venerdì 29 giugno 2012

70

Italia - Germania, 2-1: ein, zwei, t'incoolai

"SOOCARE"
La verità è che questa gente, i tedeschi, ti fanno quasi tenerezza. Ogni volta che hanno la cattiva sorte di incrociare sulla propria strada gli Azzurri o una squadra italiana, partono con la stessa, ignobile pantomima. Riempiono i quotidiani di foto di pizzaioli, parlano solo di pizza-spaghetti-baffineri-mafia-pagliaccio-italiano, si gongolano aggrappandosi ai favori del pronostico. Poi si arriva al dunque e glielo sbattiamo al Kohl, Helmut, un'altra volta […]
"Come la vuoi la pizza? Margherita? Capricciosa? In faccia?"
Anche la partita di ieri sera ha seguito il medesimo copione, con i grandi maestri europei di finali e semifinali buttate nel cesso a spingere nei primi minuti. Un paio di azioni fagiolatissime da cui gli Azzurri escono indenni aggrappandosi ai guantoni dell'amico dei tabaccai nella sua tutina dell'Uomo-Ragno e, uh, ai testicoli di Pirlo, che in questo Euro Duemilaedodicidi vuole fare proprio tutto-tutto, e così al 6° para di zebedeo una palla destinata all'interno palo, con la freddezza di Joe il Condor.
Ma la volitiva squadra di giovani ragazzotti mezzi polacchi, mezzi turchi, mezzi africani e tutti tedeschi coglioni è tanto inconcludente davanti quanto colabrodo su una scala da zero a vivailparroco nelle retrovie. E' il diciannovesimo minuto quando Don Tonino Cassano se ne va sulla fascia sinistra, seminando i numeri di telefono delle sue 600 ex per distrarre gli avversari. Affranti, i giocatori tedeschi scoprono là in mezzo i cellulari di fidanzate, mamme, mogli: il testimonial della Nivea ne approfitta e scodella al centro un cross perfetto su cui Balotelli si avventa di cresta.
ABBIAMO SEMPRE CREDUTO IN LUI!!!

Uno a zero, si gode fortissimo, e l'unico peccato è che la coolona - come la chiamava il finto amico nanocucù suo - con le giacchette verde vomito non è in tribuna a fare la pagliaccia tutta storta. Tocca accontentarsi delle inquadrature di decine di bionde vestite malissimo e sofferenti.
Al 34° altro assist al bacioperugina del fantaomofobista barese, ma Montolivo sooca al centro dell'aria. Lo stesso Montolivo ha modo di rifarsi però due minuti più tardi: lancio da settanta metri alla Serbelloni Mazzanti Viendalmare per Balotelli, che una volta tanto si ricorda di fare quello che deve fare un attaccante lanciato da solo verso la porta: corre e piazza lì, sotto al sette, una minella ai 250 orari. 

"E comunque, Lahm, ce l'hai piccolissimo. Si sappia"
Neuer fissa distrutto nell'animo e soprattuttamente nell'ano il pallone disintegrare la rete alla sua sinistra e uccidere un paio di connazionali panzoni alcolizzati in curva. All'Eurogruppo Monti rivolge un affettuoso gesto dell'ombrello alla pupazza così forte da provocarsi un ematoma all'interno gomito. Lo spread tra una chiappa e l'altra del popolo tedesco si allarga spaventosamente. In tribuna viene inquadrata un'altra bionda che piange; il popolo italiano tutto viene percorso da un unico, violento brivido orgasmico che neanche Oliviona che ti serve dodici litri di brancamenta ghiacciato.
E parte la musichetta di Benny Hill
Nella ripresa i natural born kredici, dopo aver passato per le armi gli inutili Gomez (che di nome fa Mario: minimo era un collaborazionista dei baffineri-spaghetti-mantulino) e Podolski, si affidano a Klose e a un altro paio di cazzoni. Ma va molto più vicina l'Italia a servirgli il terzo eurobond (con Marchisio, due volte, e poi con Di Natale, improvvisamente ingelositosi delle precedenti amnesie sotto rete di Balotelli) che loro a rimettere in piedi una partita segnata dal destino. Un destino a forma di supposta. Ci pensa così l'arbitro a tendere, caritatevole, una mano ai biondini, regalando alla partita un finale thriller con un rigore inesistente al 91°. Finisce 2-1, si va in finale contro i precisini della fungia, e chi diavolo se lo sarebbe mai aspettato. E' grande festa, nello stadio di Varsavia e in tutta Italia. 
Cassano viene denudato dalle sue ex tedesche
e una gli partorisce lì per lì un nuovo figlio già di un anno e mezzo (gli uomini del sud, il sangue caldo, eccetera). C'è solo un uomo che si allontana incazzato con tutto e tutti: Gigi Buffon. 
Ancora con quella storia di Parma? No, niente, è che se la stava tenendo dall'inizio del secondo tempo. Tutti a Berlino, Beppe, all over again, e chi se ne frega se non è Berlino.



70 commenti:

  1. Nel calcio come nella politica economica (per ragioni diametralmente opposte) siamo il loro incubo!

    RispondiElimina
  2. Queste sono soddisfazionie e lezioni di calcio distribuite a spalio senza la vaselina.

    Adesso non possono vincere i precisini della fungia / piangina.
    Abbiamo spaccato i bund ora deve toccare ai bonos (le mani sui maroni sono d'obbligo).

    PS: Dossena questa volta si è contenuto.

    RispondiElimina
  3. Il rigore tedesco non serve a niente!Cosi' parlarono i Marii.

    RispondiElimina
  4. Ottima Italia ieri, grande riscatto di Balotelli. Se giocasse più spesso come ha fatto ieri, si meriterebbe veramente la nomea di gran campione che lo accompagna.
    Ma poi, perché Buffon era così incazzato? Non l'ho capito mica.

    RispondiElimina
  5. aspettavo un tuo pezzo del genere dopo non essermi visto la partita causa lavoro. e come al solito hai soddisfatto le aspettative. se ti va leggiti il pezzo (n)euro 2012 sul fatto quotidiano.
    saluti e baci e più marinibartoletti mattutini per tutti

    RispondiElimina
  6. Un piccolo appunto: la telecronaca rai è veramente merda...a parte questo

    VI ABBIAMO PURGATO ANCORA CRUCCHI!!!

    RispondiElimina
  7. Un piccolo appunto: la telecronaca rai è veramente merda...a parte questo

    VI ABBIAMO PURGATO ANCORA CRUCCHI!!!

    RispondiElimina
  8. Ecco, tra il post e le urla di mio padre in sala è come se l'avessi vista.
    E adesso, per par condicio, vivrò così anche la finale. XD

    RispondiElimina
  9. Il post del Doc trasuda contentezza da tutti i pori.
    Micidiali le battute che lo infarciscono.

    RispondiElimina
  10. Al secondo goal di Balotelli Piazza Garibaldi a Sassuolo è diventata una bolgia di urla, sudore, pianto e stridore di denti. Mamma mia Mario, mamma mia Cassano, non sono mai stato così felice di essere smentito, perché a inizio Europeo non gli avrei affidato nemmeno il cane che non ho. Mai stato così felice di aver sbagliato. A casa crucchi, a Luglio vacanza a Berlino con una faccia da schiaffi che vedi =).

    RispondiElimina
  11. Stupendo come sempre, non c'è nulla da fare, sei nato commentatore sportivo, sostituisci i tipi della rai ti prego, ieri dopo soli TRENTA minuti se ne sono usciti con "il campo sembra scivoloso"...nel frattempo si erano sfasciati la faccia per terra solo in cinquanta...
    Btw, Buffon era incazzato come una vipera perchè effettivamente finire 2 a 1 quando si poteva finire 15 a 0 ti fa chiudere un poco la vena :D

    RispondiElimina
  12. Posso benissimo capire la gioia e la soddisfazione x la vittoria della squadra italiana, x carità, ma mi resta un dubbio: nessuno doveva prorio andare a lavorare oggi se ieri fino a tarda ora mi hanno scassato i tre quarti con clacson, urla, botti e petardi? XD

    Rimarrò sempre dell'idea che se l'italiano mettesse nella portesta politica 1/3 dell'entusiasmo che mette nel celebrare il calcio, sarebbe un mondo assai diverso.

    Ps si capisce, il calcio nun mi piace, e poi non riesco a guardare una partita che si svolge in un paese dove hanno sterminato milioni di cani randagi solo x fare bella figura con gli ospiti: un pò come se qui in italia facciamo sparire tutti i barboni xchè arriva l'expo di Milano..

    RispondiElimina
  13. Buffon se ne è uscito tutto incazzato perchè aveva giocato l'under 1 e mezzo ...e aveva finito le sigarette

    RispondiElimina
  14. dossena riferito all'Italia:

    "sette passi mamba"

    delirio etologico o etilico?

    RispondiElimina
  15. Dai almeno adesso ci godiamo la finale contro i precisini della fu già, sono contento di aver visto oltre al buon gioco anche un'attacco più dinamico!
    @Elisabetta.
    Che ci vuoi fare, il calcio e a tutti gli effetti una malattia!!! :)

    RispondiElimina
  16. @Elisabetta: Non per far partire una polemica, ma ti prego non mi paragonare dei cani a degli esseri umani. Voglio bene agli animali in generale, ma non credo davvero sia il caso di fare un simile parallelo. Che abbiano fatto una schifezza non è messo in dubbio, ma non è certo la stessa cosa.

    Quasi tutti i popoli hanno degli svaghi su cui riversano più passione rispetto alle cose "importanti", e ci sono parecchi paesi con tassi di astensionismo più alti che da noi (anche se magari lì le cose funzionano meglio, quindi non si sente il bisogno di impegnarsi, nemmeno per votare).

    Se il calcio non ti piace non ti piace, io mica guardo i mondiali di curling (esistono?), indipendentemente da quello che fa il paese ospitante per fare bella figura.

    RispondiElimina
  17. @mdqp no no, per carità, era x fare un esempio esagerato :)
    Infatti il calcio non mi piace e non lo guardo, ma non ho nulla contro chi lo segue, anzi! gli hobby e gli interessi sono non solo belli, ma indispensabili! (giusto magari non mi sparassero i botti all'una di notte :P)

    @Bluecyber74 eh eh si,solo che vorrei davvero la gente mettesse lo stesso entusiasmo anche nelle cose più importanti..naaa,è un'utopia XD

    RispondiElimina
  18. Che poi tutti questi cani in Ucraina non me li ricordo mica. Ma oh, magari ero distratto dal, uh, panorama.

    AndiamoaKievBeppe!

    RispondiElimina
  19. Alle volte, l'immaginario collettivo... Una tua didascalia a caso è praticamente identica al mio attuale stato di "FB". :)

    RispondiElimina
  20. @Elisabetta: scusa se ti ho preso un pò troppo alla lettera, allora. ;)

    Certe volte mi tocca sentire delle cose grottesche da presunti animalisti, che mi fanno venire la pelle d' oca, sono diventato un pò allergico all' argomento.

    P.s. C'è un qualche sport che ti appassiona? Magari che ti fa venir voglia di andare a comprare un paio di botti all' una di notte? ;p

    RispondiElimina
  21. @mdqp uddio no per carità eh eh,io sono tranquilla su queste cose :)
    esprimevo solo un disappunto sulla faccenda animali,che,come dice il Doc, non erano magari poi un futtio di millemiolinidimiliardi, (a volte i giornali tendono ad ingigantire un pò le cose).

    Comunque mi appassiona tantissimo il pattinaggio su ghiaccio, quando vedo le gare ho il fiato sospeso quando i pattinatori fanno i salti *.* botti no, ma semplicemente xchè non mi piacciono le cose rumorose XD a meno che non vincessi al super enalotto, in tal caso sparo direttamente un missile :P

    RispondiElimina
  22. i botti all'una di notte se il giorno dopo lavoro fanno incazzare come una biscia pure me che il calcio non lo seguo, ma non sono nemmeno tanto i botti che tollererei pure ma i 20nni idioti che poi girano con le macchina fino alle tre continuando a suonare il clacson e girando a 80km/h per le vie del paese.
    Ma non so cosa mi da più noia, le sgommate, i clacson o i 20 anni.
    Forse ho un sospetto però....

    RispondiElimina
  23. @michelangelo giacomelli: ah ah esatto,dov'è il divertimento nello sgommare x ore suonando il clacson? con quello che costa la benzina? :PP

    RispondiElimina
  24. non tifo italia.
    il tuo comemnto mi ha fatto ridere un bel po'
    da intenditore di calcio (sono interista quindi la cosa è automatica) dico che avete giocato bene
    sono contento per tutte quelle m***e che cantavano "non esistono ne(g)ri italiani" e adesso darebero la loro figlia da deflorare a SUPERMARIO.

    RispondiElimina
  25. Titolo di Tiscali:

    L'italia fa neri i Tedeschi.

    Rigo sotto:

    Balotelli show.

    3 secondi dopo hanno cambiato il titolo...

    O_o

    RispondiElimina
  26. Nella prima foto , Balotelli sembra un bronzo di Rialto (cit.Schillaci)

    RispondiElimina
  27. Piccolo appunto riguardo ai cani, qualche anno fa si scatenò il putiferio perchè una squadra aveva fatto le magliette dei giocatori senza maniche, tale squadra venne minacciata di esclusione dai giochi se non avesse riattaccato le maniche alle casacche (paura delle ascelle? :|), qua hanno sterminato una valanga di animali per quattro strunzi, e non sè fatto nulla, non vi pare ridicola come cosa?

    RispondiElimina
  28. @ Elisabetta
    me li vedo i botti e i caroselli in auto per i mondiali di pattinaggio.
    Mi chiedo perché il pattinaggio artistico non è interessante come lo dipingo in Blade of Glory.

    RispondiElimina
  29. @Drakkan come no, mi vedo già la scena :PP

    @Xabax eh,davvero, c'è da meravigliarsi in generale di quante palesi ingiustizie e sopprusi passino bellamente in sordina al giorno d'oggi..(sulla scia de "il mondo è strambo" ho visto ieri "God bless America", un film da vedere azzolutamente!)

    Doc, non fucilarmi x l'OT ;___;

    RispondiElimina
  30. vincere contro i crucchi quando ad arbitrare è un francese non ha prezzo...peccato non si sia concretizzata la goleada.

    tra l'altro dal 60' dossena era in pieno delirio partigiano e stava chiaramente rivivendo madrid 82: al decimo "oggi li stiamo portando a scuola" non ti dico le toccate di maroni!!!

    RispondiElimina
  31. @Xabax: quando è successo? Non l' avevo mai sentita prima. Immagino che il filo conduttore in questo caso fosse l' immagine: niente ascelle (nè cani) in pubblico, lo slogan del calcio del domani! -_-

    RispondiElimina
  32. Quando all'inizio ho visto Chiellini titolare m'ha preso un brivido lungo la spina dorsale.

    A parte lui, che rimane l'ultimo testimonial in nazionale del gioco filoclericale (a.k.a. "viva il parroco"), grandissimi tutti quanti.

    Pure quel koglioncello di Balotelli.
    ABBIAMO SEMPRE CREDUTO IN LUI! :)

    RispondiElimina
  33. @Xabax: le maglie senza maniche erano del Camerun nel 2002, ma in quel caso credo che la fifa le vietò per un problema di sponsor.

    Comunque finalmente Balotelli ha capito che non deve fare pallonetti o finezze davanti al portiere ma deve semplicemente sfondare la porta!!!

    RispondiElimina
  34. @mdqp
    La squadra era il Cameroon, avevano una specie di body senza maniche al posto della maglietta.

    Doc, possiamo dire che Pirlo è il vero bassista carismatico di questa Italia?

    RispondiElimina
  35. 'a Elisabè ;D (@ Elisabetta)

    Perchè il calcio è il sogno semplice-semplice alla portata di tutti (ancora di più quando c'era il "calcio all'italiana", che ora è tutto molto più sulle presazioni superfisiche, e c'è meno spazio per la creatività, ma una volta anche se eri anche un nano smilzo, potevi diventare un fantasista. Questo era il calcio all'italiana, diverso da quello brasiliano, dall'olandese, ecc)

    Il calcio è il sogno che sei Schillaci, e dallo Zen di Palermo arrivi all'Inter e protagonista ai mondiali, è il sogno che sei barese e semianalfabeta testadicaz, ma diventi un mago irresistibile con il pallone ai piedi, giocavi nel fango argentino e diventi il Pide de oro, che sei NEGRO, ma per un attimo sei questo i figlio che l'Italia vuole e non quelli del Boss. (L'unico miracolo padano, l'ndrangheta a Milano!)
    E sei famoso, miliardario, donne, senza che nessuno ti possa dire niene, perchè la tua magia è chiara e ce l'hai nei piedi, ma sei ancora uno qualunque, da bar; È un sogno alla portata di tutti!

    Perchè ci vituperano da tutte le parti, nei decenni dei decenni, ma noi con il pallone ai piedi, sfondiamo anche le porte del paradiso. Come faccio a dirti che la frase clou non è questa? ;D

    "In tribuna viene inquadrata un'altra bionda che piange; il popolo italiano tutto viene percorso da un unico, violento brivido orgasmico"

    Moh ti chiedi, di noi che siamo tra i superleader dello sport più importante del mondo, i perchè e i per come del calcio? E del perchè la gente si fa 5 ore di sonno pur di festeggiare? (sempre che non sia disoccupata, visto la crisi^^, motivo di più!)

    RispondiElimina
  36. @Ultimus: infatti ho detto poc'anzi che non ho nulla contro i tifosi, x carità, solo che, non piacendomi come sport, mi stufo a sentire il casino alle 3 di notte :)

    E' non solo bello ma direi indispensabile avere hobby, sogni, interessi...
    E poi sognare è aggratis eh eh

    Il mio punto (che non si è capito mi sa :P) è che vorrei che anche solo un pochetto di questa passione la si riversasse anche quando c'è da difendere qualcosa o farsi valere x dei diritti, xchè le cose in cui far sentire la propria voce sono tante, oggigiorno.

    So che quela cosa non è strettamente legata al calcio ma era giusto per fare una considerzione parlando di esuberanza calcistaica, tutto qui :)

    RispondiElimina
  37. @Elisabetta: Un motivo per avercela con l'ucraina c'è e mi si permetta uno schietto 'sti cazzi dei cani randagi' visto quello che sta passando l'ex premier Julia Tymoshenko.

    Applausi per Ultimus!.

    RispondiElimina
  38. @ Il mio punto (che non si è capito mi sa :P) è che vorrei che anche solo un pochetto di questa passione la si riversasse anche quando c'è da difendere qualcosa o farsi valere x dei diritti, xchè le cose in cui far sentire la propria voce sono tante, oggigiorno.


    ma anche no,la linea di divisione tra tifoso e testa di cazzo è molto sottile.
    e non mi riferisco ai soliti tifosi dell'inter che tirano un motorino dagli spalti,ma a quelli ce sfasciano le città,che poi sono gli stessi che fanno casino ai cortei con black block e simili

    RispondiElimina
  39. Scusate, mi intrometto nella diatriba canina-politica ucraina. Non è che per caso, siccome ai nostri regnanti sta sugli zebedei l'attuale governo ucraino, si è inventato (o si è esagerato) sullo sterminio dei cani (notare la parola "sterminio" usato per i cani in modo da evocare altri sterminii). E non è che per caso, siccome la timoschenko era amica dei nostri regnanti, essendo stata colta con le mani nel sacco e sta dove dovrebbero stare anche loro, allora si fa campagna denigratoria per cercare di liberarla? Così, domandine semplici semplici.

    RispondiElimina
  40. Oh ragazzi, ora vada come vada ma il nostro dovere l'abbiamo fatto!
    Una delle tre fra Italia, Spagna e Grecia doveva far piangere un po' i tedeschi, ed è toccata a noi che siamo gli specialisti del settore!
    E poi mi piace l'immagine di quest'Italia combattiva fatta di giovani, emigranti e immigrati

    RispondiElimina
  41. Mi è arrivata una mail.
    Una persona si è offesa per il turpiloquio e la voglia di infierire sull'avversario sconfitto. Per tutte quelle parole
    di cose di maleducazione, contrarie ai sacri valori dello sport. Chiedo umilmente scusa: il post su Italia-Spagna lo scriverà perciò eccezionalmente Beppe Dossena.

    RispondiElimina
  42. Io un poco poco con Buffon sarei pure d'accordo. Solo che il suo atteggiamento, diciamolo, è stato proprio da 'precisino della fungia'.

    RispondiElimina
  43. Ma parliamo un secondo del portiere todesco...all'inizio rideva come un matto, aveva proprio il ghigno beffardo. Poi gli sono arrivate 2 supposte e non ride più...che strano eh?
    E...Doc, a me i Crucchi non farebbero tenerezza neanche se avessero una nidiata di cuccioli in braccio.
    Per le Crucche invece se ne può parlare.

    "E comunque, Lahm, ce l'hai piccolissimo. Si sappia" LOOOOOOOOOOOL

    RispondiElimina
  44. @Elisabetta..e basta con ste menate cattocomuniste dell' oratorio...lasciaci godere per na partita di pallone.. vai altrove a fare moralismo

    RispondiElimina
  45. Fatemi capire, voi dal dentista e/o in posta a pagare le bollette ci andate con lo stesso entusiasmo con cui andate al cinema/ristorante? No? eppure i denti e le bollette sono molto più importanti di un film o di una pizza. Peccato non ci mettiate lo stesso entusiasmo :P

    RispondiElimina
  46. Niki:
    Buono, non passiamo alle offese personali. Elisabetta ha espresso la scocciatura per il rumore sotto casa fino a tarda notte, e non c'è niente di male.

    Penso anch'io la stessa cosa.
    Ogni volta che i colori delle bandiere sono sbagliati. :)

    RispondiElimina
  47. Niente di personale ..io mi riferivo alla storia dei cani (..che poi mi sa tanto di propaganda) e alla tirata di mettere sullo stesso piano "la protesta politica" e il guardare la nazionale....

    RispondiElimina
  48. Oddio ho riso come un matto, grande Doc! XD
    Grande anche Balotelli, anch'io ho sempre creduto in lui, però Mario, santo cielo fai un pò di palestra, quel pettorale mi è moscio, per non parlare del deltoide. Poi lo sanno tutti che la tartaruga non piace alle donne. Mia moglie ad esempio adora la buzza alcolica e le maniglie dell'amore stile scala antincendio. Giuro! :D

    RispondiElimina
  49. http://www.youtube.com/watch?v=U5JdJangO60

    Per chi non l'ha mai visto, è da vedere!

    RispondiElimina
  50. Il bello è che non c'era neanche bisogno di seguire la partita; mi bastava basarmi sugli urli che sentivo per strada e così sapevo ogni volta chi faceva gol e come. :P

    RispondiElimina
  51. Perdonatemi per l'ennesimo OT, ma la strage dei cani non è propaganda, basta informarsi, se poi uno se ne frega son affari suoi, però non iniziamo con i "maaa son tutti uguali, ma poi non è chiaro, mha! sarà tutta pubblicità".

    Riguardo alle magliette...cioè, non le potevano indossare senza maniche perchè non potevano tappezzare anche quelle di sponsor? :|
    Ma poi...ci sono sponsor sulle maniche? Se ci sono, minchia che soldi spesi bene...in 18 anni che seguo il calcio non me ne sono manco accorto :|

    RispondiElimina
  52. @domenico

    scusami ma quello che dici è assurdo. oltre a denotare la tua scarsa informazione al riguardo...

    la tymoshenko (protagonista della cosiddetta rivoluzione arancione) si oppone al partito filorusso del presidente yanucovich: devi sapere che questo simpaticone anni fa tentò di avvelenare con la diossina il predecessore della tymoshenko (tale victor yushenko, attualmente sfigurato a vita).
    Il signor yanucovich ha poi fatto recentemente imprigionare la tymoshenko con una accusa del tipo "abuso di potere". E anche nel caso fosse un'accusa fondata e si trattasse di una politica corrotta, questo non giustificherebbe le percosse e le altre violenze che sta subendo in carcere!!! e peraltro sono tutti i leader europei ad aver protestato, non solo quelli italiani.

    se vuoi un consiglio dovresti documentare prima di emettere sentenze pressapochiste e dietrologiche

    RispondiElimina
  53. Se mi permettete un francesismo, andrò a citare le parole di mio padre dette ormai 6 anni fa, in occasione di Germania 2006:

    "Per i tedeschi, essere sconfitti dagli italiani è come cagare uno stronzo completamente rivestito di carta vetrata"

    Vamos in final

    RispondiElimina
  54. Junpy75 in questo momento italianissimo29 giugno 2012 16:40

    GRAANDI AZZURRI!!!

    PS.
    E' una mia impressione o i cronisti della RAI vedono la partita con la "Barbie Vision"?

    RispondiElimina
  55. Piccolo tetesko, dicci kose poi fa haltre...

    RispondiElimina
  56. Lollone per la mail ricevuta, Doc! :D

    RispondiElimina
  57. il portiere della rubentus e perennemente incazzato

    RispondiElimina
  58. Sono assolutamente d'accordo col mittente della mail; è ora e tempo che abbandoniamo questi disonorevoli lazzi e onoriamo i sacri valori dello sport, della patria e della famiglia.
    Per cui vi invito, popolo dell'antro atomico, a rivolgervi uniti in un grido corale di fratellanza e solidarietà al fiero alleato tedesco:
    "Fiero alleato tedeescooo?? SOOOOCAAAAAA!!!!!!"

    RispondiElimina
  59. Mi scuso con l'OT. Egr. Akiraamon, suppongo che tu ti sia documentato sui giornali più imparziali della galassia, vale a dire Repubblica e Il Fatto Quotidiano, dove quello che viene scritto è Il Verbo. C'è stato un processo (e non yanukovic) che ha decretato che la timoshenko, oltre a essere una ladra, è anche la mandante di un omicidio politico. Il fatto è che i nostri regnanti (vale a dire Obama e Merkel, non i maggiordomi italiani) non possono accettare che una loro cara amica che serve loro in funzione anti-putin sia messa in carcere e allora è iniziata la campagna denigratoria nei confronti del governo ucraino per cercare di liberarla, trasformandola in una specie di Madonna che subisce maltrattamenti. La timoshenko sta dove deve stare per quello che ha fatto: in galera. Sarebbe bello che tanti altri politici la seguissero.

    RispondiElimina
  60. @crash_pgl: magnifica, questa la riciclo!

    RispondiElimina
  61. Ultimus hai vinto l'internet (e un premio supplementare: apparire sulla mia bacheca di FB) hai scritto veramente tutto quello che c'era da scrivere, né più né meno. Bella.

    RispondiElimina
  62. Abbiamo fatto la fine della Spagna. Siamo in finale.

    RispondiElimina
  63. Vedetevi questo:
    http://video.corriere.it/europei-giornalista-tedesco-che-sorrideva-troppo/a5127e38-c214-11e1-8b65-125b10ae7983

    RispondiElimina
  64. La brutta notizia per i tedeschi è che questa volta sono loro ad andarsene a Berlino... solo che non ci sono partite da giocare!

    RispondiElimina
  65. Ringraziamenti sentiti a Nickzip e Nick.

    Grazie anche per il premio interret (cioè messo direttamente dentro il retto^^)

    http://www.youtube.com/watch?v=8u1PysICLpA
    http://www.youtube.com/watch?v=_Y1o4lhUuK4

    RispondiElimina
  66. Amedeo Guillet30 giugno 2012 19:47

    Cara Elisabetta.

    L'orgoglio nazionale l'italiano lo tira fuori solo quando ci sono 11 idioti multimilionari che tirano calci ad un pallone. Balotelli sembrava Godzilla (come ha detto un mio amico) e credo che il QI sia più o meno quello del rettilone giapponese. Adesso tra un po' diventa un simbolo dell'integrazione, come Obama (persona che detesto e che penso sia la quintessenza dell'ipocrisia americana, quella del presunto impero del Bene che rapina il resto del mondo - in questo, forza Putin, che ha cacciato i gangsters filoyankees-) ma che è di tutt'altro spessore, ovviamente.

    Nessuno che ha esultato nel vedere davvero una vittoria italiana contro i tedeschi, quella di Monti (uomo al quale non avrei affidato neppure il mio cane, ma che stavolta mi ha riempito d'orgoglio nel vederlo umiliare la culona inchiavabile).

    Nessuno si è commosso l'anno scorso durante il centocinquantesimo al ricordo dei Mille di Garibaldi, quando in Francia ancora si gonfiano il petto con Napoleone (che era italano, tra l'altro). I polacchi, che nellaloro storia hanno solo Chopin e Wojtyla guai a chi glieli tocca.

    Ora Godzilla sembra più grande di Cavour, Galileo e Michelangelo messi assieme.

    La gente di cultura è a spasso le nostre bellezze artistiche che il mondo intero ci invidia cadono a pezzi (meno male che molte belle cose ce le hanno depredate, altrimenti..)

    Ma noi ci esaltiamo per Godzilla e nessuno dei nostri laureati avrà un millesimo della riconoscenza di quel bestione

    Anzi c'è pure gente che per festeggiare spara e ammazza la gente

    Siamo orgogliosi unicamente di gente che tira calci a una palla

    RispondiElimina
  67. Doc,scusa se esco dal seminato,ma ho trovato un fumetto di Deadpool in cui figurava il nome di Rob Liefeld,il tuo carissimo e stimato collega fumettista,di cui su questo sito hai già fatto plurime lodi sperticate.Ora,io ho trovato Deadpool cretino e totalmente nonsense,dunque non poteva che piacermi.Sapresti indicarmi una serie dell'eroe che ritieni divertente?

    P.S.Ah,l'Italia ha vinto?Me ne frega qualcosa?Neanche un po'...

    RispondiElimina
  68. Io leggo Ale tutti i giorni e non commento mai perché leggo dal cesso nel novanta percento dei casi ma mo' non ce la faccio a non chiedermi e chiedere: perché mai i cani dovrebbero essere considerati diversi dagli esseri umani? Cioè mi è piuttosto chiara la differenza, ma non è terribile che si possa generalizzare un determinato "valore" di vita a seconda di quante zampe hai o di che tipo di animale sei? Perché deve essere così "normale"?

    RispondiElimina

I commenti anonimi vengono eliminati dai filtri antispam e, nel caso superino i filtri, irrisi ed eliminati uguale: non usateli.

Related Posts with Thumbnails