venerdì 28 settembre 2012

30

Kentozzi in... no, niente. È tutto finito

Spoiler: vince Barbie
Vi ricordate il Ken figo? Quello che appariva solo in montagna, come l'abominevole uomo charmante delle nevi, o al mare in una situazione baywatcha, ci dava una botta di vita all'Algida Stronza e a ogni altra donna nei paraggi, e poi scompariva nelle tenebre tipo il Tulipano Nero? Quello che stava al Kentozzi normale come Stefan Urquelle stava a Steve Urkel? Bene, finalmente si è scoperto che diavolo di fine avesse fatto. Seguono notizie di un triste che mollami, proprio [...]

Christie e la grande frantumatrice di zebedei olimpica Skipper sono in giro a fare shopping in città, in mezzo ai negozi di cartone con le porte d'ingresso alte settanta centimetri, quando a un certo punto la viceimperatrice del regno legge su un manifesto di una gara di rollerblade. "Sì, ed è a staffetta!", precisa Christie la veggente, visto che sul cartellone non c'è scritto una mazza.
Non potendo partecipare direttamente, col fatto che ha da quarant'anni un'età compresa tra i 10 e i ventordici anni, Skipper DECIDE immediatamente che a gareggiare saranno Christie e Barbie. Chiama così la sorella maggiore per avvertirla, disturbandola proprio mentre si stava preparando un bagno caldo nella sua riproduzione casalinga in scala 1:1 e in rosa pesca del frigidarium delle Terme di Caracalla.
Il tempo di infilarsi uno dei suoi completini da zocc... da donna moderna e Barbie raggiunge le altre due nel parco. Skipper-Filini, che iscrive la gente alle gare in contumacia, tira fuori due paia di pattini dalla borsetta tipo testimonial vintage del perlana passaparola, e inizia a cronometrare subito le performance della Stronza e della sua amica diversamente bianca. "Brave! I tempi sono ottimi!", urla. Ma quali tempi? Ottimi rispetto a cosa?
Ah, ecco. Rispetto ai tempi di percorrenza medi su una pista lunga in tutto TRE metri esattamente uguale a quella della gara. Circondata da pietre per lapidare al volo, alla bisogna, le concorrenti-comparsa che dovessero dimenticare di starsene al proprio posto. L'ultimo. Quella che si è presentata a una gara di pattinaggio con gli scaldamuscoli di Flashdance e quell'altra povera disperata là in fondo. 
Tra il pubblico, vestito come un parcheggiatore degli anni Novanta davanti a un ospedale con tanto di marsupio fluo, c'è... il Ken figo? No, questo è biondo ossigenato, fuochino. E Barbie tira fuori le sue solite frasette da fintomodesta che a uno ci viene voglia di prenderla a schiaffi, a due a due finché non diventano dispari, e l'arbitro è una nota divinità che ha appena finito il turno da cameriere e non ha avuto il tempo di cambiarsi, e la gara è TALMENTE finta su una scala da zero a schede svizzere che sulla linea di partenza Christie parte già avanti di un metro. "Ma...", prova ad obiettare la comparsa con gli scaldamuscoli, prima di esser raggiunta dal primo sassolino di avvertimento sulla nuca
Ma attenzione: mentre il Kentozzi biondo assume le sue pose da modello di una rivista per soli uomini con dentro solo uomini, Christie passa il testimonio all'Algida e... EHI! C'HA I PATTINI A REAZIONE! IMBROGLIONA DIMMERDA! FERMATELA!
A piedi uniti, fregandosene anche dall'apparenza, la bionda testimonial della malvagità taglia il traguardo spinta dai suoi rollerblade a miccetta. E' la morte dello sport, è Yaho scritto con una sola o ché tanto che ti frega, e Midge che fa gestacci alle sconfitte.

E insomma tutto è bene quel che finisce a meenchia di cane, i complimenti vanno via come sempre a venti centesimi il quintale e Mirkos può premiare le due vincitrici davanti al banchetto dello sponsor con il logo dell'impero della falsità. Donna che non conosce la vergogna, Barbie se ne esce con un: "E' bello vincere... però che fatica!". Ma vaffancoolo, va'
E insomma il Ken biondo - in quanto comunque clone del Ken figaccione - sta per portarsi le due vincitrici a casa per i occhiolino festeggiamenti occhiolino, quando la piccola rompicazzi rilancia con una gara di tandem a Pinerolo. "Ragazzi, scappiamo!", le dice Christie. "Per me una medaglia è più che sufficiente (per le prossime dodici ore)", le risponde Barbie. 'Sta bella cippa!, la saluta signorilmente Ken, portandosi di taglio le mani all'inguine.
La storia del bambino che alle feste si portava sempre dietro le bambole di Barbie. Sua madre, come tutte le madri, l'ha capito subito, ma far metabolizzare la cosa al padre è stato molto più difficile.

"Mi piace Barbie Tanti Auguri Raffaella Carrà perché c'ha i riccioli naturali", dice la bambina. Che di suo invece era liscissima, e c'hanno fatto fare quattro giorni di bigodini per la foto.
"Hai mai visto dei pattini che fanno scintille?" E il tappeto del salone prendere fuoco? La tua casa bruciare? No? Aspetta.
Ma ancora non abbiamo scoperto che... il Ken womanizer! Eccolo! Vestito anche in maniera decente e... aspetta un attimo. Nuooooooooo. L'episodio di Barbieful con il titolo da p0rnacho vintagge, "Segreti... sotto il sole", conferma purtroppamente quanto si era sempre sospettato: il Ken figaccione NON esiste. E' ed è sempre stato per tutto il tempo il subdolo Alan, che stanco di quella rompiforzisti della moglie Midge si fingeva Ken per bombarsi l'Algida e tutte le sue amiche. Ken è quell'altro, il burattino senza fichi, quello con la faccia da babbo e i jeans che ci hanno sbagliato il lavaggio. Non c'è più alcuna speranza nel Barbieverso. E' tutto finito.
Concentriamoci sulla storia, va'. Midge la gioviale cornuta e Alan hanno invitato Kentozzi in un qualche posto esotico in cui si trovano in vacanza, perché hanno scoperto in loco il solito mistero archeologico tarocco che aspettava giusto loro da millemila anni, guarda. A sorpresa in aeroporto si presenta anche Barbie, che ha "approfittato dell'occasione" per prendersi una tintarella. Leggi: col cacchio che mandava Ken da solo a rubarle la scena. E insomma, i quattro fintoamici sono lì che si rilassano IN MEZZO A UN FOTTUTO DESERTO. Ken è arrivato preparato: si è portato dietro centodieci chili di volumi della Treccani.
Ma la scritta della stele che riporta la maledizione del tempio di sticazzi è incompleta, e per venirne a capo Ken e Alan si rivolgono all'anziano del villaggio, che è tipo l'anello mancante della teoria evolutiva darwiniana. Nella sua capanna con la porta ad arco a tutto sesto perfetto, il vecchio saggio tiene appese alle pareti una pelle di leopardo e un arco,
che erano le robe con cui se ne andava in giro quando ancora non c'aveva quella barba e non era passato a vestirsi da Zara. Prima che appendesse insomma, letteralmente, pelle di leopardo e arco (senza frecce) al chiodo. Quando, da giovane, pur vivendo presumibilmente in zona, trovò per puro caso il tempio che ora Alan e Midge hanno scoperto cinque secondi dopo aver ritirato le valigie dal nastro bagagli
e in cui nessun altro era mai stato da allora. Prego notare la grande, antica saggezza del vecchio saggio nel completare il messaggio misterioso. "La maledizione cadrà su di voi se non..." "...se non vi allontanerete!". E grazie ar cazz... ci sta per dire Ken, mentre viene trascinato via dal suo amico traditore. 
Il giorno dopo, con la solita macchinina rosa del camper che Barbie ha imbarcato come bagaglio a mano e in aeroporto tutti zitti, i quattro raggiungono il tempio, che Midge riesce a trovare DI NUOVO completamente a coolo.
L'ultimo pezzo della stele, quello mancante, lo trova sempre Midge e sempre a coolo. Cioè, LETTERALMENTE. Il messaggio ora completo recita: "...La Maledizione cadrà su di voi se non... SCRITTEDICATTIVIK ...rispetterete il tesoro sacro".
E fine. Cioè, continua, ma solo forse. Vallo a sapere, ché nel Barbieverso le avventure sono tutte un po' così: con Barbie che vince oppure con Barbie che trionfa. Prego notare la B di Barbie sulla maglietta di Ken. Ah, giusto: per chi se lo stesse chiedendo, la parte del messaggio scritta da Cattivik era: "E indovinate sulla testa di quale povero stronzo cascherà mai la maledizione di questo tempio maledetto?".
Il solito gigagrazie alla nostra Elisabetta per le scan. 

LE PUNTATE KENTOZZI E' LEI? PRECEDENTI

30 commenti:

  1. Nuoo il Ken figo allora non esiste, è stata tutta una montatura, un'illusione in stile Matrix!

    Poi oh, bella l'idea di appendere i propri vestiti di 20 anni prima muro di casa, chissà che fragranza di rose..

    RispondiElimina
  2. Brutto segno quando un diversamente bianco appende al chiodo la propria pelle di leopardo e si mette una barba posticcia...

    Notasi il "TESTIMONIO" che si passano le due ladre.

    PS
    L'arco nel barbieverso serve ad accendere i fuochi coi legnetti, le frecce non esistono.

    RispondiElimina
  3. Ti pare che la maledizione possa cadere sulla bionda chioma dell'algida? PFFF.
    Finirà col solito pericolo evitato con agile mossa (immobile) e tesoro donato al museo.

    RispondiElimina
  4. Ma lo stregone è Sammy Barbot? Ecco dov'era finito, a far il figurante per la Pro-loco

    RispondiElimina
  5. Il Kentozzi biondo è chiaramente Dolph Ziggler (o Mr. Perfect, per i fan del bresslinz più vecchi)

    RispondiElimina
  6. La rivelazione mi ha scioccata.
    Alan è un genio, alla faccia del povero Kentozzi.

    RispondiElimina
  7. in tandem a pinerolo a trovare la zia di Calboni?

    RispondiElimina
  8. Non capisco tutta questa smania della Viceimperatrice Skipper di far iscrivere l'Algida e Christie alla gara..mica ci ha guadagnato niente lei!

    RispondiElimina
  9. Sono tutti buoni a vincere le gare così! A quel punto tanto vale disputarle, basterebbe passare direttamente alla premiazione dell'Imperatrice rosa del male XD

    PS I vestiti di Ken sono sempre da caso umano XD

    RispondiElimina
  10. Il ken a metà via tra il figo e lo zerbino ha un marsupio orripilante, oltre che tenerlo sul costato... qualcuno gli spieghi che può anche tenerselo poco più in basso!
    Qualcuno mi spiega perché:
    1) essendo una staffetta arrivano in 3
    2) è partita la diversamente bianca ed è arrivata la stronza (ma questo lo si sapeva già)
    3) l'avversaria lapidata sulla nuca, prima era fuori dalla pista, ora si trova in mezzo alle due
    4)il mago mirkos non si bomba tutte
    5)il bambino della pubblicità fa la fotocopia venuta male di Fonzie facendo la faccia da cu... duro

    La barba e i capelli del saggio del villaggio sono di lana merinos? o di gomitoli di polvere che normalmente si trovano sotto il letto?

    RispondiElimina
  11. Propongo di cantare:

    Kentozziiii, ma dove vai..... Kentoziii ma cosa fai,.... Kentozziii , l'amore di Barbie è solo una bugia......

    RispondiElimina
  12. Antristi e Doc, tranquilli:
    1) Kentozzi bruno esiste, hanno solo usato lo stesso "mold", cioé lo stampo con cui vengono realizzate le facce dei personaggi del Barbieverso, per lui e per l'Alan utilizzato in questo fotoromanzo;
    2) per decifrare la stele del vecchio saggio e il messaggio con le "scritte di Cattivik" bisognava adoperare l'alfabeto segreto riportato nei primi numeri del giornale di Barbie anni '90 e anche su quello da cui sono tratte le storie di oggi. Elisabetta lo avrà di sicuro!

    Io ricordo ancora l'odorino di zolfo prodotto dai pattini di Barbie Rollerblade...

    RispondiElimina
  13. Hachi:
    Il saggio del villaggio che dorme sotto al faggio con l'arco si dava al bracconaggio. Comunque sì, quelli che ha in faccia sono gatti di polvere.

    LaSte:
    Si intasca parte dei soldi dell'iscrizione. Tipo le signore che organizzano i viaggi da Padre Pio e si intascano la percentuale o ci regalano una pentola quelli della dimostrazione.

    RispondiElimina
  14. Ma le scritte di Cattivik le hanno fatte con Wingdings? XD

    RispondiElimina
  15. Il mistero del Ken/Stefan, in base a quanto scrive Emilia, si infittisce...

    RispondiElimina
  16. @Emilia: come sei acculturata su questo argomento *.*

    In effetti nel risvolto della 4 di copertina del giornaletto c'era sempre il "decifratore" di questo alfabeto del mistero, ma non l'ho mai degnato di uno sguardo manco quando ero piccola XD

    RispondiElimina
  17. Elisabetta:
    Oh, Eli, ricordi mica quale numero era quello con gli autori del fotoromanzo? Devo essermelo perso in mezzo alle altre scan.

    RispondiElimina
  18. ...dall'altra stanza dello studio legale che hanno la sfortuna di condividere con il sottoscritto, si chiedono se stia ridendo o se stia morendo...

    RispondiElimina
  19. @Dr.Manhattan certo, stasera guardo e ti dico! :)

    RispondiElimina
  20. Soffro. Come nella peggior tradizione soapoperistica, il personaggio più interessante rivela un'identità segreta molto meno entusiasmante.
    Torna, RoccoKen! Sta casa aspetta a te! E l'aspetta pure Barbie nella sua vasca da bagno olimpionica...(ma ci fa il bagno in pigiamino, là dentro?)

    RispondiElimina
  21. Vabbè, comunque ha vinto sul campo. No?

    Terza stella per Barbie!

    RispondiElimina
  22. Vince sempre Barbie... puttan...

    RispondiElimina
  23. Barbie con i suoi pattini a scintille ha aperto l'ano a tutto il mondo del pattinaggio che contava, degli anni 70/80:

    Muteking

    Tutto il cast del Rollerball 1975

    Quello coi pattini dei Guerrieri della Notte

    RispondiElimina
  24. il bello è che tutte pattinano allegramente, incuranti della tempesta di ghiaccio che sta per arrivare dalle montagne sullo sfondo

    RispondiElimina
  25. Ma nessun commento al fantastico outfit "Camicia azzurra gonfia stretta in vita senza maniche infilata pantaloni corti arancioni, che forse era meglio non togliersi il gilet nonostante i 40 gradi all'ombra" di Alan?

    RispondiElimina
  26. la barbie rollerblade è stata la prima che ho avuto! lacrime napulitante!!i pattini facevano scintille grazie a una serie di rotelle zolfate ma di fuoco neanche l ombra -.- e ammetto di aver fatto uso dell'alfabeto segreto e averne tentato la diffusione (chiaramente fallita)

    RispondiElimina
  27. "Fight!"
    "Barbie Cage Wins"
    Purtroppamente...

    RispondiElimina
  28. BUABAUAHABUHAHAHABBUHAH!!!
    Quel kentozzi fa sempre delle figure pienamente barbine!

    RispondiElimina

I commenti anonimi vengono eliminati dai filtri antispam e, nel caso superino i filtri, irrisi ed eliminati uguale: non usateli.

Related Posts with Thumbnails