giovedì 25 novembre 2010

13

Inter - Twente, 1-0: Benitez rinuncia a Motta, ma forse si mangia lo stesso il panettone

Abbiamo vinto! Abbiamo vinto! Abbiamo vinto! Dice: cosa? No, niente, una partita. E' che non ci si era più abituati. Nella più classica delle serate da vecchia Inter pre-dominio del mondo, 50 tiri in porta per un solo gol, traverse, traverse di quegli altri, Lucio e Materazzi con il mohicano per fare i nuovi Legion of Doom, timidi incoraggiamenti da parte del pubblico, di nuovo Eto'o sulla fascia, forse la prima partita un minimo convincente da parte dell'Uomo Dragster Bamboccinì. Comunque, abbiamo passato il turno, e per come stanno andando le cose ultimamente è notizia da accogliere con cori angelici tipo quelli delle partite di Don Camillo. Ah, il malvagio dio del vulcano degli infortuni non ha preteso per una volta il suo sacrificio di giovani vergini e centrocampisti, e di questo gliene siamo un po' grati. Anche perché i centrocampisti li abbiamo finiti e le giovani vergini valle a trovare, di questi tempi.

13 commenti:

  1. E' piaciuto, oltre a veder giocare un venti minuti/trenta di Inter "buona", il modo in cui certa gente (il capitano su tutti) ha detto coi piedi "porca troia siamo l'Inter ed ora vi faccio vedere come si fa".

    Ah, per la seconda volta in stagione è entrato in campo uno che non sapevo fosse dell'Inter (cioè: non sapevo chi fosse). FORSE abbiamo anche un po' di sfiga, parlando di infortuni.

    RispondiElimina
  2. Nkwanko è il futuro Vieira. Se sia una promessa o una minaccia lo sapremo strada facendo.

    RispondiElimina
  3. Quando vedo il capitano andar ancora via in serpentina a millemila avversari, come quindici anni fa, vivo forte il momento emozione©.
    Di Nkwanko ho apprezzato quegli interventi in tuffo a cosce aperte stile Cicciolina nell'86

    RispondiElimina
  4. Ho visto decentemente il primo tempo e poi mi sono fatto una pera di Pac-Man DX nel secondo, ma... ma mi sembra che sia cambiato quasi solo il risultato rispetto alle partite recenti (che non è poco, certo, grazie al cazzo :D).

    RispondiElimina
  5. Di fatto il tratto comune è che non si segna. Giochiamo con la difesa altissima ma in avanti si ammucchiano occasioni sterili. 39 tiri e un gol realizzato non sono medie da paese civile. Un anno fa partite del genere si sarebbero chiuse con un cinque a zero e avversari costretti a un giro di schiaffo del soldato. E' anche vero però che un anno fa non giocavi con tre primavera

    RispondiElimina
  6. Comunque, e qui vedila come vuoi, per me questo inizio stagione conferma quel che pensavo l'anno scorso su Diego e Snajider: scambiandoli di posto nelle due squadre (l'olandese alla Juve di Ferrara/Zaccheroni, il brasiliano nell'Inter di Mou) il risultato sarebbe stato inverso. Non s'è capito una sega, intendevo che l'attuale Snej mi sembra il Diego della Juve dell'anno scorso, più per demeriti della squadra che suoi.

    RispondiElimina
  7. Milito potrebbe essere il Ruben Sosa dei giorni nostri, ma Wesley no. Wesley semplicemente ha giocato tutte le partite possibili della scorsa stagione e da novembre 2010 non riposa. Cioé, ci sarebbe il permesso matrimoniale di agosto, ma con quella moglie lì si presume, spera, confida abbia riposato pochissimo. Poi sono d'accordo: non girandogli la squadra attorno, si sta prendendo colpe non sue a iosa, tipo tutti quei 4 sulla gazza

    RispondiElimina
  8. Sì ma Diego, secondo ammé, non vale meno di Weslino se messo in un'ottima squadra com'è (era?) l'Inter. Tutto sommato nel disastro Juve del 2009/2010 Diego ha totalizzato tipo 13 assist e 5 gol (vado a memoria), ovvero ha fatto fruttare quasi una ventina di segnature. Mica cotiche.

    RispondiElimina
  9. troppa fatica. benitez i panettoni li ha già finiti

    RispondiElimina
  10. Leggo che nella cittadina letteralmente in culo ai lupi ha segnato 3 gol su 9 presenze. Mica male per un centrocampista, ma solo 9 presenze? Wikipedia poco aggiornato o giocatore già infortunato?

    RispondiElimina
  11. Bo', comunque ditemi quello che volete, ma quando vedo il calcio inglese e tedesco ho due pensieri ricorrenti: 1) perché? e 2) il Cagliari farebbe un figurone.

    RispondiElimina
  12. Lo penso anche io. Ma perché poi ci impappiniamo contro il Cazzenburg FC?

    RispondiElimina
  13. Una volta credevo anch'io che le partite inglesi fossero più intense, giocate più a viso aperto delle nostre. Poi ho iniziato a guardarle.

    RispondiElimina

I commenti anonimi vengono eliminati dai filtri antispam e, nel caso superino i filtri, irrisi ed eliminati uguale: non usateli.

Related Posts with Thumbnails