sabato 24 settembre 2011

85

Saturday night sondaggismo: il supercattivo dei fumetti definitivo

Dai, su, veloce ché c'hai da fondere la PS3 con sappiamo cosa (tanto è quella redazionale, sai che ti frega). Questo sabato c'è da scegliere il supervillain più meravigliosamente bastardo, genuinamente malvagio, epicamente epico di sempre. Ah, si parla di fumetti, quindi SilviePernasconz non vale: non facciamo i simpatici come al solito [...]

Sai il casino a bere con la maschera
Il che, chiaramente, per te si traduce in una domanda retorica. Perché il tuo cattivo definitivo non può che essere il Dottor Destino. La ragione è molto semplice: in trent'anni di militanza nel club dei fumettovori, ne hai letto davvero di ogni. Quando però pensi a un personaggio che praticamente nessuno è mai riuscito a snaturare, i cui tratti, immutabili, scolpiti nel granito a capocciate, sono rimasti uguali ad allora, ti viene in mente solo la figura di Victor Von Doom. E' un personaggio molto semplice Destino, se ci pensi. Semplice e neanche troppo profondo: è un uomo pieno di rancore (verso il mondo, verso Richards) quanto di orgoglio, borioso e superbo, innamorato solo di una persona. E quella persona è lui stesso. E sua madre.
"Mia maatreeee..."
Qualcuno (un qualcuno nato in Canada e che di cognome fa Byrne) ci ha pure provato ad approfondirne un attimo lo spessore, ad andare al di là del tiranno megalomane che parla in terza persona come un calciatore di Serie A alla Domenica Sportiva. C'ha provato, tirandone fuori anche delle grandi storie, ma Destino è tornato presto a essere uno sguardo truce su un volto sfigurato e sotto una maschera di metallo. Il bello - leggi: lo strano. Leggi: l'incredibile. Leggi: il meravigioso - è che a te è sempre bastato. Destino è l'unico supervillain di cui sempre tutti hanno timore quando appare sulla scena
E per "tutti" intendi "tutti"
L'unico che mai una figura dimmerda, un'umiliazione. E quando pure, niente, si scopre che era un doombot, ci sei rimasto male, Richards faccia di maiale. Destino è sempre lì, alla guida di Latveria, questo piccolo paese poverissimo a un tiro di sputo dalla Symkaria di Silver Sable, là dove si annidano i nemici dell'igiene e gli staterelli inventati dalla Marvel. E' sempre lì, e quando qualcuno gli distrugge il castello Doom, nel cuore di Doomstadt, lui se lo ricostruisce, sprofonda sulla sua poltrona e culla sogni di dominio globale. Questo, oppure se ne va un po' a zonzo nel tempo per le sue scaramucce con Morgana La Fay. Solo perché nessuno dei due ha ancora trovato il coraggio per dichiararsi cotto dell'altro, ne sei convinto.
"Morgana, è il Destino che ci unisce. Mio zio"
Okidoki, a voialtri debosciati. Qual è il vostro supervillain dei fumetti preferito? E - soprattutto - perché? Niente listoni, niente commenti anonimi, e niente supervillain donne, ché di quelle ci occupiamo un'altra volta. Dice: ehi, ma non vale! Che ci volete fare? Così è lavitola.


PS: il bellissimo primo piano di Destino all'inizio del post è di Alex Maleev. Peccato che in quello stesso albo (Secret Invasion: Dark Reign), Maleev se ne sia uscito anche con QUESTO Namor:
(il cugino di Scialpi)

85 commenti:

  1. Restando in tema con il tuo post precedente (a proposito, maledetto tu sia!): il Joker, pochi cazzi.

    RispondiElimina
  2. Quoto bugna e dico anche io Joker, sarà che lo associo sempre a Jack Nicolson in Batman di Tim Burton (quindi benissimo), ma è lui il più Figo di tutti!

    RispondiElimina
  3. Bubba non bugna scrittura predittiva di merda!

    RispondiElimina
  4. Destino è il migliore, non ci piove.

    RispondiElimina
  5. Anche io voto per Destino! Tiene più cazzimma lui che tutti gli altri villain messi assieme!!Comunque a me Namor disegnato da Maleev piace...

    RispondiElimina
  6. Si, Destino è definitivo! Anche Magneto però non è male...

    RispondiElimina
  7. Per quanti ami il Joker, dico Magneto e dato che non sono bravo con le parole vado con una citazione:
    "Like many characters of his era, Magneto did not immediately stand out as someone who would endure the test of time. His powers were relatively unimpressive, his motivations and depth were weak and his costume design… let's face it - the guy wears a bucket on his head. But the archenemy of Charles Xavier has proven over the decades that he's not only worthy of his infamous status, but worthy of a much greater accolade - being the greatest villain ever created. The Master of Magnetism doesn't just operate well along stereotypical bad guy parameters, but can actually sustain engaging, masterful storylines of his own.

    As a Jewish child in Germany during the height of Adolf Hitler's reign, Max Eisenhardt discovered humanity was capable of the worst crimes and actions. What's remarkable is despite seeing genocide first hand and enduring the terror of concentration camps, Max has matured into exactly what took his family and loved ones from him. To protect his kind from the fate of a similar Holocaust, Eisenhardt persecutes any and all humans who dare cross his path.

    Magneto has become bigger than his peers and virtually all of his enemies. It's the sign of a great character when his presence dominates a story and his absence creates a vacuum that cannot be filled by any other. Through his legendary role in Marvel Comics over the years as well as fantastic portrayals in film and animation, it's hard to argue that there has ever been a villain more complex, nuanced, sympathetic and yet irrevocably evil. "

    RispondiElimina
  8. Ozymandias, principalmente perchè non è cattivo manco per un cazzo.

    RispondiElimina
  9. Nonostante di "super" abbia poco io dico Kingpin.Non solo per la sua presenza a dir poco carismatica ma anche per essere il boss finale del picchiaduro sul Punitore.

    RispondiElimina
  10. Il Joker è occhei, ma il mio preferito rimane quel killer psicopatico di Bullseye.

    Il Bullseye col tumore al cervello e le visioni: ricordo i pomeriggi dei miei 12 anni a leggerlo (nella raccolta della Repubblica) e rimanere col magone che ci possa essere davvero della gente del genere in giro.
    Sniff...

    RispondiElimina
  11. Desty Nova di Gunnm/Alita, con la sua mitica frase "io ODIO il secondo principio della termodinamica!"

    Che c'è? Mica c'era scritto "comics", se leggo "fumetti" vale per tutto il mondo, no? ^_-

    RispondiElimina
  12. Hellingen, l'arci nemico di Zagor.

    Perché è megalomane, perché ha fatto qualsiasi esperienza un essere umano possa fare (tipo essere vaporizzato... e provaci tu a imitarlo!), perché è un genio stranamente compreso e soprattutto perché è un pazzo totale che, invece di fare i soldi con i suoi bei robottoni, e viver di rendita come uno Zuckenmberg qualsiasi, manda sempre tutto a puttane per provare a vendicarsi di un cristone con un vestito ridicolo che vive con un ciccio messicano. Ma io dico.

    RispondiElimina
  13. Di getto dico Grifis di Berserk, dotato di un volto angelico e un carisma magnetico ma un uomo disposto a tutto per soddisfare la propria (smisurata) ambizione....mi ha regalato davvero dei gran momenti.

    (certo questo prima che l'autore lo trasformasse in un bambolotto che passa il tempo a fissare l'orizzonte con sguardo intenso)

    RispondiElimina
  14. Mr. Sinister.

    Dall'aspetto ai piani, è il miglior cattivo di James Bond che non è mai apparso in James Bond :P . E viva l'eugeneticalol dei fumetti.

    RispondiElimina
  15. Wolverine, sono settimane che ripeti questo commento (firmandoti anche wolWerine). Io ti ringrazio, il filtro antispam molto meno. Basta così, ok?

    RispondiElimina
  16. Destino, assolutamente, solo qualche mese fa avevo aperto un sondaggio sul miglior cattivo cartaceo(ristretto al solo universo Marvel) e avevo votato lui.
    Un cattivo dotato di un'immensa forza di volontà, e un ego così smisurato da avere la sfacciataggine di rimanere in piedi e a testa alta quando è sconfitto o è al cospetto di entità superiori

    RispondiElimina
  17. Thanos, senza ombra di dubbio.
    O Darkseid, che è lo stesso.

    RispondiElimina
  18. Jan Valker (padre e nemesi, edipo può pure puppare la fava)

    RispondiElimina
  19. Vado un attimo fuori comics ma se il manga,fino a prova contraria, è fumetto anch'esso non posso che cotare Dio Brando.
    Nella prima serie de "Le bizzarre avventure di Jo Jo" è di una scorrettezza e crudeltà che ogni volta leggere certi volumi mi davano il voltastomaco.
    Credo che anche il Diavolo in persona esclamerebbe " e che cazz!!".
    Mi rendo conto che voialtri lettori di comics ammerigani snobbate il manga in genere ma credetemi Van Doom si csgherebbe in mano davanti a cotanta malvagità.

    RispondiElimina
  20. Nagare Akiba di Ushio e Tora.
    Andare dalla parte dei nemici per noia e' una delle motivazioni piuì particolari che abbia mai letto.

    Venom per i comics, invece.
    Sara' anche la risposta da bambino con girella sul cappello,ma era uno dei pochi cattivi che mi risultava simpatico, anche Carnage lo era, ma dire che ti e' simpatico Cletus e' da insani di mente, quindi dico solo Eddie Brock.

    RispondiElimina
  21. scusate l'italiano maccheronico:mi sono appena svegliato dall'ulyimo turno di notte di questa settimana

    RispondiElimina
  22. Chi se lo ricorda Destino pressochè onnipotente in quella cinquantina di pagine dell'indimenticabile saga Guerre Segrete ?

    RispondiElimina
  23. Il nero genio del male per eccellenza rimane sempre Cattivik!! ^^

    RispondiElimina
  24. E' difficile scegliere il cattivo più supercattivo.
    Potrei nominare l'ultimo Norman Osborn di Dark Reign o Kingpin, un vero bastardo che raggiunge sempre il suo obbiettivo (o almeno, il più delle volte).

    Mah, dico Kingpin.

    RispondiElimina
  25. poichè si parla du super cattivi, i manga per me non centrano nulla, altrimenti avrei uyn bel "cattivo" ma non super che mi tengo per la prossima.

    Per questa direi, gettandomi nei comics che non amo assolutamente, Apocalisse, che non è certo un bonaccione e con quei labbroni li vagli a dire qualcosa

    RispondiElimina
  26. Ryo Asuka, l'antagonista di Akira Fudo in "DevilMan".

    Perchè? Perchè è Satana... ;)

    RispondiElimina
  27. Janus Walker da Rat-Man, perchè si (aka "Non l'avrebbe citato nessuno ed è un gran peccato").

    E poi è un cattivo credibile in un fumetto demenziale, per funzionare deve avere una profondità notevolissima. E l'ha.

    RispondiElimina
  28. MAGNETO su tutti....è troppo cazzuto ed è un cattivo con un'ottima motivazione,mmmda farlo semrare quasi un martin luther king serial killer

    RispondiElimina
  29. Anche per me Destino, nessun dubbio a riguardo. Per tutte le ragioni che hai elencato nel tuo post e per un'altra: lui crede davvero che l'unico modo in cui il mondo possa vivere felice è che sia lui a comandare (Non scorderò mai questo incipit:"A Latveria tutti sono felici, perchè così vuole Destino"). Nell'ultima saga dedicata a lui, Doom War, quando va a rubare tutto il vibranio a quel fessacchio di pantera nera, addirittura anche il Dio Pantera riconosce la verità in lui e lo fa passare. MITICO!

    RispondiElimina
  30. Mr. Rictus di Wanted.

    Perché?

    "I don't fuck goats... I make love to them"

    RispondiElimina
  31. Adoro Destino e Dio Brando, ma il mio voto va a Light Yagami di Death Note ( che se fosse riuscito a dominare il Mondo ci avremmo guadagnato tutti ).

    RispondiElimina
  32. cavolo è vero supervillain

    beh in un certo senso Jojo e Dio Brando alla fine acquisiscono super poteri

    Doc è valido o vado di nomination alternativa?

    RispondiElimina
  33. Se vale, dato che di fumetti ne hanno fatti a bizzeffe di guerre Stellari, ovviamente voto Dart Vader, il cattivo migliore di sempre.

    Se invece vale solo ciò che nasce come fumetto/comic/manga, allora il mio voto va al Venom originale (no Ultimate, no cartoni vari, e soprattutto NO Spider-Man 3!). Incazzato, mostruoso e spinto dall'odio per l'Uomo Ragno.
    Alcune delle vecchie storie con Venom ancora oggi mi mettono i brividi.

    RispondiElimina
  34. Salve Doc. colgo l'occasione per presentarmi e farti i complimenti, grande sito.
    per quanto concerne i villain, sarei tentato di dire Venom, sopratutto per negli anni novanta lo avevo sempre visto come un cattivo non poi così cattivo, ma dovendo essere obbiettivo,direi che sicuramente il più grande supercattivo per me è il barone Von Strucker(quello dell'Hydra), sopratutto per quella storia di Millar su Wolverine( mi riferisco a "nemico pubblico"). cribbio, non potevo apparire più nerd di così...

    RispondiElimina
  35. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  36. Edit:
    Per non fare le classiche citazione e non lasciare fuori uno dei fumetti, secondo me, più belli direi Desiderio e Loki di Sandman, che non sono veri e propri antagonisti però.

    RispondiElimina
  37. Non è forse un vero cattivo, né è ben chiaro di che sesso sia, ma direi La Morte in Dylan Dog.

    RispondiElimina
  38. Norman Osborn, Destino sa anche farsi volere bene... Da qualcuno!

    RispondiElimina
  39. Fino a qualche mese fà avrei detto Magneto, ora grazie alla scoperta del magico Geoff Johns dico Sinestro. Che è simile a Magneto se vogliamo, ma reso da Johns è stupendo

    PS: Doc che ne pensi di Doom 2099?

    Dopp averne letto qualche spizzico all'epoca ho da poco deciso di recuperarla tutta!

    RispondiElimina
  40. Di "super" conosco solo quelli Marvel e nemmeno tutti, sono ferrata solo negli X-Men. Quindi la scelta è molto ridotta.

    Il Joker mi affascina ma siccome conosco solo quello cinematografico candido Sinistro. Ecco, lui mi inquieta ogni volta che compare, perché Apocalisse ogni tanto si riesce a gabbare, Sinistro mai. E considerato che potrebbe avere creato in laboratorio la metà dei mutanti Marvel per un piano che conosce solo lui, mi levo il cappello.

    Se The Boys contasse come fumetto supereroistico "serio" candiderei anche il Patriota, primo su tutti. Perché l'unico Super buono è un Super morto.


    Babol

    RispondiElimina
  41. Pede: Doom 2099 mi piaceva molto. Assieme a Spidey 2099 dava un senso a tutto quell'universo, bilanciando cialtronate come Punisher 2099 e (santocielo) Ravage 2099.

    RispondiElimina
  42. @Il Bollalmanacco di cinema: The Boys non sarà il più serio ma sicuramente il più realista. A che numero sono arrivati? Io sono un po indietro.

    RispondiElimina
  43. Mmmhh.... come sempre una domanda bella tosta. Alla fine fra tutti i mariuoli che ho incontrato quando leggevo tanti fumetti il più tosto di tutti mi è sempre sembrato Magneto, che in primis ne ha ben donde per avercela col mondo, poi per sovrammercato possiede un potere che lì per lì pare una puttanata ("si vabbè, il signore del magnetismo, ora t'attacco al frigorifero così mi tieni la lista della spesa!") e invece ti ci va a inventare una miriade di effetti speciali e virtuosismi che fra poco nemmeno il figliuolo di Reed e Sue.

    RispondiElimina
  44. (Volendo escludere tutte le produzioni "radical chic" da Sandman (Lucifero) a Watchmen (Ozymandias))

    Il Joker.
    Tutti gli altri sono solo dei tizi in costume con problemi da medio/alta terapia psichiatrica. Gente che c'avrà anche carisma, ma c'ha anche i suoi bei problemi. I suoi lati umani, le sue maschere.
    La cosa bella del Joker è che non è una maschera. E' la sua faccia. Si potrebbe quasi dire che il lavaggio nelle scorie gli ha tolto la maschera (che tutti indossiamo?) di persona "normale" e ha tirato fuori il male, la follia, il caos che è dentro ognuno di noi.
    Il Joker è il male. Poliedrico, indefinibile, indecifrabile, giustificato dal semplice fatto di essere sempre sé stesso. Capace di essere coerente nella follia, perché la follia garantisce immortalità e si estende all'infinito, in ogni direzione, permettendogli di diventare chiunque vogliamo che io sia.

    Se per caso il signor Alan Moore sta leggendo, io sono disponibile per abbozzare qualcosa, chiami pure dopo le nove che mi trova sempre.

    RispondiElimina
  45. Johan Liebert, da Monster di Urasawa.

    RispondiElimina
  46. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  47. @IlGiubba

    Al volume 11.
    E tutte le volte che esce per me è come Natale (anche se a volte è così assurdo che mi viene voglia di parlare un po' con Ennis per capire se ci è o ci fa)!!!

    Concordo con te sul realismo (spietato), comunque.

    RispondiElimina
  48. Berlusc...aeehhm...Norman Osborn (che gli somiglia molto sotto tanti punti di vista)

    RispondiElimina
  49. Ozymandias, perchè ci ha fatto capire che un cattivo per vincere deve: A)Essere il più intelligente del mondo e B)non essere troppo cattivo... E anche così gli tocca una vittoria dal retrogusto confetto Falqui... Per dire, eh! Il tutto organizzando la più grande supercazzola di sempre!

    RispondiElimina
  50. Ma senza dubbio il Joker. Oltre ai motivi ben citati sopra, il nostro buon Jolly, anche quando sembra che perda, venga catturato, pestato, ecc. non si riesce ad avere la sicurezza di averlo fregato. Un personaggio così, a differenza della stragrande maggioranza dei supervillain ricorrenti, non può fare brutte figure. Anche quando viene acchiappato da Batsy, Joker continua il suo personale sberleffo. Un Magneto o un Von Doom sono schiavi del loro egocentrismo e vengono buggerati ogni 2 per tre anche dai supergruppi più scrausi (già farsi fregare da Richards... vabbé)
    E comunque "The Killing Joke" è un capolavoro assoluto.
    Menzione d'onore per Janus Walker se è concesso.

    RispondiElimina
  51. Il nemico per eccellenza dei fumetti è Hobgoblin...Lui si che era uno che di male si intendeva...Dalla parte di tutti e nessuno, non disdegnava colpire amici e nemici!!!

    Bei tempi quelli delle sue lotte con Spiderman...

    RispondiElimina
  52. Appoggio pienamente scelte come Destino e MAgneto ma il mio preferito rimane sempre Venom! D'altronde credo sia l'unico cattivo dei comics che si rivolge al suo nemico con un "Ti divoreremo il cervello!" Stichezz!!

    RispondiElimina
  53. Mi piacerebbe dire Joker per come viene descritto nei post di chi l'ha votato. Purtroppo non ho letto molto del mondo del pipistrello, lo conosco più grazie a Burton e Nolan (e prima ancora Adam West, ma passiamo oltre...). Quindi non mi sento di votarlo.
    Concordo con il Doc, tra i super il piùbastardo, malvagio ed epico è decisamente Destino.
    Un motivo per tutti, il modo in cui, dopo aver sopportato in totale silenzio una tortura sotto la quale perfino Galactus è morto, uccide una Sue Storm di un qualche futuro che gliel'aveva somministrata e sentenzia sul proprio operato con queste parole: "Ho ripristinato il mio onore. Nulla più."

    PS per chi ha votato Ozymandias: non ci siamo ragazzi, Ozy non può essere eletto a supercattivo.
    Primo, non è un super, è "solo" il più intelligente del pianeta (forse).
    Secondo, e motivo più importante, non è un cattivo. È il (super)eroe per antonomasia. L'unico che ha il coraggio e i mezzi di fare quello che va fatto.
    Nella fredda logica crudeltà e spietatezza del suo piano è racchiusa la salvezza dell'intera specie umana. 6 miliardi di anime al costo di "sole" tre milioni di vite. Il fatto è che, per come è concepito il mondo dell'universo di Watchmen (la guerra mondiale nucleare era praticamente scoppiata), non c'erano alternative. Come arrivano ad ammettere, o almeno accettare, gli altri suoi ex-compagni (Rorschach a parte).

    RispondiElimina
  54. Doom, sticazzi... Bella tosta davvero. Dato però che si tratta di supercattivo "definitivo" direi che non posso che rispondere Thanos come fatto da altri prima di me... Tormentato, abbastanza instabile psicologicamente ed eternamente insoddisfatto. Ma vuoi mettere la soddisfazione di prendere a calci in culo praticamente tutto l'universo marvel... Insieme... Cioè, mostruoso XD

    RispondiElimina
  55. A mio parere preferisco Loki, anche se effettivamente rientra meno nella nozione di supervillain di quanto non faccia Destino. purtroppo credo che nei film siano riusciti a snaturare la natura del personaggio, ma d'altronde i film degli f4 erano cagate pazzesche.

    RispondiElimina
  56. Ma cosa devo dire? Il più cattivo me l'hai rubato proprio tu!
    Victor Von Doom.
    Ha un nome cazzuto ed è il dittatore di un'intera fottuta nazione!
    'nuff said.

    RispondiElimina
  57. Mitchell Hundred, perché quando viene rivelato ti sembra il solito colpo di scena assurdo e fatto solo per stupire, poi rifletti sul suo mestiere e ti senti stupido per non averlo capito da solo! Sorry per lo spoilerone!

    RispondiElimina
  58. @Massy @Jacopo
    Dio Brando e soprattutto Cattivik sono due scelte spettacolari.
    Ma io sono sempre rimasto enormemente affascinato da Raul, o Raoh, insomma il fratello megalomane di Kenshiro, enorme, pressoché imbattibile, irremovibile dai suoi propositi, e che prima dello scontro finale si concede un atto di pietà.
    E poi muore in piedi in posa eroica, risparmiando anche il bisogno di una statua in suo nome.
    Epico.
    E Ken di fronte a lui era solo una scimmia urlatrice del Congo.
    Ecco, l'ho detto!

    RispondiElimina
  59. @ Omoragno: Vabbè, hai ragione... Allora magari voto Dio Brando, uno di quelli cattivi davvero, irriducibile, intelligente, con poteri proprio grandiosi e una certa megalomania che non guasta mai.

    RispondiElimina
  60. "Grant Morrison's graphic novel Arkham Asylum suggests that the Joker's mental state is in fact a previously unprecedented form of "super-sanity," a form of ultra-sensory perception. It also suggests that he has no true personality of his own, that on any given day he can be a harmless clown or a vicious killer, depending on which would benefit him the most." (fonte)

    E questo spiega perché la mia (ovvia) scelta è il Joker.

    RispondiElimina
  61. (Ma davvero c'è ancora qualche antrista che non ha letto Arkham Asylum di Morrison?)

    RispondiElimina
  62. A proposito: sapete che Arkham Asylum fu censurato dalla DC nei dialoghi ( cosa che non andò giù molto bene a Morrison)?

    Vi ricordate quando Joker dice a Batman " a proposito, come stà Robin? Ha già cominciato a farsi la barba?"
    E Batman gli dice " tu schifoso..." uno pensa che Bats gli risponda così per via che Jokey gli ha palpato il sedere una vignetta prima.
    E invece no.
    Tornando alla frase del Joker detta sopra, cambiate " farsi la barba" con "masturbarsi" e tutto acquisterà per magia un senso.

    RispondiElimina
  63. Loki, senza nemmeno pensarci.
    Perché è il signore supremo dei paraculi. :°D

    RispondiElimina
  64. senza nulla togliere a Destino io mi permetto di dire che il norman osborn di marck millar in marvel knigt spiderman di qualche anno fa è l'incarnazione del male più assoluto e della follia più profonda, fino alle ultime vignette dove invece traspare tutto un altro tipo di spessore, norman osborn/goblin è tutto quello che cerco in una nemesi con i controcomesichiamano

    RispondiElimina
  65. Superciuk: uno che rubava ai poveri per dare ai ricchi è il massimo della cattiveria. Lunga vita al Divino Magnus

    RispondiElimina
  66. Un po'controcorrente rispetto a tutti questi villain dei comics io dico Yoshikage Kira dalla quarta serie de "Le Bizzarre Avventure di JoJo". Non mi sono mai affazionato così tanto ad un cattivo, nel finale ero seriamente deluso quando (ovviamente) non riesce a coronare il suo unico obiettivo: condurre una vita tranquilla, senza grosse soddisfazioni nè profonde disperazioni.

    RispondiElimina
  67. venom dell'uomo ragno, nn so xchè però mi piaceva un casino, forse xchè aveva quelle pseudo-ragnatele che altro che l'uomo ragno.

    RispondiElimina
  68. Sono d'accordo su Doom, le sue entrate in scena con minaccia incorporata sono inarrivabili.
    Però preferisco il Joker, perchè tra le mie storie preferite di Bat Man non manca mai...una motivazione profondissima.

    p.s. anche se Magneto...

    RispondiElimina
  69. Carnage....
    che ha più o meno ammazzato(ammazzato, non tenuto in ostaggio o minacciato o fatto crollare un paio di palazzi vuoti.. no no Ammazzato) mezza new york a metà anni 90...

    Peccato che poi l'abbiano rovinato più e più volte con storie mediocri...

    Voto il figliolino di Venom

    RispondiElimina
  70. In effetti il dottor Doom è un grande...

    ...Grande perché da un lato, è assolutamente perfetto come buffo antagonista monodimensionale delle storie per bambini, con quella sua megalomania e il suo parlare in terza persona e il suo abbigliamento ridicolo.
    Dall'altro lato, lo stesso personaggio va benissimo anche per storie mature, in cui la hybris di Doom lo rende un personaggio complesso e quasi un po' filosofico, e in cui la sua goffa armatura diventa un potente simbolo della sua condizione.

    Comunque io preferisco l'interpretazione originale del personaggio, ovvero quella in cui sotto la maschera lui è un tizio normalissimo con appena un insignificante taglietto sulla guancia. L'interpretazione più recente in cui sotto la maschera è un mostro sfigurato, non mi piace, non gli si addice, e poi c'è già Deadpool a cui il ruolo di "sorpresa sotto la maschera" sta molto meglio.

    RispondiElimina
  71. Signori provate a leggervi "The Walkin Dead" e scoprirete che il cattivo definitivo (anche se non super) è "il governatore"!!!

    RispondiElimina
  72. Keyser Söze. ah, no, quello non è dei fumetti. allora, Nedessa (no, sono di parte, e poi chi la conosce???) ok, ce l'ho: Dark Phoenix. Non è una cattica "consapevole", dite? ok, se la caverebbe con l'infermità mentale, lo so, però.... adoro le mistress:)

    RispondiElimina
  73. io voterei assolutamente Destino, perchè è come batman incrociato a iron man, al dottor strange, a pantera nera e a qualcos'altro ancora, ma non si può, nessuno può.
    Destino è l'unico vero eroe del Marvel universe; intende salvare la razza umana dagli olocausti ineluttabili che la attendono dietro ogni angolo ma ostacolato sempre da dei bulletti con una ristretta visione del mondo, lo ha riconosciuto lo stesso dio pantera(beccati questo t'challa).

    Per questo come villain voto il joker: perché è l'unico sano in un mondo di pazzi.

    RispondiElimina
  74. Magneto. Perché ha un suo scopo, un suo metodo. Non è cattivo, ha solo una visione più Darwiniana della media dei rapporti fra Umani e Mutanti.

    RispondiElimina
  75. Tra tutti, Destino è decisamente in cima alla mia classifica Marvel, seguito a ruota (da parte del mondo DC) da Deathstroke & DueFacce.

    RispondiElimina
  76. Senza dubbio: sua crudeltà il sommo Imperatore di Evron!

    RispondiElimina

I commenti anonimi vengono eliminati dai filtri antispam e, nel caso superino i filtri, irrisi ed eliminati uguale: non usateli.

Related Posts with Thumbnails