venerdì 23 aprile 2010

0

Se questo è un uomo (porcospino ce lo dici a tua sorella)

Se, metti, Sonic non è Sonic, ma un tizio con il nome molto omosex di Vasil.
Se, metti, al posto di Blaze c'è una tizia rossa saltellante che si chiama Vera, come l'acqua minerale.
Sonic Earth, il giochillo in flash Sonic Earth, racconta cosa sarebbe successo se il porcospino blu e la porcospina rosa fossero precipitati sulla Terra a bordo di un ufo e trasformati nei soliti teenager sfighelli da GdR giapponese. Prima tappa (e per quello che ne sai anche ultima: che c'hai giocato solo tre minuti. Che te sei una persona impegnata, mica un deficiente perditempo): Londra... [...]
 
L'omino che un tempo era Sonic corre anche lui a velocità smodata su per quei giri della morte, quegli avvitamenti da Gardaland, i trampolini. Raccoglie stelle al posto di monete, chiede fonzi e gli danno avanzi, ammazza granchi e altri mostrilli saltandogli in groppa con una palla alla Blanka.
Carino? Potrebbe esserlo. Se solo il protagonista non fosse animato a 2 frame al minuto.
Questo esperimento, questo divertissement, questa - diciamolo - minchiata ci lascia peraltro con una serie di inquietanti interrogativi correlati.
E se Zool non fosse stato una formica, ma un ciccio-ragazzino assuefatto ai chupa-chups? Ce la faceva lo stesso a correre? Eh?
E se Superfrog non fosse stata una super-ranocchia, ma un super-principe? La invitavano lo stesso a fare una figura di merda a Sanremo?
E se Speedy Gonzales non fosse stato un topo ma un pornodivo? Ah no, a questa domanda ha già risposto in effetti (peraltro egregiamente, va detto) il capolavoro Spingi Gonzales. Uno dei tuoi film àrd preferiti di tutti i tempi assieme a Pippi Cazzilunghi e A quel culo piace caldo.

0 commenti:

Posta un commento

I commenti anonimi vengono eliminati dai filtri antispam e, nel caso superino i filtri, irrisi ed eliminati uguale: non usateli.

Related Posts with Thumbnails