sabato 1 dicembre 2012

110

Saturday night sondaggismo: la migliore storia di Topolino che abbiate mai letto

Prevedibile come una fiction raiaset qualsiasi, dopo il sondaggismo sulle storie di paperi ecco quello sul grande PdF di Topolinia. Ché a snocciolare elenconi di storie con Zio Paperone e nipoti siamo bravi tutti, ma quando si parla di Topolino? […]
Professor Zapotec Topolino
Son tutti scienziati con i viaggi nel tempo degli altri
Le storie del tuo periodo d'oro da lettore di Topolino (la fase di consumo ossessivo compulsivo di ogni pubblicazione Mondadori dedicata alla Disney, a metà anni 80) aventi per protagonista il topo erano chiaramente quelle con i viaggi nel tempo o in giro per il mondo organizzati da quei grandissimi cultori dell'armiamoci e partite dei professori Zapotec e Marlin. C'era però, già allora, la consapevolezza dell'insopportabile spocchia del protagonista, a stento mitigata dalle gaffe del povero Pippo. Ai margini dell'era vecchietti©, ma recuperata solo qualche anno fa perché all'epoca te l'eri persa, molto gustosa anche "Ho sposato una strega" di Marconi e Cavazzano (Topolino 1785, 11 Febbraio 1990). In cui, per dire, Topolino litigava con Minnie, incontrava la bella Samantha e LA SPOSAVA.

Topolino Ho sposato una strega
Storia adulta e malinconica, mai ristampata a quanto ti risulta, ed è un vero peccato che non la si possa leggere da nessuna parte. Solo che anche lì il protagonista finiva per spuntarti alla solita, tipica precisinitudine fungesca.
Pippo comunellista
Pippo in versione mangiatore di bambini (da Topolino e la marea dei secoli)
Le recenti storie di Casty, d'altro canto, saghe come Topolino e la marea dei Secoli o Topolino e gli Ombronauti, o il Dracula di Bram Topker di Enna e Celoni, ti hanno fatto non solo riavvicinare al settimanale dopo vent'anni ma preso - lo abbiamo detto e ripetuto - come non pensavi sarebbe stato possibile. Ma, ancora, ti piacciono le storie. Ti piacciono alcuni loro personaggi, come il Pippo comunellista e il Gambadilegno signore annoiato di un'altra realtà, non Topolino. Topolino continua ad essere il solito frantumatesticoli di sempre. Alla fine, per come la giri, c'è un unico ciclo di storie in cui - miracolo - ti fregava qualcosa del diversamente alto. Un ciclo di storie di cui avresti dovuto parlare da almeno un anno, ma rimanda oggi, rimanda domani.
MMMM 1 the Link
Nata sull'onda lunga del successo di PK, Mickey Mouse Mystery Magazine (MMMM) tentava di giocarsi nel 1999 la sua partita con il medesimo schema: pur nel rispetto della continuity, allontanare con un pretesto il personaggio dal suo mondo e calarlo in uno scenario nuovo, una frequenza zero su cui potessero sintonizzarsi tutti, lettori vecchi e nuovi. Di là c'era Paperinik, ora alle prese con un contesto molto più fantascientifico e super-omistico, di qua il Topolino detective, che dopo le tante storie noir di Faraci era pronto per una dimensione a tutti gli effetti hardboiled, in un albo dal formato comic book ideato e scritto dallo stesso autore. Costretto da una serie di eventi a trasferirsi da Topolinia ad Anderville, Topolino si ritrova a mollo in acque torbide, tra macchinazioni mafiose, politici corrotti, poliziotti dalla cinquina pesante e testimoni sotto copertura. Una storia raccontata con l'io narrante di Chandler, con una forte continuity tra un numero e un altro e la voglia di dare una nuova profondità al personaggio, creandogli attorno come per PK un nuovo cast di co-protagonisti (l'ispettore Clayton, la detective Patty Ballestreros, Eddie l'allibratore e gli altri clienti del bar di Little Caesar) e soprattutto sottraendolo ai soliti tormentoni. 
Mickey Mouse Mystery Magazine 0 Faraci Cavazzano
(tanto per iniziare)
Una serie diversa da tutto il resto, se vogliamo ancora più coraggiosa di PK. Talmente diversa, talmente originale, talmente matura, che a) nel management Disney dell'epoca ha creato non pochi malumori, b) ha venduto pochissimo. Sono solo dodici numeri (dallo 0 all'11), usciti tra il 1999 e il 2001, ma sono dei gran bei dodici numeri: non c'è bisogno di aggiungere altro, no? Appunto. Ah, dimenticavi: la scelta. Tanto scorre bene la storia tra un numero e l'altro, che ti riesce difficile sceglierne uno in particolare. Ti butti allora sul primo, il numero 0 "Anderville", anche e soprattutto perché lì al buon Tito si affiancano i disegni di Cavazzano.

Mickey Mouse Mystery Magazine 0 Anderville
E scusami un attimo
E ok, andata. Passiamo a lorsignori. La settimana scorsa, nonostante tutte le raccomandazioni, sono partiti lo stesso i listoni in rovere laminato. Vatti a fidare. Si rinnova pertanto la preghiera di votare UNA sola storia (se è una saga in più parti è ok), solo con Topolino e i suoi (ancora una volta NIENTE Alla ricerca della pietra zodiacale), e di spiegare il perché in meno di sette milioni di caratteri. No a commenti anonimi e fan di quella gran vacca di Clarabella. Votare.

110 commenti:

  1. La Spada di Ghiaccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...e ancora una volta qualcuno risolve i miei dubbi amletici...questa.volta ancora.prima.di porre la.domanda!!! Voto.per.la.spada.di.ghiaccio amch'io...

      Elimina
  2. nonstante la storia almeno nei miei ricordi non fosse chissà cosa, voto il vecchissimo "Topolino nella Valle Infernale" per via della bellerrima battuta "in quella valle ci sono 40° all'ombra... e non c'è ombra!!"

    RispondiElimina
  3. Questa volta rispondo senza esitazione, "Topolino e la marea dei secoli"...premio il grande talento di Casty...

    RispondiElimina
  4. Topolino imperatore della Calidornia, di Romano Scarpa, 70 tavole perfette, sceneggiatura magistrale, e il colpo di scena finale con l'arrivo del grande vecchio, da pelle d'oca.

    RispondiElimina
  5. ..quando si parla di Topolino ci giriamo tutti dall'altra parte, e si fa finta di non vederlo finché non se n'é andato. Non sono mai stato un grande fan di Topolino, ma direi sicuramente 'Topolino e la spada del tempo', 1990, di Marconi e Cavazzano.

    RispondiElimina
  6. Anche a me la Saga della Spada di Ghiaccio era piaciuta molto.
    Ma visto che è già stata nominata dico L'inferno di Topolino, la prima (credo) delle GRANDI PARODIE che furono poi raccolte in due volumi brossurati extralusso e che costavano (per l'epoca) un botto... per un ragazzino di 10 anni valevano come regalo di Natale.

    RispondiElimina
  7. Doc, mi hai scippato la storia più bella della Disney italiana di sempre: Anderville è un capolavoro.
    Rispondo al sondaggismo con un' altra delle mie storie favorite evaa:
    Eta Beta l'Uomo del 2000 di walsh/Gottfredson. (In generale tutto il ciclo delle strip di Eta è meraviglioso, e meravigliosamente raccolto nel volume Io Eta Beta. La storia del processo a Eta è una delle cose più divertenti che abbia mai letto).

    RispondiElimina
  8. Continua a stupirmi Cavazzano, non ho ancora capito come riesca a rendere così artisticamente piacevole, dinamica, accattivante, la grafica fanciullesca Disney...

    RispondiElimina
  9. Il Ciclo di 'C'era una volta il West di Pezzin/De Vita.

    (complimenti per aver ripescato Anderville; a quando un post su X-Mickey?)

    RispondiElimina
  10. A proposito di Topolino, leggete qua:
    http://www.corriere.it/sport/12_novembre_30/rubentus-paperino-tifosi-juve-arrabbiati_2bf85fe0-3ad7-11e2-b4fa-74f27e512bd0.shtml

    RispondiElimina
  11. Ovviamente la trilogia della spada di ghiaccio !
    Bellissima saga che non lessi quando uscì sul settimanale, ma solo nel primo (mitico) volume raccolta con cover dorata del 1989.
    E il ricordo più bello che ho su una storia con Topolino ( anche se il vero protagonista è Pippo), seguito dalla scappatella con Samantha.
    Mi piacque molto anche il primo episodio di MM, l'unica critica che posso fare a Faraci è che spesso mette troppe battute nei dialoghi che tendono a renderli un pò forzati.
    L' Inferno di Topolino ce l'ho e devo dire che mentre tutti la trovano una capolavoro, io l'ho trovata una storia visionaria senza senso.

    RispondiElimina
  12. trilogia della spada di ghiaccio, preferibilmente nell'albo interamente a lei dedicato.

    ho sposato una strega è una grande storia, molto matura e malinconica, mi ha sempre lasciato un certo senso di vuoto addosso, una delle poche volte in cui ho avuto una certa empatia verso il sorcio.

    RispondiElimina
  13. Topolino e il segreto di Napoleone

    RispondiElimina
  14. avrei potuto dire...
    Topolino e il Mistero dei Furti Impossibili
    Topolino e la Banda del Traforo
    Topolino e il ritorno di "Giustizia"
    Topolino e l'Isola di Psathoura

    poi ho pensato alla Trilogia della Spada di ghiaccio...e vafangule al Signore degli anelli...

    RispondiElimina
  15. La storia più bella di Topolino, per me, è "Topolino e il mistero di Macchia Nera", di Gottfredson

    RispondiElimina
  16. Cavoli, quando si parla del PdF viene proprio difficile sceglierne una (perchè non ne ho in mente nessuna di particolare).

    Andiamo sul sicuro: Topokolossal di Silvia Ziche.
    Devo pure spiegare il perchè? :D

    RispondiElimina
  17. posso che aggiungermi al voto di Carlpaz e dire anche io Topolino e l'imperatore della Calidorina

    Ps: ci tenevo a precisare che la settimana scorsa, siccome da regolamento erano vietate le "saghe", ho preferito la storia di Ciccio ad una che tecnicamente dovrebbe "non" essere una saga, ma venne comunque portata avanti tempo dopo. sto parlando di Paperino e il Razzo Interplanetario

    RispondiElimina
  18. Ero indeciso tra il Mistero dell'Uomo Nuvola di Gottfredson e Topolino e il Mondo Che Verra' di Casty,ma alla fine ho optato per l'autore che fa da anello di congiunzione tra i due sopracitati: quindi il mio voto va a Topolino e la Dimensione Delta di Romano Scarpa.

    RispondiElimina
  19. Topolino e il tesoro di Moook, di Walsh/Gottfredson in assoluto!

    tra le italiane dico "Topolino e il doppio segreto di Macchia Nera" di Martina/Scarpa, perchè alle volte i sequel sono migliori dell'originale (di Gottfredson).

    Seguono a ruotalistonegiordanesco:
    Romano Scarpa e non puoi citarle (quasi tutte)
    Unghia di Kalì
    L'uomo di Altacraz
    L'Imperatore della Calidornia
    Shan-Grillà
    La dimensione Delta
    La collana Chirikawa
    L'enigma di Brigaboom

    La voce spezzata (Silvano Mezzavilla ha sfornato tanti capolavori, cito questa perchè è la migliore IMHO)
    Dalla parte sbagliata (di Tito Faraci, anche qui in rappresentanza di tutta la sua produzione)
    il fiume del tempo (perchè sì!)

    Casty, come per Scarpa dovrei citarle tutte, ma non c'ho voglia nè tempo e dico solo alcune più meritevolmente belle:
    Il mondo che verrà
    La marea dei secoli
    il mondo di Tutor
    la rivolta delle didascalie
    il cappotto da 1 dollaro
    gli Ombronauti

    RispondiElimina
  20. oddio, ne ho dimenticate tantissime (tra cui alcune da citare SOLO per i disegni di Massimo De Vita)... questa è la dimostrazione che Topolino ha molte più belle storie di Paperino???

    RispondiElimina
  21. Oltre a tutti i viaggi nel tempo solo una storia mi ha appassionato così tanto: Topolino e le regolissime del Guazzabù!

    RispondiElimina
  22. Spada di ghiaccio tutta la vita, dove mica per niente Pippo aveva stranamente un ruolo da indiscusso protagonista.
    Ma ho apprezzato molto anche il topastro precisino fella fungus impegnato bel remake di Casablanca.

    RispondiElimina
  23. Fella fungus... No, non e' una pratica erotica per micomaniaci, e' il maledetto touch screen. :-P

    RispondiElimina
  24. Domenico Iannello1 dicembre 2012 12:14

    Anderville,mentre per topolino libretto ricordo "Topolino e il mistero della voce spezzata".
    PS: di MMMM mi mancano gli ultimi numeri...chi ce l'ha? XD

    RispondiElimina
  25. Il Topolino borghese è senz'altro un PdF, ma quello di Gottferdson degli anni trenta è la migliore rappresentazione mai realizzata dello spirito americano: ottimismo non berluscone, spirito d'iniziativa e d'avventura. Se ne devo citare una sola dico Topolino nella casa dei fantasmi. A ruota Topolino giornalista e Topolino all'età della pietra.

    RispondiElimina
  26. Tornando all'unico topolino non saputello, una storia da magazine noir: Topolino e il Mistero della Voce Spezzata, Topolino 1834/1835

    RispondiElimina
  27. Andrea87:
    Un altro paio di chilometri di commento no? Hai cinque minuti per cancellare il tuo post e scegliere UNA sola storia, come tutti gli altri.

    /mugugnasuigiovanidioggichefannosempreditestaloro

    RispondiElimina
  28. Forse "Topolino e il fiume del tempo", storia creata per i 70 anni del topo in cui lui e Gambadilegno tentano il recupero dello Steamboat Willie.

    RispondiElimina
  29. @Doc: l'ho scelta nella prima frase: il tesoro di Moook!

    poi ho aggiunto altre storie meritevoli per chi magari non si ricorda le storie e voleva qualche suggerimento...

    RispondiElimina
  30. Ah, è vero :|

    /scherzidellanzianitudinescusa

    Evitiamo comunque i commenti di due chilometri, ché mi creano casini con l'antispam

    RispondiElimina
  31. Tutta la saga della Spada Di Ghiaccio vince a man bassa!
    Epica e fighissima! Lessi prima la seconda serie e per anni cercai nei mercatini i numeri con la prima prima di poterla leggerla!

    Se si vogliono escludere le saghe, allora come storia singola il mio voto va alla bellissima e melanconica Casablanca (la vignetta finale con la silhouette del Topo inclinata disegnata da Cavazzano dovrebbe stare al Louvre...)

    RispondiElimina
  32. matteo da reggio emilia1 dicembre 2012 13:05

    non per piaggerìa nei confronti del Doc ma MMMM è di un ALTRO livello rispetto ad OGNI pubblicazione disney esistente sulla faccia della terra. Non vince solo il mio premio Toponano ma anche il mio premio DISNEY e forse anche il premio MARVEL, e BONELLI e .

    Nel senso che quando la lessi a 18 anni mi parve nettamente superiore a PK, almeno nella continuity (perchè Xadhoom dura circa 5 minuti??? perchè???). E soprattutto una trama che ti lasciava lì a dire perchè? ogni volta che usciva un numero (cioè ogni 60 giorni, mort@cciloro)

    se sfogliate il numero 1 di MM, a pag 64 potete già notare il mio entusiasmo para-poetico.

    RispondiElimina
  33. matteo de benedittis1 dicembre 2012 13:09

    (mi posso bullare di essere anche a pag 61 del PK 0/2)

    RispondiElimina
  34. Sono d'accordo con Matteo, MM è un altro livello. Vince a mani basse contro ogni storia del topo e ogni pubblicazione stand alone (pk, pk2, pkapp, ecc).

    Anderville (#0) credo sia uno dei fumetti migliori che ho in assoluto.

    RispondiElimina
  35. Boh, ora come ora mi viene in mente solo Topolino e il mondo che verrà, vuoi perché finalmente ritorna la spia poeta (quella vera, non quella roba buonista che avevano tirato fuori dall'armadio per farci una storia imbarazzante e poi via, cacciato a calci nel didietro), vuoi perché ha tutto per essere una bella storia (e lo è) e... Boh, niente, è da leggere e basta.
    Ci sarebbe pure Topokolossal, con l'arma più potente di tutti i tempi (la baguette catalitica), ma lasciamo stare.
    PS: la storia "Ho sposato una strega" non è stata veramente più riproposta? In quella col Gongoro ok, c'era uno zombie, potrebbero starci delle lamentele (anche se l'hanno comunque ripubblicata), ma questa? Cos'è, è inaccettabile che Topolino possa avere un'altra storia mentre Minni flirta con chi capita, molla Topolino e lo porta a tentare il suicidio?
    PPS: Purtroppo non ho mai avuto modo di recuperare MM, potete pure iniziare col linciaggio mediatico e la macchina del fango.

    RispondiElimina
  36. Tralascio volutamente l'imprescindibile Gottfredson perché voglio concentrarmi sugli autori italiani. Ho un debole per le storie con Zapotec, quindi scelgo Topolino e l'enigma di Mu, di Massimo de Vita (che incidentalmente è proprio la storia in cui nasce il personaggio).
    La saga della spada di ghiaccio no, perché il protagonista è Pippo, non Topolino (altrimenti figurati, avrei scelto quella).

    RispondiElimina
  37. Per me è "La Bella Addormentata nello Spazio"

    RispondiElimina
  38. Io ricordo con infinita nostalgia "Topolino e il MOT A"... c'era questa statuetta con questa misteriosa iscrizione alla base, che poi letta al contrario rivelava una dedica...

    RispondiElimina
  39. @Vimarn:

    http://www.papersera.net/papersera/IntervistaMMa2.php

    fondamentalmente è per le il baillamme che si creò dietro questa storia sui giornali dell'epoca che fecero distruggere gli originali (in quegli stessi numeri c'era un episodio della pietra zodiacale che da allora viene ristampata scannerizzata, na robaccia indegna)

    RispondiElimina
  40. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  41. La mia preferita è senza dubbio quella della Macchina del Tempo e Nostradamus, una delle invenzioni narrative più geniali mai prodotte da Disney Italia.

    Suggerita caldamente.

    RispondiElimina
  42. Topolino ino ino


    La storia che stava in una pagina, record del mondo

    RispondiElimina
  43. Fne '70 o inizio '80: un professore pazzo arriva in una macchina alimentata dal suono di due tromboni installati nel bagagliaio. Consegna a Topolino un registratore con due cassette ed una formula speciale per farla proteggere da Plottygat e Gambadilegno, poi prende un sonnifero pesante e dorme per una settimana.
    La storia si svolge tutta sul mistero delle due cassette, che ovviamente Gambadilegno ruba. C'è anche Gancio.

    Capolavoro

    RispondiElimina
  44. senza dubbio "Topolino e la fiamma eterna di Kaloa"letta da quasi bambino,e mai piu' riletta da grande per non guastarsi il meraviglioso ricordo!

    RispondiElimina
  45. Io butterei lì la Saga della Spada di Ghiaccio. Certe trovate stilistiche (la pagina quasi completamente bianca per rappresentare il mondo che scompare ad esempio) erano geniali.

    RispondiElimina
  46. Cpt. Van Wafer1 dicembre 2012 15:43

    Voto anch'io MMMM per gli stessi motivi detti dal Doc.

    Anch'io trovo insopportabile il personaggio di Topolino e non solo lui, ma un buon 90% di tutti gli abitanti di Topolinia cominciando da Pippo. Laddove a Paperopoli ci sono zii taccagni e sfruttatori, liti e dispetti tra vicini di casa, ecc... a Topolinia è tutto un "volemose bene" insopportabile. E no, sarò anche una mosca bianca, ma a me non piacciono nemmeno le storie retrò di Casty...

    Se invece si parla di storie apparse su Topolino, allora voto per il Dracula di Bram Topker.

    RispondiElimina
  47. Uomo dal cuore calmo come l'acqua immota1 dicembre 2012 16:22

    Forse perché le storie di topi mi piacevano molto meno di quelle dei paperi, questa volta non ho dubbi: la preferita è Topolino e le invasioni barbariche (o qualcosa del genere), quando Gambadilegno ruba la macchina del tempo e la usa per aiutare Attila a conquistare il mondo...

    RispondiElimina
  48. Assolutamente "Anderville".
    Cavazzano, Faraci, sparatorie, noir a gogo.
    PERFETTA.

    RispondiElimina
  49. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  50. Condivido il parere del Doc: avevo solo 12 anni, ma MMMM è nel mio cuore (ho seguito la serie dal primo numero).

    PS: Anche Dracula di Bram Topker è davvero bella! :)

    RispondiElimina
  51. allora, non mi si uccida, ne cito alcune ma ne scelgo una sola.
    Se le Grandi Parodie valgono come storie, allora L'inferno di Topolino. Didascalie in rima, disegni da far concorrenza al Dorè, fantasie a mille, ritmo indiavolato.
    Topolino e il fiume del tempo è fantastica, battute divertentissime ed il rapporto tra lui e Gamba pieno di malinconia per quel che poteva essere.
    Casablanca la adoro, ma sopratutto perchè Bogart è il mio idolo da sempre. Cito lo scambio "Brutta storia quella del corriere aggredito, vero?" "Ne conosco di peggio. Hansel e Gretel, per esempio".
    Topolino ed il ritorno di Giustizia:sinceramente non è granchè, ma, come già scrissi tempo addietro, l'immagine di Giustizia, vecchio eroe tornato in azione per soccorrere il suo erede Topolino, che saluta a cavallo con sullo sfondo la notte in tempesta mi mette sempre i brividi.
    La spada di ghiaccio:che dire, fantastica! e dato che all'epoca non avevo ancora letto La spada di Shannara, il cattivo mi parve originalissimo!
    Anderville:Dei del cielo, che storia con i controattributi!
    ma la scelta finale va ad una storia di cui purtroppamente non ricordo il titolo, ed anzi invoco l'aiuto degli amici antristi:era una storia sui viaggi nel tempo, Topolinia era allagata e ricattata da Macchia Nera, c'erano belle battute e un uso intelligente dei paradossi temporali, e sopratuttoTopolino, per aprire un lucchetto, chiedeva a Pippo se avesse una forcina per capelli, e questi rispondeva. "Come no? A secchi, ne ho! anzi, a carriolate! se ricordo bene ne ho un camion pieno parcheggiato proprio qui vicino. Ti pare che io vada in giro con delle forcine nei capelli?"

    RispondiElimina
  52. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  53. @scott: per caso è "Topolino e la minaccia sulla città"? Se non ricordo male è in quella storia che Pippo porta con sé il libro di un suo bis-bis maestro di arti marziali per affrontare Macchia Nera che gli dice di fare in fretta a leggerlo e lui invece glielo sbatte direttamente in testa.
    @Andrea87: che tristezza, vedrò di tenermi stretto stretto il Topolino in cui compare la storia allora.
    Certo che messa così sembra veramente una delle solite idiozie di qualche pennivendolo che basa gli scandali sul nulla.

    RispondiElimina
  54. @Vimarm:
    sì, un pò come la storie della Rubentus di questi giorni: nessuno che ha avuto la briga di controllare che non è una storia italiana e che non è su Topolino di questa settimana (ma è una ristampa dopo 21 anni su Disney Comix, il nipote del Mega)...

    e il numero tientelo stretto (con un pò di invidia da parte mia).

    RispondiElimina
  55. Mi ricordo con affetto tutte quelle che ho letto del topo difficile sceglierne una (e ricordarsi i titoli poi...)

    RispondiElimina
  56. Topolino e l'enigma di Mu.
    Prima apparizione di Zapotec e una storia che ti (mi) risucchiava.
    Era il 1979...

    RispondiElimina
  57. @Vilmarn:sì! esatto! proprio quella! grazie mille!

    RispondiElimina
  58. oltre a un sacco di storie che sono state ricordate qui (l'unghia di Kali, la spada di Ghiaccio, ho sposato una strega, le regolissime del Guazzabù), aggiungo un po' di storie degne di menzione:

    - le storie dei Mercoledì di Pippo, testi di Rudy Salvagnini al suo meglio; la cosa divertente è che Topolino non ci fa mai una gran figura :-)
    - la saga sulla storia americana
    - un po' di storie di Tito Faraci con Topolino e Gambadilegno, di cui la più bella è quella che riprende la storia di Steambot Willie
    - Addio Minnotchka, di Romano Scarpa
    - una storia in cui Pippo è un cuoco disastroso, ma partecipa ad una gara di cucina in un albergo in montagna; fra lo stupore di tutti vince perchè viene ipnotnizzato per errore (purtroppo non mi ricordo il titolo)
    - Topolino cuoco incompreso, in cui Pippo, Orazio e Basettoni tentano di evitare che il topo prepari loro un piatto orrendo, il Mirimao, per la loro comune cena

    Dovendone scegliere una la mia preferenza è per "Ho sposato una strega"

    Invece non mi hanno mai acchiappato molto nè la Divina Commedia, nè la serie di Anderville

    RispondiElimina
  59. Voto anch'io a man bassa per la Trilogia della spada di ghiaccio, una storia che mi ricordo tutt'ora anche se non la leggo da almeno dieci anni! Tutto bello: personaggi, trama, disegni... meraviglioso!

    Menzione d'onore anche per le storie di Harlech o qualcosa del genere, non ricordo bene ma era sempre roba fantasy a bestia.

    RispondiElimina
  60. @ doc: non ho nessuna storia da dirti (anche perché sono anni che non leggo Topolino), ma ti volevo ringraziare per quel link dove ho potuto leggere "Ho sposato una strega" e altre storie. grazie mille.

    RispondiElimina
  61. Una saga della Spada di Ghiaccio anche per me, grazie.

    RispondiElimina
  62. @FeedTheDingos:

    queste:
    http://coa.inducks.org/simp.php?d1=&d2=Harlech+&d4=&creat=&exactpg=&kind=0

    RispondiElimina
  63. Phantom Dusclops'921 dicembre 2012 19:43

    Topolino presenta: La Strada.

    RispondiElimina
  64. Topolino e il diabolico dottor talos

    con la sua apparecchiatura che rubava le ombre e i pipistrelli intorno al cappello

    http://www.papersera.net/public_html2/yabbfiles/Attachments/Topolino_1432_-_diabolico_dottor_talos.jpg

    RispondiElimina
  65. Topolino e il ritorno al passato (Top #1672).

    RispondiElimina
  66. curioso come mi sia rimasto moltissimo (pure inutilità) degli anatroccoli e cosi poco del sorcio. Vero che non mi faceva impazzire ma... un po deludente

    L'ambito fantasy e romanzesco è l'unico di un certo spessore ad essermi rimasto impresso, al di fuori di esse, togliendo citazioni già fatte nell'articolo precedente di cui però non riocrdo i titoli esatti, citerei "Ho sposato una strega" di Marconi e Cavazzano (più per l'idea deliziosamente oltraggiosa che per gli eventi) e "Topolino personaggio vincente" di Panaro e Asteriti.

    RispondiElimina
  67. Senza dubbio la Saga della Spada di ghiaccio.

    RispondiElimina
  68. La vignetta con Topolino legato alla sedia un sacco quella dove Kick-Ass si fa picchiare per cadere e rompere la sedia a cui è legato: anche la battuta sui fumetti è simile...

    RispondiElimina
  69. Casablanca.
    Le storie della spada di ghiaccio per me sono di Pippo!

    RispondiElimina
  70. Anche io non posso non votare il duo Walsh/Gottfredson, perchè il loro è in assoluto IL Topolino vero.

    Tra i tanti capolavori (già abbondantemente citati prima da altri) io voto "Topolino sosia di Re Sorcio"

    MMMM, pur piacendomi, l'ho sempre considerato poco, e credo che il motivo fosse nel fatto che:

    a) Topolino era troppo cinico e disilluso.
    Certo, è il tratto tipico di Sam Spade e tutti i detectives Hard Boiled, ma è diametralmente opposto all'ottimismo disneyano, che fece avere al suo creatore il plauso di Rooswelt, come esempio del suo "New Deal"

    b) dove cavolo ha imparato il sorcio borghese e cittadino, a fare a botte nei vicoli, e a combattere come un guerrigliero sudamericano, fin da subito?

    La serie ha floppato per un solo motivo, IMHO: c'era Topolino, ma non era Topolino

    RispondiElimina
  71. Scarto la trilogia della Spada di Ghiaccio e i Mercoledì di Pippo(è Pippo il protagonista di quelle storie), ma rimango in tema fantasy..."Topolino e la spada invincibile", che tra l'altro è contenuta nel primo Topolino compratomi a 5 anni (primo di una LUUUNGA serie).

    RispondiElimina
  72. Topolino e il doppio segreto di Macchia Nera su tutte, ma Scarpa ne ha fatte tantissime di livello eccezionale.

    RispondiElimina
  73. L'unica che ricordo; Topolino e la spada di ghiaccio,davvero bella.
    su paperino invece l'imbarazzo della scelta.

    RispondiElimina
  74. le storie migliori, per i miei gusti, sono quelle gialle degli anni '7- primi '80. Quelle d'indagine, quelle da "furto a porte chiuse dall'interno" dove il colpevole non è Gambadilegno ma uno dei personaggi che si vedono durante la storia. Poi c'erano un paio di storie in cui il Topo perde, nel senso che lo piglia in cçççç dal cattivo della situazione ed in entrambe era lo stesso personaggio, una sorta di illusionista se non ricordo male. Ogni volta che mi ricapitano in mano quelle storie mi dico che devo ricordarmi il nome del personaggio e poi me lo dimentico. Forse non era nemmeno un illusionista.... Queste erano fine '80 primi '90 credo. MMM era splendido.

    RispondiElimina
  75. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cioè "topolino e la bella addormentata nel cosmo"...scusate

      Elimina
  76. La mia storia preferita è Pantegane E Sangue di Wu Ming... ah, non si può...

    e allora La Spada Di Ghiaccio su tutte.

    RispondiElimina
  77. In ritardissimo voto: TOPOLINO E IL DOPPIO SEGRETO DI MACCHIA NERA, dell'accoppiata Martina-Scarpa!

    RispondiElimina
  78. Niente, non ci riesco, PdF Toporagno mi ha sempre annoiato una marea, mai riuscito a leggere fino in fondo una storia, non so perchè, al mio psicanalista (che è anche il cantante di uno dei miei mille gruppi) ho detto che forse lo odio, che non ci ho mai fatto pace. Amavo invece molto di più Paperotto e tutti quell'altri col becco, ma non compravo il giornalino perchè non mi sembrava il caso di spendere i soldi per leggere una storia su quattro.

    RispondiElimina
  79. Alla domanda secca "la storia del sorcio che ti è piaciuta di più" rispondo senza esitare: il ciclo della Spada di Ghiaccio!

    Adoro le strisce di Gottfredson (in particolare Topolino sosia di Re Sorcio) ma lo considero un altro personaggio (un gran bel personaggio: dinamico, avventuroso ma soprattutto *simpatico*... lontano anni luce dal precisino insopportabile!).

    Personalmente però sono legato in modo particolare a Topolino e le vacanze in immersione: una storia (parola grossa) in due puntate, la trama è poco più che un pretesto per spiegare i rudimenti dell'apnea e delle immersioni con autorespiratore. Anche se in questa storia Minni, Tip e Tap non annegano (come tutti avremmo voluto) ha contribuito ad alimentare il mio sogno di bambino di praticare l'attività subacquea (sogno realizzato anni dopo).

    RispondiElimina
  80. Da malato duro di librogame all'epoca, direi la prima storia a bivi, che possiedo ancora da quella volta, numero 1565 del 24 novembre 1985. Gran numero con un insertone fantastico/commerciale sui lego in uscita quell'anno.

    RispondiElimina
  81. io voto per 'ho sposato una strega', davvero bellissima, dalla storia ai bellissimi disegni di cavazzano.
    mi sembra ieri, ma sono passati 22 anni...

    RispondiElimina
  82. voto per Topolino e la spada invincibile, letta riletta e strariletta, con volumetto consumato fino a staccare la copertina e macchiata di latte e nesquik...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
  83. In realtà ce ne sono parecchie, e stavo quasi per dire "Topolino e il doppio segreto di Macchia Nera"... invece dico "Topolino e l'Ultraghiaccio" perchè è molto giapponese.

    RispondiElimina
  84. Storia di parecchi anni fa, non so se poi ristampata. Comunque Topolino e Pippo indagavano su uno strano incidente d'auto dove veniva fuori che 3 delinquenti fatti evadere dal maggiordomo stavano in combutta fra loro per vendere le opere d'arte di un riccone. Dei 3 fatti evadere uno imitava il riccone imprigionato prendendone le sembianze con trucco e parrucco, un altro scassinava le cassaforti e l'ultimo falsificava firma e scrittura.

    RispondiElimina
  85. Stavolta, con grande scorno dell'uomo della pistola alla nuca, la risposta è semplice: Casablanca, con il suo splendido b/n, Pippo Juke box umano, la tombola con le verdure...CAPOLAVORO!

    RispondiElimina
  86. Grazie Andrea87, esattamente quelle storie meravigliostupende lì!
    Grazie anche a Sara che mi ha ricordato una storia che avrò letto un centinaio di volte minimo (anche perchè mi ricordava un po' WIllow, ora vai a ricordarti perché...)

    RispondiElimina
  87. Tutte bellissime quelle citate, ma la Saga della Spada di Ghiaccio (maiuscole mie, perché sì) è su un altro piano. Letteralmente.

    RispondiElimina
  88. Citata ma non votata (se non mi sono perso nei millemila commenti), allora la voto io: Topolino e l'unghia di Kali' di Romano Scarpa.

    (per chi se la fosse persa, è leggibile sul sito di Luciano Gatto che curò la china: http://www.luciano.gatto.name/Romano.Scarpa/Unghia-Kali/UnghiaKali-1.htm )
    Ah, i tempi d'oro non politically correct in cui il Topo usava le pistole e si rischiava la vita...

    RispondiElimina
  89. Mi rendo conto di quanto Pezzin mi abbia rovinato: come nel precedente sondaggismo, le prime storie che mi sovvengono sono tutte sue.

    Stavo per dire "La guarnigione segreta", ma potendo citare saghe intere andrò su una SF di derivazione meno ovvia: "Le Cronache della Frontiera", un gran lavoraccio con mille influenze, un po' Star Trek di Abrams, un po' Babylon 5 e un po' Guerre Stellari.

    RispondiElimina
  90. La storia in cui Topolino sposa Samantha me la ricordo benissimo!!! Avevo 5 anni quando l'ho letta la prima volta, ma non me la sono mai dimenticata... Cmq, o Doc, concedimene un paio di preferite: ti butto lì come prima la storia in 3 puntate di fine anni '80 in cui il PdF viene proiettato in un'altra dimensione giocando con Pippo ad un gioco da tavolo fantasy, dimensione popolata da gnomi, druidi e dal malvagio Nadar (purtroppo non ricordo il titolo)! Come seconda ti sparo I Promessi Topi, per chi come me non aveva letto prima i Promessi Paperi è stata una delle storie migliori (e l'"Innominabile" era geniale)! ;-D

    RispondiElimina
  91. Il mistero della voce spezzata le batte tutte.

    motA

    RispondiElimina
  92. Opinione ritardataria: anch'io voto Casablanca. E fra quelle non citate dico Topolino e la banda dei piombatori, antica storia anni '30 di Gottfriedson che è stata la prima apparizione di un nemico di topolino a me veramante simpatico: Giuseppe Tubi

    RispondiElimina
  93. giorgio cavazzano continua ad essere sempre il mio disegnatore disney preferito...e "ho sposato una strega" mi fa venire i lacrimoni ancora adesso, a vent'anni di distanza.

    RispondiElimina
  94. "Topolino e Il Mistero della Sachertorte"

    fatta verso il 2000 credo, con topolino e pippo che vanno a un convegno di scrittori gialli (che sono ovviamente parodie di famosi giallisti, dalla christie a conan doyle) che vengono rapiti uno dopo l'altro.



    E poi era anche bellissima quella storia di topolino che ricevava in una cabina telefonica una telefonata dal passato che era sbloccata per via di un fulmine in una notte di pioggia, ma non ricordo il nome...

    RispondiElimina
  95. qualcuno si ricorda i nomi di quella storia vecchissima dove macchia nera crea la macchina che fa diventare cattivo topolino, lo invita in un castello dove deve uccidere pippo, si scopre che l'altro lato del costume di macchia nera è bianco per sfuggire nella neve, ecc ecc?


    e anche quella dove basettoni è l'ultimo erede di un pittore maledetto il cui fantasma sembra rubare i quadri in un paesino di montagna e in realtà i ladri sono i tre proprietari dell'albergo

    RispondiElimina
  96. E Paperino e il mistero di Villa Rosa dove riscopre le origini di Paperinick, in due parti, tardo anni 90




    e in generale tutte quelle dove c'erano Paperino e Paperoga dal 2000 in poi disegnate da un disegnatore "spigoloso" che erano sempre storie dove la coppia veniva messa in una situazione assurda e faceva disastri (una su tutte, la casa-battello)

    RispondiElimina
  97. @Nick:

    "il doppio segreto di Macchia Nera", forse il top del giallo made in italy


    il disegnatore spigoloso è Francesco Guerrini?

    RispondiElimina
  98. @andrea87 no l'ho cercato, erano le storie di Enrico Faccini

    RispondiElimina
  99. @akiraamon

    la seconda è "Topolino e il mistero della voce spezzata" di Silvano Mezzavilla (che ha scritto delle buone storie "noir" per Topolino) e Giorgio Cavazzano

    RispondiElimina
  100. Topolino e l'unghia di Kalì, il più bel giallo di sempre.

    RispondiElimina
  101. Ah, ma allora MM non l'ho letto solo io! Quando uscì io primo numero io avevo 12 anni, aspettavo ogni numero con un'impazienza... tentavo di spiegare ai miei quanto fossero diversi dalle storie di Topolino che mi avevano fatto leggere fino ad allora, mi avevano aperto un mondo (ovviamente erano parole al vento, ma ero giovane e ingenua).
    Li ho ancora tutti e li tengo come reliquie sopra il letto.
    Non saprei scegliere una storia migliore delle altre a essere sincera, ma seproprio sono costretta dico il numero 8, Victoria, perché le Vittoria Atlantica aveva un fascino incredibile

    RispondiElimina
  102. PKNA 0 - Evroniani.
    Perché è l'inizio di quella meraviglia che è Pk (non Pk2 né tantomeno quella maialata da suicirdarsi che ma come cazzzz gli è venuta di fare sta roba di Pk-Pikappa). Ho tutti i numeri di PKNA, l'Evrondario, tessera Pkard numero 02008.
    Viva Bertoni, poche ragazze da queste parti. Buon criceto a tutti

    RispondiElimina
  103. L'adattamento Disney di Casablanca, con i disegni in seppia di Cavazzano.

    La vera storia di Novecento, Topolino e la Città Taciturna (ma un po' tutte le storie di Casty), MMMM (mon amour!), e a tempo perso sto recuperando la lettura di PKNA, che è una pietra miliare.

    RispondiElimina
  104. "Topolino e il mistero della voce spezzata", assolutamente. Un thriller a tutti gli effetti, con un'atmosfera che (per i livelli fumettistici) è decisamente noir: la cura dei dettagli e delle atmosfere è enorme e l'inquietudine in cui versa il lettore è genuina, sottilmente piacevole.
    La eleverei davvero al rango di capolavoro.

    RispondiElimina
  105. La già citata prima storia a bivi al mondo: "Topolino e il segreto del castello" #1565 - Novembre 1985 (che annata strepitosa)!

    RispondiElimina

I commenti anonimi vengono eliminati dai filtri antispam e, nel caso superino i filtri, irrisi ed eliminati uguale: non usateli.

Related Posts with Thumbnails