sabato 26 gennaio 2013

117

Saturday night sondaggismo: J.J. Abrams dirige l'Episodio VII di Star Wars

"...e poi se non funziona ci metto gli orsacchiotti?"
"Esatto."
Subito dopo l'acquisizione di Lucasfilm da parte di Disney, il nome di Abrams è uno dei primi che ha iniziato a circolare nel toto-registi dell'internetto per il primo dei nuovi film di Star Wars. Lui (12 novembre) dichiarava di non essere interessato, perché al lavoro su roba nuova e con un gomito che ormai gli faceva contatto col piede. Non ci ha creduto neanche il suo ortopedico. Due mesi e mezzo dopo, J.J. Abrams da New York City è, con i suoi occhialini da zozzosegretaria, il regista di Star Wars: Episodio VII. La domanda molto semplice ma che chiama in causa una risposta molto complessa di oggi è: si tratta di una buona o di una brutta notizia? [...]
Lasciamo un attimo da parte Lost e Alias o le altre millemila serie da lui scritte (Fringe) o prodotte (Alcatraz) per la TV, perché con un film per il cinema non c'entrano una mazza. Concentriamoci su quello che in Episodio VII, questo film in uscita nel 2015 di cui non sappiamo ancora ufficialmente una fungia, ma che si mormora ci tirerà fuori i cameo di Han Solo, Luke Skywalker, Leia e Lando Carlissian in versione catananni, Abrams sarà chiamato a fare: dirigere. Dare una connotazione ben precisa al progetto. Perché se metti in cantiere un nuovo Star Wars, se rimetti oggi in pista la saga, non puoi far leva né sul look vintaggio della trilogia classica, né su tutta quella coloratissima e nauseante CG da primi anni Zero con cui Lucas ha imbottito, all'insegna del Mo' posso farlo e statevi zitti, la seconda. (Ri)portare Star Wars in sala vuol dire innanzitutto vendere al pubblico mondiale del 2015 una nuova visione. E lì, magari, come punto di partenza non è male affidare questa nuova visione a chi si è reinventato l'ALTRA saga cinematografica fantascienza per antonomasia.
"Mi sparo a guardare i lavori stradali per primo"
Ora, sai benissimo che a molti, anche qui dentro, il primo Star Trek di Abrams non è piaciuto. Perché magari a qualcuno sarebbe piaciuto veder proseguire il discorso delle classiche ma spompatissime pellicole precedenti, mentre altri avrebbero preferito che tutto finisse lì e ciao. Ma lo Star Trek di Abrams ha avuto l'innegabile pregio di presentare una versione moderna e convincente dell'immaginario di Roddenberry. Un film piacevole per tutti e non solo per i Trekkies, una pellicola di alto profilo e non più una roba-da-tenerezza da quattro soldi destinata a incassarne due. Ma, soprattutto, di tirar fuori proprio quella nuova visione di cui sopra. Non perfettamente collimante con quarantatre anni di mito trekkiano, siamo d'accordo, ma credibile, reale, moderna nell'accezione più vasta del termine. Il punto é: Abrams può e deve fare una cosa del genere anche con Star Wars?
Mai, mai scorderai l'attimo, la terra che tremò,
l'aria si incendiò e poi silenzio
La risposta, per quanto ti riguarda, è sì. Prima di veder partire i soliti discorsi da NON MI DEVE SNATURARE STAR WARS, pensateci un attimo: Star Wars non è già più Star Wars. Da quattordici anni. La nuova trilogia di Lucas ha cambiato completamente le carte in tavola, resettato il programma su più livelli, abbandonato buona parte di ciò che ha reso la prima trilogia un caposaldo della fantascienza, sacrificando tutto con un paio di birre sull'altare dell'effetto speciale ganassa inutile. Un nuovo film che riparta dai personaggi e dalle loro storie, che presenti una favola per bambini cresciuti con giusto quel pizzico di maturità necessaria e che non affoghi lo stupore nella noia, è sicuramente nelle corde di Abrams e dello sceneggiatore Michael Arndt (Little Miss Sunshine e, soprattutto, Toy Story 3). Se Abrams riuscirà a confrontarsi con il mito Star Wars come ha fatto con il mito Star Trek, evitando gli errori commessi nel relazionarsi con il mito StevenSpielberg, può venirne fuori un buon film. Ti vengono in mente almeno una mezza dozzina di nomi di persone che avresti preferito dietro la macchina da presa, è vero, ma è altrettanto vero che ce n'erano decine e decine di potenzialmente più nocive per la saga tutta. Per ora, per quel poco che vale parlando di un film di cui non si sa niente e per il quale tutto può ancora succedere, insomma, ci vuoi crederCI. Peggio di quanto fatto da Lucas, come detto più volte, chi viene dopo Lucas non può fare.
La parola a lor signori, ma solo dopo le avvertenze di rito: niente insulti o commenti sarcastici sul parere espresso dagli altri, niente toni da professorini del cinematografò, niente sbrocchi da turbonerd. Ché i commenti anonimi finiscano triturati senza che nessuno se li caghi lo si è ripetuto fino alla noia, ma non tutti quelli che sanno scrivere sanno anche leggere, pare. Come la vedete?

117 commenti:

  1. La risposta è una e una soltanto:
    Boh. Ci voglio crederCi.

    RispondiElimina
  2. L'idea mi piace.
    Perchè potrebbe essere il nuovo film classico da anni '80 e '90 che diverte e intrattiene, dando una scossa ad un settore un po' sclerotizzato (il posto è stato preso in pieno dai film di supereroi,che ok, goduria nerd, ma dopo 13 anni si comincia un po' ad essere saturi) creando il pretesto perfetto per avere anche nuovi fan.
    Io credo punteranno tutto proprio su quello. Anchè perchè Abrams funziona più come regista che come sceneggiatore (IMHO), e dall'uomo che ha scritto Toy Story 3 mi aspetto oro puro.
    Di certo dopo tre casi in cui i creatori originali sono riusciti ad affossare un franchise immenso da soli (Indiana Jones e il Regno del Teschio Scorregione, Prometheus e lo stesso SW), puntare su uno come lui era una scelta piuttosto prevedibile.
    Staremo a vedere, ma per me è sì.

    RispondiElimina
  3. Non so che dire sul sondaggio settimanale, ma mi è venuto da pensare che la mia presenza su questo blog rappresenta la massima riprova della tua abilità di scrittore/intrattenitore. Io non gioco mai alla play (pur avendola), non so nulla di fumetti americani o jappo e mi interessa poco la fantascienza. Odio il wrestling e non colleziono action figures, anzi prima di venire qui manco sapevo che fossero. Eppure sono sempre qua, ogni mattina, a leggere ogni tuo posto. Hai reso il nerdismo generalista, ma senza la patina d'idiozia sempliciotta del generalismo. Complimenti :-)

    RispondiElimina
  4. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  5. io temo deluderà (almeno in larga misura) le aspettative. Non ho sfiducia nei confronti di Abrams in particolare, dico solo che un mostro sacro come Star Wars (di casa Disney) difficilmente sarà affidato al 100% a una sola persona (un po' come le formazioni di Allegri). O che magari diluirà i colpi in canna a disposizione lungo i vari episodi della nuova trilogia spalmando di fatto un buon film in tre inutili film brutti (che saremo moralmente costretti a vedere). Incorcio comunque le dita e spero di essere solo molto pessimista.

    RispondiElimina
  6. stavolta però Darth Fener (Vader) non ci potrà essere, nemmeno in fieri come nella prima trilogia (quella venuta dopo): come si organizzeranno senza il più importante dei personaggi è la cosa più intrigante.

    RispondiElimina
  7. E crediamociCi!

    RispondiElimina
  8. Ho la spiacevole sensazione che Abrams sia stato messo lì come nome, in un progetto dove la Disney non se ne starà con le mani in mano e cercherà di manovrare quanto più possibile il destino della pellicola. Un po' come accennava Makmad.
    Troppo pessimista? Può darsi.
    Io comunque, della scelta di Abrams, son contento: il suo Star Trek alla prima visione mi aveva esaltato non poco (al contrario della seconda, ma vabbè), e il sequel Into Darkness sono davvero molto impaziente di godermelo.

    RispondiElimina
  9. UHm.... io JJ un po' lo odio e lo temo (Lost) e un po' lo amo (Fringe). Da fan della serie di star trek (non fanatico. Non ho visto tutte le serie, tutti i film ecc... ma se li becco sulla tv li vedo, soprattutto la serie classica con Shatner [<3]) il suo film mi è piaciuto. Non sono un grande cinefilo ma queste operazioni di reinventare le storie dei grandi supereroi in toni più moderni non mi dispiacciono. Star Wars però... poggia già su una colonna di granito. Io spero per il meglio.
    E poi, come dice una mia amica, poteva capitarci M. Bay.

    RispondiElimina
  10. Heh... ... Ho visto Star Trek di abrams (noleggiato, anni dopo), e devo dire che mi è alquanto piaciuto, è spettacolare ma al contempo curato nell'aspetto più delicato per ogni film: i personaggi, quelli di abrams non sono macchiette da battuta veloce e bum bum, mi pare sia uno che cerchi di "scavare" quel minimo per renderli credibili. E questo è un bene, perciò se la sceneggiatura dietro sarà ben scritta, ci si può aspettare un bel film con lui alla regia, e perciò la mia domanda è ---> non mi sono informato, ma lo sceneggiatore ne sa della saga di star wars? Od è il tipo di scrittore preso perché con buon curriculum ma che non se ne intende na mazza e ti tira fuori inspiegabilmente amazing spiderman 2 la vendetta? (ricordo che lo sceneggiatore di amazing mi pare sia stato quello di zodiac, e ditemi che il nome non avrebbe fatto presagire se non altro qualcosa di interessante per il vecchio spidey!!)

    Quindi i miei punti sono questo e 2)di certo il film, per quanto bello, sarà hollywood regà, ergo sappiamo tutti cosa aspettarci, nulla di nuovo. Super effettoni, buona regia, buona trama (se spera), ma nulla de che. Sarà un buon film di fantascienza etichettato guerre stellari, ma niente di più, vedi star trek. Un film da 2 e 40, tanti pop corn, divertimento blablabla ma poi bah... senza il "quid"

    RispondiElimina
  11. Potremmo fare millemila disamine su registi, cast, location e via dicendo ma, alla fine, rimane il fatto che è Guerre Stellari e che sono trentanni che aspetto questo film!!!!! Quindi mi metterò comodo e mi gusterò tutto ciò che uscirà in merito fino al momento dell'acquisto del biglietto del cinema.

    Che la Forza sia con voi.

    RispondiElimina
  12. Non mi importa nemmeno se lo dirige zombie-Kubrick: verrà una schifezza al 100%. Eppure guadagnerà una vagonata di soldi. Così parlo Zaratustra.

    RispondiElimina
  13. Molto Contento, era l'unico in grado di rilanciare questo franchise.

    Tanto per dire, a me di Star Trek mi è sempre fregato un'infiocchettatissima, ma devo dire che quello di JJ si è rivelato un bel film di fantascienza, assolutamente godibile!

    Sono stracurioso di scoprire in che periodo lo ambienteranno, e se prenderanno spunto dal Canone o se ne fregheranno beatamente..

    Piuttosto prepariamoci al solito cameo della bibita Slusho..

    RispondiElimina
  14. male, secondo me sarebbe stato tassativo togliere la dicitura storica "star wars" e metterci qualcosa per evidenziare il cambio, per esempio "the new star wars". non ha alcun senso considerare questi come parte del filone storico.

    RispondiElimina
  15. Boh.

    Il suo star trek al botteghino é andato bene, é stato un reboot/prequel tutto sommato convincente dato che ora uscirà il seguito però ha un caratteristica peculiare (almeno da quello che ho sentito/letto in giro). Lo star trek di jj é piaciuto più ai non fan che hai fan. Come scelta commerciale é estremamente intelligente perché ha attirato una fetta di pubblico che altrimenti non avrebbe attirato e lo ha fatto a scapito di un'altra fetta di pubblico che comunque il film lo avrebbe visto lo stesso, anche se fosse stato girato in stop motion e avesse raccontato la pensione di Kirk ad irretire le cadette con la promessa di un aiuto in accademia in cambio di una lucidata all'astronave. Si può quindi dire che quello che Jj ha rebootato in realtà non è il brand ma il pubblico del brand. Cosa d'altra parte fatta anche da Nolan per Batman...

    Quindi Star Wars ha bisogno di questo tipo di reboot? Imho sì, d'altra il pubblico di star wars é profondamente cambiato, quello su cui puntare non é più il 40-50enne che ha visto la prima trilogia al cinema, né il 20-30enne che ha visto la seconda ma tutta quella generazione che sta crescendo con uno dei prodotti di maggiore qualità dell'universo di guerre stellari,cioè la serie animata. Quindi sì, come al solito affinché nulla cambi tutto deve cambiare e ben venga jj

    RispondiElimina
  16. Almeno non ci hanno messo Michael Bay.sarebbe riuscito a infilarci i marines americani anche lì.

    RispondiElimina
  17. Caro Doctor per una volta devo contraddirti, ma in maniera simpatica altrimenti mi lanci qualche scimmia urlatrice contro; nel post che sto scrivendo non posso esimermi dal citare Lost.
    Sono gran fan della saga classica, e secondo me un'altro film non ci stava proprio, ma nei miei pensieri dicevo: "Se mai dovessero fare un nuovo film vorrei che fosse J.J. Abram a girarlo".
    Il motivo è semplice, proprio con Lost ha dato manifestazione della sua cultura sulla saga, tra citazioni nascoste e citazioni più esplicite, ma è con Star Trek che mi è quel pensiero si è fatto più forte. A me il suo riboot dell'Enterprise e company è piaciuto proprio perché mi ricordava Star Wars. In quella pellicola mancavano i combattimenti statici tra due navi che mostrando i fianchi si bombardano come se fossero dei sommergibili, vi erano combattimenticon caccia, in seguimenti e inquadrature mozzsafiato tipiche della trilogia classica dei cavalieri Jedi. Ciò che a me non scende è il fatto che non sarà più un prodotto Lucasfilm ma un pèrodotto Disney. Per capire questa affermazione basta vedere i film di Tim Burton a come hanno perso carisma e fascino da quando ha iniziato a girare film per il castello di Topolino e Minnie. Un Edward mani di forbici dal finale commovente viene preso a schiaffi da Alice, e così tanti altri film gotici, dark, vengono calpestati da qualcosa di più rotondo e inutile come una deliranza.
    Voto si per J.J. ma no per la Disney.


    youtube mp3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Frankweenie però merita

      Elimina
  18. io non sono un fanatico nè di starwars (che reputo una storiella simpatica nei suoi primi 3 capitoli, epicità prossima allo 0) nè di startrek (di cui salvo solo il primo film considerandolo un capolavoro assoluto).

    Detto questo a me lo start trek di abrams è piaciutp UN SACCO. Sì certo, c'erano un po' di cazzatine/americanate che per contratto devono inserire in ogni film per rovinarlo ... però globalmente concordo con te , Doc. Ha "reinventato" la serie, ha permesso di affrontarla in modo nuovo e fresco.

    Se (SE) Abrams riuscirà a fare lo stesso con Star Wars allora sarà davvero un MITO. Non credo Star Wars sia recuperabile dopo gli ultimi 14 anni di devastazione.

    RispondiElimina
  19. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  20. Come si dice da noi, "cchiù nnera d''a mezzanotte nun pò vvenì": il punto di non ritorno è già stato superato, quindi non si può che far meglio. Ho rimosso qualsiasi film della saga che non appartenga alla Trilogia, ma mi han detto che, in un altro universo, ce ne sono alcuni popolati da alieni scemi J.J. e che, jedi o sith, lo decide il colesterolo (buono o cattivo). L'importante è che la sceneggiatura non sia stata affidata a uno di quei soliti individui impresentabili della sua cricca. Magari espleterà il suo ruolo registico semplicemente dicendo "ok, un flare azzurrino qua... un altro qua...". E l'addetto ai flare, questa figura professionale specifica dei suoi film fantascienzi, gli risponderà "sono 100 chili, che faccio: lascio?".
    Non sono uno startrecco, quindi il suo reboot mi ha offeso solo in quanto spettatore generico. Troppo una baracconata e la scena iniziale della fuga in macchina... ho ancora gli incubi, è la cosa più scema mai vista in un film. Ma una roba che guardi Alex l'ariete e l'incredulità non la sospendi, la mandi al confino in Siberia per sopravvivere alla visione. Poi ti capita di guardare quella roba inconcepibile e pensi che è impossibile che abbiano solamente pensato una scemenza così grande, che sei soltanto drogato. E ci devi crederci, se non vuoi perdere il senno.

    RispondiElimina
  21. A me SW è sempre piaciuto da quando l'ho visto per la prima volta su una rete locale. Al punto da andare a spulciare wookieepedia a ripetizione, tanto per sapere cosa è successo prima e cosa dopo i sei film.
    Onestamente, prima di dire si o no, vorrei sapere quale arco temporale questo episodio VII tratterà. Epurazione dei jedi post episodio III? Luke maestro jedi post episodio VI e relativi casini con gli imperiali? Primo impero sith migliaia di anni prima di Ep I? Boh!Io da parte mia attendo di sapere qualcosa in più. Poi vedremo se tirare pomodori marci e sputi a JJ e alla Disney oppure no.
    Ogni arco temporale sopra descritto è alquanto oscuro e poco adatto alle mocciosità disneyane. Se devono fare scifo è meglio chiudere la faccenda così com'è.
    Speriamo bene e che lo Sforzo sia con noi. Ah, no, ho sbagliato film...

    RispondiElimina
  22. io punto tutto sul brocco con gli occhiali! ci crediamocicici!

    RispondiElimina
  23. sicuramente deluderà le aspettative, perchè i fan delle robe vintagge come star wars sono irriducibili integralisti pasdaran incontentabili^^
    c'è chi vuole un film più tipo i primi, c'è chi lo vuole più effettato, chi lo vuole così, chi lo vuole cosà, chi non lo voleva proprio...

    RispondiElimina
  24. Io lo amo, poi lo odio, poi lo amo, poi lo odio e poi lo apprezzo.

    Mi incuriosisce. la trilogia classica rimane una pietra miliare, la trlogia scemotta rimane scemotta ma (parere personale) si salva con l'Episodio 3.

    Lucas ha messo le manacce su Indiana Jones facendogli fare la pubblcità della vodka di Dan Aykroyd, chissà che JJA non riporti lustro ad un degno capitolo della cinematografia fantascienza.

    PS: e Ghostbusters 3. nessuno lo calcola????

    RispondiElimina
  25. Io rimango dell'avviso che quasi chiunque,oggi,sia meglio del Lucas attuale.Abrams fa parte dell'insieme dei "quasi chiunque" e quindi ben venga,ci crediamoci.

    L'importante,per me,rimane tirare fuori Star Wars da quella palude di midichlorian dove l'ha gettata Giorgione Flanellone.

    "Almeno non ci hanno messo Michael Bay.sarebbe riuscito a infilarci i marines americani anche lì."

    Vedila dal lato positivo: com Michael Bay sicuramente avremmo visto una scena in cui Jar Jar Binks sarebbe esploso.

    RispondiElimina
  26. Che j.j. mi ha liberato Fincher per continuare la saga di Millenium, crisbio. Poi che cavolo ci facesse fincher nel totonomi di star wars non l'ho mai capito. E non provate nemmeno a spiegarmelo. Mi fido.
    E mi fido di geigei.

    RispondiElimina
  27. bah, premetto 2 cose (a costo di restituire la tessera dell'antro all'uscita):
    1) la trilogia prequel mi è piaciuta abbastanza, più ep II e III dell'I in verità, ma si fa guardare e la rivedo quando capita
    2) con JJ ho un brutto rapporto: saranno i tanti (troppi) fan che lo sostengono per partito preso, ma qualsiasi cosa marchiata a suo nome già in partenza mi fa schifo al cubo!

    Detto questo SW senza Lucas non è SW. Chiamatelo come cazzo volete ma non SW!

    E poi la Disney, per dio!, ha i migliori personaggi del mondo e li lascia marcire nel limbo (ma perchè non fanno un film animato sulla $aga di Paperone???) ed invece spende soldi ed energia per resuscitare un ciclo di film "completo" nella sua logica (nascita deviazione e pentimento di Anakin Skywalker/Lord Fener!)

    @Esemplare Difettoso: "Se devono fare scifo" è un bellissimo errore volontario! :D

    RispondiElimina
  28. Luciano:
    Lost o gli altri suoi serial, per come la vedo io e come ho scritto, non c'entrano niente. È un telefilm di N stagioni pensato da zero. Qui stiamo parlando di un film (1) basato su una struttura enorme preesistente.

    Ah, per la cronaca, non è AFFATTO certo che Abrams giri anche l'VIII e il IX. Anzi.

    RispondiElimina
  29. Gigi Abrami avrà una visione di insieme che dovrà scontrarsi con la Disney, che dal punto di vista del marketing è riuscita ad affossare John Carter ancora prima che arrivasse al cinema.
    Star Trek mi è piaciucchiato ma aveva un montaggio che non si capiva quasi una cippa nelle scene d'azione (tipico di Gigi). Non ho mai visto Lost, ma Fringe è il cugino ritardato di X-files, carino ma niente di più. Più che altro lo salvava l'interpretazione da oscar di John Noble. Su Alias, grande partenza e poi progressivamente WTF (ri-tipico di Gigi, per quel che ho visto) Non saprei... Avrei preferito un altro regista, ma capisco che essendo quasi culo e camicia con Spielberg non poteva andare diversamente. Facciamo che NON trattengo il fiato...

    RispondiElimina
  30. Si effettivamente in quanto serie non c'entra nulla Lost, mi riferivo, infatti, non al suo complesso, ma limitatamente parlando alle sue citazioni da lui usate che mi danno quel pizzico di sicurezza su quello che "spero" potrebbe fare.

    E poi sono combattuto dai due lati della forza... sia che venga fuori un bel film, sia che ne venga fuori una cloaca da cancellarlo e evitare qualunque altra cosa postuma :)





















    youtube mp3

    RispondiElimina
  31. Ogni volta che rifletto sul fatto che Lucas avrebbe voluto fare la vecchia trilogia come ha fatto la nuova, ma che (grazie al cielo) non ne aveva i mezzi, rabbrividisco al pensiero di come sarebbe stata se ce li avesse avuti, i mezzi. La CG. Il 3D. Jar Jar Binks.

    Credo non staremmo neanche qui a parlare di SW.

    Detto questo, non ho un'opinione riguardo a JJ. Nel senso che per ora preferisco aspettare neutramente di vedere i titoli di coda di Episodio VII.
    Certo è che il nuovo può essere meglio. Che oggi mi sono svegliato ottimista. Ci dobbiamo crederCI, ma la scimmia è ancora di la da venire.

    A proposito, il tuo uso delle particelle pronominali... xD (a questa non ci posso crederCi xD)

    RispondiElimina
  32. Facciamo che aspetto il secondo ST.Mi riservo la prognosi.
    JJ se non altro, con le mani su tutt'e due le saghe fantascienze storiche, potrebbe essere ben motivato a dare il massimo per diventare un super mito del genere.
    Poteva andare peggio, ecco.
    (Puo' ancora ritirarsi, ben inteso.Mica sarebbe la prima volta)

    RispondiElimina
  33. Io ci voglio credrCI, a una sola condizione.

    Niente universi paralleli. Hai una intera Galassia lontana lontana da usare, non andiamo a scomodare quella dei vicini. Grazie.

    RispondiElimina
  34. buh? super 8 (l'unico film di abrams che ho visto) non mi ha fatto sobbalzare dalla sedia (soprattutto a livello fotografico).

    per il resto spero e ci voglio crederCi anche io...

    RispondiElimina
  35. Aggiungo Cloverfield che ha un difetto ricorrente di Gigi Abrami: buone premesse, grande partenza e, mano a mano, perdita di slancio... Magari ci fa una buona partenza con episodio VII e poi toglie di torno?

    RispondiElimina
  36. Ci sta. J J Abrams era la scelta che avrei fatto io.

    RispondiElimina
  37. PS: Il suo Star Trek poi non mi è dispiaciuto affatto, anzi.
    Ho apprezzato soprattutto il fatto che per rimodernare e innovare non abbia fatto un reboot, ma un rewriting, per così dire.
    Che, oh, a me i reboot stanno sui Santos.

    RispondiElimina
  38. Si, sono uno che "la cosa deve finire lì".
    La protesta è la solita, già sentita: non capisco come abbiano fatto a modellare tutti così bene perchè non ci sia niente di male nei remake, nei reboot, nelle riscritture, a tutt'oggi non capisco in quale vostre zone nerd intime, sia riuscita ad attecchire così facilmente il trend, la moda, il commercialismo^^, in tale quota da difendere addirittura questo modo di fare senza indignarvi ogni volta^^

    Pollice verso per JJAbrams come per Snyder. È la stessa mentalità dimmerda dei remake. Piuttosto che proporre un'idea creativa degna di questo nome, prendo personaggi e storie passate, e le stupro.
    È la stessa cosa per cui si vede Abrams, Snyder, Nolan, Del Toro: hai incoccato una volta il pubblico nerd, vai avanti tu finchè non muori di vecchiaia, perchè altri registi buoni come altre idee nuove non esistono secondo noi nel mondo.

    RispondiElimina
  39. Piccola premessa, sono un grande fan di Star Wars, non lo ero tanto di Star Trek prima del reboot. J.J. Abrams è riuscito a farmi entusiasmare per Star Trek e a farmi venir voglia di recuperare anni di serie e film che comunque il peso degli anni li sentono tutti.

    Quindi, visto il riuscito "svecchiamento" di Star Trek, e visto che Abrams, nei contenuti aggiuntivi presenti nel dvd del film, dice di continuo che voleva farlo più simile a Star Wars… adesso sono proprio curioso di vedere come se la cava veramente con Star Wars!

    (Sperando che non venga distrutto l'expanded universe di Star Wars post trilogia classica)

    RispondiElimina
  40. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  41. Si dice fiducioso, che un po' di sognante e ingenuo ottimismo ogni tanto ci sta, ecco.

    RispondiElimina
  42. A me non è mai piaciuto J.J. Abrams, nè come regista nè come sceneggiatore, quindi non mi esalta come scelta...

    RispondiElimina
  43. http://cdn.memegenerator.net/instances/400x/33816048.jpg

    RispondiElimina
  44. A posteriori era la scelta più ovvia. Whedon DEVE essere impegnato con la Marvel, Michael Bay non ce lo voleva nessuno, del Toro ha altro da fare... da estimatore del nuovo Star Trek posso dire di essere contento che abbiano optato per Abrams. :)Anche perchè gli ultimi due giorni di faide tra trekkies e fan di GS hanno raggiunto livelli EPICI, grazie a questa notizia.

    RispondiElimina
  45. Da un lato ho apprezzato Star Trek da NON fan, quindi ammetto intellettualmente che potrebbe venire fuori una cosa decente.
    Dall'altro penso che non puoi amare veramente Star Wars se hai girato un film, fosse anche il reboot, di Star Trek.
    E' un dilemma senza via d'uscita.

    RispondiElimina
  46. Star Trek di Abrams era un gran bel film. Il prossimo probabilmente lo sarà ancora, ma non sarà star trek. Star trek una caratteristica fondante ha, ed è l'essere forse l'unico caso di fantascienza positiva. "Star Trek" e "Darkness" sono ben difficili da far concordare. Già il primo aveva preso la strada della cupezza e per questo avevo storto un po' il naso. Vedremo, in ogni caso per star wars sono più ottimista: Star wars, a parte l'epica ha un filo conduttore meno marcato (e, per questo, ha potuto diversificarsi di meno nella sua storia) e quindi Abrams potrà gestirlo come meglio crede. Ci saranno rivolte ma se la continuity sarà anche solo grossolanamente rispettata (o farà una timeline alternativa anche lì?) io sono pronto a credere che verrà fuori una bella bomba. Non sarà un film di lucas, ma di abrams, ma va benissimo così.

    RispondiElimina
  47. Paolo Pugliese26 gennaio, 2013

    Pur con qualche riserva, io voto sì a un nuovo film e sì a J.J. Abrams. I motivi sono:

    1 - E' solo un film, mica un seguito della Bibbia e la Disney acchiappatutto è attualmente L'UNICA a poter garantire una buona riuscita. E poi non vi piacerebbe rivedere Han Solo, Chewbacca, Leila e Luke Skywalker, i loro figli, un nuovo ordine di Jedi e magari un Boba Fett incazzato nero dopo essere sfuggito al Sarlacc?

    2 - nonostante sia uno sport nazionale parlare male di lui, Abrams si è dimostrato un professionista abbastanza valido, con sicuramente uno staff di altrettanto validi collaboratori che lo coadiuveranno nell'impresa. A parte poi essere uno dei creatori di roba abbastanza buona come ALIAS o le prime due stagioni di LOST, si è dimostrato un discreto regista di pop-corn movies come il terzo Mission Impossible, oppure il reboot di Star Trek, sorvolando sul noiosetto Super8 che, comunque, malaccio non era se lo consideriamo un omaggio al cinema degli anni '80. Quindi, credo che abbia sia il background sia la visione registica giusta per dirigere un nuovo Star Wars.

    3 - Guerre Stellari è sempre stato un franchise programmato in 9 capitoli che, per ragioni storiche di praticità, tempi ed aspetti economici, Lucas sforbiciò scegliendo la trilogia centrale. Questo lo sappiamo tutti. Che Episodio I, II e III facciano moderatamente cagare è un altro discorso e non toglie nulla all'importanza iconica e al nostro affetto per la saga originale di Star Wars. Ma se hanno fatto una trilogia prequel, ben venga dunque anche quella sequel, per conoscere la conclusione VERA della saga e sapere il destino dell'Impero, decapitato dalla morte dell'imperatore ma non ancora sconfitto.

    4 - Abrams sarà parte di uno staff di autori (e secondo me ci saranno un sacco di esperti e geek) oltre a sceneggiatori competenti per scrivere qualcosa di buono e, lo dico già ora, sicuramente di migliore delle sceneggiature firmate in solitaria da George Lucas. Potrebbe potenzialmente uscire una roba interessante, seguendo l'iterim sul nuovo Star trek del quale, prima che uscisse, si disse peste e corna per il fatto che fosse un remake, ma anche un sequel e un reboot; poi quando si rivelò un film migliore di quanto tutti ci aspettassimo.

    RispondiElimina
  48. Se po' fa.

    L'importante è che alla fine del film non si scopra che è tutto un sogno premorte su Tantooine

    RispondiElimina
  49. Paolo Pugliese26 gennaio, 2013

    Nota: Scusate se sono stato lungo e spero di non aver fatto troppo o' professor.

    RispondiElimina
  50. Non la vedo proprio. La pellicola al cinema, voglio dire.

    RispondiElimina
  51. Io ne sono entusiasta. Anzi, di più.

    RispondiElimina
  52. Per me, la cosa migliore col marchio SW uscita finora è il cartone di Genndy Tartakovsky; e immagino che ciò mi renda troppo eterodosso per parlare (ma non c'è molto da dire, non ho aspettative, se è bello va bene e se no bene lo stesso).

    Comunque pare che la serie The Clone Wars in CG, quella che è ora in corso, stia andando forte. Mi aspetto che la Disney guardi a quella.

    RispondiElimina
  53. Ma che domande vi fate?

    NON POSSONO FALLIRE.
    non c'e' ne ma ne se.
    SW e' una macchina da soldi,che campa su quei 3 film da un casino di anni.La nuova trilogia ha toppato,quindi o si fa il botto a sto giro,o tanti saluti e ciao.

    Tenendo conto che se JJ fallisce,mi sa che neppure il remake dei fim di Boldi gli farebbero fare.


    Infine,sono sicuro che una sottospecie di Darth Vader si vedra'.
    O una roba alla Darth Maul,tipo superninja sticazzi con l'arma bianca laser, o un emulo di Anakin,tipo i fanatici terroristi che attaccano l'impero creato dai ribelli con le maschere di Lord Casco Nero.

    RispondiElimina
  54. Io ci voglio crederci fortissimamente, il nuovo ST non mi è dispiaciuto dai.
    L'importante è che JJ non si porti dietro LindeROTFL od assimilabili.

    RispondiElimina
  55. The_ItaliAn_GuN26 gennaio, 2013

    è un azzardo ma io avrei messo Nolan nella cabina di regia...

    RispondiElimina
  56. Sono moooolto fiducioso! Penso che JJ sia un buon regista, secondo me ha fatto un ottimo lavoro sia con Mission Impossible 3 che con Star Trek mentre Super 8 non l'ho visto...
    La magia della trilogia originale tanto e' irripetibile, per cui dovendo cambiare mi sembra la persona adatta. Che la Forza sia con voi, antristi!

    RispondiElimina
  57. ammetto di non esere un fan degli Jedi ma più dei Cloni e di preferire Roddenberry a Lucas...ma la speranza impone: CHE LO SFORZO SIA CON VOI!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mitico!!! Volevo scriverlo io ma poi ho deciso di restare sul classico...

      Elimina
  58. A me basta che ci sia ancora John Williams ai tromboni. Comunque fiducia in JJ.

    RispondiElimina
  59. Francamente, non posso che essere d'accordo con Ultimus.
    Capisco voler crederci, però l'ingenuo ottimismo è la principale fonte di soldi che vanno a finanziare certa gente per realizzare (altri) prodotti di merda.

    Sinceramente io non ci credo. Sono più che disposto a ricredermi davanti ai fatti, ma ritengo più plausibile partire dal presupposto che sarà una ennesima toppata. Vedremo se faranno l'ennesima storia che ruota attorno ai Jedi, oppure se avranno il coraggio di lasciarli come cammei ed esplorare il lato "normale" della galassia di Guerre Stellari: questo è quel che davvero sono curioso di vedere.

    RispondiElimina
  60. l'importante è che non ci siano macchine del tempo.

    Per tutto il resto, c'è solo da usare lo sforzo.

    RispondiElimina
  61. Dunque: io sono una neofita di Star Wars (visto per la prima volta un mese fa, tutti e sei gli episodi in una manciata di giorni), quindi alla Nostalgia Canalis sono completamente immune. La cosiddetta "Seconda Trilogia" mi è piaciuta (non quanto la "Prima", comunque), perciò non ho paura del confronto. Che cosa temo, allora? La debolezza della trama. Non mi basta Luke catananno a convincermi della necessità di una "Terza Trilogia", dovranno inventarsi qualcosa di grosso, solido e convincente. Anche qualcosa che mandi completamente all'aria i presupposti fondamentali degli episodi precedenti, se necessario (a patto che non si replichi la tragedia di Terminator 3, per carità di tutte le divinità esistenti e non). Della perizia tecnica di Abrams non so che dire, giudizio sospeso finché non guarderò tutti i suoi film, telefilm e catsee vari.

    RispondiElimina
  62. Quello che passava di qua26 gennaio, 2013

    Fatemi fare un meme carpiato con viaggio nel tempo...

    "l'importante è che ci mettano più campanacci da mucca!"

    RispondiElimina
  63. quello che dovrebbe essere un sondaggismo semplice (ci credici o non ci credici) si rivela molto complesso. Io ci voglio crederci ma il rischio che la grande D imponga una direzione pucciosa è li dietro l'angolo.

    RispondiElimina
  64. J.J. Abrams è la miglior scelta.
    Meglio avere un fan di Star Wars alla regia che uno a cui frega zero.

    RispondiElimina
  65. "i gotta belive!"
    Non sono mai stato un gran fan della saga. Ma sono molto curioso di questo settimo capitolo, che magari può far svecchiare il suo buon nome. Poi vorrei almeno una volta andar al cinema per vedere uno Star Wars, come i miei genitori anni fa.

    RispondiElimina
  66. Sinteticamente :
    SW è entarteinment puro .(dopo è diventato la saga paradigma nerd che sappiamo)
    J.J. lo sa fare, è indubbio.

    Se la storia di Arndt reggerà come tutti si auspicano, il film sarà meravigliosamente meraviglioso.
    Come il nuovo Star Trek che ogni volta che rivedo è più bello ,al contrario di Avengers.

    RispondiElimina
  67. Io penso, se Lucas stesso è riuscito a fare di peggio con i suoi prequel, perché non dovrebbe fare altrettanto J.J. Abrams? Ma forse proprio perché attento ai fanZ riesce a combinare una nuova trilogia decente, solo che in questo mondo filmico del duemilaeoltre non ci stanno più i mesaggini morali e la Forza è diventata una reliGGione scientifica con 'sti midichlorians del piffero, era meglio Yoda che ti dava i consigli da vecchio sardo zen.

    Ovviamente tutto questo significa grandi soldi, commenteremo in futuro il risultato, un seguito è anche più semplice e meno vincolante da fare rispetto al prequel.

    RispondiElimina
  68. Cacchio, lo sapevo che mi dimenticavo. Di fare i complimenti al doc per 'zozzosegretaria' e le dida alle foto. Impagabili.

    RispondiElimina
  69. per me può essere una buona scelta

    oltre ai prequel (in particolare al primo episodio) ciò che mi ha rovinato star wars sono i suoi fan con i loro meme che girano su internet... noiosissimi.

    RispondiElimina
  70. Parlando da fan(atico) che si è letto pure i libri, comunque lo andrò a vedere.

    Abrams o non Abrams, Disney o non Disney.

    Love is love, gotta bellieve.

    RispondiElimina
  71. La seconda trilogia mi ha disgustato per due motivi principali:

    1) attori inespressivi (e a mio avviso inadatti. A parte Yoda in 3D e Samuel L. Jackson detto il Badass Universàl)

    2) doppiatori cani.

    Se Abrams riuscirà a dirigere bene gli attori, se questi saranno in grado di sostenere il loro ruolo e se il direttore del doppiaggio sceglierà gente in grado di parlare italiano, allora SW VII sarà un bel film, e sarò felice di trascinare la mia ragazza al cinematografò per vederlo in prima tivvù assoluta.

    RispondiElimina
  72. una considerazione, che racchiude in se una domanda:secondo me Lucas con Episodio II ha diretto un signor film, come forma di reazione alle critiche (giustificatissime) prese da Episodio I (con l terzo era parecchio vincolato perchè alcuni snodi erano inevitabili, e quindi sembrava in parte di vedere una storia già nota). La domanda è:come cavolo ha fatto a non rendersi conto di che cacchiata abnorme fosse La minaccia fantasma? Tornando al tema del sondaggio, per me è un sì! Questa è una di quelle occasioni in cui un regista dimostra davvero di che pasta è fatto, la gloria o l'abisso! Ah, Doc, per curiosità, quali sono i registi che avresti visto meglio?

    RispondiElimina
  73. Direi che siamo a metà strada dallo staff perfetto.
    Se alla sceneggiatura ci mettessero Kevin Smith potrei fare una sciocchezza...

    RispondiElimina
  74. non lo volevo dire ma da quando l'ammazzatesticoli Whedon ci ha tirato fuori THE AVENGERS vedo fiorellini, unicorni e arcobaleni ovunque e quindi vai JJ credo in te

    RispondiElimina
  75. JJ va bene. Pessimisticamente, per un semplice motivo: sarà difficile far peggio della nuova trilogia.

    - (voce fuori campo) Quale nuova trilogia?

    Esatto!

    RispondiElimina
  76. Diciamo che ognuno di noi vuole fortissimamente crederCi, però secondo me tutto si ridurrà alla sceneggiatura, o perlomeno quasi tutto. Sarà quella che farà la differenza, se sarà buona Abrams non potrà rovinarla più di tanto. Il fatto che non sia Damon Criminale Lindelof a scriverla è già tanto, tantissimo.

    RispondiElimina
  77. Concordo con Edo, dipende tutto da chi sceneggia.

    RispondiElimina
  78. un commento per i vari antristi che criticano le TRAME dei film diretti da Abrams... lo sapete vero che il regista non è lo sceneggiatore... o no ?

    RispondiElimina
  79. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  80. Considerando che credo di aver letto almeno 10 commenti in cui si parlava, sottovoce o meno, degli amichetti del suo circoletto e di Michael Arndt impegnato nella sceneggiatura del prossimo episodio, direi di sì, direi che viva tra noi un briciolo di consapevolezza che regista e sceneggiatore possano essere due persone differenti.

    RispondiElimina
  81. Io coi film sono sempre stato di poche pretese,e difatti la seconda trilogia mi è piaciuta,quindi credo che la terza la guarderò a prescindere dai voti...

    P.S. Per il Doc,leggiti le strisce di Drizzit di Bigio,se ti piace il fantasy ti farà sbellicare se non ti piace ti farà sbellicare uguale garEntito al certo per certo!

    RispondiElimina
  82. Io non so che dire...
    ci vuole ancora troppo tempo per decidere.

    RispondiElimina
  83. Premesso che di Abrams ho visto solo Star Trek, e che visto è un parolone (mollato schifatissimo alla scena della fuga in auto, già citata qui sopra), uno Star Wars non di Lucas non è uno Star Wars.

    RispondiElimina
  84. Avrebbero almeno potuto ambientarlo in tutt'altra era, e magari sarebbe stato gia + presentabile come cosa.

    Ma continuare a forza una storia in 6 episodi già fatta e finita, non ha proprio senso.

    Mi chiedo perchè disney non si sia impegnata nel creare una SUA saga sci-fi invece di comprarne una che ha già detto tutto quello che c'era da dire.

    Perchè alla fine avremo un nuovo Sith che arriverà e avremo dei nuovi Jedi. Avremo combattimenti con spade laser e astronavi che si sparano in un tripudio di miccette e fanservice creato ad hoc per prendere per le palle noi nerd. E cosi facendo, tra l'altro, avremo sputtanato tutto il ruolo di Anakin e della Profezia, ed il sio EPICO sacrificio di Episodio VI, il suo portare Equilibrio nella Forza, sarà cestinato e via: nuovi Sith e si ricomincia, ciao a tutti è stato bello.

    RispondiElimina
  85. panchofoll326 gennaio, 2013

    secondo me e' uno di quei nomi che non provera' a DarkKnightizzare star wars.. la speranza e' forte dentro di me..

    RispondiElimina
  86. 90 commenti mi segnalano che sono giunto un po' in ritardo...
    Io sono molto curioso, detto onestamente.
    Quando vidi i trailer del rifacimento di Star Trek non potei esimermi dallo storcere il naso, ma a pellicola vista non ho potuto non apprezzarne il risultato.

    RispondiElimina
  87. Massimiliano26 gennaio, 2013

    Non sono mai stato molto attento a sta cosa, ma non capisco donde nasce il discorso che ogni cosa toccata dalla Disney debba essere pucciosa. Mi pare che i target di riferimento di norma siano colti bene, almeno negli ultimi 20 anni.
    Per altro a me John Carter era anche piaciuto molto.
    Discorso regista, sono ottimista: JJ è un fan di SW (forse troppo per come lo dice) quindi dubito che snaturerà la cosa, ed ha idee abbastanza innovative da non far rimpiangere nessuno. Tutto alla fine sta nel plot che gli daranno in mano direi. Staremo a vedere.
    Non trattengo il fiato fino al 2015, ma la scimmia la nell'angolo mi sta già guardando aspettando che le mie spalle già piene si liberino un po'.

    RispondiElimina
  88. OT

    Sono orgoglione che una squadretta di Genova in trasferta, abbia fatto pareggio con la vecchia signora zebrata

    http://images.clipartof.com/small/1053011-Royalty-Free-Vector-Clip-Art-Illustration-Of-A-Pointing-Angry-Woman-In-A-Zebra-Print-Dress.jpg

    RispondiElimina
  89. Ci voglio crederci anche io, fortemente.
    Perché il suo star trek mi è piaciuto molto e perché la nuova trilogia prequel a me personalmente... lasciamo perdere. Quindi vero che peggio non si può fare, ma secondo me si può fare anche meglio del minimo sindacabile. E lui può.

    RispondiElimina
  90. A questo punto mi aspetto pure un crossover "Star Trek Wars" con tanto di Enterprise che bombarda la Morte nera e così non nè parliamo più. Comunque, Ci voglio crederCi ma per scaramanzia non Ci credo, troppo deluso da quel prequel non degno della vecchia trilogia (i midichlorians porcapupazza!). Di una cosa sono comunque certo: Sarà in TREDDI'.

    RispondiElimina
  91. Premetto: sono un trekker, odio JJ per come ha girato il suo film, ma comunque vorrei ricordare ai fan di SW che Joss Whedon ha rifiutato di girare SW7 perchè già impegnato con SHIELD e Avengers 2: vi sarebbe piaciuto, eh?

    RispondiElimina
  92. @Alebukk

    Tecnicamente... È noto che i cubi Borg siano ispirati alla sfera Morte Nera, perciò questo bombardamento è già avvenuto in Star Trek VIII (dove appare proprio una sfera Borg -le loro navi più piccole-. Più Dark Star di così)

    http://www.youtube.com/watch?v=LNf02xdc85c

    RispondiElimina
  93. Nuovo sceneggiatore? Un'oppurtunità in più per eliminare i Midi-chlorian dalla faccia della galassia.

    "Ci siamo sbagliati, ci siamo. Era malasanità!".

    RispondiElimina
  94. Per me è una tragedia!
    Metterà i viaggi nel tempo / universi paralleli anche lì

    RispondiElimina
  95. Uso il centesimo commento per dire che Lost mi sta sul cazzo, Star Wars pure. Quindi è perfetto.

    RispondiElimina
  96. Magari non sarà così male... Potrebbero pigliare dall'expanded universe tutta la storia di Luke, la sua figlianza e le guerre prima del ritorno del mitico PalpatinA.

    RispondiElimina
  97. Pubblico questo commento più perchè si parla di Guerre Stellari che per una utilità insita al messaggio. Ragionevolmente si otterrà un film godibile e ben accettato dal pubblico, ma un nuovo prodotto è sbagliato fondamentalmente per due motivi. La saga di Lucas non è mai stata altro che un patchwork di saghe di samurai e combattimenti aerei. Quanto l'ha resa grande è ciò che noi fan siamo stati in grado di vedervi dentro. Il trionfo del bene nella trilogia classica, la caduta e la redenzione nell'opera complessiva( ma consiglio di non vedere mai tutti i film insieme o crederete di avere poteri nella forza, dico davvero, per esperienza). Ma le storie dell'EU? Sebbene Lucas volesse una nuova trilogia sin dal principio, l'EU è basato sui romanzi di Timothy Zahn, su fumetti e affini. Roba da comic book che ci ha dato orrori e clichè come l'imperatore che ritorna per ventordici volte, porno-assassine dell'imperatore( e anche Lucas ha definito la presenza di Mara Jade come uno strumento per intrattenere il lettore), invasioni di ALIENI CON NAVI ORGANICHE E PIANETI SENZIENTI. Cose che neanche i midichlorian. E allora? Allora il nuovo film intratterrà bene, ma sarà l'ennesima dimostrazione che le vecchie saghe stanno diventando un equivalente della marvel e della dc. Sempre le stesse storie, ripetute fino alla nausea, con un pool di idee che punta verso la riduzione. E già Guerre Stellari pativa della "patologia recessiva" di avere due morti nere. Infine, la scelta del regista di un altro celebre film di fantascienza dimostra che la logica di Hollywood non è più un "propongo buoni prodotti e ci faccio i soldoni(Lucas nell'opera originale ci credeva davvero, fino ad ipotecare la casa)" ma "tanto 'sti sfigati si vanno a guardare comunque qualunque cosa, tanto star nel nome c'è". Episodio VII lo guarderò al cinema solo se mi pagheranno il biglietto. E se sarà in 3d nulla, che gli occhiali di plastica su quelli da vista danno fastidio.

    RispondiElimina
  98. >Il punto é: Abrams può e deve fare >una cosa del genere anche con Star >Wars?

    Già arrivati qua mi avevi convinto.

    RispondiElimina
  99. @Ultimus1 grazie per l'info, purtroppo la mia conoscenza dell'universo Trekkiano si limita a qualche episodio della serie storica e qualche film capitatomi sotto il naso e visto giusto per curiosità. Non mi ha mai entusiasmato più di tanto, senza offesa per i fan di fazione opposta. E' soltanto questione di gusti personali e riconosco che comunque è una serie che merita rispetto tanto quanto.

    RispondiElimina
  100. @Alebukk
    Tranquillo, a me non me ne frega niente, io tengo per Tekkaman! :D

    RispondiElimina
  101. Ero molto scettico sullo Star Trek di Abrams tanto che ho evitato di vederlo fino al passaggio televisivo
    Poi lo ho visto...
    E devo ammettere che non è male... niente affatto male, anzi
    Quindi mi unisco anche io al "voglio crederci"

    RispondiElimina
  102. Ad Abrams Star Wars piace talmente tanto che in una scena di Star Trek per un attimo si vede passare R2-D2 (davvero!). Lui AMA la Forza, speriamo sia ricambiato. Ci voglio crederci fortissimamente anch'io :)

    RispondiElimina
  103. Sì, l'idea che lo diriga Abrams mi piace e gli episodi VII-VIII-IX li aspetto dal 1983. Sono anche d'accordo con chi dice che peggio di quel che ha fatto GL con Episodio I è tecnicamente impossibile fare.
    Mi preoccupa il fatto che JJ dia il suo imprinting ad ambedue le saghe di fantascienza pop per eccellenza: un po'come se la Marvel acquisisse la DC o Apple si fondesse con Google. Mi rinfranca che rimanga consistente la possibilità che i sequel possano essere girati da altri registi e che quindi Whedon e altri possano entrare in gioco: la diversità di "mani" che ci hanno lavorato è stato uno dei punti di forza (ah-ah) della trilogia originale.

    RispondiElimina
  104. A me l'accoppiata piace, sono positivo!

    E peggio del più recente Lucas non possono proprio essere. Ep1 fu una delle delusioni più cocenti, praticamente un trauma *__* (Oltre che un film perfettamente dimenticabile da ogni punto di vista.)

    RispondiElimina
  105. Vi risparmio il commento da tipico fan di Guerre Stellari.
    Diciamo solo che il fondo del barile è stato toccato e si è anche già cominciato a scavare. Ora si più solo risalire spero.

    Vorrei però aprire il toto-doppiatori.
    Scommetto che Pino Insegno si infilerà pure qui e farà il protagonista...(detto in data 28-01-13...così avrò le prove che avevo previsto tutto)

    RispondiElimina
  106. No, Pino Insegno no... tra poco doppierà anche i commenti sul blog (a parte il fatto che, ormai, tutti i film sembrano doppiati dalle stesse tre persone).

    RispondiElimina
  107. Comunque JJ lo ricorderò sempre e solo per questo:

    http://www.youtube.com/watch?v=Sqz5dbs5zmo

    min 1:27

    RispondiElimina
  108. per me il problema potrebbe essere quello che affligge i film dei cartoni giapponesi degli ultimi anni:l'incapacità e la paura di osare. faccio un esempio banale: i film di dragonball. la serie tv era legata al fumetto e si inventava poco di più giusto per tenere i tempi del cartaceo che andava più a rilento ( non ricordo come si chiamano quegli episodi inventati a bella posta) ma i film erano di una noia mortale perché mosse segrete, colpi ecc ecc erano pari pari al fumetto, mettevano quattro minchioni nuovi senza nessun ascendente a cercare di rompere l'anima per 120 minuti.
    ora il dubbio è questo: si inventerano qualcosa di nuovo o insisteranno ancora coi jedi magari approfondendo il filone ma sostanzialmente lasciando sempre la solita pappa oppure attingeranno le idee al resto dello spazio che hanno a disposizione ovvero alla loro fantasia proponendo qualcosa di veramente diverso?
    insomma: venduti al botteghino oppure no?

    RispondiElimina
  109. Se Jar Jar Abrams riuscira' a fare con Guerre Stellari quello che e' stato capace di fare con Star Trek io mi riterro' soddisfatto.
    Con Star Trek e' riuscito a prendere elementi e atmosfere classici, tipici della prima serie con Kirk & Co., svecchiarli senza snaturarli, renderli un po' piu' moderni nell'apparenza ma lasciando il "sense of wonder" dei primi telefilm: era tipico degli episodi degli anni sessanta il mettere l'enterprise contro una minaccia cosmica sconoscita di potere indescrivibile / semidivino.
    In Star Wars Abrams dovrebbe cercare di fare la stessa cosa: ricreare le atmonsfere dei prmi film di guerre stellari.
    Prendere dei personaggi SEMPLICI (la principessa in pericolo, il contrabbandiere finto cinico, il vecchio saggio, il signore del male, il giovane di buona volontà...),
    metterli al centro dell'avventura e scrivere la loro storia. Non quella dell'Impero, non quella della Repubblica, non quella dell'ordine dei jedi. Quella dei personagi.

    RispondiElimina
  110. Ho appena saputo che, prima della conferma di Abrams, era quasi sicuro che il film sarebbe stato diretto da Ben Affleck. Sono un'anticchia meno contento.
    Però si può sperare per il prossimo (e vi ricordo che Affleck e K. Smith sono amiconi)

    RispondiElimina
  111. Kevin Smith non mi sarebbe dispiaciuto affatto

    RispondiElimina
  112. Bubba Ho-Tep02 maggio, 2013

    http://25.media.tumblr.com/fdea1ba10a9cf5afc4e04bbae6153c4f/tumblr_mm671dKp0p1qgmkwbo1_500.jpg

    Ci dobbiamo crederci?

    RispondiElimina

I COMMENTI ANONIMI VENGONO ELIMINATI IN AUTOMATICO DAI FILTRI ANTISPAM. QUELLI SUPERSTITI, IRRISI ED ELIMINATI UGUALE. NON. USATELI.

Related Posts with Thumbnails