giovedì 2 dicembre 2010

10

Romanzo Criminale 2, Episodi 5 e 6

Il potentissimo professor Guidobaldo Maria Riccardelli, fanatico cultore del cinema d'arte, apre il dibattito sui due nuovi episodi […]
Dunque. La presenza del fantasmino del Libanese, per quanto questa volta ridotta a un paio di secondi, continua ad essere inutile, stupida e fastidiosa. Troppo poca Daniela Virgilio, e non va bene. Nulla da ridire sui brani usati - come la Vecchia Romagna - per creare l'atmosfera: Cuccurucucu di Battiato e Who Can It Be Now? dei Men at Work. L'attrice che interpreta Donatella è inquietante il giusto. Le magliette della nazionale durante i festeggiamenti per la vittoria del mondiale erano troppo moderne, ma chi se ne fotte, dai. Gran belli. Due episodi gran belli.
Ah, già: questa sera il montaggio analogico ti ha completamente sconvolto! (cit). La parola a vosotros, guagliò.

10 commenti:

  1. complimenti per il blog, finisce subito tra i preferiti.

    RispondiElimina
  2. l'occhio della madre! La carrozzella!

    RispondiElimina
  3. Due ottime puntate, con poche sbavature "cronologiche" a differenza di quelle precedenti. Non avendo letto il libro, le differenze nella trama rispetto al film rendono ogni episodio una scoperta

    RispondiElimina
  4. sempre più bello. Roma e la Storia di Italia sono utilizzate come scenario profondissimo ma appena accennato per dare pieno respiro al mito.

    RispondiElimina
  5. mi è dispiaciuto per il nero, spakkava, dandi sempre più protagonista:

    -sono il maestro-
    e allora hai proprio sbagliato indirizzo perchè io non c'ho proprio un cazzo da imparà

    RispondiElimina
  6. Nelle serie TV, quando riappare all'improvviso un personaggio senza che nessuno ti dica niente, è perché devono farlo fuori. L'attore che fa il Bufalo, BTW, è il più bravo e in parte di tutti

    RispondiElimina
  7. all'improvviso mica tanto aveva gettato un gemito dalla finestra una o due puntate prima :D

    RispondiElimina
  8. Ciao dottor mahnamahmana, concordo, episodi gustosi. E questi imprenditori del nord che riciclano soldi sporchi nel mattone.. uhm, mi viene in mente qualcosa.

    RispondiElimina
  9. Il quinto episodio, quello dei Mondiali, è un verticalismo assoluto. Il Dandi è monumentale, e il Bufalo pure non scherza (che l'attore era ganzo in modo diverso anche come sceneggiatore in Boris).

    RispondiElimina

I commenti anonimi vengono eliminati dai filtri antispam e, nel caso superino i filtri, irrisi ed eliminati uguale: non usateli.

Related Posts with Thumbnails