lunedì 10 dicembre 2012

166

A Silvio

Silvio, ritorna.
Che ci mancano le tue figure di merda in mondovisione.
Che rivogliamo le tue barzellette che non fanno ridere neanche il pene di un pene e le tue battute su gay e neri. E sui governatori gay. E sui presidenti neri.
Che questa pagliacciata delle primarie la lasciamo a quegli altri, chi se ne fotte, senti.
Che tanto la Merkel se l'è scordata quella storia della culona inchiavabile, tranquillo.
Che vuoi mettere le ministre col curriculum vitae atque pompinorum?
Che i tuoi servi alla catena non ne possono più di parlare di panettoni dal 20 di novembre.
Che nella libera informazione abbiamo superato il Turkmenistan e la Corea del Nord, e bisogna subito fare qualcosa.
Che come le rispetti tu le donne solo Jack lo Squartatore. […]

Silvio, ritorna.
Che là fuori è pieno di giovani mignotte senza un futuro.
Che magari al prossimo giro ti capita una cuginetta di Pinochet, toh.
Che Alfano doveva capirlo da solo, da quando gli avete dato la tessera del PDL con su scritto placeholder.

Che poi con quella faccia, dove cazzo si avvia?
Che quei quattro stronzi volevano lasciar fuori dal parlamento i condannati, pensa te.
Che alla Weta Workshop sono in crisi da quando non ti rifanno più i capelli tutti i giorni.
Che da un anno i miei amici stranieri non mi fanno battute sui mafiosi, gli spaghetti e i mandolini.
Che i tuoi di amici ti aspettano. Quelli col 41 bis e pure gli altri.
Che ci mancano un po' di Cicchitto e di Gasparri e di La Russa che vomitano in televisione e fingono di sapere le cose.

Che poi fingono malissimo, ma vabbè.
Che quella volta in piazza si era 150 milioni secondo Verdini.
Che tutti pregavano perché morisse "quel brutto erotomane", e invece se n'è andato Schicchi.
Che bisogna fermare questa assurda lotta all'evasione e tornare a far respirare chi si è portato all'estero i risparmi di una (mala)vita.

Che Topolanek sono tre anni che non si fa fotografare con la minchia di fuori.
Che Gheddafi te l'hanno ammazzato e Bush soppiantato con uno abbronzato, ma le mani puoi sempre baciarcele a Putin.
Che quello chi lo tocca.
Che... oh, le mani. Si è detto le mani.
Che se non fai qualcosa quelle toghe pagate dal PCUS sono capaci che ti condannano di nuovo.

Che nessuno si faceva cazziare dalla Regina Elisabetta come te.
Che di questa cosa della credibilità internazionale ce ne facciamo una ceppa.

Che hai mollato un attimo la presa sulla cosa pubblica e le tue aziende sono finite nella merda.
Che ti mancano solo tre leggi ad personam per completare l'album.
Che milioni di poveri analfabeti con la Porsche pronti a votarti, nonostante tutto, li trovi ancora, dai.
Che questa volta vogliamo vederti finire nella palta di faccia.
Che poi, a quel punto, il problema non sarà rialzarti.
Sarà distinguerti.

166 commenti:

  1. *Che tutti pregavano perché morisse "quel brutto erotomane", e invece se n'è andato Schicchi*.

    Grazie era da anni che cercavo l'epitaffio per la mia lapide, finalmente l'ho trovato, d'ora in avanti sarò più leggero.

    RispondiElimina
  2. Uomo dal cuore calmo come l'acqua immota10 dicembre 2012 07:47

    Immagine di apertura... E partono le risate. Che poi diventano amare visto il tema tragico, ma va beh

    RispondiElimina
  3. Massi, per esser poetici:
    "Silvio, rimembri ancora
    quel tempo della tua vita politica,
    quando soldi fioccavan
    nelle tasche tue ridenti e capienti,
    e tu, lieto e pensoso, al trovar una nuova Ruby provavi?"

    RispondiElimina
  4. Un Antro politico??
    Ahiahiahia mala tempora currunt!

    RispondiElimina
  5. Pernascò è un argomento nuovo da queste parti, in effetti.

    RispondiElimina
  6. Ho pregato Dio perchè facesse morire il famoso miliardario, pedofilo, con problemi giudiziari.
    Ed è morto Michael Jackson.


    Ho pregato perchè facesse cadere il governo di un 74enne, con il nome che inizia per B., salvato a suo tempo da Craxi, erede del Partito Socialista, padrone delle televisioni del suo Paese, da circa vent'anni al potere.
    È fuggito il presidente del Marocco, Ben Alì.


    Ho pregato perchè morisse "Silvio Berlusconi" residente in Lombardia.
    A Gennaio è morto un omonimo operaio 57enne di Veniano (Como).


    Ho pregato che venisse giustiziato il miliardario, poligamo che fa appelli in TV e minaccia la nostra democrazia.
    Hanno ammazzato Osama Bin Laden.

    Ho pregato perchè morisse il vecchio porco, circondato da zoccole.
    È morto Riccardo Schicchi

    ...


    VE L'HA MAI DETTO NESSUNO CHE LASSÙ C'AVETE UNA MIRA DI MERDA ?!!!! >___<

    RispondiElimina
  7. A Silvio - di Atomo Scoglionardi

    Silvio, rimembri ncora quel tempo nella tua villa immorale,
    quando il sole splendea al posto dei capelli tuoi cadenti e fuggitivi,
    e tu, lieto e penoso, il limitare di gioventù con il lifting risalivi?

    Sonavan le zozze stronze, che ti giravan intorno, al tuo perpetuo "mi consenta",
    allor che al guardar culi femminili intento sedevi, assai contento di quel vago avvenir che in mente avevi.
    Era il maggio odoroso: e tu solevi così menartelo il giorno.

    Tuo padre gli schizzi leggiadri talor sporcando le inzozzate carte,
    ove il seme suo primo e di te si sprecava la miglior parte,
    e su Maroni, Bossi e Castelli porgevan gli orecchi al suon della tua voce,
    ed alla man veloce che percorrea la faticosa verga. Miravi il ciel sereno, le vie dorate e gli orti, ma subito tornavi a dedicarti al di Venere il monte.
    Lingua mortal non dice di che dimension era quel seno.

    Che pensieri soavi, che speranze, che cori, o Silvio mio! Quale allor ci apparia la vita umana e pure i fianchi!
    Quando distribuisci di cotanto seme, un affetto mi preme acerbo e scoglionato,
    e tornami a produr di mia segatura.

    O natura, o natura, perché non rendi poi quel che fai cader? Perché di tanto inganni i figli tuoi?
    Tu pria che il pelo abbandonasse il capo, da fosco decader combattuto e vinto,
    perivi, o folta capigliatura. E non vedevi il fior degli capelli tuoi;
    non ti molceva il core l'amara perdita delle negre chiome,
    or degli sguardi schifati e gli sputi;
    né teco le compagne ai dì festivi ti donavano gratis l’amore.

    Anche perirà fra poco la speranza tua dolce: agli anni tuoi
    anche un negro vorresti farti come in giovinezza. Ahi come, come passato sei,
    caro compagno dell’età sua nova,
    suo rinsecchito seme!
    Questo è il mondo? Questi i difetti, l’odor, la prostata, i denti,
    che Tartaglia ha rimesso insieme?
    Questa la sorte dei disumani ingenti?
    All’apparir del vero
    tu, misero, cadesti: e con la mano
    la fredda morte con la verga ignuda
    mostravi di lontano.

    ...

    Scusate, non ho saputo trattenermi...

    RispondiElimina
  8. E' tempo di emigrare a Latveria,meglio uno con il faccione metallico che uno con la bandana in testa.

    RispondiElimina
  9. ...ma veramente abbiamo sorpassato la Corea del nord?!?!?

    Comune Doc, eccellente come sempre; un po' di (semi)serietà ogni tanto ci vuole.

    E se vince: ripesca quella storia del progetto Mayham anti pernasconiani va!

    RispondiElimina
  10. ...
    che manco ti rendi conto di esserti messo contro uno dei pochi politici che sono più pericolosi di te e che probabilmente ti ha riportato dove ci avevi lasciato, con il cerino fumante della crisi in mano ad un passo dalle elezioni.
    Complimenti, tanto valeva tirare un calcio nei coglioni ad Andreotti o al Dr. Destino

    RispondiElimina
  11. Torna, va bene si sapeva. Torna e dice minchiate, non ci aspettavamo altro. Ma mettiamo dovesse vincere,cercherò chi lo voterà casa per casa sputazzando senza pietà. Non ce la farà, ma non si può mai dire...

    RispondiElimina
  12. Quello che fa più paura è il fatto che tutto il sangue che abbiamo sputato in questi tredici mesi per tirarci fuori dalla cacca, sia stato sputato per nulla ...

    RispondiElimina
  13. Spero solo che gli lancino il Duomo in scala reale e insieme a lui,tutti i babbioni che imperterriti hanno continuato a credergli che pensavano che con lui al potere anche loro si sarebbero arricchiti.

    RispondiElimina
  14. La cosa piu' inquietante e spaventosa e' che sicuramente ci saranno schiere di idioti che nonostante la quantita' immonda di cazzate che ha fatto lo andranno a votare. Che tristezza :'(

    RispondiElimina
  15. Ricordate che lui torna in campo per vincere, mica per fare qualcosa per l'Italia.

    RispondiElimina
  16. La cosa piu' inquietante e spaventosa e' che sicuramente ci saranno schiere di idioti che nonostante la quantita' immonda di cazzate che ha fatto lo andranno a votare. Che tristezza :'(

    RispondiElimina
  17. "... che ti mancano 3 leggi ad personam per completare l'album" mi ha fatto veramente ridere. Grazie Doc, che qui c'è solo più da kiagne ;)

    RispondiElimina
  18. Io avrei offerto a Berlusconi LA legge ad Personam. Art.1: Silvio Berlusconi è improcessabile.

    Stop.

    Però in cambio avrei richiesto il suo esilio dalla vita politica.

    Ah giusto, figurati, si sarebbe candidato ugualmente per salvare l'Italia dal male.

    Sob.

    RispondiElimina
  19. Salvarsi dai processi è la sua preoccupazione principale, ma non l'unica.

    - Pochi lo sanno, ma quando è entrato in politica era indebitato fino al collo. Esposto per X lire rispetto a ogni X/100 di valore dei beni aziendali. Poi Mediaset è decollata. Pensate a chi ha fortemente voluto il digitale terrestre, con tanto di contributo statale (100 carte) e a chi c'ha montato su il maggior business.

    - A lui comandare piace. Piace andarsene in giro per il mondo a fare le corna nelle foto di gruppo, a raccontare cazzate, a rimediare figure dimmerda. Gli piace proprio.

    Quanto a quelli che lo votano, sono sempre gli stessi. Dopo tutte le porcherie che son venute fuori non hanno più il coraggio di ammetterlo, si son trasformati esteriormente in alfieri del qualunquismo o addirittura in fini sostenitori di Renzi, Grillo, vattelapesca. Ma restan berlusconiani, perché sanno che porcate come lo scudo fiscale e la depenalizzazione del falso in bilancio te le regala solo il diversamente capellone.

    RispondiElimina
  20. sigh, grande doc... T^T...

    Comunque pensate questo: previo incidenti (e qui tocchiamoci tutti), lo vedremo morire. Si, arriverà quel giorno in cui, accesa il tv del berlusca una giornalista gnocca confermerà, fra le lacrime, della morte di un nano malefico, e noi ce la sghignazzeremo, prima di cambiare canale su mediaset premium... ...

    RispondiElimina
  21. Grandissimo DOC!!! Ti stimo! Quoto ogni singola parola!!

    RispondiElimina
  22. Mmmmhnnno, non sono d'accordo.
    Cioè, scritto così è divertente e (sinceramente) spassoso. Su questo si... siamo d'accordo.

    Il problemino è che ridendo e scherzando questo torna sul serio. Non ci si dovrebbe indignare quando fa(rà?) "carne de porco" di ciò che resta dell'Italia. Si dovrebbe scendere in piazza solo perchè vuole ripresentarsi.

    Il paradosso della satira è che è felice che Pernascò torni.
    E Pernascò è felice che la satira sia felice, perchè così può tornare.
    Conosco qualcuno che sarebbe un po' meno felice; tipo l'evaquapranzi degli italiani.




    RispondiElimina
  23. arrivati quasi nel 2013 l'ignoranza è una scelta di vita, chi lo voterà (e belin se ci saranno, soprattutto nel ceto alto) si dovrà assumere la responsabilità di voler il male dell'italia e di volerla a tutti i costi farla defoltare. ogni volta che questo cavaliere parla lo spread sbomballa, figurati averlo primo ministro...

    RispondiElimina
  24. Questo post devono farlo studiare nelle scuole di ogni ordine e grado.
    Grazie Doc!

    RispondiElimina
  25. Grandissime ghignate, a partire da Nano Nano, ma riso amaro.

    Io d'istinto trovo assurdo che se un buffone riconosciuto annuncia il ritorno, le conseguenze siano così trautamtiche: dimissioni di Monti, calo in borsa, aumento dello Spread, dichiarazioni di Shulz (presidente dell'Europarlamento). Ma in effetti il mercato è speculazione, Shulz si è legato al dito la battuta terrificante del kapò, e NanoNano comanda il PartitoDellaLibido, senza i cui voti non c'è maggioranza.

    In base ai sondaggi attuali, non c'è storia. Ma gli elettori italiani hanno abboccato per quasi vent'anni, e nel 2006 bastò definire la sinistra il partito delle tasse, la telefonata di Fassino "siamo proprietari di una banca" e dire "Aboliremo l'ICI, avete capito bene" come nelle migliori televendite "aboliremo l'ICI", e il vantaggio di 9 punti venne quasi azzerato.

    Shoryuken: qualcuno in effetti ha consolidato la ricchezza, incoraggiato a non pagare le tasse. E una delle cose che hanno reso breve la vita del governo Prodi fu una lotta (neanche feroce) all'evasione e ai privilegi

    Riky: il salvacondotto sarebbe poco onorevole per tutti ma un gran bene per il Paese... la vedo dura

    RispondiElimina
  26. Che tristezza, tutto sto casino, primarie si primarie no....tanto alla fine in un modo o nell'altro ti ritrovi sempre i soliti noti, e mo chi si vota? Torcia Umana Bersani o il Puttaniere?

    Boh, io preferirei infilare la mano nell'acido del Joker...

    RispondiElimina
  27. Mi permetto di andare un attimino fuori dal coro antristico. Mi chiamo Marco di professione faccio il commerciante in una piccola cittadina della bassa Cremonese, ho i miei genitori, commericanti anche loro, quindi nessuno meglio di noi capisce l'oscillazione dell'economia in base ai periodi di magra e a quelli di grassa. Il problema alla base non ho mai creduto fosse Berlusconi, ma la politica in se. Reputo Mario Monti, colui che doveva salvare l'Italia, uno dei più grossi figli di puttana che la nostria storia recente possa ricordare, il signor Monti (che da adesso in poi abbrevieremo in FDP) ha morti sulla coscienza, piccoli imprenditori che non riuscivano a pagare tasse e stipendi. Fa continuamente terrorismo psicologico minacciando nuove tasse e non decurtando di un centesimo quelle porcate che si fanno in parlamento; e credetemi questo non cambierà ne con Berlusconi, ne con Grillo, ne con Bersani. Abbiamo avuto ampiamente prove che la politica in Italia è totalmente marcia, con le varie ruberie avvenute da partiti e partitelli sia a destra che a sinistra (da vari Batman e Superman). Fanno sceneggiate di donne in parlamento, che prendono la bellezza di 30000 € al mese, con la lacrima e poi hanno il coraggio di chiamare Choosy dei poveracci che non trovano lavoro perchè, sai com'è, mi sono rotto il culo all'università per 10 anni e mi dicono che il lavoro non deve essere un diritto...cara Fornero sei una troia di primissima categoria.
    Tuttavia questa è colpa anche degli italiani. Avevamo uno, come Renzi, che effettivamente poteva portare una brezza di aria fresca in parlamento, ma noi da buoni italiani progressisti quali siamo (si certo), si vota l'altro che rasenta il l'ospizio. Sono schifato dalla politica in generale, che non ha portato nulla se non altri problemi, sono schifato da gente che si aumenta lo stipedio di 8000€, sono schifato da gente che pur prendendo 30000 € mensili e più, va in giro in auto blu, sono schifato di parlamentari che dormono, sono schifato anche dagli italiani che potevano dare una svolta, con volti nuovi, e non l'hanno fatto. Quindi antristi, non credo che ci si debba accanire contro uno che si divertiva andare a puttane, ma contro tutti i figli di puttana che stanno in parlamento, che purtroppo ci siamo scelti noi.

    RispondiElimina
  28. Infila la mano dove ti pare ma vai, andate a votare.
    Che con la scusa del "fanno tutti cagare" ci si lascia sempre fregare dalle faccie di tolla che votano "il meno peggio, perchè almeno con Berlusconi non si pagava l'IMU".
    Quando sarà il momento, please, andate a votare.
    Votate chi vi pare, ma assumetevi questa responsabilità perchè lo scempio di vedere un governo eletto dalla maggioranza RELATIVA presa col 40% della popolazione votante è qualcosa che ammazzerebbe definitivamente questo paese.

    RispondiElimina
  29. mi compiaccio nell'apprendere che, oltre a mille altre cose, anche su Pernascò abbiamo idee concomitanti...(no, sul calcio no)

    RispondiElimina
  30. Grande Doc!
    Perchè nel caso (toccata di palle) dovesse vincere di nuovo è bene non dimenticare!

    RispondiElimina
  31. Vabbè Doc...questa non solo ha fatto ridere me, ma al punto della "cuginetta di Pinochet" ho dovuto inviare il tutto a mia madre, che è cilena...e non puoi capire lei le risate che si è fatta!

    RispondiElimina
  32. @Il Coinc: Per carità non hai torto, Berlusconi non è stato il primo e non sarà l'ultimo dei politici corrotti, arraffoni, dispotici, delinquenziali della storia Italiana. Ma quando farà il famoso passo indietro, sarà pur sempre uno di meno.

    E tieni bene a mente che se hanno dovuto chiamare Monti e la sua allegra squadra di "tecnici" (adesso li chiamano così) è perché, grazie a LUI, che fino al giorno prima "ma io vedo i ristoranti pieni, la crisi dov'è?", che "da 20 anni metto le mie amanti al ministero tanto cazzo cambia", siamo arrivati ad un passo dal fallimento.

    RispondiElimina
  33. @Rick ..Bersani era la Cosa, la Torcia Umana era Renzi....con Tabacci Silver Surfer ahahahahah Summa ridicolaggine! PS Berlusconi e' l' Uomo Talpa , of course.

    RispondiElimina
  34. Quoto Seifer. Sul qualunquismo del "Tanto sono tutti uguali" ha prosperato Nano Nano, che almeno "viene dall'impresa/è il nuovo che avanza/è ricco/è figo/si è fatto da sè/è un imprenditore di successo".
    E ora fa prosperare Grillo

    I parlamentari non li abbiamo scelti noi, "grazie" alle liste bloccate del porcellum li scelgono i segretari di partito.

    Monti avrà molte colpe, ma a) ha dovuto sanare i conti facendosi votare i provvedimenti dagli stessi parlamentari eletti con il porcellum, e da una maggioranza che comprende il PDL; ergo niente tagli ai ricchi, riduzione dei costi della politica solo simbolici b) è stato chiamato perchè eravamo diventati la barzelletta dell'occidente, e serviva uno credibile e non legato ai partiti

    Renzi poteva essere un'occasione di rinnovamento, ma le proposte erano un po' vaghe e meno di sinistra rispetto a quelle di Bersani (es. Renzi non avrebbe cambiato più di tanto la gestione di ricerca/scuola/università rispetto agli ultimi ministri).

    RispondiElimina
  35. Infila la mano dove ti pare ma vai, andate a votare.
    Che con la scusa del "fanno tutti cagare" ci si lascia sempre fregare dalle faccie di tolla che votano "il meno peggio, perchè almeno con Berlusconi non si pagava l'IMU".
    Quando sarà il momento, please, andate a votare.
    ____

    su questo dissento: il paese è stato già ammazzato. Se c'è il fiscal compact (firmato da Berlusconi, voluto da Monti e avallato da tutti gli altri), che nei fatti non lascia nessuno spazio di manovra per politica economica dei governi futuri, se non giusto qualche operazione di contorno e di immagine, il voto è diventato un esercizio di puro contorno.
    Continuate pure a baloccarvi tra berlusconismo o l'antiberlusconismo. Io ho già dato

    RispondiElimina
  36. vorrei dire due parole anche a proposito delle disgustose visite del pupazzo porta fortuna alla sua squadra. Con il codazzo dei leccaculo pronti a tirargli la volata. Perchè nella lista degli idioti che lo voteranno ci saranno i milanisti e tutti quelli che si fanno incantare dall'effetto traumaturgico di quelle visite immonde. Sarebbe bello tenere separato calcio e politica, ma non si può, perchè la merda umana USA IL CALCIO come sua prima tribuna politica.
    Milanisti, dissociatevi dalla vostra squadra, ogni punto che fate è un punto del nano, non lo vedete??
    Dissocianziagite!!!!

    RispondiElimina
  37. Che cos'è il genio?

    Un titolo ed un immagine che fanno partire un'associazione mentale devastante che ti spacca in due dalle risate.

    Doc, sei un uomo meglio. ;) :P

    RispondiElimina
  38. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  39. Finale da applauso Doc.
    Male che vada ho il passaporto pronto ma speriamo vivamente di non arrivarci.
    Nota a margine: mi è dispiaciuto un po per Schicchi, chissà quanti segreti conosceva, tutti a tirargli gli accidenti e lui se ne stava sempre con quel sorriso stampato (e ci credo).

    RispondiElimina
  40. Cmq, imho, tra la sua candidatura e la sua vittoria, ce ne corre. La lega è più debole, tanto quanto lo è il pdl. Ex An assenti. In più un sacco di altri attori.
    io mi immagino un pernasco al 20, grillo al 40 , Pd 40 ed il restante 20 tra casino, Montezemolo e Little John (Giannino)

    RispondiElimina
  41. Temo che la gag di Mork, così senza spiegarla, gli antristi più giovani se la perdano. Ma così senza spiegarla è geniale: io mi sono piegato.

    RispondiElimina
  42. @Doc secondo voci di corridoio(ma comunque con discrete credenziali) il debito che truffolo avea ammassato prima della cariera politica superava i 400miliardi di lire. La cosa bizzarra e' che l'hanno fatto pure cavaliere del lavoro. Dovevano nominarlo cavaliere dell'apocalisse (e non parliamo di quella porcheria tra mondadori e de agostini che mi viene l'orticaria solo a pensarci)

    RispondiElimina
  43. Se è tua ti amo. A livello intellettivo eh.

    RispondiElimina
  44. Il solo commento all'ideona di tornare a mettere in subbuglio la credibilità di un paese che dipende dalla medesima per sopravvivere al proprio debito pubblico può essere solo: shazbat! (insulto orkiano)

    RispondiElimina
  45. È tragico come quest'uomo ispiri il meglio della satira nella storia di questo Paese.
    Come dimenticare Loche di Tunnel con i suoi "Un milione di posti di lavoro!", di solito invece alzando e mostrando, tipo 7 dita mentre lo diceva.
    Il potere di questo che è stato il più grande piazzista della storia italiana, è che è facilmente agguantabile, rappresentativo, comprensibile, basso, perciò anche risibile. Dava l'idea alle persone di capire la politica, pensare solo a quei pesci lessi in coda per le primarie (tolto gli interessati con la tessera di partito), incuranti dei curricola di Renzi (che vanta atti depositati alla Finanza, del tipico modo dei politici di fare i nababbi con i soldi pubblici), poi accidenti che paraculo :D, piuttosto che della correità morale di Bersani e del PD nello sfascio della cosa pubblica... eppure basta trasformare la contesa, come fosse un testa a testa tra 2 fuoriclasse del calcio, ed ecco che tutti "capiscono la politica", incuranti di comprendere i (neanche così nascosti) dietro le quinte.

    RispondiElimina
  46. Avevo scritto un commento lenzuolo che mi sono auto cassato.
    L'unica cosa sensata che credo possa dire è che ormai quando si vota si deve compiere una personale gara di ipocrisia. Alla fine se scavi sono più o meno tutti marci i politici italiani e sfortunamente questo è un dato di fatto e non qualunquismo. Quando voti fingi di non vedere il lato marcio di un partito confidando che possano prevalere quella persona che credi ancora salvabile, che avrà fatto scelto di raggiungere dei compromessi ma che può ancora fare bene.
    Inoltre le opinioni che ti puoi fare sono filtrate da una informazione schierata e tendenziosa che mostra solo quello che gli pare ed interpreta a modo suo; anche quella che si reputa più autorevole e più trasparente pone in un modo certe questioni che suggeriscono una visiona non del tutto obbiettiva (non parlo del TG4, che era così surreale da essere onesto e coerente - lo sapevi in partenza che stavi per essere sommerso da fantainfomazione).

    Caro Doc,
    mi spiace solo che si debba avere astio verso un elettore o verso un altro per come vota perché molte volte ho conosciuto persone che votavano sia a destra sia a sinistra in modo tanto dogmatico che non si può fargliene una colpa; essere fermamente convinti di qualcosa e farne abiura non è da tutti, personalmente ho fatto abiura molte volte perché dove guardi guardi ormai non si salva più nessuno.

    RispondiElimina
  47. Drakkan:
    Ma io non condanno mica nessuno, eh. Ci mancherebbe altro. Mi chiedo solo chi ancora crede in questo Muppet (tolte le vecchiette che in TV prendono solo il TG4) se ci sia, ci faccia o che altro diavolo gli passi per il cervello. Perché ce ne vuole, eh.

    RispondiElimina
  48. Standing ovation! Almeno sei riuscito a ricavarci qualcosa di intelligente...a me vien sol da piangere!

    RispondiElimina
  49. ERRATA DI BATTITURA
    Loche diceva, "Un MILIARDO di posti di lavoro". Fantastico! :DD

    RispondiElimina
  50. No niente, solo per dire: concordo (purtroppo per noi).

    RispondiElimina
  51. Grazie, sono contento di aver frainteso a fronte del fatto che ti reputo una persona intelligente.

    Per il tuo quesito la risposta è facile:
    - è nettamente più facile credere anziché pensare, poco (se pensi troppo impazzisci perché non sai più chi votare);
    - dopo 40 anni di paura del sorpasso comunista certa gente non riesce a votare a sinistra, questione di imprinting (capisci così chi vota Casini);
    - prendono solo il TG4 (le repliche con Fede) e sono abbonati al Giornale.

    RispondiElimina
  52. Mi quanti errori che ho fatto, mi correggo:
    - alla sesta riga "possano" va sostituito con "possa" (avevo scritto il periodo al plurale mentre poi ho deciso di metterlo al singolare);
    - alla settima tra "fatto" e "scelto" una barra così /

    RispondiElimina
  53. Preferisco la poesia del mitico Paviglianiti. L'omonima "A Silvio". Ovviamente, metrica libera...

    RispondiElimina
  54. Ultimus! ha detto...

    ERRATA DI BATTITURA
    Loche diceva, "Un MILIARDO di posti di lavoro". Fantastico! :DD


    ... delle vecchie lire. Ora sono solo un milione. Silvio lo sa. Famose le sue prestazioni matematiche a Porta a Porta.

    RispondiElimina
  55. Penso che se Silvio ha fatto quello che nessuno in nessun altro Paese cosidetto civile e libero avrebbe potuto fare , è perché glielo abbiamo permesso noi, il popolo.
    E se il popolo ha permesso ciò, è perché gli andava bene così.
    Berlusconi è stato il vero rappresentante dell' imperante modo di pensare italiano, il "furbismo" come lo aveva battezzato qualcuno.
    Se Silvo modificava le varie leggi a suo piacere, permetteva l'evasione fiscale ecc.... è perché evidentemente alla maggior parte degli italiani andava benissimo così.
    E ora, dopo anni e anni di malcostume ne paghiamo il prezzo, tutti a usarlo come capro espiatorio per evitare ogni responsabilità , anche quelli che grazie a lui ci hanno mangiato alla grande.
    Io mi immagino già quando Silvio morirà e canale 5 ci farà la fiction sulla sua vita e le sue opere.
    Tanto il manga italiano sulla sua vita l'hanno già fatto.
    Strano che il Doc non l'abbia letto e recensito su l' Antro.

    RispondiElimina
  56. Sara Tommasi ministro dell'economia (è pur sempre laureata alla Bocconi), Ruby alla giustizia e Nicole Minetti agli interni. Facciamo default in 48 ore, però... Sarebbero due giorni spettacolari.

    Viviamo in Italia, non mi stupisco più di nulla.

    RispondiElimina
  57. Neanche io condanno nessuno (ma una perculata penso ci possa stare). Pur condividendo che la media della classe politica è scadente e "diversamente onesta", credo sia necessario distinguere. Distinguere tra chi un (minimo o discreto) orientamento al bene comune ce l'ha, e chi invece delinque in grande stile e usa il potere politico esclusivamente per fini personali (es. non andare in galera e salvare le proprie ditte). Tra chi cerca di contenere il debito pubblico e l'evasione, salvare la scuola, e chi invece "offre il pranzo e va via senza pagare il conto", affonda la scuola, inneggia all'evasione, blocca il parlamento su leggi di suo personale interesse (vedi sopra) e affonda la credibilità del Paese (che di questi tempi non è solo un'onta, si paga in contanti).
    Occorre distinguere, anche solo per votare il meno peggio, perchè, come dicevo, il "tanto sono tutti uguali" ha prodotto vent'anni di berlusconismo (impoverendo anche il centrosinistra, la politica d'opposizione spesso si ridotta a al mero antiberlusconismo), così come il massimalismo dell'estrema sinistra (della serie "i riformisti non sono compagni, non sono comunisti come noi, meglio far affondare tutto"... peccato che così si è consegnato il Paese a Nano Nano). Qualche voto in più alle forze più responsabili avrebbe permesso di governare senza imbarcare tutti, da rifondazione a Mastella (i due "estremi" che, guarda caso, hanno poi fatto cadere i governi Prodi)

    RispondiElimina
  58. @Gabriele Sciarratta: grandissimo Paviglianiti, mi è spiaciuto un casino quando è morto.
    Ricordo bene il suo capolavoro in versi liberi, che rappresentano decisamente il giudizio definitivo sull'argomento.
    Per chi se la fosse persa:
    http://www.youtube.com/watch?v=bBxghqGDXTM
    Ah, qualcuno potrebbe trovarla volgare. Io trovo che ci sia meno volgarità (o piú anima, parafrasando Ego) in questo componimento che nell'interezza del fenomeno che prende di mira.

    RispondiElimina
  59. Berlusconi? Mai sentito nominare.

    RispondiElimina
  60. @ Massimo Sola
    il ragionamento è condivisibile ma per quanti "buoni" imbarchi quanti pessimi ti porti dietro ed anche i "buoni" sono spesso boni per loro.
    Prendi Crocetta in Sicilia: dicono che non sia male (ignoro il suo curriculum) ma hai visto che gente ha imbarcato per governare - vedi Report.
    Prendi i Grillini che sono armati delle intenzioni migliori ma alla resa dei conti sembra (e spero di sbagliarmi) che non abbiano una vaga idea di come si governa e sotto molti aspetti sono mono pensiero; chi è fuori dal coro adorante ed ha "peccatto" viene condannato con modalità da "Comitato di salute pubblica" (spero anche in questo caso che sia una rappresentazione sbagliata dalla stampa).
    Adesso aspettiamo al varco il PD con le deroghe sui candidati con troppe legislature alle spalle, visto che non ci crede nessuno spero di essere piacevolmente sorpreso.
    Il PDL invece è in decomposizione, vediamo se diventa zombi.

    IO VOTO MANHATTAM!

    RispondiElimina
  61. Posso fare il grammar nazi? Tutti quei "che" vogliono l'accento acuto "é" ché (lol) in questo caso sono tutti dei (per)ché, ma tanto lo so che non li fixerai mai tutti.

    Precisino della fungia since 1990.

    RispondiElimina
  62. il problema è che c'è tanta disinformazione(a proposito ciao a tutti). Io non voterò per SB però, cavolo, ma davvero non sapete le cose che lui ha fatto non le hanno fatte anche gli altri? Davvero Pensate che Bersani, Monti e tutti gli altri non vadano alle stesse riunioni per fare cose che farebbero finire un cittadino normale in galera per sempre? Ripeto io non voterò SB, ma ora come ora è davvero il male minore poichè lui fa i suoi interessi tutti gli altri quelli dei loro capoccia(in Europa). Vi dico non cascate nella trappola mediatica del Silvio p....niere(no non è pioniere!)perchè lo sono anche gli altri(e non con minorenni, molto peggio)...

    RispondiElimina
  63. Kharazu:
    Se ti fai un giro nel blog, vedrai che dei ché faccio un abuso, più che un uso. Qui stavano brutti.

    E comunque no, non puoi: CHÉ qui ai grammar nazi, in quanto PdF della peggior specie, diamo fuoco o ci mandiamo un abbonamento gratis a Famiglia Cristiana.

    Giuseppe:
    Siamo in democrazia, e ognuno vota chi vuole. E apprezzo il farsi avanti senza nascondersi dietro un dito. Davvero. Ma permettimi un LOL che fa il giro per la storia del male minore.

    RispondiElimina
  64. Solo una domanda, ma perché accomunate Grillo ed il suo Movimento a tutti gli altri? Se c'è qualcosa che si distingue nella massa dei "mali minori", sono loro.

    RispondiElimina
  65. Fa molto piacere ridere su cose che in teoria ridere proprio non fanno... Grande Doc ti stimo ancora di più da oggi!

    RispondiElimina
  66. Ho sempre pensato che, se anche non molla, prima o poi deve tirare le cuoia pure lui e finalmente saremo salvi... ora inizio a dubitare anche di questo.

    Silvio, ripensaci ancora una volta... non tornare!

    RispondiElimina
  67. Silvio porterà l'anello a Mordor e lo butterà fra le fiamme del Monte Fato per liberarci dall'oscurità

    RispondiElimina
  68. Doc avrei una marea di cose da scrivere, ma non ne ho voglia e non mi sento in questo momento. Ti dico solo che mi sei piaciuto molto oggi, te lo dico come italiano. Hai fatto vedere che non è solo un blog di divertimenti e passatempi ma anche di sana preoccupazione per le nostre vite e lo dico a tutti gli abituali antristi che scrivono su questo blog. Ogni tanto ho una speranza che qualcuno con il cervello esista ancora e voi me ne date conferma.

    RispondiElimina
  69. MALE MINORE?!? Definizione che ci può stare per un Prodi, e forse turandosi il naso anche per un Monti, ma dopo tutte le porcherie combinate in 18 anni ancora c'è chi lo considera il "male minore"?
    Che ci può essere di peggio di un premier pluriindagato per reati di corruzione, collusione mafiosa, frode, incitamento alla prostituzione? Che mette nella stanza dei bottoni le sue subrette e le amanti, ex-soci pluricondannati in parlamento e leghisti a fare leggi elettorali? Che insulta a ruota libera premier e politici di altri Paesi?
    E quale sarebbe il male peggiore sentiamo?!?

    RispondiElimina
  70. "Nababbo ha detto...
    Solo una domanda, ma perché accomunate Grillo ed il suo Movimento a tutti gli altri? Se c'è qualcosa che si distingue nella massa dei "mali minori", sono loro."

    Nababbo, no.
    Non si distinguono perchè anche loro hanno un padre-padrone (anzi due) a cui si legano mani e piedi per qualsiasi attività politica, detentore del nome del movimento, del simbolo, del portale dove si vota e si elegge, dall'ultima parola sulla candidatura e sul rimanere in carica di ognuno dei suoi, dell'ortodossia (variabile) della propria linea politica e chi più ne ha più ne metta.
    Roba che fa sembrare il parito padronale di Forza Italia la bocciofila di Topolinia.

    RispondiElimina
  71. @Skull: io sono un "grillino", nel senso che mi sono lasciato abbagliare da ciò che promettevano all'inizio, e ora sono solo un po' intiepidito.

    Da un lato capisco le tue recriminazioni, è vero che Grillo la fa da padrone, ma è anche vero che IN BASE A QUANTO HA DETTO AL MOMENTO DELLA FONDAZIONE, le regole che lui invoca non sono quelle del nano e degli altri politici.

    C'è differenza tra un balordo che fa strame delle regole e calpesta leggi e arbitri, e un Grillo che DICE che le regole ci sono per rispettarle e farle rispettare.

    Anche io, ho cominciato ad avere dubbi e incertezze, dopo l'iniziale esaltazione, ma finora vedo solo un arbitro che sbraita contro chi pensa che le regole ci siano per "aggirarle" o "contestualizzarle".

    Non so se ci vuole salvare, svegliare o sottomettere anche lui, di certo vedo un approccio differente dal clientelismo di tutti gli altri.

    Da qui alle elezioni intendo vederci (più) chiaro e sperare

    RispondiElimina
  72. Grazie Doc, è da giovedì scorso che non ce la faccio, che tremo al pensiero della ridiscesa in campo di questo infame.

    La mia parte razionale mi dice che no, non ce la farà mai a rivincere, perchè, dalle ultime elezioni: la lega ha perso sicuramente voti; il pdl pure, pensando ai cattolici e alla storia della prostituzione, nonché alla crisi, che ovunque finisce per penalizzare chi è al governo (Francia, USA con la perdita di consensi di Obama, Grecia, Spagna); il M5S si è affermato, erodendo voti a destra e a sinistra; Fini e i suoi hanno sottratto altri voti e così via.

    Epperò poi penso che il suo obiettivo non sia vincere, ma sia, ancora una volta, l'ingovernabilità, arrivare ad un parlamento debole, magari spezzato, con un senato in cui si è in parità o quasi (senza premio di maggioranza) e poi, poco per volta, comprando un parlamentare di qua e uno di là, far ricadere il governo e riprecipitare il paese nel baratro.

    Non ce la faccio più nemmeno a sopportare quelli che dicono che è meglio di Monti, che ha fatto ciò che nessun politico di professione avrebbe fatto (facendo un sacco di errori, per carità) per evitare di perdere il consenso popolare. Ma dopo vent'anni di merda non posso credere che siano bastati 13 mesi per far dimenticare cosa abbia fatto quest'uomo.

    E infine, scusami per i problemi di spam da commenti lunghi, non reggo più nemmeno la nostra sinistra, che nelle volte che è stata al governo non è riuscita a fermarlo, leggi no legge su conflitto di interessi, no vendita delle frequenze televisive, no incandidabilità...per culminare con quel morto di Bersani che dice "Non vedo l'ora di sfidare Berlusconi"...MAVVAFFFANCUULOOO!!!! Dovevi fermarlo, massacrarlo, ucciderlo politicamente, non "sfidarlo".

    RispondiElimina
  73. Fa. Gian., lungi da me l'idea di entrare in polemica proprio qui a casa dell'adorato Doc, ma tra le regole che Grillo ha sempre invocato c'è proprio quella trasparenza che invece manca (e manca molto) nell'applicazione più elementare della democrazia interna del movimento, ovvero il famoso portale.

    RispondiElimina
  74. Giuseppe: forse tu sei più informato di noi... quali e quanti sono i provvedimenti e le leggi fatte dagli "altri", peggiori di quelli di SB (leggi ad personam, smantellamento welfare, scuola e università pubblica, etc)? E non è tanto un problema di quel che fa nel privato (ma ci sarebbe anche da discutere sull'uso di personale, sedi e denaro nostro), sulla sua moralità (quella la dovrebbe giudicare l'elettore e votare di conseguenza), ma su come ha gestito il Paese quando ha fatto il Premier (o cosa ha fatto come capo dell'opposizione)

    Quand'anche gli altri (i non berlusconiani, non quelli di Lost) rispondessero ad "altri ancora", li potremmo comunque giudicare come - a seconda dell'orientamento personale - meno pericolosi o più utili.

    "il male minore poichè lui fa i suoi interessi tutti gli altri quelli dei loro capoccia (in Europa)"? davvero sei convinto che SB sia il male minore? Ripeto: che cosa hanno fatto di peggio gli altri?

    "E non con minorenni, molto peggio"... Sai di pratiche peggiori adottate dagli altri politici? E soprattutto, che cosa ci sarebbe di "molto peggio"? Doc non sarà d'accordo, ma penso che neanche con gli animali sia "molto peggio"

    RispondiElimina
  75. Ragazzi, una preghiera per tutti: mi rendo conto che l'argomento è a rischio animi scaldati, ma non aggrediamo il povero Giuseppe. Che, comunque, ha avuto il coraggio di dichiararsi pro-Berlusca qui, dopo le robe che ho scritto io, dopo i commenti degli altri.

    Sì alla discussione, no ai linciaggi per partito (appunto) preso.

    RispondiElimina
  76. Oh, finalmente un coraggiosissimo anonimo. Mi domandavo che fine avessero fatto.

    RispondiElimina
  77. @Skull: non ti do torto.

    Dico solo che a furia di accontentarci siamo diventati abulici.

    Il movimento di Grillo, SEMBRA avere buone intenzioni, io intendo continuare a sperare e intanto mi informo.

    Cosa voterò da qui alle elezioni NON LO SO, non faccio apostolato, nè pretendo di avere ragione: dico solo che è ora di cominciare a informarsi più di come abbiamo fatto finora.

    Grillo è solo una possibilità.

    Di certo non la sono il nano, Bersani, Vendola o Di Pietro

    RispondiElimina
  78. Giusto doc, infatti anche io come te non condanno nessuno. Anzi, massimo rispetto per chi si dichiara anche solo velatamente pro Berlusconi in un "antro di comunisti" (o cmq dopo un post e una serie di commenti molto contro SB). Però alcune affermazioni vanno argomentate...


    Federico purtroppo ti devo dare ragione. Le responsabilità della classe dirigente della sinistra nelle sconfitte elettorali e nel non aver fermato Berlusconi quando si sarebbe potuto (almeno una legge sul conflitto di interessi, almeno nel 96 quando c'era una maggioranza un minimo stabile), sono tra i motivi per cui ero combattuto tra Bersani (che reputo molto competente, solido e onesto) e Renzi (che - per questioni anagrafiche - non ha queste resposabilità e, anche solo per opportunismo, proponeva di portare un vento nuovo, di svecchiare la classe politica e ridurre i privilegi)

    RispondiElimina
  79. Diciamo che, a fronte dei soliti noti che ci ritroviamo sempre tra i piedi da 30 anni a questa parte, e che hanno già ampiamente dimostrato di cosa (non) sono capaci, preferisco dare fiducia ad un'entità effettivamente nuova, che seppure con delle imperfezioni, si sta dimostrando apprezzabile sia nelle intenzioni che nei primi fatti. Non sono nuovi, nel senso trito ed abusato con cui descrivono i soliti zombi, ma di fatto inediti. Ho voglia e speranza di vedere cosa possono fare sul serio.
    Detto ciò, è un piacere discutere qui, sia per l'oste che per i convenuti.

    RispondiElimina
  80. Chiedo scusa a tutti ma forse non avete letto bene. IO NON HO MAI VOTATO SB NE' MAI LO FARO'...ma mi dà fastidio che si parli male solo di lui quando sono d'accordo fra loro TUTTI TUTTI!!! Io voterò solo chi mi proporrà l'annullamento di tutte le riforme MONTI e proporrà l'uscita dall'Europa....se non c'è non voto. punto. Però se poi votate PD credendovi di sinistra, mi fate ridere...ciao

    RispondiElimina
  81. Ma, la politica, un tema scottante che lascerei quindi a Ciclope degli X-men (spero non ci siano Fredduricidi in giro...), però però (due volte sì e senza dire Man O War) un commento mi sento di doverlo lasciare: spero che 'stavolta, se davvero ci fanno votare, tutti noi si riesca ad uscire dalla logica della destra-sinistra(che, come cantava Fidenco, comunque la folla grida e protesta)e ci si senta tutti parte di un unico popolo a cui tutti ma tutti quaaaanti i vecchi politici l'hanno messa in quel posto. Io dico, cambiamo tutti ma proprio tutti quelli che hanno comandato o fatto opposizione (con un ardore che non vi dico eh!) negli ultimi venti, trenta, quello che volete anni... peggio non andrà, no? Solo, se cominciamo a fare il solito giochetto del "è colpa sua no sua di quell'altro là" alla fine si ottiene la solita rotazione turnaria sullo scranno dei desideri, alè tutta baldoria per i soliti destri-sinistri (e il centro pure eh!). Stavolta spero proprio che la gente voti in modo... laterale, ognuno come gli va però obliquamente.:)

    RispondiElimina
  82. Giustamente, dopo un anno di governo tecnico e tristo, cominciava a mancarci qualche sana risata...

    "De profundis clamo ad te domine" (cit.)

    Credo che abbia equivocato la preghiera di milioni di persone, scambiandoLO per sè stesso, comunque.

    RispondiElimina
  83. Un'ultima cosa per chi si è permesso di dire che forse Monti o Prodi siano meglio di Berlusconi...mi va bene tutto, mi va bene che non condividiate Berlusconi, sono con voi, ma secondo voi Prodi non è un'altra marionetta che si riuniva insieme a Berlusconi ed altri per mettersi d'accordo su cosa fare? SB è stato sbattuto fuori perchè faceva i suoi interessi invece dei "capoccia", e ora i polli abboccano magari votando all'opposto! NON SI SALVA NESSUNO!!! Non c'è un partito o una persona degna di fuducia!! BERSANI, MONTI, PRODI e anche NAPOLITANO hanno accuse di molestie, uso di droghe, corruzione e intimidazione, truffa ed evasione fiscale. Ma voi non sapete niente perchè credete alle istituzioni e ai mass media. E poi quali leggi sono state fatte dagli "altri" per migliorare la vita? Chi ha davvero migliorato la vita degli Italiani? Vi hanno convinto che parte della causa della crisi è dovuto all'evasione, e voi polli ci avete creduto!! E allora la Grecia? La Spagna? E da qualche mese, la Germania? Anche lì è colpa dell'evasione o SB? Il dito andrebbe puntato contro il Governo(inteso come istituzione indipendentemente da chi governa)che ha gestito male tutto, e loro solo loro dovrebbero pagare(alcuni parlamentari ci sono da 40 anni)...informatevi non parlate a vanvera, lo scopo ultimo dell'unione europea è annullare la sovranità popolare dei vari paesi, per poter applicare leggi che andrebbero contro le costituzioni dei vari paesi. Monti ha già cominciato, dichiarando fuori legge l'agricoltura a km 0 che stava salvando molte piccole aziende, ha indetto concorsi pubblici con limiti d'età(norma anticostituzionale) e tanto altro...ma voi non sapete niente e parlate lo stesso. Comunque sono stato frainteso io non volevo difendere SB, anzi, l'obbiettivo era mettere tutti sullo stesso livello, ma leggendo i commenti mi accorgo che la maggior parte di voi apprende le notizie dai vari mass media, o peggio ancora crede ai magistrati o alle forze dell'ordine e quindi è inutile parlare...hanno fatto un buon lavoro con voi, vi hanno portato dove volevano, sono veramente triste per questo, davvero, ciao...

    RispondiElimina
  84. Giuseppe, il tuo ultimo commento è pieno di accuse gravi di cui non ho MAI sentito parlare. Molestie? Uso di droghe (che peraltro non sarebbe un reato, eh), INTIMIDAZIONE, truffa, evasione fiscale?

    Così, giusto per sapere; a) ma di che diavolo stai parlando?, b) quali canali extra mass media ti permettono di sapere cosa che al mondo sono ignote?, c) cioè, sicuro-sicuro?

    Ah, e io credo nella magistratura. Meno nel qualunquismo e nel sono tutti uguali. Perché NON sono tutti uguali. Ci sono i condannati e gli incensurati, tanto per iniziare (stando almeno a giornali e televisioni e siti fruiti dai terrestri). Tanto che appena si è provato a tener fuori i primi dal parlamento... toh! Va' se non è Silbie là in fondo!

    RispondiElimina
  85. Per Prodi posso aiutare io:
    http://it.wikipedia.org/wiki/Romano_Prodi#Procedimenti_giudiziari_a_carico_di_Romano_Prodi

    Per le altre cose non ricordo, soprattutto in ambito di droghe e intimidazione; per Prodi si può supporre assuefazione al Valium ma sono solo congetture, escluderei gli eccitanti ;-)

    RispondiElimina
  86. @Giuseppe,

    mi aggiungo alla richiesta del Doc di fornire delle prove di quello che dici, non perché non ti creda, ma perché è mia abitudine quando discuto, anche su un forum in forma più o meno anonima, fornire prove a sostegno delle mie argomentazione, specie quando si tratta di accuse di un certo peso.

    Io, e penso nessun altro, non sostengo che Monti sia il Bene, la Perfezione, l'Unto del Signore (copyright SB), ne riconosco, anzi, errori ed inadeguatezze.
    Penso però che l'Unione Europea serva a qualcosa di più che "annullare la sovranità popolare", se non per i suoi scopi dichiarati, almeno perché chi è coinvolto nel processo decisionale europeo è espressione della volontà dei cittadini dei diversi Stati Membri. Mi risulta quindi difficile capire questo salto nel tuo ragionamento: scegliamo chi ci rappresenterà in Europa, ma non abbiamo voce in capitolo? Se poi mi dici che viene messa in secondo piano la sovranità dello Stato Membro allora è un altro discorso che però va oltre ai cittadini.

    La colpa della crisi, senza sfociare nelle teorie complottistiche di alieni/Illuminati/spaghetti volanti, è di natura prettamente finanziaria. Giocando secondo le regole attuali dei mercati finanziari dobbiamo scegliere tra una serie di tagli (=adeguarci) o sopportare costi di finanziamento altissimi perché non seguiamo le comuni regole di finanza pubblica.

    Se però ci fornisci le tue fonti sarò davvero felice di informarmi e, eventualmente, cambiare la mia opinione in materia, perché penso sia questo lo scopo ultimo di una discussione.

    RispondiElimina
  87. Appunto: "Romano Prodi è stato coinvolto in alcuni procedimenti giudiziari, senza mai subire sentenze di condanna in alcun grado di giudizio. Prodi è stato riconosciuto non colpevole dalle accuse e non si è andati oltre le udienze preliminari: in alcuni casi è stata disposta l'archiviazione, in un caso si è prodotta sentenza, dichiarando il «non luogo a procedere» perché «il fatto non sussiste».
    (e nel 2008 archiviata l'indagine per abuso d'ufficio)

    Giuseppe, probabilmente hai canali speciali non accessibili a noi persone normali, o ti informi su internet, riuscendo a distinguere tra la corretta "controinformazione" e le migliaia di cazzate che si scrivono... ma elementi oggettivi non ne tiri fuori, e stai ritrattando sul "male minore".

    RispondiElimina
  88. Un ultimo commento e la smetto. La crisi in Italia viene da due elemente essenziali la mala gestione del debito e l'abuso del concetto di leva finanziaria.
    Quando Prodi ci ha fatto entrare nell'euro con grandi sacrifici l'Italia incominciò a godere di un grosso vantaggio: la diminuzione degli interessi sul debito sovrano (il mitico spread era basso). Questo logicamente avrebbe dovuto spingere i ns governanti a diminuire il debito ed invece si è pensato bene di far esplodere la spesa pubblica.
    L'altro elemento è la leva finanziaria. Il concetto di leva è semplice: conosco un investimento che rende il 10% ma ho in tasca solo 100, mi faccio prestare altri 100 al 5% così con un capitale di 100 ho guadagnato 15 e cioè il 15%.
    Sembra bellissimo perché è una favola e la realtà è diversa dalle favole. Detto questo le banche (specialmente quelle americane) hanno incominciato a fare mutui a gente che il mutuo non se lo poteva permettere a dei tassi fuori di testa, i mutui sono stati cartolarizzati (trasformati in titoli) e venduti ad altre banche perché rendevano tanto (interesse alto = alto richio, credo lo insegnino all'asilo).
    A questo punto cosa è successo: tutti gli americani che continuavano a comprare case sempre a prezzi più alti facendo mutui insensati, sempre a tassi più alti, hanno incominciato a non riuscire a pagare i mutui ed a non trovare un deficiente che comprasse la loro casa ad un prezzo fuori mercato ovvero al prezzo a cui l'avevano comprata.
    Le banche hanno incominciato ad avere un sacco di rate di mutui non pagate con a garanzie case che nessuno voleva e avendo emesso dei titoli spazzatura basati sui quei mutui a non pagare più i titoli emessi, Lehman Brother docet.
    Logicamente gli speculatori dal 2008 ad adesso prima hanno cavalcato la speculazione sui titoli bancari e poi se la sono presa con i debiti sovrani.
    Quanto è bella l'economia spiccia o quasi, era così chiaro che tutto era destinato ad andare in vacca fin dall'inizio ma tutti dritti come un fuso verso il baratro: banche, governi e cittadini che pagavano 100 una cosa che valeva 70 con soldi non loro facendo un mutuo di 105 perché compravano anche la macchina e il TV nuovo.
    Naturalmente se l'Italia avesse ridotto il debito ora non lascerebbe spiragli per essere attaccata dagli speculatore ed avrebbe margine per investire nell'economia.

    RispondiElimina
  89. Prodi non è mai stato condannato o assolto per prescrizione, vero.

    RispondiElimina
  90. Faccio l'avvocato del diavolo: se uno si vuole presentare alle elezioni, che sia Gesù, Spiderman, Il Comico (di Watchmen) o Berlusconi lo può fare liberamente visto che siamo in democrazia. Il problema non è chi si presenta, il problema è chi votano gli italiani. Questo è il vero problema, quello che ci ha portato sto muppet incartapecorito al governo. E dirò di più: se la maggioranza degli italiani vogliono ancora sto incerumato, purtroppo ce lo dobbiamo tenere, per "colpa" delle leggi democratiche. Altrimenti diciamo a qualche generale di prendere il potere, però poi non lamentiamoci.

    RispondiElimina
  91. Un mio parere personale che si distacca un attimo dalla discussione, spinto dai toni di alcuni commenti che ho letto.
    A volte le persone tendono a catalogare tra bene e male, lo faccio spesso anche io. Non credo sia giusto farlo in politica perché nella realtà non credo (lo so, è una ripetizione) esista nessun politico tanto 'caotico malvagio' da cercare attivamente la distruzione del suo paese come molti qui sembrano pensare. Ci siamo davvero ridotti a fare tifo da stadio, ad odiare tutte le altre squadre?
    Non abbiamo fatto nessun passo avanti dai tempi di Don Camillo e Peppone?
    Io non augurerei la morte a nessuna persona, neanche a colui che la pensa in modo diametralmente opposto a me.
    Per concludere, proprio come trovavo ridicolo quando Berlusconi ha dato degli stupidi a tutti quelli che non votavano per lui, adesso trovo ridicolo chi da sinistra dà del decerebrato a chiunque pensi anche solo lontanamente di votare a destra.

    RispondiElimina
  92. @Diennea: Berlusconi con la destra non ha nulla a che fare, è un politico pro domo sua. I commenti sono mi sembra perlopiù su di lui e sulla sua faccia di bronzo, non su chi volta destra, al centro, lega o movimento sud-tirol. Poi magari mi sbaglio.

    RispondiElimina
  93. Giuseppe ma chi sei in realtà, Giacobbo? :)
    Inutile scaldarsi sul grande complotto mondiale, tanto il mondo finisce fra due giorni!

    RispondiElimina
  94. @Mitch
    Purtroppo se rileggi i post dall'inizio si capisce che chi lo vota lo fa per ignoranza, per fede, perché spaventato dai comunisti, perché 'furbo' nel senso di ladro. Inutile dire che per gli ultimi quasi venti anni votare a destra equivaleva votare Berlusconi o uno dei suoi alleati. E' per questo che insultare l'intelligenza dei suoi elettori (o di quelli dell'altra parte come ho già detto) è un po' come insultare mezza Italia con senso di superiorità. Una contrapposizione politica che più andiamo avanti e più mi sembra basata sull'odiare qualcuno per principio. Adesso ci si mette anche Grillo, che odia tutti i politici indiscriminatamente perché formano la casta. Sono sicuro che anche tra i politici c'è chi si fa in quattro per fare il suo lavoro e merita il mio rispetto.

    RispondiElimina
  95. Ragazzi è inutile continuare a fare distinzioni fra destra e sinistra. Tanto sappiamo tutti che o ci va SB o ci va Bersani, siamo sempre noi a prenderlo nel di-dietro.

    Sono anni che siamo in balia di una classe politica inadeguata, che si rifiuta di farsi da parte.
    Sono d'accordo con quanto diceva Drakkan all'inizio, non ci viene data la possibilità di fare una vera scelta, perchè tanto come voti voti comunque ci saranno delle ingiustizie...
    Ad esempio chi si lamenta (giustamente) del ritorno di SB, chi voterà? Bersani? Abbiamo avuto modo di vedere più volte che è un incapace, che ha vinto le Primarie ma al dibattito è risultato molto meno convincente di Renzi (che forse era l'unico che poteva dare una ventata d'aria fresca a questa politica). Con questo non giustifico SB, che non voterò mai, continuo a sperare che ste benedette primarie del PDL si facciano, anche se pure se viene eletto Alfano, avrebbe sempre dietro il nano, si sa...

    RispondiElimina
  96. Torna che ci mancano tanto anche le canzoni di Apicella e le premiére col sold-out che faceva

    RispondiElimina
  97. @Skull

    Sono cose assolutamente che chiedono forte chiarezza quella della trasparenza del portale, ma scusate, questa del pensiero unico del M5S, io non lo vedo. È una delle cose sbandierate mediaticamente. Accanto al modo di gestire detto da fa.gian. per Grillo come garante di regole, c'è sicuramente, proprio in virtù di una così aperto accesso, anche una grande quantità di grulli, di follower irati o senza quel grande bagaglio di personalità indipendente che scrivono, come in tutti i grandi movimenti, ci sono pure sull'Antro Atomico gli adoranti!:D Ma voi avete presente che cos'è l'uniformità e il leccaculismo in ogni conventicola italiana? (partito, lavoro) Che sei dentro o sei fuori, prima d'indicare il M5S e incistarsi? C'è una giusta forza di presa di Grillo nella virtù di tenere unita e coesa, quest'esperienza politica, che da sempre si muove in una bufera di attacchi costanti, di tentazione agghiaccianti e ataviche della politica italiana.

    Spesso Grillo è riuscito a chiarirsi, e se quest'accusa fosse superata, comunque cosa rimarrebbe? Tipo Pizzarotti a Parma ha speso 86 euro per le spese correnti in 3 mesi di mandato? Avete mai sentito la puntualità con cui vanno sugli argomenti, per esempio il consigliere del M5S della regione Piemonte? L'intervento del portavoce a Milano sul caso SEA? La consigliera che rimane sul tema, niente politichese, contro il sindaco Fassino, che la apostrofa? O quello venuto fuori nel collegio laziale, uno che da anni c'è nel volontariato, ma nelle retrovie, presente ma dimesso nel parlare, ad esempio lo voglio confrontare a un Renzi che ha un arrivismo che conta su tutto, e che copre la comunicazione dell'avere a cuore il bene alla comunità, come suo primo punto. Validissimo il coraggio che ha avuto contro il suo partito di mummie, ma a me la cosa che mi salta più all'occhio invece, è il suo rampantismo.

    E questi rappresentanti del movimento 5 Stelle, sono tutti diversi nella personalità e nel modo di comunicare rispetto a Grillo, che è l'ariete del Movimento.

    È palese perchè i mass media appiattiscano tutto e siano ostili al M5S, si sa, ma come opera o non opera, è una cosa cui bisogna informarsi prima di parlare, perchè come ti dicevano sempre a scuola, l'ignoranza non è una scusante.

    RispondiElimina
  98. @ stefanus: scusa, adesso non ho tempo.

    RispondiElimina
  99. Francamente, non mi interessa quale sia il male minore, poichè ho sempre sentito che il politico dovrebbe in sostanza elementare fare il bene di un paese, quando invece ogniuno fa il proprio di bene, fregandosene del resto. Che importa se uno caga e nasconde la defecazione dando la colpa al suo cane e un'altro si smerda addosso e si pulisce sugli altri quando sappiamo tutti che quando il "cazzone di mediaset in questione" fa una legge per aumentarsi gli stipendi NESSUNO, e dico NESSUNO (il giudice, quello pelato slavato bolognese, il pretino, il comunistello, la babbiona, la troietta, la labbrona, lo storpio ecc..) ripeto NESSUNO ha alzato un dito contro per dire "senti sottosviluppato, non è che è il caso di darci una calmata con i soldi e le mignotte (o i trance, per chi piace) e magari guardiamo meglio quello che succede agli italiani che cacciano i soldi. Penso che l'unica cosa che si possa fare in casi come questo alle prossime elezioni è l'uso spropositato del FUOCO E BASTA.
    Detto questo la critica a S.B. mi ha divertito un casino soprattutto perchè il reticente BEOTA SE LA MERITA TUTTA! (attendo però altri illustri bersagli

    RispondiElimina
  100. Non sono sicuro che il nano pelato sia meglio delle altre facce di tolla che abbiamo in parlamento, nè mi stupisce il coraggio che ha. Quello che davvero mi colpisce è che vincerà di nuovo lui, nonostante tutto, perché gli italiani hanno meno memoria di un floppy disk.
    Il Moro

    RispondiElimina
  101. Antonio il Formaggiere11 dicembre 2012 09:10

    il succo del tuo messaggio è come al solito che chi vota diverso da te deve essere solo una vecchietta rincoglionita fan di Fede o un puttanire evasore che spera nell' indulto.
    ma poi forse no, meglio lanciare il sasso e ritirare la mano, che altrimenti diventi meno popolare.
    ma va chagher eroe delle mie ciabatte . torna ai tuoi pupazzetti, và . quando esce l' action figure di monti la recensisci? confido ci spenderai 200 euro., +21% di IVA montiana/berlusconiana/bersiana, perchè se non l' hai ancora capito sono tutti d'accordo e tu sei ancora agli anni '90 con la tua satira da 4 soldi. Ma svegliati e vai a lavorare.a volte fai anche ridere, ma poi quando vuoi fare il padre della patria mi cascano i coglioni. Torna a leggerti Braccio di ferro.

    RispondiElimina
  102. Ciao Antonio il formaggiere.
    Ricordami che dopo passo per lo stracchino.

    Firmato "IL PADRE DELLA PATRIA"
    (Vittorio Emanuele II?)

    RispondiElimina
  103. Una genuina, moderatissima "scimmia terminatrice di internet", per di più carica di formaggio e sgrammaticata! Una macchina fotografica, presto! :D

    RispondiElimina
  104. Antonio il formaggiere11 dicembre 2012 11:02

    ah si sarei io quello non moderato? e voi che augurate la morte alle persone? bah.

    sincermanete sono andato anche a votare alle primarie del PD, perchè vorrei un rinnovamento , ma Renzi non aveva alcuna possibilità ;ed era ben ovvio.
    quando sono andato al seggio mi hanno iscritto per sbaglio DUE VOLTE e volevano darmi DUE SCHEDE.
    ho rifiutato la seconda iscrizione, ma pensatevi voi chi voleva addomesticare il voto cosa è riuscito a fare.
    2 euro , pari a circa un etto buono di mozzarella,nel cesso, e percentuali da voto bulgaro.
    le primarie non servono a un cazzo, ci vuole la legge elettorale, che poi nè pd nè pdl nè alcun altro partito Ventola compreso vogliono fare.
    adesso andatevi pure fieri a votare sapendo di essere i nuovi Difensori.
    A proposito, doc i post sui Difensori sono stati i tuoi migliori di sempre. Spero di vederne un'altro prima di uscire dall' euro e andare in default. Grazie

    RispondiElimina
  105. Mhhh... Quindi alla fine viene fuori che i rettiliani sono sulla terra per acquistare del formaggio?!

    ALTA PRIORITA'! ;) :)

    RispondiElimina
  106. Faccio cortesemente notare ai vari troll - anche se per definizione non meriterebbero risposta - che sono stati i "non antiberlusconiani" (o quelli che han detto che SB era il meno peggio, per poi ritrattare sostenendo di non aver mai detto niente di tutto ciò e di non aver mai e poi mai votato SB) ad aver espresso giudizi negativi su chi la pensava diversamente, accusandoli di essere poco informati/intelligenti, senza però citare nè le fonti del loro sapere arcano, nè i motivi in base ai quali a) tutti gli altri avrebbero fatto peggio di SB, e b) per il nostro bene sarebbe meglio votare lui e non gli altri



    Caro caciottaro, benvenuto (non mi pare tu ti sia espresso in precedenza). Non ti piace la satira? non ti piace la satira su SB? Cambia canale, sei libero di scegliere, oltretutto si parla di contenuti gratuiti, quindi non è nemmeno il caso di lamentarsi.

    PDA chapeau, se riesci a catturare un'immagine condividila con noi, sono molto curioso

    RispondiElimina
  107. Eh, caciotta, ma mica mi ti puoi smontare così.

    Inventati qualche altro instant nick pezzente! Sai quanto sarebbe figo "Gigino il Ricottaro"? Dimmi ancora di cosa posso parlare e di cosa invece no, dai! Facci sognare!


    RispondiElimina
  108. @Doc
    Vogliamo una alzata di sopracciglio triplo carpiato.

    Una cosa sulle primarie: non ci sono andato ma le primarie appena svolte sono una state una esperienza molto positiva sopratutto perché c'è stata una lotta vera e non sono state lo strumento di legittimazione di un candidato in pectore come le prime volte. Il PD su questa cosa può veramente vantarsi di aver fatto qualcosa di buono e da imitare... peccato che il PDL, ovvero SB, non sia d'accordo; probabilmente perdere le primarie del PDL sarebbe stato un'onta troppo grossa da sopportare (tu quoque, Brute, fili mi!).

    PS per Leopaldon: come si fa a costruire una frase al singolare con ad oggetto "Le Primarie". Volevo scrivere "l'ultima primarie" ma era completamente sgrammaticato (ho fatto geometra, non il classico).

    RispondiElimina
  109. Caro casaro, apri anche tu un blog "di ridere". Tipo "La cantina antiatomica del dottor Caciotta".
    In particolare il racconto delle due schede è esilarante (dai? lo stesso scrutinatore ti voleva dare due schede? ma in quale paese?).
    E per addomesticare il voto, per giungere all'esito che tu definisci ovvio (la vittoria di Bersani e la sconfitta di Renzi, immagino), volevano dare due schede a uno che voleva votare Renzi? Era proprio un seggio di geni, o sei andato con la maglietta di Bersani e li hai fregati?

    Percentuali di voto bulgaro? A cosa ti riferisci? 45 a 36 al primo turno? O il fatto che i candidati dei partiti minori abbiano preso meno dei due del PD? O il ballottaggio 61 a 39?
    Renzi era appoggiato da pochissimi parlamentari e dirigenti, eppure se l'è giocata.
    Che cosa stai dicendo?



    "le primarie non servono a un cazzo, ci vuole la legge elettorale" La legge elettorale che non permette di scegliere un candidato, nè di legarlo al territorio tramite i collegi, nè di avere un minimo di stabilità in Senato (premio di maggioranza su base regionale), non l'ha fatta il centrosinistra, ma un tal Calderoli, che l'ha definita una porcata (da cui Porcellum) ministro del governo Berlusconi (che poi faccia comodo a tutte le segreterie poter scegliere chi viene eletto e chi no, è un altro discorso).

    Vendola in questo momento non è in Parlamento. Neanche Ventola, che di lavoro giocava a calcio: non credo gli interessi la riforma del sistema elettorale.

    L'uscita dall'euro la potrebbero tirar fuori solo SB, Grillo, e forse la Lega. Con intento più o meno provocatorio.


    Drakkan: metti al plurale la frase :-) Oppure "L'evento delle primarie" :-)

    RispondiElimina
  110. @Massimo Sola
    grazie, non avevo pensato ad usare il termine "evento".

    PS: anche questa volta c'è un "una" di troppo, ho modificato la frase e mi sono dimenticato di cancellare la parola in eccesso. Credo sia chiaro che sono una persona distratta.

    RispondiElimina
  111. @Doc: scusa, in quanto padre della Patria, ti capita di avere una figlia e la chiami Patria? ma che razza di nome è? Vuoi mettere quanto suona meglio "padre della Luigia"? by the way, è uma mia impressione o hai un'idea ben precisa su chi sia il ricottaro? (che poi, a me la ricotta piace da impazzire). E comunque su una cosa ha ragione, ci vorrebbe un altro post sui Difensori, nonchè sul Batman di Neal Adams (e, se hai coraggio, ti sponsorizzo ancora il post sui Thorki)

    RispondiElimina
  112. scott:
    Ho individuato il caseificio.

    RispondiElimina
  113. Il Saloon Atomico! Botte e insulti!

    RispondiElimina
  114. ma per voi le prove sono articoli di giornali(che sono controllati), o condanne penali(eseguite magari da magistrati corrotti)o arresti(per ordine di qualche alta carica corrotta)? So quello che dico, cercate voi stessi, leggete qualche libro tratto dai resoconti di Falcone, Borsellino...guardate un pò i nomi che escono fuori, andate un pò a vedervi chi faceva parte della P2(oltre ai soliti noti). Cercatevi gli estratti(pochi rimasti)dal memoriale di Moro...in ogni caso avete colto o no il mio messaggio? E non chiamatemi più ProBerlusconi che mi fate incazzare...in conclusione per l'economia vi rimando a Paolo Barnard, poi mi dite se Prodi, Monti ecc. sono stati meglio o peggio di Berlusconi.

    P.S. Doc tu credi nella magistratura? per i processi da poco può essere, ma per le grandi cause...ti ricordo il caso di Gulotta, dichiarato innocente dopo 22 anni di carcere. chi ridarà la vita a questa persona?

    I carceri sono pieni di innocenti i colpevoli sono tutti fuori, anche se una persona viene condannata questo non la rende colpevole, è un ragionamento da mediocri...

    RispondiElimina
  115. Sei un grande, ti stimo. Il pezzo è bellissimo. le ultime tre frasi sono da incorniciare.

    RispondiElimina
  116. @ Giuseppe, in un paese come il nostro, dove le leggi le fanno i criminali, è ovvio che la Magistratura mandi in galera degli innocenti, e non possa condannare i colpevoli.

    Ma criticare la Magistratura, che fa applicare le leggi (che è poi il suo compito), mi pare meschino e miope.

    I magistrati applicano la legge, non la fanno e non la possono criticare.

    Fintanto che un Ghedini qualsiasi avrà più potere di una Boccassini, sarà sempre molto facile vedere in galera le persone sbagliate.

    RispondiElimina
  117. Così perdoniamo i soldati nazisti che uccidevano ebrei perchè eseguivano degli ordini...se qualcuno non 'è disposto a seguire una sua etica, pur di mantenere un posto di lavoro è colpevole quanto i malvagi, se poi uno davvero crede in quello che fa, ovvero nell'applicazione di leggi ingiuste, è semplicemente una cattiva persona. Ricordatevi che "LEGGE" non equivale a "GIUSTO", se non vuoi fare del male non lo fai, e se un lavoro lo richiede non fai quel lavoro finchè non cambi le cose....non si può cambiare un sistema malato con le sue regole malate...ma questi sono ragionamenti logici dedotti da secoli da filosofi, scrittori e vari intellettuali, non sono idee mie.
    Percepisco che la maggior parte di voi non fa altro che seguire la massa invece di pensare...davvero mi trovo costretto a spiegare cose che pensavo ormai fossero ampiamente diffuse, possibile che siamo così primitivi? Ovviamente potrei sbagliarmi, forse voi avete ragione e il mondo fa "semplicemente" schifo per l'incompetenza di "qualcuno"...però insieme a me hanno torto migliaia di personaggi, storici e contemporanei, che hanno studiato tutta una vita, forse voi ne sapete di più, forse voi siete più intelligenti...

    RispondiElimina
  118. @Giuseppe, tra i tanti pensatori e scrittori che leggi, ti manca Cervantes.

    Sono certo che il suo "Don Quijote dela Mancha" sarebbe perfetto come tuo avatar

    RispondiElimina
  119. +1 per Drakkan, perché ha fatto geometra.

    Spiace vedere che dovunque si parli di politica, si sia al bar, al campetto di bocce o su un blog di ridere, non si riesca mai a fare un confronto calmo e rispettoso fino in fondo, dopo un pò partono sempre i barfanguli ed i vaffancina.
    Anche in tv, i dibattiti più che confronti con domande e risposte sui temi e programmi, sono gare a chi alza più la voce sempre a contenuti zero.
    Credo che la politica abbia stufato molti anche per questi motivi.

    Stima a Giuseppe che porta avanti la sua idea, anche se certamente la platea non è proprio dalla sua parte.

    RispondiElimina
  120. Giuseppe, per pura curiosità, te la senti di fare i titoli delle opere che citi? Dove hai trovato i resti dei memoriali di Moro? Non lo dico per polemica, credimi, è veramente curiosità e voglia di confronto. E poi penso che tu abbia frainteso Fa. Gian:lui non intendeva assolvere i magistrati per il male che fanno, ma intendeva dire che (non tutti, ovvio, ci sarranno evidentemente mele marce o semolici incapaci) questi provano a fare del bene con i mezzi limitati e le armi spuntate che l'ordinamento fornisce loro. Però ci provano.

    RispondiElimina
  121. @Crisciam
    grazie! Ma se ti dico dove ho fatto economia mi becco un -1.
    Peccato che la discussione sia un po' degenerata. I toni sono stati fin dall'inizio forti ma è giustificato vista la situazione.


    Concludendo il caro Silvio ha fatto quello che ha fatto e giustamente per il bene della Patria (saluti al Padre che ci segue dall'Antro) aveva fatto un passo indietro, sfortunatamente non aveva capito che il passo doveva essere definitivo mentre nell'ultimo mese tra passi avanti e indietro sembra che stia ballando la salsa.
    Il PDL è decotto ed una nave che affonda dove la gente si sbrana vicendovolmente, forse riscendendo in campo lo salva (io ne dubito) ma a spese degli italiani che sono stati costretti a duri sacrifici.
    Con il suo intervento rischia di annulla parte dei risultati che sono stati ottenuti dal governo tecnico tramite scelte molto discutibili ma che qualcosa hanno ottenuto.

    @Giuseppe
    una parte della magistratura è senza dubbio policizza e opera secondo logiche non sempre corrette ma spero e credo che la parte sana sia preponderante. Personalmente ho conosciuto alcuni giudici e sono delle bravissime persone non schierati politicamente.
    La cosa da capire in Italia in campo di giustizia è come funzionano le inchieste sui politici; vengono aperte una valanga di inchieste e non si capisce perché finisco sempre in niente, non condannano mai nessuno sia a destra sia a sinistra (quelli di destra si danno molto più da fare però, bisogna riconoscerlo). Questo succede anche in campo finanziario, stessa identica cosa. Su questo bisogna fare luce e capire dove c'è l'intoppo e far sparire dalla scena chi ruba, corrompe o viene corrotto.

    RispondiElimina
  122. Miii!!! Ho scritto politicizzata senza il "ta" finale.

    RispondiElimina
  123. Comunque meno di 24 ore e Silvio ha già fatto incazzare la Germania, vuole rifarsi del tempo perduto...

    RispondiElimina
  124. @ Scott: tempo per cosa..?? Scusami ma non ho capito, forse hai risposto alla persona sbagliata, non ti ho chiesto nulla:) a meno che tu non sia Summers.... ma anche in quel caso mi riferivo al personaggio dei fumetti, non sapevo neanche ci fosse qualcuno che usava quel nick...

    RispondiElimina
  125. Letta un minuto fa in onda su #Puntedi100:

    https://www.facebook.com/Puntedi100?ref=stream

    Con dovuti credits e ringraziamenti all'autore, ovvio... :)

    Strepitoso successo!!!

    RispondiElimina
  126. @ stefanus:il mio era un sapido commento alla tua freddura. me ne sono sentito in dovere, dato che ho scelto il mio nick come forma di protesta per l'immotivato odio che il Doc nutre per Ciclope.

    RispondiElimina
  127. Doc, avevi ragione in sacco dinanzi a quella pizza. La gente non sta bene. Io so solo che con quel pagliaccio al governo abbiamo mangiato veleno e sputato sangue, lui però continuava a dire che era colpa di qualcun altro e se ne andava a mignotte tra una legge ad personam e un altra. Mi vengano a dire che sono tutti uguali, ma (per citare Giorgino) alcuni sono PIU' uguali di altri. Si affaccia alla finestra e sale lo spread le borse vanno in malora e l'europa si fa una grattata ai coglioni. Si permette pure di dire che "lo spread è un imbroglio", nemmeno è alla politica che già comincia con le sue frasi tipo "E' un complotto", "E' la sinistra", "E' la magistratura.", "E' un imbroglio.".

    So solo che la Boccassini al processo che quel pagliaccio ha sulle spalle per PROSTITUZIONE MINORILE, non presentandosi la nipotina di Mubarak in aula, ha insinuato che il Silvio volesse "perdere tempo" aspettando le elezioni. Quello spaventapasseri di Ghedini ha havuto il barbaro coraggio di dire che è diffamatorio. Diffamare Berlusconi. Come dire spremere latte da una caciotta.

    RispondiElimina
  128. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  129. @ Scott (a quanto pare Summers): ah, ecco! E' che ero relativamente nuovo da queste parti, in realtà mi limitavo a leggere i post sulle pubblicità di Topolino e a farmi qualche risata, intervenendo molto di rado, quindi non sapevo di odi, rancori, faide intestine, fave di fuca e quant'altro... beh, è stato un piacere!

    RispondiElimina
  130. Fammi capire, Ciccio, scusa.
    Vai a insultare una persona sul suo blog, le dici di chiudere la fogna e starsi zitta, di non parlare mai più di politica. Le cazzate va bene, ma il resto muto. E anche gli altri, com'era? I quattro leccaculo, tutti zitti. Gli argomenti autorizzati sono solo quelli che decidi tu.

    Un nostalgico di Mussolini.

    Ma anche: non credo proprio. Salutami il filtro antispam.

    RispondiElimina
  131. Mi è venuta un'irrefrenabile voglia di votare Silvio Berluscò. O di leccare una natica blu. Una delle due.

    RispondiElimina
  132. Certo che il buon Daffara a passare da Mussolini a Beluscò ha fatto proprio il salto di qualità. :D

    RispondiElimina
  133. Oh Francesco, mi sa tanto che con questi commentini velati, la figura migliore la fanno comunque questi "quattro gatti lecca-culo/celebrolesi"

    RispondiElimina
  134. NUUUOOOArgh!

    Sono arrivato tardi e mi sono perso la trollata! Mannaggia!!!

    RispondiElimina
  135. Ma vi sembra il caso di farvi il sangue marcio con Berlusconi?
    Beh, buon per voi: vuol dire che siete i soliti radical-chic (leggi: comunisti ricchi che odiano la gente ricca perché ricca) i quali, non avendo nulla di più grave di cui preoccuparsi, passano il tempo facendo i guardoni attaccati alle finestre della villa di Arcore insieme agli amici pennivendoli di Repubblica, (stra)Fatto Quotidiano eccetera.
    Se invece aveste problemi più seri a cui pensare, allora vi rendereste conto che, malgrado quanto strombazzato dai media (dalla tv a Internet, da Santoro a DocManhattan), Berlusconi NON è la causa di tutti i mali del mondo.
    Secondo voi gli italiani non riescono più a risparmiare un centesimo per la vecchiaia o per far studiare i figli, non perché nel ’98 un DELINQUENTE di nome Romano Prodi e un altro pendaglio da forca che si chiama Giuliano Amato ci hanno fatti entrare nell’ Euro, rendendoci di fatto schiavi di un sistema di banche centrali europee.
    No, per voi gli italiani hanno un presente rovinato e un futuro inesistente perché Berlusconi è colluso con la mafia, ama le ragazzine e fa gag che non fanno ridere i leader stranieri. Una logica di ferro…

    RispondiElimina
  136. Conan il rabarbaro12 dicembre 2012 19:10

    A me sembra semplicemente che i pro-berlusconiani si qualifichino da soli con la loro aggressività.

    Di cosa abbiano paura,per essere così aggressivi ora che silvietto-loro torna (aimè)in campo,non mi è chiaro.

    Del resto da nostalgici di Mussolini che ci si può aspettare,se non una gran voglia di manganelli?

    RispondiElimina
  137. Io voto Berl...
    Ehm...
    Volevo dire io NON voto Berlusconi!
    Come minimo... prederà una batosta

    RispondiElimina
  138. @PBF: quindi per te la colpa di tutto è dell'Euro?

    Che chisseneimporta se per una dozzina di anni abbiamo beneficiato degli stessi tassi d'interesse di paesi molto più virtuosi e robusti come inghilterra, germania, francia e via cantando, perchè tanto che ci vuoi fare con tassi d'interesse bassi dovuti solamente alla partecipazione alla moneta unica?

    Che chissenefrega se i nostri principali mercati sono quelli della moneta unica, tanto è tutta colpa dell'euro.

    Poi oh, se con berlusconi alla guida per anni ed anni l'italia non è riuscita ad investire nel proprio futuro, senza incrementare la produttività del lavoro e allo stesso tempo si è investito male (chissà come mai le banche canadesi -valutazione degli immobili restrittiva, mutui massmo al 70% del valore- e islamiche -no speculazioni e tassi d'interesse, paragonati al gioco d'azzardo- sono quelle che hanno risentito in maniera minore della crisi?) e non si è approfittato di anni di crescita economica sostenuta per ridurre deficit e, di conseguenza, debito a livelli accettabili (grazie anche a evasione, sommerso, attività della mafia, guarda caso tutte attività in cui il nostro nano da giardino arcoriano eccelle) mica è colpa di berlusconi eh!

    Qui, ritengo e spero che nessuno pensi che il più grande problema di berlusconi sia pagare delle minorenni per del sesso (per quanto si tratti di un reato), ma la depenalizzazione del falso in bilancio, la collusione con personaggi poco raccomandabili (mangano docet), l'evasione fiscale sistematica (mediaset), gli affari poco chiari (sentenza rcs) e i tentativi di non nuocere ai suoi sostenitori (malavita organizzata, evasori seriali) oltre ad un monopolio (o quasi) dell'informazione, l'uso della politica per scopi personali e la scarsa credibilità a livello internazionale.

    RispondiElimina
  139. @ Conan il rabarbaro:
    Chiamare aggressivo me con quello che hanno scritto qui sopra Doc e i suoi spasimanti antiberlusconiani è a dir poco esilarante.
    Decisamente più avvilente il fatto che tu non sappia come ribattere se non aggrappandoti alla solita manfrina Berlusconi = Mussolini eccetera.
    Peccato che Berlusconi sia un miliardario capitalista, mentre Mussolini era un ex-socialista. Ed il fascismo, come il marxismo, nacque come tentativo di alternativa al capitalismo. Se a scuola non te l’hanno insegnato, non è colpa tua. Probabilmente il tuo prof di storia e filosofia, nostalgico di Stalin e dei gulag, era troppo occupato a scaldarti la testa e sguinzagliarti in piazza coi sanpietrini…
    Tornando al mio post precedente, prenditi la briga di rileggerlo: noterai come io in realtà abbia PIENAMENTE RIBADITO quanto detto da Doc: “Berlusconi è colluso con la mafia, ama le ragazzine e fa gag che non fanno ridere i leader stranieri”.
    Non ho NEGATO NULLA. Ho solo AGGIUNTO il fatto che demonizzare le malefatte di Silvio e scrollare le spalle chiudendo un occhio (se non tutti e due) su quanto di peggio hanno fatto i suoi nemici, è ridicolo e non migliora certo le cose, come dire “schiacciare una mosca per far finta di non vedere l’elefante nella stanza”.
    Solo questo volevo dire e questo ho detto con grande chiarezza. Tu FAI FINTA di non aver capito per due motivi:
    A) Dire “Se non vuoi Berlusconi morto allora sei un suo leccaculo ed un nostalgico di Mussolini” è il modo più COMODO per avere sempre ragione quando non si hanno argomenti.
    B) Pensi sia più onorevole passare per finto tonto anziché per un nazista rosso invasato ed in MALAFEDE. Ignorando, evidentemente, che un uomo in malafede può sempre ravvedersi e diventare onesto, mentre invece è molto più raro che uno scemo diventi intelligente…

    RispondiElimina
  140. @ Federico Falcione:
    Riporto quanto scritto da Paolo Barnard, un libero giornalista DI SINISTRA, tra i fondatori di REPORT, e quindi al di sopra di ogni sospetto. Si tratta di una lettera scritta proprio a Silvione prima che si dimettesse:
    "Presidente, dalle pagine del Financial Times, del Wall Street Journal e persino del New York Times, da mesi economisti del calibro di Martin Wolf, Joseph Stiglitz, Paul Krugman, Nouriel Roubini, Marshall Auerback, Le stanno suggerendo la via d'uscita. A Parigi, l’eccellente Prof. Alain Parguez dell’Università di Besancon ne ha trattato esaustivamente. Wray e i suoi colleghi Mosler, Tcherneva e Hudson pure. Nel dettaglio, essi hanno scritto che:

    L'Italia è stata condannata a un’aggressione senza precedenti da parte dei mercati dall'operato dei governi di centrosinistra che La hanno preceduta, poiché essi hanno portato il nostro Paese nel catastrofico costrutto dell'Eurozona. Le famiglie italiane e il Suo governo non devono pagare per colpe non loro. Lei deve dire alla nazione ciò che sta veramente accadendo, e chi ci ha condotti a questo dramma.

    L'Euro fu pensato nel 1943 dal francese Francois Perroux con il dichiarato intento di "Togliere agli Stati la loro ragion d'essere". La moneta unica è infatti un progetto franco-germanico da quasi mezzo secolo (Attali, Delors, Issing, Weigel et al.), col fine di congelare le svalutazioni competitive d'Italia e Spagna, e col fine di deprimere i redditi del sud Europa per delocalizzare in esso manodopera industriale per l'esclusivo vantaggio del Neomercantilismo franco-tedesco.

    Specificamente, la moneta unica:

    - Esclude un prestatore di ultima istanza sul modello Federal Reserve USA, proprio per portare la sfiducia dei mercati sui debiti dell'Eurozona.

    - I debiti dell'Eurozona non sono più sovrani, poiché l'Euro è moneta che ogni Stato può solo usare, non emettere, e che ogni Stato deve prendere in prestito dai mercati di capitali privati che lo acquisiscono all'emissione. L'Euro è moneta di nessuno, non sovrana per alcuno.

    - I due punti precedenti hanno distrutto il fondamentale più importante della macroeconomia di Stato, che è "Ability to pay", cioè la capacità di uno Stato di onorare sempre il proprio debito emettendo la propria moneta sovrana. L’attuale aggressività dei mercati contro il nostro Paese (ed altri) è dovuta in larghissima parte proprio alla loro consapevolezza della nostra perdita di "Ability to pay", la cui presenza è infatti l'unica rassicurazione che può calmare i mercati. Motivo per il quale il Giappone dello Yen sovrano, che registra il 200% di debito/PIL, non è da essi aggredito e ha inflazione vicina allo 0%. Motivo per cui l'Italia della Lira sovrana mai si trovò in condizioni simili al dramma attuale, nonostante parametri ben peggiori di quelli oggi presenti.

    - L'Euro è moneta insostenibile, disegnata precisamente affinché l'assenza radicale di "Ability to pay" nei governi più deboli dell’Eurozona inneschi un circolo vizioso di crisi che alimenta la sfiducia dei mercati che alimenta crisi. Non se ne esce, qualsiasi correttivo non altera, né mai altererà, questo fondamentale negativo, e i mercati infatti non si placano.

    - Le estreme misure di austerità per la riduzione del deficit di bilancio che vengono oggi imposte al Suo governo, sono distruttive per la Aggregate Demand di cui qualsiasi economia necessita per crescere. Sono cioè il farmaco che causa la malattia, invece di curarla. Anche questo non accade per un caso.

    RispondiElimina
  141. Facciamo un bilancio dei governi del signor B. e quanto ha fatto per noi come direbbe Cornacchione:

    -Legge sulle rogatorie internazionali(L. 367/2001): limitazione dell'utilizzabilità delle prove acquisite attraverso una rogatoria (trova applicazione anche al processo "Sme-Ariosto 1" per corruzione in atti giudiziari)
    -Depenalizzazione del falso in bilancio(L. 61/2002): modifica della disciplina del falso in bilancio (nei processi "All Iberian 2" e "Sme-Ariosto2" Berlusconi viene assolto perché "il fatto non è più previsto dalla legge come reato")
    -"Legge Cirami" (L. 248/2002): introduzione fra le cause di ricusazione e trasferimento del processo del "legittimo sospetto sull'imparzialità del giudice" (la norma utilizzata per spostare il processo da Milano a Brescia non ottenne i risultati sperati)
    -"Lodo Schifani" (L. 140/2003): introduzione del divieto di sottoposizione a processo delle cinque più alte cariche dello Stato tra le quali il Presidente del Consiglio in carica, dichiarata incostituzionale dopo pochi mesi, con sentenza della Corte costituzionale n. 13 del 2004.
    -Decreto-salva Rete 4 (D.L. 352/2003): Introdotta 'ad hoc' per consentire unicamente a Rete 4 di Mediaset di continuare a trasmettere in analogico, sfavorendo Italia 7.
    -"Legge Gasparri" (L. 112/2004): introduzione del SIC ("Sistema Integrato delle Comunicazioni") che ha per effetto di estendere il numero di canali televisivi che un singolo soggetto può avere in concessione (la norma consente di evitare la riduzione del numero di concessioni del gruppo Mediaset, evitò lo scioglimento del monopolio televisivo Mediaset)
    -Condono edilizio nelle aree protette (L. 308/2004): estensione del condono edilizio alle zone protette (comprensiva la villa "La Certosa" di proprietà di Berlusconi)
    "Legge ex Cirielli" (L. 251/2005): riduzione dei termini prescrizione (denominata anche legge salva-Previti, ha introdotto una riduzione dei termini di prescrizione per gli incensurati e trasformato in arresti domiciliari la detenzione per gli ultrasettantenni, consentendo l'estinzione per prescrizione dei reati di corruzione in atti giudiziari e falso in bilancio nei processi "Diritti TV Mediaset" e”Mills” a carico di Berlusconi)
    -"Legge Pecorella" (L. 46/2006): introduzione dell'inappellabilità da parte del PM delle sentenze di proscioglimento, dichiarata incostituzionale dopo pochi mesi, con sentenza della Corte costituzionale n. 26 del 2007
    -"Lodo Alfano" (L. 124/2008): introduzione di un nuovo divieto di sottoposizione a processo delle quattro più alte cariche dello Stato tra le quali il Presidente del Consiglio in carica, dichiarata incostituzionale dopo un anno, con sentenza della Corte costituzionale n. 262 del 2009

    Queste sono le cose più famose che possono essere considerate fatti. D'altro canto anche gli altri schieramenti politici in qualche modo glielo hanno permesso e in un certo senso ne sono altrettanto responsabili.

    Tutto il resto è interpretazione personale, quindi lasciamo perdere tutta la schizofrenia che ha dimostrato con i suoi "sono stato frainteso", che ha sempre ragione lui, le figuracce all'estero da baffi e mandulino, il suo comportamento da prima donna e tutti i corrotti e corruttori che sono accorsi al suo codazzo.

    Dal mio personale punto di vista di cittadino votante, ce n'è abbastanza per ridicolizzarlo (perché come italiano mi sono sentito ridicolizzato dal suo comportamento) e non votarlo per il suo scarso impegno verso lo Stato.

    P.S.: il blog è morto comunque eh, sia chiaro :)

    RispondiElimina
  142. Scusate, ma quand'è che il trollatore ha chiamato "Massimo" il doc? E' il commento eliminato dall'autore?

    RispondiElimina
  143. @PBF

    Cercherò di analizzare (vista la tarda ora non prometto meraviglie) la tua risposta, punto per punto per quanto possibile.

    Come hai scritto tu, Barnard è un GIORNALISTA, laureato in psicologia; non un economista, quindi, per validare le sue tesi, fa riferimento ad economisti (pratica peraltro giustissima, "standing on the shoulders of giants"), ma non spiega, o quantomeno, nel testo da te riportato non è spiegato dove finisca quanto scritto da Wray, Mosler et al. e dove inizino le considerazioni di Barnard stesso.

    Allo stesso modo, accomunare Stiglitz (Nobel 2011) e Krugman (2008) a Mosler (B.A. all'Università del Connecticut, equivalente ad una nostra triennale; attivo nel settore degli hedge funds fino a quando i suoi soci non se lo sono fatto fuori); Tcherneva (ricercatrice ed assistente professore al Bard College, che ad una prima occhiata non ha prodotto nemmeno un economista degno di nota) e gente di questo livello penso sia quantomeno fuorviante per chi si limita ad una lettura superficiale, perchè sembra che i primi concordino con i -decisamente meno conosciuti- secondi, non trovi?

    RispondiElimina
  144. Passando a ciò che gli illustri sconosciuti scrivono e che Barnard riporta: la causa della fragilità italiana, che la rende un bersaglio della speculazione, sarebbe la partecipazione alla Moneta Unica, voluta dai governi di centrosinistra. Vorrei sapere da Barnard o da te perché, allora, seguendo le prescrizioni di Maastricht (deficit/PIL max 3%, debito/PIL max 60%) la situazione odierna (eccesso di deficit prolungato nel tempo che ha portato ad un eccesso di debito) non sarebbe accaduta. E' infatti difficile immaginare un attacco speculativo verso un Paese che ha un debito basso, non fosse altro perchè è facile per il Paese ricomprarselo e non dovere più soldi a nessuno. Il problema è che l'Italia, per anni governata da berlusconi, ha continuato con la sua politica di indebitamento. A cosa è dovuto tale indebitamento? Sostanzialmente le uscite dello Stato sono tutti i servizi che esso offre e le sue entrate tasse e imposte. Se si favorisce l'economia sommersa, il nero, l'evasione, l'elusione, le entrate si riducono e si crea deficit e, col tempo, debito. I diversi governi berluscoidi non hanno fatto nulla per evitare tutto questo, con la depenalizzazione del falso in bilancio come elemento più lampante.

    Poi l'Euro sarebbe pensato per "Togliere agli Stati la loro ragion d'essere". Pensato da chi con questo scopo? Quali sono le fonti? Perché c'è un virgolettato, si tratta di una citazione di Perroux? Onestamente non sono riuscito a trovarla e anche questa pratica mi sembra abbastanza fuorviante e scorretta.

    La moneta unica non nasce, nemmeno come idea, più di 50 anni fa, ma a partire dalla fine degli anni '70, con l'evoluzione del Sistema Monetario Europeo, in risposta alle forti fluttuazioni a livello mondiale dovute alla fine del gold standard.

    RispondiElimina
  145. I redditi di Italia e, soprattutto, Spagna sono cresciuti ad un ritmo senza precedenti dall'istituzione della Moneta Unica (Spagna oltre 3% annuo tra 1996 e 2004. Oltretutto, a ritmi più veloci di Francia e Germania in quel periodo. Mi sembra quindi che il diabolico asse Parigi-Berlino non stesse funzionando proprio proprio benissimo, quantomeno.

    Inoltre, negli anni '90 e '00, la delocalizzazione avveniva ed avviene in altre aree geografiche (interessante, se hai voglia, a tale proposito, il "modello delle oche volanti", studiato da un economista serio) come Taiwan, Hong Kong, Cina, Korea, Polonia, Singapore, .... più o meno in ordine cronologico già da qualche annetto. Oltretutto, Francia e Germania sono tra i maggiori investitori in Cina, per esempio, mostrando quindi di non disdegnare gli investimenti diretti esteri (IDE). Peccato che, al 2011, la Germania sia QUINTA per IDE in Italia (20.951 mln) e l'Italia sia TERZA in per IDE diretti in Germania (31.291 mln). MA COME???? Loro ci opprimono per delocalizzare da noi e poi noi investiamo da loro più di quando loro non facciano da noi? Qualcosa non quadra.

    RispondiElimina
  146. Capitolo sovranità del debito: è vero che la creazione di un'unica Banca Centrale impedisce di stampare moneta per pagare il debito grazie ad una svalutazione. Questo è probabilmente l'unico punto sensato della lettera di Barnard. A parer mio, infatti, servirebbe, oltre ad una moneta unica, una fiscalità unica (così da non creare squilibri nel mercato unico) ed una politica unica in tutto e per tutto (che ci libererebbe anche di tutti i nostri politici) per realizzare un'unione nello stile americano. All'Europa manca infatti un meccanismo redistributivo che permetta di assorbire meglio gli shock asimmetrici (quelli sentiti in modo diverso in aree geografiche diverse) come avviene, invece, negli USA. Più tasse comuni renderebbero fattibile questo processo. In Europa, il potere di manovra per reagire alla crisi con risorse proprie è vicino all'1% del PIL se non ricordo male, negli US è intorno al 20%, una bella differenza.

    Ah, il Giappone non è sotto attacco non per l'ability to pay, ma perchè buona parte del suo debito è detenuta al suo interno. Infatti, il Giappone ha un debito di circa 8.600 miliardi di dollari, ma solamente 1.500 miliardi detenuti da creditori esteri (<20%). L'Italia ha debiti per 2.600 miliardi di dollari circa, ma il 60% (1.600 miliardi) detenuti da creditori stranieri. Capirai tu stesso che è più facile dovere dei soldi ai tuoi cittadini/banche che a quelli di altri paesi, no?

    Un altro punto in cui Barnard ha una qualche ragione, i danni dei tagli sulla domanda aggregata. La situazione dell'Italia pre-Monti era gravissima, il deficit peggiorava il debito e il rischio crescente peggiorava il tasso da pagare, creando un circolo vizioso. Per ridurre il deficit si può agire riducendo le spese (i tagli effettuati in vari ambiti, mai la politica purtroppo) o aumentando le entrate. Aumentare le entrate vuol dire aumentare le tasse (ripristinare la vecchia ICI, aumentare l'aliquota IVA, varie ed eventuali) o promuovere una crescita economica per avere un maggior reddito da cui attingere. Quest'ultima strategia sarebbe la più auspicabile, ma in un momento di emergenza, con tempi ristretti, risulta difficile da implementare e vederne un successo, sempre considerando che non si vuole aumentare la spesa pubblica, che creerebbe sì un aumento del PIL, ma persevererebbe anche nel meccanismo perverso di cui sopra.

    Come ho già avuto modo di dire, non penso che Monti sia stato perfetto, ma credo che, con il tempo e i vincoli politici (era pur sempre sostenuto da berlusconi) che aveva, ha fatto abbastanza bene. E' per questo che mi piacerebbe vedere un altro governo tecnico, per cinque anni e sostenuto da una larga maggioranza in cui nessuno possa fare dei ricatti.

    Spero di essere stato esauriente e di aver magari intaccato un po' le tue certezze granitiche, perché va benissimo informarsi e cercare fonti alternative, ma bisogna anche cercare di leggerle criticamente e la lettera di Barnard presenta davvero molte molte inesattezze e qualche strategia comunicativa non proprio correttissima anche da un punto di vista deontologico-giornalistico.

    RispondiElimina
  147. Federico Falcione:
    Quel Mussolini, più sopra, non era frutto di un accostamento con il nano. È che era saltato fuori a sparare insulti un tizio che si vantava dei suoi avatar fascisti. Ti sei perso un pezzo, insomma.

    RispondiElimina
  148. Conan il rabarbaro13 dicembre 2012 09:19

    @PBF:è interessante che tu ti senta coinvolto,quando ho parlato(magari si,in generis)dei sostenitori di mr.B come nostalgici Mussoliniani con voglia di manganello.

    In effetti il mio commento era rivolto a quel tale (i cui post sono stati cancellati,come il buon Doc ha fatto presente)che si è presentato con fare aggressivo e si è dichiarato apertamente nostalgico.
    Però vale anche "gallina che canta ha fatto l'uovo".....quindi non offenderti se ti dico che non mi sorprendo che tu ti senta preso in causa.

    Sulla tua lunghissima disanima sui danni perpetrati dall'euro e dalle sinistre....santo cielo,ma neanche ho voglia di imbarcarmi in una discussione con te.
    Solo,sappi per chiarezza che reputo non validi i tuoi argomenti.

    Riguardo la mia supposta generale ignoranza,considerato che non mi conosci,non sai quanti anni ho,che studi ho fatto....non offenderti se rido delle tue doti "medianiche" e dei "precisi dettagli" con cui hai descritto la mia formazione ed il mio pensiero politico.

    RispondiElimina
  149. Ma Doc, erano così impresentabili quei troll-comments? Pensavo comunque che rimanesse traccia della cancellazione da parte tua, così come quando è l'autore a cancellare...

    Bel sistema (della cippa) per ridurre il debito stampare moneta. Se poi, tanto per dire, l'inflazione va a due cifre, come nei Paesi al collasso, pazienza. Già così il potere di acquisto in 10 anni è crollato.

    Se lo possono/potevano permettere gli americani quando tutto il mondo sbavava per il dollaro. In Europa per fortuna non si può (anche se SB, pur sapendo - immagino - di dire una cosa improponibile, l'aveva proposto).

    RispondiElimina
  150. Il filtro antispam non cancella, disintegra.

    RispondiElimina
  151. Ricordo che le Fanta leggi create da SB e i suoi sono state permesse dall'opposizione: http://www.youtube.com/watch?v=N5ik-e2x7E8

    P.S. l'inflazione è solo un numero, le persone stabiliscono il valore di qualcosa o comunque basterebbe "agganciare" la moneta a qualcosa che ha già valore come l'oro(siamo la 4ª riserva mondiale), JFK lo fece con l'argento, mandando a quel paese le banche, l'economia si stava risollevando in tempi brevissimi, ma poi fu ucciso(toh!) e le banche vissero felici e contente. fine.

    RispondiElimina
  152. Giuseppe: sulla responsabilità dell'opposizione abbiamo già detto anche "noi antiSB" (ma non direi "la stessa" responsabilità, e meno ancora "maggiore", rispetto a chi le ha orchestrate e imposte, in alcuni casi con una delle più ampie maggioranze di questa Repubblica).

    L'inflazione è solo un numero, più o meno come le banconote sono solo carta: se si stampano tonnellate di banconote (apposta per far diminuire il valore del denaro e quindi del proprio debito), il denaro perde davvero valore, e diminuisce il potere d'acquisto. Con lo stipendio di prima compri meno cose
    I prezzi aumentano, e aumentano a spirale: il costo maggiore del carburante fa alzare il prezzo delle materie prime che a loro volta aumentano il prezzo dei prodotti finiti. Chi - invece di avere uno stipendio - decide i prezzi di ciò che vende, aumenta i prezzi (vd esplosione dei prezzi con il passaggio all'euro)

    RispondiElimina
  153. Doc! Sei magnifico!!!
    Sottoscrivo tutto quel che hai detto e GRAZIE DI ESISTERE!!!!

    Purtroppo, come dici tu, il nano maleficus prenderà voti da quella società decerebrata e pigra che ha fatto dell'irresponsabilità e della furberia uno stile di vita.

    RispondiElimina

I commenti anonimi vengono eliminati dai filtri antispam e, nel caso superino i filtri, irrisi ed eliminati uguale: non usateli.

Related Posts with Thumbnails