venerdì 28 maggio 2010

5

Game & Watch DS collection: amicici miei

Proprio in una mattina di tarda primavera che ti viene il magone che ti rendi conto di avere settemila conoscenti e a stento un paio di amici sparsi nel mondo che al tuo compleanno se non ci fosse feisbuck a ricordare a tutti che giorno è non ti chiamerebbe forse nemmeno tua madre e che quando muori possono organizzare il funerale anche in una chiesetta piccolissima in culo al mondo e senza parcheggio che tanto, proprio in una mattina così, bussa il postino e c'è un pacchetto per lei e firmi qua grazie e la prossima volta scenda, che sennò col cazzo che salgo più fino al secondo piano. E tu sei tutto un grazie signor postino non si preoccupi la prossima volta scendo o se non scendo la autorizzo ad abbandonare i pacchetti sul marciapiede, molto gentile, grazie. Ma lo dici con tono distratto, perché non aspettavi alcun pacchetto e che cazzo ci sarà mai, ti chiedi, in questa busta color nocciola leggera che arriva dalla Germania? Alla fine la apri, e dentro c'è la Game & Watch Collection che Nintendo ti ha mandato in cambio di tipo settemilionidipuntistella, con una letterina scritta da Super Mario in persona che ti promette che sarete amicici forever. Sarà. [...]
I Game & Watch erano come gli scacciapensieri polistil. Però di Nintendo, e molto più fighi. In casa tua ne giravano due. Il primo si chiamava Fire Attack e c'erano gli indiani che volevano appiccare il fuoco a una torre ma tu da sopra la torre ci lanciavi le accette tòmauok e ci gridavi iativinni nculavùa e quelli morivano e non appiccavano più un bel cazzo. Uno di quei giochi di una volta che ora non li possono fare più perché dice che non sarebbe politicamente corretto. Certo, a meno che non ci metti i terroristi islamici che lanciano le bombe, che quelli ne puoi ammazzare quanti ne vuoi in un videogioco e nessuno ti dice niente.
Il secondo era Super Mario Bros, ma quello della serie Crystal, con lo sfondo trasparente. Che se lo tenevi sulle ginocchia dei blugìnz o lo reggevi in mano e il pavimento era scuro, non vedevi una benemerita, infiocchettatissima cippa. Allora per giocarci tu andavi a poggiarlo sul tavolino del terrazzo, che era tutto bianco e così si vedeva alla perfezione. Il primo videogioco tascabile da tavolo della storia.
Ora, qualcuno si chiederà come saranno mai alla fine i tre giochi contenuti in questa collection per DS (Donkey Kong, Oil Panic, Green House). Ma tu non ne hai la più pallida idea, che il gioco è ancora cellophanato e resterà tale. Così tra dieci anni lo vendi a qualche nintendaro all'ultimo stadio con tutta la letterina firmata da SuperMario, e ti ci paghi una vacanza per tutta la famiglia.

5 commenti:

  1. GeneraleTavington28 maggio 2010 21:09

    Tanti auguri..

    RispondiElimina
  2. Grazie, generà, ma sono nato a dicembre.

    RispondiElimina
  3. GeneraleTavington29 maggio 2010 14:14

    Allora ho gia sbrigato anche questa faccenda, cosi poi non mi devo ricordare di farti gli auguri ^^

    RispondiElimina
  4. Se può esserti utile:
    http://www.madrigaldesign.it/gwmania/index.php


    http://www.madrigaldesign.it/sim_it/


    ciao doc!

    crj

    RispondiElimina
  5. Crj: il mio pusher di emulatori preferito :)

    RispondiElimina

I commenti anonimi vengono eliminati dai filtri antispam e, nel caso superino i filtri, irrisi ed eliminati uguale: non usateli.

Related Posts with Thumbnails