domenica 21 novembre 2010

28

Chievo - Inter: 2 -1. Pure dalle squadre di quartiere

Eto'o: solo un gol e un BEL COLPO DI TESTA
Il problema, il grosso problema di fondo di quest'anno, è che gestire un ambiente come quello dell'Inter è come portare un pitbull dal veterinario. Le palle. L'unica è tenerlo per le palle.
Un allenatore con la faccia da bonaccione che si ostina a cercare di vederlo mezzo pieno, quel bicchiere in cui non c'è rimasta neanche una goccia d'acqua, è destinato all'origine a fare la fine di un Ranieri qualsiasi. Star lì, senza vincere mai una mazza, a ripetere a scopo svicolativo durante le interviste
- con tutto che è nato a Madrid - vecchi adagi in romanesco. Aò. Maddeché. Anvedi che squadra dimmerda.

28 commenti:

  1. Non c'eri più abituato a queste scene da vecchia Inter, eh doc? :P

    RispondiElimina
  2. sicuramente sono stati fatti un sacco di errori. io non riesco più a guardare le partite, anche perchè cmq stai giocando con la primavera.
    più realisticamente abbraccerei la teoria della pancia piena, quest'anno probabilmente il milan vincerà lo scudetto, naso farà i soliti 25 gol e cose così. improbabile per noi vincere anche il mondiale per club a questi punti.

    RispondiElimina
  3. Più che altro non ero più abituato a tutte queste foto con le mani sui fianchi.

    RispondiElimina
  4. Lì bisogna seccare il preparatore atletico: ha letteralmente devastato la rosa!
    La squadra quando era più o meno al completo ha anche giocato abbastanza bene (anche se a me quel possesso palla a tutti i costi non piace).

    RispondiElimina
  5. Direi che è un insieme di fattori, rosa non rinfrescata, l'allenatore non ha fatto praticamente una richiesta che sia una, società che si crogiola nei trofei vinti, pance piene, preparatore ramengo, mancanza di autoritrismo da parte di Benitez.
    Ci sarà un motivo per cui Mourinho ha preso il volo, sapeva benissimo di aver dato il massimo, poteva solo disattendere le aspettative.

    RispondiElimina
  6. Il nostro preparatore atletico:

    http://t3.gstatic.com/images?q=tbn:ANd9GcTdsgtyAnJTFcPT293pwY1iXOyFFQbzcnCvtH9qAASA_wy3lyoGMA

    RispondiElimina
  7. Boh.

    Non avevo mai ammesso l'importanza del fattore #allenatore# nemmeno dopo il triplete di Mourinho.
    Questo tizio con le pappe rosse da alcolizzato potrebbe farmi ricredere.

    Poi, ok, non finirò mai di dirlo, soprattutto ai milanisti: stiamo a gioca' co' la primavera, tra un po' devono convocare me.

    RispondiElimina
  8. Ci sarà qualcosa per cui è buono il Rafa , no? Ora ce l'avete, che vuoi fartene?

    RispondiElimina
  9. io sostengo anche la tesi che mourinho sia andato al real madrid perchè tanto l'anno prima aveva fatto talmente cagare che anche canà avrebbe fatto meglio. era un modo di pararsi le chiappe.
    ha parlato di sfida, ma la vera sfida era restare a milano e provare a ripetersi.
    ...un ex giocatore come me sa che, a parte 2-3 elementi nel mondo, a certi livelli tutti i giocatori più o meno si equivalgono e l'unica differenza la fanno le motivazioni.

    RispondiElimina
  10. ordog: e tra i compiti di un allenatore, a parte scegliere chi mandare in campo, non dovrebbe esserci appunto quello di caricare i suoi ragazzi?

    Ralph: grazie, giovane

    RispondiElimina
  11. prima o poi doveva piovere
    poi sì come dice il mio maestro sconcerti mou prosciuga le squadre, ma all'inter lo scorso anno anno è andato TUTTO TROPPO BENE, questo per dire che la vera inter sta a metà tra questa e quella del triplete
    lo scorso anno tra gli altri questo eto'o sembrava un giocatore normale, con sneijder e milito da pallone d'oro, no, per dire...

    RispondiElimina
  12. Lo scorso anno Eto'o era SOTTO quello di quest'anno.

    La verità è che quando è il tuo anno, ti deve anche girare un po' bene.

    Per esempio, Milito non è quello dell'anno scorso, e ci sta, per carità... però è anche vero che col culo dell'Inter dello scorso anno, sarebbe già a quota 10 goal, che invece sono i pali e gli "1 cm fuori" che ha fatto.

    RispondiElimina
  13. Che Mou sprema le squadre è vero, e non l'ha scoperto Sconcerti. Ed è anche vero che in una stagione post-mondiale, gente che un anno fa ha giocato TUTTE le partite potenzialmente disputabili come Wesley si ritrovi ora in affanno. Ma l'Heidi di Spagna ci sta mettendo pesantemente del suo. Più che altro il problema è: ok, lo mandi via. E poi?

    Tra un paio di settimane c'è il mondiale per club: che vogliamo fare? Lo buttiamo alle ortiche come la SuperCoppa?

    RispondiElimina
  14. Benitez secondo me è uno dei migiori in circolazione, sia a Valencia che a Liverpool ha fatto miracoli (mi commuovo ancora pensando a Istanbul, Gerrard-Smicer-Xabi Alonso), sta pagando la scarsa forma di alcuni giocatori (Maicon, Sneijder, Milito... e Pandev, ma l'avete visto?) e la sequenza di infortuni imbarazzante, perchè non si può finire una partita con Nwankwo, Mancini e Alibec o comesichiama. Quando gli infortunati rientreranno si vedrà la vera Inter secondo me, anche perchè un paio di partitoni quest'anno gli avevamo fatti, soprattutto in Champions. Anche perchè se mandi via Rafa chi prendi, Novellino?

    RispondiElimina
  15. Il punto è quello, Capee.

    A volte, semplicemente, ti trovi al punto in cui ad andare sul mercato puoi fare solo peggio. E questo capita quando non programmi. E su questo, mi spiace, ma una grossa percentuale di colpa alla poca correttezza "tempistica" di Mou va data.

    RispondiElimina
  16. Ho capito. Ma che Mou sarebbe andato via l'avevamo capito tutti. La società DOVEVA muoversi prima. Se non l'ha fatto, se non ha preso nessuno, secondo me è proprio perché avevano poca fiducia in Don Rafael. A giugno, in ogni caso, arriva Guardiola.

    RispondiElimina
  17. Vero SCIUSCIA, però il Mou ha sempre fatto così (vedi Porto) e probabilmente continuerà a farlo, che sia un discorso di motivazioni o di "mero denaro", quindi un pò lo si poteva prevedere. Responsabilità maggiori sono secondo me della società, non puoi vendere Balotelli e prendere Coutinho (buono ma, acerbissimo) e Biabiany-dragster (cit. Doc). Fra l'altro l'anno scorso abbiamo vinto tipo tutto e i soldoni erano arrivati... un Forlan o un Suarez si potevano/dovevano pigliare.

    RispondiElimina
  18. Io non riesco a rimproverare qualcosa al nostro mercato.

    Voglio dire, se i migliori sono già presi, da te o dagli altri, non ha senso prendere i peggiori ed abbassare la media della squadra, no..? (parlo di presunti titolari)

    Siamo sicuri che un Forlan o un Suarez (diffidare SEMPRE degli "sponsorizzati" da un mondiale) siano meglio, titolari, di Milito ed Eto'o..?

    Su Balotelli: la verità è che un mercato perfetto avrebbe visto la cessione di Milito per 25-30 milioni ed il mantenimento del Balo.
    Ma credi che la gente sia stupida? Il Milito dell'anno scorso quest'anno ha trent'anni, e nessuno si piglia un giocatore che ha toccato l'apice della parabola pagandolo come se fosse ancora in fase di esplosione.
    Così come un Balotelli segnato da un altro anno di bizze ed espulsioni non avrebbe mai più trovato un acquirente a quelle somme.

    RispondiElimina
  19. In tempi non sospetti, dissi che se l'offerta del Real per Milito aveva un qualche fondamento, bisognava venderlo. Al di là degli esiti finora disastrosi oltre ogni più cinerea previsione della stagione in corso, dopo aver vinto tutto DEVI ringiovanire la rosa, o finisci come il Bilan degli ultimi anni.

    RispondiElimina
  20. Dipende.

    Se hai vinto tutto con la primavera, hai gettato i presupposti per continuare a vincere per altri dieci anni.

    Se hai vinto tutto con dei ventottenni che hanno fatto la miglior stagione della loro carriera... sorry, ma grazie tante per l'impegno ed avanti la nuova generazione.
    Solo che la domanda, e la ripeto, è: chi c'è, in giro, di DAVVERO forte?

    RispondiElimina
  21. I nomi, e vado a caso, di Enzo Paolo Krasic e Bale sono stati accostati ai sempiterni colori nerazzurri per mesi. A Mascherano hanno offerto duecento euro e un pieno di nafta omaggio. Delle due una: Moratti sperava di ripetere l'annata 2010 o, semplicemente, ha deciso di non cacciare più una lira, accontentandosi di quanto di buono avrebbe scucito la stagione.

    RispondiElimina
  22. Ecco, per esempio: a me non convinceva nemmeno Mascherano.

    Magari sono di palato fine io, ma perché devo spendere soldi per poi dovermi lambiccare a trovare un schema che preveda come titolari Mascherano ed il miglior mediano del mondo che già possiedo?

    RispondiElimina
  23. Vendere Milito sarebbe stato un colpaccio, col senno di poi, ma a Maggio con la Champions fresca in bacheca (e con Van Buyten ancora a chiedersi dove fosse el Principe) cosa si sarebbe beccata la dirigenza? Pernacchie e sputi in faccia, anche da me. Sulla questione ringiovanimento sono d'accordo su tutta la linea, però di primavera buoni ne abbiamo gran pochi mi sembra, forse Obi. Poi se anche Santon si dimentica di essere il "bimbo d'oro"...

    RispondiElimina
  24. io mi metterei l'anima in pace invece di prendere per il culo Ranieri e la Roma.

    L'inter quest anno fa pena, e la farà fino alla fine dell'anno.

    RispondiElimina
  25. Se me lo dici tu, Simonebravi4real, allora mi fido. Che faccio? Tiro già dentro la bandiera del triplete che ho sul balcone?

    RispondiElimina

I commenti anonimi vengono eliminati dai filtri antispam e, nel caso superino i filtri, irrisi ed eliminati uguale: non usateli.

Related Posts with Thumbnails