espedienti narrativi complessi come il capitolo Anni nascosti, eppur buttati giù con invidiabile semplicità; un finale a tradimento, che quando ti aspetti tutta un'altra roba arriva a prenderti per il naso. Ma soprattutto una certa parte in cui le domande dei protagonisti diventano un grosso interrogativo fluttuante sulla testa di chi legge: l'avete trovato il vostro posto tranquillo? Se sì: era come ve l'aspettavate? Se no: che diavolo state aspettando? Bello-bello davvero. Ed è il suo primo romanzo. Cioè, il Teddy, vergognati almeno un po'. Eghe. Costa all'incirca 10 carte, sia dagli amazzonici che sul sito della casa editrice (Vincent Books), cover di Camuncoli inclusa. Poi per ringraziare per la dritta, una volta letto, voialtri debosciati fate sempre a tempo.

54 commenti:

  1. Certo che ormai la Marvel sforna una saga dopo l'altra, roba che se fossi un supereroe del Marvel Universe avevo già dato le dimissioni, che non fai a tempo a sconfiggere un dio serpente che già ti bussa alla porta Ultron eccheè!! Comunque la leggerò.
    L'artbook di Harlock è veramente bellissimo!!

    RispondiElimina
  2. Tiger & Bunny mi ero promesso di indagarlo perché ho visto molti bamboccini in nippolandia.
    L'Uomo Tigre devo decidere se comprare il secondo numero, bellissimo, ma casa trabocca di fumetti arrestrati non letti tra cui Bakuman (che in giappone è finito).
    Per il resto passo.

    In compenso a maggio esce la raccolata di Zerocalcare ed è gia in preorder. Sono in trepidante attesa che la Panini faccia uscire l'ultimo numero di Ikigami (capisco che non è una lettura per tutti i palati ma fallo uscire), ho appena messo in tasca del cappotto Thermae Romae (che è urbe bellissimo) e Sprite (come la bibita).

    RispondiElimina
  3. PS: ho preso un art-book su Nausica stupendo allo studio Ghibli.

    RispondiElimina
  4. Anche io sto seguendo Age of Ultron...disegni a parte, la storia procede lenta e siccome sono previsti 10 numeri+ tie ins...voglio proprio vedere cosa saranno capaci di fare. spero solo non ne esca un clone degli ultimi numeri di Secret Avengers...piuttosto siamo già a tre AGE? o ne manca qualcuna? Age of Apocalypse; Age of X e questa Age of Ultron..cen'è qualcuna dimenticata?

    RispondiElimina
  5. Doc, ho beccato un commento anonimo super spam pornissimo che ha infranto i succosi consigli di questo topic :-(

    RispondiElimina
  6. Doc, è meglio che tu sappia una cruda e spietata verità universale: nessun manga tratto da un anime è bello.
    Ma soprattutto, Bakuman piacevole e lo segui pure? Buon dio...

    RispondiElimina
  7. Stavo per chiedermi come mai tra mille trilioni di villain abbiano scelto proprio Ultron... Poi sono stato distratto dal post che mi precede: sarà mica uno spammer russo?

    RispondiElimina
  8. Allarme! allarme! Anonimo intruso nel perimetro, attivare sequenza di terminazione del soggetto!! Liberate i Minolli Mannari!!

    RispondiElimina
  9. Kon:
    Parla del lavoro dei mangaka (in senso lato, dei fumettisti tutti) e di come funzionano le riviste manga. Tanto mi basta. Poi dei personaggi e dei loro grandi sogni, chiaramente, frega zero.

    Drakkan:
    Nausicaa. /mariomerola

    RispondiElimina
  10. Doc, se c'è un club "Masakatzu Katsura Una Cosa Buona Hai Fatto" (e ti saresti dovuto fermare ai primi 3 volumi), mi iscrivo.

    "Tiger&Bunny" è esattamente come lo descrivi: bei disegni, bei costumi... ma... ma... occaspio abbiamo di nuovo dimenticato a casa la trama!

    Meno male che il primo volume era a prezzo "Succede solo da Merdonald!"

    RispondiElimina
  11. Leggerò il romanzo del "amico". Del resto se di mezzo ci sta Morozzi (del quale ho letteralmente divorato tutti i romanzi, anni fa) dev'esserci qualcosa di buono.

    RispondiElimina
  12. Di Bakuman ho letto i primi 10 volumi, poi ho lasciato... l'idea di base è bella e all'inizio la storia è coinvolgente, ma poi secondo me diventa troppo noioso e ripetitivo (nelle situazioni), sembra quasi che l'autore abbia voluto "allungare il brodo" quando la stria probabilmente aveva già detto tutto quello che poteva e voleva dire... inoltre da un certo punto in poi ho trovato davvero fastidioso il continuo citare altre opere, capisco gli omaggi, ma secondo me si è sforato nella pubblicità gratuita (tra l'altro tutte le opere citate sono pubblicate, guarda caso, su Jump...). Forse sarò un po' troppo critico, ma per me Bakuman è la dimostrazione di come si possa rendere estremamente commerciale un'ottima idea. Sullo stesso tema io consiglio piuttosto Manga Bomber, un po' "diverso" da Bakuman ma molto avvincente.

    RispondiElimina
  13. Devo concordare con Kon. Tra l'altro sto guardando in questo periodo l'anime, sono a metà serie circa e non è che mi faccia esattamente impazzire XD

    RispondiElimina
  14. Sono due le espressioni cardine del manga dell'Uomo Tigre (TOAH!):

    Chop, e Bruno Sammartino La Centrale Elettrica Umana. (tuttadiunfiato e ogni volta scritta per esteso!) :D (TOAH!)

    RispondiElimina
  15. Standing ovation x il contrasto tra la cover di Cammo con Nightmare ( il fratellino di Sandman nella Casa delle Idee )che sta x inghiottire la sorpresina di un ovetto Kinder ( Tedeschi è + fortunato di me: io incappo sempre in qualche trottolina e non nello Action Jackson progettato da McKean ) ed il titolo che è il sogno di tanti in questi gg di Crisis On the Infinite Europes.
    Confesso che all'inizio l'articolo determinativo mi ha spiazzato e strideva al mio orecchio interno: io avrei optato x Un Posto Tranquillo, ma in ultima analisi penso sia stata un'ottima idea e molto + producente x le vendite.

    RispondiElimina
  16. Io ho trovato Tiger e Bunny invece davvero piacevole,la storia parte con calma ma poi si prende bene e vengono messe un sacco di trovate geniali che lo fanno risaltare!! Poi oh io ho pure cosplayato Rock Bison e sono di parte xd

    RispondiElimina
  17. Io sto leggendo The Boys, di Garth Ennis, se le premesse sono interessanti il resto lo è di più.
    Il fumetto è ambientato in un mondo in cui i supereroi esistono e coesistono, nel senso che sono presenti le parodie dei personaggi marvel e dc, solo che,dietro le apparenze, tutti questi supereroi, sono stronzi, egocentrici, avidi, e con molti disturbi sessuali. I protagonisti, i Boys, hanno il compito di intimorire questi personaggi facendole "cagare sotto" e limitare e se possibile evitare, vittime ed abusi dei super, spesso in modo ultraviolento.
    Qualcuno lo legge?

    RispondiElimina
  18. @Azzie Threadbare
    Lo sto leggendo anche io, molto carino, solo che dopo aver preso i primi tre numeri ho scoperto che erano già usciti i volumetti tempo fa, per cui mi sa che conviene prendere quelli.

    RispondiElimina
  19. @Azzie Threadbare
    Io. l'ho pure finito...ti dico che è un crescendo. non perderti i volumi "accessori". A me è piaciuto più di un frappo :D

    RispondiElimina
  20. nonostante il prezzo abbordabile l'uomo tigro lo lascio stare e recupererò lentamente la versione da "un rene mi basta" della saldapress quando trovo tipo le offertazze alle fiere. Su Bakuman invece mi accodo al Doc. La pecca anche per me sta nell'eccessivo ripetersi in descrizioni e didascalie dello sceneggiatore (che poi usa uno pseudonimo e si suppone solo la sua identità), già è prolisso nello scrivere se poi ripropone ogni 10 pagine per bocche diverse lo stesso concetto un pochino annoia. Per il resto ha ritmo, hype ed ottimi disegni senza contare gli apprezzabili retroscena di un mondo così particolare come quello dell'editoria mangosa giapponica. Sul genere, ma con spunti shonen più datati, se interessa anche io suggerisco c'è Hooro Pen (Manga Bomber per i tizi della starcomici).

    RispondiElimina
  21. Non c'è da qualche parte una versione ebook, vero?

    RispondiElimina
  22. Premetto che non avevo mai sentito parlare di Tiger & Bunny, ma per quanto riguarda l'idea dei super eroi seguiti dalla TV e che accumulano punti in base alle imprese eroiche, mi è tornato alla mente un libro che ho letto un paio di anni fa. Credo ci sia solo per kindle, comunque lo consiglio: http://www.amazon.it/Hero-Years-Deluxe-Edition-ebook/dp/B004BDOU4E/ref=sr_1_2?s=digital-text&ie=UTF8&qid=1363775006&sr=1-2
    PS: il libro è uscito prima dell'anime di cui sopra...

    RispondiElimina
  23. Houron:
    Ninzò. Penso di no.

    CREPASCOLO:
    Come hai intuito, c'è una differenza di fondo. Non si parla di un posto tranquillo, ma del posto tranquillo. Che è ovviamente un luogo interiore.

    Ctrl-JC:
    quasi quasi...

    Tutti gli altri:
    Di The Boys, come detto altre volte, ho letto un bel po' di numeri in originale. Tutti ne dicono un gran bene, ma non mi ha mai preso. Manga Bomber, invece, l'ho letto (bello).

    RispondiElimina
  24. @Dr. Manhattan

    di quali cicli di The Boys facevano parte i numeri (non precisamente ,giusto per darmi un idea di quali "trame e sottotrame" sei a conoscenza). Personalmente,a parte la deriva sessualviolenta dell'intera opera, mi sono appassionato al "carattere" dei personaggi sia principali che secondari. Non siamo sul livello di "The Preacher", ma ci siamo abbastanza vicini..

    RispondiElimina
  25. Effettivamente Bakuman è un po calato col tempo però è sempre gradevole.
    E c'è Hiramaru che da solo vale il prezo del biglietto.
    Son contento per il Doc di esserci cattato un roman album di Harlock a soli 30 euro ( ma in Italia ?).
    Io invece a Cartoomics mi sono preso un rodovetro originale di Daitarn con tanto di fondale allo stesso prezzo.
    C'è Banjo che ti guarda con una faccia sorpresa un po da pirla.
    Vabbè per 30 euro che pretendi , eh ?

    Dell' Uomo Tigre la cosa che più mi ha stupito sono quante volte viene pronunciata la parola "malvagio" nel primo numero e di come i disegni cambino stile tra le scene di lotta e quelle quotidiane.
    Ho notato pure influenze della scuola francobelga.

    RispondiElimina
  26. Su "non è bengrimm" mi inchino con reverenza. :)

    RispondiElimina
  27. Di The Boys leggo a scrocco i volumoni e compro in numeri che escono ora,bellissimissimo,ma per me Garth Ennis e' ststo il top in the Preacher.

    Masazaku Katsura doveva fermarsi dopo 2 volumi e mezzo di VGA.Il resto fa davvero schifo, tipo che ti molla la tipa e tutti i tuoi amici scompaiono,perdi il lavoro etc... tipo la Febbra,ma senza comicita'.
    Poi vabbe' c'e' Zetman,ma sono fermo al volume 10 da ventordici anni.

    L'Homo Tigre vorrei farlo ma non so....quanti volumi sono e quanto costa?Che sono pieno di seri da recuperare e quando vado in fumetteria mi frego mezza giornata solo per il tragitto.

    Continuo a provare schifo verso Spidey,Hulk e Wolvie nei Vendicatori.
    Mi sento parecchio talebano.

    Ps: uno cerca notizie sul posto tranquillo e poi trova questo:
    http://it.wikipedia.org/wiki/Un_posto_tranquillo

    RispondiElimina
  28. Doc, io conosco di fama il Gianluca Morozzi della prefazione di "Un posto tranquillo", è lo stesso che ha scritto un gran bel libro sulle sue esperienze da tifoso del Bologna (che qualche anno fa ho letteralmente divorato) e vari altri racconti... Mi hai incuriosito, e mi sa che 'sto romanzo me lo andrò proprio a leggere! :-D

    RispondiElimina
  29. Pure io seguo the boys e lo trovo molto bello, poi amo l'humor nero ma un pò meno i disegni.
    La marvel negli ultimi anni mi sta deludendo con tutte queste gigasaghe che non portano mai a nulla. Alla fine chi si credeva morto poi risorge e dice ci avevate creduto nè?!? SUUUUCA
    Invece parlando dell'universo Ultimate lo adoro! la prima serie degli Ultimates era fenomenale, storie molto più che bellissime.
    A parte gli ultimate fantastic four di una noia che mollami.

    RispondiElimina
  30. C'ho da verderci il primo episodio subbato di T&B da una vita e mezzo ma nun je a fo.
    Di solito è vero i manga presi da cartone so' bellissimi...da vedere e basta :storia e ritmo non pervenuto.
    Il romanzo lo prendo di sicuro.
    Artbook figata astrale!
    Hai ragione non sono proprio ben grimm (genio!!!)

    RispondiElimina
  31. Meno male che ti è piaciuto il manga di Tiger Mask, io ho fatto un po di fatica ad accettarlo...

    RispondiElimina
  32. Alan Cadavo:
    È un fumetto del '68, come scrivevo pieno di ingenuità. Ma gli incontri sono resi molto bene ed emerge di più anche il fondo sociale della storia: la povertà, gli orfani, eccetera.
    Plus: non avevo mai capito che tutto l'odio di Tana delle Tigri nascesse da una mazzetta non pagata. :)

    RispondiElimina
  33. Messo in lista desideri di amazon il romanzo. Finiti gli altri 3 che ho in canna, lo prendo.

    RispondiElimina
  34. Per il discorso comixology ti capisco, sono giorni che faccio su e giù col ditino per decidermi se acquistare o meno, adesso so che farò bene ad aspettare il volume :D

    Domanda OT.
    Per il retrogaming hai un negozio on-line di fiducia o acquisti tutto di persona?

    RispondiElimina
  35. Da un mesetto sono un posseduto possessore di PC Engine. Mi sono fatto venire in mente di comprarne uno anche, e forse soprattutto, grazie a te che ne parlasti anni fa con grande passione.
    Procurarsene uno non è proprio semplicissimo, ma insomma ce l'ho qua. Si tratta di un Duo primo modello – niente colori ricchioneschi quindi :) – preso con tanto di Super Raiden, Super Star Soldier e Super volley ball (tutti "super", infatti) a cui ho poi aggiunto Gate of Thunder (a oggi mio shmup preferito di sempre) e svariati altri capolavori. È di fatto l'unica console che sto usando da settimane in una casa che contiene tutte le generazioni Sega, Nintendo, Microsoft e Sony… insomma fate voi.
    E quindi GRAZIE Doc!

    RispondiElimina
  36. "un posto tranquillo"vedro' di leggerlo,grazie del consiglio

    RispondiElimina
  37. io aspetto la conclusione per leggere age of ultron (sto ancora leggendo a vs x) però ammetto che Ultron è sempre stato uno dei miei cattivi preferiti e che piano piano è diventato una nemesi dei vendicatori.
    per altro è uno dei cattivi più di vecchia data... oltretutto di solito quando c'è ultron ci tirano sempre dentro wonderman, occhio di falco e la visione....

    RispondiElimina
  38. Lui:
    Molti dei giochi giapponesi li ho comprati in nippolandia negli anni. Per le console e il resto, baia. Anche e soprattutto UK, FR e tedesca.

    herman1800:
    Benvenuto nel club dei VERI videogiochisti ;)
    Il primo Duo è un'ottima scelta, bravo. Titoli da comprare ce ne sono trilioni, e molti costano anche poco (R-Type - in versione Hu-Card diviso in due parti, Street Fighter II CE, Shinobi, gli spara-spara della serie Soldier, Alien Crush, Devil Crush...)

    RispondiElimina
  39. Sto leggendo The Boys in volumi e secondo me e' l'opera piu' matura di Garth Ennis perche' riesce ad unire le sequenze "sopra le righe" che ho adorato in Preacher e The Punisher ad una trama complessa ma ben congegnata.
    X quanto riguarda Age of Ultron sto aspettando la pubblicazione italiana e nel mentre mi sorbisco AvX che, per carita', e' sempre meglio di quella ciofeca di Fear Itself pero' che due maroni sta decompressione narrativa: quello che Bendis e soci fanno stare in venti episodi la premiata ditta Lee/Kirby la faceva stare in due (e questo vale anche per l'universo Ultimate)!!!

    RispondiElimina
  40. Visto l'anime di Tiger e Bunny.
    Sia la prima che la seconda stagione.
    La prima parte merita. La seconda proprio no.
    Quindi vi avverto che una volta sconfitto il "cattivone" potete pure smettere di leggere. Il resto è, come dire, prevedibile e poco interessante secondo me.

    RispondiElimina
  41. Za-gor-te-nay:
    Hai assolutamente ragione sul fatto che le vecchie storie marvel si sviluppavano molto più velocemnete, ogni 2 pagine era un tripudio di eventi. Io credo che sia stato il cambio generazzionale che oggi come oggi preferisce la serialità da telefilm con trame che si dipanano molto più lentamente che in passato.
    Una volta i "ragazzini" che si andavano a prendere un fumetto lo leggevano ogni mese perchè era sempre una nuova avventura, ora magari i gusti sono cambiati. Questo è un mio parere poi a voi l'opinione se dico una fesseria o no.

    RispondiElimina
  42. A proposito Doc, Capitan FARLOCK lo hai visto ?


    http://www.youtube.com/watch?v=WhjCfTcjL0A&feature=player_embedded#!

    RispondiElimina
  43. Za-gor-te-nay, Anima Zero:
    Un po' è quello, un po' (molto) che le saghe sono pensate per venderle poi in volume in libreria, al di fuori quindi del circuito delle fumetterie. Per dire, nelle quaranta pagine dei primi due numeri di AoU non succede DAVVERO niente.

    RispondiElimina
  44. Ma mi è sparito un messaggio ?

    RispondiElimina
  45. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  46. Sono commosso, Doc. Davvero. La migliore recensione del mio lavoro che sia mai stata scritta. Posto qui il link al booktrailer e quello alla pagina FB del mio libro... E grazie ancora.

    http://www.youtube.com/watch?v=r4ei51MyH6w

    http://www.facebook.com/ilpostotranquillo

    RispondiElimina
  47. Age of Ultron è imbarazzante. Buttata lì in medias res, vorrebbe essere cool e misteriosa ma se in due numeri si spiega solo che "mentre gli eori stavano facendo la nanna è arrivato ultron", proprio non ci siamo. E no, non succede niente, e non è minimamente interessante. Fortuna che la pianificano da anni e anni, eh, pensa se l'avessero abbozzata al volo in due minuti.

    RispondiElimina
  48. Tiger & Bunny anime è bellissimo, la seconda parte soprattutto.
    Il manga non tanto ma me lo aspettavo, tutti i fumetti usciti dopo la controparte animata fanno abbastanza schifo... (code geass, fate stay night, eureka seven... e potrei continuare l'elenco)

    RispondiElimina
  49. Doc mi son chiesto più volte in tutti questi mesi, se hai mai letto i fumetti dei fratelli Hernandez, la mitica serie Love & Rockets.
    Al di là del fatto che è un'opera straordinaria, il fratello Jamie ha una fissa per il brezzling in versione luchadora e grosse capacità di rappresentare il mondo. Il risultato sono storie di luchadores che meritano davvero!

    RispondiElimina
  50. elbombero:
    Sure. Sia Love & Rockets che altri loro volumi, come Heartbreak Soup (se non ricordo male il titolo). Da bravi americani di origine messicana, gli Hernandez non potevano che amare la lucha :)

    RispondiElimina
  51. anch'io sto leggendo The Boys. Sono un grande ammiratore di Ennis. La serie è a mio parere un po' altalenante (stratosferici i numeri 5 - la verità e 17 macellaio fornaio candelaio, i numeri speciali 8 e 13 un po' loffi) ma comunque tosta e divertente.

    RispondiElimina
  52. faccia di boe21 marzo 2013 20:19

    Doc, mi hai consigliato "ready player one", l'ho comprato e mi è piaciuto tantissimo (sto ancora a commuovermi sul finale)quindi credo che prenderò "il posto tranquillo" e lo leggerò tra "Argetlam" e il libro tuo che uscirà

    RispondiElimina
  53. Otto Orizzontale18 aprile 2013 21:34


    ***CONTIENE SPOILER***

    VISTO che andavo in gita due giorni con la terza
    VISTO che è una classe da 9 studenti e serve un unico professore
    VISTO che non avere una collega col gene della chiacchiera mi avrebbe permesso di leggere in santapà
    VISTO che Teddy è un paisà di ReggioEm
    VISTO che il doc ne dice bene
    VISTO che la copertina di Camm ne dice bene...
    ...mi sono letto fra andata e ritorno in frecciargento il posto tranquillo.
    Piaciuto.
    Giusto un paio di battute di certi dialoghi le ho trovate letterarie, ma belli i personaggi, bella la situazione, bello che si fa leggere e divorare.

    ...solo una cosa...

    ***INIZIO SPOILERAZZO***
    vorrei una legge che stacchi i tasti della tastiera uno per uno a chi usa gli incidenti stradali per mandare avanti le trame, tipo subito, grazie.
    Anche se poi c'è da dire che c'è un altro capitolo.
    Ma non basta.
    Anche se poi c'è da dire che la prende alla larghissima con i gays e le bimbe.
    Ma non basta.
    ***FINE SPOILERAZZO***

    Il resto figo, molto figo.
    Si tratta di cose di cui di solito non si legge mai.
    Un abbraccio.

    Ah.
    Grazie, doc.

    ***CONTENEVA SPOILER***

    RispondiElimina
  54. "Questo è con ogni probabilità il romanzo più bello che il sottoscritto abbia letto negli ultimi sei mesi"

    Oh, c'avevi raggione...

    RispondiElimina

I commenti anonimi vengono eliminati dai filtri antispam e, nel caso superino i filtri, irrisi ed eliminati uguale: non usateli.

Related Posts with Thumbnails