giovedì 18 novembre 2010

13

Red Riding Hood (Cappuccetto rosso + Twilight + Amanda Seyfried + trama da romanzo Harmony)

Se affidi una fiaba del '600 alla regista di Twilight, il minimo che puoi aspettarti è che ne venga fuori una roba da romanzetto (pulp) d'appendice, con Cappuccetto Rosso che si innamora del boscaiolo. E pure del lupo.
E infatti è ESATTAMENTE questo il canovaccio di Red Riding Hood, film in arrivo nel 2011, nominalmente horror e puttanata di proporzioni cosmiche in pectore. Ma ora parliamo un po' di Amanda Seyfried […]


La vera erede delle sorelle Boccoli
C'è una persona che conosci, una persona di cui per il suo bene ora non farai il nome, che non perde occasione per professare il suo amore per questa attrice esoftalmica dagli occhi grandi e nana dalle proporzioni aggraziate. Attrice che deve la sua popolarità crescente in quel di Hollywood essenzialmente al fatto che
in "Jennifer's Body" limonava con Megan Fox
in "Chloe - Tra seduzione e inganno" limonava con Julianne Moore
e che quando non impegnata a limonare con altre donne ha girato film orribili come quella grande stronzata con la musica degli ABBA in cui una deve sposarsi e tutti si mettono a cantare anziché dare una mano
sì, quello

13 commenti:

  1. Guarda che faccio dei commenti brutti-brutti su Olivia Wilde neeeh, occhio!

    RispondiElimina
  2. Oh, fai pure: non è la mia donna.



    (purtroppo)

    RispondiElimina
  3. Gary Oldman per accettare parti in film del genere deve stare proprio alla frutta. Peccato.

    RispondiElimina
  4. C'ha una faccia da pompini, quella tizia, che lascia fare...

    RispondiElimina
  5. Sciusia, ti prego, il linguaggio. Che poi mi ritrovo tutta la bassa manovalanza del porno, proiettata da google. Pompeeni. Al massimo puoi scrivere pompeeni.
    E comunque: bah.

    RispondiElimina
  6. lasciando perdere le attività ludiche dell'Amanda, ha dei bellissimo capelli, si può dire(Quantità e ø)?

    RispondiElimina
  7. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  8. Silenzio, i tuoi commenti sono scritti nel magico linguaggio dello spam degli orologi? Scherzi a parte, da dove scrivi?

    RispondiElimina
  9. ...e cmq dopo (aver visto)il trailer, si fa ciulhare* anche qui!!!...

    PS.: per la causa effetto di cui sopra.
    PSS.: ho la tastiera che si incricca!
    PSSS.: anche il mio cervello.

    RispondiElimina
  10. Ecco un altro film che mi prenderò la briga di evitare sistematicamente.
    P.S.: potrebbe essere utile un glossario per evitare che gurgle si faccia le cattive idee sull'antro (sempre che non se le sia già fatte da tempo).

    RispondiElimina
  11. il film è stupendpo solo il lupo mannaro stile wolwerine stona c'è da dire che oltr al lupo la vajassa rossa siè fatta anche il cacciatore

    RispondiElimina
  12. Salve antristi. Mi permetto di rispolverare il commento su questo filmaccio che avrete già dimenticato (se siete fortunati) perché oltre che essere un filmaccio non può neanche dire che l'idea di fare un Cappuccetto Rosso orrorifico e immischiato col sesso sia originale. C'è un bel film di Neil Jordan dell'84, "In compagnia dei lupi", che se non avete visto vi consiglio. Non proprio esente da difetti ma realmente inquietante e visivamente ben fatto.
    E a proposito, ho trovato una volta la versione originale della favola di Capuccetto rosso, quella che si raccontavano i contadini francesi prima che arrivassero Perrault e i fratelli Grimm; ed è una cosa malatissima! Cannibalismo, allusioni pedofile e nessun lieto fine. Altro che sta roba da educande di "Cappuccetto rosso sangue". (La si trova citata in "Il grande massacro dei gatti" di Robert Darnton)

    RispondiElimina

I commenti anonimi vengono eliminati dai filtri antispam e, nel caso superino i filtri, irrisi ed eliminati uguale: non usateli.

Related Posts with Thumbnails