mercoledì 12 ottobre 2011

39

Dark Souls, PES 2012 e Rage: che tipo li stai giocando in questi giorni

Un'altra infornata di videogiochi in questo autunno che incede con lentezza indicibile e ora che Batman: Arkham City l'hai finito già da troppo tempo ti sta anche un po' sulle palle, diciamolo. Comunque: oggi il menu della signora Cesira, giù alla mensa, presenta un pallone sgonfio, uno sparatutto che fa di tutto per non sembrare uno sparatutto (senza riuscirci) e il gioco più bastardamente bastardo, duramente duro, bestemmiogenamente bestemmiogeno che si sia mai visto. Eppure bellissimo […]
PES 2012
Dai, con PES 2012 facciamo presto. Tornare a giocare sui campi Konami dopo settimane di FIFA è come rimettersi a guardare il TG1 di Minzolausen dopo settimane di un telegiornale vero. Sono due giochi ormai, dicevi l'altra volta, neanche più tanto comparabili. Qui manca tanto, troppo, ed è un peccato, perché alcune delle cose che ci sono sono migliori rispetto alla concorrenza canadese (e no, non stai parlando delle facce ma dei filtranti, cazzo. I filtranti). PES va bene ormai giusto per una partitella con i vecchi amici pessari, in ricordo dei vecchi tempi, di quando si stava meglio quando si stava meglio. Preferibilmente gomito a gomito, al limite anche online: se non ne avete, il sottoscritto lo trovate su Xbox Live a orari improbabili (sempre docManhattan4). Basta farsi una ragione dei compagni di squadra stupidi o dei portieri, che sono delle pippe astrali con i guanti saponatissimi. Sulla scala W.P.H.E.E.G.A.®?
Un 2 su 5. 2 e mezzo se gli amici portano la pizza
Il gadget: la maglietta ufficiale. Col 55 di Nagatomo, ovviamente
RAGE
Di Rage avrete magari letto in giro che è un incrocio tra un GdR e un vecchio sparatutto id Software. Ma se l'avete letto fate finta di nulla, perché è una puttanata. Rage è e resta un incrocio tra uno sparatutto id e uno sparatutto id. Con giusto un tocco di sparatutto id.
Non sono certo le quattro missioni alternative che ti rifila a tradimento un NPC a fare un GdR, così come non basta far stringere il resto per infilarci spostamenti e gare a birra e salsiccia su dune buggy e macchinine armate - che sembrano prese di peso da un gioco di guida off-road per morti di fame - a cambiare la natura di un gioco che è id (qualora non si fosse capito) fin nel midollo binario. Il free-roaming risicato e tutto il resto sono solo montagne di cartone, allestimento scenografico, portaombrelli. Quel che conta sono le armi, i predoni da prendere a fucilate in faccia in mezzo ai corridoi di una palazzina abbandonata, i boss da tirare giù con il lanciarazzi. Ed è quello, sostanzialmente, il problema.
In sette, otto ore di gioco non hai trovato un singolo momento particolarmente galvanizzante. In compenso ti si sono presentati ordinatamente in rassegna: a) un vergognoso aggiornamento delle texture in tempo reale, con gli scenari (di per sé spesso d'impatto) che ti si costruiscono attorno appena giri lo sguardo, come in una versione 3D e in soggettiva di Leaderboard per Commodore 64, b) parecchie armi mosce, spompatissime, belle senz'animal, c) alcune animazioni ragdoll pezzenti. I personaggi, i vari NPC di questo solito futuro alla KenshiroFalloutMadMax posteucalyptus, in compenso, hanno spesso e malvolentieri un design azzeccato e in media le missioni - che sono di due tipi: vai lì e ammazzali tutti oppure vai lì, ammazzali tutti e ricordati di trovarmi questa cosa - sanno essere un minimo divertenti. Emozionivery zero, ma il minimo sindacale di divertimento sparacchino, beh, quello ci sta. Prima di chiedere com'è la storia, ricordatevi che stiamo parlando di un gioco id.
Diciamo tresucinque
Il gadget: il wingstick a scatto, che se a uno lo becchi in fronte fa pure male davvero
DARK SOULS
Un anno e mezzo fa, più o meno, andava di moda definire il precedente Demon's Souls come ungiocodifficilissimo. Il che non era assolutamente vero. Perché sì, Demon's Souls era un gioco impegnativo, potenzialmente frustrante, quello che vuoi. Ma affrontato nel modo giusto non era per niente difficile su una scala da zero ad Alien Soldier per Mega Drive: scelto il nobile, affinata la magia e pompato un po' il personaggio, i boss venivano giù come birilli e qualsiasi forma di vita ostile di Boletaria finiva schiacciata in una grande opera di esportazione della democrazia a suon di calci in culo. Dark Souls, invece… beh, niente: Dark Souls è DAVVERO un gioco difficilissimo.
Un titolo in cui perseverare significa avere innanzitutto una grande capacità di autocontrollo. E un discreto tasso di masochismo. In cui sin dalla prima mezz'ora di gioco, se imbocchi il sentiero sbagliato e decidi per esempio di scendere giù lungo una collina anziché risalirla a mezza costa, sei morto. Sei morto mille volte. In cui anche quello che sembra esserti d'aiuto, che appare come un osso da brodo lanciato dai sadici sviluppatori From Software (metti: i falò per salvare la posizione), ha un prezzo da pagare altissimo. Da pagare in incoolate (metti: tu salvi e ti curi, ma tornano al loro posto belli freschi anche tutti i nemici di quella zona già presi a roncolate). In cui ti ritrovi a chiederti se uno sviluppatore possa arrivare a tali livelli di bastardaggine, e la risposta è: "Sì. E non hai ancora visto quello che c'è dopo l'angolo". In cui a un certo punto, nella merda per come sei nella merda, preghi, speri, promitti e iuri che qualcuno venga a darti una mano, e la risposta è: "Suca".
"Dei conti se ne occupa mio zio Antunello, fiiiiit!"
Eppure, nonostante questo, ma forse anche e soprattutto per questo, Dark Souls è un gioco di rara bellezza. Pur con le sue magagne, con i nemici che una volta abbattuti ti ruzzolano budinosi attorno ai piedi, con il frame-rate che ogni tanto esce a fumarsi una paglia, è un gioco che punisce ma appaga, un mondo in cui quando arrivi a esplorare una nuova zona ti senti un drago. Anche se non come quel dragone rosso enorme che sta venendo a romperti il culo: un drago. Così, metaforicamente parlando. Foglie.
Il che ti mette in una posizione piuttosto particolare, perché è forse la prima volta, da quando hai deciso trent'anni fa che da grande volevi fare il videogiocatore affascinante e bellissimo, che apprezzi molto un titolo del quale mentre ci giochi non pensi Uh, bravi questi tizi che l'hanno fatto. No. Pensi Mavaifareincoolotuequelladsoccoladituamadre. Solo che in questo caso, uh, è tipo un complimento. Davvero.

5/5. Per le femminucce del videogioco, invece, sempre 5/5. Magari imparate
I gadget: lo zippo zingaro, da accendere strofinandolo sulla gamba del jeans come si usava nel '91. Abbinato alla magliettina simpatia, che è questa
e che va indossata con una mano sola, perché l'altra è impegnata


39 commenti:

  1. RAGE mi puzzava tantissimo dopo aver visto un trailer solo. Grazie per la rece Doc, spero che cali un po' l'hype che gli han costruito attorno!

    Dark Soul... sbavazz' senza freni! Anche se devo ancora finire Demon's. Il che vorrà dire 2012 senza dubbio, ma sarà mio fra le mie manine appiccicose! La maglietta è una chicca, un po' da alternativi sballoni, ma una chicca! :D

    RispondiElimina
  2. Rage l'ho evitato così, a pelle e a quanto pare ho visto giusto. Dark Souls invece è la cosa che mi fa bestemmiare di più in assoluto dai tempi dell'Omega Weapon di Final Fantasy. Una roba da tirare il pad fuori dalla finestra (o dentro il televisore), obiettivamente un gran gran gran gioco però

    RispondiElimina
  3. Beh, che dire...

    Rage
    Carmack deve morire di morte morta (e lenta)... che cavolo, su pc Rage è qualcosa di abominevole: texture demmerda che non vedevo tipo da Half Life UNO, caricamenti delle suddette in tempo reale (nel senso che te ne accorgi mentre giochi perchè ti poppano sul muso), crash assortiti.
    Peccato perchè l'atmosfera non è male e l'engine riesce comunque a mostrare scorci niente male.
    Ah, il gioco è un fps e poco altro, con missioni e gare in auto.
    Non male ma nemmeno chissà cosa.
    Voto personale 7. Senza crash 8.

    PES 2012
    Non pervenuto.

    DARK SOULS
    Sei morto cit.
    L'ho reiniziato almeno due volte, complice pure il meltdown della PS3.
    Su Demon's c'ho buttato qualcosa come 250+ ore, per cui mi sentivo in qualche modo "preparato".
    COL CAZZO.
    In Dark arrivano calci rotanti nelle gengive ad ogni piè sospinto, ad un certo punto ho passato una classica porta di nebbia e mi sono ritrovato a tu per tu con un minotauro alato incazzatissimo (tipo Zodd di Berserk) che non ho fatto in tempo a dire ciao che ero già concime.
    Ci piace.
    Voto personale 9

    RispondiElimina
  4. Dopo la passeggiata di salute con Mini Ninjas, ci vuole un po' di torrone, direi che si può prendere questo Dark Souls, anche perché non fanno altro che consigliarmelo!
    Ma prima passo in edicola a prendermi un bel calendario, quello con i nomi di tutti i santi...

    RispondiElimina
  5. Così per curiosità Doc, ma a Dark Souls ci giochi sulla Ps3 o sulla Xbox360? Sarebbe bello farti un'improvvisata, a sorpresa, magari alle spalle, mentre sei impegnato :D

    RispondiElimina
  6. Su PS3. Ma tanto, da quel che ho capito, non c'è modo di organizzare una partita in multi (coop o vengo a romperti los cojones) con qualcuno che conosci.

    RispondiElimina
  7. Sharunas, usa l'opzione Nome/URL o loggati. I commenti anonimi, come scritto OVUNQUE IN CORPO 200, "non sono graditi e verranno eliminati".

    RispondiElimina
  8. dark soul doc allora lo consigli?
    ma su che piattaforma gira meglio ps3 o xbox ?

    RispondiElimina
  9. Rage non è altro che una mega "clonata" riuscita male di Borderlands, gran gioco invero. Dark Souls forse, ma forse lo giocherò, Battlefield 3 e Gears permettendo.

    p.s. la vedo online mazzolarsi i cosiddetti a Pes e provo un solidale senso di vuoto.Sempre su Pes, metafora minzoliniana da 10+!

    RispondiElimina
  10. per quanto riguarda batman alla fine com'è? soprattutto la mappa è grande?

    RispondiElimina
  11. chiedo scusa a doc per l'irruzione anonima

    ripeto la mia richiesta sperando che in questa modalità sia un pochino meglio accetta

    quali parametri usate per misurare la difficoltà?

    mi spiego: se la difficoltà consiste nel pensare, provare a trovare soluzioni, ripetere più volte lo stesso percorso modificando il proprio aproccio, controllare i nervi e limitare la sfocatura della vista bestemmiando con moderazione, allora il gioco fa per me e non mi spaventa

    se invece si tratta di annodare le proprie dita o possederne quante i tentacoli di una piovra, o di coordinarle come una one man band che mentre suona il tamburello il banjo e la grancassa col piede con il gomito si gratta le palle
    allora mi arrendo
    ché io sono tornato ai videogiochi dopo lungo iato nel quale si è passati dal videogiocatore con due dita (magari uno era il pollice opponibile e l'altro il dito a cui opporlo, ma sempre di homo presapiens si trattava) all'epoca dei controller bicefali
    e ancora mi sento un pesce fuor d'acqua...

    ciao, grazie
    e w l'antro!

    sharunas

    RispondiElimina
  12. Rage solo che era uno sparatutto ID già lo avevo bollato come cialtronata, e nonostante i voti regalati dalle solite riviste non sono mai stato convinto del contrario....e ho avuto ragione ;)

    Pes non ci gioco dalla ps1 e ci sarà un motivo

    Dark souls: premetto che demon souls non lo ho finito perchè, nonostante sono andato MOLTO bene fino a un certo punto, al secondo livello della palude velenosa mia ha rotto le balle.
    Che mi avvelena ogni 5 secondi con tutto che ho l'armatura da ninja e l'anello...e che palle, ma come le calcolano le probabilità degli eventi?
    Avrei come livelli da fare quello e quello degli scheletri (hai detto cazzo :D) e poi ho finito....ma francamente mi ha rotto le balle soprattutto perchè è un gioco pieno di bug e con un AI completamente idiota (i nemici non sono intelligenti, sono "solo" iperpotenti rispetto a te mezza scartina....a meno che non ti metti a farmare così ripassi dopo).
    Poichè trovo abberrante stare li a guadagnare zilioni di anime ripetendo all'infinito le stesse 4 cose e killando a tutto spiano mostriciattoli scarsi fino a che sono "abbbastanza figo" da andare rompere l'ano a quelli più forti lo ho mollato, che per me il GDR è un altra cosa, questo è più un MMORPG, genere che francamente odio con tutto il cuore.
    La cosa che trovo MOLTO bella del primo era ed è l'online, veramente geniale, anche se purtroppo popolato dai soliti bimbiminkia powa col personaggio di centomilionesimo livello e tutti gli oggetti sbloccati con le guide...che vaffanculo io non en ho letta una a parte i consigli del doc e sono andato benissimo avanti da solo (sicuramente perdendomi gli oggetti o gli incantesimi più sgravati)

    Penso che il suo seguito dark souls abbia una struttura ancora più abberrante e che invita al farming per andare avanti...i fottutissimi falò.
    ora io individuò un falò con dei mostri alla mia portata vicino, mi metto li dieci giorni a killarli e ressarli e poi vedi come ti vado avanti "tranquillo" (per modo di dire)....ecco io trovo questa meccanica veramente abberrante e alla lunga mi allontana dal gioco, perchè mentre fino agli inizi il farming può essere modesto....dopo diventa preponderante e mi scassa troppo le balle.
    Dovrei assumere un bimbominkia cinese che lo faccia al posto mio e poi giocarmi le fasi interessanti del gioco, allora si :D

    PS
    Il doc è stato buono e non vi ha detto che GLI INCANTESIMI SONO LIMITATI PER NUMERO, cioè tra un falò e l'altro dove vi ricaricate avete un certo numero di lanci per ogni incantesimo, finiti i quali...AUGURI :D
    Addio nobile pompato ;)

    RispondiElimina
  13. wargarv: ma i pirletta attorno ad alcuni falò, soprattutto all'inizio, non danno una cippa. No farming :(

    nizzo90: venerdì esce PlayGen. Non facciamo i furbi ;)

    sharunas: brau. La difficoltà di Dark Souls non ha niente a che fare con la coordinazione mano-occhio. DS è un gioco semplicemente bastardo. Sali una scala? Ti piomba addosso un macigno. Morto. Imbocchi una porta? Dietro ci sono due nemici ninja che ti infilzano. Morto. Combatti con un paio di scheletri? C'è un terzo, lassù in alto, che ti riempie di frecce. Morto. Morto. Morto. E' l'apoteosi del trial & error, solo che il rapporto tra errore e successo è di millemila a uno.

    RispondiElimina
  14. DOC



    abbi pietà, so che con la giocabilità ha a che fare come i cavoli a merenda, ma io sono uno di quelli che ai giochi di calcio si esalta soprattutto a giocare con le nazionali.

    Una cosa che negli anni mi ha fatto preferire generalmente PES era la possibilità estrema di personalizzarlo (mageli, giocatori, rose...). Cosa che una versione potevi portarla avanti se non all'infinito almeno per 3 annetti buoni, anche, volendo. FIFA invece è sempre stato più il "prodotto finito" da cambiare però praticamente ogni anno.

    Ora come stiamo messi? Il parco nazionali di FIFA è stato implementato o son sempre quelle 40 squadre lì, circa (e con lacune nelle licenze clamorose, congiunte all'impossibilità di editare le maglie)?

    Solo curiosità personale eh. Che so che non dovrebbe essere questa la discriminante per giudicarli.

    RispondiElimina
  15. "lo zippo zingaro, da accendere strofinandolo sulla gamba del jeans come si usava nel '91"
    LOLLE. Doc, quello lo metti in palio al prossimo concorsone, sì?

    RispondiElimina
  16. Rage lo sto giochicchando. Ma io con il marchio ID sono frocio, quindi faccio poso testo.
    Non concordo con la storia delle texture, però. Il gioco lo hai istallato?

    Dark Soul l'ho preso. Ci ho giocato due ore.
    L'ho messo via.
    Devo essere buono a pacifico per giocarci.
    Come con Demon Soul.
    Buono e pacifico.
    Tranquillo come un piccolo Fonzie.

    RispondiElimina
  17. Per quel che mi riguarda, Doc hai stravinto l'internetto!!!
    Da quando ho scoperto questo blog, tutti gli altri siti che leggevo di solito sono passati in secondo, terzo e anche quarto piano. C'ho messo quasi un mese e mezzo per leggermi tutti i millemila post e (quasi tutti) i commenti. In pratica l'ho visto crescere :)

    Complimentoni davvero per il blog!
    Ah va da se che mi prenoto già da ora per il prossimo contest per i 3 miGlioni, ad occhio e croce tra una settimana. :)

    RispondiElimina
  18. Robin: suggestivo come criterio di valutazione per un gioco di calcio :)
    Sul fronte nazionali, PES resta >>>>>>> FIFA (in FIFA 12 sono un po' più dell'anno scorso, ma comunque pochine)

    RRobe: eh. Su PS3, quindi con l'orchiclastica installazione obbligatoria iniziale. C'è una qualche installazione opzionale?

    Barone Birra: bella, guagliò :)

    RispondiElimina
  19. Bho, su 360, con l'istallazione, problemi con il caricamento delle texture ce ne sono pochi.
    Non più di Gow 2, perlomeno.

    RispondiElimina
  20. RAGE mi interessava (sai com'è, visto lo sviluppatore) ma me l'hai un pò screditato, mi sa che passo.
    Per quanto riguarda dark souls, prima ero in dubbio, adesso sono quasi-quasi-sicuro che non lo comprerò manco per il cazzo, ma forse un giorno... PES, come tutti i giochi di calcio, può benissimo rimanere dov'è.

    Vorrà dire che aspetterò il BIG (letteralmente)ONE, cioè skyrim, che mandare un mago calciaculi con la faccia da drago di komodo a ripulire il castello (o la città) di turno fa sempre piacere.

    RispondiElimina
  21. Io dico solo che ti invidio tantissimo x il wingstick che mi ricorda na cifra l'arma che usava il protagonista di Krull!! Ricordi quel vecchio film?

    RispondiElimina
  22. Il Glaive.
    Era bello pure il videogioco di Krull.
    Che, se non erro, aveva qualcosa d'italiano nella sua produzione.

    RispondiElimina
  23. Amo l'ambientazione post atomica e stavo per lasciarmi fregare dall'hype. Poi ho letto le recensioni e i voti non erano entusiasmanti. La sera vado sul playstation store e mi trovo borderlands a 15 euro compreso di tutte le espansioni... fame placata ;)

    Dark Souls invece mi sta facendo sbavaaareee!! Tantopiù che ho visto la limited edition allo stesso prezzo della regular!

    Troppa roba davvero. E sta arrivando pure Uncharted 3 e Skyrim!!!

    RispondiElimina
  24. E comunque io Demon's Souls l'ho finito, col barbaro, pure io bestemmiando abbestia soprattutto nella palude (ambientazione troppo incasinata) ma senza farmare mai. E buttando pure molte anime dei demoni perchè non sapevo servissero per ottenere gli incantesimi supercazzuti. Molto sta nel trovare anche i "bug" che ti semplificano il procedere. per dire, il primo miniboss dell'isola delle tempeste mi ha seccato una volta, son tornato gli ho tirato le frecce da lontano e lui è rimasto fermo li a prendersele. O il guerriero con gli occhi rossi del primo livello da far precipitare dalla tromba delle scale...

    RispondiElimina
  25. No, no a me i giochi dove si muore troppo non mi piacciono. Già ho poco tempo per giocare, se poi mi devo anche incazzare ogni 5 minuti preferisco fare un pò di straordinario al lavoro. Così posso comprare assassin's creed revelations e sentirmi figo ad ammazzare delle mezze seghe in calzamaglia! :D

    RispondiElimina
  26. Antonio Lucchi: lo sfruttamento dei bug, nei due DS, fa sicuramente parte dell'esperienza di gioco. E' il meno, quando hai a che fare con degli avversari così ostili e stronzi.

    "Vieni, bello. Vieni, che ti faccio precipitare nel burrone a te e a tua sorella, bastardo"

    RispondiElimina
  27. Ecco a me gli Assassins Creed hanno sempre fatto cagare. E mi dispiace un sacco perchè l'idea, le ambientazioni ed il design sono magnifici, ma il gameplay non riesco proprio a mandarlo giù. Il primo l'ho dato via. Al secondo ho dato comunque una possibilità. Ma non mi coinvolge proprio. Avverto la finzione, cosa che in GTA, Red Dead e altri non sento.

    RispondiElimina
  28. Cavolo Rage mi ispirava veramente tanto, anche perché lo vedevo come la fusione di tre dei miei giochi preferiti Fallout 3, Oblivion e per alcuni ambienti nei video Bioshock...

    RispondiElimina
  29. Beh dai un po' di farming li attorno a dove a dove c'è il Falò al borgo dei non morti secondo me si può fare. Ci ho comprato tutti gli ammennicoli che volevo, ammazzando quei 4 poveracci li attorno

    RispondiElimina
  30. Intendevo dire che il farmare attorno ai falò non credo sia una meccanica di gameplay imprescindibile per portare a termine il gioco.

    RispondiElimina
  31. @Antonio Lucchi
    Ammetto che il gameplay fa acqua da tutte le parti, però io libero come in assassin's creed non mi sono mai sentito. Libero di cazzeggiare o di saltare buffamente da un palazzo all'altro, è vero, però è comunque qualcosa che altri giochi non mi hanno mai dato(tranne Infamous). Turist game l'ho sentito definire in un podcast ed in effetti questo è quello che cerco. Se ci fosse un pò più di sfida e dei controlli migliori ne sarei felice.
    Red Dead non so se prenderlo o no, il far west non mi attira per niente.

    RispondiElimina
  32. complimenti per l'articolo su dark souls, era un bel po che non mi pisciavo dalle risate su una recensione.. e poi è esattamente tutto ciò che ho pensato appena ci ho giocato!!! bravo

    RispondiElimina
  33. Non capirò mai l'entusiasmo per Dark Souls (e per il suo predecessore Demon Souls).
    Ok, va bene, è un gioco un po' difficile (ma neanche la metà dei classici per Super Nintendo, comunque). E allora? No, perché l'UNICA caratteristica del gioco è che "è difficile". Basta. Niente trama, niente originalità, niente innovazioni o virtuosismi tecnici o vattelapesca. SOLO il fatto che è un gioco difficile... e basta. Un po' poco perché possa interessarmi.
    Se voglio giocare a un gioco difficile, mi metto a finire Deus Ex: Human Revolution al livello di difficoltà massimo e senza farmi mai vedere da nessuno e senza mai uccidere neanche un nemico.

    E se voglio un bel giocone fantasy, aspetto Skyrim.

    RispondiElimina
  34. L'atmosfera di Dark soul è affascinante, come pure il gameplay dinamico e strategico al tempo stesso.certo bisogna investirci un sacco di ore però il senso di progressione (lenta) mi piace assai.

    RispondiElimina
  35. LUN: La difficoltà non è l'unico punto in quale eccelle. Anzi praticamente tutti i punti che hai elencato sono al top. la trama c'è. Per l'originalità basterebbe anche solo la meccanica del online. Innovazione che te lo dico a fare, tutto il gameplay è innovativo. Ma soprattutto l'atmosfera. Se un gioco prende i voti che ha preso tralasciando i cali di frame rate e altre magagne, o sono tutti stupidi o vuol dire che c'è molto altro. Una magia che trasuda da ogni pixel. Qualcosa che va oltre la tecnica. Come poteva essere in Ico o Shadow of the colossus (che comunque sono micidiali a livello tecnico), la stessa magia che mi fa correre a cavallo per il far west, facendomi dimenticare di stare seduto in salotto davanti a una tv, mentre al contrario giro per Venezia vedendo costantemente la matrice dietro ogni palazzo perfettamente renderizzato.

    Skyrim lo prenderò anche io, ma spero che tu non vada a ricercarci originalità e innovazione.

    RispondiElimina
  36. Che dire.... i casi sono due: o Dark Souls è un gioco totalmente, completamente diverso da Demon Souls, oppure qui c'è qualcosa che non va.

    Io ho Demon Souls; l'ho comprato prima ancora che uscisse in Europa, spinta dall'hype e dalle ottime recensioni e commenti dei giocatori. Ebbene, ci ho provato a giocare, davvero, ma niente: due palle così. Il gioco mi annoia, mi ricorda quasi un mmorpg in versione single player, o un gioco alla Dinasty Warriors.... insomma: uccidi orde di nemici e sali di livello e poi.... e poi basta.
    Con la sola differenza che Demon Souls è difficile, come se poi la difficoltà frustrante di un gioco fosse un vantaggio (e lo dico io che amo i giochi difficili).

    Io non ho visto il gameplay innovativo, non ho visto uno straccio di trama decente, non ho visto nulla. Ora, non ho giocato a Skyrim quindi non posso ancora fare il paragone, però insomma, io a Oblivion ci ho giocato per ore ed ore ed ancora ore, merito anche dei mods che lo innovavano continuamente. E Oblivion è un gioco maledettamente facile, quindi avrebbe dovuto annoiarmi subito.
    Insomma non è la difficoltà a rendere il gioco bello, e lo ripeto, in Demon Souls non ho visto innovazione da nessuna parte. A meno che due scritte sul pavimento lasciate da altri giocatori siano una innovazione.

    Poi bho, sarà questione di gusti. Non è che me la sento di dire che sia una brutta serie, solo, come dire, ho speso per importare nuovo nuovo un gioco dall'estero e poi il gioco in questione mi è parso una schifezza... quindi ancora mi brucia. :P

    RispondiElimina
  37. Scusate ma il fatto che dark souls sia coai fruatrante non dovrebbe essere un difetto???
    Ps niente rece per ace combat ah doc???

    RispondiElimina
  38. oscuropiromante14 ottobre 2011 17:28

    Amo Dark Souls,e Demon Souls è uno dei (pochi)motivi per cui rimpiango di non avere una PS3(e si,ho il botolo360).

    Che dire,Lun ha ragione:è una questione di gusti....nella sua difficoltà DS mi spinge ad andare avanti,per vedere cosa mi attende(ambienti,oggetti,nemici....)mentre Oblivion mi aveva annoiato....molto meglio Morrowind....e speriamo in Skirim.

    Personalmente non riesco a vedere come frustrante DS....Ninja gaiden(sopratutto il secondo,pessimo episodio)è frustrante;quì invece si tratta di impostare strategicamente e con pazienza il personaggio e l'approcio al gioco.

    In ogni caso,menomale che c'è enorme varietà di titoli;nessuno fa contenti "tutti"ma suppongo che "tutti"ne trovino almeno uno che li appaga.

    RispondiElimina
  39. comprato difficile ??? e riduttivo zio cantante ieri pome srò morto minimo 100 volte ma che caxx



    cmq in alcune cose e poco chiaro:( come mazza entri nella partita di uno o chiedi aiuto?

    RispondiElimina

I commenti anonimi vengono eliminati dai filtri antispam e, nel caso superino i filtri, irrisi ed eliminati uguale: non usateli.

Related Posts with Thumbnails