martedì 15 gennaio 2013

98

20 cose che forse non sapevate sulle Ninja Turtles

Sì, ok, quattro tartarughe per difendere la Terra, viva i ninja (ninja), lo sappiamo. Ma cosa c'entra Daredevil? Perché quel Teenage? Qual è il vero nome di Michelangelo? E com'è la storia della quinta Turtle, una femmina? Sicuri-sicuri al certo per certo di sapere tutto sulle tartarughe ninja? [...]
20 - Le Teenage Mutant Ninja Turtles nascono in un fumetto in bianco e nero autopubblicato da Kevin Eastman e Peter Laird a partire dal giugno del 1984. Per metter su la loro piccola casa editrice, la Mirage Studios, e stampare l'albo, i due hanno usato un rimborso di vecchie tasse e un prestito di 1.000 dollari di uno zio di Kevin. Vendono buona parte delle 3.000 copie tirate grazie anche all'Associated Press, che pubblica il comunicato stampa preparato da Eastman e Laird per il lancio, e riescono a trasformare la loro bislacca idea in un lavoro. Nel primo numero di Teenage Mutant Ninja Turtles appaiono le quattro tartarughe, Splinter, Shredder e il Clan del Piede. April O'Neil, invece, fa la sua comparsa solo nel numero 2, come assistente di laboratorio dello scienziato Baxter Stockman.
19 - Le Tartarughe Ninja, come dichiarato dallo stesso Eastman, nascono come un minestrone dei temi più in voga all'epoca nel fumetto americano:  Teenage come i Teen Titans della DC, Mutant come gli X-Men e i New Mutants; il resto viene dal Ronin di Miller, da Cerebus di Dave Sim e soprattutto da Devil: la sostanza radioattiva che innesca la trasformazione, il maestro Splinter (parodia di Stick) e i ninja cattivi del Clan del Piede (al posto di quelli della Mano).
18 - Il primo bozzetto in assoluto realizzato da Eastman per le tartarughe ninja: un Michelangelo in versione catananno. 
17 - Nei cartoni e poi nei film, Leonardo indossa una bandana-maschera di colore blu, Raffaello rossa, Michelangelo arancione e Donatello viola, ma sulle copertine del fumetto originale usavano tutti delle fasce rosse.
16 - Il primo prodotto su licenza delle Turtles furono i volumi di un RPG pubblicato dalla Palladium Books nel 1985. Il successo vero arriva con i pupazzetti della Playmate Toys, azienda californiana allora minuscola che nel gennaio dell'87 incontra Eastman e Laird e propone loro l'affarone. Come d'uso all'epoca, per trainare la linea di action figure si mette in cantiere il cartone animato (conditio sine qua non imposta da Playmate per siglare il contratto), e il merchandising travolge come una gigantesca onda pop l'intera, inerme fanciullolandia mondiale.
15 - In TV le Turtles sono state protagoniste di tre serie a cartoni e di un telefilm. E cioè:

Tartarughe ninja alla riscossa
(Teenage Mutant Ninja Turtles, 10 stagioni tra il 1987 e il 1996), in Italia dal 1988

Tartarughe Ninja (Teenage Mutant Ninja Turtles, 7 stagioni tra il 2003 e il 2009)
e Teenage Mutant Ninja Turtles - Tartarughe Ninja (in originale sempre Teenage Mutante Ninja Turtles e basta, partita lo scorso novembre), quest'ultima basata maggiormente sul fumetto di Laird ed Eastman e, da quel poco che ne hai visto, niente affatto male. Hai promesso a un sacco di gente di parlarne, quindi torniamo ad occuparcene presto. Il telefilm, invece, è Tartarughe Ninja - L'avventura continua (Ninja Turtles: The Next Mutation, 26 episodi di un'unica stagione tra il 1997 e il 1998). Siccome l'ha prodotto la Saban, c'è scappato pure il cross-over con Power Rangers in Space. No, davvero.
14 - I film usciti, invece, sono quattro: Tartarughe Ninja alla Riscossa (Teenage Mutant Ninja Turtles, 1990. Anche questo merita un post tutto suo), Tartarughe Ninja II - Il segreto di Ooze (Teenage Mutant Ninja Turtles II: The Secret of the Ooze, 1991), quella meenchiata di Tartarughe Ninja III (Teenage Mutant Ninja Turtles III, 1993) e la pellicola in computer grafica TMNT (2007).
13 - Per sfruttare la Turtlemania, nel 1990 venne creata una band delle Turtles, impegnata in un tour negli USA con pezzi a metà tra l'hair metal e i Banana Splits come "Coming Out of Their Shells". 

La PAURA.
12 - Come noto, il primo cartone aveva un tono molto, molto, molto, MOLTO più leggero rispetto al fumetto originale. Dall'uso limitato delle armi ai ninja del Clan del Piede trasformati in robot (perché nelle pagine di Eastman e Laird le Turtles accoppavano un sacco di esseri umani e pareva brutto in un programma per bambini). Temendo la reazione dei propri lettori, sul numero 19 di Teenage Mutant Ninja Turtles i due autori spiegarono le loro scelte, chiarendo che il cartone avrebbe avuto un tono scherzoNE per giovincelli, ma il fumetto avrebbe tirato avanti per la propria strada. Così è stato. Nel film per la TV Turtles Forever del 2009, si vedono tre generazioni diverse di Tartarughe Ninja: quelle del fumetto Mirage dell'84, quelle del cartone del 1987 e quelle del cartone del 2003. Quando le originali incontrano le seconde, le accusano di essersi vendute, prendendole per il coolo per le loro fascette colorate. True story.
11 - In molti paesi europei (Regno Unito, Svezia, Norvegia, Finlandia e Germania, tra gli altri), il cartone dell'87 venne ribattezzato Teenage Mutant Hero Turtles, perché si riteneva che la parola ninja rimandasse a robe troppo violente in una serie per rEgazzini. Il che spiega perché molti videogiochi dell'epoca, sviluppati principalmente in Inghilterra, avessero questo nome. La censura colpì anche altri aspetti del cartone, facendo sparire ad esempio i nuchaku di Michelangelo (nel Regno Unito era proibito mostrarli perfino nei film, tolti quelli vietati ai minori. E non fate battutacce), sostituendoli con un rampino, la "Turtle Line". Non si sono verificate feroci rivolte giovanili giusto perché non c'era ancora l'Internet.
10 - Il vero nome di Shredder è Oroku Saki. Per tutta una storia di donne e fratelli aggìsi, si è vendicato di Hamato Yoshi uccidendolo. E siccome Hamato Yoshi era anche il padrone del topo diventato Splinter (nel fumetto e nel cartone del 2003), questi gli ha sguinzagliato contro le Tartarughe Ninja per ripicca. Nel cartone del 1987, invece, Splinter è lo stesso Yoshi. Alla base dell'odio per Shredder ci sarà stata quindi tipo una storia di merendine rubate all'asilo, o qualcosa del genere.
9 - Bebop e Rocksteady furono creati appositamente per il cartone animato. Entrambi membri di una gang prima di esser trasformati da Shredder in un rinoceronte e un cinghiale antropomorfi, Bebop era un tizio biondo, Rocksteady un afroamericano con la cresta viola. I loro nomi derivano da due generi musicali, rispettivamente legati al jazz e alla musica jamaicana.
8 - Nel primo film delle Turtles, oltre ad April (Judith Hoag) appaiono o sono menzionate altre due annunciatrici chiamate May e June. Nessuna parentela con quell'incrocio tra le nipotine di Paperina e le gnocche di Occhi di Gatto che erano le sorelle di Frayn di Nathan Never.
7 - Oltre a diventare amicissime per la plastica dell'equipaggio di Star Trek, le Turtles hanno incontrato e provato ad aggìdere simpaticamente Savage Dragon: il crossover è stato spalmato su un albo Mirage (The Savage Dragon/TMNT #1) e sul numero 2 della serie del pinnuto e fichissimo eroe di Erik Larsen.
6 - La Playmates Toys si rifiutò di produrre una linea di pupazzetti ispirati al primo film delle Turtles, ritendolo troppo violento. Quando è uscito il seguito, Il segreto di Ooze, la società ha però cambiato idea, sfornando la linea Movie Star Teenage Mutant Ninja Turtles. Se vi stavate chiedendo perché il secondo film avesse iniziato a virare verso il tono scherzoNE del cartoon, beh, ora lo sapete.
5 - Nel dare un nome alle tartarughe, Eastman e Laird commisero un errore. Raphael si chiamava così perché con questo nome è noto nei paesi anglofoni il pittore di Urbino, Donatello e Leonardo ok, ma Michelangelo divenne MichAElangelo. Vedi non averci uichipìdia nell'83?
4 - I tratti caratteriali delle Turtles sono piuttosto noti a chi seguiva il cartone: Raffaello era il bassista carismatico del gruppo e ascoltava rap e musica punk, Michelangelo il guaglioncello scherzoso e casinista, Donatello la mente della banda e il suo PdF, Leonardo il leader. Non tutti ricordano però alcune loro fobie: Raffaello era terrorizzato dagli insetti, Leonardo soffriva di vertigini e Michelangelo...

No, niente. Michelangelo era quello che mangiava più pizza di tutti. Chiamalo scemo.

3 - Donatello era doppiato in Italia da Felice Invernici. Nel cartone dei Cavalieri dello Zodiaco, Invernici era la voce di Acquarius, Cavaliere della Fiamma, Scorpio, Virgo, Unicorno, Pegasus da bambino, Dragone da bambino e vai a sapere chi altro.
2 - Nel summenzionato telefilm delle Turtles, Tartarughe Ninja - L'avventura continua, veniva introdotta una QUINTA tartaruga ninja, una femmina: Venus de Milo (nomi di pittrici rinascimentali donna non ce ne stavano, a quanto pare), trasformatasi assieme agli altri quattro ma lasciata indietro da quel misogino frettoloso di Splinter.
1 - Grazie alle Tartarughe Ninja, Kevin Eastman (quello col baffo alla John Holmes) e Peter Laird (quello con l'aria nerd da Peter David) sono diventati multigigamiliardari. Eastman, che ha venduto a Laird la sua quota della Mirage e quindi dei suoi diritti sulle Turtles nel 2000, ha fondato alcune case editrici (come la Tundra) ed è proprietario e direttore del magazine Heavy Metal. Come bonus, ha sposato la modella e reginetta dei B-Movie Julie Strain: volevi postarne una foto, ma non c'entravano le pere. Giuri.


POST COLLEGATI

20 cose che forse non sapevate su Barbie
20 cose che forse non sapevate sui Masters of the Universe

98 commenti:

  1. Il primo cartone delle tartarughe in Italia nel 1998? Credo ci sia un refuso, Doc!
    Comunque sempre immenso!

    RispondiElimina
  2. E adesso forse ho finalmente capito anche perché le reti dell'impero del male hanno sempre passato solo il secondo film della serie.
    Anche se vai a sapere quanto fosse "violento" il primo.....
    In compenso adesso sarei curiosa di leggere il fumetto originale!

    RispondiElimina
  3. poooorca miseria che gran gnoccolona Julie Strain.

    RispondiElimina
  4. colpito al cuore!

    Una vittima dell'ondata pop

    RispondiElimina
  5. Oh! Grande Doc!
    Proprio l'altro giorno mi sono visto il film del 2007 con mio figlio che si è intrippato con le tartarughe!

    Molto bello!

    RispondiElimina
  6. Simpatico come la parola "teenager" renda qualunque cosa una cosa per ggggiovani: 'ste tartarughe mi parevano tutto furochè adolescenti XD

    RispondiElimina
  7. Il primo film fu anche il primo film che vidi al cinema. Lagrime.

    RispondiElimina
  8. Un solo commento "viva i ninja (ninja)!"

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero! Viva i ninja (ninja) in tutte le salse!!!

      Elimina
  9. Evidentemente Kevin Eastman oltre al baffo alla John Holmes c'aveva qualche altro in comune...

    @Babol: il fumetto è attualmente edito dalla 01 Edizioni al ritmo di 1 vol all'anno circa, io mi persi il primo volume ma ho recuperato gli altri...
    In verità negli anni 80 era stato importato, ma dopo solo 4 uscite i ragazzetti lo fecero fallire perchè non c'erano i mutanti divertenti ingurgitapizza della tv...

    RispondiElimina
  10. Julie Strain...Madonna!
    Quello che può fare il portafogl...l'amore...

    RispondiElimina
  11. L'altro giorno la sig.ra Drakkan viene a recuperarmi in ufficio circa alle 8 di sera e io, mentre finisco le ultime cose, metto in sottofondo "UOhoouOO, il gruppo dei ninja... OUhoouOO, giustizia farà!"; Lei per tutta risposta si mette a cantare la canzone... quanto fa queste cose mi sciolgo, sono un uomo fortunato.

    Delle Tartarughe avevo parecchia roba: vari personaggi, il camioncino, una moto d'acqua e soprattutto il LANCIA PIZZE (di cui ho parlato al Doc circa la settimana scorsa) che era ancora in vendita in un negozio in montagna.

    RispondiElimina
  12. altri commenti:

    PDF mode on: se bebop e rocksteady son due generi musicali per shreeder si intende un chitarrista che vomita velocemente invereconde quantità di note. Malmsteen è lo shredder per definizione.

    una pittrice magari c'era... Artemisia Gentileschi (non proprio una novellina!!!)

    http://c300221.r21.cf1.rackcdn.com/artemisia-gentileschi-1593-1653-1349604137_b.jpg

    solo che evidentemente era troppo per degli americani...

    e poi che storia chiamare quella leonarda con la treccia artemisia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. lo shredding è una tecnica strumentale, vomitare note non c'entra niente e Malmsteen non è che si distingua per l'uso di questa particolare tecnica.
      il più grande shredder riconosciuto è Dave Mustaine, uno che col vomitare note a caso c'entra poco.

      Elimina
  13. Che storia! Io ho pure il cross over con savage dragon! (modalità vanto On)

    sapevo che con tutti i soldi fatti c'avevano finanziato non so che fiera del fumetto in Inghilterra...

    RispondiElimina
  14. Doc, Matt Murdock fa un cameo nella storia della nascita delle tartarughe:
    il liquido che le trasforma è contenuto in un contenitore che "ha colpito quel ragazzino al volto mentre salvava quel cieco dal camion!" (sort of).
    Il fatto poi che il maestro si chiamasse Splinter (scheggia) l'ho sempre collegato a Stick (bastone), ma magari è solo una mia idea.
    April O'Neil è interpretata da due attrici diverse, Judith Hoag nel primo e Paige Turco negli altri.
    E la voce italiana di Leonardo è quella del pdf per antonomasia Ciclope (Luca Semeraro).

    RispondiElimina
  15. stranamente le conoscevo quasi tutte.
    Comunque commenti a caldo:
    1-fare 4 protagonisti identici con la stessa fascia sulla faccia e' l'idea piu' anti-commerciale mai creata, se gli mettevano pure la stessa arma erano irriconoscibili

    2-certo che bisogna essere dei geni per mettere alla 5a tartaruga la fascia azzura, come se tra Leo e Don non ci fosse gia' qualche problema a riconoscerli.

    3-il film che le prime TMNT danno delle vendute allae altre deve essere una bomba.

    4-doveva essere l'inferno performare a un concerto con addosso quell'armatura di gommapiuma che erano i costumi delle tartarughe ninja.

    5- il mio film preferito era il 2,in quanto il 3 era una cagata colossale (tipo quando infilano un tipo in una campana,la suonano,e il tipo esce fuori con i capelli come DOn King),il primo era troppo violento, il secondo era una bella via di mezzo.POi ho capito che quello che ballava strano era Vanilla Ice ed era ormai tardi per ripudiare il film.

    RispondiElimina
  16. Grande serie, un caposaldo dell'infanzia di ogni trentenne di oggi.
    Anche se non vengono menzionati nel post ho adorato due dei giochi dedicati alle tartarughine ninja; Turtles in Time e Tournament Fighters!
    Adoravo anche Julie Strain, ma per altri ed ovvi motivi :D

    RispondiElimina
  17. confermo che il cartone in Italia è stato messo in onda PRIMA del 98, semplicemente perchè lo vedevo alle elementari

    RispondiElimina
  18. Avevo quasi paura a leggerlo, ma tutto sommato è andata bene.

    Tremo per quando verrà il momento di "La prima puntata non si scord… eh?!" dedicata alle tararughe.

    RispondiElimina
  19. Aldo:
    Era chiaramente un '88. Tastiera abbacchiata con Shredder.

    ManjiClan:
    Non devo averlo scritto in modo chiaro, evidentemente, ma è quello che ho scritto :) La sostanza radioattiva è la STESSA che trasformò Devil e Splinter/Scheggia è una parodia di Stick/Bastone. Ne ha parlato più volte lo stesso Eastman, non sono nostre congetture :)

    Del fumetto ho alcuni volumi ammerrigani della Mirage (all'epoca li trovai molto fichissimi), ma so che li hanno riproposti anche di recente.

    RispondiElimina
  20. Whiteout:
    Anche sui videogiochi delle Turtles ci spariamo un post apposito, come quelli fatti mesi fa per l'Uomo-Ragno, gli X-Men e Batman.

    RispondiElimina
  21. Il Tecnodromo e il Dirigibile delle TNMT erano due dei sogni proibiti dei bambini dei primi anni 90... il primo se non ricordo male era un'autentica figata, il secondo invece solo un enorme pezzo di plastica venduto a prezzi da strozzo

    RispondiElimina
  22. quando ero un moccioso delle elementari andai a vedere il film dei turtles con un amico, e fui colpevolmente intrippato per un certo epriodo col ninja rap... quell'immagine di MIchelangelo che si mette a ballare e cantare sul palco è roba da psicoanalisi! Comunque i turtles in generale sono una roba abbastanza positiva...

    RispondiElimina
  23. Doc, ho letto in fretta che sono in ufficio,sorry.
    Già che siamo in tema, il personaggio migliore di tutti, il grandissimo bassista carismatico delle Turtles Raffaello, era anche il più massacrato dalla serie animata degli anni '80.
    Che Leonardo era sempre il capetto, Donatello l'inventore e Michelangelo il cazzone...ma Raffaello era il più anonimo di tutti.

    Visto che con la prima ipotesi ci ho preso,ne faccio una seconda: a voi le Tartarughe non ricordano i 4 (più o meno) X-Men originali?
    Leonardo = Ciclope
    Donatello = Bestia
    Michelangelo = Uomo Ghiaccio
    Raffaello = Wolverine (dovrebbe essere Angelo, ma ho detto "più o meno".

    RispondiElimina
  24. che ricordi..quando avevo 5 anni i miei fecero il grave errore di comprarmi la prima uscita delle puntate delle TMNT in videocassetta..in edicola..

    ...il registratore SELECO chiedeva pietà..

    RispondiElimina
  25. Post di servizio:

    Si vuole ricordare de TMNT IV: Turtles in Time è il miglior "gioco di menare" esistente, in coolo a Golden Axe, Double Dragon, ecc.

    P.S. Si ricorda anche che la versione Re-Shelled uscita per 360 e PS3 è unanimemente riconosciuta come crimine contro l'umanità.

    P.P.S. Ciao Franco.

    RispondiElimina
  26. io le ho SEMPRE odiate.
    L'unica cosa buona che e' scaturita dalle tartarughe ninja e' stato il gioco arcade.

    RispondiElimina
  27. the_SlaveX:
    Quasi d'accordo (i miGlioni spesi in sala). Ne riparliamo, come detto. CIAO FRANCO.

    Riguardo invece a Julie Strain,

    uno:

    http://docmanhattan.blogspot.it/2010/09/maria-whittaker-e-le-altre-maggiorate.html

    e due (numeri scelti non a caso):

    http://docmanhattan.blogspot.it/2008/10/heavy-metal-geomatrix-e-i-sessantasei.html

    RispondiElimina
  28. Ho ancora da qalche parte i "pupazzi" di parecchi personaggi. Perché all'epoca erano pupazzi, altro che action figures. Il primo che ho avuto è stato il mitico Casey Jones.
    Ah.... quando giocavamo a fare le tartarughe ninja all'intervallo (e io facevo il PdF Leonardo). Belle cose.

    RispondiElimina
  29. Mai potute sopportare, più che altro perchè mi ero fermato alla prima serie animata e buonanotte, e solo perchè c'era April in tutina gialla da scaricatrice di non si sa bene cosa in alcuni film zozzi.
    Però il crossover con Savage Dragon l'avrei voluto leggere...

    RispondiElimina
  30. questo è uno di quei capolavori che anche in giornatacce (tipo oggi) riesce sempre a strapparmi un sorriso. le tmnt erano meravigliose, le ho vissute proprio a 360 gradi con giochi-videogiochi-vhs-film-fumetti. ricordo come se fosse ieri il bordello mediatico che si scatenò per il primo film con i pupazzoni che andarono addirittura ospiti della carrà e baudo sulla rai. non mi piaceva il fumetto, era troppo serioso rispetto al resto.

    RispondiElimina
  31. Sapevo che il fumetto originale delle tartarughe ninja era violento e tipicamente grittyanddarkAmerican, ma proprio per questo secondo me il cartone che ha bambinizzato la serie ha fatto BENISSIMO. Sarà che io ci sono cresciuta con quel cartone, ma secondo me è così.

    Insomma, tartarughe mutanti che combattono con arti marziali funzionano molto, molto meglio se è un allegro cartone per bambini piuttosto che un qualcosa che pretende di essere un po' serio. Ma si sa che per gli amerriggani TUTTO deve essere grittyanddark altrimenti non è bello.

    Comunque, mi piace molto il primo schizzo originale dei personaggi... hanno un aspetto molto più tartarugoso!

    RispondiElimina
  32. tra l'altro, mentre in uk censuravano tutto in italia la giochi preziosi vendeva LE ARMI (io le avevo ovviamente)...ora il bastone era tristissimo (la mazza di scopa era MOLTO più adatta) e i nunchacu erano troppo morbidi...ma i sai e la spada erano assolutamente adeguate (nel senso che facevano ABBASTANZA male)

    RispondiElimina
  33. Sapevo che era uscita tempo fa una serie di storie disegnata da Larsen (nn collegata a Dragon però..)...Cmq ho visto in giro le fotazze di Giulia...quasi quasi mi metto anch'io a vendere tartarughe!

    RispondiElimina
  34. Ah, le Tartarughe Ninja…! Sono cresciuto con questo gruppetto di mangiapizza a tradimento. Se posso, vorrei aggiungere un paio di cose.

    - Esistono anche 2 OAV giappo sulle Ninja Turtles inguardabili e imbarazzanti, Mutant Turtles: Choujin Densetsu-hen. Giudicate voi:
    https://www.youtube.com/watch?v=jwqKg76GJCo

    - La Lego ha prodotto una nuova linea dedicata all'ultimo cartone animato (come si fa a resistere all'accoppiata Lego+Tartarughe Ninja!):
    https://www.youtube.com/watch?v=u-ZXsg6YfB4

    - Il successo del primo cartone animato ha spinto le tv americane degli anni 90 a creare diversi prodotti simili. Come Street Sharks:
    https://www.youtube.com/watch?v=cr6Tqba4Jrc
    Extreme Dinosaurs:
    https://www.youtube.com/watch?v=8ErufN2Yp5c
    Biker Mice da Marte:
    https://www.youtube.com/watch?v=pE-YDKLjfyI

    - April O'Neil non è solo l'amica delle Tartarughe, ma è anche il nome d'arte di una porno star. Al San Diego Comicon del 2011 ha ben pensato di farsi vedere in giro con gli abiti scollacciati della sua omonima! Guardare per credere.
    http://wac.450f.edgecastcdn.net/80450F/screencrush.com/files/2012/12/April-ONeil.jpg

    Poi, io ricordo di aver visto anche una serie di cartoni dove i nostri quattro ninja erano dotati di una mutazione secondaria, attivabile a piacimento, che li faceva diventare più grossi, forti e brutti. Ma purtroppo non mi ricordo il nome.

    RispondiElimina
  35. Non mi ricordo dove, ma lessi che gli autori avessero concepito la serie come spin off del devil di Miller, il ragazzino cecato dalle sostanze radioattive doveva essere effettivamente Matt Murdock, il clan del piede doveva essere la Mano, e Splinter era stato concepito come animaletto domestico di Stick, ma probabilmente a sentire il plot proposto all'editor di turno avranno sciolto i cani verso Eastman e Laid :-D

    RispondiElimina
  36. @Matteo Zamparo
    La serie a cartoni in cui le Tartarughe hanno una mutazione secondaria, dovrebbe essere la stessa del primo link che hai postato.
    In questo video si vede meglio:
    https://www.youtube.com/watch?v=89XEdAZjj0k

    RispondiElimina
  37. @Matteo Zamparo:

    non è che intendi le stagioni finali della serie '87, disegnate in maniera più dark (ma alla fine le turtles sono sempre cazzone)???

    http://www.youtube.com/watch?v=Y1AGtddKwyU&list=PL2C2EB4DE064FE6DB&index=1

    RispondiElimina
  38. Sempre continuando il discorso di prima:
    6-avevo il copyright di Raffaello all'asilo,chi voleva giocare a fare la tartaruga con la fascia rossa doveva chiedere il mio permesso.

    7-Raffaello mi pare che gli autori ammisero (e' giusto?) che la fonte di ispirazione era Wolvie.Sopratutto il carattere da bassista carismatico e l'arma che ne ripreneva parecchio lo spirito di Logan

    8-Ho il pupazzo del cattivo del secondo film (la tartaruga brutta) quando la vendero',mi sposero' IO con April O'neal e Julie Strain

    9-Michelangelo era doppiato da Garbolino:Ash Ketchum,Gohan,Jan di "il mistero della pietra azzurra" etc...

    RispondiElimina
  39. per chi vuole buttare la mattinata, il mitico AVGN (se non riconoscete la sigla, vergogna!) ha fatto una lunga recensione della serie animata in 3 parti:

    http://cinemassacre.com/2011/04/19/tmnt-cartoon-series-review-part-1-of-3/

    RispondiElimina
  40. @Manjiclan:è vero anche a me! Lo stavo per scrivere io!

    @Matteo Zamparo: Quanto adoravo quei tre cartoni! (Extreme Dinosaurs, Street Sharks e soprattutto i fichissimi Biker Mice!), mi sa però che ci son poche speranze di vedere qualche post su di loro...

    Doc, ma il fumetto delle Turtles continua ancora oggi ad essere pubblicato regolarmente?

    RispondiElimina
  41. Sempre odiati sia versione animata che fumetto
    Troppo vecchio per quella cagata

    Come spazzatura, per me facevano il paio con il fumetto di The Mask

    RispondiElimina
  42. Rick:
    La testata Mirage si è fermata un paio d'anni fa, alla quarta serie (scritta sempre da Laird): qui trovi l'elenco di tutti gli albi e dei loro autori

    http://www.miragelicensing.com/html/comics.html

    Cliccando sulle copertine vengono mostrate alcune pagine di ciascun albo, per chi volesse farsene un'idea.

    RispondiElimina
  43. Ah però!

    Non si finisce mai di imparare. (^_^)

    RispondiElimina
  44. Immagino, Doc, che avranno già detto che hai dimenticato di segnalare l'anime delle Turtles, vero ?
    E ancora, Derdevil veniva citato apertamente nel fumetto rignale con Matt Murdock bambino che viene colpito agli occhi dall',ooze che trasforma le ninja turtles, e da una tavola con Splinter svenuto nelle fogne che cita Born Again, dove ogni capitolo vedeva Murdock dormire ripreso dall' alto come Splinter.
    E il topone a me ricorda molto più il topo guardiano che c'è in Ronin che lo Stick in Derdevil.
    Vorrei anche far notare che fu Miller a inventare lo stereotipo dei ninja che si aggirano per le strade di Nuova York, poi imitato in centinaia di telefilm, cartoni, VG e fumetti.
    Sapete che i turtles hanno avuto anche un robot gigante ?
    Era praticamente un tarocco del robot dei Gobot, solo che invece di infilare nei 4 arti i gobot appunto, si infilavano dei pupazzini delle Turtles.
    Lo vendetto pure in Italia
    http://www.flickr.com/photos/quibx/2387682134/
    Supaidaman soooka.
    Il secondo film delle Turles fece schifo ai loro due creatori , e ricordo ancora quando dissero che avrebbero curato di più la realizzazione del terzo film lì da venire perché volevano che i loro nomi fossero associati a prodotti di una certa qualità.
    Obbiettivo riuscito, vero ?
    Per il resto, posiedo ancora i 4 pupazzetti originali della Playmates, i fumetti della Archie pubblicati dalla deAgostini, alcuni della Edigamma , l' edizione Granata e quella 001 edizioni.

    RispondiElimina
  45. Julie Strain, donna di grande spessore.

    RispondiElimina
  46. @Andrea87
    Grazie! Era proprio quello. Mi ricordavo infatti uno stile di disegno un po' diverso dalle prime stagoni. Penso di avere visto questi ultimi episodi solo una volta, al contrario dei primi. Visti e rivisti!

    Comunque per farvi capire quanto le TMNT mi avevano intrippato da piccolo, vi basti pensare che avevo (ed ho tuttora! ^^) una quintalata di action figure d'epoca, compreso un tarta-skateboard.
    Ero quello che in prima elementare andava fiero del suo zaino griffato TMNT con diario, orologio da polso, Water Game (più vari altri gadgettini che adesso non mi vengono in mente).
    E a carnevale avevo il mio bel costume ufficiale da Donatello.

    RispondiElimina
  47. Un paio di precisinatedellafungia :

    - In versione umana era Rocksteady quello biondo e truzzo e Bebop quello afro con la cresta (e truzzo)

    - E' la serie del 2003 quella basata maggiormente sul fumetto originale sia a livello di grim&gritty che di sceneggiature (personalmente la adoravo), quella del 2012 è concepita per recuperare le atmosfere all-ages per rEgazzini della serie 1987 con giusto una spruzzata di azione in più
    P.S. del PdF - la serie 2003 è strutturata in 5 stagioni, quelle successive "Fast Forward" e "Back to the Sewer" hanno chara design e continuity che se ne vanno per i katzi loro, ignorando e bimbominkiando quanto realizzato in precedenza

    - La censura sui nunchaku interessò inizialmente le scene in cui apparivano tagliandole a muzzo (e quindi Michelangelo scompariva inspiegabilmente per un buon 30% dell'episodio); successivamente la casa madre capì l'andazzo e li sostituì all'origine con il Turtle Line da una puntata all'altra

    RispondiElimina
  48. Sono sempre stati noiosissimi e per me troppo tardi per appassionarmi nuovamente ad cartone USA per ragazzini -sempre stati più brutti dei giapponesi- visto il mio inizio di adolescenza.
    Con loro capii cos'è il business che raggira i ragazzini (menomale che gli adulti sono immuni alle mode :DDDDDD). Il successo TMNT sembrava li rendesse indimenticabili... è incredibile come di botto il fenomeno fu spazzato via da quello dei Power Rangers.

    Sentivo leggende metropolitane, che nei loro fumetti si facevano pizze con le mani dei bambini dentro :-?

    Meritorio è con quei soldi che Eastman, li abbia investiti in una casa indie come la Tundra.

    Appena ho letto della storia matrimoniale Julie Strain, mi è saltato in mente che proprio ieri sera, sul treno con poca gente, c'avevo seduta davanti solo io questa ventenne da urlo, vestita alla grande, minigonna, bellissima, corpicino, seno fuorimisura rispetto al corpo minuto, che accidenti se mi si metteva in mostra. Scende alla stazione di un quartiere a 5 stelle di Genova, dove ad aspettarlo c'era uno che sembrava Jack Black, con i capelli lunghicci e sporchicci ;D
    Con tutto il rispetto per Jack Black, chiaro.

    @Sam
    Sei un PdF pedante che non ce n'è :D Però che chicche sugose mi tiri fuori dal cappello da leggere! Compliments per la vastità di conoscenza nelle tue passioni :)

    RispondiElimina
  49. Il '98 lo contesto anch'io.
    Invece, recuperando il link sui cross-over fra action figure, devo constatare che Disney le sue mire su Lucas Film ce le aveva già da un po'. Ora prenderanno il 100% dei guadagni dalla vendita dei loro personaggi versione Star Wars!

    E comunque voglio il generale Grievous Stitch!!!

    RispondiElimina
  50. Sailorf:
    Cioè, fammi capire: hai letto il primo commento ma non il post (dove il refuso, troppo evidente per non esser altro che un refuso, è stato corretto in tempo reale)? :D

    RispondiElimina
  51. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  52. Alle elementari ero sicuro che da grande avrei fatto la tartaruganinja! E da buon precario, ancora oggi non lo escludo!!

    RispondiElimina
  53. Molto belli i disegni del fumetto originale. Scommetto che non siamo in molti a pensarla così...

    RispondiElimina
  54. Il primo film l'ho ricevuto come regalo di Natale di quell'anno. Nonostante fosse diverso dalla serie televisiva, mi è piaciuto comunque.

    Ecco delle video recensioni

    i film delle tartarughe ninja:
    http://www.youtube.com/watch?v=dENGOh4qoFE

    TMNT:
    http://www.youtube.com/watch?v=GZCakvrUA-4

    i primi episodi della prima serie animata:
    http://www.youtube.com/watch?v=1wOOoASqWww

    RispondiElimina
  55. Doc, una cosa che non sai:
    Fra il 1995 e il 1997 stavano realizzando un quarto film, poi mai realizzato, in questo film ci sarebbe statol'ingresso di una quinta Tartaruga, Kirby, chiamata in tale modo per omaggiare il leggendario Jack Kirby. Il film sarebbe dovuto essere, nell'intenzione dei realizzatori, più violento e, dunque, non più "un film d'azione per famiglie" fedele al fumetto originale
    Qui ci sono i concept: http://www.comicbookmovie.com/fansites/nailbiter111/news/?a=71285

    http://www.comicbookmovie.com/fansites/nailbiter111/news/?a=71377

    RispondiElimina
  56. Doc, a proposito di videogiochi, mi picco di essere stato possessore, nei fieri anni '90, di quello che è passato alla storia come "il videogioco impossibile":

    http://en.wikipedia.org/wiki/Teenage_Mutant_Ninja_Turtles_(1989_video_game)

    Oltre ad essere frustrante al punto di spingerti all'autolesionismo, aveva un bug gigante: in pratica, in un livello c'era un salto insuperabile, perché le due piattaforme erano troppo lontane tra loro!

    Lego a questo gioco i bei ricordi delle mie prime, ingenue imprecazioni di adolescente...

    RispondiElimina
  57. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  58. Il primo film era qualcosa di superbo.

    Per il resto, mi pare di ricordare che nel fumetto originale, il capogruppo fosse giustamente Raffaello, che Leanardo praticamente mi ricordo che stava sul piloro a tutti (tranne ad un mio amico che di nome faceva anche lui "Leonardo" e che al tempo era altrettanto PdF... :D ).

    PS: Il GDR, al tempo, a momenti me lo stavo per acquistare... Solo che era un volume d'importazione, costava un botto, me lo sarei dovuto studiare in inglese e molto probabilmente nessuno avrebbe accettato di giocare con quel regolamento/ambientazione... Se lo avessi preso, ora mi troverei per le mani una roba di una rarità che levati! ;)

    RispondiElimina
  59. Essì, nel senso che sto vedendo adesso che il mio commento è apparso moooolto dopo la tua rettifica, ma quando l'ho scritto e ho cliccato "pubblica", in tarda mattinata, c'erano solo i primi 4/5. Giuro! ^_^ Stavo controllando proprio ora se c'era stata la correzione e, non trovandolo lì all'inizio, pensavo che il mio post non fosse proprio stato pubblicato... Già pensavo, ecco mi ha bannata! Invece è arrivato tardi, vabé, ci siamo capiti...spero.
    E comunque ho già esortato il mio amato compagno a ordinare quanto prima su amazon, lo stitch - generale grievous.

    C'è chi chiede gioielli...

    RispondiElimina
  60. @Arno_Bledd:
    che mi hai ricordato! Uno dei giochi che volevo assolutamente per il NES originale, insieme a SMB3 e DuckTales...

    ricordo a memoria il livello del fiume Hudson con le mine e le piante elettriche che ti ciucciavano la vita in un amen e credo sia il punto più lontano mai raggiunto.

    Poi da grande ho scoperto gli emulatori e tramite i salvataggi di stato sono riuscito a raggiungere l'ultimo livello ma mai a finirlo (mi sono bloccato al tecnodromo come boss, una cosa assurda che ha fatto bestemmiare anche l'AVGN in un celebre video!)

    certo col senno di oggi il gioco era una schifezza ingiocabile pieno di nemici anonimi mai visti nel cartone, ma all'epoca penso che facesse figo QUALSIASI cosa che aveva le turtles in copertina (in prima elementare zaino e astuccio, vestito di carnevale di Michelangelo, giocattoli delle tartarughe... solo quando chiesi il party van i miei genitori capirono che stavo diventando grave :( )

    RispondiElimina
  61. Ecco, questo lo so: la bocca digrignata dell'originale concept dei giocattoli, venne fuori così, proprio perchè s'ispiravano ancora alla loro grafica ruvida del comicbook.

    RispondiElimina
  62. @Arno_Bledd: il gioco lo avevo io, versione c64 regalatomi per natale, con i codici neri su sfondo marrone...Si piange. A me piaceva un casino.
    Comunque, modalità PDF, il baco c'era, ma cambiando tartaruga (selezionado donatello, se non ricordo male), il salto riusciva...
    Sul primo film nulla da dire: CAPOLAVORO!

    RispondiElimina
  63. Avevo TOTALMENTE rimossoil fatto che nel numero 2 di Savage Dragon ci fosse già un crossover, e che il crossover fosse con le TMNT. Un fumetto così cazzuto, chi se lo sarebbe aspettato!

    RispondiElimina
  64. @ Doc:visto che hai citato i Banana Splits, il post su "L'isola della morte"? Ah, se non sono troppo invadente, chi è Franco? se sono indiscreto, scusatemi.

    RispondiElimina
  65. Marte:
    La seconda foto del post è la prima pagina del numero 1 del fumetto. La voce narrante è di Leonardo: mi sa che era il capoccia anche lì :)

    AlmaCattleya:
    Per i troppi link se l'era mangiato l'antispam. Sono andato a ripescarlo, ora dovresti vederlo.

    Arno_Bleed:
    E chi se lo scorda quel dannato gioco.

    scott:
    Ma come, non conosci FRANCO?
    http://ringcast.tumblr.com/post/40011981636/2013-anno-in-cui-ci-lasciamo-alle-spalle-il

    ;)

    RispondiElimina
  66. Sì l'ho rivisto poco dopo e così ho cancellato quel commento che ho fatto dopo.
    Grazie!

    RispondiElimina
  67. Mai troppo tardi per imparare! per un attimo, ho temuto una qualche dipartita importante. Ciao, Franco.

    RispondiElimina
  68. Allora sai cos'è, Doc? La canzone "This Is What We Do" (di "Mc Hammer". Uno dei brani del primo film), che ad un certo punto dice: "Raphael. The leader of the group"...

    Il ricordo è nettissimo. Sono pronto a scommetterci...

    RispondiElimina
  69. Questi sono quei post che ti devi mettere una giornata di fila e ponderare su ogni singolo punto.
    Ottimo lavoro DOC!

    RispondiElimina
  70. ...Sbagliato pezzo.

    E' "T.U.R.T.L.E. Power".

    http://www.youtube.com/watch?v=1zTJnjc-Xhg

    RispondiElimina
  71. Marco Grande Arbitro:
    ;)

    Marte:
    Dici? Io sento "He's the charismatic bass player of the group".

    RispondiElimina
  72. ho riguardato poco tempo fa i primissimi episodi della serie e fa meno pietà di quanto si possa credere

    il fumetto è davvero bello, peccato per la cadenza a ere geologiche.

    ...e il dirigibile era splendido! ricordo ancora mio nonno che diventava viola cercando di gonfiare quel pallone

    RispondiElimina
  73. Ma vogliamo parlare di Estman, che quando ha fatto il seguito di Heavy Metal, l'inutile HM F.A.K.K. 2, ha fatto disegnare una protagonista semi-identica alla moglie ?
    http://kappaworld.xoom.it/images/FAKK2/FAKK2%2004.jpg

    specialmente negli occhi.

    Per i vg , io adoravo Turtles in time versione SNES, mille volte meglio del coin-op ( grafica a parte) con più livelli, nemici e la possibilità di usare le turtles in versione comics o cartoon.
    Bellissimo lo speciale Turtles Forever, dove ci sono millemila citazioni nerd sul fumetto originale ( il Leonardo dei fumetti parla da solo descrivendo ogni cosa che fanno i suo fratelli, esattamente come nella serie originale, e le tartarughe dei cartoni dicono tra loro " perchè descrive ogni cosa che succede? Perchè è pazzo, te lo dico io!") , anche se le turtles del cartone anni 90 appaiono un pò debolucce rispetto a quelle anni 2000, oltre che imbecilli.

    RispondiElimina
  74. Doc, perchè non hai menzionato l' Usagi Yojimbo di Stan Sakai ( di cui uscì pure il vg per C64), personaggio a fumetti che non c'entrava nulla con le turtles, ma che avrà vari cross.over a fumetti con loro e diventerà pure comprimario in alcuni episodi della serie tv ?

    RispondiElimina
  75. Sam:
    Non è che la protagonista fosse semi-identica: era proprio lei. Si chiamava Julie come la Strain, e la Strain in carne e ossa era su tutto il materiale promozionale del gioco (poster e quant'altro).

    RispondiElimina
  76. @Doc
    Sai com'è e che Bisley la disegnava un pò più scimmiesca dell' originale.
    Ho ancora un numero di NewType con un intervista ( in giappo, of course) di Biz ed Estman andati in Giappone a promuovere il film e Biz ti fa un tutorial passo passo di un illustrazione a colori della Julie con tanto di pilu.

    RispondiElimina
  77. ma come, non era leonardo il PdF?

    RispondiElimina
  78. Ho cercato Julie Strain su Google... così... giusto per perdere un paio di diottrie...

    RispondiElimina
  79. ke ricordi...giocattoli Taaac,vhs Taaac,album e figurine Taaac,ma soprattutto stelle ninja ke quando io e friends le compravamo il giocattolaio ci diceva e cito testualmente :guagliù nun ciò dicit e mamm vost ca lat accattat ca osi no m rompn a guallera.tradotto dal napoletano: non dite alle vostre mamme che le avete comprate qui altrimententi son rotture di "maroni"

    RispondiElimina
  80. @ doc
    non e in tema col post ma volevo segnalare che grazie alla mia bambina di 4 anni ho scoperto che le winx nell'episodio Battaglia sul pianeta Eraklyon lottano con i pezzotti = versioni taroccate dei Gatchaman e Gig con tanto di lancio di componenti!

    RispondiElimina
  81. un noto attore australiano16 gennaio 2013 07:12

    Usagi Yojimbo è probabilmente l'unico motivo di interesse che trovavo in quel cartoon

    RispondiElimina
  82. PDF mode on
    Tutti i doppiatori del cartone delle turtles hanno partecipato al doppiaggio dei cavalieri dello zodiaco: Luca Semeraro (Leonardo) ha doppiato Artax, Cavallo del mare, Mizar e in un paio di occasioni Ioria, più qualche personaggio minore qua e là; Diego Sabre (Raffaello) ha doppiato il grande Mur negli episodi 72 e 73 (gli ultimi nella saga del grande tempio) e anche lui qualche personaggio minore, forse anche Black il lupo a inizio serie, ma non ne sono sicuro; Davide Garbolino (Michelangelo) infine ha prestato la sua insopportabile voce ad uno dei cavalieri d'acciaio - quello nano - e in un paio di flashback Pegasus e Phoenix da bambini.
    PDF mode off

    RispondiElimina
  83. La tartaruga azzannatrice malvagia Slash è tornata in un albo a fumetti della serie pubblicata dalla IDW, scritta da Eastman. La stessa IDW sta riproponendo le prime storie delle Turtles a colori.

    RispondiElimina
  84. @Mattley: non dimenticare che la doppiatrice di April era anche la Sirena nella saga di Nettuno

    E Ivo Di Palma faceva Vernon e Pegasus, mentre Jasmine Laurenti era Irma e Tisifone.

    RispondiElimina
  85. @Andrea87: vero, ma mi sono limitato ai 4 protagonisti, altrimenti andava citato obbligatoriamente anche Shredder doppiato dal Marco Balzarotti, alias Sirio il Dragone :D

    RispondiElimina
  86. Venni pure io preso in pieno dalla Turtle-mania, e riuscii a farmi prendere subito i primissimi pupazzetti di Raffaello ( il mio preferito ) e Donatello, quando le confezioni erano ancora quelle Usa con solo degli adesivi in italiano sopra le scritte in inglese! Andai pure al cinema a guardarmi il primo film, comprai gli album di figurine, i fumetti, etc. etc. :°°° Qualche anno fa seguii la nuova serie e collezionai pure le prime wave dei giocattoli, e non era male, ma quanto mi mancavano Bebop e Rocksteady!!

    RispondiElimina
  87. Io mi farò tatuare verso Febbraio il buon Raffaello...perchè?Bassista carismatico.

    RispondiElimina
  88. Nel cartone Shredder odia Splinter perché lo ha sfregiato:
    Yoshi si allena, Splinter, da topo con QI di 5000 lo copia.
    Durante uno scatto di rabbia Yoshi sbatte la gabbia di Splinter, che lo sfregia e scappa.

    RispondiElimina
  89. @Mars Warhol
    Ti confondi con il primo film. Nel cartone Shredder fa accusare di tradimento Yoshi per assumere il controllo del Clan del Piede. Yoshi fugge in America e si riduce a vivere nelle fogne in mezzo ai topi, Shredder lo segue e gli versa addosso il liquido che lo trasforma. Quindi, contando che Shredder aveva già ottenuto il controllo del Clan, nel cartone non viene mai spiegato perchè decida di usare pure il liquido su di lui...

    RispondiElimina
  90. Meno male che nessuno ha accennato al film diretto da Michael "BOOM" Bay...

    RispondiElimina
  91. ecco una recensione sullo speciale dietro le quinte dei loro concerti: http://www.youtube.com/watch?v=hgQtjdzOMDQ
    e come dicono loro, preparate i sacchetti per il vomito

    RispondiElimina
  92. Io il primo film delle tartarughe l'ho visto al cinema ...che gioia indimenticabile ,ero piccolissimo ,ricordo le ambientazioni iper cupe e il mitico Casey Jones...micacazzi!

    RispondiElimina
  93. Ginny Hermione18 ottobre 2013 17:19

    Ma fra le cose che non sappiamo c'è ancora questa: perché April è sempre vestita da meccanico della Renault? Forse si vestiva dallo stesso stilista che all'inizio degli anni 80 aveva conciato Miguel Bosè come un meccanico della Ferrari?

    RispondiElimina
  94. io ricordo da piccolo (anni90) l'album con gli adesivi, dove potevi attaccare e staccare le tartarughe ninja nelle varie pagine.. e poi avevo il set completo delle loro armi.. ho provato a fare una ricerca ma non le ho trovate.. voi ve lo ricordate?

    RispondiElimina
  95. Scusate ma solo io ho il vago ricordo che nelle prime puntate della prima versione del cartone italiano, Rocksteady avesse un nome diverso? Un qcs con la y, se non erro. Chi se lo ricorda?

    RispondiElimina

I commenti anonimi vengono eliminati dai filtri antispam e, nel caso superino i filtri, irrisi ed eliminati uguale: non usateli.

Related Posts with Thumbnails