mercoledì 24 agosto 2011

52

Il ritorno del clone dell'Uomo-Ragno e il nuovo look zingarissimo di Hulk

Zan-zan-zan-zààààn!
Da ieri stai giocando alla morte a PES 2012. Il che significa che, pur nel clima a cuor leggero e bug pesante tipico dei codici preview, ti si va costruendo in testa un'idea molto chiara su quale sarà il gioco migliore quest'anno tra PES e FIFA 12. Ma passiamo pure a parlare dell'ohsantiddio ritorno di Ben Reilly, il Ragno Rosso, il clone dell'Uomo-Ragno. E di come Hulk assumerà in autunno questo nuovo look da giostraio dell'Est. E, ancora, del perché Grant Morrison, quando dice che i comics con i super-eroi dentro sono alla canna del gas, ha scoperto una grandissima bacinella piena fino all'orlo di acqua calda [...]

Quanto vi è mancato su una scala da Zero a Vaffanculo?
Prima della mai troppo vituperata, vergognosa, pessima, pessima idea di One More Day e dell'incasinamento coatto della vita di Peter Parker e del suo passato, la saga in assoluto resa maggiormente oggetto di insulti e sputi nei cinquant'anni di storia editoriale dell'Uomo-Ragno è la seconda saga del Clone. Nettamemente. Per distacco abissale. Con tutti gli avversari doppiati tre volte. Avete presente, no? Quella in cui saltavano fuori di nuovo lo Sciacallo e il suo clone di Peter Parker creato negli anni 70 (oltre al clone malvagio Kaine e... vabbè). Clone che prendeva il nome di Ben Reilly, diventava biondino, si comprava una jacuzzi e indossava prima il costume del Ragno Rosso (Scarlet Spider) comprato da Decathlon e poi quello dello Spider-Man originale. Il tizio che secondo i geniali piani dei capoccia Marvel avrebbe dovuto prendere il posto di Peter Parker come titolare della testata, per sempreforever. 
credici
Questo prima che una salva di pernacchie inducesse la Casa delle Idee a tornare sui propri passi e disfarsi brutalmente del biondino.
Bene. Anzi, male. Anzi, molto male: perché il Ragno Rosso sta per tornare, come reso noto un paio di giorni fa da questa immagine teaser legata a
Spider-Island, la storyline-crossover-sticazzi attualmente in corso su Amazing e altre testate collegate. 
Dice: e che roba è 'sta Spider-Island? Ma no, niente, è una storia che vede per l'appunto il ritorno dello Sciacallo, che invece di crearsi un harem di cloni di Gwen Stacy e starsene per i cazzi suoi ai Caraibi, torna a Manhattan e la inonda di insetti schifosi che fanno venire a tutti i poteri dell'Uomo-Ragno e...
vabbè
Nel frattempo, il resto del Marvel Universe, tutti gli altri eroi che qui vediamo alle prese con questa roba dei poteri di ragno, stanno comunque affrontando anche la maxisaga Fear Itself. Ché ormai con queste maxisaghe non si capisce più chi c'ha la precedenza, chi viene prima di cosa, la continuity a puttane, gli editor evidentemente pure. E sì, insomma, anche se non si vede, tutti questi super-eroi hanno al momento ben altri cazzi, perché un dio asgardiano chiamato il Serpente sta facendo dei casini che non ti dico. Una volta terminata Fear Itself, gli eroi Marvel verranno catapultati a calci in culo in un ALTRO MAXIEVENTO totale-globale-mammamia, SHATTERED HEROES, di cui gira già questa immagine qui:
Perché gli eroi usciranno da Fear Itself tutti ammaccati, sporchi, lacerocontusi, in stato confusionario. 
E Hulk, in più, si farà crescere il pizzetto e prestare le collane da Mr.T.
Ora, se in questo preciso istante state pensando che il fumetto ammerrigano sia ormai prigioniero dell'iperbole, costretto a lanciarsi da grande saga a grande saga, colmando gli intermezzi con un sacco di mezze seghe, sappiate che non siete i soli. A dar manforte a questa linea di pensiero è infatti l'autorevole parere dello scrittore Grant Morrison. 
Lex Luthor Max Brighel Grant Morrison
In un'intervista* alla rollingstòne yankee, Morrison ha spiegato come il fatto che le vendite continuino a precipitare, preparandosi ad affrontare il meraviglioso mondo dei numeri negativi, spinga gli autori a tentare la qualunque. Secondo lo scrittore scozzese, il fumetto di super-eroi ha fatto ormai il suo tempo. E' solo il primo stadio di un razzo sparato verso il cielo, visto che altri medium permettono di veicolare le stesse idee e di sfruttare gli stessi personaggi con maggiore energia. In altre parole, oggi come oggi i super-eroi funzionano molto meglio al cinema che su carta. Una tesi con la quale potresti anche essere d'accordo: bisogna solo vedere quanti Captain America Il primo vendicatore ci verrebbe a costare lo scambio.

*Intervista nella quale, peraltro, Morrison sottolinea questa inquietante ossessione di Alan Moore per le scene di stupro. E beh, è vero: se togli Tom Strong, praticamente in ogni fumetto del maestro c'è ALMENO una scena di stupro. Moore non l'ha presa benissimo, e ha lanciato un potente sortilegio contro Morrison. Facendogli ricrescere tutti i capelli. O facendolo ingroppare da un demone serpente. Una delle due.

52 commenti:

  1. Resto sempre molto affascinato dal fatto che dopo millemila puttanate che sono accadute nell'universo Marvel tu riesca ancora a starci dietro... io ho mandato tutti a quel paese un paio di anni fa e adesso ne compro uno a caso ogni tanto e se capisco qualcosa bene, altrimenti ho sprecato giusto un po' di tempo

    RispondiElimina
  2. Quanto mi fa schifo Ramos...ma perchè non si mette a disegnare manga di serie C ?

    Orrendo Hulk, ma proprio orrendorrendorrendo

    RispondiElimina
  3. Sicuro che non ci siano scene di stupro in Tom Strong?

    RispondiElimina
  4. Mi accodo a chi dice che è pressochè impossibile seguire la continuity dei comics Marvel oggigiorno. Io sono, anagraficamente parlando, un figlio della generazione Star-Comics ma poi un contrattempo chiamato matrimonio e una complicazione chiamata figlio mi hanno tenuto distante dai comics per diversi anni. Ho acquistato erroneamente un volume brossurato da edicola e adesso sto impazzendo per raccapezzarmi... Almeno i disegni non sono superdeformed come 15 anni fa...

    RispondiElimina
  5. Tornando seri....quel'é il migliore tra Pes2012 e Fifa2012?

    RispondiElimina
  6. Eh no ora devi dircelo, quest'anno PES rischia seriamente di effettuare il controsorpasso o FIFA continua a dominare?

    RispondiElimina
  7. Doc ne approfitto per farti anche un'altra domanda -probabilmente te l'hanno fatta miliardi di volte ma sono un'antrista di adozione relativamente nuova, perdonami :p-
    Tu i fumetti li segui in contemporanea con le uscite americane? Se si come fai? Li leggi su Internet o hai la fortuna di avere un fumettaro che tratta import?

    RispondiElimina
  8. Ma riguardo il pizzo di Hulk... Riflessioncina supernerd: volendo dimenticare un momento il Maestro (l'Hulk alternativo e cattivo di "Futuro Imperfetto")... Recentemente ci avevano dato a intendere tacitamente che la "trasformazione gamma" rende automaticamente imberbi. Hulk Rosso dovrebbe avere dei bei mustacchi, dal momento che il suo alter ego umano Thunderball Ross continua a sfoggiarli. Invece no. Insomma, i peli facciali sembrano ritrarsi o cadere durante la metamorfosi in hulkoide. Salvo poi ricrescere in modo fulmineo una volta tornati umani.

    O no? Il look di Hulk (o Rulk) barbuto o meno è forse influenzato dai gusti del soggetto gamma in esame? Piccola curiosità: questa sciocchezzuola è presente anche nel film televisivo "La morte dell'incredibile Hulk" (l'ultimo a essere interpretato da Lou Ferrigno e Bill Bixbi). Infatti, quest'ultimo all'inizio del film porta una barba incolta che scompare non appena avviene la trasformazione in mostrazzo verde.
    Il tabù supereroistico per i peli facciali (impensabili quando ero ragazzo io e gli eroi di carta erano tutti lisci, levigati e profumati)mostra i segni del tempo... o si ricicla in modo sempre più illogico?
    Comunque concordo. La Marvel è qualitativamente in caduta libera.

    RispondiElimina
  9. Dopo Blackest Night solo Invincible mi è parso degno di nota, anche se non è strettamente un fumetto supereroico.

    RispondiElimina
  10. No, davvero, ci vuole la tua pazienza a stare ancora dietro a codesti mongoloidi.

    RispondiElimina
  11. Secondo me il VERO problema del fumetto supereoistico americano l'ha beccato in pieno proprio Alan Moore http://www.guardian.co.uk/books/2011/jul/25/alan-moore-league-extraordinary-gentlemen
    (penultima domanda)

    La realtà è che sia Marvel che DC hanno spostato il loro core business sui film ed hanno relegato i fumetti in un angolo buio di marketing per 40enni nostalgici.
    Sul medio periodo credo che anche nei film succederà la stessa cosa: la Marvel si va infognando in continuity, crossover e reboot; la DC non riesce a beccare un personaggio che incassi oltre a Superman e Batman.

    E' un'isola ristretta dove si stanno accoppiando tra di loro da troppo tempo.

    RispondiElimina
  12. Mi sa che quello non è Hulk, ma il figlo Skaar, aveva già capelli lunghi e look zingaro, avrà aggiunto il pizzetto perchè non era tamarro abbastanza

    RispondiElimina
  13. Io spero che quello sia Skaar e non Hulk... ma quello è il meno, io non ci credo a questa saga - Spider-Island - dove hanno tutti i poteri da ragno e soprattutto non voglio credere al ritorno di Ben Reilly! Dai cazzo, no... che poi Doc, tu hai letto la recente sotria "Un momento nel tempo"? Quesada è riuscito a rendere ancora più ridicolo "Soltanto un altro giorno"...

    RispondiElimina
  14. Per me Morrison ha chiaramente espresso quel parere dopo aver letto Siege. E comunque passiamo al pagellone in stile Gazzetta delle
    storyline attuali:

    * Spider-Island finora non è malaccio. A parte la scelta dello Sciacallo come cattivo che è non di serie B, ma proprio di serie ROTFL.

    * Fear Itself si può riassumere con una sola parola, citando il buon Frengo E.Stop: "Mazz't!". E siamo già oltre i 2/3 del maxi-evento.

    E, giusto per ribadire l'idea che hanno in casa Marvel della continuity anche durante un solo maxi-evento annuale, sto ancora recuperando roba di Dark Reign. Per dire. E ora torno a leggere Flashpoint...

    RispondiElimina
  15. Doc, Alan Moore, il sortilegio, lo ha già fatto e la conseguenza è stata che Morrison ha scritto "Il Ritorno di Bruce Wayne" -__-

    RispondiElimina
  16. Ma non si era letteralmente squagliato Ben Reilly ?

    Se le aziende di comics contiuneranno a cercare la quantità piuttosto che la qualità è chiaro che faranno uscire materiale sempre più scadente, qualsiasi media usino. Dovrebbero piuttosto puntare su storie mirate e qualitativamente superiori, incentrate su argomenti meno idioti, vedi il complesso del Dio di Superman e le paranoie fasciste di Batman.
    La Marvel ormai si è persa ma d'altronde è della Disney ora, un azienda che si era già persa vent'anni fa.

    P.S.: Condivido il tuo odio incondizionato verso gli spammer russi.

    RispondiElimina
  17. Per Aucool e chiunque altro me l'abbia chiesto: non seguo più regolarmente le testate Marvel. Compro archi di storie, quasi sempre in originale. Ogni tanto (come ora) pesco in fumetteria o dallo store digitale Marvel qualche numero per vedere come vanno le cose.

    Quanto al Pimp my Hulk, in un'intervista leggevo sieri sera che potrebbe essere effettivamente Red Hulk. Ma il tizio Marvel intervistato faceva il giovincello scherzoso, quindi vai a sapere.
    Chi ancora non sa chi sia Red Hulk, invece, lasci perdere e si risparmi la sofferenza.

    RispondiElimina
  18. Ah, dimenticavo: PES. Quest'anno ci sta il Palermo.

    RispondiElimina
  19. COntento per Reilly.
    Ma per me il Marvel universe si ferma con SPidey che persa la figlia si ritira e la mega scorribanda in cui tra Iron Man e Cap.America il secondo ci lascia le penne.
    Poi tutti si accorgono che da minimo 20 anni di universo marvel, ci stanno in giro 50enni vestiti con costumi ridicoli, che sono troppo grandi per fare gli eroi, e gli unici che rimangono ad andare in giro di color improponibili addosso rimarranno i vigilanti e i pazzi.

    FINE

    RispondiElimina
  20. Effettivamente Morrison , dicendo che i comics di super eroi sono alla frutta, ha fatto la figura di Monsieur Lapalisse.
    E sempre evidentemente , parlando dell' ossesione di Moore di ficcare stupri in ogni sua storia, non ha mi letto Go Nagai.
    Lì si che ne avrebbe da dire.
    Sayonara.

    RispondiElimina
  21. Ora che ci faccio caso: Doc, ma quello nel promo di Shattered Heroes è Beta Ray Bill? Sempre più ROTFL.

    RispondiElimina
  22. su ben reilly mi verrebbe da dire che la mia generazione -- insomma, quelli che erano regazzini negli infausti anni 90 -- è entrata nella stanza dei bottoni, o quantomeno è diventata un target rilevante per la marvel, diversalmente non mi spiego il ritorno di quello che all'epoca credo sia stato in assoluto il personaggio più disprezzato dai lettori (il costume non aiutava). a me, come tutti quelli che hanno iniziato a leggere l'uomo ragno e lui era già lì, il ragno rosso non ha mai dato alcun fastidio, per quanto fosse difficile credere che avrebbe seriamente preso il posto del parker nazionale: come spalla mi farebbe piacerissimo rivederlo (ammesso che torni davvero, eh)

    RispondiElimina
  23. Ma dai, K... Ben Reilly era un fallito del cazzo.

    Ricordo che ripresi in mano spider-man dopo una sosta di un annetto, e me lo trovai lì, a saga appena iniziata... oddio.

    RispondiElimina
  24. Ma perché, quella storia di Ben Reilly che se la fa con la figlia dell'assassino dello Zio Ben?

    Io, comunque, Ben Reilly me lo trovo davanti tutti i giorni. Come detto e ripetuto, su una parete dello studio c'è appesa la tavola di Castellini con Superman e l'Uomo-Ragno da Marvel vs DC 1. Solo che Superman c'ha i capelli lunghi. E Spidey il costume di Reilly.
    Epic Fail.

    RispondiElimina
  25. quello dietro col bastone da mosè? non ha la faccia abbastanza equina. Un Gilgamesh riciclato dai Vendicatori Anni 90?

    RispondiElimina
  26. Quel tizio lì sulla sinistra, quello con la mazza, potrebbe benissimo essere il nuovo dio del tuono, Tanarua. Perché sì, ci sarà un nuovo dio del tuono. Non guardate da questa parte.

    RispondiElimina
  27. In quanto a stupri, ad un certo punto ci dava dentro anche il nostrano Giancarlo Berardi: nelle storie di Ken Parker degli anni 90 ce n'era almeno uno praticamente in ogni episodio.

    RispondiElimina
  28. Dopo che con la saga di soldato d'inverno hanno riportato in vita Bucky Barners e con secret invasion mandato a puttane quanto mostrato su new avengers di spiderwoman (e riportato in vita mimo per la gioia di occhi di falco... che non era morto? si ma era stato riportato in vita in house of m)...


    senza parole!

    RispondiElimina
  29. "Perdido ha detto...

    Ma riguardo il pizzo di Hulk... Riflessioncina supernerd: volendo dimenticare un momento il Maestro (l'Hulk alternativo e cattivo di "Futuro Imperfetto")... Recentemente ci avevano dato a intendere tacitamente che la "trasformazione gamma" rende automaticamente imberbi. Hulk Rosso dovrebbe avere dei bei mustacchi, dal momento che il suo alter ego umano Thunderball Ross continua a sfoggiarli. Invece no. Insomma, i peli facciali sembrano ritrarsi o cadere durante la metamorfosi in hulkoide. Salvo poi ricrescere in modo fulmineo una volta tornati umani."

    un bel risparmio di ceretta per she-hulk

    RispondiElimina
  30. Il ritorno di Ben Reilly sarebbe la prima bella notizia che mi arriva dal Marvel Univers da 15 anni a questa parte.

    Believe!

    RispondiElimina
  31. L'avevo buttata lì in un post dedicato al nuovo film del Ragno.

    Per me il vero sputtanamento della saga del clone è derivato da due fattori:

    1) Maximum Clonage

    2) la lunghezza tritamaroni


    Poteva essere un'ottima occasione per rinnovare la serie. Parker a godersi la moglie e a crescere la figlia a Portland, magari con qualche comparsata di tanto in tanto. Reilly, clone, che erdita i lanciaragnatele.

    Io non sono un espertone, tra l'altro il mondo dei comics lo seguo solo di striscio, solo attraverso blog come questo da diversi anni ormai, ma ciò che mi ha stufato davvero del fumetto americano (o meglio, del fumetto supereroistico americano) è questo ciclo continuo di rinnovamenti gattopardeschi.

    Mai nessuno che una volta abbia avuto le palle di lasciar tutto com'era diventato. Io ero un fan del Ragno e su quelle pagine ho visto risorgere chiunque. Gli unici sfigati sono zio Ben, il capitano Stacy e la figlia. Anche se questa, almeno, l'avranno clonata una quarantina di volte. Mentre tutti gli altri sono sempre risorti in qualche modo (ecco, forse Kraven no, ma hanno tentato di farlo rientrare dalla finestra almeno un miliardo di volte).

    E fosse solo un problema dell'Uomo Ragno. Reed Richards muore ma, ah, no, era solo stato teletrasportato via da Destino. Superman muore, ah, no, si rigenera con l'energia del sole. A Batman spezzano la schiena, ma il tempo di metterci un po' di Asonil e Bruce Wayne torna a sgommare sulla batmobile.

    La realtà è che gira e rigira, si torna sempre allo status quo. Non so, sarà che vendono sempre di meno e quindi si prendono paura e pensano che l0unica cosa da fare sia tornare allo status quo, all'idea originale. Che un Uomo Ragno adulto con problemi d'adulto la gente se lo schifi, perchè tutti lo vorrebbero forever and ever un liceale, con la zia rompipalle, l'aria sfighé ecc...
    E secondo me è anche questo che sta fottendo tutta la baracca.

    I manga, in genere, hanno un inizio e una fine. La storia comincia, poi finisce e se ha avuto successo entra nella leggenda. E i jappi ci lucrano all'impossibile con reebot e compagnia cantante.

    Secondo me, o fai così, oppure crei un mondo con una vera continuity dove le idee non sono acqua.


    UN FAVORE GRANDE, GRANDE, VI PREGO!
    Credo che una delle tante occasioni mancate sia stata Civil War. Qualcuno, accidenti, avrebbe la bontà di spiegarmi come va a finire? Cioè, l'atto conclusivo della saga, di fatto, quale sarebbe? Il patto di Peter con Mephisto che resetta tutto e nessuno si ricorda più di sta puttanata?

    RispondiElimina
  32. Ebbene lo ammetto: Ben Reilly mi piaceva un botto @.@

    ...avevo anche 12 anni ;D

    Cmq l'idea era carina e se non fosse stata abusata -c'erano VAGONI di cloni: Ben, uno stupido con il costume dello Sciacallo, Kaine, Ragnocidio (!!), lo scheletro nella ciminiera - e. I fosse stata una qualche programmazione avremmo avuto bei risultati.

    Cose positive:
    JM Dematteis. Che ha inserito nella Saga del Clone la morte di Zia May (stupenda), Traveller, Scrier e scagnozzi, la mini Spiderman Redemption con la storia di Kaine

    Kaine. In pratica Venom 2.0, solo + sfigato come storia personale. E con poteri + fighi. E (ancora) con la suddetta mini Redemption.

    Il rapporto Peter/Ben. Davvero ben fatto, da fratelli.

    Il ritorno di Norman Osborn.la storia in sè è favolosa. Peccato che in seguito sia stato caratterizzato come un tarocco di Lex Luthor e non come lo stupendo schizofrenico che era in origine.

    RispondiElimina
  33. @SCIUSCIA ma io parlo per quelli che hanno comprato il loro primo numero dell'uomo ragno e il Reilly era già lì che spadoroneggiava (e mi pare di capire che non sono l'unico qui. ciao ragazzi tutto bene a casa?). io capivo benissimo il fastidio dei fan di vecchia data che si sentivano dire dopo settant'anni "ah no ma il vero uomo ragno è un altro" ma per chi aveva una decina d'anni non faceva davvero molta differenza, capisci? io proprio non riesco a prenderlo in antipatia.
    e comunque voi haters avete avuto la vostra soddisfazione, mi pare. in una sola storia Reilly è stato perstato a sangue, preso in pieno da un'esplosione, trafitto dall'aliante di goblin, precipitato da un grattacielo e decompostosi in una pozzanghera di melma. all'epoca la presi un po' male, ora la cosa mi fa abbastanza ridere da tanto è emblatica della paura fottuta che è presa agli editor di fronte all'idea di cambiare qualcosa nell'universo Marvel...

    RispondiElimina
  34. @ K



    Ecco, io pure all'epoca avevo sui 12-13-14 anni più o meno e credo che la cosa forse più difficile da digerire fosse proprio quella, l'idea che Reilly fosse l'originale e quindi per circa 20 anni in realtà si fossero seguite le imprese di una copia. La cosa poteva anche avere il suo fascino, ma obiettivamente l'avevo digerita a fatica io, figuriamoci uno che aveva masticato più ragnatele di me (anche se io il ragno ho cominciato a seguirlo che avevo 8-9 anni, quindi non funzia proprio il discorso "eh, ma perchè quando ho cominciato a leggerlo c'era già il biondo", almeno per me).

    Poi a me il costume piaceva. Parecchio. E anche ora, che son diventato più tradizionalista, ritengo una bella reinterpretazione dell'uniforme originale.

    Forse, col senno di allora e di adesso, la cosa che meno mi è piaciuta di quella parentesi è che, alla lunga, Ben Reilly divenne in tutto e per tutto un Peter Parker II, perdendo quella specificità da ranagade che gli dava il suo fascino. E Kain spaccava di brutto, comunque.

    RispondiElimina
  35. "L'unica costante è il cambiamento" l'ho letto in un fumetto, era di Morrison, erano i new X-Men...

    ...erano tempi strani ed era tanto tempo fa, e sono pronto a scommettere che tutto sia tornato alla normalità.

    RispondiElimina
  36. TeraPeta: mica tanto ;)

    K. , Robin: il problema è che quell'idea di metter da parte Peter Parker e venti (trenta) anni di storie poi l'hanno ripresa. Usando lo stesso Peter Parker al posto di Ben Reilly.

    RispondiElimina
  37. (sospiro-di-delusione-et-amarezza -che-non--finisce-più) Mamma mia, sto pensando seriamente di mandare al vespasiano Spiderman e marvel-compari in blocco!!! Ma si può...?! Sta politica di fare 400 Mega-crossover all' anno ha veramente rotto!!!

    RispondiElimina
  38. Doc,


    ma lì più che altro hanno resettato (no buono), non cambiato.
    Non c'è stata vera evoluzione.

    Hanno fatto una puttanata galattica e hanno riportato Peter allo stato di scapolone d'oro con la zia rompicojones al seguito (che poi l'avevano già fatto altre volte, solo che stavolta hanno optato per un modo più drastico e cazzaro).
    Potessero lo farebbero anche tornare in dietro nel tempo a quando andava al liceo.

    Secondo me invece dovevano fare una mossa tipo quella usata su Ultimate Spiderman. E la saga del clone era il momento migliore per aver le palle di farlo.


    Comunque, sto CIVIL WAR, com'è che finisce? Che in seguito al patto con Mephisto nessuno si ricorda più della legge di registrazione ecc...?

    RispondiElimina
  39. Finisce che Cap, vedendo i danni provocati dallo scontro, decide di arrendersi proprio quando i suoi erano a un passo dalla vittoria. Gli altri lo seguono, Cap viene arrestato e gli sparano. L'amnestia e il lutto uniscono di nuovo tutti quanti, pciù, mannaggia al diavoletto che c'ha fatto litigar.

    RispondiElimina
  40. Ah, ok, mi sfuggiva il passaggio dell'amnistia...
    Anche se penso che comunque restino, almeno sul versante Ragno, delle cose un po' difficili da incastrare.
    Tipo, uh, cazzo ci fa lì Harry Osborn???

    RispondiElimina
  41. Harry? Ha spiegato tutto "Soltanto un altro giorno"

    http://it.wikipedia.org/wiki/Harry_Osborn

    Anche lui era in Europa. Quando uno sparisce per un casino di anni, nel Marvel Universe, è da qualche parte in Europa.

    RispondiElimina
  42. eh allora postilla..
    civil war finisce che cap si arrende gli sparano e moure... ma manco un anno e mezzo si scopre che non era morto morto, ma il suo spirito era a spasso nel tempo, mentre nel corpo di cap voleva entrare il teschio rosso ma dopo la solita lotta nella psiche di cap, steve si riprende il corpo, il teschio rosso decede, la figlia del teschio resta sfigurata e diventa il nuovo teschio, soldato d'inverno ossia Bucky diventa il nuovo capitan america, e steve "cap" rogers diventa colonnello america! (senza scudo, senza cappuccio con le alette) ma carismatico come sempre guarda i vendicatori vecchi e nuovi e spara un: "guagliò, oh regno oscuro di hosborn ha da finì!" e zack tutti ad agasgard a darsele di santa ragione...
    ah loki muore, ma 2 mesi fa l'han già riportato in vita.

    RispondiElimina
  43. @Doc
    sfondi una porta aperta, proprio perché all'epoca non mi dispiaceva affatto che il Reilly desse il cambio a Peter, One More Day mi fa ancora più schifo. in pratica gli autori hanno voluto ottenere la stessa cosa (un uomo ragno "ringiovanito") con una storia che è un milione di volte più cretina, schiacciando reset perché non avevano il coraggio di far succedere UN CAZZO DI QUALCOSA nella vita di peter parker

    RispondiElimina
  44. Andatevi a vedere Spiderman xxx che è meglio!

    RispondiElimina
  45. Comunque rileggendo i vari commenti degli utenti, non e' neanche tanto difficile capire i motivi dello scontento verso i comics.
    Dico solo, in quanti cazzo e' che siamo a voler vedere quella vecchia di merda di zia May sepolta per sempre? Penso tanti,troppi.E' cosi' fondamentale nelle trame?No. Tutti abbiamo vissuto dei lutti nella nostra vita, e' giusto che pure Peter affronti questa avversita',senza che torni in vita la megera il tempo di aver seppelito la bara.

    La gente vuole emozioni non prese per il culo.Steve Rogers e' morto.Cazzo Cap rappresenta l'america,il fatto che muoia e' un evento importante.Non puo' tornare in vita come niente.

    Jhonny storm e' morto, ma gia' all'annuncio della morte di uno dei componenti, si facevano scommesse su quando inl prossimo lazzaro fosse tornato a calacare la fantasticar.

    Non si fa cosi'

    RispondiElimina
  46. @ Perdido

    Hulk ha dimostrato di potersi far crescere la barba (e i capelli) a proprio piacimento
    nella storia di Peter David "Capro espiatorio", dove appunto assumeva (per finta) l'identità del Maestro per scongiurare una guerra nucleare (ovviamente...)

    Ci riesce perché, fondamentalmente, è un mutaforma, tant'è che in un'altra storia di Peter David viene mostrato che la sua biologia cambia automaticamente per adattarsi ad ambienti estremi
    (ma non so se altri autori a parte David abbiano approfondito questo punto)

    RispondiElimina
  47. scusate lo spoiler, ma a proposito di morti/non morti, cicli narrativi senza senso, continuity a minchia & look zingari: parliamo dell'ultimo Destino con armaturina bianca e mantellino bianco membro di FF?

    RispondiElimina
  48. Caro Doc,
    Inizi dalla fine
    -Il dr Destino fa parte dei FF ?
    Orrore. Come Magneto che da super cattivone diventò buono e guidò i mutanti, poi tornò cattivo e poi fortunatamente ( per me) ho abbandonato tutte le collane mutanti e non ne ho saputo più nulla.
    -La saga del clone? Stronzata eccessivamente prolungata che indicò l'ssoluta mancanza di coraggio della Marvel.
    -Spiderisland ? Bella idea complimenti. La prossima che prevede ? che tutti i super eroi siano morsi da un maiale geneticamente mutato in modo da acquisire i poteri di Spider hammer?
    -i tanti crosso over della Marvel dimostrano che veramente la ex casa delle idee è alla fine, Ma come dici tu, caro Doc, è una gara a chi fa peggio con la Indistinta Concorrenza.
    -i tuoi giudizi sul modo in cui Spiderman è stato gestito negli anni e in particolare da Chiattone Quesada ti stanno trasformando nel mio dio del forum
    Infine, è ovvio che nei comics statunitensi , tranne rarissime eccezioni, i mutamenti sono solo temporanei e lo dobbiamo accettare perchè questi fumetto devono andare avanti all'infinito, mica sono manga o minisrie.
    Ma almeno alla base ci siano delle idee che vengano sviluppate in modo perlomeno decente.
    Non penso di chiedere troppo.
    Per fortuna che da qualche anno per me c'è la Bande Dessineè e Dago e alcune serie italiane.
    Saluti

    RispondiElimina
  49. Non ho mai seguito i comics, ma ho sempre letto con gusto questo genere di articoli sui blog, per sapere cosa mi stessi perdendo!
    Io proporrei di mostrare i video di italian spiderman alla marvel, magari hanno un'ispirazione!

    RispondiElimina
  50. la cosa non mi sorprende... ormai...
    tutto fa brodo...
    TRashissimo il nuovo Hulk!

    RispondiElimina
  51. Ma davvero a qualcuno importa se she hulk ha i peli sulla ...? Mi pare una domanda proprio stronza, nel senso che alla Marvel ormai ogni autore che arriva fa quello che cazzo gli pare... Lo faceva già grant morrison dieci anni fa (sabretooth che beve con wolverine dopo che si erano quasi ammazzati due mesi prima). Se poi un idiota qualsiasi può dire che la vecchia di merda morta sulla più bella storia Dell uomo ragno di sempre era un clone, beh.... Figuriamoci se stanno qui a pensare ai peli

    RispondiElimina
  52. Tom Strong? ... o Morrison ha fatto una battuta, o Albrecht non esiste ... :-(

    RispondiElimina

I commenti anonimi vengono eliminati dai filtri antispam e, nel caso superino i filtri, irrisi ed eliminati uguale: non usateli.

Related Posts with Thumbnails