domenica 27 febbraio 2011

12

Sampdoria-Inter, 0-2: dopo il gol di Rafinha, per i blucerchiati arrivano quelli di Rapinha

Wesley: cosa gli vai a dire a uno con una moglie così?
Per rintuzzare gli assalti alla zona alta della classifica da parte della Rubentus, reduce da un sontuoso 0-2 sul Bologna, L'ImmensInter sbarca a Marassi con una formazione terremotata e un solo risultato utile a disposizione. Ora, andrà detto che gli ultimi due incontri con la Sampdoria non li hai visti. A settembre 2009 perché eravate in un albergo fuori Tokyo e un po' ai confini dell'umanità per il TGS e la stavate guardando in streaming a uffo sui siti cinesi sul MacPro di Sole ma poi erano le due e ti era venuto sonno. Al ritorno, la sera del pareggio a reti inviolate strappato in 9 con le unghie e con i denti e i fazzoletti bianchi, eri di nuovo in volo per Tokyo e te l'ha raccontata il giorno dopo sempre Sole su MSN. Questa sera eri a casa tua, non in Giappone, ma in campo c'era in compenso un giapponese. Al posto di Maicon. Non è una barzelletta [...]
Quella della morte di Ranocchia era fortunatamente una notizia ampiamente esagerata (cit) e il centrale segaligno è al suo posto accanto a Lucio. Addirittura con un colorito in volto un po' meno bianco cencio del solito. Nel primo tempo si tira in porta giusto due volte, ma sono due sfiatelle di Eto'o innocue. La Samp invece, schierata con uno spregiudicato 10-0-0, colleziona sulle ripartenze un palo di Poli (e sì, sembra una roba da Il Bersaglio della Settimana Enigmistica) e un paio di azioni fagiolatissime in aria tipo calcio messicano a il meglio di Mai Dire Gol. Zero a zero, tutti negli spogliatoi e sugli spalti grande festa per la pattuglia di tifosi nipponici. Che forse sono di una scuola calcio, ma di sicuro hanno tutti la stessa età, la stessa faccia, gli stessi capelli e la stessa giacca antivento. Quella DEL MANCHESTER UNITED.
Nella ripresa la musica non cambia: idee zero, verticalizzazioni zero, occasioni per la Samp una, e pure bella grossa. Al ventesimo Leonardo decide di buttare nella mischia anche Pandev, e la sostituzione richiede almeno dieci minuti. Il tempo di far arrivare dal centro di Genova i responsabili dalla Soprintendenza per i beni archeologici.
L'ingresso in campo del macedone
Ma quando meno te l'aspetti arriva il gol-paura-a tradimento su punizione di Wesley, l'uomo delle cucine Snaidero, e la gara cambia volto. Di Carlo mette dentro alla disperata Macheda e Bambocciny, l'olandese Yolanthe prende il palo con un'altra punizione e Curci para due tiri a Eto'o ma non il terzo, a tempo scaduto. Due a zero, tre punti e meno due dalla Moron AC, poi domani si vede. Ah, nel dopopartita Wesley rilascia la prima intervista in italiano: parla come Topo Gigio. Ilaria D'Amico patrimonio dell'umanità.

12 commenti:

  1. che palle aver perso o anche solo non aver pareggiato contro la juve.
    pandev ex giocatore.
    aspettiamo domani...

    RispondiElimina
  2. Che palle perdere così.
    D'accordo, noi si è fatto poco, ma in confronto al NULLA dei Campioni dell'Universo...verso la fine eravate Provinciale schietta.

    RispondiElimina
  3. Ordog, io lo ripeto: a Maggio staremo a roderci le mani per aver perso lo scudetto facendo un punto in due gare contro quella banda di mongoplettici.

    E per aver giocato solo il girone di ritorno, ok.

    RispondiElimina
  4. Fattanz, magari sempre Provinciale, la Provinciale quando serve riporta il pareggio. E se avessimo pareggiato quelle perse... magia, saremmo primi col Milan.

    RispondiElimina
  5. Cidobbiamocrederci.
    E poi mi son dimenticato di parlare dell'EROICA prestazione di Yuto.

    RispondiElimina
  6. Solo due goals in 90 minuti? :)

    C'è chi ne fa 7 nello stesso arco di tempo!!! ;)

    RispondiElimina
  7. Siete bianconeri, Marte. Quindi: il male.

    RispondiElimina
  8. un noto attore australiano28 febbraio 2011 12:07

    3 punti d'oro in cascina. mancava il prof aka king of butchers/pigs e s'è sentito.Froggy meglio di lazzaro,ma dietro si balla ancora troppo il ballo di san vito versione speedmetal (cit.). è crisi inter!

    RispondiElimina
  9. E andiamo a prenderli!!! Speriamo che stasera il Matador Cavani (core e'napule) ci faccia il regalo. Sciuscia crediamoci!!! Per la Champions no, possiamo schierare la primavera a Monaco per far riposare i titolari.

    RispondiElimina
  10. Il Napoli non ce la farà, non dopo la squalifica mafiosa di 546897648794134897 giornate inflitta a Lavezzi.

    RispondiElimina
  11. il milan potrebbe aver vinto lo scudo stasera.

    sciuscia, a quest'ora potevamo essere a +1 se avessimo vinto entrambe le partite contro la juve, cosa assolutamente alla nostra portata

    RispondiElimina
  12. Come avevo previsto, tre schiaffi a San Siro, per il Napoli, proprio come contro di noi. Avevo azzeccato anche i goal.

    Direi che ieri sera s'è vista chiaramente la differenza tra una squadra che può puntare allo scudetto (Milan, Inter, martoriate dalle assenze) ed una che può ILLUDERSI di poter competere solo perché non ha mai avuto mezzo giocatore in infermeria di quegli 11 tirati lisci lisci che ha.

    Gufavo spudoratamente davanti a Sky, ma onestamente, cosa vuoi dire a difesa di una squadra che regala il primo goal con un rigore da mongoloidi e ne prende altri due perché tornare in difesa su un uomo da solo è una cosa che pare richiedere dalle quattro alle cinque ore..?
    Se non vuoi vincere, ok, non c'è problema, ma non venirci a raccontare che "lotti per lo scudetto".


    "Non è il nostro anno" [autoCIT.]

    RispondiElimina

I commenti anonimi vengono eliminati dai filtri antispam e, nel caso superino i filtri, irrisi ed eliminati uguale: non usateli.

Related Posts with Thumbnails