lunedì 4 giugno 2012

54

Le pubblicità fuorvianti di Topolino (stagione II, parte XV): aprile 1985

E dopo i Pelmosodanauti...
Una delle cose che ti ricordi meglio della primavera del 1985 è che nella banda di selvaggi che scorazzava ai tempi nel parco di Villaggio Europa, giocando a portieri volanti e alle mosse volanti del catch e ai colpi di kung-fu volanti, insomma a qualsiasi cosa purché avesse l'aggettivo volante vicino, c'era uno che si chiamava Gigione ed era tipo l'idolo di tutti, perché riusciva a calarsi dopo le partite una bottiglia di cocacola da un litro e mezzo in un solo sorso. Senza che tipo l'anidride carbonica gli facesse scoppiare il naso o che. Senza neanche ruttone finale. Un mostro. Che tipo voialtri, tutti quanti, pensavate che prima o poi per questa sua incredibile capacità che neanche quelli di V Visitor, Gigione sarebbe finito sul giornale. E anni dopo c'è finito davvero: l'hanno fatto vicesindaco. Dice: ma che c'entra? No, niente. Così. Se la volta scorsa ci eravamo sparati tre numeri dal marzo '85, con grande coraggio e fantasia oggi ci guardiamo le FUORVIANTISSIME pubblicità dei Topolino dal 1532 al 1534 (dal 7 al 21 aprile 1985, 1200 lire) [...]
In regalo con i Ringo, raccogliendo gli appositi bollini dei Ringo Boys, il pallone da football americano chiamato con grande originalità American Football. Che poi sarebbe una meenchiata, ché il America il football lo chiamano football e basta, ma vabbè. Piuttosto: i Ringo c'avevano ancora quell'altro tipo di biscotto, quello col disegno ipnotico sopra, che era più buono di quello di adesso, ovviamente.
Trenta punti (27, i primi tre erano a uffo) e si portava a casa il pallone fintamericano dei Ringo Boys. Quaranta, e ti mandavano pure la magliettina dei violenti, riottosi Papa Boys
Capitolo Transformer, ancora privi della N: anche in questa infilata di numeri c'è del bellissimo, come Smokescreen/Leo, il cugino di Prowl/Pantera
 o come la grande bisarca da combattimento Convoy/Ultra Magnus
Poi c'è dello strano, ma in qualche modo ancora bellissimo, come le tre pistole da rapinatore convertibili in parenti di Megatron
(che sparavano pure i proiettili di gomma...
 ...e potevi provare ad abbattere i nemici rubentini più molesti e le zanzare)
o la versione pezzente di Soundwave/Memor, il vecchio Blaster/Radiobot
E poi, infine, c'era il reparto WTF. Strano, ma strano forte. I lucchettazzi trasformer da bicicletta non sono ancora usciti fuori, in compenso abbiamo due dei tre Crono Trasformer, il praticissimo MINIGHETTOBLASTER DA POLSO Crono Radio
e l'altrettanto funzionale Crono Car "con motore". Trasformazione? Nessuna. C'avevi un orologio con incastonata una macchinina o una radiolina. Il trasformer che non si trasformer. "Create dal computer". Dopo che s'era preso un virus.
L'ormai classicissima pubblicità del Tango, nella versione però priva di testimonianza fotografica di quel glorioso Juve-Amburgo dell'83. "E' sempre lui! Il protagonista dei più importanti avvenimenti di calcio". Non a caso, quando Gigione si tirava le bottiglie di cocacola da un litro e mezzo in una botta, senza neanche sudare, teneva sempre un Tango sotto la suola, come un cacciatore di leoni.
In alternativa, pare ci fosse anche questa roba qui, il Triatom della Mondo. Prodotto su licenza Le Coq Sportif e quindi ricchionata francese per fighetti odiosi amici di Platini. Leggiamo che è "impermeabile". Un pallone di gomma. Roba da non crederci. Dove andremo mai a finire, signora mia.
L'ennesima linea di pupazzini pezzenti con i pezzi intercambiabili caduti nel dimenticatoio, che poi però uno vede la foto e dice Opporcapaletta ecco come si chiamavano quei cosi ce ne ho ancora una carrettata in soffitta se non me li ha buttati mia madre. Ora, questi Fantanauti, "i supremi guerrieri della Metamorfosi" erano Totila
e Wiscid (sic). Gran bei nomi di tolla. Armi e veicoli non erano male, ma guardate la faccia scoglionata di Wiscid. E, soprattutto, fate un attimo caso al logo della linea. Che ti ricorda VAGAMENTE qualcosa...
Camilla-Milla, "la dolcissima bambola fatina che conosce il segreto per farti entrare nei suoi mondi incantati". E ancora: "Fiori, colori, palloncini, cuccioli, stelle e cuoricini, ninna nanna alla luna"... sì,vabbè, però piano con la droga, è un giornalino per rEgazzini.
 L'odiosa, insopportabile, cromaticamente molesta Rainbow Brite Iridella
Ecco, questa rivista sui videogiochi credi di averla vista solo nelle pubblicità di Topolino. EG sta per Elettronica Giovane: da cui ragazzo con cappellino in alto a destra. Santo. E. Cielo.
Questa cosa dei materassini da mare in regalo, poi sublimata dalla celeberrima canzoncina dei gelati Gessica con Andy Luotto ("Regali, regali regali, ma quali regali?"), si portava tantissimo
Anche, per chi volesse proprio esagerare, in versione gonfiabile con i tratti di Zum, il povero delfino sfruttato del Galak
La Polistil della Porsche 956 Gaggia, l'auto da corsa con il nome più infelice tipo di sempre
e l'infelicissima di suo Fiat Regata Rally. Contrariamente a quanto prometteva il titolo truffaldino in rosso, la linea Bburago da 1500 lire Falcor non lo includeva mica. Peccato.
Il Bagno Profumato di Barbie era un grande classico tra le bambine di metà anni 80. Proposto "a un prezzo simpatia di 19.500 lire". Cioè grossomodo quaranta euro di oggi. Ma perché c'era la simpatia, eh. L'incoolata per poveri padri schiavizzati dalle figlie più simpatica del mondo.  
L'ennesima DISavventura del povero piccolo mugnaio del Mulino Bianco, che tenta di farsi notare da quella grandissima pompeenara sosia di Ilona Staller con le trecce dalla dolce Clementina, e ci rimedia solo un bukkake una mano di vernice
Big Jim 004, pezzente nel fisico oltre che nell'animo, se ne va in giro con la sua valigetta piena di facce per ogni occasione come Berluscò (quella da austero conte del Lussemburgo con il monocolo, quella da Marcel Marceau, quella da malato di ittero perplesso, utilissime in ogni occasione). "La pistola, dalla fondina ascellare, viene estratta rapidamente e l'avventura è terminata". Laddove "l'avventura" = l'uccisione a tradimento, alle spalle, di un povero delinquente. Bell'eroe della fungia. Bastardo. Vigliacco.
La storica Moto Azione Commando, glorioso residuato bellico del giocattolame anni 70, riproposto a un target che presto avrebbe ripudiato Big Jim e le sue truzzaggini. Perché i mezzi, e l'abbiamo ripetuto fino allo sfinimento, erano bellissimi, occhei, ma i giovani degli anni 80 volevano il fantasy-fantascienzo dei Masters e i robot trasformabili, non un tizio con la capa a bomba, la criniera tecnica di Conte e vestito sempre come un povero coglione. 
Questa geniale invenzione del Portabilly, una cintura per andarsene in giro con il succo di frutta Billy appeso alla vita. Il metodo migliore per farsi prendere per il coolo perfino dai vecchietti della bocciofila. "La tua compagna di avventure" stocattsaw, ma vaffancuore tu e i tuoi fruttini. 
 La professione del Carabiniere. "Diventa un uomo che lavora, decide, agisce". E quando può ci scrive pure la tesi alla fidanzata sul computer dell'ufficio. 
 Gabriella Golia, sempre nei nostri cuori
Whiplash ha messo Fisto con le spalle al muro. E ok, tutto a posto. Il problema è semmai quando Fisto mette qualcuno con la faccia al muro 
C'è grande fermento a Legoland: decolla il nuovo Jet Lego, e per l'occasione il logo Lego nell'ultimo fumetto l'hanno fatto disegnare a nonna Vincenzina, che c'ha il parkinson, la cataratta e novantasette anni
Ahhh, le pubblicità in bianco e nero di quelle robe di spie da guardoni. Sepolte nel deserto tra il Messico e Segrate tonnellate di occhialini a raggi X invenduti, si erano buttati ora sui finti Game & Watch venduti a prezzi da giga-incoolata
Il Pink Trip era questo ameno accrocchio della Pantera Rosa, una sorta di stepper con le ruote: un mezzo di locomozione scomodo, bruttissimo e che ti faceva sembrare uno sciancato in fase terminale. Subito prima di ucciderti entrambe le caviglie. "Per provare nuove emozioni con la Pantera Rosa" di tua sorella.
Le BMX ma anche le BMT (uh?) Bottecchia/Carnielli, abbacchiate con la ditta di abbigliamento Cacao, subito prima che arrivassero gli avvocati della Coca Cola a darci fuoco allo stabilimento
Ma parli di BMX, ed ecco che ti spuntano fuori le p0rnografiche pubblicità della Atala. Questa, in cui si invitano sciaguratamente i ragazzi a fare a meno della contraccezione
e quest'altra. In cui li si incoraggia a fare a meno anche delle ragazze



LE ALTRE PUBBLICITA' CHI FA DA SE' FUORVIANTI DI TOPOLINO

54 commenti:

  1. Ossanto... il BILLY! Pure senza portaBilly me ne sarò bevuti litri durante l'infanzia. Ovviamente abbracciata alla mia Camilla, l'unica bambola non pettinabile e non lavabile perché aveva i capelli fatti di lana.

    RispondiElimina
  2. No dai!! Con le ultime due della Atala mi sono venuti i crampi allo stomaco dal ridere, ma l'Atala aveva anche una linea di pornachos in vhs??

    RispondiElimina
  3. Certo che Megatron con la canna in bella mostra è un p0rnachos pure lui, eh...

    RispondiElimina
  4. Facendo un'attenta analisi e come ci fa notare il Doc. il settanta per cento delle pubblicità su topolino, degli anni che furono, sono a sfondo sessuale!! Ah che bel periodo!

    RispondiElimina
  5. Io Totila lo avevo (un pò vissuto ma ce l'ho ancora oggi, in qualche scatola): molto bello, specie per l'elmo con le ali. Gli mettevo su il mantello di Emperor e gli facevo fare Thor XDXDXD.

    Avevo anche quel Convoy, con quei colori, infinitamente più fighi di quelli da cocktail di droghe che gli hanno affibbiato quando lo hanno convertito in Ultra Magnus.

    L'MSX: ok, me lo regalarono da ragazzino e ricordo ancora i giochi su cassetta (intendo audio cassetta) con delle eternità come tempi di caricamento. Mamma mia XDXDXDXD

    Tralasciando "montala a pelo", che è qualcosa senza prezzo, la palma d'oro la assegno al "Bagno profumato di Barbie": che ha d speciale come concetto? ovvio che è profumato: cara Mattel che potevi vendere altrimenti, la vasca incrostata e le piastrelle con le muffe? LOL

    RispondiElimina
  6. Nella pubblicità di Camilla-Milla, dietro c'è inconfondibilmente l'antenato del pedobear.
    Le pubblicità con i pugni chiusi e chiari rimandi zozzerelloni "per polsi caldi" ci manca giusto l'onomatopea "fap fap" e Big Jim 004 è l'indecenza.

    RispondiElimina
  7. I tra(n)sformer pistola avevano tutti i pantaloni a zampa d'elefante!!! Erano amanti degli anni 70...

    RispondiElimina
  8. vedendo il galak e la sua confezione vecchia, non quella più stretta fatta in seguito, mi sono lavato le scarpe con la saliva...

    RispondiElimina
  9. Gabriella Golia è stata il mio primissimo sogno erot...ehm, amore catodico. Prima ancora di Tinì Cansino. Prima che esistesse Italia 1 e lei faceva l'annunciatrice su Antenna Nord. Mamma mia che bella che era.

    RispondiElimina
  10. Gabriella Golia regna!
    Indovinate la citazione:
    "Gabviellina, amove!!!"

    RispondiElimina
  11. Marko:
    Gene Gnocchi in "Vicini di casa". Troppo facile :)

    RispondiElimina
  12. "Fantanauti" mi suona come guerrieri pezzenti sponsorizzati dall'omonima bibita..

    RispondiElimina
  13. No no ragazzi, non ci siamo. Non spariamole a caso, tanto per dire qualcosa di pseudosimpaticone. Con l'msx negli anni '80 avevi per la prima volta l'occasione di spararti i giochi Konami. E i caricamenti erano gli stessi del commodore, nè più nè meno.
    Il bipattino sciancante della pantera rosa più che altro era un pimpmyride dei pedalò abbandonati di ciocorì e biancorì, mentre la Porsche aveva il marchio di una (immagino fallita) ditta di caffè, non è che avessero deciso di chiamarla Gaggia direttamente alla casa madre.

    RispondiElimina
  14. Doc ci organizzi per il futuro un post su "Vicini di casa"? possibile che su youtube non trovo nemmeno la sigla?

    RispondiElimina
  15. Ma che poi i bookmakers, secondo voi, a quanto daranno "Berluscò si è trombato pure la Golia"?

    RispondiElimina
  16. Ma il logo dei Fantanauti a cosa dovrebbe assomigliare ?
    A quello degli F4 ( il font è quello )?
    I Fantanauti sono usciti quando il fenomeno dei Micronauti era ormai in declino e ne sono stati stampati pochi esemplari.
    Se li avete in buone/ottime condizioni completi di tutti gli accessori e scatola avete un piccolo tesoro, raga.

    RispondiElimina
  17. il pallone da football americano ce l'avevo! Poi se l'è mangiato il cane e da allora sono rimasto traumatizzato e ho iniziato a giocare a baseball

    RispondiElimina
  18. @Vincent Valensi
    Il mio non era un intervento relativo alla qualità dell'MSX, ma sulle cassette ed i tempi di caricamento biblici in generale, che ripensandoci oggi fa sorridere.

    RispondiElimina
  19. Modestamente avevo la moto di Big Jim ricevuta da un mio cugino più vecchio. Gli facevo fare dei salti assurdi e, avendo gli ammortizzatori, non si sfasciava mai.

    Momento emozione con la Golia e soprattutto con "Vicini di casa"... MA CHE TESTA CIAI!!! (prego indovinare la pubblicità automobilistica a cui faceva il verso la sigla).
    Ricordo una puntata dove Gene Gnocchi tirava fuori gli omini del calcetto che si erano dopati, stupendo.

    RispondiElimina
  20. Sam:
    Fai un po' te :D
    http://theworldsgreatestblog.files.wordpress.com/2011/04/ff1cover.jpg

    RispondiElimina
  21. Doc, ma quest'anno li fai lo stesso i post sulle conferenze dell'E3?

    RispondiElimina
  22. Praticissima la radio da rapper da portare sul polso (però confesso che all'epoca ne avrei voluto una, ecco)

    RispondiElimina
  23. Emanuele:
    Boh, non ho ancora deciso. Ora vediamo.

    RispondiElimina
  24. Quoto Punkers: due robot-pistola su tre c'hanno la pistola nel posto sbagliato. Cioè quello giusto.

    RispondiElimina
  25. Non so, la radio/orologio da polso non mi pare una sciocchezza come idea. Meno della macchinina sicuramente XD
    Ricordo che c'erano anche il robottino, l'f-15(o 14? boh) ed almeno in catalogo ricordo uno scorpione.

    RispondiElimina
  26. LOL carpiato per l'accoppiata Atala finale.

    RispondiElimina
  27. Sto invecchiando male, ci ho messo 15 secondi per capire la battuta della prima didascalia.
    Da bimbo, e non lo nascondo, anche ora, trovavo i fumetti no della Lego come una potentissima calamita commerciale.
    Dell'Atala poi, ho posseduto il temibilissimo Master Monodamper, anziché la versione truzza a marce che poi mia sorella non poteva portare...

    RispondiElimina
  28. Ehm.. Io quel numero di EG l'avevo.
    Perdono.
    Avevo pure il Big Jim con le facce rotanti, ma non quella moto che pareva fusa con un Telefunken

    RispondiElimina
  29. premesso che entrambi i "megatron" sono molto ma molto felici di essere fotografati (forse anche troppo) io sono sicuro di avere avuto roba da neve della Cacao a pacchi, e una BMX azzurra con le ruote, sellino e pomelli gialli (don't ask...) che però era tarocca! era un BiciMX quindi scopro solo oggi una Atala :D

    Forse lo slogan dipende dal fatto che aveva il sellino di plastica dura che dopo un giorno di bicicletta sembrava avessi avuto una ganbang con fisto e stridor...

    La cintura portabilly già mi immagino quell'unico ragazzino al mondo che la ha messa, che aveva tutti pronti a schiacciargli il billy addosso (la prima cosa che mi è venuta in mente appena vista...PAF!)

    Il vicesindaco Gigione DOC hai omesso che ancora oggi ha per unica dote, sbandierata in campagna elettorale, quella di bersi le bottiglie da 1,5L di Coca :D

    RispondiElimina
  30. Questa volta non mi hanno entusiasmato, peccato

    RispondiElimina
  31. Non solo i fantanauti copiano il logo del fantastico quartetto, ma Wishid addirittura copia il simbolo di Wonder Woman!! :O

    RispondiElimina
  32. "Montala a pelo!"

    Ahahahahaha!!! Ma non si può... Fiii, ma che testa c'avevano negli anni '80?

    RispondiElimina
  33. Nababbo: sei in "buona" compagnia.
    Io ho colto per un pelo quella di Falcor :(...

    RispondiElimina
  34. Nella pubblicità dei gadget da spia quel "misura solamente 15cm, pesa appena 30 grammi! Rinchiude una superpotenza che vi procurerà sensazioni meravigliose" ha un che di p0rnografico.

    RispondiElimina
  35. Off Topic.
    Ho scoperto da Repubblica.it che Alan Scott (la prima Lanterna Verde) ha appena fatto coming out.
    A parte il grandissimo "meh" di questa notizia, ma è lo stesso personaggio che si era sposato due volte e padre di Jade e Obsidian o è un reboot che cancella tutto e riparte da zero?

    RispondiElimina
  36. @etrigan: c'è stato il reboot in casa DC da un anno. E comunque questo è l'Alan Scott della nuova Terra 2 (che a differenza della vecchia dove erano tutti reduci della Seconda Guerra Mondiale, è una specie di versione Ultimate con personaggi giovani)

    RispondiElimina
  37. Esatto. Il "personaggio di primo piano" che la DC aveva promesso di gayzzare dopo l'annuncio del matrimonio di Northstar è... la versione alternativa di un personaggio di secondo piano. Una mossa ARDITA.

    RispondiElimina
  38. @Conf Grazie della risposta.
    Non seguo più molto i supereroi, ma non capisco questa fissa di buttare anni di continuity ai maiali... boh... con tutti i personaggi che potevano dichiararsi poi... non capisco perchè proprio Alan Scott... mah!

    RispondiElimina
  39. La gaggia è appunto una rinomata marca di macchinette per il caffè:
    http://www.gaggia.it/index.asp. Che poi il nome sia penoso, è un
    altro discorso. Ma si usa "gaggio" per stupido anche nelle altre regioni (il wikizionario lo attribuice anche al sassarese
    http://it.wiktionary.org/wiki/gaggio)? Pare che in alcuni posti stia per tamarro...

    A me il Big Jim che cambiava faccia piaceva... non mi ricordo se ce l'avevo o lo invidiavo a un amico :-)

    Gabriella Golia! Mamma mia!!

    RispondiElimina
  40. ma camilla milla era parente del presidente Borlotti (Camillo Milli)?

    RispondiElimina
  41. ma sai che è assolutamente vero che i Ringo col disegno dei knots era molto piu' buono del nuovo brandizzato? forse per una questione di cottura?

    RispondiElimina
  42. C'è da dire che in quegli anni di non politically correct su Topolino se ne vedevano delle belle! A parte rifletterci adesso sui vari doppiosensi che possono venire in mente, ma la Golia... io quelle foto ce le ho stampate sulla retina da quando comprai quel numero

    Per non andare a ritirare fuori numeri anche più osé! Da Patsy Kensit a Sabrina Salerno! Di tutto di più, oggi è difficile vedere anche una qualsiasi esponente del Disney Club o di altri programmi con lo stesso target.

    RispondiElimina
  43. Alle ultime due sono morto, non potevi mettere un avviso prima?

    RispondiElimina
  44. Per polsi caldi...AHahahahah!!! Oggi non succederebbe mai, purtroppo aggiungo.
    Meravigliosa raccolta, ggenio!!

    RispondiElimina
  45. Colpisce soprattutto la descrizione nella pubblicità del pallone: impermeabile (e va bè), gonfiabile (ma dai!) ma soprattutto "indeformabile"!
    E ogni riferimento ai concorrenti del Super Tele, che invece si deformava peggio che il palloni di Mila e Shiro, è ovviamente puramente casuale!

    RispondiElimina
  46. ebbene confesso che sulle pubblicità dei trasformer degli anni 80 e su quella dell'mx ho avuto un orgasmo che belli quegli anni!
    (ma anche no)

    RispondiElimina
  47. Quegli slogan della Atala sicuramente saranno stati sovvenzionati dalla CEI :D

    RispondiElimina
  48. Tutti li a parlare dei ghirigori del Ringo. Ma di quanto era buono lo Strudel ne vogliamo parlare? Pasta frolla, confettura di mele (no fichi no, dai!)... A pacchi proprio!

    Il Convoy della pubblicità è esattamente quello che avevo (e che ho ancora) io :')

    Avevo pure un clone da bancarella del povero Radio Robot, con la faccia molto più brutta (tipo i Pistola delle pubblicità qui sopra) che al posto delle cassette ci infilavi le batterie: solo AM/FM.

    Dei Crono invece c'avevo il robottino, arrivato dalla Svizzera con papà da un viaggio di lavoro.

    Pure io ho riconosciuto il logo di Wonder Woman prima del font dei F4. Certo che wiScid ce l'ha proprio, la faccia da wiScido...

    C'ho ancora in testa la maledetta canzoncina "Fiori, colori, palloncini, Camilla-Milla l'amica dei bambini". Odiosa. Lei e Iridella, terrorista cromatica.

    Il tegolino... quanto ERA buono e tanto...

    Grande-Giacomino agente mascherato c'ha il capello e il cappotto più brutti della storia dei toys. E quella faccia li in basso a destra... è V per Vendetta o G per Geisha?

    I Pink Trip come diceva sono un repainting dei Pedalò Cioccorì e Biancorì.
    A proposito dei Pedalò... Raccolta punti fatta. Taaaac. Spedizione buoni d'acquisto fatta. Taaaac. Pacco mai arrivato o inculato da vicini simpatici fatto. Taaac.

    @DarkAlex
    "...sulle cassette ed i tempi di caricamento biblici in generale, che ripensandoci oggi fa sorridere."
    Non se pensi ai tempi di istallazione di un gioco su PS3... xD

    RispondiElimina
  49. "Proposto 'a un prezzo simpatia di 19.500 lire'. Cioè grossomodo quaranta euro di oggi."

    Guarda che 19.500 lire corrispondono grossomodo a 10 euro, non a 40...

    Quindi il giocattolo non era poi così caro.

    RispondiElimina
  50. Oldboy:
    Sorry, ma ti sbagli :)
    Non si parla di conversione euro/lira, ma di potere d'acquisto che quelle lire avevano ventisette anni fa. E non è la stessa cosa. Quel Topolino costava 1200 lire, e oggi non costa sessanta centesimi a numero.

    RispondiElimina
  51. BMX = BiciMotoCross
    BMT = BiciMotoTrial

    paradossalmente, l'unico dei due sport che ha oggi un minimo di notorietà sul grande pubblico è il secondo, adesso per tutti si chiama "100% Brumotti".

    RispondiElimina
  52. Ciao Antro Atomico, possiedo un Topolino del 1981 con delle pubblicità niente male (ma forse meno truzze di quelle viste finora), ti interessa?

    RispondiElimina
  53. Per me Big Jim 004 rappresenta la fine dell'infanzia. Fu l'ultimo pupazzetto che chiesi (e ottenni) in regalo per l'Epifania. La valigetta, che si vede aperta nella pubblicità, era... aperta. Non si poteva chiudere con le facce dentro, perché troppo piccola... che poi, mi chiedo, perché mettere sei facce e non otto... tanto non si chiude uguale... oppure quattro epperò si chiude e bella là...

    RispondiElimina

I commenti anonimi vengono eliminati dai filtri antispam e, nel caso superino i filtri, irrisi ed eliminati uguale: non usateli.

Related Posts with Thumbnails