sabato 17 marzo 2012

90

Saturday night sondaggismo: cerealideali

In questo sabato qualunque, sabato italiano in cui ti sei svegliato, ti sei tirato Journey tutto d'un fiato (ne parliamo presto) e hai scoperto che nottetempo l'URL di tutti i blog su Blogger senza dominio personalizzato, quello su cui state poggiando gli occhi compreso, è passato da .blogspot.com a .blogspot.it a tradimento - cancellandoti per la cortesia tutti i MI PIACE su Facebook dalla home e da buona parte dei post e scassando del tutto, a quanto sembra, il funzionamento del relativo pulsantino, porcapupazza* - trattiamo un argomento di vitale importanza. Ma che dici vitale, Vitalis. Quali sono i cereali da latte totali, globali, definitivi, ultimate, warrior? [...]
Nel tuo periodo blu, da rEgazzino, andavi matto per i Rice Krispies. Non riesci a ricordare però assolutamente il perché, visto che oggi ti fanno abbastanza pena e schifo e tristezza. A un certo punto, all'improvviso, fuori dal puffo come dicono gli inglesi, hai abbandonato i tre umpa lumpa del riso soffiato con i loro nomi da tossici - Snap, Crackle e Pop - per iscriverti al partito di Tony la tigre,
"Benvenuto!"
nipote dello Chef Tony e fratocugino della Tigre dell'Esso. I Frosties, lo sapete, sono come i corn flake Kellogg normali, ma con una glassa di zucchero che li rende piacevoli allo sgranocchio incontrollato anche alle cinque del pomeriggio, metti. Il problema è che, arrivati a fine tazza, nel latte residuo si concentra una percentuale di zuccheri da diabete istantaneo. Abbandonare l'amico Tony, dopo che per anni aveva svegliato la tigre che era in te, non è stato facile, va detto. Sei partito allora per un lungo viaggio, lungo le corsie dei supermercati in genere iscritte tra quella del caffè e quella dei biscotti. Facilitato dal fatto che tutte quelle robe con miele e cioccolato non ti andavano giù, e che da noi Kellogg trovava il coraggio di spacciare solo una minima parte delle sue genialate
(come i Krispies con frutta e MARSHMALLOW. Che non si attaccavano al lavoro del tuo dentista, no. Però gli pagavano l'università ai figli)
(o i cereali con dentro il SUCCO D'ARANCIA)
(non c'entrano niente, ma nerd guest star d'obbligo i cereali Nintendo)
Solo qualche anno fa, per caso, in un posto sperduto della Grecia in cui c'avevano praticamente solo quello, hai scoperto gli Special K. E sì, ok, ti rendi conto che è una roba il cui core target sono le trentaquarantenni in crisi perché non hanno il tempo e la voglia di fare palestra e quando cedono alla tentazione e si scofanano una tavoletta di cioccolata alle nocciole poi c'hanno i sensi di colpa tremendi per due giorni.
Però, pur non avendo sulla confezione tigri e scimmie e nanetti ma solo scritte tristi, sono buoni, non sono troppo dolci, saziano e con lo Zymil freddo e senza zucchero fanno un tag-team tipo Legion of Doom. Giuri. 
Ok, Antro, votare: quali sono i vostri cereali da latte preferiti? Perché? E perché i Coco Pops hanno cambiato nome tipo ventordici volte?
*Ah, e per quella storia dei mipiace su Facebook spariti, prima che ti lasci prendere dall'ira e bruci tutto, se qualche antrista smanettone è in grado di dare una mano, l'indirizzo mail lo conoscete. Sono altresì preziose, per chi c'ha voglia, tutte le testimonianze di come e se funziona la cosa sui vostri browser. Riuscite a usare il pulsantino sulla home? Quello che scrivete nel box appare sulla vostra pagina di Facebook? E il contatore resta  comunque inchiodato a zero? Per il feed potete usare anche i commenti qui sotto. THNX, boyz.

90 commenti:

  1. Kellogg's Coco Pops, preferibimente a palline. Li sto mangiando in questo istante.

    RispondiElimina
  2. Latte + Kellogg's cereali al cioccolato.

    Un orgasmo nella tua bocca.

    RispondiElimina
  3. Mai stato un tipo da cereali..la mia prima colazione è sempre stata Cappuccino e Zeppolone al Cioccolato..dovendo scegliere in base alla mascotte, sceglierei i primi Choco Pops, quelli con la scimmia Jose licenziata senza giusta causa

    RispondiElimina
  4. Rice crispies e, quando sono così tirchio da non comprarmi il nesquik, i choco krispies.
    Si, mi piace il riso soffiato, il *pop* che fanno nel latte, mangiarmeli prima che diventino pappina.

    RispondiElimina
  5. Anche io voto gli Special K, e ultimamente ho pure provato la variante allo yogurt, che era proprio gustosa!

    RispondiElimina
  6. I miei primi 20 anni di vita sono stati segnati da poche certezze, una delle quali era: O i cereali per la colazione hanno il cioccolato oppure non sono buoni. Negli ultimi anni sto scoprendo i muesli più vari ed eventuali con uvetta, frutta secca, pezzi di cioccolato e qualsiasi cosa ci buttino dentro. Fact. Se alla mattina finchè faccio colazione penso alla dieta e mangio solo cereali tristi dopo rimango depresso fino al pranzo.

    RispondiElimina
  7. Per anni ho mangiato sempre e solo i Coco Pops, ma quando ancora si chiamavano Choco Krispies e non erano palline, ma riso soffiato.
    Adesso mi stanno prendendo male i Kellogg's Choco Krave.

    RispondiElimina
  8. Sul reindirizzamento a .it di Blogger, e come fare per continuare a visualizzare il .com (con i Mi Piace di FB al loro posto) anche dall'Italia

    http://support.google.com/blogger/bin/answer.py?hl=it&answer=2402711

    RispondiElimina
  9. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  10. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  11. NOn ricordo il nome: osno quei quadratini ripieni al cioccolato

    RispondiElimina
  12. I chocos a mani basse, perchè erano cioccolatosi e croccanti, per cui vincevano su coco pops che diventavano mosci e special k che non erano cioccolatosi (ma che si piazzano effettivamente secondi).
    Ho avuto anche il (breve) periodo della sbornia cheerios, ma mi ha fatto lo stesso effetto della vodka alla frutta: solo l'odore adesso mi dà la nausea.

    RispondiElimina
  13. Gli honey chuffy dell'esselunga, un tempo li faceva anche la kellogs e c'era una rana sopra

    RispondiElimina
  14. Choco Krispies tutta la vita.
    Ma nessuno dice niente della Dittatura instaurata da sta scimmia Coco?! Ha fatto fuori il cane delle barchette (e in quello ci mettevano i mini fumetti sulla storia del cioccolato! Io ne avevo uno con i Maya e l'uso medico del cacao *__*)

    RispondiElimina
  15. I Nesquik tutta la vita! Perchè io il latte non lo bevevo...lo mangiavo! Aspettavo che una quintalata di cereali assorbissero l'intera tazza di latte, ed i Nesquik erano i più adatti a questo compito! Ed ovvio che si...era mezzo pacco di cereali ogni mattina!

    RispondiElimina
  16. Sono per le "megamappazze" come si dice da noi, più ce n'è e meglio è. Quindi qualunque tipo di Musli con taaanti cereali e frutta secca, e se proprio vogliamo fare i viziosi ci sono quelli con pezzi di cioccolato *.*

    RispondiElimina
  17. Qualunque riso soffiato al cioccolato in commercio, la marca non conta.

    RispondiElimina
  18. Che si chiamino Honey Puffs? Non ne ho idea, li ho mangiati all'estero per la prima volta e ritrovati all'Esselunga di recente; quelli berlinesi a esser sincero eran più buoni, ma che ci vuoi fare.

    RispondiElimina
  19. La mia giovinezza è stata dominata dai Coco Pops, in generale era requisito fondamentale che avessero il cioccolato.
    Più che altro perché il latte non mi ha mai fatto impazzire, ma alla mattina mi serviva qualcosa di freddo da bere, quindi l'aggiunta cioccolatosa me li faceva preferire.
    Ad oggi però, direi che i miei preferiti sono i Grancereale con cioccolato, tiponocciole ed agglomerati di cereali.
    Ma menzione d'onore spetta sempre ai classici Corn Flakes, che belli croccanti nel latte freddo possono svoltare la mattinata dopo un pò che non li mangio.

    RispondiElimina
  20. Condivido la tua scelta e ti devo dire che il viaggio fra le imitazioni degli special k di marche sconosciute è peggio del alcool

    RispondiElimina
  21. Da piccolo ero in botta col riso soffiato al cioccolato.

    RispondiElimina
  22. a me il counter è salito e quello che ho scritto nel boxino è effettivamente apparso in bacheca, muà. peccato che tutti gli altri like siano volatilizzati, 'rcazzozza.
    bai de ùei, io quando colaziono con i cereali vado o di nesquik quello in palline, goduria massima, oppure ammetto di adorare gli special K (quelli al cioccolato fondente, che mi fanno sentire meno checca anche se a comprarli al supermercato ci vado con la mascherina che mi vergogno. e perdo mezza mattinata a guardare la Brescia in body)

    RispondiElimina
  23. Io Arrivo da un periodo Rice Krispies (ok, sono tristi ma sentirli scoppiettare mentre li mastichi è una goduria). Ora nel mio cuore sono tornati in voga i Cheerios che sono dolci, anzi dolcissimi, ma riescono lo stesso a non essere nauseanti e comunque sono molto meglio dei rivali Miel Popzz che sono uguali e hanno la stessa mascotte ma in versione più tamarra (l'apetta con gli occhialoni fashion sulla testa che fa splish splash splosh, per chi non la ricordasse). Poco tempo fa ho riprovato i Nequik (amati per anni da quando trovai nella confezione un gioco Disney per PC che era tristissimo ma all'epoca per me era quasi come giocare a Half Life), ma niente, troppo dolci, già dopo un boccone sento che si fanno strada per tornare su. Al prossimo giro si va di Coco Pops.

    RispondiElimina
  24. Kellog's extra cioccolato e nocciole.

    http://www.kelloggsextra.it/cioccolato.html

    Se nella tazzona ci rovesci un vasetto di m(umlaut)ller alla vaniglia e un goccio di latte giusto per non far cementificare il tutto vale come un pranzo di natale e soddisfa allo stesso modo. Certo, dopo un paio di minuti la mascella fa un male cane e bisogna prendersi una pausa di riflessione ma ne vale decisamente la pena.

    RispondiElimina
  25. Sono del partito dei Cheerios. Ma da una vita

    RispondiElimina
  26. Per anni mi sono abboffato di tutte le versioni Kellogg's, dai classici ai Rice Krispies, passando per i Frosties e per gli Smacks quelli con la ranocchia e ormai introvabili in Italia. Praticamente come usciva un cereale lo assaggiavo, compresi gli All-Bran che sapevano e sanno di segatura anche se ora li ho rivalutati.

    Ora sono aficionados del muesli croccante al cioccolato che hanno al Lidl, anche se una porzione sfamerebbe un piccolo paese eritreo io... me ne faccio un paio e pure tre!

    Però... e c'è sempre un però ti dirò che quelli che ricordo come una droga assoluta furono i Mini Wheats che si imbevevano di latte ma rimanevano croccanti ed erano pure glassati! 'Na manna per il diabete! Ma sono scomparsi come il Dr. Pepper!

    Agevolo diapositiva dal sito ammeriggano http://bit.ly/wGF4RR

    RispondiElimina
  27. Choco crave (quelli dello spot del cereale che si mangia i pezzi di cioccolato) in quanto sono buoni anche secchi,in quanto a me il latte fa cagare,in quanto sono gli unici cereali che passano a casa mia

    RispondiElimina
  28. Buoni gli special K :Q
    ma vado per quelle che oggi chiamano BARCHETTE (?) ma non ricordo come si chiamavano una volta...

    RispondiElimina
  29. Assolutamente i Coco Pops a barchette, che poi si attaccano una con l'altra in una super mappazza goduriosa al sapor di cioccolato ed una menzione d'onore agli SpecialK allo yogurt, buoni anche asciutti

    P.S. Dottó, ma l'hai vista la pubblicità di Mistero, quel simpaticissimo orrendo programma con Enrico Ruggeri, con Stan Lee e il suo parrucchino?!? #latristezza

    RispondiElimina
  30. Grande Doc! Hai praticamente descritto la mia spirale discendente nei cerealidi (da mangiare rigorosamente senza latte, a mano nuda, comu un animale)...
    Comunque gli Special K sono sì i cereali finali, ma oh, saranno le fibre, a me smontano l'intestino.

    RispondiElimina
  31. Io non mangio cereali :D
    Solo pane e caffè ogni mattina!
    Ma se dovessi scegliere mi mangerei i Nesquik

    RispondiElimina
  32. Sono nata e cresciuta con i Frosties, non ricordo lo slogan dello spot, ma ricordo che galvanizzava abbbbbestia :D

    RispondiElimina
  33. Ho cominciato a mangiare cereali a colazione solo da poco, e apprezzo quelli semplici della Mulino Bianco, li metto dentro uno yogurt Muller con dei pezzi di frutta (sciroppata) e devo dire che mi basta per arrivare tranquillo fino all'ora di pranzo.

    RispondiElimina
  34. i Kellogg's Corn Flakes, gli originali, puri e semplici. Sempre odiati con zucchero, cioccolato o qualsiasi altra cosa...

    RispondiElimina
  35. Ma porca puffa! Ma starle dietro Dottore, che ci ha il sacro fuoco scrittorio giornaliero, non è facile, sei lì che vuoi scrivere il tuo doveroso commento al "raschiato dalla tua mente" Sport Billy che già, il radiattivo cuoco atomico, fa bollire una nuova pietanza, subitamente servita!

    Ma è successo anche a qualcun altro? È incredibile! la parabola degli scoppiettanti Kellog's descritta da Le Lanterne!

    Il top erano i Coco Pops (anticipati dai Rice Krisbies)... Ma io ho dovuto abbandonarli, perchè sono così zuccherosi, che mi fanno venire l'acne da adolesciente! Giuro! Certi brufolazzi! Alla fine ti concedi gli Special K, come contentino qualche volta, soprattutto col caldo, che puoi mangiarli in latte freddo.

    L'avete mai visto il film dedicato a Kellog "Morti di Salute"?;)

    Seconda domanda, ma gli Special K non sono altro che i fu classici Kellog's Corn Flakes?


    Ma alla fine è un merdaccia anglofila per cui non sono mai andato pazzo. Ho avuto colazioni italiache ben peggiori di queste! Fino ai 25 anni sono andato avanti con biscotti Nipiol nelle tazzone di latte! Ora invece: banana, Actimel, tazzona di latte bollente a base di: un panino all'olio, un delizioso biscotto lagaccio(tipico genovese), un altro bisotto, cucchiaino di zucchero di canna, dolcificante, orzo, caffè, dopo mi magio mezzo frutto di stagione, poi un uovo crudo con tanto di bianco, una spremuta di 3 arance. Poi, dopo questa botta, ad ore prestissimissime al lavoro su autobus e treno, a dormire e scorreggiare. Una vita fascinosa dopotutto. :D

    RispondiElimina
  36. I coco pops pezzotti made in germany del lidl li ha detti nessuno? Quelli hanno tipo il quadruplo del cioccolato dentro,sono dichiaratamente pieni di schifezze,coloranti,plutonio,conservanti che te li fanno scadere tra una ventina di lustri e per di più con la metà del costo di una scatola dei Kellog's ti porti a casa abbastanza cereali per poter riempire un paio di dispense.

    Ci sono pure i fitness Kellog's al cioccolato,che nel latte e caffé sono la morte (anche del ritmo intestinale),ma devi accendere un mutuo per prenderli e non me la sento di tradire il mio solido principio morale per cui la mia colazione debba costare meno della metà del mio pranzo.

    RispondiElimina
  37. Kellogg's Special K con i riccioli di cioccolato fondente senza alcun dubbio. Hai latte, cioccolato e corn flake tutti insieme armoniosamente.
    Sai che potresti esserti inimicato il temibile esercito delle "trentaquarantenni" in ascolto.

    Le funzioni visibili di blogger sembrano funzionare tutte, almeno nei limitati limiti "blogspottiani".

    Speriamo rimanga almeno il link agli archivi altrimenti non potrò più fare il mio amatissimo necroposting di tanto in tanto :)

    messaggio subliminale: woooooordpreeeeesssssssss.

    RispondiElimina
  38. Durante la giovinezza me li sono girati tutti i cereali. Dai Kellogg's normali, ai Frosties, dai Coco Pops, ai Rice Krispies. Passando per le ciambelline al miele (di cui non mi sovviene il nome), le barchette di cioccolata, svariati altri prodotti simili della Nestlé. Ora che sono maturo, ogni mattina non mi separo mai dagli All-Bran e il loro fantastico gusto segatura. Da bambino, chiaramente, non li cagavo di striscio. Adesso non posso farne a meno. E anche l'intestino, rumorosamente, ringrazia.

    RispondiElimina
  39. Da piccola Coco Pops ( ma si chiamavano così allora? O oggi? O in un tempo intermedio? Argh!). Ora preferisco gli Special k o i Kellog's, semplici e nel latte extrabollente. Sono una che va controcorrente :D

    RispondiElimina
  40. Kellog's extra cioccolato e nocciole.

    period.

    RispondiElimina
  41. Voto per le barchette con l'orso davanti della Kellog's (il nome non me lo ricordo, anche perchè era arrivato un punto in cui cambiava ogni 3X2)...Tra l'altro esistono ancora?
    Provo amore/odio invece per i Choco Kraves...Potrei riuscire a divorarne anche una busta intera come snack, ma la polvere fluorescente che ti lascia sulle dita è come un marchio che sancisce la tua colpevolezza (e in questo caso non vale il "se non ti lecchi le dita, godi solo a metà").

    RispondiElimina
  42. Onestly, i Coco Pops mi sono rimasti nel cuore da tempo immemore, l'anima gemella del mondo della Colazione con gli Animali da Confezione.. L'amore quello vero, che ritorna anche dopo i periodi di pausa in cui mi sono concessa incontri da una botta e via coi Cheerios, i Cornflakes cioccolatosi e sì, pure coi chicchi di riso bianchi dei tre gnomi del Sert.
    Coco Pops, sempre, anche quando hanno cambiato nome ma solo per chi li vendeva (che io son sicura, nessuno dei cosnumatori ha smesso di chiamarli col loro antico/tornato nome).
    Ammetto però che gli Special K mi hanno sorpreso, hanno un retrogusto prepotente.. Secondo posto, ma solo per la questione affettiva succitata.
    Io rimango comunque dell'idea che Il Cereale Perfetto, quello coi controcacchi, come requisito essenziale debba avere la capacità di essere strabuono (se non migliore!) anche senza latte e i suoi derivati.

    Viceversa, chi per me può andare a farsi friggere è la Nestlè e le sue cacchine di coniglio polverose, o l'orso vestito da sudista con le sue barchette di ciocco-squifo che si aggrappano al palato (che poi tipo, non erano le stesse che proponeva un cane marrone con la faccia babbea? Va beh.).
    I cereali son cose serie, non è che solo perché sei una bestia di Cartoonia puoi spacciare la tua roba nelle tazze della gente così, come se nulla fosse.

    RispondiElimina
  43. Comunque ricordo la fantastica parodia alla Kellog's Kakka, in quella meraviglia fumettistica dal nome Greyshirt: Indingo Sunset

    http://www.fumetto-online.it/images/fumetti/MAGIC%20PRESS/00052GRIS0001.jpg

    I BUON GUSTONI!

    RispondiElimina
  44. Io non mangio molti cereali, ma quando li mangio mi faccio male XD.
    Dopo essermi disintossicato anche io dai Kellogg zucchero-glassati (Anche a secco senza latte a manciate), ho praticamente smesso.
    Quando mi voglio far male e la gola prende il sopravvento di fronte a offertissime tipo paghi 1 prendi 2 ecco che mi fiondo sui miei preferiti muesli con fiocchi di cioccolato: i Quaker Cruesli (nome abominevole), roba da drogati: http://www.tamtamofferte.com/imgs/prodotti/39618.jpg

    RispondiElimina
  45. io non ho mai avuto l' abitudine dei cereali.. in effetti non ho mai avuto l' abitudine della colazione, ma da bambino pensavo sempre " se facessi la colazione, mi piacerebbe farla con i cereali, tipo film americano"..

    RispondiElimina
  46. La mia donna è abbonata agli Special K. Tipo 10 confezioni ogni due settimane.

    Io mi sono drogato di Cheerios ai tempi delle medie, complice il Trofeo Topolino ospitato nella mia cittadina. Offrivano Maxicono e Cheerios a sbafo, e da buon 15enne cialtrone facevo scorte quotidiane, rovinandomi le papille gustative per almeno un triennio.
    Oggi li aborro tutti, mentre mi mancano terribilmente i Crackers Pavesi glassati allo zucchero (immagino fossero velenosi, sono scomparsi dagli scaffali..)

    RispondiElimina
  47. Il latte non lo bevo da quando da ragazzino, puntualmente, dopo il latte e caffè vomitavo la colazione lavandomi i denti (e già allora ero costretto, perché "fa bene").
    Da allora a colazione sono andato avanti a succhi di frutta, yogurt e soprattutto the.

    Chiusa questa disgustosa parentesi di cui non frega niente a nessuno, ma che serviva per spiegare che i miei non sono propriamente cereali DA LATTE, ma da yogurt o da the (...), mi accingo a votare per il muesli croccante, quello con dentro i pezzi di frutta essiccata, frutta secca, cereali vari e tanta altra roba scrocchiarellosa dentro (mai sopportate le pappazze). Meglio se ai frutti di bosco, la mia dddddroga personale in qualsiasi cosa commestibile con aromi artificiali e non.
    Regia, per favore, una diapositiva.

    Al secondo posto i classici cereali, ma di più se glassati.

    RispondiElimina
  48. Rileggendo, meglio specificare: costretto, perché "fa bene", a prendere il latte, non a vomitare... xD

    RispondiElimina
  49. Voto per i Chocapic.
    Anche perché a metà anni '90 regalavano un libretto con la mascotte bau bau che si sparava una menata onirica sulle origini del cioccolato.
    Soprattutto perché all'inizio del sogno stava per essere venduto come schiavo.

    RispondiElimina
  50. P.S.CHE.NON.C'ENTRA.UNA.MAZZA: interessa?

    http://knowyourmeme.com/memes/subcultures/alternate-universe/photos

    RispondiElimina
  51. Ciambelline al miele, di qualsiasi casa. Quando ero gagno li mangiavo come popcorn.

    RispondiElimina
  52. Attualmente mi garbano moltissimo i Kellogg’s Crunchy Nut... Però in generale i cereali da latte mi piacciono, bene o male tutti. Li mangerei in ogni momento della giornata come se fossero patatine però il connubio con il latte è una delle più grandi invenzioni dell'uomo! Spero abbiano dato un nobel a chi lo ha inventato. Perciò colacena, colapranzo, colamerenda, sono crossover/team-up di pasti molti frequenti nella mia alimentazione! *e il face palm del suo nutrizionista si sentì in tutta italia*

    RispondiElimina
  53. Buonissimi gli Honey Loops (scritto giusto?) Cmq ank'io pendo per gli Special K,provali anke con lo Stuffer ai lamponi (!!!!)

    RispondiElimina
  54. Quando ancora li mangiavo, ero un drogato dei nesquik, anche se salturiamente mi concedevo dei cheerios perche' la pubblicita' mi spingeva a farlo...

    RispondiElimina
  55. Indeciso tra i cheerios e i coco pops

    RispondiElimina
  56. Qualunque genere di muesli crucco con la frutta. O gli Special K (comunque in seconda istanza).

    Fino al passato recente andavo a manetta con quelli pieni di cioccolato e miele, ma inizio a non poterne più.

    RispondiElimina
  57. Frosties. Per i motivi da te espressi. Per gli stessi motivi ora mangio i Corn Flakes, per di più con latte di soia e zucchero di canna.

    RispondiElimina
  58. anch'io da ragazzino adoravo i rice crispies (e il riso soffiato in generale), ma ora sono tornato al mio primo amore: i classici Kellogg's Corn Flakes.

    RispondiElimina
  59. Crunch con latte da bottiglia in vetro...una sensazione provata poche volte la mattina presto (e prima di andare a scuola)!

    RispondiElimina
  60. Da ragazzino, ai tempi delle medie (1995), andavo matto per gli Honey Nut Loops, praticamente i Cherios della Kellog ma molto, molto più buoni

    http://www.thegreatbritishdiet.co.uk/Articles/KelloggsHoney(Nut)Loops.html

    Poi, senza un motivo apparente e come tanti altri prodotti della stessa Kellog, sono spariti dagli scaffali dei supermercati con mia grandissima delusione ;(

    Recentemente ho trovato qualcosa di simile nel gusto alla Lidl:

    http://www.konsument.at/cs/Satellite?pagename=Konsument/MagazinArtikel/Detail&cid=318869855787

    RispondiElimina
  61. Special K con mandorle e nocciole, senza dubbio alcuno.

    RispondiElimina
  62. Foot loops, rigorosamente importati dall'america

    quel concentrato di zucchero tanto concentrato che il solo metterlo in bocca causa carie multiple è la cosa più deliziosa mai inventata da un essere umano

    RispondiElimina
  63. Vado sempre di: Nesquik, Cheerios o Coco Pops.....mi lascio stregare dai grandi marchi xD

    RispondiElimina
  64. Crunchy Nut. Miele e arachidi. Nettamente superiori. A colazione parte mezzo pacco. Ma anche a merenda.

    RispondiElimina
  65. Special K frutti rossi. Amore istantaneo e imperituro. Seguiti dai Cornflakes classici ma con fette di banana aggiunta per creare mappazza goduriosa.

    RispondiElimina
  66. Ma solo io da bambino cominciavo la giornata con un bel paninazzo all'olio ripieno di tonno e maionese?

    RispondiElimina
  67. I'm with Tony the Tiger. They're greeaatt!

    RispondiElimina
  68. un noto attore australiano18 marzo 2012 13:18

    Consumo cereali a colazione solo nei mesi caldi, kellogs classici o se voglio una botta di vita la loro variante ricoperta al cacao

    RispondiElimina
  69. Li ho provati tutti anche io, adesso è da un po' che prendo dei corn flakes classici, di una marca strana mi sembra "pandal" (si trovano all'esselunga), sono molto buoni, croccantissimi poi costano poco e visto che ne mangio 100gr tutte le mattine il fatto non guasta.

    colazione da campioni: 350 ml di latte scremato shakerati con 30 gr di proteine in polvere gusto vaniglia + 100 gr corn flakes

    RispondiElimina
  70. I krave double chocolate. Purtroppo non li mangio sempre perche' sono una bella botta di zuccheri ma sono di gran lunga i miei favoriti.

    RispondiElimina
  71. Kellogg's Coco Pops con le palline bianche e nere. Buonissimissimi!

    RispondiElimina
  72. Non potendo bere latte, e se studiaste un pò di dietologia capireste che sarebbe meglio anche per voi, mi accontento degli Special K con latte di soia (o bevanda alla soia come la UE ha recentemente imposto - non sia mai che si offendano le vacche.)

    RispondiElimina
  73. Come ogni anno mi accingo a fare il passaggio dalla colazione invernale (Caffèlatte + abbracci o briosche al cioccolato) a quella estiva.

    Nel tempo sono passato da:

    Cornflake classici + latte freddo con mix nesquick e nescafè.
    Cornflakes classici + quelli al cacao al 50/50, latte freddo.
    Special K + fragole e banane a pezzetti, sostituiti dagli Special K frutti rossi quando non si trovano le fragole.
    Muesli vari.
    Quest'anno ho le idee confuse.
    Per Vincent il latte di soia?! come si fa a chiamarlo latte...ha ragione l'UE.

    RispondiElimina
  74. Gardus, come darti torto... E' che da quando ho scoperto l'intolleranza per il galattosio più che per il cianuro ho rivalutato quella bevanda, piuttosto che dimenticarmi l'esistenza di una cioccolata calda.

    RispondiElimina
  75. Premettendo che non sono tanto un tipo da cereali (preferisco più inzuppare una striscia di Rigoli nel caffelatte piuttosto), devo dire che i Kellog's Extra con cioccolato fondente belga e nocciole, non mi dispiacciono affatto.

    RispondiElimina
  76. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  77. Da bambino amavo:
    1) Frollis Pavesi.
    2) Latte e Bucaneve.
    3) Rice Krispies.
    Menzione anche per lo Sprint.

    Oggi senza quei sapori la vedo dura far colazione. Tutto sembra aver cambiato gusto, colore e consistenza. Ma la globalizzazione non mi avrà mai.

    RispondiElimina
  78. Ahaaa!!!!
    Anche oggi ho saltato la colazione, leggere certi commenti mi fa impazzire.

    RispondiElimina
  79. Gli Special K sono ottimi, anche io nutro una passione smodata per cereali + latte freddo senza zucchero. Però...
    Però quando scopri i Kellog's Extra con cioccolato fondente belga e nocciole, la tua vita fa un salto mortale triplo carpiato arrotolato.
    Fa niente che un cucchiaio di quella roba pesa 130 grammi, che la scatola ti dura non più di 3 giorni (ché a dar conto a loro e mangiarne 30 grammi al giorno, non riesci manco a vederli nella tazza) e che costa doppieuro rispetto a quasi qualsiasi altra scatola di cereali: il piacere di quei cereali agglomerati in cubotti extracroccanti anche dopo 10 minuti a bagno nel latte, la nocciola e il cioccolato fondente che ti esplodono in bocca in un effetto bacioperugina a primo mattino, ripaga di qualsiasi cosa.
    E poi, vuoi mettere il gusto di fare colazione con qualcosa di colorico quanto e forse più di una bomba fritta al cioccolato spacciandola per qualcosa di sano e genuino? :D

    RispondiElimina
  80. Sui cereali c'è tutta una storia di sapori, colori, gusti e mascotte così vasta, ed è una tristezza per me passare davanti gli scaffali di qualsiasi supermercato e constatare tristemente la pochezza dell'offerta della distribuzione italiana.
    Nei miei anni di vita credo averli provati tutti: i miei preferiti sono sempre stati Frosties, Coco Pops, Cheerios, Nesquik e Chocapic. Non mi sono mai piaciuti gli Smacks anche se avevano la mascotte più cool: la rana Dig'Em.
    Il mio più grande rimpianto è non aver provato i Trio della Nestlè (caramello, miele, vaniglia) che come testimonial avevano niente meno che Qui, Quo, Qua!
    Recentemente sono entrato nel mondo dei cereali d'importazione: tesori ingiustamente ignorati dalla distribuzione nazionale ufficiale che arrivano direttamente dagli USA.
    L'unico inconveniente è che una scatola te la possono far pagare anche 8 euri, ma per certe chicche ne vale la pena: così sono riuscito finalmente a mettere le mani addosso ai leggendari Froot Loops (ciambelline agli aromi di frutta variegata, che fortunatamente non fanno a cazzotti col latte), che sono diventati i miei preferiti in assoluto, seguiti dagli Apple Jacks (come i Froot Loops, ma dal sapore Mela&Cannella), entrambi della Kellog's (questi ultimi li ho anche recensiti sul mio blog: Doc, mi concede di mettere il link, please?), poi ci sono i Lucky Charms con i suoi marshmallow colorati e i Cookie Crisp, a forma di cookies con tanto di microgocce di cioccolato...
    I miei prossimi obiettivi, poi potrò anche morire in pace, saranno Count Chocula e Frankenberry!

    RispondiElimina
  81. Col sapor di cioccolato rende il latte prelibato!
    Nesquik

    RispondiElimina
  82. Marko: sei autorizzato solo se mi dici tipo subito dove posso comprare quelli al gusto di mela e cannella :D

    RispondiElimina
  83. OT: Il nuovo DNS di "Blogger" é veramente amabile, soprattutto per il fatto che ti nuclearizza tutti i "quickedit" del blog, che son tanto comodi...

    Fortuna che un /NCR risolve tutto! :D

    RispondiElimina
  84. Marte, veh? Ho risolto, per ora, con un redirect forzato sul .com di chiunque visiti il blog dall'Italia.

    Così tornano il quick edit e tutto, i like vecchi di FB e tutto il resto. Se vuoi saperne di più mandami una mail che ti spiego.

    RispondiElimina
  85. Grazie mille Doc...

    http://markosreallife.blogspot.it/2011/07/gourmet-corner-apple-jacks.html

    I cereali d'importazione li trovo da Castroni, una catena di negozi molto famosa nella capitale, nata come torrefazione di caffè ed in seguito ha iniziato a vendere generi alimentari da tutto il mondo. Oltre ai suddetti cereali si possono trovare anche bibite come la Dr. Pepper, la Cherry Cola e altre...

    RispondiElimina
  86. Castroni è un mito delle torrefazioni a Roma!

    Io una specie di Fruit Loops l'ho comprata al Lidl, e in effetti nel latte sono una bomba, li facessero anche mela e cannella mi ci drogherei! Devo controllare.

    Comunque anni fa c'era una qualche marca che produceva cereali alla cannella con pezzettini di mela disidratata, ma non ricordo se fosse sempre la Kellogg's :(

    RispondiElimina
  87. Arrivo tardissimo ma non mi esimo!
    Previa sperimentazione di TUTTE le marche che sono passate per gli scaffali negli ultimi 20 anni (Nesquik, Cheerios, Chocapic, Chocos, Coco Posp/Rice Krispies, Muesli vitalis, quegli altri con lo squalo della Nestleé, quelli con Qui Quo Qua che vatteli a ricordare, quelli col cane, sempre Nestlé, che plagiavano a scena aperta i Chocos, Frosties, la conclusione è che lo scettro se lo meritano i Nesquik.
    Affezione, certo. Ma anche la capacità di stare nel latte qualche minuto senza diventare un pastone, una dose di cioccolato umana, consistenza adeguata (neppure cemento come i Chocos), non dolcissimi cone Cheerios e Frosties, non insipidi come gli Special K e adattabili anche a dolcetti vari come guarnizione e ottimi nello yogurth, soprattutto quello alla vaniglia.

    RispondiElimina

I commenti anonimi vengono eliminati dai filtri antispam e, nel caso superino i filtri, irrisi ed eliminati uguale: non usateli.

Related Posts with Thumbnails