martedì 15 giugno 2010

1

Assassin's Creed Brootherhood: 21 cose che potrebbero esservi sfuggite nel trailer

Sei abbastanza depresso per tutta quella Kinect roba. E sai che stasera la situazione non potrà che peggiorare con l'arrivo dei gemellini per Move. Il videogame sta andando a puttane: grazie, Nintendo.
Comunque. L'avete visto il trailer di Assassin's Creed Brotherhood, no? Ma l'avete guardato con attenzione? Siete sicuri di non esservi persi alcuni particolari? Alcuni tipo 21?
Roma. Una folla gremisce una piazza della città eterna. Una folla vestita di giallo e di rosso. All'improvviso un carretto taglia in due la scena. Chi ci sarà al suo interno?
Ah, certo. E' Adriano. L'attaccante brasiliano dichiara subito di aver guadagnato molta grinta e almeno venti chili in più rispetto ai suoi trascorsi interisti.
 
Ma da lontano arriva un uomo cappucciatissimo. Chi nasconde quella maschera? Tigre, ruggito, tigre, eccetera eccetera.
 
Una guardia gli si fa incontro, ma viene subito colpita da una FRECCIA MISTERIOSA!
 
Il tipico cecchino rinascimentale segue la scena dall'alto. Fa per inquadrare il periglioso uomo cappucciato, ma viene colpito anch'egli da una FRECCIA MISTERIOSA! 
 
Nel frattempo tocca alla seconda guardia fare la sua brava figura dimmerda. Perché nel mondo di Assassin's Creed Brotherhood le guardie vanno sempre a coppia, come i carabinieri. Anche per lui, ovviamente, c'è una bella FRECCIA MISTERIOSA!
  
Ezio Auriglione da Forlì (l'abbiamo riconosciuto) si fa quindi largo in mezzo a delle royal guard imperiali di Star Wars...
  
...e fa fuori un'altra coppia di gendarmi appuntati con la sua presa vulcaniana di Spock.
 
Quand'ecco che un'altra coppia di armigeri dell'Arma si avvicina, e viene atterrata da due pugnali vaganti.
 
Dal nulla spuntano però altri soldati. Ezio Auriglione è circondato. Tensione.
 
In cielo si manifesta allora un sinistro presagio per i soldati gialli e rossi. E' l'Aquila, il simbolo degli odiati rivali.
 
La vista del rapace provoca immediati, letali scompensi nelle guardie, memori di quella vittoria regalata all'Inter dai biancocelesti che è costata loro lo scudetto.
 
Sono tutte a terra, in preda a rantoli di morte.
 
Intervengono quindi i carabinieri a cavallo, ed Ezio ne azzoppa uno con un colpo di spada alla Raiden.

Il responsabile dell'ufficio stampa della Roma decide di affrontare in prima persona l'assassino...
 
...ma viene affiancato a sorpresa dal fratello degli animali Edoardo Stoppa e dai suoi amici, incazzati per la sorte toccata al povero cavallo.
 
Solo contro parecchi? See, e quel Brotherhood nel titolo cazzo ce l'avrebbero messo a fare?
 
Ed ecco che infatti spuntano da dietro una tendina non solo il portentoso arciere rimasto ahilui senza FRECCE MISTERIOSE!, ma anche tutto il resto dell'allegra brigata: Little John, Will il Rosso, Vincenzo Iaquinta, Mimmo.
 
"Guerrieri? Giocamo a fare aaa gueera?", urlano Stoppa e gli altri romanisti scagliandosi contro i rivali.
 
"Vi rumpimu u culu!", rispondono i bianchi, facendo ricorso a un vecchio adagio del Trentino.
 
Le due forze si scontrano. E quelli sulla sinistra ovviamente saltano. Perché da quando è uscito il Signore degli Anelli, ogni dannata volta (Troy, 300, Scontro tra Titani, whatever) che c'è un'inquadratura laterale del genere, quelli sulla sinistra saltano. SEMPRE. Che poi spiccare un balzo verso dei tizi che ti aspettano amorevolmente armati di lancia è indubbiamente da perfetti coglioni. Ma vaglielo a spiegare a Peter Jackson e a tutti quegli altri.
 




1 commenti:

I commenti anonimi vengono eliminati dai filtri antispam e, nel caso superino i filtri, irrisi ed eliminati uguale: non usateli.

Related Posts with Thumbnails